KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Asfalto, ossa e titanio.

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 18/07/2010, 19:57

Salve gente... sono qui per sfogarmi e vi vorrei raccontare oggi la mia prima e speriamo ultimo caduta con infortunio"piuttosto grave"...

Ormai è passata quasi una settimana dal fattaccio e mi sto lentamente ristabilendo. Solo ora, a mente lucida, ripenso alla dinamica dell'incidente e mi rendo conto di avere avuto veramente un culo della madonna... e pensare che la prima cosa che i miei occhi hanno cercato dopo la caduta è stata la mia piccina, la mia supermoto, non ero minimamente consapevole che sarei potuto restarci secco.

Tutti voi ne siete consapevoli, le moto purtroppo sono pericolose non tanto per te che la guidi ma quanto per l'imprevedibilità della strada e soprattutto per la poca accortezza degli altri suoi occupanti, sfido chiunque a dire di non aver rischiato almeno una volta di finire contro una macchina ad un incrocio dopo che questa si è buttata nel mezzo alla strada ignorandovi completamente. Per fortuna in questi casi se si è prudenti e se si ha una buona dose di fortuna si riesce spesso a evitare disastri, ma quando succede che proprio non ci si può far nulla sono dolori.

Questo è quello che mi è capitato:

Immaginate un bel dirittone extraurbano di circa 500 metri con una fila di macchine dall'inizio alla fine tutte appiccicate incolonnate dietro ad una betoniera... senso opposto libero e striscia continua (senza motivo a mio avviso, nessun incrocio stradale o pericolo evidente)... uno arriva da dietro in moto e cosa fa? rallenta controlla che tutto sia apposto mette la freccia e comincia, senza effettuare manovre brusche, a superare la colonna... c'è la striscia continua e la legge parla chiaro ma su due ruote chiunque sorpasserebbe con simili condizioni senza pensarci.

Quello che succede è che mentre sono a metà strada circa e affiancato ad una macchina questa, con una rapida sterzata (in stile fanst and furious) e senza usare le frecce si butta in mezzo per sorpassare anche lei la colonna di auto non curandosi minimamente della mia presenza (che pure avevo sia fari chee frecce accese). E' stato un attimo la mia reazione istintiva è stata quella di sterzare bruscamente verso l'esterno e frenare per evitare il contatto e cercare di rimanere in carreggiata ma sono andato sullo sporco, la ruota davanti si è bloccata e in un attimo mi sono ritrovato col culo per terra. la moto ha proseguito la sua corsa strisciando e urtando un muretto in pietra basso lungo il fossetto della strada. Il posteriore della moto si è sfracellato, gomma rotta e cerchione piegato, sospensione posteriore andata e altri danni.

La moto è rimbalzata e si è piazzata nel mezzo alla strada io invece mi sono ritrovato a sbattere violentemente la gamba sul solito muretto, mi sono cappottato qualche volta e sono finito dentro la fossetta, incastrato come in una bara. Ho cercato di tirare su la testa per vedere la mia moto.... è stata lei il mio primo pensiero, poi ho guardato il braccio ed era coperto di sangue, la gamba e il piede erano girati all'indietro e non riuscivo a muovermi di un millimetro.
Il primo soccorso me l'ha dato un motociclista di passaggio che non finirò mai di ringraziare per la sua gentilezza e il suo aiuto... poi ho perso i sensi per qualche minuto e mi sono risvegliato quando mi stavano tirando fuori dal fosso quelli della croce rossa.

All'ospedale sono stato operato e ora la mia gamba e il mio piede sinistro hanno più pezzi di ferro che ossa vere e proprie... altro che Valentino Rossi!
Per quest'anno posso dire addio all'estate e alla mia gia programmata vacanza in moto con gli amici... tutto per colpa di una golf tamarra guidata da un rumeno maledetto.
Adesso sto un po' meglio ma con tutte ste ferraglie la riabilitazione sarà lunga e dolorosa e non so se riuscirò a camminare di nuovo come una volta.. di certo non potrò più giocare a calcetto.

Scusate per lo sfogo ma so' che mi potete capire.
Ultima modifica di Belzebau il 21/08/2010, 10:54, modificato 1 volta in totale.

karotènite
Avatar utente
 
Messaggi: 3853
Iscritto il: 15/03/2009, 7:51
Località: (te)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 18/07/2010, 20:31

Purtroppo è sempre molto triste leggere queste cose,possiamo consolarci però pensando che, cè chi..... non potrà mai scrivere la propria esperienza........
Forse retorico dire che ....nel male, ti è andata bene......ma è così.

Consapevole del fatto che, noi motociclisti siamo molto esposti a delle cadute anche se non per colpa nostra,possiamo trarre dalle nostre brutte esperienze molti insegnamenti, crescendo sempre di più.....e non è poco, se possiamo raccontarlo.
Una pronta, veloce ,poco dolorosa,' Buona Guarigione' ti auguro di tornare presto in sella. :wink:
"Chi và piano, và sano e lontano!
KTM adv 990-09-arancio

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 18/07/2010, 20:39

Dispiaciuto del fatto e hai fatto bene a sfogarti qui siamo qui anche per queste cose che sono importanti come importante avere vicino in certi momenti, anche se nn ci si conosce, di persone che capiscono il tuo stato d'animo. Anche io mi sono rotto diverse volte e ti capisco ma fatti coraggio tutto si aggiussta e ricorda che ce lo hai raccontato che è la cosa più importante....

Forza ti sono vicino :wink: :wink: :wink: :wink:

Ale
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

Arthur Fonzarelli
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 12954
Iscritto il: 20/01/2009, 23:36
Località: Milano - Xolotilandia

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 18/07/2010, 20:45

Felice di leggerti, in questi casi è un successone!!!

Aldilà della residenza di chi ti ha quasi accoppato, direi che definirlo stronzo è riduttivo.

Tienici aggiornati sul recupero e pensa che tutti i pezzi che hai rotto li sostituirai col carbonio ;) ( io ho fatto cosi a suo tempo)

in bocca al lupo e vacci piano con le birrette che si ingrassa in fretta :mrgreen:
Scusate ma io posso!
SMR 950 nel passato un Fifty Mistral nel cuore, una ADV Black nel BOX e un Madison 250 ELABORATO nel Cul#
Gran bella la carotona, ma il fifty con 21 cv........

Skeb21
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 5429
Iscritto il: 12/05/2009, 15:41
Località: Milano

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 18/07/2010, 20:54

Buona guarigione e lo so che è difficile ma cerca di star su con il morare
exSuper DukeR - EXC 450 - Duke 690
"Skeb possiede la saggezza del motociclista e l'ignoranza dell'asfalto." - I pazzi osano dove gli angeli temono

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 18/07/2010, 21:59

Abbi pazienza, l'importante è raccontarlo. Tutto quello che non uccide rafforza e ci permette di andare con un bagaglio di esperienza maggiore la volta successiva.


(e magari decidere di smettere id usarla in città, come decisi io a suo tempo :cry: )


Forza e coraggio! Noi siamo qui ogni volta che ti annoierai.
---------------------------
lespaul

gcap
Avatar utente
 
Messaggi: 476
Iscritto il: 08/11/2009, 23:53
Località: Lodi

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 18/07/2010, 23:02

Tanti auguri di pronta guarigione.
Fatti forza aggiusta le ossa come meglio puoi e per fortuna la stai raccontando abbastanza 'serenamente'.

Piuttosto quel grandisssimo pezzo di 'intracomunitario' ha riconosciuto almeno parte della colpa ?
Perchè se è vero che tu non potevi superare con linea continua anche lui doveva fare lo stesso.

Facci sapere come segue la tua riabilitazione.

Ciao

steve-o
Puzza
Avatar utente
 
Messaggi: 5087
Iscritto il: 10/02/2009, 15:03
Località: Mendrisio (CH - TI)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 9:11

l'importante e' essere qui a raccontarlo!!!

purtroppo ti capisco benissimo, 2 anni fa e' successo anche a me... vedrai che torni come nuovo!! :wink:

se hai bisogno di parlare o sfogarti fallo liberamente, siamo qui pronti ad ascoltarti, non chiuderti in te stesso!!

un'abbraccio!
Addio Kenzo... resterai per sempre nel mio cuore! by Calippo :(
Rolly mi mancherai tantissimo... ciulapegur!

francosuper
Avatar utente
 
Messaggi: 4127
Iscritto il: 11/02/2009, 16:53
Località: Sardegna - Sassari

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 9:51

Mi spiace tantissimo e ti auguro una pronta guarigione... la moto si ripara la vita no :wink: ... siamo consapevoli dei rischi che si affrontano andando in moto ma la passione è sin troppo forte rispetto alla paura di farsi male :wink:
Un abbraccio
- Da ragazzo guidavo una KTM SM950 poi diventai uomo e comprai una KTM ADV990 e il Peter Pan che è in me fu appagato!
- Su Facebook: Francesco Sanna MyKtm

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 9:54

Grazie a tutti ragazzi, apprezzo molto i vostri auguri e vi ringrazio di cuore.

Visto che non potrò rimettere il culo in sella per un bel po' vorrà dire che passerò un po' più di tempo sul forum...

Arthur Fonzarelli ha scritto:.....

Tienici aggiornati sul recupero e pensa che tutti i pezzi che hai rotto li sostituirai col carbonio ;) ( io ho fatto cosi a suo tempo)

in bocca al lupo e vacci piano con le birrette che si ingrassa in fretta :mrgreen:


eheh il problema è che avevo gia molto carbonio... e ora con cosa lo sostituisco? vado controcorrente e mi faccio fare tutta la carena in ghisa?? :mrgreen:

klw
Avatar utente
 
Messaggi: 610
Iscritto il: 18/05/2009, 21:53
Località: Roma

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 10:02

Quando sento e vedo queste cose mi rendo conto di quanta fortuna abbia avuto fino a oggi.
L'unica cosa che mi terrorizza davvero mentre vado in moto (e che in buona parte giustifica la mia andatura da bradipo) è la consapevolezza che prima o poi toccherà anche a me. Speriamo poi, meglio mai...
9/1992 - 7/1996 Piaggio Ciao mod. 1968 Rosso
7/1996 - 12/1999 Cagiva Aletta Rossa 125 mod. 1985 Rosso (22.000 km)
3/2000 - 1/2004 Yamaha XT 600 E Nero (63.000 km)
1/2004 - 11/2009 Yamaha TDM 900 Nero (150.000 km)
7/2009 - KTM 950 Adventure S (103.000 km)

gtmaster
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 07/05/2009, 18:17
Località: roma

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 11:45

Innanzitutto auguroni di pronta guarigione... :D
Poi:
scusa se te lo chiedo,ma...
a che velocità eri?
te lo chiedo perchè pur essendo tu,da quello che scrivi,estremamente consapevole dei rischi connessi al sorpassare una fila di auto,hai riportato dei danni fisici e meccanici davvero ingenti e,a mio giudizio,non compatibili con un andatura consona alla situazione.
Anni fa mi successe una cosa analoga,ed impattai a circa 40 kmh prima contro l auto del bastardo,e poi contro un auto in sosta,ed il computo dei danni non è paragonabile neanche da lontano,perchè mi arrestai quasi all istante,data la velocità...
per capire,eh... :wink:

Arthur Fonzarelli
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 12954
Iscritto il: 20/01/2009, 23:36
Località: Milano - Xolotilandia

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 12:59

gtmaster ha scritto:Innanzitutto auguroni di pronta guarigione... :D
Poi:
scusa se te lo chiedo,ma...
a che velocità eri?
te lo chiedo perchè pur essendo tu,da quello che scrivi,estremamente consapevole dei rischi connessi al sorpassare una fila di auto,hai riportato dei danni fisici e meccanici davvero ingenti e,a mio giudizio,non compatibili con un andatura consona alla situazione.
Anni fa mi successe una cosa analoga,ed impattai a circa 40 kmh prima contro l auto del bastardo,e poi contro un auto in sosta,ed il computo dei danni non è paragonabile neanche da lontano,perchè mi arrestai quasi all istante,data la velocità...
per capire,eh... :wink:



va che è tutta qustione di culo.........sono caduto a 140 all'ora in tangenziale e mi sono stirato la schiena per tirar fuori la moto dal fosso, e in città a 50 all'ora mi sono rotto spalla due costole e scheggiato il bacino.......la velocità aumenta i rischi ma non è direttamente correlabile ai danni. Certo se vai a 200 dentro un muro è peggio che andarci a 30......
Scusate ma io posso!
SMR 950 nel passato un Fifty Mistral nel cuore, una ADV Black nel BOX e un Madison 250 ELABORATO nel Cul#
Gran bella la carotona, ma il fifty con 21 cv........

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 13:34

ero su un extraurbana con limite di 70... al massimo credo di aver fatto 80 considerando che la betoniera che stava davanti di certo non volava...è anche sicuro che non facevo 40... velocità che con tutto il rispetto per le norme del codice della strada è abbastanza improbabile da tenere con una moto in un tratto stradale simile, anche stando molto attenti...

comunque ha ragione fonzie, è questione di culo...poteva andarmi meglio ma poteva andarmi anche molto peggio... pensa solo se anziché la gamba ci avessi sbattuto il collo o la schiena... forse ora non lo racconterei.

klw
Avatar utente
 
Messaggi: 610
Iscritto il: 18/05/2009, 21:53
Località: Roma

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 14:32

Normale andare a 80 su una strada con limite 70, meno normale andare a 80 mentre si supera una fila di macchine.
Quando faccio queste cose non supero i 40, o qualcosa di più se sono sulla corsia d'emergenza. Il rischio che qualche imbecille giri senza guardare è troppo alto, e restando sui 40 posso frenare e, nel caso, avere un impatto meno violento.
Poi c'è anche una componente di fortuna, è chiaro che se invece del muretto ci fosse stato un prato forse non ti saresti fatto nulla, mentre se ci fosse stato un guard-rail...

Comunque sia ormai la frittata è fatta e l'importante è che tu ti possa riprendere bene, il resto è solo esperienza per il futuro.
9/1992 - 7/1996 Piaggio Ciao mod. 1968 Rosso
7/1996 - 12/1999 Cagiva Aletta Rossa 125 mod. 1985 Rosso (22.000 km)
3/2000 - 1/2004 Yamaha XT 600 E Nero (63.000 km)
1/2004 - 11/2009 Yamaha TDM 900 Nero (150.000 km)
7/2009 - KTM 950 Adventure S (103.000 km)

Macs
Il discepolo di Eddy
Avatar utente
 
Messaggi: 790
Iscritto il: 25/08/2009, 7:25
Località: Prov.TO

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 14:51

Per prima cosa... mi dispiace tantissimo! :crycry:
Ma nella sfiga... l'importante è che lo racconti... :roll:

Tra l'altro ti capisco benissimo... quando sono caduto la prima cosa dopo essermi trascinato a bordo strada è stata quella di cercare la moto... solo che ero di spalle con il casco e urlavo ai "soccorritori"... "dov'è la moto... come sta???"
Per fortuna... mi è andata meglio di te... solo perchè non ho impattato contro qualcosa.
Purtroppo basta anche un impatto ai 30/40 all'ora contro un muretto od un oggetto fermo e solido per "distruggersi" mezzi... :roll:

Quello che non riesco a capire... è che quando succedono ste cose... sembra che gli altri sono tutti dei "santi".
Eppure in strada vado abbastanza piano... e incontro pochissimo o forse nessuno che va + piano... a parte qualche chopper.
Mi piacerebbe solo che ci fosse un po' + di coerenza tra le cose scritte e le cose applicate su strada... poi magari mi sto solo sbagliando. :wink:

In ogni caso... la betoniera stava andando... non è che fosse ferma...
quindi immaginando che la betoniera andava ai 40... se lui avesse sorpassato ai 40... be non avrebbe sorpassato!
Se avesse sorpassato ai 50 o 60... quando ci metteva??? Rischiando anche un difficoltoso rientro perchè magari le auto erano vicine una all'altra...
Secondo me ha fatto una cosa normalissima... che avrebbe fatto chiunque di noi... ma gli è andata male... stop.

arzach
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 4051
Iscritto il: 21/01/2009, 13:25
Località: Brescia

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 14:56

e per ultimo, occhio con i freni della supermoto!!!!!!! :wink:

FalcoAT
Avatar utente
 
Messaggi: 249
Iscritto il: 10/02/2009, 14:33
Località: Brescia

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 17:42

Piena solidarieta' e un grosso in bocca al lupo di pronta guarigione :roll:

I primi giorni sono i piu' brutti, poi vedrai che un po' alla volta si migliora sempre di piu'.

Purtroppo al giorno d' oggi andare in giro in moto e' quasi diventato come uno di quei vecchi video-games .. te li ricordi ?

Devi girare sempre con 100 occhi aperti e prevedere ogni possibile mossa dell' avversario, aspettandoti che i mezzi intorno a te possano decidere di sportellarti ed arrivare prima di te sulla linea del '' CONTINUE '' .. :|

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 18:05

arzach ha scritto:e per ultimo, occhio con i freni della supermoto!!!!!!! :wink:


eheh si è vero .. infatti ho gia in programma di montarci un bel sistema ABS di uno Scania 3 assi :mrgreen:

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 18:16

FalcoAT ha scritto:Piena solidarieta' e un grosso in bocca al lupo di pronta guarigione :roll:

I primi giorni sono i piu' brutti, poi vedrai che un po' alla volta si migliora sempre di piu'.

Purtroppo al giorno d' oggi andare in giro in moto e' quasi diventato come uno di quei vecchi video-games .. te li ricordi ?

Devi girare sempre con 100 occhi aperti e prevedere ogni possibile mossa dell' avversario, aspettandoti che i mezzi intorno a te possano decidere di sportellarti ed arrivare prima di te sulla linea del '' CONTINUE '' .. :|


eh si i primi sono stati abbastanza brutti lo ammetto, però sono fiducioso perché mi rendo conto e vedo i miglioramenti giorno dopo giorno e poi sono un tipo abbastanza positivo di mio... :)

Bella quella dei videogames, mi è piaciuto come paragone, peccato che nei videogames si possa ricominciare quante volte ci pare... in questo altro caso invece, se non arrivi al continue se ti va bene puoi ricominciare ma puoi anche fare game over definitivo :roll:

alfus2verdi
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6817
Iscritto il: 09/02/2009, 22:23
Località: cardano al campo

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 19/07/2010, 20:00

guarda come gia' detto da tutti...finche si posson raccontare anche le storie piu' brutte son belle....
io ho avuto qlc incidente ed ogni volta vedevo se c'era qlc auto o camion in arrivo......poi appena mi alzavo le mie attenzioni eran per la mia bella due ruote del momento ferita o moribonda...


cmq se posso dirti la mia...io forse son fatalista per natura, ma ho sempre pensati che quando arriva il momento di lasciar le penne o di rompersi le ossa non c'è scusa che tiene , moto , auto o a piedi avviene lo stesso....
quando andavo al liceo la madre di un ragazzo si era sognata che il figlio moriva in incidente di moto...la donna superstiziosa ha pensato bene di non andare al lavoro e di lasciar figlio a casa per coccolarlo un giorno e per evitar che gli succedesse qlc.....morale della favola(che poi è storia vera!!!) quando è andata a portargli pranzo in camera il figlio alzandosi dal letto è inciampato ed ha sbattuto testa contro comodino morendo sul colpo..... :shock: :shock: :shock:


quindi non prendiamocela con la moto, magari con quel golf siii :mrgreen: :mrgreen: , ma era destino che ti trompessi la gamba.....pensiam positivo......


per quanto riguarda la velocita' è veramente questione di culo.....anche io son caduto una volta a circa 110 km/h...vuoi ridere....la moto (di allora) si è graffiata il solo contrappeso dello sterzo e si è consumata un poco e piegata la pedana passeggero....null'altro..... io non ho strappato neanche i jeans,,,non mi son fatto proprio nulla....
un'altra volta son caduto con il ttr a circa 30 km/h ma forse anche meno perchè ero di terza al minimo con motore che borbottava.....mi sa che eran pure 20km/h.......quando son tornato a casa con carroattrezzi mia madre non ci credeva che andavo a 20 max 30 km/h e che ero caduto perche andando troppo piano quando ho preso un sasso con ruota davanti la moto è scivolata su sabbia quasi da fermo spezzando lo sterzo , il serbatoio e piegando scarico....io avevo tutto il braccio , la gamba , una chiappa e il costato graffiato a sangue e i vestiti che sembravan strappati da un gruppo di pitbull affamati :oops: :oops: :oops: :oops:

come si suol dire era destino che non mi facessi nulla la prima volta e che la seconda volta mi consumassi su un poco di terra su asfalto :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Vespa nel cuore e forever work in progress
la mia supermoto è proprio una supermoto

cipriota
Avatar utente
 
Messaggi: 719
Iscritto il: 07/02/2009, 16:03
Località: Lago di Garda, Brescia

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 20/07/2010, 14:33

Ciao Belzebau,
mi dispiace per il tuo incidente.
Tieni duro, affronta con serenità la riabilitazione (senza esagerare) e vedrai che tornerai come nuovo, magari con qualche pezzo non proprio originale..... :wink:
Per il resto, è evidente, c'è da essere fortunati. Tutto qua.
Buona guarigione :D
Se ne esce........
Uno psichiatra

Troglos Apvlia
Avatar utente
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 18/04/2010, 23:10
Località: BARI (BA)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 20/07/2010, 16:50

Mi dispiace!

io ne sto appena uscendo (28 febbraio - tibia e perone in mille pezzi). Ultimamente ne sto sentendo veramente tante di queste storie. Per me la rispresa non è stata affatto dolorosa e spero sia lo stesso per te. Se posso dare dei consigli dall'alto dei miei 25 anni in moto:

1) Prossima moto con ABS.
2) Tuta con protezioni e stivali. SEMPRE. Anche per andare a comprare le sigarette.
3) Gilet molto vistoso. Io sto usando quello giallo da auto nelle condizioni più critiche.
4) Prudenza SEMPRE. Considerare che gli altri non ti vedono MAI.

Auguri!
Troglos Apvlia: ovvero la quint'essenza dell'ignoranza in moto (non su strada).

Troglos Apvlia
Avatar utente
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 18/04/2010, 23:10
Località: BARI (BA)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 20/07/2010, 16:58

P.S.: a proposito del quarto punto considerare che anche se ti vedono sono pazzi da manicomio che possono fare qualsiasi cosa di inaspettato.

L'altro giorno stavo su una strada tutta curve molto frequentata da motociclisti. Io seguivo un vecchietto in auto che tagliava TUTTE le curve cieche :!: :!: :!: . Immaginatevi se fosse sopraggiunta una moto dall'altra parte :?: :idea: :!: .........
Troglos Apvlia: ovvero la quint'essenza dell'ignoranza in moto (non su strada).

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 22/07/2010, 16:23

minchia paura...stamani mi hanno tolto i 42 punti metallici o graffette o come cavolo si chiamano che mi tenevano chiuse le due fette. Ormai mi ci ero quasi affezionato :D sigh...sob :cry:

Devo dire che i punti metallici però sono stati molto meno dolorosi da togliere rispetto a quelli classici in nylon e oltretutto anche più veloci. In neanche 5 minuti me li hanno sbarbati tutti. Con l'occasione ho notato che la circonferenza della mia caviglia sinistra ormai è decisamente maggiore di quella del polpaccio. Non c'è rimasto veramente niente, sembra quello di un ragazzino di 11 anni!

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 20/08/2010, 19:42

Ultimi aggiornamenti... ormai sono passati ben 48 giorni dall'incidente e ancora dovrò tenere il gesso fino a martedi prossimo.

Sono veramente impaziente di togliermelo e questi ultimi giorni mi sembrano sempre più lunghi anche se ormai c'ho quasi fatto l'abitudine a stare in casa senza poter fare una minchia. Martedi mi toglieranno anche una vite dalla caviglia perché mi impedirebbe di ricominciare a muoverla per cui mi faranno un piccolo intervento in DH. Non ho per niente paura :whistle: :pray: :mrgreen: e poi voglio chiedere al chirurgo di darmela... voglio vedere se la posso riutilizzare come pezzo di ricambio per la moto :D

Altra novità... ho portato la moto incidentata dal conce per farmi fare un preventivo per cerchione e ammortizzatore posteriore e quant'altro strettamente indispensabile alla circolazione che sia sfuggito alla mia vista e ai miei sensi di ragno. Il resto carene etc lo ricostruirò piano piano con pazienza e dedizione dato che ora come ora le finanze non stanno tanto bene dopo 2 mesi di assenza dal lavoro.

P.S Se qualche buon'anima avesse o sapesse dove trovare il seguente materiale a buon mercato e mi mandasse un MP glie ne sarei infinitamente grato. Ho provato a mettere un thread nella sezione mercatino ma ancora non ho 50 messaggi scusate se mi approfitto :oops:

Mi servirebbe (990 SM-T)

  • Serbatoio
  • Fiancatina SX (non importa che colore tanto ho deciso di ricolorarmi la carena a sto punto personalizzata)
  • Cupolino standard
  • Freccia anteriore SX (o coppia di frecce aftermarket)

Per il resto mi pare che non serva altro. Il paracalore del boiler sinistro è andato ma tanto avevo intenzione di toglierlo visto che dovevo montare, prima dell'incidente, gli akra arrivati proprio in quei giorni.

Ino
1%
Avatar utente
 
Messaggi: 1850
Iscritto il: 01/03/2009, 16:46
Località: Fogsuckerland

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 20/08/2010, 21:35

Mi era sfuggito a suo tempo il tuo thread...vabbè, dai che ormai sei all'uscita del tunnel, poi ti dovrai infilare in quello della riabilitazione...pazienza e costanza ti porteranno di nuovo in piedi.
Ho visto che sei di Poppi...sarei dovuto venire giù proprio oggi a trovare un amico che è li in ferie, ma le scarse finanze mi hanno impedito il solito giretto in giornata con mangiatona annessa.
Nel caso dovessi passare da quelle parti, te lo dirò cosi verrò a vedere dove avrai montato la vite sulla moto :mrgreen:
Le mie fotine
XC300 "Sputty"
V-Stronzona

tocram
Patato Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 14505
Iscritto il: 10/02/2009, 1:13
Località: Pavia

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 0:23

anche a me è scappato il tred e ti faccio i miei migliori auguri per una piena ripresa! :wink:

ti volevo chiedere che tipo di protezioni indossavi oltre al casco naturalmente e se secondo te hanno fatto il loro dovere.

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 10:44

Ino ha scritto:Ho visto che sei di Poppi...sarei dovuto venire giù proprio oggi a trovare un amico che è li in ferie, ma le scarse finanze mi hanno impedito il solito giretto in giornata con mangiatona annessa.
Nel caso dovessi passare da quelle parti, te lo dirò cosi verrò a vedere dove avrai montato la vite sulla moto :mrgreen:


Azz a Poppi in vacanza è grave, scusa se mi permetto.... ma che razza di amici hai? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Apparte scherzi, spero si diverta qui dalle mie parti. E se passi pure tu fammelo sapere così ti consiglio cosa e dove andare a mangiare 8)

tocram ha scritto:anche a me è scappato il tred e ti faccio i miei migliori auguri per una piena ripresa! :wink:

ti volevo chiedere che tipo di protezioni indossavi oltre al casco naturalmente e se secondo te hanno fatto il loro dovere.


Beh come abbigliamento tecnico avevo giacca estiva, guanti e scarpe (quelle più basse e leggere non i classici stivali).Addosso non mi sono fatto praticamente niente, solo qualche abrasione di piccola entità.
In effetti però adesso non so cosa sarebbe successo se avessi avuto gli stivali al posto delle scarpe... però a parlare anche con i medici mi hanno detto che probabilmente mi sarei fatto male comunque perché l'urto sulla caviglia deve essere stato veramente violento per aver subito danni così importanti. Ormai mi sono fatto la mia idea della dinamica e credo che la rottura della caviglia sia avvenuta in due o più momenti.
Primo il piede durante la caduta è rimasto schiacciato sotto la moto e li probabilmente si è fratturato il malleolo interno tibiale.
Secondo durante il rotolamento nel fossetto il piede ha subito una forte rotazione forzata verso l'esterno che mi ha strappato il legamento deltoideo
Terzo... il piede gia compromesso finisce la sua corsa sul muretto urtandolo esternamente e provocando la frattura del malleolo peroneale e del perone stesso oltre che alla lussazione completa della caviglia ormai rimasta attaccata al piede con lo sputo :mrgreen:

Quindi sono arrivato alla conclusione che abbigliamento tecnico o meno quando ci si deve far male e il destino ha deciso che ti devi far male c'è poco da fare... certo magari potevo farmene di meno con gli stivali ma questo è ancora da dimostrare

Comunque credo che stia tornando tutto apposto nel migliore dei modi. Il dolore è praticamente scomparso e sento che anche ad appoggiare il piede in terra piano piano non succede granché...
Qualcuno di voi ha avuto esperienze simili? La riabilitazione com'è, dura?

Ino
1%
Avatar utente
 
Messaggi: 1850
Iscritto il: 01/03/2009, 16:46
Località: Fogsuckerland

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 11:25

Questo amico viene li da Trapani, adora passare qualche giorno senza nessuna rottura di maroni e l'albergatore è un suo amico.
L'anno scorso è venuto su in moto, ma non è tipo da giri, la usava solo per andare a lavorare e qualche giretto nei pressi di TP (Suzuki Freewind 650), il viaggio fino a li se l'è fatto in camicia, jeans e mocassini :rotlf:
Io, invece, per venire li a trovarlo uscivo a Barberino e mi facevo Dicomano, Londa e Pratovecchio e per andarmene Camaldoli, Santa Sofia e via in su. 8)
Le mie fotine
XC300 "Sputty"
V-Stronzona

Patacca
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6185
Iscritto il: 10/02/2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 11:35

In bocca a l lupo...ti sono vicino.

Il resto l'han già detto gli altri.
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 12:22

Ino ha scritto:Questo amico viene li da Trapani, adora passare qualche giorno senza nessuna rottura di maroni e l'albergatore è un suo amico.
L'anno scorso è venuto su in moto, ma non è tipo da giri, la usava solo per andare a lavorare e qualche giretto nei pressi di TP (Suzuki Freewind 650), il viaggio fino a li se l'è fatto in camicia, jeans e mocassini :rotlf:
Io, invece, per venire li a trovarlo uscivo a Barberino e mi facevo Dicomano, Londa e Pratovecchio e per andarmene Camaldoli, Santa Sofia e via in su. 8)


mumble mumble... vedo che conosci abbastanza bene i miei posti... hai mai fatto al ritorno il passo della "Calla"? Arrivi praticamente in fondo a Santa Sofia. Non so' se è ancora chiuso... qualche tempo fa c'è stata una frana imponente e hanno chiuso la strada. Attualmente ci sono 100 metri di sterrato tranquillamente percorribili con qualunque moto. Io ci passai a suo tempo con la mia SMT senza problemi. L'unico problema è che per quel tratto di 100M c'è il divieto di transito alle moto :grr: Non so se il gioco vale la candela anche considerando ci sono spesso sbirri, municipale, forestale e chi più ne ha più ne metta ma il passo è sicuramente meglio di quello di Camaldoli :)

Altrimenti c'è Il passo dello Spino, interessante nel versante romagnolo (praticamente è una pista per gare in salita) poco transitata (praticamente ci sono solo gli sbirri a fermare le moto)
Oppure se vuoi passare da Dicomano --> Mugello etc.. puoi fare "La Consuma". A me piace molto come passo, e poi in cima c'è uno Chalet dove fanno delle schiacciate formidabili. Io personalmente ti consiglio Prosciutto rigorosamente salato e funghi (tutta roba locale da leccarsi i baffi)

Ino
1%
Avatar utente
 
Messaggi: 1850
Iscritto il: 01/03/2009, 16:46
Località: Fogsuckerland

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 12:40

tranne lo Spino li ho fatti tutti, non è mica la prima volta che giro da quelle parti :wink:
d'ora in poi so a chi rompere le palle quando son li :mrgreen:
Le mie fotine
XC300 "Sputty"
V-Stronzona

Diamonddog
Avatar utente
 
Messaggi: 1506
Iscritto il: 28/09/2009, 10:14
Località: Bulagna

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 15:34

Belzebau ha scritto:
Ino ha scritto:Questo amico viene li da Trapani, adora passare qualche giorno senza nessuna rottura di maroni e l'albergatore è un suo amico.
L'anno scorso è venuto su in moto, ma non è tipo da giri, la usava solo per andare a lavorare e qualche giretto nei pressi di TP (Suzuki Freewind 650), il viaggio fino a li se l'è fatto in camicia, jeans e mocassini :rotlf:
Io, invece, per venire li a trovarlo uscivo a Barberino e mi facevo Dicomano, Londa e Pratovecchio e per andarmene Camaldoli, Santa Sofia e via in su. 8)


mumble mumble... vedo che conosci abbastanza bene i miei posti... hai mai fatto al ritorno il passo della "Calla"? Arrivi praticamente in fondo a Santa Sofia. Non so' se è ancora chiuso... qualche tempo fa c'è stata una frana imponente e hanno chiuso la strada. Attualmente ci sono 100 metri di sterrato tranquillamente percorribili con qualunque moto. Io ci passai a suo tempo con la mia SMT senza problemi. L'unico problema è che per quel tratto di 100M c'è il divieto di transito alle moto :grr: Non so se il gioco vale la candela anche considerando ci sono spesso sbirri, municipale, forestale e chi più ne ha più ne metta ma il passo è sicuramente meglio di quello di Camaldoli :)

Altrimenti c'è Il passo dello Spino, interessante nel versante romagnolo (praticamente è una pista per gare in salita) poco transitata (praticamente ci sono solo gli sbirri a fermare le moto)
Oppure se vuoi passare da Dicomano --> Mugello etc.. puoi fare "La Consuma". A me piace molto come passo, e poi in cima c'è uno Chalet dove fanno delle schiacciate formidabili. Io personalmente ti consiglio Prosciutto rigorosamente salato e funghi (tutta roba locale da leccarsi i baffi)


Spettacolo la schiaccia coi funghi della consuma :lol: :lol:

il prossimo week end ho il "raid degli appennini" con alcuni amici di sv-italia:
raticosa - giogo - croce ai mori - calla - viamaggio - spino - bocca trabaria - bocca serriola - consuma :mrgreen:

con pernotto a fossombrone

vai che tra non molto ritorni in sella! :D
"Tu vuoi una special... a me basta un trattore che impenni e pieghi..."

Vicepresidente della L.A.B. Lega Abolizione Beauty #0002

Belzebau
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/11/2009, 20:51
Località: Poppi (AR)

Re: Asfalto, ossa e titanio.

Messaggio » 21/08/2010, 15:43

Diamonddog ha scritto:Spettacolo la schiaccia coi funghi della consuma :lol: :lol:

il prossimo week end ho il "raid degli appennini" con alcuni amici di sv-italia:
raticosa - giogo - croce ai mori - calla - viamaggio - spino - bocca trabaria - bocca serriola - consuma :mrgreen:

con pernotto a fossombrone

vai che tra non molto ritorni in sella! :D


Accidenti che bel giro!... Non sai cosa darei ora per poter farne anche 1/4 :crycry: :crycry:
Vabè ormai devo soffrire per quest'anno ma il prossimo farò 100.000 KM :mrgreen:

P.S. VIAMAGGIO E' SHOW.. anche le due bocche

Prossimo

Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], daniele2101, Dino-, Google [Bot], matlee1978, raffasardo, Teo_80

SEO Search Tags

forum ktm            duke 690 freccia ho sbattuto site:www.myktm.it      asfalto e ossa