KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda jenk » 13 gen 2013, 15:18

Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità del Comune di Milano, ha una visione personale un po' inquietante delle due ruote a motore in città. L'abbiamo scoperto durante un incontro organizzato dalla Compagnia dell'Automobile

Immagine

Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?
Mentre i milanesi non possono fare a meno della mobilità pratica, economica e poco inquinante data dalle due ruote e motore, l’assessore Maran sembra avere una percezione personale un po' troppo negativa su questi mezzi e su chi li conduce.
Il nostro collaboratore (Automoto.it), Paolo Ciccarone, ha incontrato il 2 gennaio - insieme ai colleghi della Compagnia dell’Automobile - Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità, Ambiente, Arredo urbano e Verde del Comune di Milano. Tema dell’incontro i problemi legati alla mobilità nel comune lombardo e le strategie future della giunta guidata dal sindaco Pisapia riguardanti diversi, scottanti argomenti (corsie preferenziali, parcheggi a pagamento, riduzione delle auto circolanti, piste ciclabili, parcheggi di moto e motorini sui marciapiedi, AreaC e molto altro ancora). Paolo Ciccarone racconterà agli ascoltatori di Radio Montecarlo l’esito del dibattito sabato mattina alle 12:25.

Ci teniamo a pubblicare alcuni passaggi dell'incontro che ci riguardano da vicino. I milanesi che infatti si muovono ogni giorno in moto e scooter – non per diletto, ma per lavoro – sono decine di migliaia. Sicuramente grazie a questo alto numero le città sono meno congestionate, meno inquinate e con minori problemi di parcheggio. Per questo sentire dalla viva voce di Maran (ascolta l’audio allegato) un atteggiamento personale pregiudiziale nei confronti dei motociclisti stona e fa suonare un campanello di allarme.

La mia percezione di moto e motorini è negativa. Parola di Maran
Abbiamo scoperto che il politico ha una percezione alquanto personale delle due ruote in città. A noi piacerebbe sapere che lui, come tutte le persone che amministrano la cosa pubblica, basi le sue scelte politiche sulla scorta di studi di settore o di elaborazioni statistiche, non certamente di pregiudizi personali. Ma l’audio non lascia dubbi.
«Abbiamo un problema generale di mancanza del rispetto delle regole che riguarda i ciclisti, i pedoni, gli automobilisti e forse mettiamo in pole position i motociclisti e gli scooter che oggettivamente sono la categoria più…».
A questo punto Maran viene giustamente interrotto dal giornalista Giorgio Bungaro che gli chiede ragione di questa affermazione perlomeno discutibile.
La risposta di Maran ci spiazza.
«Oggettivamente come comportamento disinvolto in strada e numero di infrazioni sono la categoria… (peggiore, ndr)».
Ancora incalzato sul motivo della messa all’indice delle moto, Maran è autore di un clamoroso autogoal, tanto da ridurre le sue dichiarazioni oggettive a mere sensazioni personali. «E’ la mia percezione personale, sto parlando io e vi dico la mia percezione…».

La situazione per i motociclisti rischia di peggiorare
Noi cittadini delle percezioni personali degli Assessori ce ne facciamo poco, soprattutto se come temiamo, queste sono alla base di scelte politiche che possono peggiorare significativamente la qualità della nostra vita.
Va detto che oggi le moto e i motorini non sono mal visti a Milano: sono esentati dal pagamento per l’ingresso in AreaC, hanno accesso a molte corsie preferenziali destinate al trasporto pubblico e dalle forze dell’ordine è tollerato il loro parcheggio (purché non sia di intralcio ai pedoni) su alcuni marciapiedi.
Teniamo però alta l’attenzione sull’operato dell’assessore Maran, perché non vorremmo che l’aria cambiasse (non quella che respiriamo).
Le sue affermazioni finali, relative ai parcheggi delle due ruote, non ci fanno ben sperare: «Che una bici sosti sul marciapiede mi convince, che lo faccia un motorino o un auto mi convince meno».
Equiparare la sosta delle auto a quella dei motorini sui marciapiedi di Milano è un segnale che allarma.

Vista l'aria che tira, l'avviso ai motociclisti è chiaro. Cerchiamo di controllarci fra noi perché il comportamento di quella piccola minoranza presente in ogni "categoria", che parcheggia di traverso sui marciapiedi e invade le strisce pedonali, non ricada su tutti.
E a Maran continuiamo a suggerire di valutare bene la grande quantità di aspetti positivi che moto e scooter hanno sulla città.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda Bu-BU EL Franz » 13 gen 2013, 17:42

:shock: :head:



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!
Avatar utente
Bu-BU EL Franz
Moderatore
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 9 feb 2009, 22:13
Località: Monza

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda Skeb21 » 13 gen 2013, 19:19

Un deficente ma...«E’ la mia percezione personale, sto parlando io e vi dico la mia percezione…».
exSuper DukeR - EXC 450 - Duke 690
"Skeb possiede la saggezza del motociclista e l'ignoranza dell'asfalto." - I pazzi osano dove gli angeli temono
Avatar utente
Skeb21
Moderatore
 
Messaggi: 5429
Iscritto il: 12 mag 2009, 15:41
Località: Milano

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda wave75 » 13 gen 2013, 20:42

:rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf:
Skeb21 ha scritto:Un deficente ma...«E’ la mia percezione personale, sto parlando io e vi dico la mia percezione…».

:rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf:
...ESTICAZZI!!!
Avatar utente
wave75
 
Messaggi: 5598
Iscritto il: 10 feb 2009, 1:01
Località: vicino ad Imperia, dove iniziano le mulattiere!

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda Giolli Joker » 14 gen 2013, 5:28

jenk ha scritto:«Oggettivamente [...] E’ la mia percezione personale, sto parlando io e vi dico la mia percezione…».


Molto coerente!

Comunque noto che (per ora) chi gira a 2 ruote a Milano è tenuto maggiormente in considerazione rispetto a chi lo fa a Genova...
Giolli Joker
 
Messaggi: 798
Iscritto il: 20 set 2011, 8:50
Località: Zena - Abu Dhabi

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda lucajudoka » 14 gen 2013, 7:56

Questo è lo stesso coglione radical chic che all'inizio della stagione tentò di impedire l'accesso alla area C di Milano a tutte le due ruote indistintamente e che erano euro zero (sia 2 che 4 tempi).
Alla sollevazione di TUTTI ha fatto marcia indietro il giorno prima della applicazione della disposizione, lasciando intendere che non capiva la differenza fra 2 e 4 tempi (i due tempi euro zero sono vietati da anni) e che non aveva ragionato sul fatto che un'Africa Twin in meno significava un'auto in più..
Se non son vecchi ottuagenari malati di figa, sono bambini deficienti..
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special
Avatar utente
lucajudoka
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 4 feb 2010, 9:54
Località: Milano

Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda miscelatore » 14 gen 2013, 8:30

Purtroppo non li conosci mai abbastanza bene prima di votarli.
E spesso, al giro successivo, abbiamo poca memoria e ci ricadiamo
Avatar utente
miscelatore
 
Messaggi: 4184
Iscritto il: 18 mar 2012, 2:55
Località: Como

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda fedro » 14 gen 2013, 8:40

Vado controcorrente.

Più che le parole di Maran, mi fa :rotlf: :rotlf: il tono dell'articolo (preso da moto.it, mi pare).
Una volta il qualunquismo era limitato alle discussioni da bar e adesso è salito di rango agli articoli di giornali.

Se è comprensibile difendere gli interessi delle prorpia categoria (in questo caso i motociclisti) non bisogna dimenticarsi che ci sono anche gli interessi di altre categorie, alle quali per altro, spesso appartiene anche chi va in moto. Altrimenti siamo ai soliti discorsi che gli incidenti sono sempre colpa degli altri, che si cade solo perchè ci sono le buche per strada, che chi non sa guidare deve stare a casa e simili "amenità" dimenticandosi altrettanto allegramente delle numerose infrazioni al c.d.s. che facciamo giornalmente e che sono molto spesso tollerate da tutti (parcheggio sul marciapiede, passare la fila al semaforo, sorpassi selvaggi, marmitte smarmittate, e così via...).

La mia opinione personale è che in città sarebbe preferibile favorire la mobilità in bicicletta piuttosto che in auto o in moto anche, ma non solo, perchè si è passati dai motorini e piccoli scooter a dei bestioni enormi che fra borse laterali e tutto il resto occupano lo spazio di una utilitaria e consumano e inquinano anche di più. Non che tutti debbano essere daccordo, specie in un forum di motociclisti, ma in democrazia vince la maggioranza e bisognerebbe chiedersi cosa ne pensa anche chi non va in moto.
Avatar utente
fedro
 
Messaggi: 422
Iscritto il: 5 giu 2010, 9:05
Località: Modena

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda lucajudoka » 14 gen 2013, 8:57

Tutto vero se invece delle chiacchiere si facessero i fatti.
A Monaco di Baviera, quindi a poche centinaia di km da qui, la mobilità in bici è una realtà concreta: le piste ciclabili sono ovunque e NON sono i marciapiedi.
I ciclisti hanno la precedenza su tutto e tutti, pedoni compresi.
Qua le piste ciclabili sono una sensazione non una realtà. Tu hai la sensazione che ci sia una pseudo pista ma in realtà inizia e finisce ogni 200 mt, si interrompe, riprende, muore nel nulla, ci parcheggiano sopra le auto. ci passeggiano le famiglie con le carrozzine, attraversano improvvise la strada e vanno sull'altro lato della carreggiata.
Andare in bici per Milano significa non avere alcuna tutela, sei solo contro tutti e rischi continuamente la vita
Prima di riempirsi la bocca (oscena e con la barba lunga del nostro bamboccio assessore), dovrebbe pensare a realizzarle ste benedette piste e POI solo poi, disincentivare i motori..
In Garage: KTM 1190 R; Scorpa 250 Long Ride; Yamaha Tricker 250; Yamaha Tènèrè xt 660 z; Vespa Primavera 125 1975. Honda Dominator Special
Avatar utente
lucajudoka
 
Messaggi: 1439
Iscritto il: 4 feb 2010, 9:54
Località: Milano

Re: Comune di Milano prevenuto su moto e scooter?

Messaggioda Skeb21 » 14 gen 2013, 9:38

lucajudoka ha scritto:Tutto vero se invece delle chiacchiere si facessero i fatti.
A Monaco di Baviera, quindi a poche centinaia di km da qui, la mobilità in bici è una realtà concreta: le piste ciclabili sono ovunque e NON sono i marciapiedi.
I ciclisti hanno la precedenza su tutto e tutti, pedoni compresi.
Qua le piste ciclabili sono una sensazione non una realtà. Tu hai la sensazione che ci sia una pseudo pista ma in realtà inizia e finisce ogni 200 mt, si interrompe, riprende, muore nel nulla, ci parcheggiano sopra le auto. ci passeggiano le famiglie con le carrozzine, attraversano improvvise la strada e vanno sull'altro lato della carreggiata.
Andare in bici per Milano significa non avere alcuna tutela, sei solo contro tutti e rischi continuamente la vita
Prima di riempirsi la bocca (oscena e con la barba lunga del nostro bamboccio assessore), dovrebbe pensare a realizzarle ste benedette piste e POI solo poi, disincentivare i motori..



Sono pienamente d'accordo con te, spesso penso di andare al lavoro in bici...poi l'istinto di conservazione mi fa cambiare idea :|
exSuper DukeR - EXC 450 - Duke 690
"Skeb possiede la saggezza del motociclista e l'ignoranza dell'asfalto." - I pazzi osano dove gli angeli temono
Avatar utente
Skeb21
Moderatore
 
Messaggi: 5429
Iscritto il: 12 mag 2009, 15:41
Località: Milano

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti