KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Test stradale della BMW S1000RR

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

gtmaster
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 07/05/2009, 18:17
Località: roma

Test stradale della BMW S1000RR

Messaggio » 09/04/2010, 10:01

Due giorni fa ho vissuto una giornata campale,avendo avuto l opportunità di provare,nella stessa giornata e sullo stesso percorso,la ducati multistrada (di cui ho già scritto...) e la missilistica bmw ss1000 R.
Arrivo in concessionaria di buon ora e,all atto della consegna,il capofficina mi spiega come impostare i vari settaggi sul display digitale.
prima di procedere nella descrizione è opportuno sottolineare che solo di recente ho guidato nuovamente una maxi supersport su strada aperta al traffico,dopo una pausa di 4 anni quindi,sebbene non mi sia totalmente rincoglionito (ancora... :D ),è bene tenerne conto.
Parto con la mappatura "rain".
Il motore è docilissimo,e l on/off è totalmente assente.
La posizione di guida è tipicamente costrittiva,le pedane sono un filino avanzate,per i miei gusti,ed i semimanubri davvero piuttosto chiusi... :? :?
Il cambio elettroattuato è una delizia,tuttavia la velocità di inserimento delle marce non è paragonabile ad una unità racing,nel senso che pur lasciando il gas aperto c è comunque una pausa,breve ma ben avvertibile.
Evidentemente la cosa è dovuta alla volontà di conservare nel tempo l affidabilità dei sincronizzatori:
con i cambi elettroattuati aftermarket,infatti,la vita dei suddetti dispositivi non è esattamente eterna... :roll:
Mi dirigo fuori città,ed ho modo di apprezzare l erogazione esemplare della mappatura che sto usando:
pur avendo piu o meno la potenza della mia R1'02,quest ultima,a confronto sembra un fabbro ferraio,laddove la bmw sembra un pittore rinascimentale!
La cosa è sconvolgente,se si pensa che l R1 2002 aveva un erogazione considerata,a tutt oggi,una delle piu pulite e lineari di sempre... :shock:
Si sente nettamente che l erogazione della moto teutonica è filtrata da massive quantità di elettronica:
partendo anche allegri somiglia ad una gixxer 750 molto in forma,ma quel che è bello è che intorno agli 8 mila giri comincia a liberare tutto il potenziale garantito dalla mappatura,con una fluidità,nella transizione,che definire commovente è un eufemismo...
Fantastica,davvero... :wink:
Nell avviarmi verso la strada che ho deciso di raggiungere,devo fare un tratto a scorrimento veloce,quindi sciolgo un po il polso,con tutte le precauzioni del caso (che spero si riveleranno sufficienti,altrimenti con la patente ci farò i coriandoli,sto giro... :( ).
Con la mappatura "rain" la moto è comunque in grado di raggiungere,da cio che ho potuto vedere,velocità in linea con la solita R1 2002 (scusate,ma la userò spesso come riferimento,perchè quella c ho...),solo che la parte fino a poco piu della metà del range utile è molto,molto piu docile...
Mi fermo e,saltando la mappatura "road" passo direttamente alla "race".
Vi chiederete come va... :mrgreen:
Parto,e noto subito un erogazione piu brusca,l effetto on/off è evidente (ma non drammatico...).
Accelero con decisione...
Verso gli 8 mila giri l inevitabile impennata,un colpetto sul cambio,e dopo un po una nuova impennata.
Altro colpetto sul cambio e...
Oltre i 210 indicati ha "tentato" nuovamente di venire su,in terza ( :shock: )facendo un bel po di strada con l anteriore che sfiorava terra...
La spinta prosegue senza sosta:la sesta non l ho neanche messa,mi è bastato vedere che tirando la quinta a limitatore va come la mia R1 a palla... :mrgreen:
In breve:
il motore è DEVASTANTE,sinceramente.
tra l altro il rumore dello scarico di serie è bellissimo,come il look,non sentirei alcun bisogno di cambiarlo...
Non somiglia ai 4 in linea jap,è piu simile al rumore della F4 312,con il quale condivide la ruvidità un po piu marcata.
Arrivo molto,molto rapidamente alla base del percorso scelto per vedere se dietro al motore c è altro,oppure se si tratta solo di "chiacchiere e distintivo"... :D
Inizio a pennellare le curve,per prendere confidenza con "l oggetto",e mi rendo conto,ancora una volta di una cosa:
le moto coi semimanubri sono in qualche modo"sbagliate",per l utilizzo stradale... :naughty:
Tra l altro questa moto non si fa notare per nessuna particolare dote di maneggevolezza o manovrabilità:
si sente che è un progetto moderno,e che i progettisti hanno fatto di tutto per donare agilità ad una moto che deve anche avere una stabilità a prova di bomba,viste le prestazioni;
ma il risultato,come spesso avviene in questi casi,privilegia decisamente quest ultima caratteristica...
No buono,sulle nostre tipiche strade:
si deve lavorare sodo di braccia e gambe,decisamente di piu che con la cbr 1000RR o la ktm RC8,che in confronto sembrano libellule... :fly1:
La cosa è aggravata dal fatto che nella mappatura "race"la risposta al gas è praticamente istantanea,e come si tocca il gas la moto allarga immediatamente,a meno di non tenerla in traiettoria con un po di decisione.
Il tutto mentre si viene proiettati nell iperspazio dalla forza dirompente del motore...
Non ci siamo,non mi sento a mio agio... :(
Decido di fermarmi,tornare all inizio del percorso, e di mettere la mappatura "rain".
MAGIA!!
Su una strada come quella che sto percorrendo,fatico ad immaginare il sano di mente (a meno che non faccia il pilota...)
che possa desiderare un erogazione diversa da quella che sto sperimentando ora:
il controllo è totale,e c è comunque birra in abbondanza per mettersi nei guai molto,molto rapidamente,ma se non altro non mi sento piu un elefante sotto cocaina dentro un negozio di cristalli :help:
Morbida e burrosa,alla riapertura del gas la spinta è ben evidente,ma incide molto meno sulla capacità della moto di rimanere "stretta" in uscita di curva.
Ciò detto,resta valido il concetto che la supersportiva non è a suo agio,su queste strade (e,suppongo,su quelle di gran parte della rete nazionale,volendo rimanere col cervello parzialmente inserito...),la mappatura piu "soft" mi elimina il problema di non arrivare ad un tornante 70 kmh piu forte del dovuto,ma non quello della maneggevolezza intrinseca del mezzo,soltanto discreta :naughty: ...
La frenata:
nonostante siano montate delle "normali" brembo radiali,la frenata non ha nulla da invidiare a quella delle moto che montano le blasonate e demenziali brembo monoblocco (ducati,ktm ed aprilia),ed è piuttosto modulabile.
Che è quello che serve,su strada... :wink:
Ho tentato di provocare l ingresso dell abs,ma non l ho mai sentito lavorare,nonostante qualche lieve sollevamento del posteriore.
Debbo confessare che non ho avuto la forza di indurmi a provocare l ingresso del traction control,in uscita di curva (cosa che con la multistrada mi è invece riuscita...),neanche con la "rain" :oops: ,ma credetemi,è VERAMENTE UNA COSA INNATURALE!
Provi,provi,ma poi il polso ti gira sempre dalla parte sbagliata... :roll:
Nella stessa giornata ho provato,sullo stesso percorso,la ducati multistrada,eseguendo un singolare test:
la misurazione del tempo impiegato da un certo punto fino al bar del paese,ma NON andando a vita persa,in stile superpole,che non avrebbe avuto senso,bensì prendendo come parametro la sensazione di sicurezza "percepita",di fiducia che il mezzo mi trasmetteva.
Con la bmw ho impiegato all incirca un minuto in piu che con la ducati,su un percorso di circa 20 km di curve e controcurve,con qualche bell allungo.
Significa un gap medio di circa 3" al chilometro a svantaggio della supersportiva,con un impegno fisico e mentale decisamente maggiore,per usare un eufemismo... :boxe:
Certo,il motore della bmw... :mrgreen:
In rettilineo è un videogame,francamente...
Purtroppo,su strade aperte al traffico ci sono anche (anzi,soprattutto...) le curve,da pennellare,e nelle quali devi,spesso ,correggere la traiettoria.
Mai provato a correggere la traiettoria rapidamente,con una supersportiva? :glass:
:wink:
N.B:
alla riconsegna della moto,il capofficina si è stupito del fatto che su strada di montagna abbia usato la mappatura "rain".
"non la usa nessuno",mi ha detto,"usano tutti la race,i piu tranquilli la road...".
L italia,popolo di santi,navigatori,team manager,commissari tecnici e....PILOTONI!!! :crash:

francosuper
Avatar utente
 
Messaggi: 4127
Iscritto il: 11/02/2009, 16:53
Località: Sardegna - Sassari

Re: TEST STRADALE DELLA BMW S1000 RR

Messaggio » 09/04/2010, 11:18

:s-belpost:
- Da ragazzo guidavo una KTM SM950 poi diventai uomo e comprai una KTM ADV990 e il Peter Pan che è in me fu appagato!
- Su Facebook: Francesco Sanna MyKtm

CREG
Zia PlatiCreg
Avatar utente
 
Messaggi: 8190
Iscritto il: 10/02/2009, 13:41
Località: CERNUSCO S/N (MI)

Re: Test stradale della BMW S1000RR

Messaggio » 09/04/2010, 11:31

condivido tutto, questa e' solo da usare in pista e con la sostituzione dei manubri, obbligatoria e' una stock bella e pronta.
ORANGE COW BOY


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Google [Bot], neno, step75

SEO Search Tags

forum ktm