KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

ABC del fotografo con la carota....

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 21:52

Ciao, senza dilungarmi in troppe parole, accolgo al volo con un pizzico d'orgoglio la proposta che mi è stata fatta e cerco di mettere a disposizione di voi tutti quello che so di fotografia (che peraltro è il mio lavoro dal 1992).

Allora questo post vuole essere un aiuto a quanti possano avere l'interesse a fare delle foto dei viaggi (e non solo) fatti con le nostre amate KTM.
Partendo dal presupposto che si può sempre migliorare, sia che si usino reflex professionali che compatte automatiche, (e guardate che umilmente mi ci metto anche io nel gruppo di quelli che possono sempre e comunque ancora migliorare) cercherò di darvi un po' di nozioni generali di fotografia per assicurarmi che tutti possano comprendere ciò di cui stiamo parlando, presentandolo in maniera assolutamente informale, ma pratico per comprendere e ricordarsi come funzionano le cose.

Che macchina mi consigli?
Questa è una delle domande che più spesso mi sono sentito fare. La risposta più semplice che dò è....quella che ti vuoi permettere. Ossia stanziato un budget, che può essere €100 o €10.000 decidiamo il tipo di attrezzatura che vogliamo e/o possiamo comprare. Come dire se hai 1000 euro ti puoi comprare un utilitaria usata, se hai 500.000 euro puoi trovare una Ferrari (credo non sono molto aggiornato :oops: )
Quindi trovata la fascia di prezzo che siamo disposti ad investire guarderemo alle caratteristiche di ciò che offre il mercato in quel momento. Anche qui non posso consigliare ne un modello ne una marca perchè se non si parla di attrezzatura professionale le differenze ci sono, ma sono generalmente minime e soprattutto cambiano talmente repentinamente da rendere obsoleta un indicazione scritta qui, anche solo il giorno seguente, con l'uscita sul mercato di un modello nuovo.
Quindi secondo me le caratteristiche da controllare nel momento dell'acquisto si riducono a poche indicazioni che sicuramente già tutti voi saprete, ossia numero di megapixel, sensibilità iso, escursione focale dell'obiettivo, dimensioni macchina e monitor. Queste due ultime sono quelle che più influenzano la scelta iniziale (prendo una grande reflex pesante o una compatta da taschino?), ma poi una volta decise queste due variabili, sono gli altri i valori importanti.

Megapixel: ovviamente come regola generale più ce ne sono e meglio è. Detta molto semplicemente immaginate che siano come delle singole lenti microscopiche poste davanti al sensore che catturano la luce e la dirigono sul sensore. Più il sensore è grande e frazionato in milioni di pixel e più potrà catturare informazioni e dettagli che vanno a formare la definizione di una foto...che poi determina il grado di ingrandimento stampabile su carta.
Diciamo che il minimo considerabile oggi per un acquisto parte da 5 MP. Da questa dimensione in su va bene tutto. (più ce n'è meglio è!) Il risultato dello scatto fatto con la macchina (in termini di MP) è il file finale che si esprime in pixel x pixel. Per esempio 3000 pixel di larghezza per 2000 pixel d'altezza sono sufficienti ad indicare una misura univoca da cui si capisce facilmente la dimensione del file di partenza e quindi delle dimensioni che esso può generare in fase di stampa.

DPI (Punti per pollice) in realtà non volevo citarli subito, ma scrivendo mi sono reso conto che devo subito fare una piccola nota che poi tralasceremo..ossia a noi non interessa sapere i punti per pollice del file generato da una macchina fotografica perchè è una cosa che interessa solo nel momento in cui si vanno a stampare dei file nell'ambito professionale o semi professionale. Direi molto semplicemente che i DPI influenzano la distanza di osservazione della foto, nel senso che se un'immagine è stampata ad alta densità DPI guardandola da vicino si apprezzeranno i dettagli, ma la foto sarà piccola. Se invece dilatiamo i DPI la stessa foto la potrò guardare da molto lontano percependo le stesse quantità di dettagli, ma se mi avvicino molto vedrò le singole macchie di colore (un po' come succede guardando da vicinissimo il televisore).

ISO:
è la sensibilità "fittizia" del sensore paragonata ad una pellicola, ossia una volta cambiando le pellicole nelle macchine fotografiche si poteva decidere il tipo di risultato ottenere...diciamo che con l'aumentare della sensibilità si possono catturare maggiori dettagli con poca luce e viceversa.
Vedremo in seguito bene cosa si ottiene cambiando il parametro degli ISO sulle macchine fotografiche. Per ora come metro di scelta sull'acquisto diciamo che maggiore è l'escursione degli ISO impostabile e più avrò possibilità di utilizzo in seguito. Quindi se devo scegliere tra due macchine simili, ma una ha come sensibilità da 200 a 800 ISO e l'altra da 50 a 3200 ISO seglierò sicuramente la seconda.

Escursione focale OTTICA (dell'obiettivo)
Anche qui a regola è maggiore ne ho e maggiori cose potrò fare. Se ho un obiettivo 38-80 mm e una che fa 24-105 ovviamente la seconda mi darà più possibilità perchè avrò un grandangolo per riprendere maggiori panorami e un teleobiettivo per isolare meglio i dettagli. Il rovescio della medaglia scoprirete che è legato alla fisica delle lenti, ossia maggiore è l'escursione dello zoom e peggiore è la qualità.
Lo zoom digitale fa talmente anguscia che non lo prediamo neanche in considerazione, si tratta (nella quasi totalità di quelli che ho visto) di un dispositivo che ritaglia una porzione della foto e la ingrandisce (a volte nei sistemi più sofisticati per interpolazione). I risultati che si ottengono con i software di postproduzione sono uguali e/o quasi sempre nettamente migliori.


Consiglio del giorno.
Se potete permettervi due macchine meglio averne due, una da taschino e una seria/seriosa, se no, se volete puntare su un LC8 della fotografia con cui potete fare davvero tutto, non vi resta che scegliere una reflex. A questo punto sceglietela con un obiettivo base, che in futuro affiancherete ad altre lenti, e i due parametri da considerare sono €, megapixel e dimensioni generali della machina (a seguire gli altri parametri).


Ps penso che potrà capitare che mi scappi qualche errore grammaticale, di dare qualche concetto per me elementare per scontato, o di scrivere qualche imprecisione (o cavolata), se qualcuno ha dei dubbi mi fa piacere leggere e rispondere compatibilmente con il tempo a disposizione.

CIAO
RAF
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 21:56

Non sono d'accordo sui megapixel. Non è vero che più ce n'è meglio è...in linea di massima è più importante la qualità della lente e del sensore.

Con una lente scadente puoi avere 12.000pixel che la foto viene una porcheria lo stesso...viceversa con una buona lente puoi avere 5 mega pixel (e quindi un chip dimensionato il giusto e non spremuto) che la foto può essere fantastica.

Per il resto in moto adoro le compatte...la reflex la uso più per la passione di fare foto e per lavoro. In moto sono in modalità più turistica. Ma questo è il MIO modo. I tuoi sono tutti consigli giustissimi. :wink: :wink:
---------------------------
lespaul

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 21:59

lespaul ha scritto:Non sono d'accordo sui megapixel. Non è vero che più ce n'è meglio è...in linea di massima è più importante la qualità della lente e del sensore.

Con una lente scadente puoi avere 12.000pixel che la foto viene una porcheria lo stesso...viceversa con una buona lente puoi avere 5 mega pixel (e quindi un chip dimensionato il giusto e non spremuto) che la foto può essere fantastica.

Per il resto in moto adoro le compatte...la reflex la uso più per la passione di fare foto e per lavoro. In moto sono in modalità più turistica. Ma questo è il MIO modo. I tuoi sono tutti consigli giustissimi. :wink: :wink:


prima precisazione...infatti mi riferivo alle compatte dove non si può cambiare la lente... :wink:

poi devo dirti che in verità con un obiettivo da 100 euro montato su una macchina da 5mega e una da 12mega la differenza si vede... :wink:
domani cerco di postare una porzione di foto fatta con lo stesso obiettivo allo stesso fattore di ingrandimento per cercare di giustificare ciò che dico.
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 22:08

GRAZIE Raf :clap:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 22:16

Patacca ha scritto:prima precisazione...infatti mi riferivo alle compatte dove non si può cambiare la lente... :wink:

poi devo dirti che in verità con un obiettivo da 100 euro montato su una macchina da 5mega e una da 12mega la differenza si vede... :wink:
domani cerco di postare una porzione di foto fatta con lo stesso obiettivo allo stesso fattore di ingrandimento per cercare di giustificare ciò che dico.


Certo, sicuramente dipende anche dalla qualità del chip. Ho avuto macchine che con soli 6Mpixel facevano foto incredibili...altre che con 12Mpixel c'era da mettersi le mani nei capelli. Poi salendo con la qualità della macchina (e che di conseguenza avevano un numero maggiore di Mpixel) ti accorgi che i Megapixel in grosse quantità se ben supportati da tutto il resto sono un'ottima cosa.

Mi scuso per non averti fatto subito i complimenti per le spiegazioni, assolutamente meritati :!: :!: :!: :!:
---------------------------
lespaul

thecapitan
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6660
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Mornago Beach & Milano United

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 22:26

Da addetto ai lavori trovo entrambe le considerazioni assolutamente condivisibili.
Mi permetto di aggiungere che e' molto importante la dimensione del sensore e la
tipologia stessa del pixel. Nelle macchine economiche spesso si usa sbandierare
una quantita' esagerata di mpx sfruttando la scarsa conoscenza del consumatore
senza considerare che anche i pixel non sono tutti uguali, così come aime' non lo
sono i sensori :D
Mi sento pero' a nome di tutto il forum di fare i complimenti a Patacca sia per la
competenza che per la semplicita' con cui ha iniziato a trattare l'argomento
rendendolo estremamente comprensibile anche ai meno esperti :up: :clap:
"L'unico limite a quanto in alto possiamo andare e' quanto crediamo di poter salire."
Ktm Adv 950 S MY 2005 "l'ammiraglia" -- Ktm exc 525 my 2007 "l'indomita"

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 22:32

thecapitan ha scritto:Da addetto ai lavori trovo entrambe le considerazioni assolutamente condivisibili.
Mi permetto di aggingere che e' molto importante la dimensione del sensore e la
tipologia stessa del pixel. Nelle macchine economiche spesso si usa sbandierare
una quantita' esagerata di mpx sfruttando la scarsa conoscenza del consumatore
senza considerare che anche i pixel non sono tutti uguali, così come aime' non lo
sono i sensori :D
Mi sento pero' a nome di tutto il forum di fare i complimenti a Patacca sia per la
competenza che per la semplicita' con cui ha iniziato a trattare l'argomento
rendendolo estremamente comprensibile anche ai meno esperti :up: :clap:


Grassie grassie, infatti non voglio addentrarmi troppo nei meandri..per evitare anche di parlare di soluzioni differenti di sensore (vedi il famoso che ha le microlenti disposte a nido d'ape 8) )....infatti vorrei anche che rimanesse privo di bandiera tutto il discorso, ossia senza citare marche (visto che non siamo qui a fare pubblicità a nessuno....) :wink:

Diciamo che però in generale se si può scegliere allo stesso prezzo una quantità di megapixel superiore, tutto sommato dovrebbe essere meglio di una con un numero inferiore, o al limite, uguale e non peggiore...che dite me la passate così? 8) :roll:
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

Panda
PandAttila
Avatar utente
 
Messaggi: 3918
Iscritto il: 12/02/2009, 23:35
Località: Felino (Parma)

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 22:52

Perfetto..devo giusto comprare una macchina...dopo 15 anni di "rullino" mi devo arrendere a comprare pure una digitale :cry: :geek:
Thanks!

bradipo ita
Avatar utente
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22/01/2009, 0:47
Località: Trieste

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 22:56

Da parte mia che sono amatore profano ti faccio i complimenti perche' sei molto chiaro e easy nella descrizione.
Il mondo del digitale e' vasto e vale la pena dedicare piu' puntate,sono sicurissimo che in molti si appasioneranno
e parteciperanno alle discussioni di questo topic.

Quello che chiedo e': sui sensori e sulle ottiche delle videocamere vale lo stesso concetto descritto da te?
Perche' ho notato che sulle videocamere da 500 euro in giu' di qualsiasi marca,variano le funzioni
ma i sensori (e le ottiche) sono sempre gli stessi,quindi come qualita' sono alla pari?


ottimo lavoro comunque.... :mrgreen:
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''

Stillo
Avatar utente
 
Messaggi: 1179
Iscritto il: 10/02/2009, 15:51
Località: Dalle pendici del Monte Amiata

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 16/06/2009, 23:03

:s-belpost: Bravo patacca.
Aspetto la seconda puntata. :popcorn:
Poi inizierò con la raffica di domande.

p.s. Odio le compatte con millemila mpixel e sensorino da telefonino.

ulvisma
Avatar utente
 
Messaggi: 4444
Iscritto il: 10/02/2009, 10:03
Località: Oggiono (LC)

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 0:25

:s-belpost: :s-belpost: :s-belpost: :s-belpost: !!!!!

Come sempre caro Patacca sei un grande!!!!
così Vulvy che son Vulvissima...
SM 950 Black '05
Sono un brianzolo vero... e ne sono fiero!!!! Insomma, sono un diversamente cittadino
Non sono ne una donna ne un 50enne...

Nitro
Avatar utente
 
Messaggi: 2965
Iscritto il: 09/02/2009, 23:38
Località: Neapolis - Campania Felix

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 7:41

bravo Raffi...non c'ho capito una mazza ma è figo lo stesso :mrgreen:
tanto io mi affido alle funzioni in automatico della mia compatta :mrgreen:

consiglio allo staff:mettere questo post in bacheca oppure fare una sezione adeguata di tutorial o spiegazioni varie bloccarlo per non "sporcarlo"
I'm A Lesbo - nitro@myktm.it - XVI.III.MMX - Non arriva neanche un pò di musica quando qui manchi tu.(Ciao Papà) - SSCN 1926

Salzig
Avatar utente
 
Messaggi: 7685
Iscritto il: 06/04/2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 7:46

Patacca ha scritto:...se volete puntare su un LC8 della fotografia con cui potete fare davvero tutto...

Patacca sei un mito! :D :D :D
Grazie per aver lanciato una discussione che sicuramente appassionerà molti. :clap: :clap: :clap: :clap:
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.

Kenzo
 
Messaggi: 641
Iscritto il: 12/03/2009, 15:04
Località: Ho una tenda a Mattighofen :)

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 8:00

Personalmente per la fotografia da viaggio uso una Canon Powershot SX10 IS mentre per la mia passione ho due macchine, una Canon EOS 1DS Mark III e una Canon EOS 500D.
..:: Enzo ::..
Divers... Do it DEEPER !

Le mie moto: 2007 KTM 690 SM Orange - 2008 KTM 990 Adventure ABS Orange
Il mio profilo su Bikepics: http://www.bikepics.com/members/ealgisi/

bradipo ita
Avatar utente
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22/01/2009, 0:47
Località: Trieste

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 8:05

meglio non fare reclam alle ditte.....se possibile. :D
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''

brontolo950
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3733
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Cagliari

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 8:41

Dai Patacca vai con la seconda puntata che sono 25 anni che devo fare foto per lavoro e non ci capisco ancora una mazza. :wink:

Complimenti :wink:
La vera forza di un uomo sta nella capacità di comprendere

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 9:00

Panda ha scritto:Perfetto..devo giusto comprare una macchina...dopo 15 anni di "rullino" mi devo arrendere a comprare pure una digitale :cry: :geek:
Thanks!


A livello qualitativo e soprattutto sul b/n il rullino è imbattibile...ma purtroppo costa anche un occhio della testa e impone limiti (ad esempio il numero di fotografie scattabili) che soprattutto quando lavori ormai è impensabile. Però ha un fascino mostruoso.

Quando usavo ancora il rullino per risparmiare mi facevo i rullini con la bobinatrice chiuso dentro l'armadio al buio... :s-lol: :s-lol: :s-lol:
---------------------------
lespaul

Panda
PandAttila
Avatar utente
 
Messaggi: 3918
Iscritto il: 12/02/2009, 23:35
Località: Felino (Parma)

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 9:25

..ma infatti non penso che mettero' in pensione le mie due reflex.. :wink:
Ti diro' di più,mi piace molto il bianco e nero (il che vuol dire,come sai,costi mooolto più alti ahimè..)!
Pero' una digitale mi serve appunto per motivi pratici! spesso devo trovar casa ad animali vari...e se mi serve la foto subito non posso aspettare di :comprare rullino,FINIRLO -magari a me serviva una,due foto..,svilupparlo (48ore)..e spendere cosi' tanto! :shock:

Ero comunque orientata su una ......ehmm,su una reflex della stessa marca delle mie,cosi' da sfruttare la (poca ) attrezzatura che ho per loro ;-)

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 9:40

bradipo ita ha scritto:meglio non fare reclam alle ditte.....se possibile. :D


Più che altro perchè poi ci si andrebbe di sicuro ad avviluppare nelal diatriba Canon contro Nikon (in rigoroso ordine alfabetico!) :oops:

Sono d'accordo con Lespaul invece sul discorso del sensore, il problema è che ormai praticamente tutte le compatte seguono la moda dell'ascalation dei pixel, mantenendo sempre però sensori da un quarto o un quinto di pollice e poi dei processori che devono fare delle elaborazioni pazzesche per cercare di eliminare le distorsioni inevitabili......

Piuttosto per chi sia interessato ad acquistare una macchina consglio prima di fare qualsiasi acquisto di andare su http://www.dpreview.com e cercare nelel recensioni/comparative.... si trova sempre qualcosa di utile!
DADE -

DakFabri
Avatar utente
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 10/02/2009, 10:40

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 9:58

grande Raf, grazie, ne avevo proprio bisogno :D

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 14:31

Oggi vi darò una sgasatina in faccia (passatemi la metafora) per darvi qualche nozione teorica/pratica di come succede che schiacciando un bottone "esce" una foto..... per cui iniziamo dal dire

come si ottiene una foto bella?
Ci sono un sacco di fattori che concorrono alla realizzazione di una bella foto, ma soprattutto cosa vuol dire 'bella foto' inteso "in generale" ?
Quindi tralasciamo un attimo quello che può essere il soggetto (bello-brutto) tralasciamo per un attimo l'inquadratura (bella-brutta) e il taglio (migliore o no). Parliamo invece di esposizione, ossia per semplicità, di foto troppo chiara o scura. La quantità di luce che colpisce il sensore determina l'esposizione finale della foto. E come si dosa la luce? Tramite il diaframma e l'otturatore, che si impostano sulle macchine tramite delle ghiere e dei pulsanti. Spesso anche su qualche compatta si possono impostare. Ma se non potete impostare...chi e come vengono regolati? Vengono impostati in maniera automatica o semi automatica (nel caso possiate impostarne uno e l'altro venga deciso dalla macchina), seguendo un programma o una serie di calcoli che qualche programmatore ha fatto al posto vostro. Ovviamente per quanto raffinati e sofisticati, essendo fatti in laboratorio (e magari testati in esterno) non potranno mai essere precisi e perfettamente appropriati per qualsiasi situazione. Quindi ecco la necessità di capire come funziona tutto il discorso sull'esposizione.

L'esposizione
Il miglior metodo che io conosca per spiegare questo termine è di paragonare la corretta esposizione ad un secchio che deve essere riempito fino all'orlo. E per riempirlo abbiamo sopra di esso un grande rubinetto. Se il secchio lo riempite troppo e fate bagnare il pavimento la foto sarà "slavata" ossia troppo chiara se il secchio non sarà pieno d'acqua fino all'orlo la foto sarà scura. Ma cosa c'entra il rubinetto? Il rubinetto è paragonabile al diaframma, piu' lo aprite e più velocemente scende l'acqua.....meno l'aprite e più tempo ci vorrà a riempire il secchio....
Quindi cosa ne deduciamo? Che col diaframma aperto poco poco (poca acqua dal rubinetto) ci vorrà un tempo d'esposizione lungo (per riempire correttamente il secchio), mentre col diaframma molto aperto (tanta acqua dal rubinetto) basterà un tempo d'esposizione breve (il secchio si riempie in fretta). Se questo concetto vi sarà ben chiaro, capirete semplicemente perchè giocando con le rotelle e le ghiere e i pulsanti della macchina cambiano tutti quei numerini sui display.....
Per rendere più completo il discorso possiamo anche associare al secchio dei valori, dove al secchio piccolo corrisponde un'alta sensibilita' degli ISO (1000 ISO per esempio), mentre al secchio grande corrisponde una bassa sensibilità degli ISO (per esempio 100 ISO).
Ma allora se basta riempire il secchio perchè complicarci la vita con tutte queste possibilità...rubinetto secchio grande etc etc.?
Semplice, perchè con quelle variazioni cambia notevolmente il risultato finale. Vediamo ora in che modo.


DIAFRAMMA e OTTURATORE
Molto brevemente cercherò di nuovo un esempio semplice per farvi ricordare con un concetto di vita quotidiana cosa succede quando cambiamo la coppia tempo diaframma per fare una foto.
Il concetto da tenere a mente è che (decisa la dimensione del secchio in base alla luce disponibile giorno ISO basso e notte ISO piccolo) il secchio deve essere sempre pieno al livello giusto, nè troppo pieno nè troppo vuoto.
Io posso impiegarci tanto tempo per riempirlo o poco tempo, in base a quanta acqua ci verso dentro aprendo più o meno il rubinetto.
Ed ora azzardiamo un paragone. Se vi mettete davanti ad una pagina di un giornale ad occhi chiusi e vi dico, apri gli occhi per un istante e richiudili subito, cosa vi rimarrà impresso nella memoria? Le immagini, ed eventualmente la disposizione del testo in colonne. Se invece vi lascio 30 secondi per guardare la pagina sicuramente riuscirete a ricordarvi più dettagli, e leggerete anche parte del testo.
In fotografia il discorso è analogo. Se avete il diaframma aperto (ossia il rubinetto molto aperto) l'esposizione corretta avverrà in un breve tempo, e avrete pochi dettagli ( il discorso è più evidente più la mia focale sarà distante dal grandangolo per una questione ottico-fisica)
Se il diaframma è chiuso (rubinetto parzialmente chiuso) voi avrete un tempo di esposizione più lungo (per riempire il secchio) e quindi avrete più dettagli (riuscirete a leggere più dettagli della pagina).
In realtà non vorrei essere frainteso su tutto il discorso tempo-diaframma-dettagli. Non fate confusione, quello che determina i dettagli non è il tempo bensì il diaframma. E' il diaframma che determina quanta luce passa. Ossia è il rubinetto che vi dice quanto tempo occorre a riempire il secchio.

Per sfruttare ora queste nozioni e questi paragoni parliamo di un caso medio-normale, ossia di una qualsiasi macchina fotografica con un obiettivo standard che per definizione veniva chiamato normale sulle vecchie reflex, ossia 50 mm, che corrispondeva ad una visione paragonabile al campo visivo dell'uomo (quindi nè una visione grandangolare, nè una visione ingrandita tipo binoccolo).
Usando un obiettivo 50 mm (più o meno presente su ogni macchina compatta o reflex) e mettendo a fuoco una persona davanti a noi, con diaframma aperto sarà nitida solo il viso e non lo sfondo, mentre con diaframma chiuso, mettendo a fuoco una persona davanti a noi sarà nitido anche lo sfondo.
Quale numerino corrisponde ad un diaframma aperto, e quale ad uno chiuso? Per definizione si intende per diaframma aperto il più aperto possibile (limite fisico dell'ottica, normalmente compreso tra f/2.8 e 4) mentre chiuso si intende un valore medio alto attorno a f/11.


Ora qualcuno potrebbe dirmi...ma se non posso cambiarli od impostarli manualmente come posso cambiare l'esposizione? E quando devo sbagliare appositamente per avere risultati migliori? E poi ancora, posso fare il ragionamento contrario ossia decidere x quanto tempo lasciare aperto il rubinetto e lasciare che qualche dispositivo regoli quanto aprire il rubinetto e cosa cambierebbe poter decidere il tempo invece della quantità d'acqua che passa?...
Li vediamo nella prossima puntata per non mettere troppa carne al fuoco.



Cosa dovreste aver imparato oggi?
Che la profondità di campo (ossia la nitidezza dello sfondo rispetto al soggetto principale in primo piano) si regola aprendo o chiudendo il diaframma.


Un saluto a tutti

CIAO RAF

ps. (piccola precisazione per i pignoli: quando ho paragonato le dimensioni del secchio agli ISO, forse invece di parlare di dimensione, sarebbe stato più corretto parlare di pressione dell'acqua, ma diventava troppo complicato....)
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

bradipo ita
Avatar utente
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22/01/2009, 0:47
Località: Trieste

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 14:34

:clap: :clap: :clap: welllaaaa'.....bravo. :D
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''

icelico
Avatar utente
 
Messaggi: 324
Iscritto il: 09/02/2009, 22:24
Località: San Teodoro ( OT )

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 18:02

Questo post mi intrippa sempre di più!

Bravo Patacca :clap: :s-belpost:
..."Ho visto cose che voi umani non potreste immaginare... navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser...." Unità NEXUS6 Roy Batty
ADV S 06 @ 525 EXC 04

stino
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 21/01/2009, 18:29
Località: Bergamo

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 18:04

Mitico raf

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 21:59

spero che sia tutto chiaro..... :oops:
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

Stillo
Avatar utente
 
Messaggi: 1179
Iscritto il: 10/02/2009, 15:51
Località: Dalle pendici del Monte Amiata

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 22:30

Patacca ha scritto:spero che sia tutto chiaro..... :oops:

Come un secchio d' acqua pieno (senza versarla naturalmente) :wink:

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 17/06/2009, 23:47

allora adesso vediamo come usare al meglio una compatta.
Siccome di solito non ci sono molte opzioni sulle compatte cerco di farvi capire come "ragiona" la maggioranza delle macchine fotografiche, in modo da capire cosa vorrebbero fare in automatico e come fregarle per ottenere risultati decenti.
Le macchine sono "tarate" per fare una media dei colori riflessi e portare quel valore all'esposizione corretta per ottenere il "grigio neutro al 18%"
Voi direte...e che bestia è?
E' appunto il risultato di una serie di calcoli matematici sulla riflettenza media e neutra dei colori. Per cui la macchina fotografica (scema) che fotografa una SD bianca, un abito da sposa bianco, o una distesa di neve, tende a sottoesporre (ossia fare entrare meno luce del necessario facendo venire la foto scura) perchè crede che quello che vede è un mix di colori....che deve essere riportato al valore del grigio al 18%...per cui quando secondo la macchina la luce che ha colpito sul sensore ha riempito il secchio (ossia è arrivata a sufficienza) per il 18%....chiude il rubinetto.
Viceversa se fotografate una scena con molto nero....tipo un vestito da sposo, una ADV tutta nera a tutto fotogramma, crederà che ci sia poca luce e prolungherà l'esposizione fino a far risultare troppo chiara la foto, (il nero tenderà a essere grigio....al 18% appunto).

Quindi come regola generale, se avete tanto bianco o tanto nero nell'inquadratura....dovete correggere l'esposizione....col bianco dovete starare ossia sovraesporre con il nero dovrete sottoesporre....normalmente di un valore compreso tra +/- 1 e +/- 3 diaframmi.

Come si fa? Spero per voi che nel menu' della macchinetta ci sia una voce che ha dei valori così -3-2-1-0+1+2+3.....ecco appunto dove dovete intervenire.

In mancanza della staratura intenzionale dell'esposizione (termine corretto correzione dell'esposizione) dovrete ricorrere al grigio al 18%.

Chi mi sa dire che colore è il grigio al 18%?
Semplice, quello dell'asfalto vecchiotto, non nuovo, ma un po' datato e bello asciutto.
In commercio esistono dei cartoncini fotografici con questo colore.... se ne trovate uno potete metterlo nella borsetta fotografica....e sostituirlo ai soggetti che dovete riprendere facendo attenzione però che non faccia da specchio riflettendo la luce verso l'obiettivo. Quindi basta metterlo vicino al soggetto, schiacciare a meta' il pulsante di scatto in modo che si blocchi autofocus e esposizione....ricomporre l'inquadratura e scattare.

Altro trucchetto è regolare l'esposizione leggendo il palmo della mano...che normalmente è abbastanza simile al grigio 18%...solo che con le compatte avete poi il problema della messa a fuoco che è impostata sulla mano....quindi è più un trucchetto per reflex...che hanno la funzione di blocco autofocus e blocco esposizione memorizzabile con due pulsanti differenti.


vediamo ora quali impostazioni usare in generale.
iso: generalmente il numero più basso possibile.
dimensione file: il più grande....sempre, e se possibile senza compressione. Se la macchina ha anche la possibilità di usare formati tipo raw, cr2, nef o simili allora sicuramente sarebbero da preferire questi ultimi, in seguito vi spiegherò perchè....per ora fidatevi. :wink:
messa a fuoco: generalmente continua...salvo qualche volta che va bene diversa.
scatto: normalmente singolo
flash: anche se ciuccia la batteria io lo lascerei sempre acceso tranne quando il soggetto è a più di 3-4 metri...che allora non serve (perchè non ci arriva)
se mi viene in mente qualcos'altro lo aggiungerò qui.



Panorami:
Per quanto riguarda i panorami non vi è molto da dire, abbiamo poche cose su cui intervenire quindi limitiamoci a seguire un paio di regolette generali:
1) se non sapete come unire le foto con il PC allora se avete la funzione unisci foto per panoramiche usate quella della macchina.
2) se sapete unire le foto col PC allora il consiglio è scattare foto verticali, anche se ne farete di più avrete invece che una striscia stretta e lunga una striscia un pochino più spessa....e la cosa non guasta.
3) direi che anche se non è la prima è una delle più importanti....orizzonte dritto per favore!
4) disattivate il flash se ancora non lo avete fatto (simbolo divieto su saetta!)
5) sovrapponete leggermente le foto per unirle
6) cercate di non puntarla ora in alto e ora in basso, ma con l'orizzonte sempre allo stesso livello
7) usate la posizione più grandangolo che avete
8) se avete il programma panorami o qualcosa di simile usatelo in quanto il programma cercherà di regolare il diaframma nella posizione più chiusa per ottenere una buona profondità di campo.
9) da evitare gli altri programmi
10) se avete la possibilità di impostare manualmente il diaframma....mettete un f/8 che dovrebbe essere sufficiente

Ritratti
regolette semplici semplici....
1) abbassatevi o alzatevi in modo di essere alla stessa altezza degli occhi del soggetto. Odiose le foto dei bambini riprese dall'alto classica visione da adulto.....
2) nel 90% dei casi è obbligatorio far scattare manualmente il flash (sulle compatte impostare la saetta singola, non quella con la A vicino che vuol dire flash automatico, che scatta solo al buio aggiungo io!)
3) inquadrate in verticale
4) Se scattate controluce il soggetto eviterà di strizzare gli occhi risultando più naturale, ma...il cielo tenderà ad essere un pochino slavato. Questo perchè per non ottenere una siluette la macchina sovraespone leggermente. MA. Se voi la ingannate facendo scattare il flash per forza...il cielo rimarrà più blu e il soggetto illuminato dal flash. Un trucchetto è far alzare la mano al soggetto con l'indice verso l'alto come se dicesse "numero uno", schiacciate leggermente il bottone per mettere a fuoco, la macchina regolerà anche l'esposizione per il cielo...poi senza mollare re-inquadrate mettendo il viso al centro dell'inquadratura...e scattate (col flash!). Dovreste ottenere un buon risultato.
5) usate le gambe per zoomare, ossia i ritratti vengono bene con l'obiettivo in posizione tele, quindi tiratelo fuori tutto e poi usate le gambe per avvicinarvi o allontanarvi.


ed ora veniamo alla cosa più interesante....
SPORT.
1) E' noto che le compatte scatino con un ritardo immenso....quindi il solo modo per fare centro e avere il soggetto nella foto...è scattare con un adeguato anticipo. Quindi imparate ad orecchio a capire quanto tempo passa dal momento in cui scattate a quando la macchina fa la foto.
2) mettete il programma sport se c'è
3) se avete la possibilità di impostare gli ISO mettere un valore tra 200 e 400 in modo da avere un tempo di scatto più breve
4) mettete a fuoco dove si troverà il soggetto nel momento in cui scatterete la foto premendo parzialmente il pulsante di scatto e aspettate...
5) Ora andate a cercarlo con l'obiettivo e calcolate quando arriverà nel punto fatidico dove avete deciso di scattare, premendo in fondo con un anticipo adeguato. Per allenarvi potreste mettervi a bordo di una strada e provare con le macchine che passano...oppure....con un soggetto che vi dia molte chance per provare e riprovare fin quando non inizierete ad azzeccare il giusto timing...e non scoraggiatevi se all'inizio ne centrate una su 10...è già un buon risultato!
6) solo se il soggetto passa entro 3 metri usate il flash
7)se potete impostare il diaframma usate quello più aperto possibile, ossia il valore più piccolo (f 2,8 f3,5 e così via....non f 11 o f 16)
8 ) potete provare a togliere il flash e ad usare lo scatto continuo.


Buon divertimento. :wink:
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

tocram
Patato Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 14505
Iscritto il: 10/02/2009, 1:13
Località: Pavia

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 8:29

uauu bellissimo, sono arrivato alla second alezione ma ora devo staccare

grande patacca, bellissimo post!

ho una proposta per i capoccia! perchè non apriamo una sezione in cui poter inserire le foto fatte da noi, ma non di tutti i tipi, quelle belle ...... quelle che potrebbero finire anche su un calendario

e magari il buon patacca potrebbe anche commentarle da tecnico!

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 9:06

Ottimo patacca...però forse metterei tutto nella prima pagina...in modo da non sparpagliare le informazioni in 10 pagine :)
---------------------------
lespaul

brontolo950
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3733
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Cagliari

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 9:25

tocram ha scritto:uauu bellissimo, sono arrivato alla second alezione ma ora devo staccare

grande patacca, bellissimo post!

ho una proposta per i capoccia! perchè non apriamo una sezione in cui poter inserire le foto fatte da noi, ma non di tutti i tipi, quelle belle ...... quelle che potrebbero finire anche su un calendario

e magari il buon patacca potrebbe anche commentarle da tecnico!

Non male come idea :wink:
La vera forza di un uomo sta nella capacità di comprendere

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 13:46

lespaul ha scritto:Ottimo patacca...però forse metterei tutto nella prima pagina...in modo da non sparpagliare le informazioni in 10 pagine :)


ok ora chiedo lumi....
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

arzach
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 4051
Iscritto il: 21/01/2009, 13:25
Località: Brescia

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 13:58

io direi: proseguiamo ancora così, poi uniamo quando l'affare s'ingrossa :D :?

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 16:08

Patacca ha scritto:[CUT...]
SPORT.
1) ...
2) ...
3) se avete la possibilità di impostare gli ISO mettere un valore tra 200 e 400 in modo da avere un tempo di scatto più breve
4) ...
5) ...
6) ...
7) se potete impostare il diaframma usate quello più aperto possibile, ossia il valore più piccolo (f 2,8 f3,5 e così via....non f 11 o f 16)
8 ) ...


Patacchino ma al punto 3 non dovrei scegliere un ISO più alto? anche a discapito della qualità dell'immagine? Così avrei tempi di scatto più bassi, il che sarebbe in accordo con la scelta da fare al punto 7), no? Tralasciando naturalemtne le tecniche particolari tipo panning che tanto sulle compatte nn mi pare abbiano senso.... :roll:
DADE -

arzach
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 4051
Iscritto il: 21/01/2009, 13:25
Località: Brescia

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 16:27

Dade ha scritto:Patacchino ma al punto 3 non dovrei scegliere un ISO più alto? anche a discapito della qualità dell'immagine?

personalmente, è proprio lì il punto: un iso troppo alto (in particolare nelle compatte) genere tanti disturbi e le foto fa schifo.. ci vuole un compromesso.

Stillo
Avatar utente
 
Messaggi: 1179
Iscritto il: 10/02/2009, 15:51
Località: Dalle pendici del Monte Amiata

Re: ABC del fotografo con la carota....

Messaggio » 18/06/2009, 17:15

Come dice Arzacchino, sulle compatte già a 800 iso c' è un forte calo della qualità d' immagine.

Tralasciando naturalemtne le tecniche particolari tipo panning che tanto sulle compatte nn mi pare abbiano senso...

Perché non ha senso??
Tieni un tempo di scatto tra i 1\60 e 1\125 (dipende anche dalla velocità del soggetto), e il panning viene bene anche con una compattina.

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], BrainSpark, caribu, Google [Bot], Grisù990, isyman88, Rino74, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

dimensioni generali della carota      forum ktm      tavola dei colori macbeth      zona aurea fibonacci      toucam pro aggiuntivo grandangolare      ktm con uno a bordo      camera raw pipetta bilanciamento del bianco