KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

materiali dei caschi e marchi di fabbrica...

meglio i compositi tipo carbonkevlar top di gamma
4
24%
vanno bene anche i termoplastici da 100 euro
0
Nessun voto
triconposito o lexan purche' di qualita'
2
12%
il marchio conta tantissimo e il prezzo e' una conseguenza
3
18%
un marchio vale l'altro
1
6%
conta solo il rapporto qualita'/prezzo
3
18%
la sicurezza per me non ha prezzo
4
24%
 
Voti totali : 17

sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda bradipo ita » 9 ago 2009, 8:08

Secondo il governo inglese un casco di 100 euro offre la stessa protezione in caso d'urto di un casco da 700 euro.

Guardate questo sito:

http://sharp.direct.gov.uk/search/resul ... =0&price=0


E' un sito autorevole che testa i caschi, tipo Euro NCAP , visto che e' spinto dal governo inglese.
Vedendo le valutazioni,un po' curiose a dir la verita', si piu' vedere che alcuni caschi "economici" offrono una protezione alla pari
o superiore a caschi ben più costosi.
Alcuni caschi in termoplastiche o lexan sarebbero superiori alla fibra di carbonio? :shock:
Ma e' possibile una cosa del genere?
Qual'è' il giusto prezzo allora per la sicurezza ? :roll:
Ha ragione per dire, il papa' che compra al figlio quattordicenne un casco di 30 euro al supermercato
o il pistaiolo con l'ultimo replica in multifibra da 1000 euro ? :roll:
Il prezzo alto di un integrale top di gamma tipo i giapponesi fatti a mano e' giustificato da una indubbia qualita' o il costo superiore
e' solo un tributo al marchio e alla pubblicita' che si fa sulle riviste?

Dove,secondo voi sta' il buon rapporto qualita'/prezzo ? :wink:

Dopo aver letto questa classifica SHARP,pensate ancora che il casco top per gamma e marchio
sia il massimo o forse che una marca valga l'altra ?
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 0:47
Località: Trieste

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda Eddy » 9 ago 2009, 9:29

non saprei che rispondere :?
io quando acquisto un casco guardo quello che mi piace e con mi piaca non intendo solo il disegno ma anche la forma, il peso, la calzabilità e poi chiedo info al venditore, del quale mi devo fidare! Poi valuto quanto costa....

Sul prezzo secondo me incidono molto marchio e desaing
sulla robustezza spero siano tutti efficienti visto che nei negozi vendono solo caschi marchiati EU, dunque che debbano aver superato certi test
Avatar utente
Eddy
YMCEddy BraveAss
YMCEddy BraveAss
 
Messaggi: 11864
Iscritto il: 9 feb 2009, 23:13
Località: Felino -PR-

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda Ino » 9 ago 2009, 9:51

Chiariamo subito una cosa: nessuno sa come si comporta realmente un casco in caso di caduta prima che questo sia realmente caduto con dentro una testa e un corpo attaccato.
E anche in questo caso nessuno può dire che si comporterà sempre cosi perchè le variabili son tante.
Detto questo, direi che l'equilibrio sta nei particolari che Eddy culo ha espresso qui sopra: se un casco soddisfa le tue esigenze di peso, forma, costo ed infine estetiche ed è omologato, direi che quello può essere il casco giusto.
Ovvio che se uno compra un jet e poi si lima via i denti (come mi è capitato di andare a raccogliere per lavoro) non può poi dire che quello è un casco di merda, l'unico colpevole li è il soggetto stesso per la scelta errata del casco.
In questi giorni sto provando un Nolan N43 Air e a prima vista mi è sembrato impossibile che questo fosse omologato oltre che come jet, anche come integrale con la mentoniera inserita...pensare che un pezzo cosi "delicato" all'apparenza possa aver passato gli stessi test dei più costosi e rinomati integrali di Schubert, Arai, Shoei e cosi via, mi ha lasciato perplesso...e io che all'inizio della mia vita da motociclista pensavo che più costasse un casco e più la mia zucca fosse al sicuro!
L'impiego di materiali differenti come le varie fibre piuttosto che le termoplastiche, credo vadano ad incidere molto di più sul peso e sulle forme possibili di un casco più che sulla validità dello stesso, ovvio che poi ci saranno anche delle differenze di risposta agli urti, ma credo faccia molto anche la struttura del casco e la "purezza" dei materiali in fase di costruzione.
Poi ovviamente questo discorso come tanti altri è molto soggettivo, ma credo si possa essere d'accordo tutti che è molto meglio un termoplastico della Hjc/Arai/Nolan/Shoei/ecc che un fibra di carbonio della Duraleu... :wink:
Le mie fotine
XC300 "Sputty"
V-Stronzona
Avatar utente
Ino
1%
 
Messaggi: 1850
Iscritto il: 1 mar 2009, 16:46
Località: Fogsuckerland

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda bradipo ita » 9 ago 2009, 10:07

Credo per per tutelare i consumatori non sarebbe male come idea,fare una legge che obblighi le ditte di capi
d'abbigliamento dedicati alla sicurezza di chi li indossa di applicare un cartellino con il voto riportato dopo aver passato
l'omologazione EU-CE e il crash test come si fa sulle macchine con EuroNcap.
che ne dite? fantascenza?
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 0:47
Località: Trieste

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda puha » 9 ago 2009, 10:11

mi permetto di intervenire facendo riflettere che non tutti i motociclisti hanno le stesse esigenze.

chi fa scooter in città, magari per brevi tratti pensa che non gli succeda nulla, che può usare un casco veloce da mettere e togliere, anche brutto.
chi viaggia col custom per 50 km e poi si ferma fino a sera quando torna a casa non ha bisogno di un casco superlegger
chi fa il lungo viaggio vorrebbe un casco leggero, che dopo 10 giorni a 500 km al giorno non gli sembri di averlo in testa
chi prende la moto usata per risparmiare e fa 3000 km l'anno per risparmiare ma ama farsi il suo giretto di 30 km alla settimana per vedere il mondo, forse non vuole proprio un casco che gli costa come la moto.... basta che funzioni
ecc.

così dipende dalle esigenze di ciascuno: non riesco ad immaginarmi un endurista o crossista con un casco superpesante che gli stringe dappertutto...

a quel punto la sicurezza può essere la stessa per tutti, ma la disponibilità di spesa e di scelta è diversa

dixi
dopotutto cos'è la vita se non un viaggio?.... e i motociclisti la strada del loro viaggio se la godono tutta... rotolando come calcatreppole
Avatar utente
puha
 
Messaggi: 480
Iscritto il: 10 feb 2009, 19:12
Località: akárhol vagyok, az a hazám

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda Narnonet » 9 ago 2009, 10:17

Secondo me molto è una questione di marche... ci sono marchi che si fanno pagare (per il tipo di prodotto che vendono) altri meno...

Cmq oramai tutti i caschi sopra un certo prezzo riparano dai soliti urti...

Poi magari le differenza tra un casco da 100€ ed uno da 700€ le si vede in un urto del casco ad una velocità di 200allora... o cmq in casi particolari...

Ciao
«Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste,
perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.»

Gabriel Garcia Marquez

- - -

«Sprona il tuo futuro! Ce l'hai nelle tue mani!»
Anonimo
Avatar utente
Narnonet
 
Messaggi: 1703
Iscritto il: 14 feb 2009, 14:47
Località: Tèra de Bèrghem

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda bradipo ita » 9 ago 2009, 10:23

quindi il casco e' una oggetto troppo personale per essere generalizzato?
come le scarpe o i guanti,che ogni persona giudica in base alla forma del piede o della sua mano?
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 0:47
Località: Trieste

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda Panda » 9 ago 2009, 10:29

Bene bene,devo giusto comprarmi il cappellino nuovo..vediamo se trovo qualche ispirazione.. :popcorn: ...
Avatar utente
Panda
PandAttila
 
Messaggi: 3918
Iscritto il: 12 feb 2009, 23:35
Località: Felino (Parma)

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda Eddy » 9 ago 2009, 13:07

Già, penso che tutti gli indumenti e forse qualsiasi cosa debba esser scielta secondo i propri gusti e esigenze. C'è chi ha la testa grossa, chi lunga, chi larga, chi ovale e chi di c@zzo.... :mrgreen:
per gli indumenti è la stessa cosa e cambia anche il modo in cui a una persona piace vestire; nel senso che c'è a chi piace la roba aderente e che preferisce star comodo...
Io ad esempi non riesco a portare gli integrali perchè hanno la mentoniera troppo vicino alla faccia e mi danno un senso di claustrofobia allora ripiego sù modulari o cross (o Shoei Hornet). Poi non mi serve un casco che non crei turbolenze a 200 all'ora perchè non è una media che tengo, ma prefediligo la calzabilità, la leggerezza e lasci ampia visibilità.
Ma la sicurezza dovrebbe esser comune a tutti i tipi di caschi
Infatti Shuber per i suoi modulari (se non sbaglio) adotta delle mentoniere "portanti", magari non proprio bellissimi ma sicuramente utili e sicuri
Infatti se ricordate un tempo i cross non avevano la mentoniera e quelli che l'avevano era fissata con 4 viti in plastica. E per esperienza personale vi assicuro che in vìcaso di atterraggio di muso non servivano a un emerito c@zzo!!! :?
Avatar utente
Eddy
YMCEddy BraveAss
YMCEddy BraveAss
 
Messaggi: 11864
Iscritto il: 9 feb 2009, 23:13
Località: Felino -PR-

Re: sicurezza caschi e prezzi,dove sta' l'equilibrio ?

Messaggioda bradipo ita » 9 ago 2009, 14:40

bravo Eddy,corretto come intervento,concordo. :wink:
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 0:47
Località: Trieste

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti