KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Nuovo codice della strada per i motociclisti

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Arthur Fonzarelli
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 12944
Iscritto il: 20/01/2009, 23:36
Località: Milano - Xolotilandia

Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 10:07

6 dicembre 2012

Nuovo codice della strada per motociclisti. Diventano obbligatori paraschiena,giubbotto con protezioni, guanti e pantaloni tecnici



E’ tempo di cambiamenti per chi fa delle due ruote il proprio mezzo per spostarsi su strada. La Camera dei Deputati infatti, ha appovato il disegno di legge numero 1720, in merito alle modifiche del codice della strada, che per certi versi rivoluzionerà l’utilizzo delle nostre moto.

Un disegno di legge che prevede non solo più l’utilizzo obbligatorio del casco omologato, ma anche del necessario abbigliamento tecnico, come guanti, giubbotto, paraschiena. Questo il testo del disegno di legge:

Art. 171 – (Dotazione di sicurezza per la conduzione di veicoli a due ruote)

1. Durante la marcia, ai conducenti, e agli eventuali passeggeri, di ciclomotori e motoveicoli è fatto obbligo di indossare indumenti e di tenere regolarmente allacciato un casco protettivo di tipo omologato, in conformità con i regolamenti emanati dall’ufficio europeo per le Nazioni Unite – Commissione economica per l’Europa e con la normativa comunitaria.

2. Ai fini di cui al comma 1:
a) per i veicoli fino a 11 Kw è obbligatorio l’utilizzo del casco intergrale;
b) per i veicoli da 11 Kw a 25 Kw è obbligatorio l’utilizzo di un casco integrale, di guanti per la protezione delle mani, e di giacca tecnica con protezioni per spalle e gomiti;
c) per i veicoli da 25 Kw a 52 Kw è obbligatorio l’utilizzo di un casco integrale, di guanti per la protezione delle mani, e di giacca tecnica con paraschiena integrale e con protezioni per spalle e gomiti;
d) per i veicoli oltre 52 kw è obbligatorio l’utilizzo di un casco integrale, di guanti per la protezione delle mani e di una tuta tecnica o di una giacca tecnica con paraschiena integrale e con protezioni per spalle e gomiti e di pantaloni tecnici con protezioni per fianchi e ginocchia.

3. Sono esenti dagli obblighi di cui al comma 2, i conducenti e i passeggeri:
a) di ciclomotori e motoveicoli a tre o quattro ruote dotati di carrozzeria chiusa;
b) di ciclomotori e motoveicoli a due o a tre ruote dotati di cellula di sicurezza a prova di crash, nonché di sistemi di ritenuta e di dispositivi atti a garantire l’utilizzo del veicolo in condizioni di sicurezza, secondo le disposizioni del regolamento.

4. Chiunque viola le disposizioni di cui ai commi 1 e 2 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 74 a euro 299. Quando il mancato uso degli indumenti e del casco riguarda un minore trasportato, della violazione risponde il conducente.

5. Chiunque importa o produce per la commercializzazione sul territorio nazionale e chi commercializza indumenti e caschi protettivi per motocicli, motocarrozzette o ciclomotori di tipo non omologato è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 779 a euro 3.119.

6. Gli indumenti e i caschi di cui al comma 5, ancorché utilizzati, sono soggetti al sequestro ed alla relativa confisca, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.



fonte: nuvolari
Scusate ma io posso!
SMR 950 nel passato un Fifty Mistral nel cuore, una ADV Black nel BOX e un Madison 250 ELABORATO nel Cul#
Gran bella la carotona, ma il fifty con 21 cv........

Gigiobu
Avatar utente
 
Messaggi: 3821
Iscritto il: 22/10/2010, 23:14

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 10:27

Ritornano all'attacco con questa c@zzata? Belle merde!

Skeb21
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 5427
Iscritto il: 12/05/2009, 15:41
Località: Milano

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 11:44

Fra l'avevano sparata anche l'anno scorso
exSuper DukeR - EXC 450 - Duke 690
"Skeb possiede la saggezza del motociclista e l'ignoranza dell'asfalto." - I pazzi osano dove gli angeli temono

iubez
Avatar utente
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 20/06/2012, 15:04

Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 11:59

Ma dai.... Beh per fortuna io già uso di norma casco cross/giacca con protezioni e guanti...
Ma oltre i 52kw pantaloni? Scusate il momento di temporanea ignoranza, le nostre 950-990 quanti kw hanno?
le mie bambine: KTM ADV 950 S '03 "Rally Replica"-KTM EXC 300 '08 "Survivor"

pave
Avatar utente
 
Messaggi: 2554
Iscritto il: 23/01/2012, 12:51
Località: Mantova

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 12:18

Ancora 'sta ca@@ata ! Come se ogni volta che prendo la SMT per andare a comprare il pane potessi vestirmi come quando parto per un giro di 500 km ! Ma 'sti stron@i non hanno altro a cui pensare ?

Lamps
Se sei incerto... ci sarà un motivo !!!

Hai una SMT ? Segnati qui SMT MAPPA ITALIANA e sarai dei nostri !!!

pave
Avatar utente
 
Messaggi: 2554
Iscritto il: 23/01/2012, 12:51
Località: Mantova

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 12:20

iubez ha scritto:Ma oltre i 52kw pantaloni? Scusate il momento di temporanea ignoranza, le nostre 950-990 quanti kw hanno?


Ben oltre i 52...

Lamps
Se sei incerto... ci sarà un motivo !!!

Hai una SMT ? Segnati qui SMT MAPPA ITALIANA e sarai dei nostri !!!

Il Grande Baboomba
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 08/05/2010, 19:13
Località: Alessandria

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 15:47

Skeb21 ha scritto:Fra l'avevano sparata anche l'anno scorso


La novità è che è un DL che vogliono inserire nel pacchetto "decreto sviluppo" che il governo attuale vorrebbe far passare prima della sua caduta.

La cosa grave non è neanche che bisogna andare in giro vestiti a puntino, ma bisogna indossare abbigliamento completamente omologato, quello che ci mettiamo addosso ha solo le protezioni omologate CE, si tratta di rifarsi il guardaroba.
Per quel che mi riguarda vista la mia fatica a trovare le taglie, non ci penso neanche a ricomprare tutto il corredo per il capriccio di 4 pinguini sparsi tra Roma e Bruxelles...

fedster73
Avatar utente
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 11/03/2010, 22:10
Località: Mondovi (Cn)

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 21:02

Io invece sono pienamente d'accordo.. Anche perché le spese sanitarie dichi si fa male sono a carico di tutti e se questo può servire contemporaneamente a ridurre queste spese ed a salvare delle vite o ridurre gli effetti degli incidenti, ben venga!

Gigiobu
Avatar utente
 
Messaggi: 3821
Iscritto il: 22/10/2010, 23:14

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 21:35

fedster73 ha scritto:Io invece sono pienamente d'accordo.. Anche perché le spese sanitarie dichi si fa male sono a carico di tutti e se questo può servire contemporaneamente a ridurre queste spese ed a salvare delle vite o ridurre gli effetti degli incidenti, ben venga!

Ecco, per la gente che la pensa come te renderei obbligatorio anche un paio di rotelle ... almeno non vi fate male e non
gravate sull'economia nazionale.

miscelatore
Avatar utente
 
Messaggi: 4113
Iscritto il: 18/03/2012, 2:55
Località: Como

Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 21:43

Allora se non ti pesano le tasse posso spedirti anche qualche bollettino dei miei?

Arthur Fonzarelli
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 12944
Iscritto il: 20/01/2009, 23:36
Località: Milano - Xolotilandia

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 21:45

Piuttosto che quessto però potrebbero rendere obligatori corsi di guida periodoci per chi ha moto oltre certi kw.
Scusate ma io posso!
SMR 950 nel passato un Fifty Mistral nel cuore, una ADV Black nel BOX e un Madison 250 ELABORATO nel Cul#
Gran bella la carotona, ma il fifty con 21 cv........

elleR
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6937
Iscritto il: 23/11/2010, 22:15
Località: Bresso

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 22:02

Arthur Fonzarelli ha scritto:Piuttosto che quessto però potrebbero rendere obligatori corsi di guida periodoci per chi ha moto oltre certi kw.

:s-quoto2:
aggiungo anche prove di esame della patente un po' più significative...fanno fare ancora l'8? :shock:

superclod
Avatar utente
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 23/10/2009, 21:46
Località: Bologna

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 22:33

Uh, meno male!! Almeno posso continuare a guidare la mia moto con le infradito... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

A parte gli scherzi, da certi particolari si evince l'immensa e abissale ignoranza di chi legifera in Italia.

Per fare un esempio: nell'ultimo mio incidente mi sono rotto due dita del piede (non avevo scarpe tecniche), due costole (rottura provocata dal paragomiti del braccio dx) e lussazione della spalla dx, nonostante le protezioni... :roll:
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì

elleR
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6937
Iscritto il: 23/11/2010, 22:15
Località: Bresso

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 22:41

:naughty: :mrgreen:
La legge per l'uso obbligatorio di abbigliamento non è stata approvata
Dettagli 08 Dic 2012

ABBIGLIAMENTO MOTO
In questi giorni sta girando una notizia, diffusa da una rete televisiva dedicata al mondo dei motori. Secondo questa notizia sarebbe stato approvato un decreto legge, il 1720, in cui l'articolo 171 prevede non solo più l'utilizzo obbligatorio del casco omologato, ma anche del necessario abbigliamento tecnico, come guanti, giubbotto, paraschiena. Peccato che questo non sia vero.
A prescindere che la notizia è stata riportata in modo discutibile, dato che parlano di un articolo 171 senza però dire che si tratta di un articolo del Codice della Strada, e per l'esattezza è quell'articolo che parla dell'uso del casco protettivo quando si va in moto.

Ma l'inesattezza è ancora più grande. Infatti da quella notizia sembrerebbe che il DDL in questione sia stato approvato in questi giorni, ma quel DDL è del 2010, e in quel decreto la parte che riguarda l'articolo 171 del CdS è stato ritirata.

In questi giorni riceviamo molte richieste di notizie, sia via mail che sulle nostre pagine Facebook, per chiedere informazioni su questa legge, ma quanto riportato da quella emittente non è vero. Vogliamo quindi rassicurare i motociclisti che non è previsto l'uso di abbigliamento obbligatorio, e vorremmo consigliare alla redazione di questa emittente di prendere meglio le informazioni che usano poi per redigere i loro articoli, per evitare di creare disinformazione.

Questo anche perché queste notizie poi cominciano a girare per i social network creando solo confusione, e prima che si smorzino gli echi potrebbero passare settimane. Sarebbe auspicabile una rettifica, ma ci contiamo poco.

Coordinamento Italiano Motociclisti
Fonte:
http://www.cim-fema.it/web/notizie/noti ... -approvata

Gigiobu
Avatar utente
 
Messaggi: 3821
Iscritto il: 22/10/2010, 23:14

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 08/12/2012, 22:51

:up:

pinto
Avatar utente
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 24/09/2012, 15:58
Località: Roma\Sassari

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 2:04

fedster73 ha scritto:Io invece sono pienamente d'accordo.. Anche perché le spese sanitarie dichi si fa male sono a carico di tutti e se questo può servire contemporaneamente a ridurre queste spese ed a salvare delle vite o ridurre gli effetti degli incidenti, ben venga!


Se vuoi ridurre gli incidenti e le spese sanitarie basta fare una legge cosi':
"non si possono produrre più mezzi di trasporto per uso privato che superino i 100 KM orari".

Il resto sono solo prese per il sedere :evil: :evil:

Autovelox, patente a punti, cinture e compagnia bella sono tutte scemenze .... se permetti che possano essere prodotti (e venduti !!!) mezzi che superano i 200 orari o che sono grossi come autobus (i vari suv) vuol dire che della sicurezza dei tuoi cittadini non te ne frega niente!!!!
Ktm 1290 SD, ex Ktm 990 SMT, ex KTM 950 ADV S

Nashua81
Avatar utente
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 21/11/2011, 0:12
Località: Torino

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 2:23

Ma io da una parte sono d'accordo perchè sono troppi i motociclisti che non si proteggono in modo opportuno
Le statistiche dicono che ogni giorno muoiono 3 di noi è l'86% delle lesioni gravi permanenti riportate dopo incidente sono imputabili al non utilizzo di protezioni opportune.

Solo quest'anno mi sono trovato a soccorrere due di noi che avevano avuto un incidente in strada.
Di questi, uno purtroppo ha avuto proprio un brutto incidente e non ce l'ha fatta, l'altro invece è ora su una carrozzella, ha avuto un incidente banale ma non aveva la protezione della schiena...

Io sono uno molto accorto che usa tutte le protezioni anche se non sono obbligatorie perché quello che dico sempre è che non voglio rischiare di non poter più usare la moto...

Certo che se per andare in centro a prendere un gelato bisogna imbardarsi diventa davvero limitante la cosa...

alfaromeo_
Avatar utente
 
Messaggi: 110
Iscritto il: 23/08/2009, 14:59
Località: Limbiate (MB)

Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 2:46

Io penso che chiedere a qualcuno che è informato in materia non costa nulla, si può chiedere ad una semplice pattuglia della stradale che potremmo incontrare in un area di servizio così non si hanno dubbi..

fedster73
Avatar utente
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 11/03/2010, 22:10
Località: Mondovi (Cn)

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 9:19

pinto ha scritto:
fedster73 ha scritto:Io invece sono pienamente d'accordo.. Anche perché le spese sanitarie dichi si fa male sono a carico di tutti e se questo può servire contemporaneamente a ridurre queste spese ed a salvare delle vite o ridurre gli effetti degli incidenti, ben venga!


Se vuoi ridurre gli incidenti e le spese sanitarie basta fare una legge cosi':
"non si possono produrre più mezzi di trasporto per uso privato che superino i 100 KM orari".

Il resto sono solo prese per il sedere :evil: :evil:

Autovelox, patente a punti, cinture e compagnia bella sono tutte scemenze .... se permetti che possano essere prodotti (e venduti !!!) mezzi che superano i 200 orari o che sono grossi come autobus (i vari suv) vuol dire che della sicurezza dei tuoi cittadini non te ne frega niente!!!!

Se fosse così i 50ini potrebbero esser condotti senza casco. Tanto se ti schianti a 50 all'ora contro un cofano o contro un muro non ti fai nulla, vero?
Ma abbiamo idea di cosa significhi cadere a 100 all'ora?
Io sono il primo che va e sono il primo che Nn ha sempre voglia di bardarsi come un centrurione.
Eppure ho cercato d'impormelo. Quando uso la moto ho sempre casco, guanti e giacca protetta con insieme un paraschiena, anche quando vado a lavorare.
Non ci vedo nulla di traumatico. Se si vuole la moto si devono volée le conseguenze, positive o negative che siano.
Sugli sci oramai sono obbligatori i caschi e così e' sulle bici..
Sulle moto, a parer mio, e' giusto che ci debba sempre essere un adeguato livello di protezione. Non sarà la soluzione assoluta, ma è' sempre meglio di nulla..
Giacché questo e' sempre un paese immobilista dove non si fa mai niente perché c'è sempre una giustificazione of un interesse..

Gigiobu
Avatar utente
 
Messaggi: 3821
Iscritto il: 22/10/2010, 23:14

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 9:55

fedster73 ha scritto:Se fosse così i 50ini potrebbero esser condotti senza casco. Tanto se ti schianti a 50 all'ora contro un cofano o contro un muro non ti fai nulla, vero?
Ma abbiamo idea di cosa significhi cadere a 100 all'ora?
Io sono il primo che va e sono il primo che Nn ha sempre voglia di bardarsi come un centrurione.
Eppure ho cercato d'impormelo. Quando uso la moto ho sempre casco, guanti e giacca protetta con insieme un paraschiena, anche quando vado a lavorare.
Non ci vedo nulla di traumatico. Se si vuole la moto si devono volée le conseguenze, positive o negative che siano.
Sugli sci oramai sono obbligatori i caschi e così e' sulle bici..
Sulle moto, a parer mio, e' giusto che ci debba sempre essere un adeguato livello di protezione. Non sarà la soluzione assoluta, ma è' sempre meglio di nulla..
Giacché questo e' sempre un paese immobilista dove non si fa mai niente perché c'è sempre una giustificazione of un interesse..

E proprio questo il fatto ... si deve SENTIRE la necessità di indossare le protezioni (vuoi con corsi, informazione
e sensibilizzazione) e non IMPORLA. Tempo fa si era parlato proprio di questo in un post che poi è andato a scemare,
e prorpio in questo post si diceva che c'è da proteggere anche chi non è in grado di giudicare il pericolo. E' a queste
persone che io farei lasciar giù sia la moto che la macchina ... bici compresa. Oppure lasciarle fare e attendere che
finiscano di essere in così tanti (che non indossano le protezioni)

Giolli Joker
 
Messaggi: 760
Iscritto il: 20/09/2011, 8:50
Località: Zena - Abu Dhabi

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 10:01

fedster73 ha scritto:Eppure ho cercato d'impormelo. Quando uso la moto ho sempre casco, guanti e giacca protetta con insieme un paraschiena, anche quando vado a lavorare.
Non ci vedo nulla di traumatico. Se si vuole la moto si devono volée le conseguenze, positive o negative che siano.


Idem il sottoscritto.
Ho iniziato relativamente tardi a muovermi a 2 ruote, così ho cercato di iniziare da subito con buone abitudini, non avendone di pregresse a limitarmi...
E così son l'unico pazzo con giacca in pelle in moto d'estate... ad Abu Dhabi.
(I tedeschi girano l'Italia in moto d'estate generalmente molto ben bardati... e potenzialmente hanno una sensibilità al caldo superiore alla nostra...)

Tutte le protezioni del mondo non ti salvano se è il tuo giorno dell'incontro con la nera signora... ma possono far sì che una caduta stupida non si traformi in una tragedia che ti segna la vita.

Sul come implementare questo concetto a livello legislativo, non so esprimermi.
Magari relazionerei più l'utilizzo del mezzo che la potenza alla protezione necessaria:
es.: Autostratada-Superstrada --> tutte le protezioni come per d); città --> livello b)...

E' anche tutto da vedere che cosa voglia dire "giacca tecnica": esistono capi omologati (pochi, tipo Halvarsson Safety Jacket) e capi non-omologati ma con protezioni omologate (il 98% forse)... dire giacca tecnica a livello legislativo non vuol dire nulla.
Spingere i produttori ad omologare i loro capi (ovvero a renderli conformi alle regole d'omologazione) sarebbe il primo passo verso una maggiore sicurezza ed è dove il legislatore dovrebbe iniziare a muoversi, imho.

gms
Avatar utente
 
Messaggi: 2230
Iscritto il: 14/02/2009, 10:02
Località: valle stura di Demonte e mezzo piede in Provenza

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 10:09

io solitamente evito di commentare in quanto lavoro nella sicurezza stradale da oramai 20 anni e come spesso accade quando è il tuo lavoro lo guardi con occhi un po' diversi.
una sola riflessione: il mondo della moto (e relativi incidenti) sono completamente cambiati nel giro di 10 anni. un esempio?

10 anni fa il 70% dei decessi sui PTW (powered two wheelers, come si chiamano in gergo tecnico) aveva le seguenti caratteristiche:

1) avveniva nel week end
2) moto di grossa cilindrata
3) strade extraurbane
4) alte velocità

ora, quasi per uno scherzo del destino, approx la medesima percentuale di decessi, ha le seguenti caratteristiche:

1) avvengono da lunedì a venerdì
2) moto di piccola cilindrata
3) città/strade urbane
4) incidente sotto i 50 km/h (basse velocità)

qualcuno ha idea del perchè? :mrgreen: :mrgreen:

questo è il fenomeno dei commuters, ovvero pendolarismo. 10 anni fa gli scooter non esistevano quasi per nulla e il grosso degli incidenti erano le moto "propriamente dette", mentre ora l'utilizzo principale del mezzo a due ruote è per gli spostamenti casa-scuola-casa e casa-lavoro-casa. sulle motivazioni tecniche non mi dilungo molto, ma chiunque abbia un po' di esperienza le può dedurre. in città quello che tra due auto è un paraurti rigato, tra una moto e una macchina è qualcos'altro... se a questo aggiungiamo che il 76% di TUTTI gli incidenti stradali avviene in città (il 15% strade extraurbane, il rimanente in autostrada) il rischio relativo è banalmente calcolabile tra uno che usa la moto in città e rispetto ad altre situazioni. (ovviamente il coefficiente di gravità è più alto nelle altre situazioni: ovvero in città è più facile fare un incidente, in extraurbane e autostrada è più raro, ma quando accade "mi faccio più male").

del resto prendete un "motociclismo" di 10 anni fa; gli scooter non avevano pubblicità e i servizi erano il 10% della rivista. impensabile trovarne uno in copertina. oggi la cosa è un po' diversa...

la sicurezza stradale, come spesso dico, è un settore apparentemente semplice, ma in realtà maledettamente complesso... la mobilità a due ruote motorizzate è diventata un'emergenza in cima alle classifiche. non so quanto lo sanno, il libro bianco dell'EU aveva imposto una riduzione del 50% dei morti per incidenti stradali nel decennio 2001-2010. non lo abbiamo raggiunto, ma di poco: abbiamo avuto una riduzione complessiva del 44%, non male. pochi sanno che se disaggreghiamo il dato dell'incidentalità motociclistica, il 50% lo abbiamo tranquillamente superato...

ok, prolisso enough, ma sapete com'è, la domenica mattina, un caxxo di voglia di lavorare, ogni scusa è buona per caxxeggiare... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

fedster73
Avatar utente
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 11/03/2010, 22:10
Località: Mondovi (Cn)

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 18:59

Gigiobu ha scritto:
fedster73 ha scritto:Se fosse così i 50ini potrebbero esser condotti senza casco. Tanto se ti schianti a 50 all'ora contro un cofano o contro un muro non ti fai nulla, vero?
Ma abbiamo idea di cosa significhi cadere a 100 all'ora?
Io sono il primo che va e sono il primo che Nn ha sempre voglia di bardarsi come un centrurione.
Eppure ho cercato d'impormelo. Quando uso la moto ho sempre casco, guanti e giacca protetta con insieme un paraschiena, anche quando vado a lavorare.
Non ci vedo nulla di traumatico. Se si vuole la moto si devono volée le conseguenze, positive o negative che siano.
Sugli sci oramai sono obbligatori i caschi e così e' sulle bici..
Sulle moto, a parer mio, e' giusto che ci debba sempre essere un adeguato livello di protezione. Non sarà la soluzione assoluta, ma è' sempre meglio di nulla..
Giacché questo e' sempre un paese immobilista dove non si fa mai niente perché c'è sempre una giustificazione of un interesse..

E proprio questo il fatto ... si deve SENTIRE la necessità di indossare le protezioni (vuoi con corsi, informazione
e sensibilizzazione) e non IMPORLA. Tempo fa si era parlato proprio di questo in un post che poi è andato a scemare,
e prorpio in questo post si diceva che c'è da proteggere anche chi non è in grado di giudicare il pericolo. E' a queste
persone che io farei lasciar giù sia la moto che la macchina ... bici compresa. Oppure lasciarle fare e attendere che
finiscano di essere in così tanti (che non indossano le protezioni)


Gigio.. Al giorno d'oggi.. il concetto di SENTIRE .. è' pura utopia!..
Nell'era della superficialità a tutti i costi e' solo l'apparenza l'unica cosa che si SENTE davvero. Ciò che richiami tu è' roba per pochi..
Purtroppo credo che le regole siano necessarie, sebbene non siano risolutive.
Ben vengano poi le considerazioni di Gms, che tuttavia spaccano i dati degli incidenti collocandoli in tempo e luogo. Ciò che resta e' il sottofondo: gli incidenti sono tanti e molti di questi sono mortali. Ciò perché le esigenze della quotidianità di ciascuno di noi sono cambiate. Chi prima andava a piedi oggi si sogna e si permette un movimento motorizzato e quindi in circolazione c'è un numero di mezzi sempre più elevato la cui velocità di spostamento e' direttamente proporzionata alla velocità della vita ma anche di quella che consentono i mezzi e l'innalzamento del livello di sicurezza presunto degli stessi.
Andiamo di più, andiamo più forte sicuri del mezzo e convinti che la sua tecnologia possa assicurarci nel caso dell'imponderabile.
Quindi che sia in città o meno, sempre incidente e' e sempre a carico del S.S.N. resta.

gms
Avatar utente
 
Messaggi: 2230
Iscritto il: 14/02/2009, 10:02
Località: valle stura di Demonte e mezzo piede in Provenza

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 19:06

il discorso è oltremodo complesso e non è possibile dichiarare una verità assoluta. quel che è curioso è che, a memoria, era stato iniziato e portato avanti il medesimo discorso su spunto della medesima motivazione (la presunta presentazione del discusso DDL). se qualcuno trova quei due 3D e fa un po' di copiaincolla magari non ripetiamo concetti già espressi :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

poi...se al pranzo maicheitiem mi fate bere qualche gallone di vino può darsi che vi canti la ninna nanna a suon di statistiche :rotlf: :rotlf: :rotlf: :rotlf:

Gigiobu
Avatar utente
 
Messaggi: 3821
Iscritto il: 22/10/2010, 23:14

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 20:58

Il post era questo se non ricordo male ... viewtopic.php?f=7&t=24892&hilit=obbligare
Ma per fare un copiaincolla mi sa che sarà un lavoraccio :roll:

fedster73 se hai voglia prova a dare una sbirciata al post, così trovi quel che intendevo :wink:

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 09/12/2012, 22:20

Che inutile polverone mediatico ha sollevato la notizia diffusa da una rete televisiva dedicata al mondo dei motori.
Certi giornalisti farebbero bene a cambiare lavoro, o almeno, documentarsi prima di "spararle".
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

clax
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 24/05/2012, 1:36
Località: roma

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 10/12/2012, 1:01

vabbè, me so' rotto, a questo punto me tengo solo il casco e permuto l'smt coll'X-bow, tanto per non tradi' l'arancio :rotlf: :rotlf: :rotlf:
LA MOTO LOGORA CHI NON CE L'HA
ex: yam fazer1000fzs, yam fazer600, kawa zzr1100, 750supertenerè, (per poco) suzuki750 due tempi 3 cil, yam RD350LC, maico 250GS, cagiva sst125, motobi125ss, pantheon150, piaggio skipper125, honda vision50, metropolis50, rizzato califfone 50 4m

pinto
Avatar utente
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 24/09/2012, 15:58
Località: Roma\Sassari

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 10/12/2012, 2:06

fedster73 ha scritto:Se fosse così i 50ini potrebbero esser condotti senza casco. Tanto se ti schianti a 50 all'ora contro un cofano o contro un muro non ti fai nulla, vero?
Ma abbiamo idea di cosa significhi cadere a 100 all'ora?
Io sono il primo che va e sono il primo che Nn ha sempre voglia di bardarsi come un centrurione.


Cosa c'entra il casco!! e che esempio poi ... boh ... guarda che i 100 km erano indicativi... e fra l'altro il tuo bel DL discrimina per KW e non per velocità, stabilendo livelli di protezione arbitrari come se i traumi non dipendessaro dalla dinamica dell'incidente ma solo dalla potenza del mezzo.

Sicuramente mi sono spiegato male io ... riprovo ...

Ripeto che se ai legislatori stessero veramente a cuore la salute dei cittadini ed il contenimento dei costi sociali la moto la vieterebbero proprio!!! e permetterebbero solo di vendere macchine con velocita max ridotta, con tutti i sistemi di sicurezza e utilizzabli solo fuori dai centri abitati (certo costerebbero solo 3000 euro e i cunsumi di carburante precipiterebbero :roll: :roll: )

Ti ricordo, e qui grattiamoci tutti, che per il solo fatto di salire in moto siamo tutti, protezioni o no, potenzialmente dei "costi sociali". Anche tu.
Cosa fai? domani vendi la moto? ...

Quello che voglio dire è che sono stanco di rimedi schizzofrenici che, nel nome della "sicurezza" (...e a chi non piace la sicurezza), non rimuovono le vere cause dei mali per non toccare gli interessi economici più disparati.
Sarebbe come se gli americani per risolvere il problema dei morti sparati invece che vietare la vendita di armi obbligassero ad acquistare i giubbotti antiproiettile ...

Partiamo dai dati che ha fornito GSM.
Se vietassimo la circolazione dei mezzi privati in citta affiancando una politica di trasporto pubblico efficente, non avremo già risolto gran parte del problema? (senza contare i benefici per l'ambiente)
A qualcuno di noi mancherebbe l'utilizzo della moto in città?? non credo proprio visto che la usiamo solo perchè ci siamo costretti dal traffico.
Se si facesse una politica del genere sarei anche d'accordo con la legge sulle protezioni, anche perchè sarei già in regola!!!

PS.
uso la moto tutto l'anno, in citta sempre con giacca, completa di tutte le protezioni, e guanti, e il fine settimana sulle statali anche con pantaloni e stivali. Non ho bisogno di una legge che mi dica come prendermi cura di me stesso. Ma se devo andare in ufficio come se dovessi fare 500 KM, alla moto ci rinuncio (sperando che qualche cretino non mi iobblighi ad andare a piedi con il casco solo perche potrei essere investito da una macchina)
Ultima modifica di pinto il 10/12/2012, 2:10, modificato 1 volta in totale.
Ktm 1290 SD, ex Ktm 990 SMT, ex KTM 950 ADV S

pinto
Avatar utente
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 24/09/2012, 15:58
Località: Roma\Sassari

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 10/12/2012, 2:07

jenk ha scritto:Che inutile polverone mediatico ha sollevato la notizia diffusa da una rete televisiva dedicata al mondo dei motori.
Certi giornalisti farebbero bene a cambiare lavoro, o almeno, documentarsi prima di "spararle".


... In ITALIA non ci sono GIORNALISTI
:twisted: :twisted:
Ktm 1290 SD, ex Ktm 990 SMT, ex KTM 950 ADV S

fedster73
Avatar utente
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 11/03/2010, 22:10
Località: Mondovi (Cn)

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 10/12/2012, 8:34

Punto, mi spiace, ma non la penso come te, anche perché se ci fosse un sistema come quello che dici tu, ergo, non sarebbero necessarie tanto le protezioni quanto la legge che le prescrive: come sostieni tu, andremmo tutti in autobus, dunque non ci servirebbero.

Ma al di la di ciò, che potrebbe essere un discorso condivisibile, sebbene rappresenti solo uno dei tanti spaccati possibili, ci sono altre realtà e tutte con dimensioni e motivazioni diverse. Il trasporto pubblico, quindi, sebbene sia una buona fetta di esse, non le riassume tutte.

Non solo: al giorno d'oggi, come ho detto, sono cambiate tante cose rispetto a 10 anni fa così come e' stato allora per i tempi precedenti e così sempre sera. Quando io ho iniziato ad imparare di nascosto ad andare in moto, il casco non era obbligatorio. Eppure chi ti scrive lo ha sempre messo. Perché senza non mi sono mai sentito a posto.
Quando il casco e' divenuto legge, una parte del popolo motociclistico ha reagito come te, ma ad oggi credo sia indiscutibile la bontà della scelta.

Inoltre, se marginalmente posso capire che andare in ufficio vestito come se dovessi fare500 km ti dia fastidio, devo però replicare che oggi ci sono indumenti specifici che possono aiutare molto per queste esigenze.. Anche perché 500 km aumentano il tempo d'esposizione al pericolo.. Ma non sono la causa dell'incidente, che dunque può avvenire in 15..

Detto questo, se ne potrebbe parlare per ore e non sono certo io a divertì convincere, anzi me ne guardo. Io esprimo il mio pensiero nel rispetto del tuo.
Certo: avere a mente la sicurezza in termini verticali come quelli che citavi prima, con il divieto delle due ruote, mi sembra eccessivo: il pericolo e' dietro l'angolo in tutto ciò che facciamo. Bisogna premunirsi imparando coscienziosamente a far le cose( e qui appoggio in pieno corsi di guida anche in pista o di un certo spessore, magari tramite la FMI che consentano di ottenere delle abiliamtazioni per un certo tipo di moto) e proteggerai al meglio.

pave
Avatar utente
 
Messaggi: 2554
Iscritto il: 23/01/2012, 12:51
Località: Mantova

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 10/12/2012, 9:24

fedster73 ha scritto:Io invece sono pienamente d'accordo.. Anche perché le spese sanitarie dichi si fa male sono a carico di tutti e se questo può servire contemporaneamente a ridurre queste spese ed a salvare delle vite o ridurre gli effetti degli incidenti, ben venga!


Si certo come no... e allora perchè lo stato, in nome delle spese sanitarie e del bene dei cittadini, non vieta il fumo ? Hai idea di quanto costa alla sanità nazionale questo vizio e di quanti morti provoca ?

Lamps
Se sei incerto... ci sarà un motivo !!!

Hai una SMT ? Segnati qui SMT MAPPA ITALIANA e sarai dei nostri !!!

Giolli Joker
 
Messaggi: 760
Iscritto il: 20/09/2011, 8:50
Località: Zena - Abu Dhabi

Re: Nuovo codice della strada per i motociclisti

Messaggio » 10/12/2012, 9:44

pave ha scritto:Si certo come no... e allora perchè lo stato, in nome delle spese sanitarie e del bene dei cittadini, non vieta il fumo ? Hai idea di quanto costa alla sanità nazionale questo vizio e di quanti morti provoca?


Valuta quanta % del prezzo di un pacchetto di sigarette è data dalle tasse e poi chiediti se per lo stato alla fine il bilancio non sia positivo. :wink:

Vedrei bene più che altro agevolazioni assicurative per chi indossa tutte le protezioni (o alcune particolari) in caso d'incidente... come proposto dalla società assicurativa appoggiata da Motociclismo (lì si parla di paraschiena).


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bat21, Bing [Bot], Effigi, Google [Bot], guido990, ivanuccio, mariob, maxboero81, MSNbot Media, nicomoto65, Niger72, Rsonsini, sd1290

SEO Search Tags

codice della strada moto pantaloni tecnici      non esistono guanti ad uso motociclistico di tipo omologato è vero o falso      paraschiena conformi nuovo codice della strada      provenza regole stradali      k t m adv jkt 12 italia      nuovo codice della strada per moto alte cilindrate      giubbotto scooter obbligatorio 2012      nuovo codice della strada per motociclisti