KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Gas Gas EC 250/300 Replica

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Gas Gas EC 250/300 Replica

Messaggio » 25/08/2011, 21:02

Il dente avvelenato

Sui convogliatori portano i nomi di Ivan Cervantes e Christophe Nambotin, quelli che le fanno andare come voi non sarete mai in grado di fare...


Immagine

Prima, in casa Gas Gas, c'era solo la Nambotin Replica. Oggi si raddoppia. E non poteva essere altrimenti. Il 2011, del resto, ha portato nella scuderia del team spagnolo quel fenomeno chiamato Ivan Cervantes, quattro volte Campione del Mondo di Enduro. Così, al fianco della ormai classica Nambotin Replica, trecentone apprezzatissimo dagli enduristi, da quest'anno si fa strada anche la Cervantes Replica, equipaggiata ovviamente con il 250 due tempi. stesso prezzo La prima cosa da dire: le due replicanti costano la stessa cifra, 9.990,00 euro per l'esattezza. Tanti in valore assoluto, ma nemmeno troppi se si tiene conto del lunghissimo elenco di parti speciali che impreziosiscono le due creature spagnole: dalle ruote alle sospensioni, dal motore ai freni, dalla frizione al manubrio, il meglio che si possa trovare sul mercato. Le due moto montano le medesime special parts, anche se con qualche differenza, che vedremo in dettaglio. C'è davvero tanta roba addosso e, da qualsiasi angolazione le si guardi, si rimane colpiti dalla ricerca del particolare di qualità e dall'accostamento cromatico. A proposito di look, è proprio qui che la la trecentona e la duemmezzo si differenziano: la "Nambotin" si abbandona a una più ricercata livrea bianca, la "Cervantes", invece, punta tutto sul rosso, rimanendo, così, più simile alla "base". Gli affezionati del marchio Gas Gas se lo meritavano un prodotto di questo livello, anche soltanto per i risultati che stanno arrivando nel mondiale: Ivan è l'unico capace di portare una moto a miscela davanti ai bombardoni quattro tempi in una classe - la E2 - che, mai come in questo 2011, ha raggiunto un livello di competitività imbarazzante. Christophe, invece, come in passato, in certe giornate si dimostra imprendibile per tutti. Peccato che anche quest'anno qualche inconveniente gli abbia tolto punti importanti per la classifica. Entrambe queste repliche sono realizzate sulla base delle EC 2011 con avviamento a pedale, ma montano un nuovo albero motore, che andrà a equipaggiare i my 2012. Per entrambe le cilindrate è tangibile una riduzione delle vibrazioni che prima, invece, si facevano sentire con insistenza.
Il 300 è fantastico nella sua rotondità di erogazione: è sempre pronto, senza mai essere brutale. Sul trecentone non si è persa quella vocazione da regina dell'estremo che, da sempre, caratterizza la spagnola. Continua, infatti, a essere una moto facile e, inoltre, fa davvero fatica a spegnersi, anche quando stai trotterellando a velocità vicine allo zero. La trazione, poi, si conferma al top, aiutata dalle masse volaniche del motore, che aiutano a portarti fuori anche dagli ostacoli più impegnativi.
Pur nascendo dallo stesso cuore, la 250 ha un carattere diverso. Non è così "estremista" come il 300. La colpa, se possiamo chiamarla tale, è dell'erogazione. Sembra essere più cattivo il duemmezzo, ma la realtà è che sotto spinge meno, è più sporco e, quando si apre la valvola, sembra cambiare radicalmente carattere, mentre dovrebbe essere tutto molto più rotondo. Sorprende un po' il fatto che la pancia dell'espansione (in acciaio inox) sia la stessa per entrambe le cilindrate. Chissà se il carattere più spigoloso del 250 sia da imputare anche a questa soluzione? È un po' come se la pancia fosse stata ottimizzata per il 300, ma risultasse, così, un po' troppo larga per il giro vita della sorella minore.
Molto buona, invece, la rapportatura del cambio: la famosa "primina" è corta ma non cortissima, diventando così utilizzabile in parecchie situazioni. Gli innesti sono sempre molto precisi, anche se un po' ruvidi alle basse velocità, quando il motore inizia a scaldarsi.

I denti dello squalo
La posizione di guida è azzeccata su entrambe, con distanze corrette tra sella, manubrio e pedane. I piedi, inoltre, poggiano in tutta sicurezza su una coppia di pedane in titanio con denti così acuminati da fare quasi impressione. Va bene nel Motocross, ma nell'Enduro non siamo ancora abituati a quegli arpioni. Le mani poggiano su un manubrio Renthal 997 e quella sinistra stringe una frizione con comando idraulico Magura. La forcella è su entrambe una Marzocchi da 48 mm, sulla 300 ha i foderi rossi ele canne trattate, mentre sulla 250 i foderi sono neri e non c'è il trattamento superficiale per la scorrevolezza. Al loro interno le due forcelle sono comunque identiche. Per entrambe, piastre ricavate dal pieno e off-set regolabile: sulla 300 in prova erano montate le boccole off-set a "0" mentre sulla 250 quelle da "-2 mm".
La forcella rossa del 300 è un prodotto di qualità, parte alla grande, scorre benissimo, ma quando l'impatto è violento tende un po' a scapparti via. Quella della 250 non lavora con la stessa efficacia e, proprio per questo, sarebbe interessante capire quanto sia penalizzata dal diverso off-set, oppure quanto sia l'assenza del trattamento superficiale a renderla meno efficace: avendo la EC 250 un off-set più corto di 2 mm, la forcella si trova a lavorare in una differente posizione. Proprio questa potrebbe essere la causa sia della maggiore reattività, sia dei maggiori impuntamenti. Con il passo più corto, del resto, si perde stabilità, si guadagna agilità, ma la moto rimane comunque più nervosa.
Tra le due preferiamo la posizione standard utilizzata sulla 300, sia in ingresso curva, sia per la stabilità sul veloce, anche perché la moto, considerata la leggerezza che deriva dal motore 2T, è già agile di suo e ad accorciarla si corre il rischio di perderla sull'anteriore.

Lotta intestina
Il mono Öhlins TTX ha una taratura un po' troppo dura su entrambe: quando si prendono avallamenti a fuoco o scalini importanti, non copia alla perfezione. Sul 300 la maggiore coppia lo fa rimanere un po' più schiacciato, favorendo così l'assorbimento. Sulla 250, invece, risulta più reattivo. Tale comportamento potrebbe ricollegarsi sia al passo più corto, sia all'erogazione che, essendo meno rotonda, fa rimanere il posteriore meno schiacciato, favorendo così il rebound. Scelte di off-set e tarature a parte, queste due Gas Gas sono davvero due moto pronto gara, due cavalli di razza pronti a fare razzie nelle praterie dell'Enduro. Tra le due, vince ai punti la "300 Nambotin". Per considerarla perfetta, basta solo affinare il bilanciamento generale: a causa del mono troppo duro, infatti, tende a rimanere un po' troppo caricata sull'anteriore, andando così a inficiare l'altissimo potenziale. Gran moto.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Eddy
YMCEddy BraveAss
YMCEddy BraveAss
Avatar utente
 
Messaggi: 11863
Iscritto il: 09/02/2009, 23:13
Località: Felino -PR-

Re: Gas Gas EC 250/300 Replica

Messaggio » 26/08/2011, 8:19

scusa Jenk posso dire...:
porcaputtana quanto son belle?!!! :shock:

Eddy
YMCEddy BraveAss
YMCEddy BraveAss
Avatar utente
 
Messaggi: 11863
Iscritto il: 09/02/2009, 23:13
Località: Felino -PR-

Re: Gas Gas EC 250/300 Replica

Messaggio » 26/08/2011, 8:27

altra domanda per chi ne sa....
cos'è quell'interruttore che si vede in foto sul tubo del radiatore?

Goblin DM
Avatar utente
 
Messaggi: 347
Iscritto il: 02/12/2009, 9:46
Località: Gattico/Invorio (NO)

Re: Gas Gas EC 250/300 Replica

Messaggio » 26/08/2011, 9:46

Eddy ha scritto:scusa Jenk posso dire...:
porcaputtana quanto son belle?!!! :shock:


:s-quoto2:


L'interruttore credo sia quello della doppia mappa... non vorrei dire stupidate però
Sono una persona unica, come tutte le altre.

stefaf
Avatar utente
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 20/05/2011, 19:08

Re: Gas Gas EC 250/300 Replica

Messaggio » 29/08/2011, 20:57

Confermo... io nella mia gas gas ce l'ho nel manubrio.

Drake
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3409
Iscritto il: 09/02/2009, 23:07
Località: Sud milano

Re: Gas Gas EC 250/300 Replica

Messaggio » 29/08/2011, 21:31

ragazzi che belle!!!!! :shock:
membr1 del Feroce Racing Team

Il Sempre Duro é volato in celo! e dopo 2 anni ho trovato la degna erede!! Ti amo SuperDuke!!!



sebastiano
Avatar utente
 
Messaggi: 977
Iscritto il: 08/02/2010, 14:32
Località: AUSTRALIA

Re: Gas Gas EC 250/300 Replica

Messaggio » 29/08/2011, 22:01

:scimmia: :scimmia: :scimmia:


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Google [Bot], ivanuccio, MSNbot Media, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

basamento valvole gas gas ec regolabili      cavalli gas gas EC 300 2010      cercavo seba kmt      cerco forcella anterio regas gas 250      cos'è l'interruttore di sicurezza ktm duke      ec 300 viaggio      forum ktm      foto volano gas gas 300      gas gas 300 replica      gas gas 300 vibrazioni      gas gas ec 300 posizione interruttore mappa radiatore      gas gas ec 300 replica      gas gas ec 300 vibrazioni      gasgas 300 vendesi      gasgas ec 300 vendesi      gasgas ec 300 vendo      impreziosire le boccole      interruttore mappa gas gas300      mappa gas gas 2011      piedini forcella ec 300      problemi ec 250 cervantes      seba kmt italia calibratura strumenti      vendo gas gas ec 300 nambotin      vendo gas gas nambotin      vendo gas gasec 300 nambotin      vibrazioni gas gas 300      vibrazioni gas gas ec 2010      vibrazioni gas gas ec 300      volano gasgas ec      plastiche gas gas ec      vibrazioni ktm 300      ricambi gas gas ec 300      

cron