KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

R1 02 vs ktm 990 smr sul misto: analisi tecnica

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: ModeratoriP, Moderatori

gtmaster
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 07/05/2009, 18:17
Località: roma

R1 02 vs ktm 990 smr sul misto: analisi tecnica

Messaggio » 04/09/2010, 13:51

Vorrei riproporre una discussione già,in parte,fatta,semplicemente a scopo informativo,e non per decretare necessariamente la superiorità di questa o quella moto.
Questo per evitare,si spera,le solite polemiche...
Ieri ho fatto un uscita su di un percorso a me (ed a tutti gli smanettoni della capitale...) piuttosto noto,la strada che va dall uscita di santa severa dell autostrada fino a tolfa,un misto molto completo con tratti veloci intervallati dal classico destra/sinistra serrato.
Parto da un punto ben preciso,ed arrivo ad un punto ben preciso.
Feci la stessa cosa,a suo tempo,con la multistrada,la s 1000RR e la 990 smr...
Il principio ispiratore è stato il medesimo usato le altre volte:non certo a vita persa (come chi ha letto i miei precedenti test sa...),che non avrebbe senso,ma usando come parametro il senso di armonia che la strada e la moto mi trasmettevano.
Il tutto suffragato da un apparecchiatura satellitare,per limitare le solite impressioni soggettive...
Questi sono i risultati finali:
Immagine
Immagine
Mi sono reso conto di una cosa:
con una supersportiva di questa caratura è praticamente impossibile seguire o stare davanti ad una motardona come la smr,rispettando il principio ispiratore che mi sono riproposto,anche se,naturalmente,è possibile e doveroso stargli davanti,se ci si impegna a sufficienza.
Ieri mi sono imposto,con l R1,di non superare i 7000 giri in seconda,perchè tirare alla morte esulava dal contesto...
Come si può evincere dagli schemi di cui sopra,ho impiegato un buon mezzo minuto in meno sulla percorrenza della ktm (di per sè,non una passeggiata...),tuttavia per buona parte del percorso mi sono reso conto di non avere "l armonia" da me perseguita:
in altre parole,pur non avendo corso chissà quali rischi,ero piuttosto impegnato a non fare cazzate,anche perchè tra una curva e l altra la velocità era comunque notevole...:rolleyes: , tutto questo per tenere un ritmo che con la ktm era semplicemente "sostenuto",ma con una sensazione di "rischio percepito" nettamente inferiore.
Però tengo anche a precisare che,pur essendo meno "divertente" nel senso stretto del termine,la maxi offre qualcosa in quantità superiore:
L ADRENALINA!:biggthum:
Se si vanno a confrontare gli allegati,la velocità media è molto simile,ma tra una curva e l altra i picchi erano ben piu elevati,solo che poi non riuscivo a curvare come con l altra,se non aumentando la sensazione di "rischio percepito" descritta in precedenza.
Insomma,il vantaggio è stato di circa 1,5" al km,al prezzo di un impegno niente male,almeno su quel percorso...:) .
Al ritorno ho provato ad usare il motore nel suo range piu favorevole,tra i 7 ed i 12 mila giri,ed ancora una volta ho realizzato quanto le maxi a 4 cilindri,se usate in quel modo,siano assolutamente letali,sia per il cronometro,sia per chi le guida...:o
Risposte furibonde,e conseguenti frenate imperiose,vanno poco daccordo con la mutevole superficie stradale,ed una sconnessione dell asfalto puo facilmente trasformarsi in tragedia...:rolleyes:
Inserisco in questo post anche le sensazioni riferite sul controllo ad alta velocità,naturalmente su autobhan teutonica:gaehn: :
il manubrio alto ha,naturalmente,una grossa influenza sull aerodinamica,in aggiunta al fatto che chi scrive è un bodybuilder da un quarto di secolo,con le ovvie conseguenze del caso sulla sezione frontale.;
inoltre la mia R1 monta una corona da 45 denti,2 piu dell originale...
Il test è stato fatto per verificare non tanto la velocità max in senso assoluto,di per se piuttosto inutile,quanto la velocità massima "utile",quella che puo essere raggiunta in un arco spazio temporale ragionevole:
Quindi:
partenza dai 100 indicati in sesta,e vedere a quanto si è dopo un km.
Risultato?
270 indicati,corrispondenti,all apparecchiatura satellitare,a circa 240 effettivi,ovviamente spalmato sul serbatoio,nei limiti del possibile...:cool:
Però qualche dubbio mi viene:
ma siamo sicuri che il navigatore o similare sia attendibile al 100%?
Capisco lo scarto del tachimetro,ed anche l errore indotto dalla corona piu grande,però 30 kmh mi pare eccessivo...:rolleyes: ,anche come sensazione,ma magari mi sbaglio...
In ogni caso la progressione,rispetto all originale coi semimanubri,si stempera nettamente già sui 250 indicati,per ovvi motivi aerodinamici,ma l andatura raggiunta mi sembra piu che adeguata per tutte le esigenze stradali,per usare un eufemismo:grinsevi:

dduke
Avatar utente
 
Messaggi: 3682
Iscritto il: 09/02/2009, 23:39
Località: Catania

Re: R1 02 vs ktm 990 smr sul misto: analisi tecnica

Messaggio » 04/09/2010, 16:01

Bel report Gtmaster :up: , in sostanza l'smr (o un bi in generale) promette piu' divertimento senza esagerare e limitando i rischi dell'andare a cannone, ho capito bravo?
Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell’Occidente è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Dalai Lama 


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: alexcre, alexstabilini, andrea110574, Bing [Bot], DaddePorfuera, Google [Bot], Max68, MrGrey, snoweb, stefanoktm1997, suzzu, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm      ktm 990 smr vs r1