KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Emilia Romagna. L'enduro è salvo (per ora)

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Emilia Romagna. L'enduro è salvo (per ora)

Messaggioda Vincenzo » 26 lug 2013, 23:01

Immagine

E' stato approvato dall'Assemblea legislativa il progetto di legge che istituisce e disciplina la Rete escursionistica dell’Emilia-Romagna (Reer) e che valorizza le attività escursionistiche nelle loro potenzialità economiche e ambientali. Il testo è stato votato dai consiglieri Pd, Fds, Sel-Verdi, Idv, Udc, M5stelle, Franco Grillini e Giovanni Favia del Gruppo Misto, si sono espressi negativamente Pdl e Lega Nord. Dopo l’illustrazione del relatore, Roberto Piva (Pd), nel dibattito sono intervenuti Roberto Corradi (Ln), Marco Barbieri (Pd), Stefano Cavali (Ln), Gabriele Ferrari (Pd), Gianguido Bazzoni (Pdl) e Favia (Misto).


Lo scopo principale sarà quello di promuovere la conoscenza, la custodia e la salvaguardia del patrimonio escursionistico regionale, per incentivare lo sviluppo sostenibile dei territori interessati: a questo scopo la Regione disciplinerà il censimento, la manutenzione e le modalità di fruizione della Rete escursionistica dell’Emilia-Romagna (Reer), definita come «infrastruttura viaria necessaria alla gestione, al controllo, alla fruizione e alla valorizzazione delle aree naturali, rurali e periferiche del territorio regionale e allo sviluppo sostenibile delle zone soggette a maggior criticità economico-sociale»: è quanto scritto nel primo dei 15 articoli in cui si sviluppa il progetto di legge presentato da Palma Costi (Pd) – primo firmatario – Gabriele Ferrari (Pd), Marco Monari (Pd), Monica Donini (Fds), Gabriella Meo (Sel-Verdi), Franco Grillini (Misto), Giuseppe Paruolo (Pd), Marco Barbieri (Pd) e Roberto Montanari (Pd).


L'escursionismo viene definito come «l'attività turistica, ricreativa e sportiva che si svolge su tracciati ubicati prevalentemente al di fuori dei centri urbani, finalizzata alla visita ed all’esplorazione degli ambienti naturali, architettonico e religioso del territorio». La Reer sarà composta da un insieme di strade carrarecce, mulattiere, tratturi, sentieri, piste e tratti di viabilità minore extraurbana, opportunamente «segnalati e mantenuti». Al Servizio Geologico della Regione si prevede di istituire il Catasto della Reer, in cui sarà archiviato, classificato e pianificato il sistema di percorsi che forma la Rete, con specifiche informazioni su servizi, difficoltà, percorribilità, accessibilità, lunghezza, dislivello, tempi di percorrenza. Oltre alla fruizione pedonale, ciclistica e ippica, si prevede una moderata possibilità di percorrere i sentieri con mezzi motorizzati.


La Regione coordinerà la gestione della Rete insieme ai Comuni, agli Enti gestori dei Parchi e delle aree protette, al volontariato e all’associazionismo di settore. Senza oneri aggiuntivi sul bilancio, viene istituito presso il Servizio Geologico un Coordinamento tecnico centrale della Reer, di cui faranno parte rappresentanti degli assessorati regionali, delle Associazioni, degli Enti locali e del Cai dell’Emilia-Romagna. Ogni tre anni, l’Assemblea legislativa approverà il programma degli interventi straordinari sulla Reer, proposto dalla Giunta con il supporto del citato Coordinamento. Questo programma triennale dovrà contenere, fra l’altro, proposte operative per favorire la fruizione turistico-ricreativa dei percorsi della Reer, preservare il patrimonio storico-culturale dei centri storici e dei borghi rurali, sostenere la pratica sportiva all’aria aperta, garantire la sicurezza dei percorsi.


La nuova Legge si compone di 15 articoli. L’articolo 11 è dedicato ai divieti, il 12 alle funzioni di vigilanza e controllo e alle sanzioni. In particolare, si prevede che «salvo che la condotta non costituisca reato, è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da 100 euro a 1000 euro chi faccia uso di segnaletica non autorizzata, chi danneggi la segnaletica o le opere realizzate per la percorribilità o la sosta lungo i sentieri della Reer; chi danneggi o alteri intenzionalmente tratti della Rete».


Le prime reazioni
Bazzoni (Pdl): «Moto e biciclette potranno ancora andare sui sentieri grazie al pdl ma ulteriori limiti e divieti danneggiano comunque la montagna»
«Con i nostri interventi abbiamo impedito che prevalesse l’estremismo ambientalista vero ispiratore originario di questa legge ma non abbiamo voluto approvarla perché rimaniamo assolutamente convinti che porre ulteriori limiti e divieti ai fruitori della montagna non aiuta a rilanciarne lo sviluppo». Con questa dichiarazione il Presidente del Gruppo Popolo della Libertà in Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Gianguido Bazzoni, ha motivato il voto contrario del PdL alla legge regionale sui sentieri della montagna approvata ieri sera.


«Non vogliamo prenderci la responsabilità di un provvedimento che con ogni probabilità ridurrà il turismo nelle zone montane dove tale attività è uno dei pochi veri motori di sviluppo – ha quindi proseguito Bazzoni – Siamo comunque soddisfatti perché abbiamo evitato che divenisse legge la totale interdizione ai sentieri montani per motoristi e ciclisti che era stata prevista nella prima bozza di questa legge e aveva giustamente suscitato preoccupazione in tanti frequentatori oltre che negli amministratori delle terre alte. Oltre a questo con i nostri emendamenti abbiamo ottenuto: il riconoscimento del ruolo fondamentale dei comuni nella definizione e nella gestione dei percorsi oltre che nell’imposizione dei divieti, e il ridimensionamento delle Guardie Ecologiche Volontarie non consentendogli di attribuire le sanzioni».

Fonte Moto.it
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Re: Emilia Romagna. L'enduro è salvo (per ora)

Messaggioda lucajudoka » 27 lug 2013, 8:42

Ci sarebbe anche un'altra chiave di lettura e si potrebbe parafrasarla così:
Donna: se mi gira non te la dò più per 6 mesi
Uomo: azz sto nella merda :crycry:
Donna: Vabbè và, te la dò ogni 20 giorni
uomo: Evviva!!!! :P
prevede una moderata possibilità di percorrere i sentieri con mezzi motorizzati Mi sa tanto di fregatura. E' vero che non si fa di tutt'erba un fascio e si permette la pratica dell'enduro, ma in pratica è molto discrezionale decidere cosa sia lecito e non, e quel moderata potrebbe trasformarsi in un '4 sentieri' di sassi e tutto il resto VIETATISSIMO E'.
Speriamo che nela stesura del programma nel dettaglio partecipino e vigilino anche degli enduristi.
Molto bella la parte che sanziona chi mette cartelli abusivi e impedisce il passaggio libero, questo è fondamentale per riconoscere anche i diritti di tutti e non del locale contadino.
Non mi dimenticherò mai quello che mi si è lanciato a proiettile addosso mentre passavo facendomi fare un ruzzolone di 5 metri. Secondo lui passavo dove non gli piaceva e quindi si è sentito in diritto da darmi uno spintone 'al volo'.
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special
Avatar utente
lucajudoka
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 4 feb 2010, 9:54
Località: Milano

Re: Emilia Romagna. L'enduro è salvo (per ora)

Messaggioda tocram » 27 lug 2013, 13:03

Se tanto mi da tanto tempo che individuerano i sentieri e una roba el'altra.... tutto rimarrà cosi per un bel po' di tempo....
Avatar utente
tocram
Patato Moderatore
 
Messaggi: 14522
Iscritto il: 10 feb 2009, 1:13
Località: Pavia

Emilia Romagna. L'enduro è salvo (per ora)

Messaggioda miscelatore » 27 lug 2013, 16:10

Verranno inizialmente stanziati dei soldi, dove l'amico dell'amico che produce cartellonistica ne avrà un buon vantaggio, i volontari CAI faranno qualche escursione per pulire e tabellare, poi si stancheranno anche loro, non arriveranno più altri soldi per la manutenzione e tutto ritornerà come prima.
Mi sembra un film già visto.
Avatar utente
miscelatore
 
Messaggi: 4184
Iscritto il: 18 mar 2012, 2:55
Località: Como

Re: Emilia Romagna. L'enduro è salvo (per ora)

Messaggioda maxi990 » 27 lug 2013, 17:31

solita Itaglia......insomma!
maxi990
maxi990
 
Messaggi: 1133
Iscritto il: 2 ott 2011, 16:57


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti