KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Marc Coma svela i segreti della navigazione con il Roadbook

Le Rally...

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Marc Coma svela i segreti della navigazione con il Roadbook

Messaggio » 20/12/2011, 21:11

Il campione dei rally su due ruote ci spiega l'utilizzo dei sistemi di navigazione e che utilizza per orientarsi durante le gare



Marc Coma:
"Qui abbiamo il roadbook che ci fornisce ogni sera l'organizzazione per seguire il percorso il giorno successivo. Nella parte sinistra ci sono i chilometri, in quella centrale c'è lo sviluppo della strada che dobbiamo seguire con i vari cambi di direzione. Nella parte destra altre informazioni per interpretare nel modo più rapido possibile tutto quello che incontriamo nella pista.

Usiamo differenti colori per semplificarlo un poco e renderlo di più semplice lettura. Possiamo dire che il verde significa che il percorso è semplice e che non richiede molta attenzione. L'azzurro è un cambio di direzione che invece richiede maggiore attenzione. Il giallo lo utilizziamo per evidenziare alcuni punti particolari che possono facilitare la navigazione e l'arancione per segnare i tratti fuoripista dove l'unicio riferimento sono i gradi di bussola e ilGPS che scrivo il più vicino possibile alle indicazioni. Non bisogna dimenticare che tutto questo lo facciamo mentre guidiamo, cecrcando di farlo il più velocemente possibile.

Una volta che abbiamo colorato il roadbook e aggiunto tutte le informazioni nel modo più semplificato possibile, lo installiamo nella moto dentro il porta-roadbook dove c'è spazio per il rotolo di carta. Poi ci sono diversi strumenti che servono per orientarci.

Il Tripmaster, che sarebbe il contachilometri che ci informa della distanza percorsa e ci permette insieme al roadbook di sapere ad ogni chilometro cosa incontreremo accanto ai cambi di direzione del percorso.
Sopra al porta-roadbook, a destra del Tripmaster, c'è la bussola che indica la direzione che stiamo seguendo, in gradi, e soprattutto quando si è in fuoripista, magari nel deserto aperto, la indicazine da seguire è questa.
Sopra al manubrio è montato un GPS, un GPS molto compatto, ma nel quale si vede molto poco.

Per guidare più velocemente, tutto questo lo gestiamo con la mano sinistra attraverso pulsanti vicino alla manopola sinistra. Con questi gestiamo le funzioni del Tripmaster della bussola e possiamo far scorrere il roadbook, la parte principale della navigazione".

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Marc Coma svela i segreti della navigazione con il Roadb

Messaggio » 20/12/2011, 21:13

Le distanze sono molto ampie rispetto al Nostro Motorally.
Però è la prima volta che noto un roadbook con il secondo decimale cancellato (per non confondersi?).
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Eddy
YMCEddy BraveAss
YMCEddy BraveAss
Avatar utente
 
Messaggi: 11863
Iscritto il: 09/02/2009, 23:13
Località: Felino -PR-

Re: Marc Coma svela i segreti della navigazione con il Roadb

Messaggio » 20/12/2011, 22:41

sì che ascoltato così, dal cortile di casa è semplicissimo, poi però quando devi leggere e capire il roadbook a 130 oll'ora guidando la moto in mezzo al nulla.......... :roll:

il muflone
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 02/12/2009, 0:33
Località: Sondrio

Re: Marc Coma svela i segreti della navigazione con il Roadb

Messaggio » 29/12/2011, 8:13

Buon giorno, per leggere senza (quasi) sbagliare e non prendere rischi basta fare come meì andare piano cosi hai il tempo x guardarti il panorama stupendo, i decimali sull'ico in Africa di solito non si usano ma sul rood almeno al Faraoni ci sono.

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Marc Coma svela i segreti della navigazione con il Roadb

Messaggio » 29/12/2011, 12:10

Certo andare piano è una possibile soluzione, mentre memorizzare almeno il punto (meglio due) successivo a quello che si deve raggiungere è un'altro.
Parlando con Graziani (quando correvo nel motorally) mi ha stupito sentirlo dire che memorizza 7 punti successivi a quello da raggiungere :shock:
Il motorally ha punti MOLTO più ravvicinati (rispetto all'Africa), ma guardando il roadbook i 7 punti senza scorrerlo non si vedono.
Sarà per questo che se si parla di navigazione non ha rivali, mentre se si parla di velocità pura Mancini è un pelo superiore :roll:

L'ultimo anno in cui ho corso, ricordo alla consegna del roodbook alla sera dell'ultima prova (lo ricorderà anche Albe che era con me).
Nel campionato Mancini era davanti di 10punti e poteva amministrare, ma tutto il team Husquarna appena l'ha visto aveva delle facce che dicevano tutto ....
infatti Graziani vinse quel campionato all'ultima prova.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a Regine del Deserto!!

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: 8rick4, Andrea ktm-450, andreac, ant, Bing [Bot], francescotransirico, gabrymoto, Google [Bot], MSNbot Media, Oibaf, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm