KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Dakar 2010:intervista a Marc Coma

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Dakar 2010:intervista a Marc Coma

Messaggio » 23/01/2010, 11:19

Poche ore dalla fine dell’ultima Speciale, il trasferimento che non finisce mai fino a Buenos Aires. L’attraversamento della città in delirio. Molto tempo per riflettere, 335 chilometri per un bilancio a caldo, ma anche molto riflessivo, di questa Dakar 2010.

Immagine

Marc Coma. Una sintesi della tua Dakar 2010.

Marc Coma: “Sì, la sintesi. In questo momento la cosa più importante è chiudere definitivamente questa Dakar. Più ancora che nel senso pratico, in quello mentale. Voglio chiudere questo capitolo per essere pronto quanto prima a ricominciare con la preparazione della nuova stagione, della prossima Dakar”

Una Dakar sfortunata?

Marc Coma: “Sfortunata? No, molto di più: incredibile! La prima penalità, il problema di carburazione, la caduta di Viladoms, il penumatico rotto, l’incidente a Luca, la nuova, esagerata penalità. Altro che sfortuna, è una serie continua ed incredibile di sfortune, obietivamente davvero troppo!”

Una brutta Dakar?

Marc Coma: “No, una bella Dakar. Belle piste, bel percorso, impegno, piacere di guidare e navigare forte. Bella, la Dakar. Riesco ad essere anche contento per la seconda parte della mia gara, quando tutto ha ripreso a funzionare come doveva e siamo rusciti ad andare avanti, a recuperare, a dimostrare grande competitività. In questa edizione ho vinto quasi la metà delle speciali di tutta la mia carriera alla Dakar. Mi sembra una bella dimostrazione della competitività e del potenziale della nostra squadra e del nostro lavoro.”

L’argomento forte è la penalità di sei ore. Si è parlato, oltre che del reclamo, anche di un apello, di un seguito in tribunale.

Marc Coma: “Ci siamo riuniti alla fine della gara, ed all’unanimità tutto il Team ha deciso di non andare avanti con i tribunali. Per me non è una cosa bella iniziare l’anno e buttare del tempo nelle aule di un tribunale per un giudizio finale che rimetta in discussione tutta la gara e la decida a tavolino. È più ragionevole pensare al futuro, ricominciare al più presto la preparazione per la stagione che arriva e guardare avanti, cercando di dimenticare il più in fretta possibile. Domani prendo il primo aereo per rientrare a Barcellona, voglio ritornare dalla mia famiglia, e all’atterraggio voglio aver chiuso completamente con questa Dakar”

Sul Team 1ForAll Motorsport

Marc Coma: “La Squadra è stata la mia forza. Posso solo ringraziare tutti quanti, non solo per il gran lavoro che abbiamo fatto prima e durante questa Dakar, ma per la costanza e la determinazione con cui mi hanno sollecitato e spinto in avanti, anche e soprattutto nei momenti più difficili di questa Dakar. È proprio il caso di dirlo: alla Dakar la vera forza è la Squadra!”

Su Cyril Despres

Marc Coma: “Sono dispiaciuto per l’animosità che ha messo in mostra in occasione della grossa penalità che mi hanno inflitto. È un atteggiamento che trovo sia andato oltre la filosofia di questa gara ed oltre la normale rivalità che ci ha accomunati in tutti questi anni di corse insieme. La sua corsa è stata egregia, ha amministrato bene senza avere un solo problema. Ed ha vinto lui.”

Su Luca Manca:

Marc Coma: “È stata, ed è ancora la più grande preoccupazione di questa Dakar. I primi giorni dopo l’incidente ho fatto una grande fatica a concentrarmi sulla guida, il mio pensiero era costantemente per lui. Le prime buone notizie mi hanno rincuorato. Sapere che ora va avanti mi rende felice. So che è un cammino ancora difficile, che richiede pazienza ed i suoi tempi, ma gli auguro tutto il bene possibile e di riprendersi molto in fretta. Non sono le penalità o le Dakar perse le cose più importanti. La cosa più importante resta la vita, la buona salute. Forza Luca!”

fonte bikersnews.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Dakar 2010:intervista a Marc Coma

Messaggio » 23/01/2010, 11:22

Trovo l'ultima parte (quando parla di Luca) molto gradevole, finalmente qualche illazione per non aver reso pubbliche in TV quello che pensa (e forse ha fatto) finiranno.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

alp650
ZingaroTrans
Avatar utente
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24/09/2009, 6:14
Località: cogliate

Re: Dakar 2010:intervista a Marc Coma

Messaggio » 23/01/2010, 22:15

anch!io trovo l"ultima parte molto gradevole quando parla di luca.però quest"anno coma è stato sfortunato e poi un esagerazione per una gomma,sei ore :wink faceva prima ha ritirarsi,era impossibile recuperare 6 ore :|
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650

brontolo950
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3733
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Cagliari

Re: Dakar 2010:intervista a Marc Coma

Messaggio » 24/01/2010, 8:07

jenk ha scritto:Trovo l'ultima parte (quando parla di Luca) molto gradevole, finalmente qualche illazione per non aver reso pubbliche in TV quello che pensa (e forse ha fatto) finiranno.




:s-quoto2:
La vera forza di un uomo sta nella capacità di comprendere

Tomac
Avatar utente
 
Messaggi: 2398
Iscritto il: 10/02/2009, 8:28
Località: Bardolino (VR)

Re: Dakar 2010:intervista a Marc Coma

Messaggio » 24/01/2010, 11:49

jenk ha scritto:Trovo l'ultima parte (quando parla di Luca) molto gradevole, finalmente qualche illazione per non aver reso pubbliche in TV quello che pensa (e forse ha fatto) finiranno.


Concordo, mi sono un po' messo in pace con Marc....e ......... la butto lì, prossima squadra di Marc .... l'Aprilia :wink: :wink:
Tira........Molla........Geppo (seinovanta)

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Dakar 2010:intervista a Marc Coma

Messaggio » 24/01/2010, 11:57

tomac di Marc in Aprilia se ne parla da molto :wink:
Anche questa "Dakar" ha dimostrato che (per ora) sono in due a giocarsi la generale, vincendo chi è meno sfortunato (errori li fanno entrambi).
Per i piazzamenti il numero aumenta, ma conta solo il primo nelle competizioni al loro livello.

Lasciando il tempo che trova, se e ribadisco se .... togliamo le penalità tra i due ci sono 10' .... togliamo i problemi alla moto (carburazione, la gomma la dò come un errore di Marc nella gestione) minimo Cyril beccava 1h 8)
Ovviamente poteva essere meno visto che non poteva gestire come ha fatto EGREGIAMENTE la gara, ma (per me) Marc è il pilota più completo e ricercato da chi vuole vincere la competizione.

Potremmo anche fare il discorso inverso per lo scorso anno, dove Cyril è stato più penalizzato dal problema gomme.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: bibbo09, Bing [Bot], Eagle2, Farkas, Filly, Google [Bot], moto virginia, sebyno, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm