KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

La lettera di Kim McGrath

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

La lettera di Kim McGrath

Messaggioda jenk » 31 mag 2012, 22:14

Kim e' la moglie della leggenda del cross statunitense Jeremy McGrath. Kim si e' ammalata di tumore al seno e dopo 15 mesi di chemio pareva che la guarigione non fosse piu' un miraggio. Purtroppo dopo il tumore si e' presentato un'altra grave malattia, la leucemia. Jeremy ha organizzato una conferenza stampa dove ha spiegato a tutti i presenti la situazione invitandoli a diventare donatori di midollo osseo. Sono state organizzate giornate dedicate a Kim e la notizia e' volata sull'onda della rete facendo moltiplicare in breve tempo il numero dei donatori. Quella che segue e' la lettera aperta che Kim ha inviato ai Media. Buona lettura e GRAZIE KIM

Immagine


"Voglio iniziare dicendovi 'grazie' per tutte le lettere, e-mail e le chiamate ricevute. Il vostro amore e sostegno che continua a sostenermi in questi tempi difficili. Voglio esprimere i miei sinceri ringraziamenti a coloro che hanno organizzato giornate di donazione di midollo osseo e quelli che si sono offerti volontari per essere donatori. La vostra partecipazione è stata estremamente toccante e pieno di umiltà. Senza di voi non potrei raccontare la mia storia ...Tutto è iniziato due anni fa, quando i medici mi hanno detto che ero affetto da cancro al seno. La notizia è stata devastante, ma abbiamo deciso di continuare la mia lotta privata e familiare. Dopo mesi di trattamento e diverse operazioni la vittoria era lì e ho cominciato a sentirmi di nuovo normale. Quindici mesi dopo la mia ultima chemio ho trovato a poco a poco la forma e i miei capelli hanno incominciato a diventare qualcosa di divertente da guardare. Eroa pronta a ripartire. E improvvisamente la terribile notizia. Leucemia. Solo la parola mi è ha trafitto. Non riuscivo a respirare. Esausta da quello che ho dovuto vivere per 15 mesi, avrei voluto rinunciare. Ero stanca di essere coraggiosa. Volevo solo essere una buona madre. Volevo essere una donna straordinaria e una persona su cui contare. Volevo essere come tutti gli altri. Anche in questo caso non è stato possibile. Essere calva ancora una volta non è giusto. Per me o chiunque altro...Il mio cuore era a pezzi, ma io sono una combattente. Sono tornata di nuovo in modalità di sopravvivenza. Credo fermamente che ognuno di noi deve lottare per ciò che vuole e ciò che crede. Così eccomi qui ancora una volta in ospedale cercando di combattere per tutto ciò che mi aspetta a casa. Come se fossi in prigione per un crimine che non ho mai commesso, l'isolamento è noioso e lungo. La chemioterapia è estenuante e si presenta come una sbornia senza aver avuto una piacevole serata. Le cose più semplici diventano un tesoro: una boccata d'aria fresca, una passeggiata sotto il sole, andare a casa per trascorrere tempo prezioso con Jeremy e le mie ragazze, mano nella mano sulla spiaggia. Le gioie semplici che mi permettono di mantenere e rimanere concentrata sul mio futuro. Non ci e' voluto molto tempo prima che mi rendessi conto che la lotta era più forte di noi. Era impossibile farcela da soli. So che molti di voi ammirano Jeremy perché è un campione e ha fatto grandi cose per lo sport che ama. Lui è un eroe e modello. Oltre a questo, voglio che sappiate che è soprattutto un ottimo padre e marito. Nessun marito dovrebbe vedere la moglie come lui mi ha visto. Per tutto il tempo è rimasto al mio fianco. Condividiamo una meravigliosa storia d'amore. Ed è ancora più straordinario dentro che fuori ...Avete visto la sua anima quando Jeremy McGrath ha avuto bisogno del vostro aiuto rivelando la mia situazione. Tutti ascoltavano, i suoi amici, i suoi fan, i suoi ex avversari, gli sponsor di ieri e oggi. Avete sentito, le sue risposte sono state incredibili e hanno indubbiamente salvato delle persone. A volte mi chiedo 'perché proprio a me zio? Perché proprio ora? Allora mi ricordo che il record di donatori di midollo osseo si e' moltiplicato in un giorno e ho capito che zio mi ha risposto. Da qualche parte c'è un'altra madre in un ospedale in cui i suoi figli sono mancati. Ci sono padri, figlie, figlio, fratelli e sorelle che sono in attesa di trovare un donatore come me. Se Jeremy puo' aiutare una persona, dieci o 100, è per questo che sono qui. Penso a tutte le gioie della mia vita. Per ognuno vale la pena di lottare. Mi batterò perché è l'unica cosa che posso fare. Grazie a tutti sopratutto per essere lì quando ne avevamo più bisogno.

Vi amo. "

Kim McGrath

fonte mxforum.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: La lettera di Kim McGrath

Messaggioda Skeb21 » 1 giu 2012, 7:02

Toccante, Jeremy un vero campione anche nella vita
exSuper DukeR - EXC 450 - Duke 690
"Skeb possiede la saggezza del motociclista e l'ignoranza dell'asfalto." - I pazzi osano dove gli angeli temono
Avatar utente
Skeb21
Moderatore
 
Messaggi: 5429
Iscritto il: 12 mag 2009, 15:41
Località: Milano

Re: La lettera di Kim McGrath

Messaggioda superclod » 1 giu 2012, 20:14

:clap: :clap: :clap:
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì
Avatar utente
superclod
 
Messaggi: 899
Iscritto il: 23 ott 2009, 21:46
Località: Bologna

Re: La lettera di Kim McGrath

Messaggioda Hogan » 2 giu 2012, 2:42

:giorno: :giorno:
ecco, un soffio d'alito è la vita, aggrappata a un filo d'erba e quando si spezza fa un rumore assordante. CIAO MAMMA
990 ADV my2007
Avatar utente
Hogan
 
Messaggi: 556
Iscritto il: 21 set 2009, 17:40
Località: Varese (vicino)


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Tbot e 4 ospiti