KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatore: Moderatori

gixxxer
 
Messaggi: 394
Iscritto il: 22 dic 2015, 15:19

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda gixxxer » 6 apr 2021, 9:52

frenkygt ha scritto:Qualunquismo anche becero senza polemiche eh...hai detto che in altre parti del mondo c’è la linea tratteggiata e ti ho risposto che anche qui c’è, ma quella situazione non è di sorpasso ma è tutt altro , quindi in violazione dell art 148 e se vieni pizzicato ti puoi prendere il verbale ..



frenkygt, io non so che lavoro tu faccia ma il tuo atteggiamento, fermo restando che molti di noi le norme rispettano visto che abbiamo ancora tutti la patente e quando sbagliamo paghiamo e muti senza doverci vantare su un forum di averlo fatto, è quello della totale mancanza di senso critico prima e di buon senso dopo.

Senso critico perchè il fatto che la norma esista non significa a priori che sia corretta, nella forma e nelle sanzioni. E se una norma è stupida o, peggio, capace di creare pericoli - vedi il limite per le moto inferiore a quello per le vetture/camper su alcune strade in TAA ed altre località - deve essere criticata, visto che mi risulta siamo ancora in democrazia. Lo deve essere a maggior ragione perchè una norma che diventa vessatoria nei confronti di una categoria di utenti della strada che, a fronte del pagamento degli stessi tributi previsti per le altre categorie non rende questi ultimi pari agli altri non dovrebbe essere accettata.

E manchi anche di buon senso, perchè una norma che in determinate situazioni, per determinate categorie, crea situazioni di disagio e potenzialmente pericolo, deve poter essere in talune situazioni bypassata. E' proprio il caso delle code, in autostrada o su provinciale che sia, dove permanere in coda sotto il sole (o la pioggia) in moto è diverso che farlo in auto.

Sembra invece che tu goda ad esporre certe astrusità concettuali a cui siamo costretti, in auto o moto. Non so dove abiti, ma ti invito a percorrere il tratto di tangenziale milanese che ho fatto io mercoledì scorso e regolarti esattamente, per la velocità, in base alla segnaletica verticale presente. Poi vieni pure a dirmi che è corretta, in quel modo e su quel tratto di strada.

Io personalmente sono stufo di dover essere trattato prima come un bancomat e poi come un idiota a cui bisogna dire che un tornante devo farlo a 30 orari, molto probabilmente perchè l'ente proprietario della strada non è in grado di installare una barriera adeguata a contenere un camion che ci sbatte contro a 60 orari, ma preferisce cmq far percorrere quella strada a mezzi dalle dimensioni e peso inadeguati.

Ribadisco che in altri paesi visitati la segnaletica è coerente, realistica e molto più facile da rispettare, certamente anche in virtù del traffico minore (Svizzera), ma anche perchè si è consapevoli che i mezzi di locomozione odierni non sono più quelli degli anni 50 e certe limitazioni sono assurde.

frenkygt
 
Messaggi: 604
Iscritto il: 5 dic 2017, 15:19

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda frenkygt » 6 apr 2021, 10:28

Si situtte cose già sentite , ne ho di esperienza...vivo e lavoro in una grande città quindi conosco le varie problematiche...superare i veicoli fermi o in lento movimento con le moto ( tutti lo facciamo ok, ma non significa sia corretto farlo ) è pericolosissimo ed è una delle cause maggiori di incidente in moto , ma tu non avendone mai rilevato uno di sinistro sicuramente non lo puoi sapere ...poi lo farai sempre e non vieni mai sanzionato ma di che ti lamenti ?? Un po’ di coerenza dai , facciamo millemila infrazioni poi una volta che siamo sanzionati piangiamo miseria , su dai oggettività prima di tutto
Ultima modifica di frenkygt il 6 apr 2021, 10:35, modificato 1 volta in totale.

frenkygt
 
Messaggi: 604
Iscritto il: 5 dic 2017, 15:19

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda frenkygt » 6 apr 2021, 10:33

@kinobi...hai dimenticato un pezzo di norma ...dopo i passaggi a livello , c’è all intersezione ai semafori o dove via congestione del traffico ...è quest ultimo é il caso in esame!!

Avatar utente
klw
 
Messaggi: 701
Iscritto il: 18 mag 2009, 21:53
Località: Roma

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda klw » 6 apr 2021, 10:34

Ma vedi se una norma c'è ed è ben conosciuta uno può anche applicare il buon senso e 999 volte su 1000 la passa liscia perché mancano i controlli o perché trovi il vigile in buona. Può (deve) criticare, se possibile organizzarsi in movimenti di pressione, ecc. ma se una volta ti beccano paghi e amen. Personalmente vedo quel pagamento anche come espiazione dei peccati passati :mrgreen: :mrgreen:
Io all'estero vado spesso in moto, anzi tutti gli anni, e so bene che in Svizzera (ma anche in Germania) superare le macchine a cavallo tra le corsie non è assolutamente tollerato come da noi. Le moto si mettono in coda e aspettano (non tutte, ma chi passa lo fa a suo rischio e pericolo e lì i controlli sono più frequenti e le multe salate).

Giusto due aneddoti per fare conversazione:
- in Svizzera dopo ORE di attesa in coda alle auto mi ruppi le scatole e passai per pura disperazione (peraltro un caldo bestia). Caso volle che una di quelle macchine era di un poliziotto in borghese che subito espose la paletta e imprecò in tedesco. Io mi scusai in italiano e fu solo fortuna che non aveva voglia di sbattersi con le lingue e si accontentò che mi mettessi dietro a lui.
- in Germania eravamo arrivati in una città della strada romantica e non sapendo dove andare ci siamo messi in una rientranza della strada con delle righe gialle, non credo una fermata bus, forse un punto per i VVFF, non so, comunque fuori dalla carreggiata). Siamo scesi e guardavamo la cartina per capire se era il caso di cercare parcheggio e proseguire a piedi o tirare dritti. In quei 5 minuti ben 2 automobilisti si sono fermati a imprecare qualcosa perché non potevamo stare lì e subito è arrivata la municipale. Ha capito che stavamo solo cercando indicazioni, ce le ha fornite e ci ha diretti verso un parcheggio coperto. Anche qui niente multa.
E' vero che mi è andata di lusso e le multe non le ho prese ma è vero che il senso civico di questi Paesi è ben diverso dal nostro. Non so quanti di noi non appartenenti alle FFOO si fermano a dire a qualcuno a brutto muso che non può fermarsi lì (e non perché ci da fastidio, solo perché non si può). I controlli sono molto più frequenti che da noi, i limiti molto più ragionevoli e meno cangianti, le strade meglio messe (e non di poco, vale anche per Spagna e Francia). Di conseguenza ammetto senza ipocrisia che quando varco il confine divento un motociclista non dico modello ma quasi. In Italia invece so di poter essere più "rilassato" e lo faccio. Però se mi beccano pago e basta.

Resta il profondo fastidio per quelle multe che servono solo a far fare cassa ai comuni o per punire una categoria ma per fortuna sono ricordi ormai del passato e se prima o poi ci capiterò in mezzo come detto pagherò anche per tutte quelle volte che l'ho fatta franca.
Ultima modifica di klw il 6 apr 2021, 10:35, modificato 1 volta in totale.
9/1992 - 7/1996 Piaggio Ciao mod. 1968 Rosso
7/1996 - 12/1999 Cagiva Aletta Rossa 125 mod. 1985 Rosso (22.000 km)
3/2000 - 1/2004 Yamaha XT 600 E Nero (63.000 km)
1/2004 - 11/2009 Yamaha TDM 900 Nero (150.000 km)
7/2009 - KTM 950 Adventure S (200.000 km)

gixxxer
 
Messaggi: 394
Iscritto il: 22 dic 2015, 15:19

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda gixxxer » 6 apr 2021, 10:34

frenkygt ha scritto:Si situtte cose già sentite , ne ho di esperienza...vivo e lavoro in una grande città quindi conosco le varie problematiche...superare i veicoli fermi o in lento movimento con le moto ( tutti lo facciamo ok, ma non significa sia corretto farlo ) è pericolosissimo ed è una delle cause maggiori di incidente in moto , ma tu non avendone mai rilevato uno di sinistro sicuramente non lo puoi sapere ...poi lo farei sempre e non vieni mai sanzionato ma di che ti lamenti ?? Un po’ di coerenza dai , facciamo millemila infrazioni poi una volta che siamo sanzionati piangiamo miseria , su dai oggettività prima di tutto



MA guarda, frenki, stai andando un po sopra le righe... le multe le prendo e le pago senza piangere da nessuna parte. Stai sereno, fai tesoro della tua esperienza ma non giudicare gli altri, soprattutto se non li conosci, non sai chi sono, cosa fanno e dove vivono.

frenkygt
 
Messaggi: 604
Iscritto il: 5 dic 2017, 15:19

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda frenkygt » 6 apr 2021, 10:38

Non giudico nessuno...ovviamente se tu scrivi certe cose è normale che qualcuno ti risponda, poi se ti aspetti che io non lo faccia “campa cavallo ...” , sempre tutto nel massimo della correttezza e dell educazione...nessuno ha detto che tu non paghi le multe altrimenti quotamelo magari mi è sfuggito, il mio è un discorso generale ne facciamo mille di infrazioni e poi se veniamo pizzicati piangiamo accampando scuse assurde...

cane501
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 19 mar 2013, 17:54

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda cane501 » 6 apr 2021, 10:57

Dai ragazzi diamoci tutti una calmata. Proprio oggi che Bat21 ha comunicato che lascia il suo ruolo di moderatore non mi sembra proprio il caso di alzare i toni. Anche perché dovreste averlo capito tutti oramai che queste discussioni non contribuiscono in alcun modo a mitigare il problema, ne lato utenti ne lato fdo.
Avevo aperto questo post perché volevo condividere la terrificante situazione post-lockdown che si è verificata l'hanno scorso e che purtroppo temo si ripresenterà pari pari anche quest'anno cone diceva @Kinobi, non per parlare di codice, leggi e multe. Viviamo in un paese strano dove contraddizioni e idiozie si rincorrono ad ogni incrocio ma la realtà è che senza un vero e proprio cambio culturale non vedremo mai cambiamenti significativi. È un po'che ci penso e ho concluso che se dimostiamo noi per primi un comportamento meno egoistico e irresponsabile hai voglia a pretenderlo dalle fdo, dai legislatori, dagli enti locali etc. Guardate l'esempio francese, la il rispetto per il motociclista è assoluto (come per il ciclista o il pedone d'altro canto) ma i motociclisti francesi per primi sono ben diveri da noi e sono stati in grado di unirsi per combattere le loro battaglie. Dovremmo provare a imitarli un po' e se ne parla da anni ma visto come vanno le cose qui mi sembra un traguardo sempre più lontano.

Avatar utente
Herr Doktor
 
Messaggi: 1321
Iscritto il: 23 ott 2018, 21:03
Località: Milano

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Herr Doktor » 6 apr 2021, 10:58

Su un po' di relax

Ci sono due tipi di infrazioni: inconsapevoli per distrazione (che pirla che sono) , volute per scelta (c@zzo sono proprio un coglione).
Quelle che mi fanno più male sono le prime ma si poi si impara a stare più attenti
KTM 790 Duke'21 KTM 390 Duke '18 BMW R75/6 '75 BSA A65T '70

Giordano 1970
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 2 gen 2021, 10:01

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Giordano 1970 » 6 apr 2021, 11:00

Quando rinnoviamo la patente, a mio modo di vedere, dovrebbero obbligarci ad un ripasso del codice della strada, anche per il fatto che, quando si studia per conseguire la patente, tutti i codici e comma della strada mica ce li fanno studiare. Io alcune cose non le ricordo e grazie a discussioni come queste, mi vengono riportate alla mente.

Giordano 1970
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 2 gen 2021, 10:01

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Giordano 1970 » 6 apr 2021, 11:18

Da ignorante in moderazione, non mi sembra si sia sopra le righe. Si la discussione ha preso un'altra via, ma si sta discutendo in maniera pacata. Almeno dal mio punto di vista.

frenkygt
 
Messaggi: 604
Iscritto il: 5 dic 2017, 15:19

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda frenkygt » 6 apr 2021, 11:40

Quotissimo per Giordano , ogni volta che si risponde o si precisa qualcosa, qualcuno tira fuori la storia di essere sopra le righe , mah...non è che se non si assecondano alcuni discorsi allora si è sopra le righe , i toni sono assolutamente educati , ma se bisogna puntualizzare alcune inesattezze bisogna farlo in modo deciso senza se e senza ma...

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 1013
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Breve58 » 6 apr 2021, 11:45

@Giordano 1970: figurati che c'è chi come me che ha conseguito la patente 45 anni fa. Molte norme sono le stesse ma il CdS è in continuo aggiornamento: se hai letto l'articolo postato pochi post indietro che riguarda le norme del sorpasso c'è un aggiornamento del 2020 che riguarda il sorpasso ai ciclisti. In pratica dice tutto e niente, in modo da concedere la massima discrezione di interpretazione al P. U. di turno...

frenkygt
 
Messaggi: 604
Iscritto il: 5 dic 2017, 15:19

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda frenkygt » 6 apr 2021, 11:47

@breve58 puoi postare l estratto dell articolo così lo guardiamo e vediamo le eventuali incongruenze?

Avatar utente
Giax
Moderatore
 
Messaggi: 5363
Iscritto il: 25 nov 2011, 10:26

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Giax » 6 apr 2021, 11:56

cane501 ha scritto:Ieri come mi capita spesso mi sono fatto un breve giretto tra Val Tidone e Val Trebbia. […] Mi sa che quest'anno la valle è proprio da evitare. Qualcuno di voi ci è andato in queste settimane?

Questo thread era per confrontarsi CIVILMENTE su affollamento e modalità di guida lungo le varie destinazioni classiche dei motociclisti (tipo la Val Trebbia).
Da diversi post si è persa un po' la coerenza forse la lucidità nel raccontare le proprie esperienze IN MERITO AL TOPIC.

Vi prego di non perderVi dietro interpretazioni di CdS e comportamento delle FdO &c o altri confronti, che vorrei fossero più pacati.

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 1013
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Breve58 » 6 apr 2021, 12:02

@Frenkygt: Estratto dall'art 148 bis: Lungo le strade urbane ciclabili il conducente di un autoveicolo che effettui il sorpasso di un velocipede è tenuto ad usare particolari cautele al fine di assicurare una maggiore distanza laterale di sicurezza in considerazione della minore stabilità e della probabilità di ondeggiamenti e deviazioni da parte del velocipede stesso. Prima di effettuare il sorpasso di un velocipede, il conducente dell’autoveicolo valuta l’esistenza delle condizioni predette per compiere la manovra in completa sicurezza per entrambi i veicoli, riducendo particolarmente la velocità, ove necessario, affinché la manovra di sorpasso sia compiuta a ridottissima velocità qualora le circostanze lo richiedano. Chiunque viola le disposizioni del presente comma è soggetto alle sanzioni amministrative di cui al comma 16, primo periodo. (*) Tutto un giro di parole assolutamente condivisibile che però sembra più ricordare di usare il buon senso piuttosto che stabilire una regola chiara e semplice per sanzionare eventuali trasgressori. Al principio il legislatore aveva preso in considerazione di stabilire in 1,5 mt la distanza minima da un velocipedi in fase di sorpasso ma poi non se ne è fatto niente forse pensando alle controindicazioni di questa norma. Scritta così però se sono un PU posso contestati un sorpasso ad un ciclista in qualsiasi modo tu l'abbia effettuato. IMHO.

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 1013
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Breve58 » 6 apr 2021, 12:05

Poi personalmente la chiudo qui essendo andati totalmente OT

Avatar utente
Giax
Moderatore
 
Messaggi: 5363
Iscritto il: 25 nov 2011, 10:26

Re: Paura e delirio - Val Trebbia ed altre zone d'Italia

Messaggioda Giax » 6 apr 2021, 13:42

Bravo e grazie Breve58.

Ho "quarantinato" gli ultimi messaggi perché OT e perché dovreste avere toni più pacati per confrontare le idee, e non i "tu non sai leggere bene" o i "si fanno discorsi qualunquisti basati sul nulla".

Precedente

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti