KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

test 1199 Panigale

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

katana
Avatar utente
 
Messaggi: 1324
Iscritto il: 17/10/2010, 8:23

test 1199 Panigale

Messaggio » 13/02/2012, 18:37

Abu Dhabi (EMIRATI ARABI UNITI) – DUCATI 1199 PANIGALE Aggiornamento ore 16:10 italiane, lunedì 13 febbraio È appena finita la sessione di prova qui sullo Yas Marina Circuit, e già la Panigale ci manca. Una moto rivoluzionaria, questa, non c'è dubbio.

Torniamo a confermare che è la sua reattività l'aspetto più sorprendente. Si sa che le Case tendono spesso a dichiarare dati tecnici ottimistici, ma questi 10 kgin meno rispetto alla 1198 promessi dagli uomini di Borgo Panigale sembrano proprio veritieri. La versione S protagonista di questo test ha di serie cerchi forgiati in lega leggera, e questo aiuta molto in termini di agilità, ma rimane il fatto che sembra più svelta di una 600 cc. E non per modo di dire...

Ma la sua magia è fatta anche d'altro, ovviamente. Di una grande compostezza in staccata, abbinata ad una efficacissima frizione antisaltellamento. Di una velocità di discesa in piega da vertigine. Di una maestosa capacità di inserirsi e stringere la traiettoria coi freni ancora in mano. Di un controllo di trazione preciso, che col Riding Mode "Track"(indicato per l'uso in pista, setta in modo consono taratura delle sospensioni, controllo di freno motore, mappatura del motore e appunto controllo di trazione) lascia al posteriore una piacevole libertà di pattinare. E certo, anche di un motore con un carattere a dir poco sorprendente, se ripensiamo al vecchio Testastretta. Dove quello era poderoso, il nuovo Superquadro spinge con gentilezza. Ma dove l'altro "finiva", questo nuovo bicilndrico cambia passo e si precipita verso quota 12.000 (qui, secondo il contagiri, interviene il limitatore) con una rapidità che lascia a bocca aperta. Vi ricordate quando si diceva che "sulla Ducati bisogna usare una marcia in più"? Sì? Bene, spostate quest'informazione nel cestino. Ora si usano le marce corte, come su un quattro cilindri. Quanto poi sia veloce rispetto a una BMW S1000RR è difficile dirlo: su questa pista non abbiamo riferimenti, e le sensazioni possono essere falsate dall'erogazione particolare. A "polso" diciamo che la Panigale ha qualcosa in meno. Ma la velocità con cui il contagiri si arrampica verso l'alto, anche in sesta, qualche dubbio ce lo lascia.

Note negative in questo contesto da paradiso del motociclista: due, piccole. L'innescarsi di qualche oscillazione di sterzo su di un lungo curvone che si percorre in completa accelerazione, dovuto probabilmente a un setting perfettibile (diciamo questo perchè giocando con forcella e mono siamo riusciti a milgiorare la situazione, ma forse serviva un po' più di tempo per risolverla del tutto). E poi la tendenza a impennare. Uscendo dalle curve da seconda, quando il motore supera gli 8.000 giri non c'è santo che tenga: l'anteriore decolla, anche abbastanza brutalmente. Per evitare che questo accada o si parzializza, o si cerca di controllare col freno posteriore, o si mette la terza (ma così facendo il motore precipita ad un regime dove non non spinge a dovere). In ogni caso l'accelerazione che risulta non è ottimale.

Ma la lode,questa moto,se la merita ugualmente


Immagine

http://www.motociclismo.it/ducati-1199-panigale-test-moto-50934
Ultima modifica di katana il 14/02/2012, 9:13, modificato 1 volta in totale.
my bar Carruozzo&Macerone

mr tonino
Avatar utente
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 13/12/2009, 17:09
Località: Milano sud

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 13/02/2012, 18:40

la situazione si fa interessante...non vedo l'ora che se le suonino ad armi pari ducati e gli altri...ma dovremo aspettare il 2013 per la sbk, accontentiamoci della superstock
KTM 1190 RC8
''in terronia si piega tutto l'anno''

Puck
Avatar utente
 
Messaggi: 249
Iscritto il: 05/02/2011, 10:15
Località: Italia, Campania, Caserta

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 13/02/2012, 21:37

Mi chiedo che senso ha costruire un bicilindrico che gira come un quattro in linea, che va in coppia ad 8mila giri.... Comunque da ex possessore di S1000RR credo che i 193 cv dichiarati da Bmw siano tanti di più rispetto ai 195 ducati. Comunque la strada che hanno intrapreso le case con tutta questa elettronica mi preoccupa :shock:
“If everything seems under control, you're just not going fast enough.”(cit. Mario Andretti)

Giolli Joker
 
Messaggi: 760
Iscritto il: 20/09/2011, 8:50
Località: Zena - Abu Dhabi

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 14/02/2012, 7:02

katana ha scritto:[i]Abu Dhabi (EMIRATI ARABI UNITI) – DUCATI 1199 PANIGALE Aggiornamento ore 16:10 italiane, lunedì 13 febbraio È appena finita la sessione di prova qui sullo Yas Marina Circuit...


Musse! ho raggiunto il circuito un'ora prima e già giravano auto (Formula 3 o simili).

Puck ha scritto:Mi chiedo che senso ha costruire un bicilindrico che gira come un quattro in linea, che va in coppia ad 8mila giri....

Per spaccare le natiche alle 4 cilindri anche sulle piste in cui il bicilindrico generalmente soffre.
Vedremo presto le prove al banco, ma non credo stia tanto sotto questo bolide in termini di potenza...

Puck
Avatar utente
 
Messaggi: 249
Iscritto il: 05/02/2011, 10:15
Località: Italia, Campania, Caserta

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 14/02/2012, 7:30

Speriamo che la coperta non sia troppo corta!! Nel senso che poi sulle piste dove generalmente un QUATTRO cilindri soffre, iniziano a soffrire anche alcune bicilindriche....... Comunque "spalmare" 195 cv di potenza è molto più difficile farlo in 12000 giri che in 14500 quindi tanto di cappello a DUCATI!!! Penso che la Panigale sia una ottima base per un LUNGO lavoro di sviluppo....
“If everything seems under control, you're just not going fast enough.”(cit. Mario Andretti)

superclod
Avatar utente
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 23/10/2009, 21:46
Località: Bologna

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 14/02/2012, 19:27

Moto veramente fantastica :lol: :lol: :lol: Purtroppo guidata solo in strada (per adesso...). Comunque 10 salti in avanti rispetto alla 1098 :devil: :devil: :devil:
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 14/02/2012, 21:18

E' troppo bella...però se dovessi scegliere una supersportiva ora come ora andrei sulla MV F3...più abbordabile come prezzo e decisamente strepitosa come linea.
---------------------------
lespaul

mr tonino
Avatar utente
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 13/12/2009, 17:09
Località: Milano sud

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 14/02/2012, 21:58

esteticamente non mi fa impazzire (anche se non l'ho vista dal vivo) ma come contenuti non si discute.
Certo ha tutto da dimostrare, ma le premesse ci sono.
La f3 è stupenda, no comment.
KTM 1190 RC8
''in terronia si piega tutto l'anno''

Fra
Avatar utente
 
Messaggi: 1597
Iscritto il: 03/11/2009, 10:30
Località: Reggio Emilia

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 15/02/2012, 9:22

Puck ha scritto:Mi chiedo che senso ha costruire un bicilindrico che gira come un quattro in linea, che va in coppia ad 8mila giri.... Comunque da ex possessore di S1000RR credo che i 193 cv dichiarati da Bmw siano tanti di più rispetto ai 195 ducati. Comunque la strada che hanno intrapreso le case con tutta questa elettronica mi preoccupa :shock:


credo che valgano ben di più quelli della ducati mi sa....
IMHO, vista anche la mia esperienza da ex-academy, da possessore della k1200s (ok, non òa s1000rr) e da altre 3 ducati, già i 170 cv della 1198 messi giù da bicilindrica valevano (QUASI) i cv della s1000rr. Soprattutto in quelle piste dove serviva MOLTA trazione...
Fra & i Draghi
k1200s - EXC 450SD

katana
Avatar utente
 
Messaggi: 1324
Iscritto il: 17/10/2010, 8:23

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 15/02/2012, 9:26

Appoggiata al cavalletto la superbike bolognese è davvero favolosa, un'orgia di design e tecnologia che è davvero difficile ritrovare in altre moto. Spettacolare è il primo aggettivo che mi viene in mente, lo sguardo viene catturato da tutta una serie di particolari tecnici e stilistici che la rendono oltre che unica anche originale. Ma oltre a fare un figurone appoggiata al cavalletto, andrà anche bene? Non ci vuole un sesto senso per intuire che la risposta è… certamente sì! Anche perché gli uomini della Ducati sono particolarmente sorridenti.

In sella
La Panigale a dispetto di dimensioni e volumi decisamente contenuti, è molto accogliente per il pilota, oserei dire comoda.
I semimanubri aperti, le pedane che sono a una giusta distanza dalla sella, mettono a proprio agio piloti di taglie diverse. I comandi sono perfetti, e in ogni caso la possibilità di regolarli è totale.
Il bicilindrico della nostra 1199 S è già caldo e siamo belli che pronti per svicolare tra i guardrail del Yas Marina Circuit.

Entrare in sintonia con la Panigale è più facile di quanto non lo sia memorizzare le curve di questo circuito. Adesso non fraintendetemi, 195 cv e meno di 200 chili sono sempre da considerarsi impegnativi e meritevoli di rispetto, ma la 1199 è anni luce più amichevole della progenitrice 1198, moto dalle prestazioni e dal carattere esaltanti, ma dall'impegno fisico totale. Se guidata con piglio sportivo la 1198 era spettacolare, ma se solo si stava sotto al limite risultava affaticante e impegnativa. Con la 1199 è tutta un'altra storia. Anche solo prendere confidenza con il circuito e i comandi, guidando sciolti e rilassati, con il motore sotto coppia é facile come mai mi é capitato in sella a una superbike di Borgo Panigale, ma anche rispetto alla concorrenza.
Tale caratteristica rimane in parte inalterata anche quando inizio a fare sul serio, tanto carattere, prestazioni impressionanti, ma con un impegno fisico limitato.

La mia 1199 S, è gommata con delle esclusivissime (in quanto attualmente le monta solo la Panigale) Pirelli Diablo Supercorsa SP, con l’inedita 200/55 posteriore, mentre l’elettronica prevede mappa Sport, e quindi, ABS inserito davanti e dietro, controllo di trazione impostato su 5 e freno motore su 1.

Leggera, mostruosamente rapida nei cambi di direzione, e con una capacità di prendere la corda di una curva da seicento, la Panigale ti strega sin da subito. Più spingi e più ci entri in sintonia. Il bicilindrico è impressionante, tra i 7.500 e gli 8.000 giri, cambia passo e ti trasmette una sensazione di potenza maestosa. L’avantreno tende a perdere contatto con l’asfalto nelle prime tre marce, sotto la spinta della cavalleria, ma una volta riconquistato il terreno è preciso come un bisturi. Forse, dentro al pacchetto elettronico, un antiwheeling potrebbe trovare il suo spazio.
La trazione è tanta, ma la coppia del "pompone" è altrettanto abbondante, per cui ogni tanto la spia del controllo di trazione si accende, ma il suo intervento è molto ben filtrato, niente a che vedere con quello della 1198 che non si poteva propriamente definire lineare.

Un paio di disattenzioni, mi consentono di testare il funzionamento dell’ABS, che ha delle soglie di intervento e un funzionamento ottimali. In compenso i freni hanno perso quell’aggressività che caratterizzava l’impianto della 1198 nella prima parte della frenata, e sono oltre che potentissimi, estremamente modulabili e resistenti alla fatica. Badate che su questo tracciato ci sono un paio di staccate da "sesta-seconda", una delle quali prevede un bel passaggio da 280 a meno di 60 km/h, che hanno messo a dura prova gli impianti delle moto.
Cambio mappa, e quindi il motore e l’elettronica cambiano di conseguenza. In Race la Panigale risponde in maniera più pronta, mentre le sospensioni come in precedenza, mostrano una scorrevolezza e un funzionamento eccellente, aiutate anche da un corretto bilanciamento dei pesi.
Il motore, come dicevo, è una furia agli alti regimi, e la voracità con cui fa richiesta di nuovi rapporti mette a dura prova il cambio, che però grazie al quick shifter, non perde un colpo, mentre i tentativi di decollo della ruota anteriore si fanno più frequenti, e l’unico modo per tenerli a bada è quella di anticipare la cambiata.

La trasmissione è davvero a punto, priva di giochi e anche gli apri-chiudi non sono fastidiosi. Il merito va ascritto anche al Ryde By Wire, il cui funzionamento è al di sopra di ogni critica, e che permette un controllo del gas eccellente.
Parlare di vibrazioni e protettività su una moto estrema come la Panigale ha quasi del profano, ma già che ci sono vi dico che le prime, seppur presenti (e con un bicilindrico superquadro così potente sarebbe miracoloso non averle) non raggiungono livelli di fastidio degni di nota, mentre la mentoniera del casco a contatto con il serbatoio è l’unica postura prevista per essere riparati parzialmente dall’aria (la situazione migliora con il cupolino rialzato da gara).
Un turno con la belva
E la belva sarebbe la 1199 con scarico Termignoni, mappatura della centralina e Pirelli Diablo Supercorsa SC2. Pochi ritocchi e la Panigale si arrabbia.
Tutto diventa più rapido e veloce, le staccate oltre che affrontate a velocità nettamente più alte (sul rettilineo più lungo ci sono oltre 10 km/h in più) si riescono a "tirare" sin dentro la curva con una decisione maggiore, grazie al grip maggiorato della SC, mentre gli appoggi sono più consistenti, anche sulle curve in contropendenza che caratterizzano alcuni tratti del circuito. Dove prima temporeggiavi, adesso ci entri forte e motivato. Gli alleggerimenti dell’avantreno e i relativi ondeggiamenti innescati dalla forcella, sono stati mitigati sul nascere semplicemente agendo sull’ammortizzatore di sterzo, mentre in generale insieme alle prestazioni cresce anche l’impegno fisico richiesto al pilota.

Fine turno, fine dei giochi, le nostre Panigale devono far rientro nei box, e con rammarico le consegnamo alle amorevoli cure dei meccanici, mentre anche noi, come del resto gli uomini della Ducati, ci aggiriamo con un bel sorriso sulla faccia.


http://www.moto.it/prove/ducati-1199-panigale.html
my bar Carruozzo&Macerone

gionnyd80
Avatar utente
 
Messaggi: 887
Iscritto il: 22/08/2009, 16:37
Località: castelnovo nè monti RE

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 1:10

faccio una domanda un pò ironica e comunque da profano..
ma se tampono uno,butto via il cilindro anteriore?
xchè visto che il motore fa da telaio e che il canotto è attaccato al cilindro !!! :mrgreen: :mrgreen:
x uso stradale mi sembra una soluzione tecnica poco adatta..
purtroppo fanno moto sempre più superbike ,tralasciando queste "piccole" cose! :wink:
un po come nelle macchine in cui devi smontare il paraurti x cambiare una lampadina!!!
HypermollaDunlopDotato "Datemi una karota e ruoterò il mondo"
Accessori Super Duke e non!
http://www.myktm.it/viewtopic.php?f=18&t=18877

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 9:59

Beh, di fatto ci sono altri "n" modelli che non hanno quella soluzione. Questo è il top di gamma quindi è giusto adottare soluzioni "estreme".

A mio paree il problema sta più a monte, ossia l'assoluta incapacità di molta gente di guidare mezzi simili.
---------------------------
lespaul

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 10:03

comunque tutti questi giudizi entusiastici dovrebbero essere un minimo frenati... trattasi di prova fatta su pista scunosciuta a tutti, con gomma sconosciuta a tutti, oltre a moto nuova...
I commenti veri li vedremo solo nelle comparative...
DADE -

Giolli Joker
 
Messaggi: 760
Iscritto il: 20/09/2011, 8:50
Località: Zena - Abu Dhabi

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 10:26

Dade ha scritto:comunque tutti questi giudizi entusiastici dovrebbero essere un minimo frenati... trattasi di prova fatta su pista scunosciuta a tutti, con gomma sconosciuta a tutti, oltre a moto nuova...
I commenti veri li vedremo solo nelle comparative...


Nelle comparative si vedrà quale moto dà il meglio a parità di condizioni... comunque una prova come questa dà l'idea del feeling con il mezzo e può generare commenti entusiastici o bocciature in partenza.
Penso che parametri come comodità della seduta, facilità cambi di direzione, erogazione, ecc... siano tutti aspetti indipendenti da comparative, valutabili in questo primo approccio e commentabili di conseguenza.
Dillo che sei invidioso di chi era lì. :D

gionnyd80
Avatar utente
 
Messaggi: 887
Iscritto il: 22/08/2009, 16:37
Località: castelnovo nè monti RE

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 13:37

per ora diciamo che vuol provata! poi si vedrà!
ma se anche in campo racing son dovuti tornare al telaio portante un perchè c'è!
e non parlo del fighetto pieno di soldi che la usa x andare al bar..
parlo di quelli che la usano forte e che,con quello che costa,pretendono il feeling di guida perfetto!
comunque ripeto..è tutto da vedere..magari su questa ci han beccato! :mrgreen:
HypermollaDunlopDotato "Datemi una karota e ruoterò il mondo"
Accessori Super Duke e non!
http://www.myktm.it/viewtopic.php?f=18&t=18877

Fra
Avatar utente
 
Messaggi: 1597
Iscritto il: 03/11/2009, 10:30
Località: Reggio Emilia

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 14:07

Piano... mica si parla di GP1...
questa moto è più piccola, più leggera, decisamente più potente della 1198. Che già era a filo se non superiore alle concorrenti. Inoltre hanno centralizzato le masse (anche per questo hanno messo gli scarichi SOTTO), spostato peso in avanti, migliorato l'ergonomia, allungato il forcellone e, non da ultimo, è una moto anabolizzata di elettronica...
le uniche due concorrenti veri possono solo essere rsv4 e s1000rr, ma qui mi sa che siamo oltre.
Però... già ho avuto modo di dire che un 1000 attuale non solo è sprecato su strada in una maniera quasi totale, ma per essere guidato al limite in pista bisogna che lo guidi un pilota vero: io ho girato in quasi tutte le piste italiane, ma con una moto del genere a Portimano ci penserei due volte :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Fra & i Draghi
k1200s - EXC 450SD

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 15:44

Giolli Joker ha scritto:
Dade ha scritto:comunque tutti questi giudizi entusiastici dovrebbero essere un minimo frenati... trattasi di prova fatta su pista scunosciuta a tutti, con gomma sconosciuta a tutti, oltre a moto nuova...
I commenti veri li vedremo solo nelle comparative...


Nelle comparative si vedrà quale moto dà il meglio a parità di condizioni... comunque una prova come questa dà l'idea del feeling con il mezzo e può generare commenti entusiastici o bocciature in partenza.


Ma dimmi un po' da quant'è che non leggi ovunque essa sia una recensione meno che favorevole di una nuova moto....? :wink: Se bazzichi un po' l'ambiente delle riviste (e non solo di moto) sai come funzionano queste cose....
DADE -

mr tonino
Avatar utente
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 13/12/2009, 17:09
Località: Milano sud

Re: test 1199 Panigale

Messaggio » 16/02/2012, 15:57

ingranaggi ben oleati...siamo sempre li'
KTM 1190 RC8
''in terronia si piega tutto l'anno''


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Caruso Malefico, Cicciostone, dakanzi, Google [Bot], Majestic-12 [Bot], MSNbot Media, saintz, sd1290, Yahoo [Bot], ziofede

SEO Search Tags

forum ktm      ondeggiamenti ducati 1199 e dunlop            test 1199 panigale