KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Fuoristrada e legge

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Fuoristrada e legge

Messaggioda Zikan » 16 gen 2013, 14:01

Mi rendo conto che l'argomento è già stato trattato più e più volte ma dopo ore trascorse in rete (e su questo forum) ma sono nuovo del modo dell'off e non ho ancora capito se sia legale o meno andare in fuoristrada con i mezzi a motore. Da quello che ho letto esiste una sentenza (che ho già scaricato) che autorizza la circolazione su sentieri e mulattiere (artificiali o meno) a meno che non sia espressamente vietato da leggi regionali o comunale e comunque attraverso l'apposizione di cartelli. Se questo è vero come mai in rete si trovano decine e decine di post (se non centinaia!) in cui gli enduristi parlano del loro sport come di un qualcosa al limite del legale (o forse anche oltre!)? Come mai dobbiamo preoccuparci di essere fermati dalle forze dell'ordine (se abbiamo la moto in regola!) facendo fuoristrada? Vi prego di chiarirmi le idee perchè ho una grande confusione al riguardo.
Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01 gen 2013, 21:45

R: Fuoristrada e legge

Messaggioda miscelatore » 16 gen 2013, 14:25

Se circoli dove non è vietato non hai nulla da temere.

Pero devi conoscere bene tutte le leggi che regolamentano la zona.
Nazionali, e poi a scendere regione, provincia, ente parco, comunità montana, municipio, parrocchia.

Se nessuno ha niente in contrario, alkora puoi transitare.
Avatar utente
miscelatore
 
Messaggi: 4184
Iscritto il: 18 mar 2012, 02:55
Località: Como

Re: R: Fuoristrada e legge

Messaggioda Reds » 16 gen 2013, 14:35

miscelatore ha scritto:Se circoli dove non è vietato non hai nulla da temere.

Pero devi conoscere bene tutte le leggi che regolamentano la zona.
Nazionali, e poi a scendere regione, provincia, ente parco, comunità montana, municipio, parrocchia.

Se nessuno ha niente in contrario, alkora puoi transitare.



:( :( :(
KTM 950 SE - KTM 525 EXC - SHERCO 290 Cabestany REPLICA

www.saharafriends.org

http://redsbags.weebly.com/index.html
Avatar utente
Reds
 
Messaggi: 344
Iscritto il: 12 feb 2009, 14:50
Località: TORINO

Re: R: Fuoristrada e legge

Messaggioda Zikan » 16 gen 2013, 15:58

miscelatore ha scritto:Se circoli dove non è vietato non hai nulla da temere.

Pero devi conoscere bene tutte le leggi che regolamentano la zona.
Nazionali, e poi a scendere regione, provincia, ente parco, comunità montana, municipio, parrocchia.

Se nessuno ha niente in contrario, alkora puoi transitare.


Se è vietato circolare in un sentiero dovrebbe essere indicato mediante un cartello o sbaglio?
Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01 gen 2013, 21:45

Re: Fuoristrada e legge

Messaggioda lucajudoka » 16 gen 2013, 16:03

La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special
Avatar utente
lucajudoka
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 04 feb 2010, 09:54
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggioda Zikan » 16 gen 2013, 16:30

lucajudoka ha scritto:La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.


Capisco che gli enduristi possano essere visti male dalla gente ma una cosa è il sentire comune ed un'altra è la legge! Non mi interessa come ci vede la gente ma cosa è permesso e cosa no! Il resto è una questione di educazione personale.
Zikan
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 01 gen 2013, 21:45

Re: Fuoristrada e legge

Messaggioda Reds » 16 gen 2013, 17:03

Zikan ha scritto:
lucajudoka ha scritto:La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.


Capisco che gli enduristi possano essere visti male dalla gente ma una cosa è il sentire comune ed un'altra è la legge! Non mi interessa come ci vede la gente ma cosa è permesso e cosa no! Il resto è una questione di educazione personale.


il problema è che anche per la legge siamo dei fuorilegge...
KTM 950 SE - KTM 525 EXC - SHERCO 290 Cabestany REPLICA

www.saharafriends.org

http://redsbags.weebly.com/index.html
Avatar utente
Reds
 
Messaggi: 344
Iscritto il: 12 feb 2009, 14:50
Località: TORINO

Re: Fuoristrada e legge

Messaggioda lucajudoka » 16 gen 2013, 18:19

Zikan ha scritto:
lucajudoka ha scritto:La legge nazionale è una cosa; i regolamenti regionali, provinciali e comunali sono tutt'altra cosa.
In pratica se è vero che il codice della strada consente incondizionatamente, è vero che lascia anche spazi agli amministratori di zona regolamentare l'uso e la definizione di ciò che è permesso e ciò che non lo è.
Praticamente fai prima a pensare di essere sempre dalla parte del torto perchè tanto è SEMPRE così.
Tutti si sentono in diritto di sostenere che tu dai fastidio, rovini l'habitat, inquini, distruggi la natura, spaventi gli animali, sei pericoloso, provochi smottamenti, sei arrogante, te ne freghi e sei spavaldo.
Non hai alcun diritto nei confronti di alcuna persona uomo, animale o cosa che troverai sulla tua strada.
Preparati a farti inseguire dai contadini o farti disarcionare violentemente (come è successo a me), scappare dai GEV (cacciatori che si fanno volontari per preservarsi il loro terreno di genocidio) e che si mettono di traverso con l'auto o con le portiere aperte, prenderti sassate sul casco o trovare cavi di acciaio altezza gola tirati fra gli alberi.
Tu quando trovi chissiunque rallenta sempre al minimo, ferma il motore se sono cavalli, saluta sempre tutti, non sgasare mai in prossimità di esseri umani o zone abitate.
Fai buon viso a cattivo gioco che tanto non troverai mai nessuno dalla tua parte.
Hai dei diritti come tutti certamente, ma per farli valere dovrai sempre fare ricorso al giudice di pace, mai nessuno ti riconoscerà lo status di eguale cittadino che paga le tasse esattamente come quello che raccoglie funghi o passeggia o va a cavallo.


Capisco che gli enduristi possano essere visti male dalla gente ma una cosa è il sentire comune ed un'altra è la legge! Non mi interessa come ci vede la gente ma cosa è permesso e cosa no! Il resto è una questione di educazione personale.

fai come vuoi: tu hai chiesto ed io ti ho riportato il quotidiano, giusto o sbagliato che sia.
Il forum di Soloenduro è pieno di esempi di gente che ha preso dei gran schiaffi e alla fine han sempre pagato tutti.
Come ci vede la gente corrisponde a come ci segnalano alla forestale li stessi che incontriamo nei boschi e di come dibattono con le loro amministrazioni nelle sedi opportune.
Tradotto: CC, forestale, GEV, per conto dei contadini e delle persone qualunque che ci percepiscono MALE, male ci trattano
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special
Avatar utente
lucajudoka
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 04 feb 2010, 09:54
Località: Milano

Re: Fuoristrada e legge

Messaggioda mchanic » 16 gen 2013, 18:38

Lo stato delega quasi tutta la materia alle regioni , dipende di che regione sei e dove vuoi girare.
Una cosa da dire riguardo la famosa sentenza che assolve alcuni fuoristradisti è che una sentenza non modifica la legge in vigore, ma che in quel caso è andata così.
I forestali, gev, carabinieri, polizia provinciale, polizia locale ecc. :mrgreen: applicano la legge, non le sentenze della cassazione. :roll:
mchanic@myktm.it
Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.
L'enduro non è uno sport di contatto, è uno sport di collisione... il ballo è un sport di contatto
Avatar utente
mchanic
 
Messaggi: 1544
Iscritto il: 29 mar 2009, 22:22
Località: alle pendici del Monte Misma.

Re: Fuoristrada e legge

Messaggioda klw » 16 gen 2013, 19:35

Zikan, il problema è che la stragrande maggioranza delle strade bianche / sterrate / sentieri / mulattiere (e continua pure con le definizioni che preferisci) sono ufficialmente chiuse al passaggio di veicoli a motore non autorizzati, pertanto fare giri in fuoristrada diventa molto molto difficile.
Capita che trovi una strada dove puoi passare ma poi finisce o iniziano divieti e devi tornare indietro, insomma fare giri lunghi o ad anello è piuttosto difficile.

La soluzione che i fuoristradisti trovano è quella di cercare dei percorsi (magari usando Google Earth), andare a fare sopralluoghi, capire se ci sono strade o proprietà private su cui poter passare previa autorizzazione esplicita dell'avente diritto, eventualmente parlare con le Amministrazioni competenti e chiedere il permesso di percorrere in un certo giorno ad una certa ora uno specifico tratto di strada.
Tutto ciò scoraggia molto l'endurista corretto, richiede tempo e dedizione ma lo mantiene entro le regole. Trovati alcuni percorsi nei dintorni di casa il fuoristradista non li pubblica mai su un forum perché sa bene che più una zona è battuta e più possibilità ci sono che capiti l'ignorante a causa del quale si introducono ulteriori divieti e non si concedono più deroghe.

Tra i tanti questo è uno dei motivi per cui non mi sono mai dato con convinzione al fuoristrada. Troppe rogne per i miei gusti.
9/1992 - 7/1996 Piaggio Ciao mod. 1968 Rosso
7/1996 - 12/1999 Cagiva Aletta Rossa 125 mod. 1985 Rosso (22.000 km)
3/2000 - 1/2004 Yamaha XT 600 E Nero (63.000 km)
1/2004 - 11/2009 Yamaha TDM 900 Nero (150.000 km)
7/2009 - KTM 950 Adventure S (130.000 km)
Avatar utente
klw
 
Messaggi: 634
Iscritto il: 18 mag 2009, 21:53
Località: Roma

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite