KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

stravaganze_Honda RC125M

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

countach
Avatar utente
 
Messaggi: 1113
Iscritto il: 14/03/2010, 15:52
Località: jeragoooooooo

stravaganze_Honda RC125M

Messaggio » 11/07/2014, 22:51

Immagine

ma qualcuno sa che moto sia questo esperimento honda?
Ultima modifica di countach il 12/07/2014, 22:10, modificato 1 volta in totale.
Chi va piano....arriva tardi!!!

stefano76
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: 29/01/2010, 15:02
Località: Parma

Re: stravaganze

Messaggio » 12/07/2014, 12:38

Se non ricordo male anno 1980, progetto sperimentale di "nuova" forcella, derivata da idea di forcella Earles, se non ricordo male era chiamata Ribi dal nome del tecnico.
Fattura meccanica incantevole, ma brutta come la morte da vedersi!
Nota: l'RC125 sperimentale (i prototipi da gara Honda hanno tutti la sigla RC e non la sigla CR commerciale) che la portava in dote in origine era bicilindrica :shock: come la Gilera di Witteveen :shock: , nata proprio per contrastare questo progetto. Poi fu montata sulla monocilindrica di cui hai postato la foto se non erro l'anno successivo, 1981.

sbkduca
Avatar utente
 
Messaggi: 4139
Iscritto il: 07/01/2012, 15:56
Località: Momza- lombardia - Italy - sistema solare terra - via Lattea

Re: stravaganze

Messaggio » 12/07/2014, 13:42

cross honda degli anni 80... o crefdo anche 1978,.. pi8lota yakanawa.. o qualcosa di simile, collaudatore hgonda,.. motore da 2T bicilindrico da ca 14000 giri.... usata per due anni per test 2T ad alti regimi e su avantreno....honda 30 ani fa era già a 14000 rpm... dipo due anni la misero via perchè era velocissima ma fino a 8000 era lenta eppoi era un mostro inguidabile....

honda gha provato negli anni 90 anche su motore macchina il desmo e raggiunse giri inferiori che cone l e allorer valvole pneumatiche di prima sperimentazione e quindi decise che nell'ottica del futuro prossimo il desmo non aveva nessun vantaggio ed era inutile... infatti lo si vede....

non per niente si chiama MAMMA HONDA:... non yamaha o ducati... ma MAMMA HONDA.. quello che honda fa FUNZIONA DA zio SEMPRE:!::::!:

se evdessi la HRC dentro rimarresti stupito..... hanno fatto telaio di moto in carbonio 10 anni fa inj collaborazione con BOING aerei ed hanno capit allo ra che i costi e la gestibilità di questi telai era inutile.. e costavano un botto.. quindo sno rimasti sull'estruso e deltabox.. e ducati dopo 13 anni e diopo 5 anni di coglionate ha messo un 4V come motore da motogp ed un telaio deltabox... alla faccia dei giapponesi coglioni.::::::

stefano76
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: 29/01/2010, 15:02
Località: Parma

Re: stravaganze

Messaggio » 12/07/2014, 14:51

Honda ha la capacità economica più elevata in assoluto e investe da sempre moltissimo nella sperimentazione.
Lo fa a 360° e logico che potendo spendere più degli altri ne fa di più. Senza nulla togliere al fatto che la macchina migliore inevitabilmente facilita di molto il compito dell'uomo, il "problema" dei jap è considerare le prestazioni della macchina sempre prevalenti su quelle umane: infatti negli sport dove la componente umana è preponderante i livelli si equilibrano (es.lampante il cross)

countach
Avatar utente
 
Messaggi: 1113
Iscritto il: 14/03/2010, 15:52
Località: jeragoooooooo

Re: stravaganze Honda RC125M

Messaggio » 12/07/2014, 17:36

Grandi!!! sapevo che avreste avuto le risposte!!!
qui 4 chiacchere sulla delizia tecnica giapponese
http://www.motorcyclespecs.co.za/model/Honda/honda_RC125M.htm

per i discorsi successivi, c'è da dire che cmq non solo honda ha sperimentato con il carbonio... bisogna ricordarsi che Castiglioni con il gruppo Cagiva (quando c'era ancora dentro Ducati) ha corso il motomondiale con la C594 nel 1194...e Aprilia se non sbaglio faceva i forcelloni delle 250 in carbonio.
Chi va piano....arriva tardi!!!

Grey
Avatar utente
 
Messaggi: 944
Iscritto il: 13/05/2011, 22:56
Località: Katane

Re: stravaganze

Messaggio » 12/07/2014, 17:46

...non dimenticate la grandezza della MotoGuzzi...faceva moto con tecnologie che i giapponesi si sognavano...
Grey
--------------------------------------------
2008 TDM 900 "Elsie"
2011 KTM 990 Adventure my2008 "Josefin"
--------------------------------------------
L'unico modo per resistere alle tentazioni, è cedervi.

sbkduca
Avatar utente
 
Messaggi: 4139
Iscritto il: 07/01/2012, 15:56
Località: Momza- lombardia - Italy - sistema solare terra - via Lattea

Re: stravaganze

Messaggio » 12/07/2014, 22:27

Grey ha scritto:...non dimenticate la grandezza della MotoGuzzi...faceva moto con tecnologie che i giapponesi si sognavano...



si ma devi pensar che in quel periodo era tutto nuovo quindi anche le mionchiate vincevano.. come la norton.. non confondere per favore AZIENDE con struttura e processi definiti e artigiani che poi hanno avuto velleità corsaiola... un esempio per tutti ma MORBIDELLI.... ottimi artigiani.. ottime idee ma non una azienda assolutamente, ed infatti sono spariti piano piano.

se osservassi come sono nate le sorelle giapponesi nei vari rami industriali yamaha..( musica) , kawasaki ( estrazioni e metallurgia pensate), sukuzi ( tessime industriale) e honda (MOTO) capiresti che la unione degli intenti jap era bel oltre le quattro cazzate italiane... erano aziende di primo livello già nel '53....nei solo singoli settori.

Guzzi come altre piccole italiane.. vedi anche MV.... Meccanica Verghera.... erano artigiani coen velleità industriali e nessuno di loro faceva o sviluppava attività multidisciplinari, non avevano struttura assolutamente solo un paio di esperti o geni se vuoi ma il resto era fumo.. ovvero era solo mano d'opera,.. i jap erano una struttura, un concerto di intenti.. non so come spiegartelo bene ma erano un onda perenne.. gli italiani come ora un'accozzaglia di persone.. che spesso andavano a dx e a sx.. prioprio come ora, ed infatti si vede chiaramente che tale approccio a c@zzo non porta da nessuna parte.

purtroppo la storia che i jap hanno solo copiato sono emerite cazzate.... basterebbe sapere un poco di storia.... prima della 2a guerra era vietato e dico vietato in giappone uscire o fare similitudini cone estero.. ergo erano isolati e cosi volevano rimanere per ordine dell'imperatore. >opo 2a guerra hanno capito che il dfdivario industriale tra occidente ed oriente era colmabile solo imparando velocemente e migliorando,.. infatti copiarono benssimo le basi e costruirono sempre migliorie.. cosi è nata honda,... già negli anni 70 eranbo una spanna avanti, poi adesso non parliamo e non furono solo i soldi perchè negli anni 70/80/90 in italia avevamo fior di denari, vedi ferrari, fiat, aprilia.. etc.. ergo,...... furono le scelte derivanti dalla nostra struttura industriale.. la minchiata del genio italiano che metteva nelle mani di una botta di culo o del singolo individuo il fituro dello sviluppo di una azienda.. e quindi le abbiamo perse tutte.....

chi non ci crede si vada a rileggere le carte del tempo e vada a vedere le organizzazioni delle piccole aziende nipponiche degli anni 50 e delle omologhe italiane.... vo verrà da ridere,.. eppoi capirete xchè le aziende itraliane sono rimaste piccole con 80% di rtigiani che oggi come oggi sono alla canna del gas nel mercato internazionale mentre le piccole aziende jap sono diventate AZIENDE con processi e strttura, partendo sempre da dimensioni artigiane.... H>ONA> >OBBLIGAVA i suoi fornitori e dico obbligava perdio a crescere cone lei e con i suoi processi industriali senno eri fuori.

Infatti negli anni '50 in giappone c'erano 47 aziende e dico 47 aziende di moto..., chi non crede vada a vedere la storia giapponese le carte dell'epoca,... che sono state collassate o comprate o sono fallite per rimanere solo le 4 sorelle.... quindi honda, yamaha kaeasaki e suzuki...in ordine di dimensione ed importanza locale.

ecco perchè noi siamo rimasti dei pellegrini e loro sono credo la vera 3a potenza mondiale.... noi la 28a dopo ciorea del nord.... che schifo.... notte tordelli,.. cmq chi non crede basta che vada sui libri di storia del giappone e sui giornali dell'epoca.... e sulle riviste dell'epoca... insomma, stra tutto scritto basta leggere, altra cosa che al popolo italiano manca proprio. cioauzzz tortelli.

countach
Avatar utente
 
Messaggi: 1113
Iscritto il: 14/03/2010, 15:52
Località: jeragoooooooo

Re: stravaganze_Honda RC125M

Messaggio » 12/07/2014, 22:37

Gran bell'intervento duca!
mi sapresti dare un titolo di riferimento? mi hai messo voglia di leggere!

i commenti... sono superflui...basta aprire gli occhi e guardarsi intorno.
Chi va piano....arriva tardi!!!

stefano76
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: 29/01/2010, 15:02
Località: Parma

Re: stravaganze_Honda RC125M

Messaggio » 12/07/2014, 22:59

E restando un (bel) pò più vicini a noi...guardate che culo ci sta facendo la germania...la serietà paga, poco da dire. Poi hanno fatto i loro errori, come i jap, ma ne son venuti fuori. Noi invece ci stiamo già dentro da un bel pò e ne siamo ormai sopraffatti...dalla popò of course....

superclod
Avatar utente
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 23/10/2009, 21:46
Località: Bologna

Re: stravaganze_Honda RC125M

Messaggio » 13/07/2014, 20:46

Bel periodo quello per il cross! Le Honda ufficiali uscivano direttamente dalla HRC. Veniva sperimentata ogni possibile soluzione che poteva sembrare interessante. Negli anni '80 le moto hanno avuto uno sviluppo tecnico notevolissimo e Yamaha e Suzuki hanno fatto la loro parte...
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì

stefano76
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: 29/01/2010, 15:02
Località: Parma

Re: stravaganze_Honda RC125M

Messaggio » 14/07/2014, 13:08

Il fermento degli anni '80 è stato bellissimo, credo purtroppo irripetibile.
Oggi purtroppo l'unica scoperta è stata il 4T....Honda per i suoi capricci ha ammazzato un sistema, o almeno gli ha dato una bella botta.
In questo bisogna riconoscere che i Jap (ma Honda in primis) sopratutto spalleggiati da ambientalisti trinariciuti hanno toppato in pieno. In questi tempi di crisi occorreva rimanere su mezzi più semplici, invece ci hanno propinato che uno scorreggione a 4T di cilindrata doppia va di più ed è meglio...si, per loro. Stessa storia per la MotoGP,vai di 4T ed elettronica a gogò: se hai l'ingegenere bravo che ti carica la mappa giusta butti le orecchie per terra, senò ci butti le chiappe. Sta diventando come la Formula 1 noiosa e basta, gli ascolti calano, la gente si allontana (io non la guardo più)...ben gli stà!

P.S. ma qualcuno veramente crede che se i ricchissimi 4-5% del pianeta, usiamo solo 4T da gara invece dei 2T il pianeta se ne accorge? O forse sono peggio le circa 500 MT di carbone che da sola l'Australia esporta verso Cina e India????

Giolli Joker
 
Messaggi: 760
Iscritto il: 20/09/2011, 8:50
Località: Zena - Abu Dhabi

Re: stravaganze

Messaggio » 15/07/2014, 6:20

sbkduca ha scritto:se evdessi la HRC dentro rimarresti stupito..... hanno fatto telaio di moto in carbonio 10 anni fa inj collaborazione con BOING aerei ed hanno capit allo ra che i costi e la gestibilità di questi telai era inutile.. e costavano un botto.. quindo sno rimasti sull'estruso e deltabox.. e ducati dopo 13 anni e diopo 5 anni di coglionate ha messo un 4V come motore da motogp ed un telaio deltabox... alla faccia dei giapponesi coglioni.::::::


Non lo metto in dubbio... ma l'Honda che anni fa criticava l'impostazione del motore Desmosedici è passata in tempi recenti ad una V a 90° come il motore Ducati...
Ad ognuno il suo, non credo che ci siano geni da una parte e coglioni da un'altra...


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Albert71, andreac, Arvy77, Auron1993, Bing [Bot], Biotto, Corbe155, cross196, Gerko, Giamp81, gian77, ginogeo, Google [Bot], loureed, lucaktm02, MSNbot Media, neeko72, Paolo_Grotto, raul, Rsonsini, Ste13, TIZIANO62, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags