KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda trivella » 11 ago 2010, 12:28

Le “strade che non perdonano”: la denuncia dell’AMI
Pubblicato da Massimo Soldini il 28 luglio 2010

Il titolo, lo so, è violento.

Duro come un pugno nello stomaco, come l’impatto che ha, su ognuno di noi, la notizia amarissima di un incidente.

Il titolo è come la verità, come la realtà delle strade italiane perse nel dissesto, nella subcultura dell’ipocrisia o, peggio ancora, della fatalità, dell’accusa indefessa alla velocità come causa unica di lesione e non di incidente, della corruzione, dell’ignoranza od imperizia di progettisti e manutentori.

Il quadro, seppure dipinto di fretta è di quelli che lasciano attoniti, il quadro è un labirinto di strade, quelle che ognuno di noi percorre ogni giorno, vive, anima in moto, in auto, a piedi oppure in bici. Il quadro è un groviglio di sensazioni, emozioni, un groviglio arruffato di desideri spinosi: la moto.

Finalmente qualcuno si muove o meglio, finalmente qualcuno si accorge di chi, da tempo ormai, si muove. In altre occasioni, sulle pagine di SicurMOTO.it avete potuto leggere di sicurezza stradale e, più specificatamente, delle iniziative di AMI, Associazione Motociclisti Incolumi, con cui noi stessi abbiamo collaborato a più riprese.

Ultimo evento: il viaggio che, qualche giorno fa, ha visto il sottoscritto protagonista di una settimana in moto con Marco Guidarini, presidente AMI. Una settimana a spasso per il centro Italia, spesa a suon di spunti di riflessione, paesaggi, gente, storie di cui avremo ancora modo di parlare: Marche, Abruzzo, Lazio, Toscana, Umbria; 7 giorni, migliaia di chilometri per capire, vedere, toccare, imparare.

Al centro di tutto la moto, le persone, la sicurezza: ognuno di noi.

L’occasione ha permesso di approfondire in dettaglio molte delle iniziative ami, per chiarire futuri intenti, per imparare concetti utili quotidianamente e fin troppo trascurati da chi invece dovrebbe farne tesoro, il tutto condito con saporite sessioni di curve e tornanti, paesaggi da voltare lo stomaco (arredi urbani che non potreggono, offendono) e meraviglie distillate: i paesaggi naturali della nostra penisola.

Beppe Grillo (che più volte aveva contattato lo staff di AMI) pubblica finalmente sul suo blog, dando il risalto che meritano certe iniziative, una intervista a Marco Guidarini rilasciata nella sua terra, la Toscana.

L’eco mediatico che lo staff del comico (???) assicura potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio per AMI e la base per argomentazioni che Grillo stesso ha scoperto facendo la conoscenza di Guidarini e che ha mostrato di voler ampliare, dibattere.

Un grazie va, finalmente, a chi avendo spazio, popolarità e la giusta l’intelligenza di capire si è reso disponibile. Grillo ha capito e si è fatto latore del concetto che Guidarini porta avanti da tempo: la salute è un diritto comune e davvero c’è modo per fare e per risolvere senza trincerasi dietro al disfattismo.

Un grazie va a voi che vedrete quel video, un grazie va a Guidarini, ai suoi insegnamenti, a voi che ci leggete, alla voglia di scoprire, condividere, di ricercare notizie, fatti, persone di cui si spera vorrete continuare a leggere su queste pagine.

Buona visione!

Massimo Soldini


Nota del direttore Claudio Cangialosi.

Nel video che segue, l’amico Marco Guidarini è come sempre diretto e giustamente critico. Da lui ho imparato davvero tanto sulla (in)sicurezza delle infrastrutture:



Terrei però a precisare alcuni particolari, riguardo al video. Per prima cosa, due parole sul genere di motociclisti che si rendono protagonisti di manovre pericolose: li vorrei distinguere dalla massa degli utenti delle due ruote, che è invece incolpevole vittima delle infrastrutture e dei comportamenti altrui.

Inoltre l’amico Marco nel video, non mette in risalto un aspetto molto importante, quando parla dell’incrocio pericoloso. Uno degli “errori di valutazione” che si possono commettere, è quello di trascurare il fatto che il Codice della Strada vieta di effettuare un sorpasso in prossimità di qualsiasi incrocio e/o immissione, peggio ancora se esiste (come nel video) la linea continua. Questa pericolosissima condizione, che esula dalla progettazione della strada, metterebbe a rischio gli utenti, anche se ci fosse la corsia di accelerazione (che comunque dovrebbe esserci sempre). Marco fa bene a battersi per la sicurezza delle infrastrutture poichè oggi, come ho personalmente denunciato più volte qui nella mia zona, guidiamo su strade in uno stato davvero pietoso.

Spero proprio che con questa nuova opportunità di comunicazione, attraverso il Blog di Grillo, l’ AMI riesca ad accrescere ulteriormente la sua forza. E’ soprattutto a loro che si deve la VERA battaglia per i guard-rail/ghigliottina in Italia!

fonte: sicurmoto.it
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it
Avatar utente
trivella
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29 mar 2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda Panda » 11 ago 2010, 12:43

Oppure c'è la soluzione "Tangenziale sud"di Parma: guardrail assente (non basso...assente.Aiuola spartitraffico con gradino di 20cm e qualche erbaccia.)

http://www.gazzettadiparma.it/primapagi ... eriti.html
Avatar utente
Panda
PandAttila
 
Messaggi: 3918
Iscritto il: 12 feb 2009, 23:35
Località: Felino (Parma)

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda trivella » 11 ago 2010, 12:45

Panda ha scritto:Oppure c'è la soluzione "Tangenziale sud"di Parma: guardrail assente (non basso...assente.Aiuola spartitraffico con gradino di 20cm e qualche erbaccia.)

http://www.gazzettadiparma.it/primapagi ... eriti.html


scusa ma nn ho parole su quello letto che VERGOGNA!!!!
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it
Avatar utente
trivella
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29 mar 2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda Panda » 11 ago 2010, 12:49

LA CRONACA DI IERI

Un grave incidente stradale è avvenuto attorno alle 7 in tangenziale sud: in base alle prime informazioni, nel tratto fra il Campus e l'uscita di via Montanara un'auto ha fatto un salto di corsia e ha travolto una motocicletta. Il centauro, un uomo di 40 anni, ha perso la vita. Si chiamava Francesco Cantiello e abitava a Reggio Emilia. Le due persone che si trovavano sulla vettura hanno riportato ferite di media gravità.
Sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia stradale, la polizia municipale e il personale del 118. La tangenziale sud è rimasta bloccata fin verso le 8,30. Le cause e la dinamica dell'incidente sono al vaglio delle forze dell'ordine.

L'ENNESIMA TRAGEDIA IN QUEL TRATTO. Non è purtroppo la prima volta che si registra un incidente mortale in quel tratto di tangenziale, e soprattutto non è la prima volta che ciò avviene con un salto di corsia.

Quella di oggi è la quarta vittima in poco più di due anni. E come nel maggio del 2008 (quando persero la vita due tunisini su un furgone), alla base del tragucio bilancio c'è un salto di corsia. Molti lettori, nello spazio commenti, stanno sottolineando la pericolosità di quel tratto in cui le due carreggiate sono divise da uno spartitraffico basso e pericolosissimo. E lo scorso anno, un'altra vittima in tangenziale sud fu un moldavo uscito di strada con la sua auto.

C'è chi chiede interventi strutturali (appunto a iniziare dallo spartitraffico) e chi chiede maggiori contgrolli in autovelox: qualcosa, sicuramente, va fatto, prima che la tragica lista si allunghi ancora.




..un uomo di 40 anni che andava al lavoro per i fattacci suoi,e quella mattina di due giorni fa ha preso la moto invece dell'auto. Lascia la compagna e una figlia di 11 mesi. :|
Avatar utente
Panda
PandAttila
 
Messaggi: 3918
Iscritto il: 12 feb 2009, 23:35
Località: Felino (Parma)

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda francosuper » 11 ago 2010, 13:26

Ieri è morto Gregorio brianzoli di Roma che ha una gioielleria a porto cervo! Ieri mentre era in sella alla sua KTM 690 uno stronzo risultato ubriaco e drogato ha deciso di saltare la fila delle auto superando dove non si poteva causando la morte di un ragazzo di 26 anni! In questi casi darei 20 anni di galera!
- Da ragazzo guidavo una KTM SM950 poi diventai uomo e comprai una KTM ADV990 e il Peter Pan che è in me fu appagato!
- Su Facebook: Francesco Sanna MyKtm
Avatar utente
francosuper
 
Messaggi: 4127
Iscritto il: 11 feb 2009, 16:53
Località: Sardegna - Sassari

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda ulvisma » 11 ago 2010, 13:36

:( che amarezza.....
così Vulvy che son Vulvissima...
SM 950 Black '05
Sono un brianzolo vero... e ne sono fiero!!!! Insomma, sono un diversamente cittadino
Non sono ne una donna ne un 50enne...
Avatar utente
ulvisma
 
Messaggi: 4444
Iscritto il: 10 feb 2009, 10:03
Località: Oggiono (LC)

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda lucagian » 11 ago 2010, 21:44

pultroppo i soldi lo sappiamo tutti dove vanno a finire.......nelle tasche dei nostri politici :evil: ,ma sono soldi sporchi di sangue e prima o poi se e' vero che ce una giustizia a questi bei signori le presetera' il conto e le auguro che sia molto salato........e per quanto possa esserlo non bastera' mai a sanare le ferite di chi ha perso qualcuno a lui caro................
Avatar utente
lucagian
 
Messaggi: 913
Iscritto il: 30 gen 2010, 08:00

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda strydog » 12 ago 2010, 10:15

Una volta non ero esterofilo, ma ormai sono sempre più convinto che l'italia sia un paese di merda, con delle infrastrutture di merda e che la colpa non sia dei "politici", bella scusa del c@zzo. La colpa è degli italiani che sono dei buoi, non hanno nessuno "spirito di gruppo", nessun senso della cosa pubblica, nessun rispetto per la proprietà comune. Protestano, alzano la voce una settimana, poi inizia il campionato e vaffanculo a tutto il resto. In Francia la ffm è una potenza, ha ottenuto attenzione, ha tariffe assicurative che ci sognamo, i motociclisti sono rispettati. Qui sono considerati, nella migliore delle ipotesi, dei simpatici immaturi folcloristici, se non peggio, e non fanno NIENTE per migliorare questa immagine... salvo lamentarsi ogni tanto.
Ultima modifica di strydog il 12 ago 2010, 12:37, modificato 1 volta in totale.
I motociclisti cattivi quando muoiono vanno in autostrada
BlackTour2012 work in progress...
Fondatore e presidente della L.A.B. Lega Abolizione Beauty
(se anche la tua donna si porta dietro un container al posto del beauty scrivimi, sei socio anche tu! )
Avatar utente
strydog
 
Messaggi: 1826
Iscritto il: 21 set 2009, 14:41
Località: Chiedimelo per MP, se ti conosco te lo dico :P

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda dduke » 12 ago 2010, 12:19

strydog ha scritto: La colpa è degli italiani che sono dei buoi, non hanno nessuno "spirito di gruppo", nessun senso della cosa pubblica, nessun rispetto per la proprietà comune. Protestano, alzano la voce una settimana, poi inizia il campionato e vaffanculo a tutto il resto



STRAQUOTONE
Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell’Occidente è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Dalai Lama 
Avatar utente
dduke
 
Messaggi: 3682
Iscritto il: 09 feb 2009, 23:39
Località: Catania

Re: La ghigliottina e la sua evoluzione.....in strada.

Messaggioda lucagian » 12 ago 2010, 18:38

se la colpa e' la nostra allora non dovete lamentarvi.
certo una guerra non si vince da soli,finche' ci sara' un 60% di persone che riescono a cavarsela non potra' mai esserci un cambiamento.
Avatar utente
lucagian
 
Messaggi: 913
Iscritto il: 30 gen 2010, 08:00

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti