KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda jenk » 13 lug 2009, 22:01

Le novità: mano pesante su chi beve e su chi supera i limiti, 150 km/h con il Tutor, targa personale. I proventi degli Autovelox non vanno più ai Comuni

L'approvazione del nuovo Testo Unificato dell'11 aprile 2009, con le nuove disposizioni in materia di sicurezza stradale, procede spedita.
Gli emendamenti al testo base hanno già ricevuto l'ok dalla Commissione Trasporti della Camera e, stando al calendario parlamentare, le nuove norme in materia di sicurezza stradale saranno approvate entro giovedì dal Parlamento.

I proventi delle multe non vanno più ai Comuni
Era ora. Già le precedenti disposizioni del Codice della Strada obbligavano i Comuni con oltre 10.000 abitanti a destinare la metà dei soldi incassati con le sanzioni amministrative alla sicurezza stradale. Con l'obbligo di comunicare l'utilizzo di queste risorse al Ministero dei Trasporti.
Il tutto però restava vergognosamente lettera morta: i Comuni continuavano a mungere gli utenti della strada (vale a dire il 90% della popolazione), infischiandosene dei guard-rail ammazza motociclisti, della segnaletica illeggibile, dell'asfalto gruviera e di tante altre nefandezze.
Le amministrazioni locali potranno mettere gli autovelox dove vogliono, ma i proventi delle multe andranno ai proprietari delle strade (se sono strade extraurbane i soldi non finiranno più nelle casse del Comune ma in quelle dell'Anas o della Provincia).

Limite alzato a 150 km/h dove c'è il Tutor
Nei tratti della rete autostradale, dove è in funzione il sistema Tutor di rilevamento delle infrazioni, il limite di velocità in condizioni di asfalto asciutto è alzato a 150 km/h.

8 punti in meno se non ti fermi davanti alle strisce. E occhio agli animali
Precedenza ai pedoni. Attenzione a non rispettare gli utenti più deboli della strada: chi non si ferma davanti alle strisce pedonali, perde ben 8 punti della patente (prima erano solo 5).
I ciclisti avranno l'obbligo, fuori dai centri abitati, di notte o nelle gallerie di indossare giubbotto o bretelle retroriflettenti.
L'investitore di un animale domestico o da lavoro è obbligato a fermarsi, soccorrerlo e chiamare un veterinario (atrimenti incorre in una sanzione da 78 a 1.559 euro).

La targa è personale e segue il proprietario
La targa diventa una seconda carta di identità. Non sarà più legata alla carta di circolazione del veicolo, ma (come avviene già per i 50 cc) seguirà la vita giuridica del titolare a cui è rilasciata. Quindi, in caso di trasferimento di proprietà, la targa rimarrà al vecchio proprietario che potrà applicarla al suo nuovo veicolo.

Divieto di sosta. Le moto pagano la metà
La vecchia normativa non faceva distinzioni di sorta tra moto e macchine. Da giugno, invece, le moto e i motorini parcheggiati in divieto di sosta (sui marciapiedi, in corrispondenza di segnali stradali o davanti alle strisce) saranno sanzionati con una multa compresa tra i 78 e i 155 euro, la metà di quanto comminato per le medesime infrazioni compiute al volante di un'auto.

Multe più salate per l'eccesso di velocità. E 90 orari in autostrada per i neopatentati
Chi sgarra oltre il limite di velocità di 60 o più chilometri orari, rischia oggi di ritrovarsi al verde; la sanzione prevista va infatti da un minimo di 800 euro, sino a un massimo di 3.200 euro. Da 500 a 2.000 euro è invece la sanzione amministrativa prevista per chi tocca una velocità tra i 40 e i 60 km/h oltre il limite previsto.
Se si superano i limiti da 10 a 40 km/h, si perdono 3 punti (prima 5), da 40 a 60 si perdono 5 punti (prima 10), oltre i 60 i punti decurtati saranno 10.
Chi ha preso la patente da meno di tre anni non potrà superare i 90 km/h in autostrada (prima erano 100) e i 70 km/h nelle strade extraurbane (prima 90 km/h).
Nel primo anno di guida si potranno utilizzare solo autovetture con una potenza massima, riferita alla tara, di 55 kilowatt per tonnellata.
Dall'anno scolastico 2010-2011 l'educazione stradale diventa materia obbligatoria e sarà sovvenzionata grazie a una percentuale fissa degli introiti incassati dalle amministrazioni locali.

A 17 anni si può guidare la macchina con la patente A (se accompagnati)
Il nuovo testo fa un bel regalo ai 17enni, che possono mettersi al volante di un'automobile. Condizioni necessarie sono la presenza di un titolare di patente B da almeno 10 anni e l'autorizzazione rilasciata dal dipartimento dei trasporti su richiesta di un genitore o di un rappresentante legale del minorenne. Sarà invece necessario il superamento dell'esame di teoria per poter ricevere il foglio rosa. La scuola guida, inoltre, potrà essere fatta anche in autostrada e di notte.

Contratti di appalto per l'accertamento delle infrazioni
Nei contratti di appalto, stipulati dagli enti locali per la fornitura dei servizi relativi ad attività strumentali rispetto all'accertamento delle infrazioni al codice della strada (superamento dei limiti di velocità, attraversamento col semaforo rosso), è vietato inserire clausole che prevedano la determinazione del corrispettivo delle società aggiudicatarie dell'appalto in misura percentuale rispetto all'ammontare delle sanzioni accertate.
In parole povere: chi fornisce gli apparecchi elettronici ai Comuni non avrà più "la percentuale sull'incasso", che aveva innescato il meccanismo delle frodi ora al vaglio di diverse procure italiane.

Non si fanno sconti: se bevi, non guidi
Avviso ai neopatentati. Se avete bevuto, passate il manubrio. E pure il volante. Infatti per chi non ha ancora compiuto 21 anni, così come per chi ha la patente da meno di 3 anni, l'alcol è semplicemente off-limits, basta una birra piccola per incappare nelle forche caudine della nuova legge.
Un tasso alcolemico superiore allo 0 (zero) non è più tollerato, e fa scattare la sanzione, che va da 200 a 800 euro. La sanzione raddoppia in caso di incidente stradale.
Tolleranza zero anche per i conducenti professionali e di autoveicoli per i quali sono richieste le patenti C, D, E.
A loro si applicano le medesime misure previste per i neopatentati.
Le forze dell'ordine potranno procedere anche al narco-test direttamente in strada, per mezzo di un semplice esame sul sudore e sulla saliva.

E se provochi un incidente ubriaco, rischi fino a 15 anni di galera
Chi provoca un incidente mortale sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, o con un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro, rischia fino a 15 anni di carcere.
Ma anche nei casi meno gravi il conducente rischia il ritiro della patente e la sospensione provvisoria della patente fino a cinque anni, a cui si somma la confisca penale del veicolo.
Nel caso di incidente mortale, in cui però non sia presente l'aggravante dell'alcol o della droga, la nuova norma prevede il ritiro immediato della patente e la sospensione del permesso di guida fino a quattro anni.

Meglio tardi che mai. Anche in Italia si studieranno gli incidenti al fine di prevenirli
Eravamo il fanalino di coda dell'Unione Europea, privi di un centro di elaborazione dei dati, che studiasse la casistica nazionale degli incidenti stradali e che proponesse soluzioni rapide ai problemi della sicurezza e della viabilità.
La Commissione Trasporti della Camera sta studiando l'istituzione di un centro di coordinamento unico.
Gli enti proprietari e concessionari di strade e autostrade nelle quali si registrano elevati tassi di incidentalità saranno obbligati a eseguire interventi di manutenzione della sede stradale, nonché di sostituzione e potenziamento della segnaletica. In caso di inadempimento da parte degli enti concessionari, lo Stato potrà interrompere il contratto di concessione.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda bradipo ita » 13 lug 2009, 22:23

Qualcosa di buono c'e' anche se secondo me le patenti sono date con troppa
facilita'.Io proporrei anche una super patente per i 1000 con piu' di 150 CV
come in Giappone e corsi nelle scuole e incentivi sui corsi di guida sicura.
E guard rail a misura di motociclisti,anche pochi giorni fa da me un ragazzo
e' rimasto la',dopo aver urtato mortalmente un guard rail.
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 0:47
Località: Trieste

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda bioffy » 13 lug 2009, 23:08

Sono un po' preoccupato di trovarmi gente a 200-210 in autostrada zona tutor... tanto si rischiano solo 5 punti...
Oppure un 17enne che fa pratica in autostrada di notte...

Per il resto.... mi pare abbastanza bene...
I think different. I think Orange
bioffy
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 11 mag 2009, 10:20
Località: ridente paese a nord di Treviso

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda akilao » 14 lug 2009, 0:20

Solo 2 cose che mi vengono in mente: 1 che non vedo corrispondenza tra la multa e la gravità dell'infrazione. Andreanet ha preso una multa di 150 euro per 10kmh oltre il limite! cioè viaggiava a 60 :| Credo che qualsiasi padre di famiglia in vacanza in roulotte li potrebbe superare facilmente senza essere un criminale pirata e se può essere giusto che sia sanzionato, mi pare una punizione eccessiva, e onerosa per molte tasche.
2 ok la targa personale ma solo se la si può trasferire su veicoli diversi, pagando una sola assicurazione sulla targa. Se un veicolo non è targato sta fermo, se sta fermo (su suolo non pubblico) non deve pagare assicurazione, al max il bollo x proprietà.
KTM 1290 ADV-S White e Mondial 125 Monoalbero comp
Avatar utente
akilao
 
Messaggi: 974
Iscritto il: 11 feb 2009, 9:00
Località: Rientrato nella nebbia piacentina...

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda DakFabri » 14 lug 2009, 8:57

se si ha un'incertezza davanti alle strisce 8 punti :shock: meglio scendere e chiedere al pedone gentilmente di passare :evil:
I ciclisti impareranno a fermarsi al rosso e agli stop :evil:
150 km/h e' troppo alto, cosa mi frega di viaggiare a 150 se poi su strade extraurbane dritte e larghe devo stare a 50 o al massimo ai 70.
130 son piu' che sufficenti, anzi cosi aumentano i pagliacci che ti lampeggiano a 210 :evil:

un'ultima cosa, siamo tutti automobilisti, ciclisti e motociclisti allo stesso tempo, come mai a seconda del mezzo cambiamo le nostre abitudini di guida?
Avatar utente
DakFabri
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 10 feb 2009, 10:40

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda brontolo950 » 14 lug 2009, 9:05

Spero solo che due cose restino inalterate sino al testo che verrà approvato:
1 Il ricavato delle sanzioni non deve finire nelle casse comunali
2 le società produttrici degli apparecchi per il rilevamento della velocità non devono avere percentuali.

Queste due situazioni hanno sicuramente creato i presupposti per una diffusa illegalità da parte di chi dovrebbe essere garante della sicurezza e della legalità
La vera forza di un uomo sta nella capacità di comprendere
Avatar utente
brontolo950
Fondatore
 
Messaggi: 3733
Iscritto il: 21 gen 2009, 22:21
Località: Cagliari

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda Nitro » 14 lug 2009, 9:23

favorevolissimo alla targa personale (magari personalizzabile...la mia ovviamente sarà Nitro)specie se,come dice Akilao e come fanno già in Austria,paghi una sola assicurazione legata quindi alla targa e no al mezzo...
tutto bene ma introdurrei le sanzioni anche per i ciclisti che spesso sono pericolisi...specie quando li trovi in curva affiancati invece di essere in linea...
giusto il carcere per chi ubriaco causa incidenti e personalmente in caso di morte,porterei da omicidio colposo a preterintenzionale o meglio doloso...
benissimo anche difendere gli animali,ma io manderei in galera anche chi abbandona i cani i quali poi possono creare incidenti...
infine:potevano alzare il limite del tutor prima che andassi all'amiata....mi hanno fatto sorbire un napoli-orte a 130....du palle!!!! :mrgreen:
I'm A Lesbo - nitro@myktm.it - XVI.III.MMX - Non arriva neanche un pò di musica quando qui manchi tu.(Ciao Papà) - SSCN 1926
Avatar utente
Nitro
 
Messaggi: 2965
Iscritto il: 9 feb 2009, 23:38
Località: Neapolis - Campania Felix

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda Ready To Go » 14 lug 2009, 9:43

le solite stronzate
tutti proclami
poi le modifiche non ce le dicono e tutto rimane uguale :evil:
"La Commissione Trasporti della Camera sta studiando l'istituzione di un centro di coordinamento unico"
ecco! già hanno trovato un modo per fregarsi i soldi
Adventure begin where the maps end.
Oggi ce sono, domani puro,
chi mme vò male saa pija 'nder c..o
Avatar utente
Ready To Go
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 9 feb 2009, 23:34
Località: Roma

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda brontolo950 » 14 lug 2009, 9:47

Ready To Go ha scritto:le solite stronzate
tutti proclami
poi le modifiche non ce le dicono e tutto rimane uguale :evil:
"La Commissione Trasporti della Camera sta studiando l'istituzione di un centro di coordinamento unico"
ecco! già hanno trovato un modo per fregarsi i soldi


Per quello dicevo: meglio aspettare la stesura definitiva :nonno:
La vera forza di un uomo sta nella capacità di comprendere
Avatar utente
brontolo950
Fondatore
 
Messaggi: 3733
Iscritto il: 21 gen 2009, 22:21
Località: Cagliari

Re: Codice della Strada: limite a 150 km/h e narcotest

Messaggioda Ready To Go » 14 lug 2009, 9:51

akilao ha scritto:Solo 2 cose che mi vengono in mente: 1 che non vedo corrispondenza tra la multa e la gravità dell'infrazione. Andreanet ha preso una multa di 150 euro per 10kmh oltre il limite! cioè viaggiava a 60 :| Credo che qualsiasi padre di famiglia in vacanza in roulotte li potrebbe superare facilmente senza essere un criminale pirata e se può essere giusto che sia sanzionato, mi pare una punizione eccessiva, e onerosa per molte tasche.
2 ok la targa personale ma solo se la si può trasferire su veicoli diversi, pagando una sola assicurazione sulla targa. Se un veicolo non è targato sta fermo, se sta fermo (su suolo non pubblico) non deve pagare assicurazione, al max il bollo x proprietà.

la strada di casa mia è lunga e stretta
da una parte c'è un parco e dall'altra un circolo tennis
lì passano tranquillamente a velocità da 50 a 80 (certi scooteroni come al solito!)
dovrebbero andare a 30!! altrochè!!
c'è un via vai di pensionati o bambini
un paio di volte ero pronto a spaccare un parabrezza di qualche coglione che non rallentava nemmeno vedendomi con mio figlio in braccio
se li multano oltre i 10 kmh E' UNA VERGOGNA!?!?!?!?!? :evil: SCHERZI?!?!?!?
è una vergogna mettere i 60kmh in autostrada solo per far cassa e dovrebbe essere nostra premura pretendere le multe se le regole non sono rispettate

il problema è che siamo abituati a stare sempre con la testa china su nostri interessi, ad alzarla solo davanti ad oscenità, gridare un momento e poi riabbassarla!
Adventure begin where the maps end.
Oggi ce sono, domani puro,
chi mme vò male saa pija 'nder c..o
Avatar utente
Ready To Go
 
Messaggi: 621
Iscritto il: 9 feb 2009, 23:34
Località: Roma

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti