KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Rinascita del monocilindrico made in Italy

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
and1963
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 19 giu 2016, 13:54
Località: Genova

Re: Rinascita del monocilindrico made in Italy

Messaggioda and1963 » 19 feb 2018, 20:58

Se partiva il rinculo con il mollone di ritorno quando non beccavi il “tkack” giusto ti restava il piede in mano e salutavi il malleolo ! Più o meno


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
La natura difende gli imbecilli dalla consapevolezza di esserlo.

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 8773
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Rinascita del monocilindrico made in Italy

Messaggioda Bat21 » 19 feb 2018, 21:03

Riddler ha scritto:...Ho visto davvero gente ritrovarsi il ginocchio in bocca :mrgreen:


Più che il ginocchio ...un "malo ritorno" della pedivella d'avv.to poteva romperti facilmente il metatarso del piede (e pure il malleolo) ...e comunque, come scritto sopra, la fase d'avv.to di un monocilindrico 4T era proprio una sorta di rito ...un rispetto nei confronti della moto, che se eseguito da manuale ti ..."concedeva di cavalcarla" :)

@and1963

Il rinculo non te lo dava il "mollone", ma il ritorno della massa volanica/pistone a mezzo giro di fase :!:

n.d.r.

Facendoti amare ancor di più tali mezzi ...che MOLTO difficilmente, data la semplicità meccanica (ruttore d'acc.ne - 2 valvole - carburatore - ecc.), ti lasciavano a piedi
My orange bull is fantastic!!

Barcollo ma non mollo ...spero(!)

Avatar utente
Riddler
Moderatore
 
Messaggi: 4003
Iscritto il: 29 gen 2014, 12:59
Località: Piccolo paesino sperduto nel Monferrato in prov. AL

Re: Rinascita del monocilindrico made in Italy

Messaggioda Riddler » 20 feb 2018, 8:47

Bat21 ha scritto:
Riddler ha scritto:...Ho visto davvero gente ritrovarsi il ginocchio in bocca :mrgreen:


Più che il ginocchio ...un "malo ritorno" della pedivella d'avv.to poteva romperti facilmente il metatarso del piede (e pure il malleolo) ...


... con lo stivale da cross, tutta la pianta del piede era rigida, per questo ti partiva verso l'alto la ginocchiata ;)
Riddler ?
KXE 125'89 - KXE 125'93 - KX 250'97 - VESPA TS 125'76 - YZ426F'02 - Bandit GSF 650N'10 - Duke 690R'15 - GSX-S 1000 my2018

[VENDO]
https://tinyurl.com/ya257ny3
https://tinyurl.com/yc7rljvu
https://tinyurl.com/y8j7yfhg

Giolli Joker
 
Messaggi: 805
Iscritto il: 20 set 2011, 8:50
Località: Zena - Abu Dhabi

Re: Rinascita del monocilindrico made in Italy

Messaggioda Giolli Joker » 21 feb 2018, 9:23

Io esperienza ne ho poca.
Ho girato per un paio di settimane con un XT600 dell'89.
Al mattino lo mettevi in moto in un attimo senza rimpiangere l'accensione elettronica.
A caldo, un incubo.
Non mi ha mai fatto male in quanto credo avesse il decompressore automatico, ma vuoi la mia inesperienza, vuoi il fatto che non avesse visto manutenzione e regolazioni di fino per anni... era meglio non spegnerlo se le soste dovevano essere brevi.

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 8773
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Rinascita del monocilindrico made in Italy

Messaggioda Bat21 » 21 feb 2018, 9:36

@Riddler

Si ...non ragionavo in funzione di un utilizzo "stivalato pesante" :lol:

@Giolli Joker

Dalla versione "4 valvole" (serbatoio piccolo) c'era già il decompressore automatico ed il sistema YPVS (un secondo carburatore che entrava in funzione oltre i 4.000 giri ...se ben ricordo :roll: ).

Disconosco se vi fosse una sorta d'acceleratore " a mano" come nella versione primogenita da 500 c.c., ma molti avevano la brutta abitudine di dar un colpo di gas ad ogni "calata di pedivella" ...questo era il 1° problema/complicanza dei mancati avviamenti a caldo :!:
My orange bull is fantastic!!

Barcollo ma non mollo ...spero(!)

Precedente

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti