KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

legna per camino

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Re: legna per camino

Messaggioda stefano76 » 2 feb 2015, 21:39

Ho letto le temperature che tieni in casa. Sono decisamente molto alte, e avendo tu bimbi immagino anche scaldi per parecchie ore al giorno. Basta un grado in meno e 3-4 ore in meno per risparmiare un 25% comodo di legna.
Considera che più aumenti la temperatura interna più aumenta la dispersione, ma questo aumento è esponenziale, per questo basta poco per innalzare molto i consumi. Altra gabola: i serramenti sono "strong"? A che ore chiudi le persiane o tiri giu le tapparelle? Una finestra disperde molto più di tutta la parete che la contiene. Fai la prova esempio dalle 15 alle 16 come resta costante la temperatura in casa, poi fai la prova dalle 17 alle 18, più o meno quando chiudi le persiane, vedrai quanto sale se tieni lo stesso ritmo di combustione. Considera inoltre che se accendi la mattina alle 9 e spegni alle 21 hai 12 ore di caldo e di consumi. Se aggiungi un paio di ore o le togli per esempio hai già un 15% comodo di differenza in più o in meno.
Saranno ovvietà ma parlando con amici non sempre ci si pensa
stefano76
 
Messaggi: 1514
Iscritto il: 29 gen 2010, 15:02
Località: Parma

Re: legna per camino

Messaggioda gms » 2 feb 2015, 22:02

assolutamente d'accordo... quando dicevo di fare attenzione ai dettagli mi riferivo proprio a queste (per molti) "sciocchezze".

comunque se permetti è già un'ottima cosa che ti stai facendo due conti e confronti. molta gente va avanti anni scoprendo poi che alla fine poteva risparmiare migliaia di euro e, molto probabilmente, avere un caldo "migliore". però a questo punto non vado oltre, perchè i consigli possono essere mille, ma ogni situazione è a se' stante. ad esempio, io ne ho sentiti mille di "esperti" di riscaldamento, canne fumarie, caldaie, termocamini, kakelofen, stufe in pietra ollare (quasi solo a piano terra: 25quintali al primo piano non sono per tutti...) etc. però poi solo uno che è venuto a casa mia in 10 minuti ha capito tutto e mi ha dato le dritte giuste. il caldo non lo mandi facilmente dove vuoi (sembra strano, anche con le bocchette ad aria forzata). mi ha fatto fare due/tre modifiche stupidissime e il caldo ha iniziato ad andare dove serviva. prima avevo zone caldissime e altre fredde. avevo pure messo un ventilatore orizzontale per "spostare" un po' di caldo. se non trovi qualcuno davvero esperto (e com eho detto sono davvero pochi) non ti resta che ragionare molto e fare qualche piccola prova a costo zero prima di fare modifiche.

bon, qui mi fermo, son appena uscito dall'operazione al ginocchio e l'anestesia mi sta rintronando più del solito :P

leggo con interesse e magari se rientro in mè mi butto su qualche consiglio.

ciausss

gms
Avatar utente
gms
 
Messaggi: 2248
Iscritto il: 14 feb 2009, 10:02
Località: valle stura di Demonte e mezzo piede in Provenza

Re: legna per camino

Messaggioda Solenoide » 3 feb 2015, 1:39

alfus2verdi ha scritto:100 quintali da novembre a febbraio, con faggio quercia sono a 100 quintali da ottobre a fine gennaio quindi si prevedono altri 25/30 quintali di legna), mi chiedo.....forse devo valutare altre forme di riscaldamento a legna, nel senso forse devo aggiungere (sempre che sia possibile) il boiler per riscaldare acqua per termosifoni oppure il gioco non vale


Mi intrometto puntualizzando che il riscaldamento a aria è quello con il minor volano termico... in pratica è subito caldo.. ma poi è anche subito freddo...
una caldaia con un puffer anche di 500 litri. . Potrebbe farti risparmiare parecchio combustibile. .. calcola che facendo circolare acqua nei serpentini del riscaldamento a pavimento.. si riescono a tenere i circa 20 gradi in ambiente con temperature esterne prossime allo zero anche dopo 30 ore che "il fuoco è morto".
Invece. . Tornando al caso tuo... mi chiedo come possa essere cambiata la condizione solo cambiando combustibile. .. non vorrei che ci fosse sporco nel giro fumi o da qualche parte.. o che sia cambiata in qualche maniera la depressione del camino facendo calare il rendimento. .


Inviato dal mio SM-N9005
KTM 1190 Adventure R
..taca su da lavàr zò n'tant che la fornasèla la se smòrza..
Avatar utente
Solenoide
 
Messaggi: 609
Iscritto il: 10 lug 2013, 7:09
Località: Impavido veglia al valico alpino,o gemma dell'Alpe,o amato Trentino

Re: legna per camino

Messaggioda alfus2verdi » 3 feb 2015, 18:23

dunque.... le ore di utilizzo sono dalle 7 del mattino alle 2330 circa come carico legna...poi il camino va finchè c'è la legna...solitamente sento la ventilazione fino alle 3:30 o 4:30 dipende a che ora faccio il carico notturno.....
le persiane vengon chiuse intorno alle 16:30/17 al piano terra e se non c'è il sole a scaldare l'aria sopra non le apriamo neanche quindi diciamo che questo accorgimento lo avevamo già adottato ma è pur sempre un ottimo consiglio....
purtroppo non ho il riscaldamento a pavimento e non mi sogno neanche di rompere tutti i pavimenti per metterlo hihihihih
secondo me la differenza di calore dipende dal fatto che la quercia non è rimasta ad asciugare abbastanza rispetto al faggio che era a casa mia ad asciugare in estate quindi il calore prodotto si riduce , su internet ho letto delle scale di calore che danno 4000 a quercia e 3500 a faggio ben secco e 2500 e 2200 in condizione di umidità/non perfettamente secco
di certo mi piace molto il consumarsi lentamente della quercia e non il falò del tutto subito del faggio . sperando che il prossimo inverno non diventi similare la situazione con la quercia ben secca....
ieri sfogliavo alcuni depliant dei nuovi camini e vedevo i vari consumi.... io diciamo che mi lamentavo un po del quasi un quintale di legna al giorno che uso ma facendo due calcoli non sono consumi monster in quanto i camini (sia ad aria che idro) per le metrature di casa mia hanno un consumo dichiarato che va dai 5 ai 7 kg/h di legna.....facendo due calcoli e dividendo il peso di legna che utilizzo al giorno per le ore di uso del camino i consumi sono quelli....
mi chiedevo solo se valeva la pena sostituire il camino ad aria con uno idro se il tipo di calore fosse diverso(nel senso più duraturo e/o più economico nel produrre)
Vespa nel cuore e forever work in progress
la mia supermoto è proprio una supermoto
Avatar utente
alfus2verdi
Moderatore
 
Messaggi: 6865
Iscritto il: 9 feb 2009, 22:23
Località: cardano al campo

Precedente

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti