KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Duro di comprendonio...

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 430
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Duro di comprendonio...

Messaggioda Breve58 » 10 feb 2019, 11:25

Scusate se invecchiando fatico a comprendere certe opere di arte moderna come questa: ma cosa vogliono dire: semafori non ce ne sono, tra l'altro questo cartello dovrebbe essere comprensibile ai guidatori in transito, se ci si ferma a leggerlo si blocca il traffico non essendoci uno spiazzo a bordo strada. Quindi vorrebbe dire che la mia Lucky Explorer d'epoca posso guidarla solo dopo il calar del sole? Ma cos'e' un film di cow boy e indiani? Poi in genere queste limitazioni dovrebbero essere in vigore solo nel periodo invernale. MA PORCO ######## pago un bollo piu' alto di tutti perche' possiedo un euro 0 e posso guidarlo solo di notte? Mavaaderviaeciap!!Immagine

Inviato dal mio HUAWEI CUN-L21 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 12152
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Bat21 » 10 feb 2019, 11:43

A rigor di logica ...in primis un segnalatore semaforico DEVE esserci ...e sulla base della luce impostata, che presumo sia collegata alla soglia d'inquinamento rilevato (a mezzo sonda), i mezzi indicati possono o meno circolare (trattandosi di un cartello di DIVIETO DI TRANSITO).

Resta implicito, da ciò che s'evinca nella descrittiva tabellare, che i mezzi citati POSSANO circolare (nella migliore delle ipotesi, cioè semaforica verde o arancio) SOLO dalle 08.30 alle 18.30; mentre i diesel rispecchianti la normativa E4 possono circolare anche al di fuori di tale orario, purchè dotati di specifica autorizzazione al transito (penso si riferisca ai residenti).

Questo quel che il mio mono-neurone mi ha dato modo di intendere :roll:

n.d.r.

Di norma tali artefatti dispositivi vengono collocati PRIMA dell'ingresso in comuni a grosso transito veicolare, con l'indicazione tabellare posta almeno 400 metri prima di quella semaforica :!:
My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 430
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Breve58 » 10 feb 2019, 12:25

@Bat21: mi sa che essendo un divieto per ragioni di inquinamento il periodo 8,30 - 18,30 sta a indicare il periodo che tutti I veicoli indicati NON possono circolare. Il cartello di divieto precedente, sostituito da questo indicava come orario di divieto per I veicoli piu' inquinanti dalle 08,30 - 12,30 e 14,30 - 17,30 per consentire anche a chi non puo' permettersi di piu' di una fiat uno di raggiungere il luogo di lavoro. E poi era solo nei mesi invernali, e poi era solo da lunedi a venerdi. Io lo trovo troppo restrittivo e anticostituzionale. Con la mia moto d'epoca ho percorso mediamente 1.000 km. all'anno, perche' e' vecchia , delicata e non si trovano piu' I ricambi. Ho inquinato di piu' io? Siamo sicuri? a confronto di una moto euro 3/4/5 che li percorre in un mese? Comunque non demordo: viaggero' tutta la notte, cambiero' il mio nick in "Nightrider" saro' io l'eroe della notte! (citazione film Mad Max) entrero' in citta' all'alba e cerchero' un motel e domandero': " avete una stanza per il giorno?" ma che bel film...

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 12152
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Bat21 » 10 feb 2019, 20:33

Mah ...a mio avviso, resto dell'idea di cui sopra ...la notte serve per far "decantare" l'inquinamento accumulatosi in ore diurne (sempre a mio sindacabilissimo avviso :hand: )

E' poi ovvio che non sia certo la sola tua moto ad "inquinare" ...ma per la legge farebbe parte integrante delle escluse ...qualora sia presente l'indicazione semaforica rossa e fatto salvo, dati alla mano, che inquini PIU' di altri mezzi :!: :roll:

Io l'ho compresa così ...ma attendi ulteriori interventi ...magari quello duro di comprendonio sono io :P

:wink:
My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)

frenkygt
 
Messaggi: 139
Iscritto il: 5 dic 2017, 15:19

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda frenkygt » 10 feb 2019, 20:50

La limitazione alle categorie descritte è dalle 8.30 alle 18.30, quindi o prima delle 8.30 o dopo le 18.30 tutti possono circolare ...nn ho capito se era questa la vostra domanda

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 430
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Breve58 » 10 feb 2019, 21:20

@frenkygt: era solo un mio disappunto. Possedere una moto d'epoca e poterla usare solo quando fa buio, pagando pero' un bollo piu' alto degli altri... tutto qui

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 12152
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Bat21 » 10 feb 2019, 21:49

Se è d'epoca come dici, non di interesse storico, il bollo dovrebbe esser "agevolato" e pari ad € 11,36 ...indipendentemente dalla cilindrata, o sbaglio :roll: :?:
My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)

Avatar utente
Herr Doktor
 
Messaggi: 469
Iscritto il: 23 ott 2018, 21:03
Località: Milano

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Herr Doktor » 10 feb 2019, 21:50

Perché un bollo più alto ? Se è storica paga ridotto oppure è esente. Altrimenti è solo un veicolo vecchio esattamente come una Golf sfiatata anni 90.

Ho due storiche e conosco la materia . Senza polemica

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 430
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Breve58 » 10 feb 2019, 23:24

@bat21 - herr doktor: la mia (costruita in soli 1.000 esemplari) e' considerata di interesse storico e collezionistico (non d'epoca) inserita nella lista che ogni anno l'FMI stila ed iscritta nel registro storico nella categoria " scrambler pre-moderne. Al compimento del 20° anno e' entrata in esenzione ed ho iniziato a pagare il bollo di circolazione (non tassa di proprieta') dai euro 11,36 con la possibilita' di non pagare nemmeno quello in caso di non utilizzo. Poi il governo renzi ha costretto le regioni (ognuna faceva a modo suo) ad abolire l'agevolazione con effetto retroattivo quindi ho dovuto pagare diversi anni arretrati (senza sanzioni). L'importo della tassa di proprieta' per una moto con 70 cv. Euro 0 e' di 131 euro, cifra piu' altra dell'altra mia 1290 Sadv che con 160 cv. Euro 3 paga di meno. Attualmente la mia moto che definisco per comodita' "d'epoca" per non scrivere di interesse storico e collezionistico ha 29 anni e la tassa di proprieta' che andro' a pagare ad agosto (perche' in veneto la scadenza per questo genere di moto e' luglio, difficile da credere ma corrisponde al mese che lo stato ha avuto la meglio sulla regione) sara' anche l'ultima. Nel 2020 entrera' nel 30 esimo anno e rientrera' nuovamente in esenzione, sempre che anche questo governo, o chi ci sara' ,al suo posto non decidera' di abolire nuovamente l'esenzione. Attualmente sotto la pressione della FMI il governo attuale ha concesso una agevolazione salomonica: motocicli di eta' tra I 20 ed I 29 anni se iscritti ad uno dei registri storici possono pagare una tassa di possesso dimezzata, purche' il proprietario faccia annotare sulla carta di circolazione l'avvenuta iscrizione ad un registro storico riconosciuto. Nel mio caso I 65 euro che andrei a risparmiare dovrei spenderli in versamenti di bollettini, spese per la pratica automobilistica, ecc...quindi non sto nemmeno a smazzarmi. Ricordo a tutti coloro che hanno, o stanno comprando una moto "vecchia" che per 20 anni o 30 anni quindi ricapitolando tassa dimezzata per I 20 anni ed esenzione totale per I 30 anni, che non si deve tenere conto del compleanno della moto ma solo dell'annualita'. Per spiegarmi meglio una moto immatricolata nell'89 da quest'anno entra in esenzione anche se la tassa va pagata a febbraio ed il suo 30esimo compleanno avviene nei mesi successivi.

ilbrazzo
 
Messaggi: 963
Iscritto il: 5 gen 2017, 23:54
Località: Busto Arsizio

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda ilbrazzo » 10 feb 2019, 23:56

Tra l'altro io non vedo differenze tra le limitazioni del semaforo arancio e di quello rosso...
L'ottimista dice: "Il bicchiere è mezzo pieno".
Il pessimista dice: "Il bicchiere è mezzo vuoto".
L'ingegnere dice: "Il bicchiere è progettato male perchè ha capacità doppia rispetto a quella necessaria!!!".

Federico

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 12152
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Bat21 » 11 feb 2019, 17:29

@Breve58

Capito ...la solita Italia dalle 1.000 Italie :?

@ilbrazzo

Se per questo ...tra verde, arancio e rosso non cambia nulla, se non l'eventuale segnalazione semaforica inerente la possibilità di transito ...ma anche li ...se il "semaforo" segnasse arancio, che si dovrebbe fare, transitare comunque o attendere il rosso :?: :xx: :doh:

Meno male che qui da me, per ora, tali "segnalazioni a libera interpretazione" non ci sono ancora :drop:
My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)

Avatar utente
misterkap
 
Messaggi: 550
Iscritto il: 28 giu 2012, 16:40
Località: Roma

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda misterkap » 11 feb 2019, 17:33

Sembra un cartello da Area 51 .
Prima di arrivare a comprenderne il contenuto devi rifletterci almeno un quarto d'ora. Un segnale stradale deve poter essere comunicativo e diretto per una facile comprensibilità.
Questo di prima impressione sembra il codice di Hammurabi. Nella sostanza impone dei veti a dir poco vessatori.
Non potendo interdire in modo chiaro la circolazione di certi mezzi, di fatto con un espediente da azzecca-garbugli se ne consente l'uso in una modalità impraticabile e vicino lo zero.
Davvero questi amministratori meriterebbero una medaglia !
Ma vada via il cul!


Inviato dal mio SM-A605FN utilizzando Tapatalk

ilbrazzo
 
Messaggi: 963
Iscritto il: 5 gen 2017, 23:54
Località: Busto Arsizio

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda ilbrazzo » 11 feb 2019, 23:45

Bat21 ha scritto:@ilbrazzo
Se per questo ...tra verde, arancio e rosso non cambia nulla

Non esattamente...
Verde blocca le auto diesel fino a Euro 3
Giallo blocca le auto diesel fino a Euro 4
Rosso come il giallo, non cambia una virgola nè delle limitazioni nè degli orari.
L'ottimista dice: "Il bicchiere è mezzo pieno".
Il pessimista dice: "Il bicchiere è mezzo vuoto".
L'ingegnere dice: "Il bicchiere è progettato male perchè ha capacità doppia rispetto a quella necessaria!!!".

Federico

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 12152
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Duro di comprendonio...

Messaggioda Bat21 » 12 feb 2019, 19:44

Si ...hai ragione ...mi era sfuggita la differenziazione sulle E4 in caso di semaforica verde :oops:

n.d.r.

Però ...azz ...se tutti si fermano per "comprendere" tale arzigogolato segnale ...alla fine scatta il rosso per la coda accumulatasi :wow: :arrow:

My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: 0RS0 e 3 ospiti