KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Yamaha R1 2002 manubrio alto...

Tutto... proprio tutto quello che non ha sezioni dedicate.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Yamaha R1 2002 manubrio alto...

Messaggioda gtmaster » 3 lug 2010, 9:52

E' finalmente "operativa",nel senso che ho finito di rimontarla e di fare i controlli del caso,la mia R1 di 8 anni.
La modifica piu importante è,ovviamente,l installazione di un manubrio alto tipo naked,montato su piastra superiore dedicata...
La cosa è stata fatta,inizialmente,perchè dopo tanti anni di semimanubri e botti vari,il mio collo non sopporta piu quella postura;
ma,come sospettavo,la cosa ha avuto enormi ripercussioni sulla guidabilità,nel senso che,disponendo di un braccio di leva piu ampio,la moto si inserisce e cambia direzione in maniera notevolmente piu facile.


Immagine

Immagine


La contropartita è che da una certa andatura in su,diciamo 170/180 kmh,lo sterzo è meno "piantato",ma la cosa va vista in prospettiva,nel senso che è pur sempre una R1,con ciclistica da supersportiva e sospensioni di qualità,quindi non vi immaginate che si guidi come una gladius,ad alta velocità... :mrgreen:.
Poi sarà che mi sono fatto una grossa esperienza con la ktm 950,alla voce"controllo di moto ALTA ad alta velocità",ma l avantreno della yamaha,al confronto,sembra un ETR 550 :D .
Probabilmente un grosso aiuto è dato dal fatto che ho deciso di lasciare la carenatura che,come è noto,dona stabilità a scapito della maneggevolezza... Però col manubrio a fondocorsa,cosi come l ho messo,tocca leggermente sotto il cupolino,ma poco male... :D
In ogni caso la velocità di cui sopra è ampiamente superiore ai limiti consentiti dalle strade e dal buon senso (sorvoliamo sul codice... :roll: ),il problema è,semmai,buttare sempre un occhio al tachimetro,perchè come ben sa chi guida una maxi,ci si arriva in un nanosecondo... :mrgreen:
SE poi uno vuole una posizione più "canonica",ruotando il manubrio verso il guidatore si ottiene una postura che non è poi cosi lontana da un paio di semimanubri un po piu ampi e ravvicinati... :D

La moto monta una corona con 2 denti in piu,ed uno scarico ibrido costituito da collettori ARROW RACING,con eliminazione dell exup,ed un terminale MIVV con db killer.
Al momento la power commander è staccata,nonostante ciò l erogazione è esemplare,soltanto leggermente piu vuota dell originale fino a circa 3000 giri,ed è un erogazione che molte delle moto odierne possono solo sognare,totalmente priva di on off,con una risposta al gas fantastica,com è ovvio per un 1000 4 cilindri...
Col db killer montato tutto questo ben di zio va a farsi benedire,sia come coppia che come reattività. :roll:
La moto ha 43000 km,e necessita di una revisione alle sospensioni,ma per andare in strada vanno ancora piuttosto bene,ed il motore dovrebbe aver perso qualche cavallo,ma ritengo sia ancora nei dintorni dei 140 cv alla ruota (quando era piu fresca,con scarico completo,arrivava a 143 abbondanti,se non ricordo male,ho i grafici da qualche parte...)
L abbinamento di erogazione favorevole e rapportatura come oggi non ne fanno piu (le odierne maxi hanno tutte una prima da oltre 160 all ora...),in aggiunta alla modifica della posizione di guida,fa sì che la moto sia godibilissima,su strada aperta,anche misto stretto,laddove molte supersportive vanno in crisi...
E infatti non vedo l ora di provarla sul mio "percorso di prova",sempre usando come parametro le "buone sensazioni" che la strada e la moto mi trasmettono,non certo a a vita persa...
I dischi anteriori sono nuovi,e sono quelli della R1 2004:
l impianto non sarà all ultimo grido ma,francamente,le sumitomo monoblocco assiali (le stesse che ora monta metà della produzione yamaha,TMAX incluso... :lol: ),abbinate ai tubi in treccia ed alla radiale discacciati,fanno il loro sporco lavoro maledettamente bene.
Il tutto è abbinato a delle pastiglie braking miste strada/pista,che stemperano un pochino il "bite" iniziale, talvolta eccessivo,sui moderni impianti...
Qualche foto:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Ho fatto anche una leggera riprofilatura del sellino passeggero,nella malauguratissima ipotesi in cui mia moglie venga con me :shock: ...
Credo che a breve monterò le pedane leggermente rialzate ed arretrate,per restituire un po di carico all avantreno,non so,devo fare un po di prove...
gtmaster
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 7 mag 2009, 18:17
Località: roma

Re: Yamaha R1 2002 manubrio alto...

Messaggioda Salzig » 3 lug 2010, 13:22

NUUUUUUUUUUUU :shock: :shock: :shock: :shock:
R1 2002 grigia: tu vuoi farmi piangere :crycry: :crycry: :crycry: :crycry:

Questa era la mia, che nostalgia...

Immagine
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.
Avatar utente
Salzig
 
Messaggi: 7706
Iscritto il: 6 apr 2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: Yamaha R1 2002 manubrio alto...

Messaggioda Salzig » 3 lug 2010, 13:35

Lo sapevi che Yamaha ha prodotto una versione limitata della R1 2002-2003 in versione naked denominata Steel Fighter.
Era anche disponibile il kit completo per trasformare la moto carenata in naked.

Immagine

Immagine

Immagine
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.
Avatar utente
Salzig
 
Messaggi: 7706
Iscritto il: 6 apr 2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: Yamaha R1 2002 manubrio alto...

Messaggioda gtmaster » 3 lug 2010, 16:48

Salzig ha scritto:Lo sapevi che Yamaha ha prodotto una versione limitata della R1 2002-2003 in versione naked denominata Steel Fighter.
Era anche disponibile il kit completo per trasformare la moto carenata in naked.

Immagine

Immagine

Immagine


Si,la conoscevo:
tant è che il kit piastra superiore/manubrio/tubi è proprio quello originariamente previsto per quella... :D

ma la moto è troppo bella per scarenarla,e quindi ho voluto lasciarla cosi...
Piu avanti mi ingegnerò per sostituire il codone (sempre stato troppo lungo,visivamente...) con quello dell R6....
gtmaster
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 7 mag 2009, 18:17
Località: roma

Re: Yamaha R1 2002 manubrio alto...UPDATE

Messaggioda gtmaster » 11 lug 2010, 7:59

Allora,ieri ho fatto la seconda uscita "vera" con intenti bellicosi
la prima volta ero rimasto estasiato da come la moto si lasciasse condurre facilmente,ma ero con un amico poco pratico,ed abbiamo passeggiato o poco piu...
Ieri,invece,sono uscito con un amico storico munito di R6 del 2001,tutto un altro animale rispetto all altro,ed il ritmo che mi ha fatto tenere ha confermato alcuni sospetti che avevo:
e cioè,che non basta mettere il "manubrio alto" per trasformare una supersportiva da pista in una moto a suo agio nello stretto ,almeno da un certo ritmo in su.... :roll:
Il manubrio alto,senza altre modifiche,ha spostato il peso all indietro,ma non è solo quello:
le pedane,originali,ora risultano un po troppo avanzate per contrastare la spinta del motore e,al contempo,caricare adeguatamente l avantreno.
Il risultato è che in uscita di curva,sotto la spinta non esattamente fiacca del motore,la moto "allarga"inesorabilmente,e tentare di tenerla giu di manubrio è difficile,perchè le pedane non consentono di "spingere" in avanti...
E' un po il problema che mi spinse a fare una modifica radicale alle pedane della 950 sm...
Beninteso,stiamo parlando di un ritmo che su strada non bisognerebbe MAI tenere,basta calare un pochino ed il problema che ho riscontrato scompare.
E comunque eravamo su una strada di montagna pravalentemente misto stretto,senza strade di immissione e con enorme visibilità (giustificazioni idiote per giustificare la sorta di superpole demenziale che abbiamo messo in scena ieri... :mrgreen: ).
Appena ho tempo monto un paio di pedane arretrate e rialzate che ho in garage,per vedere se riesco a metterci una pezza...
Questo fatto di ieri mi ha stimolato una riflessione,e cioè che le moderne streetfighter come la ducati omonima e la futura tuono V4,non sono poi,su strada,cosi tanto piu godibili delle carenate da cui derivano,se vuoi che vadano davvero bene,tant è vero che montano,si,il manubrio alto,ma se andiamo a vedere è,di fatto,alla stessa altezza di una coppia di semimanubri non estremi e piuttosto aperti.
Quindi la postura che ne deriva è tutt altro che rilassante,ed alla fine l impegno fisico è piu o meno quello che avresti con la carenata...
Su quello stesso tratto di strada di ieri,con la 950 tenevo un ritmo superiore (il mio amico era dietro...) con un impegno nettamente minore...
Appena avrò cambiato le pedane, andrò sul mio tratto di riferimento,dove provai la s 1000RR,la multistrada,e la divina 990 smr,in modo da avere dei paramentri di confronto cronologici.
ma già so quale sarà il risultato finale... :lol:
gtmaster
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 7 mag 2009, 18:17
Località: roma


Torna a Joe Bar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron