KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Il paraschiena serve veramente?

assolutamente si,e' indispensabile
8
50%
no,perche' serve solo in determinate occasioni
4
25%
meglio il body jacket e' piu' completo
4
25%
 
Voti totali : 16

bradipo ita
Avatar utente
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22/01/2009, 0:47
Località: Trieste

Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 8:52

Oltre al casco obbligatorio in molti caldeggiano che anche il paraschiena o la sua diretta evoluzione il body protector vengano resi obbligatori.
Pero' sul mercato per modelli e fasce di prezzo c'e' una giungla di modelli piu' o meno sicuri e con omologazioni diverse.
Secondo voi,e' giusto rendere obbligatorio oltre il casco anche il paraschiena ?

Ecco,preso e tradotto dalla rivista Motorrad una comparativa dei principali modelli di paraschiena:

(...mancano le foto dei modelli...)


Immagine

Immagine


Fonte Motorrad:

Il Forcefield Back Protector risultò il migliore nel test svolto dalla rivista Ride è presente anche in questo test e risulta anche quì il migliore..

La prova fatta da questa rivista ha dei risvolti eclatanti nel senso che solo pochi dei paraschiena testati hanno superato i test e spesso hanno marchi molto meno famosi dei + diffusi (dainese)
Per quanto riguarda la normativa Europea il numero giusto è 1621-2 che nulla ha a che fare 1621-1 che si riferisce ai paragomiti. Attenzione quindi. Inoltre deve esserci la misura (distanza in mm tra spalla e anca, la taglia classica 48,50,52 o M,L,XL non hanno riferimenti precisi) espressa in mm e la classe di protezione (riconoscibile la maggior parte delle volte con la lettere B). Classe 1 forza residua inferiore a 18, classe 2 inferiore a 9. Quindi quello migliore è il classe 2.
Il test consiste nel far cadere per 5 volte un pezzo di acciaio di 5 kg che simula lo spigolo di un marciapiede sul protettore. Almeno due cadute devono avvenire sui punti deboli del protettore. Dalla media delle 5 misurazioni è dato il risultato e la assegnazione o meno della classe. In ogni caso un valore che superi 24 kgnewton (cl 1) o 12 (cl 2) pregiudica il superamento della certificazione.
Per quanto riguarda i materiali, la maggior parte dei protettore sono in plastica rigida, che offrono anche delle protezione. Tuttavia ricercatori indicano che la forza di pressione che si sviluppa nella caduta deve essere annullata irreversibilmente. Quindi nel protettore deve esserci quanto più materiale possibile in grado di assorbire questa pressione senza trasmetterla al corpo. Questo è possibile con gomme piuma che assorbono la pressione e la rilasciano nel senso inverso, oppure con il polistirolo che la assorbe tramite una deformazione nel materiale. In quest?ultimo caso però il protettore non è più utilizzabile. Importante è anche il fatto che la forza venga assorbita da una superficie ampia.
Ecco i risultati del test effettuato sui paraschiena

ACERBIS ATLANTIS 59 ? 109,90
Test: Centrale 15.23 kn / Laterale 26.32 kn
Tipo: gommapiuma semirigida
Fissaggio: tramite cinghiette
Taglia: unica
Peso: 790 grammi
Certificazione: secondo prEN 1621-2 rispetta Classe 1, non indica la distanza spalla/anca

Giudizio: molto rigido, non si addatta molto alla schiena. Esiste solo di una misura. Libretto di istruzioni poco chiaro e con descrizioni sulla sicurezza lacunoso. Il limite di 18 kn è rispettato sull?impatto centrale, superato abbondantemente sul lato . In compenso una buona impenetrabilità. Poca aerazione, quindi d?estate avrete caldo. Difficile da indossare sotto un giubbino di pelle atillato.

ACERBIS REDLINE NET GILET ? 114,95
Test: Centrale 45.60 kn / Laterale 28.60
Tipo: plastica rigida
Fissaggio: integrato nel gilet
Peso: 720 grammi
Taglia: S/M e L/XL
Certificazione: secondo prEN 1621-2 rispetta Classe 1

Giudizio: Gilet comodo e leggero, però la protezione è rigida. Non si lascia portare confortevolmente né con guida sportiva, né turistica. Si porta tranquillamente sotto qualsiasi abbigliamento da moto. I valori sono indiscutibilmente insufficienti in particolare ci sono degli incastri rivolti verso il corpo che in caso di urto diretto amplificano la pressione.

ALPINESTARS TECH BACK PROTECTOR ? 139,95
Test: Centrale 10.96 kn / Laterale 31.21 kn
Tipo: Plastica rigida con interno elastico
Fissaggio: tramite cinghiette
Peso: 1260 grammi
Taglia: S, M, L
Certificazione: secondo prEN 1621-2 rispetta classe 1

Giudizio: Molto rigido e molto lungo. Per chi guida stradali è consigliata una taglia in meno per evitare di toccare il collo, essendo molto lungo. Si adatta molto bene al corpo grazie alle tre regolazioni del fissaggio. Buona aerazione. Centralmente assorbe bene gli urti, mentre perde molto verso i lati. Buona impenetrabilità su tutta la superficie. Ottime finiture.

ARLEN NESS MDF 770 ? 199,95
Test: Centrale 47.99 kn / Laterale oltre 50 kn
Tipo: plastica rigida
Fissaggio: integrato nel gilet con cintura parareni
Peso: 1240 grammi
Taglia: da S a XXL
Certificazione: non rispetta nessuna norma CE

Giudizio: Molto vicina al corpo. Si adatta a ogni movimento del corpo ed è facilmente indossabile sotto i capi in pelle. Protezione molto scarsa, unica nota positiva una ottima impenetrabilità, perciò il prezzo risulta fuori luogo.

AXO PROTECTOR JACKET ? 139,90
Test: Centrale 42.97 kn / Laterale oltre 50 kn
Tipo: plastica rigida
Fissaggio: integrato nel gilet con cintura parareni
Peso: 1100 grammi
Taglia: M, L, XL
Certificazione: non rispetta nessuna norma CE

Giudizio: Un po? spigoloso ma buona vestibilità essendo integrato nel gilet. Facilemente indossabile sotto capi in pelle. Unico vantaggio è l?ottima impenetrabilità, per quanto riguarda l?assorbimento è praticamente inesistente. Giunture esposte verso il corpo, perciò rischio di aumentare la pressione ulteriormente.

BMW RUECKENPROTEKTOR 2 ? 129
Test Centrale 5.18 kn / laterale 7.30 kn
Tipo: Plastica rigida + gomma piuma
Fissaggio: tramite cinghiette
Peso: 1050 grammi
Taglia: da S a XL
Certificazione: secondo prEN 1621-1 classe 2

Giudizio: Realizzazione eccellente, si adatta a ogni posizione del corpo, adatto a ogni tipo di guida, da stradale a turistica. Essendo molto sottile è indossabile anche sotto la pelle più aderente. Unico a proteggere anche la clavicola. Le protezioni potrebbero schiacciare il collo in posizione estrema.
Ottimo assobimento degli urti grazie alle ampie superficie di protezione. Ottima anche la protezione contro le penetrazioni. Poco aerato. Ottima lavorazione, buon rapporto prezzo/qualità..

BUESE BODYGUARD ? 49,90
Test: Centrale 11.76 kn / laterale 19.15 kn
Tipo: placca elastica con gomma piuma
Fissaggio: tramite cinghiette
Peso: 880 grammi
Taglie: non indicato
Cerificazione: secondo prEN 1621-1 classe 2

Giudizio:
Molto rigido. Non si addatta molto al corpo. In caso di guida turistica non aderisce al corpo. Le cinghiette per il fissaggio non sono posizionate bene. Di dimensioni abbondanti si adatta più ad essere indossato con tessuti che con la pelle. Buona protezione centrale, minore verso l?esterno. In relazione alle dimensioni la superficie protettiva è molto bassa. E? difficile trovare la taglia giusta.

CIMA RUECKENPROTEKTOR ? DA 32.90
Test: Centrale 24.81 kn / laterale 24.82 kn
Tipo: Plastica rigida
Fissaggio: cinghiette
Peso 580 grammi
Taglie dalla 5 alla 9
Cerificazione: non rispetta nessuna norma CE

Giudizio: Molto poco elastico, si adatta poco alla parte anatomica. Solo i paraspalle fanno buona impressione. Buona impenetrabilità, non suscita entusiasmo in fatto di assorbimento. Poco aerato.

CLOVER BACK PRO 1 ? 70.95
Test: Centrale 14.37 kn / laterale 24.60 kn
Tipo: placca elastica con gomma piuma
Fissaggio: cinghiette
Peso: 530 grammi
Taglia: M, L, XL
Certificazione: rispetta EN 1621-1 (che si riferisce ai paragomiti e pertanto non ha validità per i paraschiena)

Giudizio: Molto rigido e scomodo, in compenso molto leggero. Non si adatta molto al corpo e poca traspirabilità. Assorbimento accettabile al centro, si riduce di molto ai lati. Curiosità: Certificato in base alla norma sbagliata. Perciò il giudizio non è molto preciso. Non convince nemmeno per impenetrabilità. Più adatto al tessile che alla pelle.

CLOVER BACK PROTECTOR ? 99.95
Test: centrale 23.66 kn / laterale oltre 50 kn
Tipo: placca elastica con gomma piuma
Fissaggio: cinghiette
Peso: 600 grammi
Taglia: L
Certificazione: rispetta EN 1621-1 (che si riferisce ai paragomiti e pertanto non ha validità per i paraschiena)

Giudizio: Molto comodo e poco appariscente. Si adatta ottimamente a ogni posizione del corpo. Si porta molto bene anche sotto giubbini in pelle atillati. Ottima impenetrabilità lungo la spina dorsale. I valori di assorbimento sono al limite nella parte centrale, però drammaticamente basso sui lati. Certificazione errata. Pertanto non si può esprimere un giudizio appropriato.

DAINESE SAFETY JACKET 21 ? 270
Test: centrale 8.00 kn / laterale 18.34 kn
Tipo: Plastica rigida
Fissaggio: da integrare tramite cerniera alla giacca
Peso: 1490 grammi
Taglia: S ? XL
Certificazione: I paragomiti rispettano la prEN 1621-1. Paraschiena non rispetta norma CE

Giudizio: Unità di protezione per tutta la parte superiore del collo, si adatta perfettamente ai movimenti del corpo. Studiata appositamente per la guida sportiva si integra perfettamente sotto una tuta in pelle, ma anche con prodotti in tessuto. Paraschiena con protezione stretta però molto allungata. A impatto centrale buon assorbimento, cala un po? verso l?esterno però ancora nei limiti. Una certificazione sarebbe necessaria se non altro per il prezzo del prodotto.

DAINESE WAVE ? 125
Test: centrale 8,16 kn / laterale 20.84
Tpo: Plastica rigida con inserti di Alluminio
Fissaggio: cinghiette
Peso: 630 grammi
Taglia M e L
Certificazione: rispetta la norma prEN 1621-2 classe 1

Giudizio: Una ?tavola? rigida, anche se si indossa confortevolmente. Si adatta bene ai movimenti, meno ai profili della schiena. Molto ben areato, si indossa senza problemi anche nei giorni più caldi.
Buon valore di assorbimento centrale, in drammatico calo man mano che si va verso l?esterno. In relazione alla taglia ha poca superficie protettiva. Buona impenetrabilità anche se il fissaggio delle protezioni alla placca ha dei punti sporgenti.

FORCEFIELD BACK PROTECTOR DA ? 74 (questo testato è il livello1, non 2)
Test: centrale 6.61 kn / laterale 6.42 kn
Tipo: placca elastica con gomma piuma
Fissaggio: cinghiette
Peso: 780 grammi
Taglia: da XXS a L
Certificazione: rispetta la norma prEN 1621-2 classe 1

Giudizio: Aderenza al corpo molto convincente, si indossa anche sotto tute in pelle aderenti. Adatto a tutti i tipi di guida. Ottima areazione. Ottime rifiniture e lavorazione. Valori di prova ottima con ottimo assorbimento degli urti. Consigliato l?acquisto.

GOBIKES BONES ? 49
Test: centrale 29.27 kn / laterale oltre 50 kn
Tipo: plastica rigida con gomma piuma
Fissaggio: cinghiette
Peso: 770 grammi
Taglie: L / XL
Certificazione: nessuna

Giudizio: Comodo da indossare, si adatta ai profili della schiena e si adatta bene ai movimenti del corpo. Essendo sottile si indossa anche sotto indumenti aderenti. Poca aerazione. Buona impenetrabilità. Assorbimento completamente insufficiente, ai lati addirittura assente.

GOBIKES ZERO ? 79
Test: centrale 47.99 kn / laterale oltre 50 kn
Tipo: plastica rigida con gomma piuma
Fissaggio: all?interno della giacca
Peso: 1260 grammi
Taglia da S a XXL
Certificazione: paragomiti secondo EN 1621-1, paraschiena nessuna certificazione

Giudizio: caratteristiche simili al modello base. Unica nota positiva la impenetrabilità.

GOETZ GIALI BACK PROTRECTOR CK ? 119.95
Test: centrale 9.91 kn / laterale 9.61 kn
Tipo: fascia elastica di gomma piuma con placca in carbonio
Fissaggio: cinghiette
Peso: 750 grammi
Taglia: unica
Certificazione: rispetta la norma prEN 1621-2 classe 1

Giudizio: Protettore con superficie rigida molto ampia. Molto aderente al corpo, leggermente rigido con guida sportiva. Si tende se indossato sotto il cuoio. Ideale con capi in tessuto e guida turistica eretta. Assorbimento della pressione decisamente buono, secondo noi potrebbe rientrare nella classe 2. In più ottima impenetrabilità della placca in carbonio in zona spina dorsale.

HEIN GERICKE HIPROTECT - SHIRT ? 109.95
Test: centrale 8.97 kn / laterale 9.96
Tipo: Piastra di polistirolo
Fissaggio: da inserire nella ?maglia di protezione?
Peso: 890 grammi
Taglia: dalla M alla XL
Certificazione: rispetta la norma prEN 1621-2 classe 1

Giudizio: Giacca straordinariamente leggera che offre protezione completa. L?alternativa a indumenti in tessuto con protezioni difficilmente adattabili. La piastra di polistirolo assomiglia a una tavola, però con ottimi risultati di assorbimento sia centrale che laterale. Poco areato. Buona possibilità di fissaggio.

POLO PROLIFE ? 49.95
Test: centrale 6.20 kn / laterale 16.62 kn
Tipo: plastica rigida con gomma piuma
Fissaggio: cinghiette
Peso: 790 grammi
Taglia: da S a L
Certificazione: rispetta la norma prEN 1621-2 classe 2

Giudizio: Pur essendo rigido, si indossa comodamente. Protezione ampia nelle spalle, si adatta bene con guida turistica, meno con guida sportiva. Poca areazione. Più adatta a capi larghi di tessuto che alla pelle.

RUKKA BACKPAD ? 95
Test: centrale 10.85 kn / laterale 13.59 kn
Tipo: piastra di gomma in struttura a rete
Fissaggio: cinghiette
Peso: 1120 grammi
Taglie: M / L
Certificazione: non ha certificazione. La confezione indica la norma EN 1621-1 che riguarda i paragomiti

Giudizio: Rigido e ingombrante, difficile da indossare. Non si adatta al corpo. Si indossa facilmente sotto la pelle. Si fissa bene al corpo. Ottima aerazione grazie alla struttura a griglia. Poca protezione in caso di penetrazione, in compenso ottimo assorbimento del colpo. Anche se non è certificato, ha tutte le caratteristiche per esserlo.

SCHLIER RACING ? 59.90
Test: centrale 37.79 kn / laterale 16.62 kn
Tipo: plastica rigida con gomma piuma
Fissaggio: cinghiette
Peso: 680 grammi
Taglie:

a seconda
Cerificazione: nessuna

Giudizio: Pur essendo rigido è comodo da indossare e si adatta bene al corpo di chi lo indossa. Si porta anche sotto la pelle. Grazie alla corazza buona impenetrabilità. Valori discordanti per quanto riguarda l?assorbimento. Insufficiente al centro, nella norma ai lati.

SPIDI AIRBACK ? 159.90
Test: centrale 22.37 kn / laterale 13.16 kn
Tipo: plastica rigida
Fissaggio: cinghiette
Peso: 900 km
Taglie: da M a XL
Certificazione: rientra in classe 1 della EN 1621-2

Giudizio: Molto ingombrante, sembra di indossare una tavola. Meglio con guida sportiva che turistica. Difficilmente utilizzabile con la pelle. Nessuna areazione. Ampia superficie con buona impenetrabilità, ma scarso assorbimento. Molto meglio verso l?esterno. Le giunture sono direzionate verso il corpo, quindi maggior rischio di ferimento.

UVEX PROTEKTORENWESTE DA ? 99.95

Test: centrale 9.10 kn / laterale 11.39 kn
Tipo: : Piastra di polistirolo
Fissaggio: da inserire nella ?maglia di protezione?
Peso: 490 grammi
Taglie: da XS/S a XL/XXL
Certificazione: rientra in classe 1 della EN 1621-2

Giudizio: Giubbino molto leggero. Ideale sia con i tessuti che con la pelle. Non c?è areazione. Il prodotto è lo stesso della Hein Gericke. Buon assorbimento. In caso di caduta è da sostituire.
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''

bradipo ita
Avatar utente
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22/01/2009, 0:47
Località: Trieste

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 9:02

Ma quelle protezioni in schiuma che troviamo nelle giacche,specie sulla schiena,servono a qualcosa?
Meglio lanciarle e prendere un body protector o esoscheletro come lo chiamano alcuni?
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''

Narnonet
Avatar utente
 
Messaggi: 1703
Iscritto il: 14/02/2009, 14:47
Località: Tèra de Bèrghem

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 9:11

Il jacket non possono rendertelo obbligatorio... :roll:
Non è che per andare in moto bisogna vestirsi come i giocatori di rugby americano... :roll:

al massimo potrei capire per il paraschiena... magari anche i modeli inseriti nelle giacche...
Già quelli una buona protezione te la danno...
e poi cmq i capi tecnici hanno già di loro paragomiti, paraspalle ecc...
Nella mi dell'ARLEN NESS non sono di schiuma ma proprio di plastica rigida rigida...

Ciao
Ultima modifica di Narnonet il 10/08/2009, 9:16, modificato 1 volta in totale.
«Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste,
perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.»

Gabriel Garcia Marquez

- - -

«Sprona il tuo futuro! Ce l'hai nelle tue mani!»
Anonimo

Narnonet
Avatar utente
 
Messaggi: 1703
Iscritto il: 14/02/2009, 14:47
Località: Tèra de Bèrghem

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 9:13

E cmq anche qui ci sarebbe tanto da discutere, perchè non si può generalizzare...

tutte le due ruote sopra i 50 devono avere il body protecto...
ma quindi anche ha un 125 che va una cippa.... che magari usa la mattina per andare in ufficio, deve comprarsi sto robo qui da mettere sopra o sotto (vedete voi) l'abito con cravata... :roll:

ma fatemi il piacere...

queste cose lasciatele a chi veramente ne ha bigosogno (CROSS, ENDURO)...

Ciao
«Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste,
perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.»

Gabriel Garcia Marquez

- - -

«Sprona il tuo futuro! Ce l'hai nelle tue mani!»
Anonimo

Narnonet
Avatar utente
 
Messaggi: 1703
Iscritto il: 14/02/2009, 14:47
Località: Tèra de Bèrghem

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 9:17

ma scusa... che differenza c'è tra la risposta 1 e la risposta 4?

assolutamente si,e' indispensabile

si vorrei il paraschiena obbligatorio

Ciao
«Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste,
perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.»

Gabriel Garcia Marquez

- - -

«Sprona il tuo futuro! Ce l'hai nelle tue mani!»
Anonimo

bradipo ita
Avatar utente
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22/01/2009, 0:47
Località: Trieste

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 9:28

corretto... :D
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''

Narnonet
Avatar utente
 
Messaggi: 1703
Iscritto il: 14/02/2009, 14:47
Località: Tèra de Bèrghem

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 9:43

bradipo ita ha scritto:corretto... :D



ok, adesso è molto più chiaro :wink:

Ciao
«Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste,
perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.»

Gabriel Garcia Marquez

- - -

«Sprona il tuo futuro! Ce l'hai nelle tue mani!»
Anonimo

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 9:54

Ho preso l'abitudine di usare le protezioni da fuoristrada anche su strada.

Però a tutto c'è un limite, se devo andare al lavoro, in centro città, uso le protezioni standard inserite nei capi.

Renderlo obbligatorio .... il buonsenso direbbe di sì .... la praticità per spostamenti MINIMI no.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Narnonet
Avatar utente
 
Messaggi: 1703
Iscritto il: 14/02/2009, 14:47
Località: Tèra de Bèrghem

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 10:09

jenk ha scritto:Renderlo obbligatorio .... il buonsenso direbbe di sì .... la praticità per spostamenti MINIMI no.


Giusto... come il mio pensiero...

che poi alla fine lo obbligherebbero per le moto e scooter...

ma che differenza c'è tra uno scooterista o motociclista che viene picchiato giù da una macchina che esce da uno stop...
ed un ciclista che viene picchiato giù da una macchina che esce da uno stop...

alla fine nessuna... tanto tutti e due ci si farà male, anzi il ciclista rischia di + visto che è sempre e solo vestito con le sue tutine.

Quindi che fare? obbligare anche il ciclista a mettere il body protector...??? :roll:

Vedete come non si può generalizzare e mettere certe leggi senza tenere presenti molti fattori

Ciao
«Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste,
perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.»

Gabriel Garcia Marquez

- - -

«Sprona il tuo futuro! Ce l'hai nelle tue mani!»
Anonimo

inigo
Diversamente Settentrionale
Avatar utente
 
Messaggi: 1967
Iscritto il: 10/02/2009, 0:24
Località: Un po' di qua e un po' di la'...

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 11:35

Io ho sia il paraschiena che il body jacket e li uso in situazioni diverse. Non sono d'accordo nel renderlo obbligatorio, tanto chi ha un po' di sale in zucca lo compra. La cultura della sicurezza ai tempi della legge sul casco obbligatorio non era la stessa di adesso.
Cos'è il genio??

proud to be diversamente settentrionale , diversamente veloce e diversamente a dieta

ulvisma
Avatar utente
 
Messaggi: 4444
Iscritto il: 10/02/2009, 10:03
Località: Oggiono (LC)

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 12:08

Per me ilparaschiena è assolutamente indispensabile... magri pr gli spsostamenti minimi si potrebbe usare un paraschiena a 5 placche mentre per i giri + impegnativi uno di quelli interi... :D
così Vulvy che son Vulvissima...
SM 950 Black '05
Sono un brianzolo vero... e ne sono fiero!!!! Insomma, sono un diversamente cittadino
Non sono ne una donna ne un 50enne...

Dan
Avatar utente
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 20/03/2009, 22:53
Località: Valmadrera-LC-

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 12:51

Secondo me, dovrebbero pubblicizzare di piu questi articoli in televisione, come fanno x il discorso alcol alla guida, magari anche con qualche video di crash test e spiegare le conseguenze possibili se non si indossano. Poi lasciare all'utente la scelta, perchè di obblighi, divieti e regole in Italia credo che ce ne siano già fin troppi.
Meglio 100 cavalli sotto la sella che un asino sopra

Luke
Avatar utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 08/02/2009, 23:27
Località: Milano -> Italy

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 15:22

Tralasciando l'impatto sulla sanità pubblica (che poi mi piacerebbe proprio analizzare seriamente), per me potrebbero tranquillamente togliere anche l'obbligatorietà del casco. Vuoi andare in moto con l'infradito e il capello al vento? Fai pure! Ti schianti e ti apri la testa? Affari tuoi! La natura ci ha dotato di un cervello, pare anche che sia il migliore di tutto il regno animale. Usiamolo ;-)
KTM ADV 990 2007
ex KTM 950 SM 2006 - ex Honda (HM) CRF 450 SM - ex Aprilia Rs250

Luke
Avatar utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 08/02/2009, 23:27
Località: Milano -> Italy

Re: Paraschiena: e' giusto renderlo obbligatorio?

Messaggio » 10/08/2009, 15:27

bradipo ita ha scritto:Ma quelle protezioni in schiuma che troviamo nelle giacche,specie sulla schiena,servono a qualcosa?
Meglio lanciarle e prendere un body protector o esoscheletro come lo chiamano alcuni?

Io uso il paraschiena integrato nella giacca (però rigido...quello di spugna secondo me fa una sega :-) ) per uso quotidiano (anche in scooter). Per i classici giri o viaggi levo quello integrato e metto quello più grosso che ha anche il vantaggio di poter essere eventualmente indossato senza giacca (es. se faccio 3 km, campeggio - spiaggia...capita che giacca non la metta :oops: ).
KTM ADV 990 2007
ex KTM 950 SM 2006 - ex Honda (HM) CRF 450 SM - ex Aprilia Rs250


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Andrea Rebora, andrea110574, Bing [Bot], Carlos 10, chimera, El Blanco, genioss86, Google [Bot], iRob, Majestic-12 [Bot], ziofede

SEO Search Tags

"mettere il body" ciclismo      "mettere il body" ciclista      abbigliamento protezione per scooter esoscheletro      corazza cross spidi      cosa indossare sopra Salopette Dainese Freeride      forum ktm      meglio protettori schiena rigidi o schiuma      paraschiena arlen ness      paraschiena migliore      paraschiena moto ktm      paraschiena moto stradale ktm      paraschiena moto      paraschiena per giacca ktm      paraschiena su giacca ktm      proteggi collo ktm      top paraschiena moto sottile      paraschiena forcefield      prolife paraschiena      GOETZ GIALI BACK PROTRECTOR CK