KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Fuoristrada e legge

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01/01/2013, 21:45

Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 14:01

Mi rendo conto che l'argomento è già stato trattato più e più volte ma dopo ore trascorse in rete (e su questo forum) ma sono nuovo del modo dell'off e non ho ancora capito se sia legale o meno andare in fuoristrada con i mezzi a motore. Da quello che ho letto esiste una sentenza (che ho già scaricato) che autorizza la circolazione su sentieri e mulattiere (artificiali o meno) a meno che non sia espressamente vietato da leggi regionali o comunale e comunque attraverso l'apposizione di cartelli. Se questo è vero come mai in rete si trovano decine e decine di post (se non centinaia!) in cui gli enduristi parlano del loro sport come di un qualcosa al limite del legale (o forse anche oltre!)? Come mai dobbiamo preoccuparci di essere fermati dalle forze dell'ordine (se abbiamo la moto in regola!) facendo fuoristrada? Vi prego di chiarirmi le idee perchè ho una grande confusione al riguardo.

miscelatore
Avatar utente
 
Messaggi: 4179
Iscritto il: 18/03/2012, 2:55
Località: Como

R: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 14:25

Se circoli dove non è vietato non hai nulla da temere.

Pero devi conoscere bene tutte le leggi che regolamentano la zona.
Nazionali, e poi a scendere regione, provincia, ente parco, comunità montana, municipio, parrocchia.

Se nessuno ha niente in contrario, alkora puoi transitare.

Reds
Avatar utente
 
Messaggi: 344
Iscritto il: 12/02/2009, 14:50
Località: TORINO

Re: R: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 14:35

miscelatore ha scritto:Se circoli dove non è vietato non hai nulla da temere.

Pero devi conoscere bene tutte le leggi che regolamentano la zona.
Nazionali, e poi a scendere regione, provincia, ente parco, comunità montana, municipio, parrocchia.

Se nessuno ha niente in contrario, alkora puoi transitare.



:( :( :(
KTM 950 SE - KTM 525 EXC - SHERCO 290 Cabestany REPLICA

www.saharafriends.org

http://redsbags.weebly.com/index.html

Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01/01/2013, 21:45

Re: R: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 15:58

miscelatore ha scritto:Se circoli dove non è vietato non hai nulla da temere.

Pero devi conoscere bene tutte le leggi che regolamentano la zona.
Nazionali, e poi a scendere regione, provincia, ente parco, comunità montana, municipio, parrocchia.

Se nessuno ha niente in contrario, alkora puoi transitare.


Se è vietato circolare in un sentiero dovrebbe essere indicato mediante un cartello o sbaglio?

lucajudoka
Avatar utente
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 04/02/2010, 9:54
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 16:03

La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special

Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01/01/2013, 21:45

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 16:30

lucajudoka ha scritto:La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.


Capisco che gli enduristi possano essere visti male dalla gente ma una cosa è il sentire comune ed un'altra è la legge! Non mi interessa come ci vede la gente ma cosa è permesso e cosa no! Il resto è una questione di educazione personale.

Reds
Avatar utente
 
Messaggi: 344
Iscritto il: 12/02/2009, 14:50
Località: TORINO

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 17:03

Zikan ha scritto:
lucajudoka ha scritto:La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.


Capisco che gli enduristi possano essere visti male dalla gente ma una cosa è il sentire comune ed un'altra è la legge! Non mi interessa come ci vede la gente ma cosa è permesso e cosa no! Il resto è una questione di educazione personale.


il problema è che anche per la legge siamo dei fuorilegge...
KTM 950 SE - KTM 525 EXC - SHERCO 290 Cabestany REPLICA

www.saharafriends.org

http://redsbags.weebly.com/index.html

lucajudoka
Avatar utente
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 04/02/2010, 9:54
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 18:19

Zikan ha scritto:
lucajudoka ha scritto:La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.


Capisco che gli enduristi possano essere visti male dalla gente ma una cosa è il sentire comune ed un'altra è la legge! Non mi interessa come ci vede la gente ma cosa è permesso e cosa no! Il resto è una questione di educazione personale.

fai come vuoi: tu hai chiesto ed io ti ho riportato il quotidiano, giusto o sbagliato che sia.
Il forum di Soloenduro è pieno di esempi di gente che ha preso dei gran schiaffi e alla fine han sempre pagato tutti.
Come ci vede la gente corrisponde a come ci segnalano alla forestale li stessi che incontriamo nei boschi e di come dibattono con le loro amministrazioni nelle sedi opportune.
Tradotto: CC, forestale, GEV, per conto dei contadini e delle persone qualunque che ci percepiscono MALE, male ci trattano
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special

mchanic
Avatar utente
 
Messaggi: 1544
Iscritto il: 29/03/2009, 22:22
Località: alle pendici del Monte Misma.

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 18:38

Lo stato delega quasi tutta la materia alle regioni , dipende di che regione sei e dove vuoi girare.
Una cosa da dire riguardo la famosa sentenza che assolve alcuni fuoristradisti è che una sentenza non modifica la legge in vigore, ma che in quel caso è andata così.
I forestali, gev, carabinieri, polizia provinciale, polizia locale ecc. :mrgreen: applicano la legge, non le sentenze della cassazione. :roll:
mchanic@myktm.it
Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.
L'enduro non è uno sport di contatto, è uno sport di collisione... il ballo è un sport di contatto

klw
Avatar utente
 
Messaggi: 627
Iscritto il: 18/05/2009, 21:53
Località: Roma

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 19:35

Zikan, il problema è che la stragrande maggioranza delle strade bianche / sterrate / sentieri / mulattiere (e continua pure con le definizioni che preferisci) sono ufficialmente chiuse al passaggio di veicoli a motore non autorizzati, pertanto fare giri in fuoristrada diventa molto molto difficile.
Capita che trovi una strada dove puoi passare ma poi finisce o iniziano divieti e devi tornare indietro, insomma fare giri lunghi o ad anello è piuttosto difficile.

La soluzione che i fuoristradisti trovano è quella di cercare dei percorsi (magari usando Google Earth), andare a fare sopralluoghi, capire se ci sono strade o proprietà private su cui poter passare previa autorizzazione esplicita dell'avente diritto, eventualmente parlare con le Amministrazioni competenti e chiedere il permesso di percorrere in un certo giorno ad una certa ora uno specifico tratto di strada.
Tutto ciò scoraggia molto l'endurista corretto, richiede tempo e dedizione ma lo mantiene entro le regole. Trovati alcuni percorsi nei dintorni di casa il fuoristradista non li pubblica mai su un forum perché sa bene che più una zona è battuta e più possibilità ci sono che capiti l'ignorante a causa del quale si introducono ulteriori divieti e non si concedono più deroghe.

Tra i tanti questo è uno dei motivi per cui non mi sono mai dato con convinzione al fuoristrada. Troppe rogne per i miei gusti.
9/1992 - 7/1996 Piaggio Ciao mod. 1968 Rosso
7/1996 - 12/1999 Cagiva Aletta Rossa 125 mod. 1985 Rosso (22.000 km)
3/2000 - 1/2004 Yamaha XT 600 E Nero (63.000 km)
1/2004 - 11/2009 Yamaha TDM 900 Nero (150.000 km)
7/2009 - KTM 950 Adventure S (130.000 km)

Skeb21
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 5429
Iscritto il: 12/05/2009, 15:41
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 19:36

Dicono bene, pensasempre di essere dalla parte del torto, come si ripete spesso, cerchiamo di essere cordiali, rallentare se si incrociano persone e magari fare un saluto, insomma le solite robe..."facciamoci voler bene"
exSuper DukeR - EXC 450 - Duke 690
"Skeb possiede la saggezza del motociclista e l'ignoranza dell'asfalto." - I pazzi osano dove gli angeli temono

Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01/01/2013, 21:45

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 19:44

klw ha scritto:Zikan, il problema è che la stragrande maggioranza delle strade bianche / sterrate / sentieri / mulattiere (e continua pure con le definizioni che preferisci) sono ufficialmente chiuse al passaggio di veicoli a motore non autorizzati, pertanto fare giri in fuoristrada diventa molto molto difficile.
Capita che trovi una strada dove puoi passare ma poi finisce o iniziano divieti e devi tornare indietro, insomma fare giri lunghi o ad anello è piuttosto difficile.

La soluzione che i fuoristradisti trovano è quella di cercare dei percorsi (magari usando Google Earth), andare a fare sopralluoghi, capire se ci sono strade o proprietà private su cui poter passare previa autorizzazione esplicita dell'avente diritto, eventualmente parlare con le Amministrazioni competenti e chiedere il permesso di percorrere in un certo giorno ad una certa ora uno specifico tratto di strada.
Tutto ciò scoraggia molto l'endurista corretto, richiede tempo e dedizione ma lo mantiene entro le regole. Trovati alcuni percorsi nei dintorni di casa il fuoristradista non li pubblica mai su un forum perché sa bene che più una zona è battuta e più possibilità ci sono che capiti l'ignorante a causa del quale si introducono ulteriori divieti e non si concedono più deroghe.

Tra i tanti questo è uno dei motivi per cui non mi sono mai dato con convinzione al fuoristrada. Troppe rogne per i miei gusti.


Grazie klw, ll tuo intervento è stato chiaro e di estremo aiuto. In ogni caso i sentieri dove è vietato il transito devono segnalati vero?

klw
Avatar utente
 
Messaggi: 627
Iscritto il: 18/05/2009, 21:53
Località: Roma

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 20:07

Non lo so con certezza assoluta. I divieti dovrebbero essere sempre ribaditi all'inizio di ogni strada carrabile, tuttavia potrebbe essere possibile che non ci siano se ci si trova in un'area in cui vige il divieto assoluto (per esempio nei Parchi Nazionali). Lascio la parola a chi ne sa di più.
9/1992 - 7/1996 Piaggio Ciao mod. 1968 Rosso
7/1996 - 12/1999 Cagiva Aletta Rossa 125 mod. 1985 Rosso (22.000 km)
3/2000 - 1/2004 Yamaha XT 600 E Nero (63.000 km)
1/2004 - 11/2009 Yamaha TDM 900 Nero (150.000 km)
7/2009 - KTM 950 Adventure S (130.000 km)

lucajudoka
Avatar utente
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 04/02/2010, 9:54
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 20:20

chi ne sa di più non viene neanche ringraziato..
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 21:31

Considera che come già scritto siamo "fuorilegge" a prescindere e dove hanno provato a regolamentare la pratica dell'enduro (patentino tipo i cacciatori) proprio gli enduristi hanno compromesso il possibile spiraglio (non tutti, ma basta uno per rovinare l'immagine di tutti).
Pochi o nessuno hanno/abbiamo la moto conforme al codice della strada (ordinaria) io per primo quando potevo usarla.
Tutti hanno il diritto (tranne gli enduristi) di fare mille e più leggi/leggine per impedire la pratica dell'enduro, tanto che la legge Nazionale viene "scavalcata" anche dal "ritrovo della terza età" (con tutto il rispetto per la terza età e solo per rendere l'idea del mio pensiero).

Più che cercare percorsi autorizzati, il suggerimento è quello di cercare percorsi in cui siamo TOLLERATI.
Questo è il principale problema per cui siamo "gelosi" dei propri percorsi.
Un conto è avere 3-4 moto di passaggio, un'altro è avere 30-40 che passano (magari con scarico da cross per avere 2cv presunti in più .... che pochi sfruttano), si valica il limite della "tollerabilità" e non passa più nessuno.

Non pensiamo che sono SOLO gli stranieri a rovinare l'immagine degli enduristi, anche se innegabile che da Noi si comportano come nel loro paese non possono fare (non tutti, ma in buona quantità).
Anche le "presunte" guide locali hanno la loro responsabilità, visto che ormai si fanno pagare e quasi tutti per denaro portano flotte di motocilcisti a spasso (che con gps tracciano e poi tornano cambiando il loro comportamento in peggio .... molti).

A parte che ora non posso usare le moto ero tornato a gareggiare (solo per arrivare in fondo senza alcuna pretesa) per avere il percorso autorizzato e non imbattermi nella varie leggine che impediscono il passaggio di una moto.

Potrei scrivere molto al riguardo, quel poco scritto sopra in modo un pò confusionario è per rendere la mia personale visione del non TOLLERATO che ultimamente è in aumento ed è l'unica occasione per non sentirsi FUORILEGGE.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01/01/2013, 21:45

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 16/01/2013, 22:01

lucajudoka ha scritto:chi ne sa di più non viene neanche ringraziato..


:?

lucajudoka non te la prendere! :wink:
Ovviamente vi ringrazio tutti per il vostro intervento.... è solo che quello di klw è stato un pochettino più chiarificatore! :D

Io circolo (o meglio circolerò) con la moto in regola e solo in sentieri o strade bianche (quindi non nei boschi o nei campi/prati). Per sapere quali sono i percorsi autorizzati posso sentire la guardia forestale della mia zona oppure basta che non sia scritto il contrario? Vi prego chiaritemi su questo punto che credo sia fondamentale.

Fra
Avatar utente
 
Messaggi: 1597
Iscritto il: 03/11/2009, 10:30
Località: Reggio Emilia

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 17/01/2013, 9:32

Zikan permettimi di dire che no è proprio così: spesso i divieti posti sulle mulattiere e i sentiri sono abusivi in quanto non previsti da ordinanze. E spesso le ordinanze sono abusive e potrebbero, nei tempi di legge, essere impugnate (come abbiamo fatto noi di recente), ma molto spesso sono semplicemente ignorate o sottoposte alla regola del "tanto ci pensa qualcun altro".
Nei percorsi liberi noi non dobbiamo essere tolelrati più che qualunque altro utente, è una mentalità perdente e controproducente mettersi per default dalla parte del torto, bisogna essere educati e rispettosi, ma dobbiamo essere consapevoli che abbiamo gli stessi diritti e doveri di tutti gli altri. E non siamo neppure dei barbari maleducati di default come vuol far credere MF.
Fra & i Draghi
k1200s - EXC 450SD

Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01/01/2013, 21:45

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 17/01/2013, 12:17

Sapete dirmi a quanto ammonta la multa se vieni fermato in fuoristrada su un percorso non autorizzato (con la moto in regola e fuori da un parco)? Come tutte le cose bisogna sempre vedere "se il gioco vale la candela" come si dice dalle mie parti.

Fra
Avatar utente
 
Messaggi: 1597
Iscritto il: 03/11/2009, 10:30
Località: Reggio Emilia

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 17/01/2013, 12:38

non esistono percorsi autorizzati, solo percorsi vietati. In genere la sanzione è quella del cds quindi direi 104 euro, salvo i nuovi aumenti, ma dipende da quel che ti contestano...
Fra & i Draghi
k1200s - EXC 450SD

Reds
Avatar utente
 
Messaggi: 344
Iscritto il: 12/02/2009, 14:50
Località: TORINO

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 17/01/2013, 12:43

Fra ha scritto:non esistono percorsi autorizzati, solo percorsi vietati. In genere la sanzione è quella del cds quindi direi 104 euro, salvo i nuovi aumenti, ma dipende da quel che ti contestano...



già solo per la targa con inclinazione non regolamentare c'è il fermo amministrativo del mezzo per 3 mesi oltre che la multa....
quindi moto in regola prevede che tu abbia tutto, frecce, specchietti, targa, scarico omologato ecc ecc....
KTM 950 SE - KTM 525 EXC - SHERCO 290 Cabestany REPLICA

www.saharafriends.org

http://redsbags.weebly.com/index.html

Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01/01/2013, 21:45

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 17/01/2013, 15:51

Reds ha scritto:
Fra ha scritto:non esistono percorsi autorizzati, solo percorsi vietati. In genere la sanzione è quella del cds quindi direi 104 euro, salvo i nuovi aumenti, ma dipende da quel che ti contestano...



già solo per la targa con inclinazione non regolamentare c'è il fermo amministrativo del mezzo per 3 mesi oltre che la multa....
quindi moto in regola prevede che tu abbia tutto, frecce, specchietti, targa, scarico omologato ecc ecc....



La mia moto è ok. Se si tratta di 100-200 euro uno può anche stare al rischio....

alecs71
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 07/05/2009, 22:07
Località: milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 17/01/2013, 19:27

guarda io ho un sm 990 quindi direi che di enduro non ne ha molto... però mi capita spesso di fare dei giretti con altri amici su strade bianche.... e pagando il pedaggio in quelle regolamentate, partendo dal presupposto che non sono in pista vado via tranquillo tranquillo... senza fare il teppista, ogni volta che incontro persone o animali mi fermo saluto cordialmente e lascio passare...
fino adesso sarà fortuna o non so non ho avuto problemi con nessuno.... (sgratt sgratt)
... sm990!!!

@ldo
Avatar utente
 
Messaggi: 1309
Iscritto il: 15/02/2009, 18:05
Località: Quarto d'Altino (VE)

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 18/01/2013, 9:57

purtroppo nel belpaese non esiste fuoristrada sicuro! :( quoto tutte le risposte che ti han dato, hanno tutti ragione, io ho praticato un anno di fuoristrada (fuorilegge) col quad, l'ultima volta con un amico, siamo scappati inseguiti dalla forestale col defender, l'abbiamo seminato guadando il piave e lasciadolo impantanato in ammollo :bones: ....ora, bisogna capire cosa è la tua idea di fuoristrada :think: se fai solo strade bianche carrabili, non dovresti trovare molti problemi, salvo divieti con specifici cartelli, proprietà private vanno contattati i rispettivi proprietari, ma se intendi mettere le ruote fuori dal selciato..... :roll: ti infili in una valle di lacrime!! tutto il territorio demaniale al di fuori di carraie è offlimits per qualsiasi mezzo a motore! :( ....quindi, per praticarlo legalmente ti restano 2 opzioni... ; manifestazioni autorizzate da appositi permessi validi solo per quel giorno, oppure munirsi di moto elettrica :mrgreen: almeno fin quando non apporteranno specifiche sulle leggi esistenti :roll:
moto del passato:
990 superduke my07 (attuale), Can-am Renegade 500 (quad 4x4), 690 Duke my08, 690 sm my07 (il papero)
yamaha R1 my04 (l'enterprise), Honda CBR600 (ape maya), Gilera RC600 (il saltafossi), Benelli 125 sport

lucajudoka
Avatar utente
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 04/02/2010, 9:54
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 18/01/2013, 10:02

Il modo migliore per fare enduro senza (quasi) problemi è partecipare alle motocavalcate.
Anche se pure così ho visto comunque piovere multe (500 mt di percorso era fuori dalla provincia che aveva autorizzato e rientrava nel perimetro di un'altra provincia la quale ha mandato la forestale a fermare tutti e fare multe)
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special

wave75
Avatar utente
 
Messaggi: 5598
Iscritto il: 10/02/2009, 1:01
Località: vicino ad Imperia, dove iniziano le mulattiere!

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 21/01/2013, 9:50

lucajudoka ha scritto:Il modo migliore per fare enduro senza (quasi) problemi è partecipare alle motocavalcate.
Anche se pure così ho visto comunque piovere multe (500 mt di percorso era fuori dalla provincia che aveva autorizzato e rientrava nel perimetro di un'altra provincia la quale ha mandato la forestale a fermare tutti e fare multe)

Le motpcavalcate sono la rovina dell'enduro proprio perche ci si ritrova 100 /1000 enduristi tutti insieme e tra questi alcuni scalmanati
...ESTICAZZI!!!

lucajudoka
Avatar utente
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 04/02/2010, 9:54
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 21/01/2013, 10:00

wave75 ha scritto:
lucajudoka ha scritto:Il modo migliore per fare enduro senza (quasi) problemi è partecipare alle motocavalcate.
Anche se pure così ho visto comunque piovere multe (500 mt di percorso era fuori dalla provincia che aveva autorizzato e rientrava nel perimetro di un'altra provincia la quale ha mandato la forestale a fermare tutti e fare multe)

Le motpcavalcate sono la rovina dell'enduro proprio perche ci si ritrova 100 /1000 enduristi tutti insieme e tra questi alcuni scalmanati

ALCUNI? dici tu? io direi una buona metà..
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special

wave75
Avatar utente
 
Messaggi: 5598
Iscritto il: 10/02/2009, 1:01
Località: vicino ad Imperia, dove iniziano le mulattiere!

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 21/01/2013, 10:16

Ho cercato di moderarmi :D
...ESTICAZZI!!!

wave75
Avatar utente
 
Messaggi: 5598
Iscritto il: 10/02/2009, 1:01
Località: vicino ad Imperia, dove iniziano le mulattiere!

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 21/01/2013, 20:06

mchanic ha scritto:Lo stato delega quasi tutta la materia alle regioni , dipende di che regione sei e dove vuoi girare.
Una cosa da dire riguardo la famosa sentenza che assolve alcuni fuoristradisti è che una sentenza non modifica la legge in vigore, ma che in quel caso è andata così.
I forestali, gev, carabinieri, polizia provinciale, polizia locale ecc. :mrgreen: applicano la legge, non le sentenze della cassazione. :roll:


la sentenza è una sentenza di cassazione e riguarda la defìnizione di strada sterrata e FUORISTRADA, in liguria facevano i culi perche avevano fatto uscire questo regolamento regionale che andava contro il codice della strada, e questo è illegale.
Infatti quel regolamento regionale non ha assolutamente valore, diverso il discorso dei parchi e delle zone vietate a livello locale.
...ESTICAZZI!!!

wave75
Avatar utente
 
Messaggi: 5598
Iscritto il: 10/02/2009, 1:01
Località: vicino ad Imperia, dove iniziano le mulattiere!

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 21/01/2013, 20:15

jenk ha scritto:Considera che come già scritto siamo "fuorilegge" a prescindere e dove hanno provato a regolamentare la pratica dell'enduro (patentino tipo i cacciatori) proprio gli enduristi hanno compromesso il possibile spiraglio (non tutti, ma basta uno per rovinare l'immagine di tutti).
Pochi o nessuno hanno/abbiamo la moto conforme al codice della strada (ordinaria) io per primo quando potevo usarla.
Tutti hanno il diritto (tranne gli enduristi) di fare mille e più leggi/leggine per impedire la pratica dell'enduro, tanto che la legge Nazionale viene "scavalcata" anche dal "ritrovo della terza età" (con tutto il rispetto per la terza età e solo per rendere l'idea del mio pensiero).

....


Anche le "presunte" guide locali hanno la loro responsabilità, visto che ormai si fanno pagare e quasi tutti per denaro portano flotte di motocilcisti a spasso (che con gps tracciano e poi tornano cambiando il loro comportamento in peggio .... molti).




sulla prima affermazione sono d'accordo, e parzialmente anche sulla seconda.
Le guide sono fondamentali e se avessero TUTTE un po' di sale in zucca riuscirebbero a offrire un duplice servizio: maggiore tolleranza e "digeribilità" da parte dei locali e punto di congiunzione tra gli appassionati e le amministrazioni locali.

A me è capitato di mandare a casa gente del gruppo che non si comportava secondo regole decenti... letteralmente cacciati in malo modo... perche?!? perchè portare in giro delle teste di c..... è come tirarsi la zappa sui piedi!

sul discorso GPS... sono d'accordo, sarebbero da vietare, cosi come sarebbe giusto che la figura di guida fosse riconosciuta, io è un po' che mi sto battendo perche nasca la figura di GUIDA FUORISTRADA, eppure non c'e' verso e quelle poche TESTE di C.... che si inventano guida perchè conoscono il percorsino dietro casa, oltre a causare un danno a tutti i fuoristradisti, rovinano chi invece ci mette anima e corpo, pero anche qui, pregherei di non fare di ogni erba un fascio.
...ESTICAZZI!!!

wave75
Avatar utente
 
Messaggi: 5598
Iscritto il: 10/02/2009, 1:01
Località: vicino ad Imperia, dove iniziano le mulattiere!

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 21/01/2013, 20:19

Fra ha scritto:Zikan permettimi di dire che no è proprio così: spesso i divieti posti sulle mulattiere e i sentiri sono abusivi in quanto non previsti da ordinanze. E spesso le ordinanze sono abusive e potrebbero, nei tempi di legge, essere impugnate (come abbiamo fatto noi di recente), ma molto spesso sono semplicemente ignorate o sottoposte alla regola del "tanto ci pensa qualcun altro".
Nei percorsi liberi noi non dobbiamo essere tolelrati più che qualunque altro utente, è una mentalità perdente e controproducente mettersi per default dalla parte del torto, bisogna essere educati e rispettosi, ma dobbiamo essere consapevoli che abbiamo gli stessi diritti e doveri di tutti gli altri. E non siamo neppure dei barbari maleducati di default come vuol far credere MF.

assolutamente d'accordo!! e un appunto: SUI PRATI E NEI CAMPI MAI!!!!! va bene girare su un sentiero o dove c'e' una traccia ma infilarsi su un prato se non per evidente e innegabile necessità è assolutamente da EVITARE.
...ESTICAZZI!!!

wave75
Avatar utente
 
Messaggi: 5598
Iscritto il: 10/02/2009, 1:01
Località: vicino ad Imperia, dove iniziano le mulattiere!

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 21/01/2013, 20:21

per inciso... qui se volete c'e' un po' di documentazione sulla questione, non è bibbia ma una idea la da.
http://www.liguriainmoto.com/index.php?option=com_content&view=article&id=82:enduro-e-legalita&catid=35:info&Itemid=74
...ESTICAZZI!!!

Gigiobu
Avatar utente
 
Messaggi: 3821
Iscritto il: 22/10/2010, 23:14

Re: Fuoristrada e legge

Messaggio » 31/01/2013, 10:24

Comunque fare fuoristrada sta diventatndo sempre più pericoloso ...

Immagine


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Google [Bot], Ziobecco84

SEO Search Tags

chissiunque      info offlimits com br loc:IT