KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Tassa di possesso per moto d'epoca

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Breve58 » 24 dic 2018, 13:45

Anche questo governo, come tutti quelli precedenti, non si e' smentito in fatto di complicare anziche semplificare la vita ai motociclisti. Dopo il governo Renzi che ha reintrodotto la tassa di possesso per i veicoli tra i 20 ed i 30 anni con effetto retroattivo (il sottoscritto ha dovuto pagare anche gli anni precedenti) questo nuovo governo, sollecitato dalle varie FMI ecc... ha preso una via salomonica e ha deciso che per questi veicoli dal 2019 la tassa sara' ridotta del 50%. Bene, peccato che la moto debba essere iscritta ad uno dei registri storici, quello che costa meno e' quello FMI circa 50/75 euro ai quali vanno aggiunti 50 euro per il tesseramento obbligatorio. Fine? Macche'! Una volta ottenuta l'iscrizione ad un registro storico bisogna aggiornare la carta di circolazione effettuando un versamento da 9 euro da una parte, un altro di circa 15/16 euro da un'altra parte infine il costo della pratica 25 euro, se lo fai da te, se non hai tempo da perdere e ti rivolgi ad una agenzia pratiche auto devi aggiungere il suo compenso. Complimenti al nuovo governo per aver semplificato la vita a noi motard! Io avrei aggiunto anche che il beneficio era concesso solo se il giorno di ferragosto la temperatura non supera i 10 gradi centigradi...

Avatar utente
motardpiero
 
Messaggi: 479
Iscritto il: 13 ott 2012, 6:41

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda motardpiero » 24 dic 2018, 13:59

A questo punto non conviene pagare la tassa di possesso completa?

Inviato dal mio RNE-L01 utilizzando Tapatalk
Chi tace acconsente?"
Personalmente quando sto zitto è perchè non me ne frega un c@zzo.

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 11790
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Bat21 » 24 dic 2018, 14:29

Prima dell'attuale SM950 avevo una mitica Yamaha XT500 dell'83 ed un VW maggiolino 6 volts del '64 ...l'XT riuscii a venderla poco prima di firmare per l'SM (2011) ed il maggiolino, a malincuore, fu anch'esso oggetto d'alienazione (forzata) nell'ottobre 2017 ...tutto ciò per ribadire un semplice concetto "di base" ...meglio NON AVER nulla (di intestato), come fanno i miliardari ...un disavanzo pubblico non si colma certo con nuove gabelle/accise e quanto di soggettivamente tassabile ...ma "se hai paghi", il nesso è questo :evil:

Stanno già meditando per veicoli al di sotto degli Euro 4 ...la mia 666 è una Euro 2 (ora sarà Euro 0) ...quanto dovrò aspettarmi d'aumento tassa di proprietà :o :?:

n.d.r.

Intanto, proprio ieri, ho trovato nella buca delle lettere gli "auguri del Comune" ...la TARI (o tassa smaltimento rifiuti solidi urbani) ...vi dico solo che, da ora sino a fine febbraio, pagherò € 233/mese :!:

E W l'Italia :evil:
My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Breve58 » 24 dic 2018, 15:13

@Motardpiero: nel mio caso, conviene pagare il 100% perche compiendo 29 anni sara' anche l'ultimo, ma chi ha una moto con poco piu' di 20 anni con ancora davanti 7/8 anni prima che diventi esente, conviene sicuramente. I 50 euro della tessera FMI sei obbligato a farla solo l'anno dell' iscrizione al registro, anche tutte le altre spese sono una tantum. Tieni presente che si tratta di moto euro zero e pagano il massimo: per la mia Cagiva con 70 cv. pago 131 euro, di piu' che con la Superadventure che di cv. ne ha 160....

Avatar utente
motardpiero
 
Messaggi: 479
Iscritto il: 13 ott 2012, 6:41

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda motardpiero » 24 dic 2018, 15:29

Grazie. Adesso vedo cosa fare con il 100gs che sto finendo

Inviato dal mio RNE-L01 utilizzando Tapatalk
Chi tace acconsente?"
Personalmente quando sto zitto è perchè non me ne frega un c@zzo.

Avatar utente
Salzig
 
Messaggi: 7985
Iscritto il: 6 apr 2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Salzig » 24 dic 2018, 16:07

C'è una cosa che non mi torna.
Già adesso facendo l'iscrizione ad un registro storico c'era l'esenzione dal bollo per i mezzi con più di 20 anni.
Quindi si passa da esenzione a pagare il 50%?
Se è così è meglio che la federazione non faccia più nulla!!!!

Tra l'altro per l'iscrizione al registro storico serve che la moto sia completamente originale.
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 11790
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Bat21 » 24 dic 2018, 17:19

Ricordavo che l'esenzione bollo scattasse ai 30 anni dall'immatricolazione veicolo ...tra 20 e 30 si parla di "mezzi d'interesse storico", non di "veicoli storici" :roll:

Ad ogni buon fine ...https://www.guidafisco.it/bollo-auto-storiche-moto-epoca-1259

n.d.r.

Praticamente ...correggetemi se sbaglio ...le auto/moto "vecchie" diverranno invendibili :o :?:
My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)

Avatar utente
Salzig
 
Messaggi: 7985
Iscritto il: 6 apr 2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Salzig » 24 dic 2018, 19:15

Fino a Renzi, in Lombardia e qualche altra regione, oltre i 20 anni pagavi solo una tassa di circolazione forfettaria. Se restava in box non pagavi nulla.
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Breve58 » 25 dic 2018, 16:25

Facciamo un po' di chiarezza: le cose stanno come scrive Bat21, lo correggo solo in un aspetto: non si deve attendere il giorno del 30 esimo compleanno, cioe' giorno e mese dell'immatricolazione ma l'anno solare nel quale la moto compie 30 anni entra in esenzione e la tassa di possesso non va piu pagata. Altro aspetto: non tutte le moto che hanno piu di 20 anni sono di interesse storico e collezionistico: FMI ogni anno stila un elenco di moto che lo sono in base a determinate caratteristiche. Ovvio che una Fiat Tipo del '92 e' un auto vecchia e non di interesse storico. Qui in veneto la regione aveva esonerato dalla tassa i veicoli iscritti al registro dopo i 20 anni. Circa 11 euro il bollo di circolazione per le moto, poco piu del doppio per le auto e solo se circolano, altrimenti se restano in garage nessuna tassa.Poi col governo renzi c'e' stato un tira e molla, nel senso che la regione voleva fare a modo suo perche si trattava di suoi cittadini e lo stato pretendeva di essere sovrano e abolire l'agevolazione. Alla fine la regione si e' arresa. E poiche era il mese di luglio, la tassa di possesso della mia moto cade ogni anno in luglio. Demenziale....come ho gia' scritto cin retroattivita' quindi per 70 cv. ho pagato 131 euro moltiplicati per 3 anni. Mungi.... mungi governo...

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Breve58 » 25 dic 2018, 16:40

La mia Lucky Explorer e' iscritta al registro FMI in una categoria dal nome orribile: "scrambler pre-moderne" ma non potevano trovare un nome piu elegante?Immagine

Inviato dal mio HUAWEI CUN-L21 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
motardpiero
 
Messaggi: 479
Iscritto il: 13 ott 2012, 6:41

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda motardpiero » 25 dic 2018, 18:35

Bellissima la tua lucky exsplorer

Inviato dal mio RNE-L01 utilizzando Tapatalk
Chi tace acconsente?"
Personalmente quando sto zitto è perchè non me ne frega un c@zzo.

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 11790
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Bat21 » 25 dic 2018, 18:40

GRAN bel ferro la tua Lucky, Paolo :) :clap:

Per quel che riguardi poi lo "scavillare" nella nuova normativa per i veicoli storici ...ricordo che con la vecchia la nota tassa di possesso non s'estingueva definitivamente ...cambiava solo di nome, tornando ad esser "tassa di circolazione" ...cioè, se usavate moto o auto ultratrentennali DOVEVATE pagarla (€ 28,40 per qualsivoglia vettura ed € 11,31 per le moto) ... :arrow:

Ora, tra emendamenti/ulteriore caduta dello spread e soldi in banca che si volatizzeranno ulteriormente :x ...vedremo DOVE s'andrà a parare ...ad oggi siamo solo su ipotesi :?
My little light orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)

Avatar utente
Herr Doktor
 
Messaggi: 414
Iscritto il: 23 ott 2018, 21:03
Località: Milano

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Herr Doktor » 25 dic 2018, 22:17

Come è noto il provvedimento fu causato dall'abuso soprattutto in campo automobilistico. Finti registri storici e l'ASI, in complicità con assicurazioni compiacenti, hanno permesso per anni la circolazione facilitata di rottami, usati quotidianamente come veicoli moderni. Magari guidati da ragazzi senza i requisiti (auto del figlio a poco prezzo).
Io stesso e faccio ammenda, ho avuto 3 jap solo ventennali ma iscritte al registro FMI per uso casa lavoro. Zero bollo, assicurazione simbolica perché aggiunte alle moto storiche vere che ho.
Credo che l'età giusta sia 30 anni per essere veicolo storico e senza possibilità di uso quotidiano regolare. Il veicolo deve essere consono e verificato da un registro storico riconosciuto. A Milano circolano centinaia di vespe 2T asi-fmi che possono pure entrare in area C gratis (come tutti i 4t). Abolirei invece l'obbligo di revisione biennale: in genere i veicoli d'epoca sono conservati perfettamente e costano un po' di soldi per essere mantenute meglio che nuove.
Inoltre l'iscrizione ad un registro storico è una expertise circa l'originalità del veicoli e non il passaggio automatico ai benefici di legge

Avatar utente
misterkap
 
Messaggi: 543
Iscritto il: 28 giu 2012, 16:40
Località: Roma

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda misterkap » 27 dic 2018, 20:11

Non possiedo un 'auto e nemmeno una moto d'epoca. Ma vorrei dire la mia. In Italia quando occorre rastrellare soldi la ricetta è sembra quella della nonna, collaudata nel tempo.
Ovvero : aumento di benzina, bolli, superbolli, accise varie e così discorrendo.
Su questo punto la larghe intese sono perfettamente coincidenti.
A proposito del super bollo istituito dall'allora Prof. Monti, era stato previsto in bilancio un gettito che è stato poi completamente disatteso e molto inferiore alle attese.
Molti proprietari di autovetture di pregio, seppure non nuove di pacca, prontamente alienarono i propri mezzi, vendendo all'estero o trovando altre soluzioni.
Motivo ? Molto semplice . Anche chi può disporre di una discreta posizione, non intende comunque essere continuamente gabellato. Ciò putroppo ha anche comportato il progressivo assottigliarsi di quelle attività connesse con il relativo indotto.

Ora sembra che la scure sia pronta addirittura per le auto di basso e medio livello ( e credo anche per le moto, ma non ho ben capito).
Staremo a vedere. Ma da che mondo è mondo ogni provvedimento economico di carattere depressivo provoca fisiologicamente,timore, contrazione degli acquisti e degli scambi commerciali.
Poi vorrei capire perché in paesi come la Svizzera o l'Austria, sia possibile as es. l'acquisto di vignette autostradali per i giorni desiderati, mentre in Italia la rete autostradale sembra una successione di dazi senza fine ( pedaggi, carburante più caro )
In quelle autostrade non mi pare di rammentare la presenza di barriere tipo Telepass
( altra gabella, che nei giorni di punta di traffico sono puntualmente occupate, costringendoti a volte a fastidiose code. Per non parlare poi quando le stesse barriere sono malfunzionanti od in manutenzione, rischiando ( come a me una volta successo ) di rompere la barriera , perché indicata con una flebile luce.)
Non mi risulta che Austriaci e Svizzeri siano sprovveduti per quanto riguardo il tornaconto economico o rinomati per la disponibilità nei confronti degli utenti delle loro strade.
Non menzoniamo i teutonici per come gestiscono le loro autobahn !
Finisco con ultimo pensiero riguardante la minaccia dei dazi su quel tipo di auto popolari.
Qualcuno potrebbe obiettare : usa i mezzi pubblici in città e per il lavoro !
Certo , lo invito qui a Roma ad usufruire giornalmente dei servizi capitolini e comunali che servono Roma e Provincia e poi ne riparliamo.
Una sorta di commistione tra l'esperienza Fantozziana e quelli dei super duri tipo Marines.
L'Italia è un paese alla deriva, con una classe dirigente d'incapaci e noi siamo un popolo bue!!
Mi pare di capire che la classe dì età media tra coloro che qui scrivono, vada dai 40 ai 60 anni.
Queste sono a mio parere oggi , le classi d'età che in Italia, quali indefessi ( o fessi ) seguaci di Atlante , ancora ne sorreggono le sorti .
Scusate se sono andato fuori argomento, se volete tagliate a vostro piacimento.
Nonostante tutto, Buone Feste

Avatar utente
Breve58
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 20 apr 2018, 9:29
Località: Verona

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Breve58 » 27 dic 2018, 20:24

@Misterkap: non se ne parla ma sono alcuni anni che all'aumentare dei prezzi dei carburanti corrisponde una diminuzione dei consumi e del conseguente introito fiscale, ottenendo come risultato una introito complessivo inferiore a quello prima dell'aumento.

Inviato dal mio HUAWEI CUN-L21 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Herr Doktor
 
Messaggi: 414
Iscritto il: 23 ott 2018, 21:03
Località: Milano

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Herr Doktor » 27 dic 2018, 20:50

In Italia quando servono soldi si usano manovre ben più subdole. Ticket sanitari, riduzione delle detrazioni o come adesso anche blocco dell'indicizzazione delle pensioni. Per altro per ogni euro incassato direttamente dal fisco mediante imposte e accise sui carburanti se ne spendono due in manovre per contrastare l'inquinamento, soprattutto al Nord dove non c'è circolazione d'aria. La pianura padana è un'enorme camera a gas e le malattie alle vie respiratorie sono in aumento, come i costi sociali collegati.
Siamo proprio astuti

PS
Austria e Svizzera sono paesi piccoli con poche centinaia di chilometri di autostrada. Da noi in proporzione la vignette dovrebbe costare 1.000 euro, immaginiamo un Aosta-Bari...

Avatar utente
wonderbike
 
Messaggi: 464
Iscritto il: 27 ago 2014, 14:17
Località: antica truentum

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda wonderbike » 24 giu 2019, 12:20

Fra qualche mese potrebbe fare il suo ingresso in garage una bianchi 175 tonale 4T metá anni 50. Non ho quantificato quanto lavoro ci sarebbe dietro ma, a parte questo, sarei obbligato a tesserarmi fmi o asi obbligatoriamente per bollo ed assicurazione agevolata? O ci sono altre alternative senza dipendere dalle federazioni?

Vorrei buttar giù due conti, anche se ogni tanto il governo cambia carte e regole in campo. Intanto mi fò un'idea.

Ultra
 
Messaggi: 184
Iscritto il: 16 mar 2019, 18:32
Località: Torino

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Ultra » 24 giu 2019, 16:44

Basta iscrizione all asi, nessuna dipendenza

Avatar utente
Herr Doktor
 
Messaggi: 414
Iscritto il: 23 ott 2018, 21:03
Località: Milano

Re: Tassa di possesso per moto d'epoca

Messaggioda Herr Doktor » 24 giu 2019, 16:45

Bollo no, assicurazione si a meno che non ne trovi una di bocca buona a cui basti essere ultratrentennale


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti