KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

considerazioni sulla nostra passione

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

dovi
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 12/03/2012, 14:16
Località: montefiorino modena ( appennino tosco emiliano)

considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 17:35

prendo spunto nel leggere i vostri giudizi sul nuovo kappa 1290....penso proprio che la passione x la moto sia ormai solo di persone di una certa eta'!!!!oddio non dico tutti ma la maggior parte si.........abbiamo perso il reparto giovani :crycry: :crycry: :crycry: fateci caso la maggior parte siamo vicini o abbiamo passato gli anta.......dico questo con un filo di tristezza perche' significa che la moto non appassiona piu' !!!!troppe regole troppi codici e troppi soldi hanno portato i giovani ad altri interessi ....e le case se ne sono accorte dandoci nuove moto piu' comode piu' grandi per omaggiare il nostro ego piu' potenti per farci sentire forti ma nello stesso tempo imbottite di elettronica x non spaventarci.........mah :!: :!: voi cosa ne pensate?? e'la realta' o sono io che ho il venerdi di traverso :cry: :cry:

CREG
Zia PlatiCreg
Avatar utente
 
Messaggi: 8190
Iscritto il: 10/02/2009, 13:41
Località: CERNUSCO S/N (MI)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 17:38

Dovi, e' da dieci anni che lo dico, c'e' stato un boom della moto con la nostra generazione, poi il vuoto, noi invecchiamo e le moto con noi. :(
ORANGE COW BOY

cipriota
Avatar utente
 
Messaggi: 719
Iscritto il: 07/02/2009, 16:03
Località: Lago di Garda, Brescia

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 18:35

Ma non s'era detto che col passare del tempo gli uomini sono sempre più attratti dalle supergiovani tutte freschezza ed energia?
Dovremmo aver voglia di comprare solo mono da 1 kg per cv che non tengono l'anteriore a terra nemmeno seduti sul manubrio!! :lol:
Se ne esce........
Uno psichiatra

smforever
Avatar utente
 
Messaggi: 603
Iscritto il: 11/02/2009, 13:08
Località: Milano

considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 18:42

Una volta, almeno parlo per chi è dei primi anni '70, c'era il 50cc a 14 anni, il 125 a 16, poi x molti solo l'auto ai 18, per me e altri, la moto di grossa cilindrata e l'auto di famiglia quando nevicava ...
Oggi c'è lo scooter, nemmeno più il 50, ma subito il 125, e poi....il Tmax per sentirsi motociclisti :-(

Teniamo duro noi ultimi amanti del cambio a pedale e della frizione (io sono ancora più conservatore e ho pure i carburatori ...)
SM950, il giocattolone per adutli mai cresciuti...
SM950: teppista inside !

elleR
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 7249
Iscritto il: 23/11/2010, 22:15
Località: Bresso

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 18:51

ma se io ho appena compiuto 18 anni.... :xx: :bugiardo:

la colpa è esclusivamente solo del vil denaro, come fanno i ragazzini che non hanno certezze (lavoro,ecc..) a fare un "mutuo" oltre che per comprare la moto, per l'assicurazione,bollo,consumi,ecc...
ala fine anche chi ha un minimo di passione prima o poi li passa...mentre le case fanno ciò che chiede il mercato, ovvero moto per chi ha possibilità economiche per concedersi il "lusso" della moto quindi escono modelli pieni di elettronica,ecc... perché nella gara di chi ce l'ha più grosso vince chi ha più "gadget" da mostrare... :(

mariospa
Avatar utente
 
Messaggi: 136
Iscritto il: 24/09/2012, 14:57

considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 19:42

Io credo che è l'era degli scooter e Tmax purtroppo...

thecapitan
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6660
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Mornago Beach & Milano United

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 19:57

Sono pefettamente d'accordo con te Dovi sulla tua riflessione che e' piu' o meno
la stessa che facevo qualche giorno fa con amici.
La situazione in linea di massima e' esattamente quella che hai descritto.
La passione, quella vera, e' in buona parte collegata ad un target piuttosto alto.
come eta' anagrafica (quella mentale e' un'altra cosa :wink: )
"L'unico limite a quanto in alto possiamo andare e' quanto crediamo di poter salire."
Ktm Adv 950 S MY 2005 "l'ammiraglia" -- Ktm exc 525 my 2007 "l'indomita"

camiav
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/10/2012, 2:02

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 20:35

dovi ha scritto:prendo spunto nel leggere i vostri giudizi sul nuovo kappa 1290....penso proprio che la passione x la moto sia ormai solo di persone di una certa eta'!!!!oddio non dico tutti ma la maggior parte si.........abbiamo perso il reparto giovani :crycry: :crycry: :crycry: fateci caso la maggior parte siamo vicini o abbiamo passato gli anta.......dico questo con un filo di tristezza perche' significa che la moto non appassiona piu' !!!!troppe regole troppi codici e troppi soldi hanno portato i giovani ad altri interessi ....e le case se ne sono accorte dandoci nuove moto piu' comode piu' grandi per omaggiare il nostro ego piu' potenti per farci sentire forti ma nello stesso tempo imbottite di elettronica x non spaventarci.........mah :!: :!: voi cosa ne pensate?? e'la realta' o sono io che ho il venerdi di traverso :cry: :cry:



mi spiace sentire queste parole!
non penso che sono i giovani ad avere perso la passione per le moto! forse è il contrario! sono le moto che non amano piu i giovani! o meglio tutto ciò che crea ricchezza attorno alla moto non ama piu i giovani.
parlo per me e per esperienza! Anzitutto non credo che quando tu eri giovani dovevi aprire un mutuo per comprare una moto ma bastava che lavoravi qualche mesetto e con un minimo di sacrificio mettevi da parte soldi per comprarla! e il primo problema sta qui...il lavoro... noi giovani se si lavora non si è pagati una fortuna ma abbastanza spesso sotto i 1000 euro!
Poi voglio vedere se tu alla tua prima moto da neopatentato ti sei trovato di fronte ad assicurazioni di minimo 2500000 di lire ( a me hanno chiesto anche 1400 euro, cioè 2800000 lire) per non parlare di tagiandi pazzi!bollo! non parliamo della benza che è meglio! se cadi e rompi una semplice plastica devi gia preparare un bel malloppo ( figurati se rompi qualcosa di serio).... se la compri la rubano...allora via con l'assicurazione per il furto... e altri soldi! Tra l'altro un giovane che compra una moto dovrà quantomeno pensare anche un po alla sicurezza! quindi altri soldi che via partono per casco, giacca guanti e protezioni( non considero scarpe e tuta...quelli sono un lusso)...è vero che rimarranno per un bel po! però sul bilancio incidono!

non è semplice! per me non lo è! non ho un lavoro che mi garantisce entrate sicure!
ho i soldi gia pronti per comprare la moto(e penso di farlo) ! e dopo! boh? ho paura perchè mi spellano vivo per tutte le altre spese!
se dopo ogni volta che esco devo aver paura di aprire il gas sennò consumo troppo e devo pensare a risparmiare per pagare l'assicurazione, non è piu un piacere...ma una triste storia! :crycry:

Voglio farti capire cosa si prova!

Ti lascio con questa domanda:
Da quel che ho capito tu hai circa 40 anni! immagino che hai un lavoro piu sicuro di quello di un giovane (almeno ce l'hai).... se dovessi pagare 1200 euro di assicurazione all'anno (con la crisi che si passa) ti potrebbe venire qualche dubbio??? non dico di lasciare per sempre la tua passione, ma di sospenderla per qualche periodo????
ti lascio con questa domanda

EnricoKtM
Avatar utente
 
Messaggi: 595
Iscritto il: 23/06/2011, 21:28
Località: Bardolino (VR)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 21:12

concordo...purtroppo lo vedo anch io....ho 24 anni, quando io e la mia compagnia avevamo 14 anni le nostre "fidanzate" erano le moto...nn si faceva niente senza di loro e gli scooter erano snobbati....poi con il passare del tempo, e con la vera e propria comprensione del valore dei soldi tutti si sono, tra virgolette, tirati indietro snobbando completamente le moto...amici (ignoranti) che dicono:" no la moto è troppo pericolosa...meglio lo scooter"
ma da che idiozia è venuta fuori questa frase????? mi fa girare le balle...capisco piu che altro che dicano che costano (quasi come un auto) e ovviamente alcuni la passione, per ovvie questioni, la mettono da parte ma proprio che è piu pericolosa di uno scooter no è!!

e cmq lo vedo quando passo davanti alle scuole, quando andavo io e passava una qualsiasi moto sbavavo sopra....adesso, tranne pochi, non si girano neanche


alla fine, tra tutte le persone che conosco, solo io e un altro mio amico (della mia stessa eta che dopo 7 anni di lontananza si è regalato un super tenere 1200) abbiamo, diciamo, continuato quello che ha lasciato un segno indelebile nella nostra adolescenza
Fissa la strada davanti a te, pensa alla libertà e vai senza pensieri!

EnricoKtM
Avatar utente
 
Messaggi: 595
Iscritto il: 23/06/2011, 21:28
Località: Bardolino (VR)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 21:24

dalla mia fortuna è che ho sempre lavorato.. i miei mi hanno insegnato:" vuoi una cosa???bene...lavori e te la guadagni!"

avevo 12 anni allora e iniziai a lavorare in un bar nella stagione estiva per comprare a 14 la moto (poi i miei mi regalarono il motorino come premio)...ovviamente non mi piaceva e nell anno dei 16 (anche grazie ai mesi lavorati negli anni precedenti) mi comprai l mx 125....non buttai via soldi con moto da 25 kw e a 18 riuscii a comprarmi l auto sempre andando a lavorare...a 21, patente, e finalmente moto seria!!! trovai un occasione e mi regalai il ktm 690 sm per passare circa 18 mesi dopo all adorata adv....nel momento dell acquisto mi venne in mente quando anni prima salii per caso su un adv r e dissi:"questa per me è irraggiungibile, pero c@zzo che bella che è!!"

diciamo che io, anche grazie a dove abito, è impossibile rimanere senza lavoro almeno nella stagione estiva...e cmq ho sempre avuto culo a trovare lavori e difficilmente rimanevo a casa piu di 1 mese senza un occupazione e questo ha fatto modo anche che acquistassi tutto senza finanziamenti o stronzate varie....adesso sono a tempo indeterminato e quindi la moto per ora non è un problema....pero se fossi precario penso che sarebbe come avete detto voi un lusso...anzi la moto è un lusso!
Fissa la strada davanti a te, pensa alla libertà e vai senza pensieri!

Il Grande Baboomba
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 08/05/2010, 19:13
Località: Alessandria

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 23/11/2012, 22:44

dovi ha scritto:prendo spunto nel leggere i vostri giudizi sul nuovo kappa 1290....penso proprio che la passione x la moto sia ormai solo di persone di una certa eta'!!!!oddio non dico tutti ma la maggior parte si.........abbiamo perso il reparto giovani :crycry: :crycry: :crycry: fateci caso la maggior parte siamo vicini o abbiamo passato gli anta.......dico questo con un filo di tristezza perche' significa che la moto non appassiona piu' !!!!troppe regole troppi codici e troppi soldi hanno portato i giovani ad altri interessi ....e le case se ne sono accorte dandoci nuove moto piu' comode piu' grandi per omaggiare il nostro ego piu' potenti per farci sentire forti ma nello stesso tempo imbottite di elettronica x non spaventarci.........mah :!: :!: voi cosa ne pensate?? e'la realta' o sono io che ho il venerdi di traverso :cry: :cry:


Se fosse vero che la moto non attira i giovani sarebbe pieno l'EICMA di soli 40/50enni, al contrario ai ragazzini piacciono le moto o non spenderebbero certo 20€ per un giro al salone....non esistono 15enni in piena tempesta ormonale che non impazziscano nel vedere la 1290, come un 450 motard o un F3.

No, la moto costa, molto più di ieri, prima era facile ed economico arrivarci, oggi anche rinunciando a molte cose (come me) è difficile anche solo resistere per tenerne una, e dire che con tutte le 250/400 sul mercato oggi è molto più facile cominciare che 10 anni fà con solo 4 moto in croce guidabili a 18 anni.

CREG
Zia PlatiCreg
Avatar utente
 
Messaggi: 8190
Iscritto il: 10/02/2009, 13:41
Località: CERNUSCO S/N (MI)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 1:13

Va che nel 2000 le moto costavano gia piu di ventimilioni, i prezzi son rimasti uguali, non e' aumentato nulla oltre la benzina.
ORANGE COW BOY

clax
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 24/05/2012, 1:36
Località: roma

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 2:19

aho'! ma quale certa eta'? io da arzillo 48enne sono come la strofa della canzone Domenica lunatica di Vasco ..."quando dici che sono un bambino e che non sono maturo,... e che hai 20 anni di meno...", a me la moto me fa sangue e le mia kappa me lo fa ancora piu' giovane, :penna: :penna: me lo ha sempre fatto questo effetto ma col tempo l'ho gestito ancora meglio e spero non finisca mai.
a vent'anni co due spicci in tasca me ne fregavo e giravo co uno scassone ma era la moto mia, oggi le passioni costano anche se spesso c'è in giro poco senso d'umiltà nelle nuove generazioni. insomma prima era piu' semplice, adesso pero' c'hanno le moto meglio.... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
LA MOTO LOGORA CHI NON CE L'HA
ex: yam fazer1000fzs, yam fazer600, kawa zzr1100, 750supertenerè, (per poco) suzuki750 due tempi 3 cil, yam RD350LC, maico 250GS, cagiva sst125, motobi125ss, pantheon150, piaggio skipper125, honda vision50, metropolis50, rizzato califfone 50 4m

Don
Avatar utente
 
Messaggi: 854
Iscritto il: 31/08/2011, 14:04
Località: Bologna

R: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 7:10

I soldi sono certo un elemento ma credo non bastino a spiegare il fattore eta'. Certo che la disponibilita' e associabile all'eta', ma la passione parte da lontano, appunto da quando ragazzi, comprarsi un Morini o Gilera 125 usato era un risultato... certo che poi quando la disponibilita' e' aumentata, nel garage hanno trovato posto (per ultime) una SMT e una Hypermotard. Per la mia generazione la moto e' stata un mito messa solo un po da parte quando i figli erano piccoli, ma sono stati piu' di 35 anni di passione. Sara' un caso, ma al mio piu' piccolo ho fatto vedere un meraviglioso HM 50: .... si ma tutto sommato...
Ci sono eccezioni: nel gruppo hypermotard con cui andiamo in giro ci sono ragazzi anche piu' giovani delle mie figlie piu' grandi... ma non c'e' dubbio che la passione generalizzata della mia generazione non c'e'. Comunque, circa i soldi, adesso i padri come me ne mettono a disposizione ai figli: quanto ero giovane non c'erano soldi per il superfluo.
SMT Black MY 2011

dovi
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 12/03/2012, 14:16
Località: montefiorino modena ( appennino tosco emiliano)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 10:03

camiav ha scritto:
dovi ha scritto:prendo spunto nel leggere i vostri giudizi sul nuovo kappa 1290....penso proprio che la passione x la moto sia ormai solo di persone di una certa eta'!!!!oddio non dico tutti ma la maggior parte si.........abbiamo perso il reparto giovani :crycry: :crycry: :crycry: fateci caso la maggior parte siamo vicini o abbiamo passato gli anta.......dico questo con un filo di tristezza perche' significa che la moto non appassiona piu' !!!!troppe regole troppi codici e troppi soldi hanno portato i giovani ad altri interessi ....e le case se ne sono accorte dandoci nuove moto piu' comode piu' grandi per omaggiare il nostro ego piu' potenti per farci sentire forti ma nello stesso tempo imbottite di elettronica x non spaventarci.........mah :!: :!: voi cosa ne pensate?? e'la realta' o sono io che ho il venerdi di traverso :cry: :cry:



mi spiace sentire queste parole!
non penso che sono i giovani ad avere perso la passione per le moto! forse è il contrario! sono le moto che non amano piu i giovani! o meglio tutto ciò che crea ricchezza attorno alla moto non ama piu i giovani.
parlo per me e per esperienza! Anzitutto non credo che quando tu eri giovani dovevi aprire un mutuo per comprare una moto ma bastava che lavoravi qualche mesetto e con un minimo di sacrificio mettevi da parte soldi per comprarla! e il primo problema sta qui...il lavoro... noi giovani se si lavora non si è pagati una fortuna ma abbastanza spesso sotto i 1000 euro!
Poi voglio vedere se tu alla tua prima moto da neopatentato ti sei trovato di fronte ad assicurazioni di minimo 2500000 di lire ( a me hanno chiesto anche 1400 euro, cioè 2800000 lire) per non parlare di tagiandi pazzi!bollo! non parliamo della benza che è meglio! se cadi e rompi una semplice plastica devi gia preparare un bel malloppo ( figurati se rompi qualcosa di serio).... se la compri la rubano...allora via con l'assicurazione per il furto... e altri soldi! Tra l'altro un giovane che compra una moto dovrà quantomeno pensare anche un po alla sicurezza! quindi altri soldi che via partono per casco, giacca guanti e protezioni( non considero scarpe e tuta...quelli sono un lusso)...è vero che rimarranno per un bel po! però sul bilancio incidono!

non è semplice! per me non lo è! non ho un lavoro che mi garantisce entrate sicure!
ho i soldi gia pronti per comprare la moto(e penso di farlo) ! e dopo! boh? ho paura perchè mi spellano vivo per tutte le altre spese!
se dopo ogni volta che esco devo aver paura di aprire il gas sennò consumo troppo e devo pensare a risparmiare per pagare l'assicurazione, non è piu un piacere...ma una triste storia! :crycry:

Voglio farti capire cosa si prova!

Ti lascio con questa domanda:
Da quel che ho capito tu hai circa 40 anni! immagino che hai un lavoro piu sicuro di quello di un giovane (almeno ce l'hai).... se dovessi pagare 1200 euro di assicurazione all'anno (con la crisi che si passa) ti potrebbe venire qualche dubbio??? non dico di lasciare per sempre la tua passione, ma di sospenderla per qualche periodo????
ti lascio con questa domanda

quoto assolutamente!! troppe regole troppi cavilli troppi soldi e in piu' le case non favoriscono i giovani con modelli giusti e questo comporta la fine della passione......e' un cane che si morde la coda!!!! la mia considerazione nasceva dal fatto che le regine dei vari saloni sono tutte maximaxi motordone che non possono interessare ad un pubblico giovane.........ps la mia prima moto grossa e' stato il mitico gpz900 equando facevo il pirla davanti al bar nessuno aveva da dire.... :mrgreen: :mrgreen: adesso mi arresterebbero subito :roll: :roll:

Don
Avatar utente
 
Messaggi: 854
Iscritto il: 31/08/2011, 14:04
Località: Bologna

R: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 12:23

Le "regine" non escludono il resto... Suzuki 250, KTM 350... il vero problema e' che i "ragazzi" spesso vogliono moto non alla portata...
SMT Black MY 2011

Il Grande Baboomba
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 08/05/2010, 19:13
Località: Alessandria

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 15:24

CREG ha scritto:Va che nel 2000 le moto costavano gia piu di ventimilioni, i prezzi son rimasti uguali, non e' aumentato nulla oltre la benzina.


Nel 2000 un R1 veniva via per 21.500.000 lire oggi ce ne vogliono almeno 15.000€.
Un CBR900 929 con 20.500.000 Lire, oggi sono 12.500€.
Un Hornet 600 la si contrattava agevolmente per circa 12.000.000 Lire, oggi ce ne vogliono 7000€.
Un SV650 nuovo 10.000.000 Lire, oggi una Gladius 6000€.
All'RS125 ci arrivavo con 8.000.000 Lire, oggi si parte dai 4500€.
Un aprilia SR50 dei più costosi lo si pagava 4.500.000 Lire, oggi si arriva oltre i 2500€.

Vado avanti?
Questi sono tutti i prezzi che ricordo a memoria di quando a 15 anni lavoravo come meccanico in officina, rapportati ai prezzi di vendita rilevati tra amici, parenti e conoscenti, non sono prezzi di listino ma prezzi reali di vendita.

Che poi non sono neanche il problema principale, provate a fare un preventivo di assicurazione online, profilo 20 anni per un Hornet usato di 5 anni, a me per il VTR-F di 8 anni, comprato per 3200€ chiesero (a 22 anni) 1400€ per la sola RC annuale intestata a me, in agenzia CONVENZIONATA. :shock:
Poi i bolli, oggi tassa di possesso, ce la siamo menata con l'inquinamento e un €1 paga il 30% più di un €3, la benzina è quasi raddoppiata, la manutenzione anche, dei semplici cambi olio e filtro si stà tra i 130€ e i 150€ su una Giapponese in concessionaria, mentre ricordo chiaramente che oltre le 200.000 Lire era difficile andare.
Poi le revisioni, le multe, i velox, le continue repressioni delle FDO nei confronti di chi guida una moto non fanno altro che scoraggiare l'acquisto, io stesso vorrei un mono enduro per andare per boschi e campi ma mi girerebbe il coso a dover lasciare 106€ ogni uscita alla forestale o rischiare il sequestro, e cazzarola mi costerebbe meno noleggiare un DBS e una professionista Ucraina. :mrgreen:

Non venitemi a dire che i costi sono comparabili, ci stà in 10 anni un un aumento dovuto all'inflazione, ma io ricordo i sacrifici che ho fatto per avere sempre una moto in garage, e dovessi rifarli OGGi nelle stesse condizioni di 10 anni fà, sicuramente NON andrei in moto, avrei dovuto aspettare che arrivassero sul mercato le 250/400 di oggi per avere qualcosa di accessibile.

camiav
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/10/2012, 2:02

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 16:13

lasciando stare la manutenzione, il bollo, la benzina, piccoli incidenti e costi vari e svariati....

voi 40enni se oggi dovreste pagare almeno 1400 euro di assicurazione avreste qualche ripensamento?!

voi tutti siete capitati nel miglior momento per spendere... è vero che non c'erano molti soldi in tasca ma avevate cosi tanto lavoro ( e ben pagato) che potevate permettervi di rischiare!

oggi vi ritrovate tutti in 1° classe per l'assicurazione e pagate una sciocchezza!
io dovrei partire in 14°, pagare 1400 euro, piu manutenzione, benza, primo vestiario moto etc...
e l'anno prossimo se sono stato buono mi troverò a pagare 1200 euro di assicurazione! (se tutto va bene)


se un'assicurazione mi dicesse adesso.... pagherai 400 euro l'anno e se dopo fai incidenti la aumentiamo, non avrei problemi a comprarla!
400 euro pi manutenzione e altre spese... si ce la posso fare!

ma la realtà è che il primo giorno che la compro ed esco dal concessionario so gia che devo avere gia altri 2000 euro per assicurazione e vestiti!
poi il bollo, quindi subito primo tagliando! altri soldi....

come ti troveresti a pagare 1400 euro di assicurazione?????????????

Don
Avatar utente
 
Messaggi: 854
Iscritto il: 31/08/2011, 14:04
Località: Bologna

R: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 17:32

Il costo assicurazione e' molto legato all'area geografica. Fatevi fare preventivo per Napoli e per Varese.
Insisto che ci sono moto che da giovane mi sognavo a costi accettabili. Non sono certo il top che offre il mercato, ma fanno divertire anche in due.
Chissa perche' con le macchine si riesce ad essere contenti con un mille e si capisce che non sempre ci si puo' permettere un AUDI 3000, mentre con le moto non e' cosi.
SMT Black MY 2011

camiav
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/10/2012, 2:02

Re: R: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 17:39

Don ha scritto:Il costo assicurazione e' molto legato all'area geografica. Fatevi fare preventivo per Napoli e per Varese.
Insisto che ci sono moto che da giovane mi sognavo a costi accettabili. Non sono certo il top che offre il mercato, ma fanno divertire anche in due.
Chissa perche' con le macchine si riesce ad essere contenti con un mille e si capisce che non sempre ci si puo' permettere un AUDI 3000, mentre con le moto non e' cosi.


ti ripeto che il problema non è comprarla....ma mantenerla

anouk
 
Messaggi: 1793
Iscritto il: 03/11/2012, 18:39
Località: moNtebelluna tv

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 17:49

Le compagnie assicurative sono dei ladri legalizzati !!!!! In Italia poi tutto deve costare di più che nel resto d'europa, e di questo passo non si va avanti, troppo spreco negli anni or sono e ora le conseguenze le pagano i giovani ( lavoro precario e salassi di ogni genere ). La moto è passione, orgoglio, adrenalina, stile di vita, ma si sta svelti a perdere tutte queste belle parole quando di mezzo c'è sempre e solo il portafoglio !! Io fin ora sono stato fortunato perchè ho sempre avuto un lavoro abbastanza pagato, a tempo indeterminato ,e la moto in qualche maniera la riesco a mantenere anche con famiglia e figli a carico,ma in un futuro non so , visto le prospettive :crycry: !! Va be dai pensiamo in positivo e in bocca al lupo a tutti :penna: :penna: :penna:

thecapitan
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6660
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Mornago Beach & Milano United

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 19:57

Dai ragazzi, mica crederete che "ai nostri tempi" le moto le regalavano :)
Anche allora c'erano i problemi che ci sono oggi, le moto top costavano un botto
ma spinti da una passione infinita si facevano i miracoli per mettere insieme una
due ruote motorizzata per poter scorazzare comunque.
Ecco, credo che la differenza stia qui.
Estremizzando il concetto e per forza di cose generalizzando un po', gli "sbarbati"
di oggi puntano solo ed esclusivamente alle moto di tendenza senza troppo consierare
magari dei mezzi un po' datati ma comunque in grado di far divertire alla grande.
Non per tutti si intende, ma per molti ventenni di oggi ho hai la moto o cmq il prodotto figo
oppure meglio niente. Forse la moto vecchia fa' "sfigato"-
Noi pigliavamo cio' che potevamo permetterci, magari modelli di parecchi anni prima,
bastava fosse una moto e che avesse un motore.
Passione vera passione genuina, di quella che non ti fa' dormire la notte.
La mia prima moto vera (125 intendo) fu guarda caso un Ktm enduro del 1977
con le forke piegate che ho barattato con un amico per alcuni rotoli di tappezzeria in carta.
Non avendo soldi per rimetterla a posto nell'immediato, mi ci sedevo sopra la sera e sognavo ...
sognavo .. finche' dopo 1000 sacrifici coronai il mio sogno.
Ma erano altri tempi, un altra storia, un altro film :wink:
"L'unico limite a quanto in alto possiamo andare e' quanto crediamo di poter salire."
Ktm Adv 950 S MY 2005 "l'ammiraglia" -- Ktm exc 525 my 2007 "l'indomita"

MasterOfPuppets
Avatar utente
 
Messaggi: 2438
Iscritto il: 24/01/2011, 8:55
Località: Lugagnano Val d'Arda (PC)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 20:02

Lasciando stare i discorsi già fatti, io aggiungo anche che ai miei tempi (ho 37 primavere :roll: ) un ragazzo di 14 anni non 'doveva' sostenere le spese per lo smartphone da 700 euri, il pc/mac da 1000 euri, il vestiario all'ultima moda e le serate esagerate in compagnia, i soldi dei primi lavoretti li si mettevano da altre parti....
Io ho un amico/collega molto giovane che prende un ottimo stpendio (posto fisso, turnista, sopra i 1200 al mese...) ma tra spese elettroniche, vestiti e serate varie arriva al pelo a fine mese pur essendo in casa coi suoi (e come lui tanti altri), pensate forse che ci rinunci per comprarsi una moto? :wink:
Qualcun'altro nella stessa situazione ma con più passione, ha rinunciato all'ultimo smartphone, ad un pc all'ultimo grido, a qualche vestito, è uscito un po' meno la sera e ora scorrazza allegramente sulla sua Versys usata.......
Altrimenti conoosciuto come Karotone

Randagi Su Di Giri - Piacenza

- la KTM è una moto da q-loni -

camiav
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/10/2012, 2:02

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 20:21

ti sta parlando uno che ha un cellulare da 100 euro!non ho internet sul cell ne tanto meno tariffe varie ruba soldi!Che spende il meno possibile in minchiate! le cene con gli amici sono rare (parla davvero di una ogni paio di mesi)! addirittura se devo prendere un paio di scarpe di tendenza ne faccio tranquillamente a meno se so che posso mettere da parte qualcosa!

Sono uno studente! quando posso faccio qualche lavoretto! l'estate lavoro con mio padre ( e per come vanno le cose non me la sento di chiedergli un stipendio o qualcosa di simile).... non è il momento migliore!
tutto quello che ho potuto risparmiare per comprare la moto, l'ho messo da parte! oggi che finalmente ho raggiunto una cifra interessante mi si palesano spese assurde per assicurazione, vestiario e manutenzione!
sembra quasi come una montagna di cui cerchi da raggiungere la vetta e quando FINALMENTE l'hai raggiunta ecco che ne vedi una piu alta!

io non voglio fare un paragone tra noi giovani e voi "vecchi motociclisti"!
quello che voglio far capire e che a volte Le PASSIONI devono essere messe in secondo piano di fronte a esigenze primarie! questo è uno di quei momenti! sarà colpa della crisi, dei prezzi pazzi in tutti i settori, la benzina, assicurazioni! i soldi sono pochi e bisogna gestirli per bene!

Certo ci sono i finanziamenti! ma non comprerei mai in questo moto! Di una cosa sono certo: compra solo quel che puoi. se i soldi li hai, bene, altrimenti aspetta il tuo momento! ( eccezion fatta per l'acquisto di una casa)

il problema è che il mio momento viene spinto sempre un po piu in la nel tempo dalla realtà. Non vorrei trovarmi con una moto che poi non posso mantenere! forse non ho passione o forse sono troppo pragmatico! non so

thecapitan
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6660
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Mornago Beach & Milano United

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 20:46

camiav massimo rispetto, ci mancherebbe :giorno:
Ovviamente non si parlava di te come di nessun altro nello specifico,
ma piu' in generale di come sono cambiate certe situazioni rispetto al passato.
Ma credimi, a livello economico certe situazioni non si discostano piu' di tanto
ma e' in generale cambiato il modo di interpretarle.
"L'unico limite a quanto in alto possiamo andare e' quanto crediamo di poter salire."
Ktm Adv 950 S MY 2005 "l'ammiraglia" -- Ktm exc 525 my 2007 "l'indomita"

camiav
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/10/2012, 2:02

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 20:53

thecapitan ha scritto:camiav massimo rispetto, ci mancherebbe :giorno:
Ovviamente non si parlava di te come di nessun altro nello specifico,
ma piu' in generale di come sono cambiate certe situazioni rispetto al passato.
Ma credimi, a livello economico certe situazioni non si discostano piu' di tanto
ma e' in generale cambiato il modo di interpretarle.



tranquillo...la mia non era una risposta per camiav! cerco di esporvi quelle che spesso sono le discussioni tra me e i miei quattro amici che condividono lo stesso sogno!
:D

thecapitan
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6660
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Mornago Beach & Milano United

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 21:42

:D tante cose sono cambiate nel corso di questi anni.
Ovviamente l'approccio e le passioni non sono le stesse di allora, come in fondo e' anche giusto che sia.
Se tu avessi vissuto quegli anni ti renderesti conto di come a parole sia impossiile descrivere appieno
la differenza enorme sul piano passionale tra i giovani di allora e quelli di oggi.
Lo stesso accade in parecchi altri contesti, dopotutto ognuno e' figlio della sua epoca :wink:
Ti auguro di cuore di riuscire al piu' presto a coronare il tuo sogno :up:
"L'unico limite a quanto in alto possiamo andare e' quanto crediamo di poter salire."
Ktm Adv 950 S MY 2005 "l'ammiraglia" -- Ktm exc 525 my 2007 "l'indomita"

camiav
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/10/2012, 2:02

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 24/11/2012, 22:51

thecapitan ha scritto:Ti auguro di cuore di riuscire al piu' presto a coronare il tuo sogno :up:


grazie mille...speriamo presto :D

MasterOfPuppets
Avatar utente
 
Messaggi: 2438
Iscritto il: 24/01/2011, 8:55
Località: Lugagnano Val d'Arda (PC)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 25/11/2012, 10:08

thecapitan ha scritto:camiav massimo rispetto, ci mancherebbe :giorno:
Ovviamente non si parlava di te come di nessun altro nello specifico,
ma piu' in generale di come sono cambiate certe situazioni rispetto al passato.
Ma credimi, a livello economico certe situazioni non si discostano piu' di tanto
ma e' in generale cambiato il modo di interpretarle.

Quoto il capitano :D
anch'io, infatti, ho portato l'esempio di amici lavoratori, non di studenti, e capisco che a fronte di tanta passione, se uno se la vuole cavare da solo senza gravare sui genitori :giorno: la montagna è veramente enorme.....

thecapitan ha scritto:Ti auguro di cuore di riuscire al piu' presto a coronare il tuo sogno :up:

Quoto anche questo :mrgreen:
Altrimenti conoosciuto come Karotone

Randagi Su Di Giri - Piacenza

- la KTM è una moto da q-loni -

pave
Avatar utente
 
Messaggi: 2634
Iscritto il: 23/01/2012, 12:51
Località: Mantova

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 25/11/2012, 10:27

Sono d'accordo che sono cambiati tempi e gusti, e che la passione che avevano i giovani nati all'inizio degli anni 70 oggi si sia in buona parte persa, ma credo anche i costi di assicurazione (vergognosi, un furto legalizzato) e di tutto il contorno abbiano fatto non pochi danni.

Lamps
Se sei incerto... ci sarà un motivo !!!

Hai una SMT ? Segnati qui SMT MAPPA ITALIANA e sarai dei nostri !!!

mr tonino
Avatar utente
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 13/12/2009, 17:09
Località: Milano sud

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 25/11/2012, 12:11

secondo me è un mix di cose...io ho 27 anni, ma mi sento di appartenere ai ''vecchi'' motociclisti...sarà che vado in moto da 11 anni ormai :mrgreen:

Quando eravamo ragazzini il 50ino era un modo per raggiungere gli amici, per andare in giro, per fare cose, vedere posti...ora con i social network ed in generale nell'epoca di internet si puo' stare insieme anche senza essere fisicamente nello stesso posto, l'esigenza di spostarsi per sentire gli amici (parliamo sempre di ragazzini) è venuta un po' meno.

Anche se le moto costano piu' o meno lo stesso da una decina d'anni....noi ci siamo impoveriti!(almeno in generale l'italia si è impoverita), quindi facendo un discorso semplicistico è come se le moto costassero di piu'.
Benzina, assicurazioni, tasse ecc ecc non aiutano...
La passione, in generale, è rimasta...le moto sono la passione maschile per eccellenza (vedi eicma) ma....abbiate fiducia...torneremo piu' forti di prima...è questione di tempo. oppure andrà tutto a puttane e addio moto :rotlf: :rotlf: :rotlf:
KTM 1190 RC8
''in terronia si piega tutto l'anno''

apmarmotta
 
Messaggi: 286
Iscritto il: 01/09/2012, 12:51

considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 25/11/2012, 12:38

Ai miei tempi (mi sento vecchio a scrivere ste cose...) il motorino l'aveva anche il piu povero del paese, non era difficile che qualche amico te lo regalava pure, oppure lo recuperavi usato per poche lire. Poi col tempo ti divertivi ad elaborarlo al inverosimile! Niente assicurazione, niente targa, niente revisione ecc.... Io sono arrivato insieme a tutte queste cose (tranne la revisione) ma avevano un costo irrisorio, se ricordo bene di assicurazione pagavo 50 mila lire. Poi da quello nasceva la voglia di 125 (che il depotenzionamento ha ucciso) e poi la moto.

P.s. Io per la moto (qualsiasi cilindrata) ora pago poco piu di 100 euro ogni 6 mesi....

camiav
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/10/2012, 2:02

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 25/11/2012, 15:07

apmarmotta ha scritto:Ai miei tempi (mi sento vecchio a scrivere ste cose...) il motorino l'aveva anche il piu povero del paese, non era difficile che qualche amico te lo regalava pure, oppure lo recuperavi usato per poche lire. Poi col tempo ti divertivi ad elaborarlo al inverosimile! Niente assicurazione, niente targa, niente revisione ecc.... Io sono arrivato insieme a tutte queste cose (tranne la revisione) ma avevano un costo irrisorio, se ricordo bene di assicurazione pagavo 50 mila lire. Poi da quello nasceva la voglia di 125 (che il depotenzionamento ha ucciso) e poi la moto.

P.s. Io per la moto (qualsiasi cilindrata) ora pago poco piu di 100 euro ogni 6 mesi....


Appunto...credo che mi stai dando ragione! :D
se dovessi oggi pagare 1200 euro di assicurazione(lasciamo stare manutenzione,bollo,etc) e avessi 20 anni, ci penseresti 10 volte?
E pensarci e non farti portare dal tuo istinto all'acquisto, sarebbe indice di poca passione o responabilità?

apmarmotta
 
Messaggi: 286
Iscritto il: 01/09/2012, 12:51

considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 25/11/2012, 15:20

1200 euro di assicurazione non ce li avrei "ora" e ancor peggio "prima".... Penso che sarei andato a piedi tutta la vita.

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: considerazioni sulla nostra passione

Messaggio » 25/11/2012, 15:31

Letto quanto avete scritto, mi viene una considerezione.

Passione non vuol dire PER FORZA possessore.

Certo sarebbe molto bello che tutti parlimo, scriviamo e commentiamo da motociclisti praticanti.
Questo non è sempre possibile, vuoi per i costi che si devono affrontare (che in maggior parte ricadono sui giovani, ma non solo visto il periodo), vuoi per acciacchi fisici che impediscono di praticare.

Da parte mia mi ritengo "fortunato", visto che la passione c'è mancato poco che diventasse la professione.
Ricordo dei primi cinquantini a cui tentavo di mettere di tutto ....
Ricordo la prima moto da cross ....
come Ricordo tutte (e non sono poche) le moto che ho guidato, mie o in comodato d'uso (le cross per correre).

Ora da quasi due anni non posso guidare come vorrei una moto (per me moto e sinonimo di fuoristrada) e le ho vendute tutte.
Ma la passione (magari in attesa di un permesso per tornare a cavalarle) è IMMUTATA.

La stessa passione che leggo in questo topic di chi vorrebbe ma con responsabilità al momento è senza la sua moto.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Google [Bot], Kuno, Riddler

SEO Search Tags

Nessun tag presente nel nostro indice.