Pagina 2 di 3

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 15:26
da CREG
PAOLO sono andato a vedere per non dire minkiate :mrgreen: la mia ruralita' si chiama:
DICHIARAZIONE DI ACCATASTAMENTO FABBRICATI RURALI e li ci sono ancora i mappali storici 5/7/83 ed e' a nome mio e di mio fratello, e' del 2003 :shock: qui ci vuole un INGEGNERE :mrgreen:

Re: PRIMA O POI CREG AMMAZZERA' QUALCUNO

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 15:29
da brontolo950
lespaul ha scritto:Eh, si...funzionano bene le cose in italia. E' per questo che va tutto in VACCA. :mrgreen:


p.s. rititolo in minuscolo :mrgreen:



Io con i terreni di Creg non ho niente a che fare, credo, comunque vado a fare una visura catastale :mrgreen:

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 15:33
da Paolo L
CREG ha scritto:ciao PAOLO!!! io ho gia' la RURALITA' dal 2002 ed e' intestata a me e mio fratello..... spiegami com' e' possibile.....

:D
Eh, un po' astratto, per il tema vasto rispondere senza documentazione.
Comunque.
Mi sembra che dal 1999 l'operazione di aggiornamento catastale, anche per gli immobili rurali subisse la stessa modalita' tecnica di accatastamento dei fabbricati urbani, cioe' con un documento chiamato tipo mappale al quale faceva seguito una pratica chiamata Docfa (attualmente non esiste piu' il Catasto Edilizio Urbano, ma bensi' il Catasto fabbricati che riunisce tutto).
A questa pratica il proprietario allegava tramite il proprio tecnico, autodichiarazione di sussitenza dei requisiti di ruralita', certificando che i fabbricati denunciati con accatastamento (casa di abitazione non di lusso, annessi agricoli) erano asserviti alla propria azienda, minimo di 1 Ha., etc.
Il cambio mappale di solito viene fatto appunto con questa pratica.
In ogni caso la variazione del mappale, a livello di titolarita' non cambia assolutamente (ho avuto clienti che lamentavano di aver perso il terreno perche' soppresso dalla pratica catastale).
Ecco quindi che scatta le varie incongruenze a livello di banca dati catastali.
Una volta verificato che atto notarile e accatastamento funzionano, si dovra' verificare se:
1) la voltura di inserimento e' sbagliata: la si corregge allegando copia conforme dell'atto notarile e sono a carico del proprietario oneri per la sistemazione (diritti, etc.)
2) la banca dati e' sbagliata per un errore interno (la si corregge con semplice istanza, senza marca da bollo, allegando la storia corretta degli eventi).

Questo almeno per quanto riguarda la provincia di Venezia, e con l'analisi scarna di una letta di forum
:wink:

Re: PRIMA O POI CREG AMMAZZERA' QUALCUNO

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 15:34
da lespaul
brontolo950 ha scritto:
lespaul ha scritto:Eh, si...funzionano bene le cose in italia. E' per questo che va tutto in VACCA. :mrgreen:


p.s. rititolo in minuscolo :mrgreen:



Io con i terreni di Creg non ho niente a che fare, credo, comunque vado a fare una visura catastale :mrgreen:


Il primo caso in cui Vacca va dalla visura catastale e non la visura catastale che va in Vacca. :shock:

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 15:41
da superpippo
Paolo L ha scritto:
CREG ha scritto:ciao PAOLO!!! io ho gia' la RURALITA' dal 2002 ed e' intestata a me e mio fratello..... spiegami com' e' possibile.....

:D
Eh, un po' astratto, per il tema vasto rispondere senza documentazione.
Comunque.
Mi sembra che dal 1999 l'operazione di aggiornamento catastale, anche per gli immobili rurali subisse la stessa modalita' tecnica di accatastamento dei fabbricati urbani, cioe' con un documento chiamato tipo mappale al quale faceva seguito una pratica chiamata Docfa (attualmente non esiste piu' il Catasto Edilizio Urbano, ma bensi' il Catasto fabbricati che riunisce tutto).
A questa pratica il proprietario allegava tramite il proprio tecnico, autodichiarazione di sussitenza dei requisiti di ruralita', certificando che i fabbricati denunciati con accatastamento (casa di abitazione non di lusso, annessi agricoli) erano asserviti alla propria azienda, minimo di 1 Ha., etc.
Il cambio mappale di solito viene fatto appunto con questa pratica.
In ogni caso la variazione del mappale, a livello di titolarita' non cambia assolutamente (ho avuto clienti che lamentavano di aver perso il terreno perche' soppresso dalla pratica catastale).
Ecco quindi che scatta le varie incongruenze a livello di banca dati catastali.
Una volta verificato che atto notarile e accatastamento funzionano, si dovra' verificare se:
1) la voltura di inserimento e' sbagliata: la si corregge allegando copia conforme dell'atto notarile e sono a carico del proprietario oneri per la sistemazione (diritti, etc.)
2) la banca dati e' sbagliata per un errore interno (la si corregge con semplice istanza, senza marca da bollo, allegando la storia corretta degli eventi).

Questo almeno per quanto riguarda la provincia di Venezia, e con l'analisi scarna di una letta di forum
:wink:


Creg,
per quel poco che mi intendo di catasto (faccio il geometra, ma non sono psecializzato in Catasto) anche secondo me dovrebbe funzionare come dice Paolo L...
Dovrebbe bastare una semplice istanza scritta da presentare direttamente all'agenzia del territorio; e teoricamente, non dovrebbe serviore nenahce l'intervento del tecnico.
Prima di tutto (se l'hai già fatto, mi scuso) devi andare al Catasto e parlare con il tizio che si occupa di queste cose...
potrebbe essere piu' semplice di quel che credi.
ciao
federico

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 15:58
da Paolo L
CREG ha scritto:PAOLO sono andato a vedere per non dire minkiate :mrgreen: la mia ruralita' si chiama:
DICHIARAZIONE DI ACCATASTAMENTO FABBRICATI RURALI e li ci sono ancora i mappali storici 5/7/83 ed e' a nome mio e di mio fratello, e' del 2003 :shock: qui ci vuole un INGEGNERE :mrgreen:

:think:
Sembra un Mod. 26 (magari controlla in alto a dx o a sx se esiste questa dicitura), cioe' un modo "vecchio" per inserire i fabbricati rurali.
Ribadisco che se atto l'atto notarile e' corretto, sei a posto.
:wink:

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 17:16
da CREG
grazie mille :D e comunque sono per forza a posto.....il mappale 7 lo ho comprato io dopo un anno dalla morte di mio papa'...... come cavolo fa ad averlo intestato lui? :mrgreen: ridiamo, va, che e' meglio.......
io, da buon COBAS DEL LATTE MALFIDENTE E ROMPICOGLIONI :mrgreen: ho un presentimento.....e cioe' che il mio GEOMETRA QUANDO HA FATTO LA RURALITA' SI SIA DIMENTICATO DI DIRMI DI ANDARE DAL NOTAIO A FARE IL PASSAGGIO DA ME A ME DEL NUOVO MAPPALE....... si e' invece preoccupato di chiedermi una salata parcella......... :evil:
ma poi alla fine di sta vita VINCO UN PREMIO O NO? :mrgreen:

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 17:47
da vikingo
Alla fine anche se ti sistemano tutto senza pagare (dubito) vincerai una bella rottura di Coglioni !!!!

come sempre in queste cose ..... a me volevano far pagare 23.000 euro di multa x aver venduto una casa
acquistata con agevolazione prima casa e non aver ricomprato entro l'anno .... cosa falsa ma x fare ricorso e
dimostrare il contrario ho spesso 1200 euro x sentirmi dire ...." abbiamo sbagliato non deve pagare nulla"

:evil: :evil: :evil:

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 20:45
da inigo
creggone bello se ti serve un ingegnere fammi sapere. Non mi occupo di ste cose ma posso chiedere al lavoro :wink:
per tutto il resto...si paziente :(

Re: Prima o poi Creg ammazzerà qualcuno!

MessaggioInviato: 7 gen 2010, 21:12
da Paolo L
CREG ha scritto:...e cioe' che il mio GEOMETRA QUANDO HA FATTO LA RURALITA' SI SIA DIMENTICATO DI DIRMI DI ANDARE DAL NOTAIO A FARE IL PASSAGGIO DA ME A ME DEL NUOVO MAPPALE..:

Naaaa.
Se il mappale e' variato per un puro inserimento di fabbricato rurale, non c'e' bisogno di fare atti di identificazione catastale ulteriori.
Abitassimo vicini, darei un'occhiatina a tutti i documenti che hai, per darti una mano, perche' a mio avviso, la cosa e' abbastanza sul semplice.
:wink: