KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Cyril Despres: "Ho la formula per vincere la Dakar"

Le Rally...

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Cyril Despres: "Ho la formula per vincere la Dakar"

Messaggio » 05/11/2012, 22:58

Due mesi prima dell'inizio della Dakar, Cyril Despres sta continuando la sua meticolosa preparazione. Il pilota KTM svela quale sia la sua "ricetta" per vincere la Dakar 2013

Immagine

Due mesi prima dell'inizio della Dakar, Cyril Despres sta continuando la sua meticolosa preparazione. Per il quattro volte vincitore della manifestazione, la chiave del successo è in primo luogo una condizione fisica eccellente. Il pilota di Andorra non lascia nulla al caso: si allena nelle più diverse condizioni e in diversi terreni, avvalendosi dell'aiuto di allenatori specializzati. Una volta sulle piste, Despres può così far ricorso alla sua esperienza solida e alla collaudata tecnica di guida per tenere a distanza gli avversari. Nel recente Rally del Marocco, il leader del Team KTM ha battuto il suo rivale e compagno di squadra Marc Coma, ritiratosi a causa di un incidente, ma ha sbaragliato anche tutte le stelle emergenti della disciplina.

Cyril Despres, con il rally del Marocco, è stata completata con successo un'altra fase della tua preparazione. Quanto ti senti pronto per la Dakar?
«Quest'anno, ho deciso un programma di corse meno faticoso. Ho preso parte al Litoral Desafio, che ha contribuito a mettere in moto la mia preparazione, poi il Rally del Marocco, dove mi sa che ero a circa l'80% delle mie capacità. Tutti i nomi principali erano presenti alla manifestazione, vincere è stata una vera e propria iniezione di fiducia, tanto più che, nella mia mente, la manifestazione è stata più simile a uno sprint, mentre mi sento più efficiente sulle lunghe distanze. Nonostante ciò, sono riuscito a vincere, anche se ho dovuto superare un giorno in cui ho perso tempo, ma non ho mai perso la concentrazione».

Il tuo rivale Marc Coma si è schiantato. A te incidenti di questo tipo capitano più raramente. Pensi che questo sia dovuto alla tecnica superiore in questo campo?
«Gli incidenti capitano per le ragioni più piccole, si deve essere molto umili a riguardo. Anche io sarei potuto cadere. In effetti, mi capita in allenamento. Tuttavia, so che il lavoro che faccio è proprio perché non mi succeda in gara. Non conosco molti piloti che si sono rinchiusi, come sto facendo in questo momento, per una settimana in un centro fitness sportivo. Mi occupo del mio corpo, perché è quello che mi permette di vincere le corse e di guadagnarmi da vivere. Comunque è vero che non ho avuto incidenti rilevanti per un lungo periodo di tempo, tocchiamo ferro».

Alcune delle performance dei piloti più giovani stanno diventando più di una minaccia. Avete la sensazione che la distanza tra loro e il duo che hai formato con Coma si stia accorciando?
«In primo luogo, sono felice per la disciplina che ci siano così tanti piloti "ufficiali", sia con Huqsvarna, Honda, Sherco, Yamaha o KTM. Da quando sono stato coinvolto in questo sport, il numero dei piloti non è mai stato così alto. Alcuni puntano in alto, come Barreda, Pesce, Gonçalves, Rodrigues, ecc, ma si può dire che il divario sarà chiuso quando saranno in grado di batterci, fino ad allora, non significa niente. Per il momento, sono competitivi, ma non mi spaventa».

Pensi di aver trovato la formula vincente per la Dakar?
«Penso di aver trovato gli strumenti giusti per vincere: la mia preparazione, la struttura del team, la moto e la mia esperienza. Detto questo, ci sono ancora un sacco di prove speciali da correre prima si possa anche solo pensare alla vittoria! Un'altra cosa è che sto migliorando anno dopo anno. Sto lavorando ancora di più l'aspetto fisico anche se non sto guidando più di tanto. Effettueremo un paio di sessioni di test con la squadra fino al 9 novembre, ma dopo, fino all'inizio della Dakar, le ore che passerò sulla moto si conteranno sulle dita di una mano. Dalla scorsa edizione, ho percorso più chilometri in bicicletta che sulla moto».

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Torna a Regine del Deserto!!

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: 8nuvola6, andrea110574, Bing [Bot], brogio99, Daniele Giustiniani, Davidktm, Elfazius-90, FedeR2R, fedesmr78, Gandalf, Google [Bot], ivanuccio, Majestic-12 [Bot], MSNbot Media, napalmz, RottenPeacock, sgari, Ziobecco84, ziofede

SEO Search Tags

Nessun tag presente nel nostro indice.