KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

SBK Story: part.06

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

SBK Story: part.06

Messaggioda jenk » 13 gen 2010, 23:47

SBK Story: Il primo titolo di Corser e l'unico di Kocinski - 6° puntata

Nel mondiale Superbike 1996 irrompe John Kocinski (Ducati) che si presenta subito con una doppietta nella prima gara disputatasi sul circuito del Santamonica di Misano. Il tempo di riprendersi dalla sorpresa e i suoi avversari dimostrano di non aver nessun timore reverenziale verso l'ex campione del mondo della 250.

Immagine
Troy Corser 1996

Il compagno di Marca Troy Corser - un simpatico australiano che dopo aver vinto sui circuiti di casa è andato in America aggiudicandosi quasi a mani basse il titolo AMA -risponde con una doppietta a Donington sempre in sella alla fantastica 916.

A creare ulteriore interesse al Campionato arriva poi la doppietta Honda ad Hockenheim, dove Slight e Fogarty conquistano una manche a testa con la RC 45. Chili, poi, s'impone a Monza e Brands Hatch così come Gobert con la Kawasaki a Laguna Seca.

Il mondiale si presenta, quindi, alle ultime gare con ben quattro piloti in grado di vincere il mondiale: Corser e Kocinski con la Ducati e Slight e Fogarty con la Honda. Comincia , però, a serpeggiare una certa polemica tra l'americano ed il suo team che non contribuisce alla serenità necessaria per centrare un così importante obiettivo.

Sul circuito spagnolo di Albacete, Corser mette le mani sul titolo vincendo entrambe le manche e presentandosi all'appuntamento con la gara finale di Phillip Island con una grande carica che gli sarà utile per conquistare la terza posizione nella prima manche, e con essa la certezza del titolo. Gli altri avversari non saranno all'altezza della situazione, tanto che Gobert (che appare imbattibile sulla pista australiana) si aggiudicherà entrambe le gare.

KOCINSKI CENTRA IL TITOLO - Passato Troy Corser (senza grandi risultati) al mondiale 500, la Superbike prende il via con Kocinski e Fogarty a moto invertite e Russell nuovamente su una quattro tempi (Yamaha).

Immagine
John Kocinski, 1997

Kocinski (Honda) parte bene in Australia e, con la vittoria nella seconda manche di Misano, va in testa al mondiale. Slight e Chili assestano due colpi nelle prime gare e la stagione si fa subito infuocata. Donington vede una prova opaca di Kocinski e Fogarty (Ducati) ne approfitta per passare in testa al mondiale seguito da Slight. I due insieme all'americano cominciano ad allungare rispetto agli altri, ad Hockenheim aumentano ulteriormente il vantaggio, inseguiti da vicino dal solo Crafar.

A Monza si registra la tradizionale vittoria di Pierfrancesco Chili (Ducati), ma anche quella di Kocinski che scavalca Slight nella classifica del mondiale portandosi a ridosso di Fogarty. Chili e Russell accorciano le distanze, ma il duo di testa sembra già irraggiungibile. Una vittoria ed un secondo posto a testa per i leader a Laguna Seca ed è il vuoto alle loro spalle. Anche se Fogarty vince una manche a Brands Hatch, Kocinski con due piazzamenti lo scavalca e passa il testa al mondiale. Slight è il loro diretto inseguitore, ma distanziato, mentre Chili vince ancora, ma troppo spesso non arriva alla fine delle gare ed è solo sesto.

Nuova vittoria di Fogarty in Austria (ed uno stop) e ulteriori piazzamenti per Kocinski che rosicchia altri punti all'inglese. Yanagawa (Kawasaki) centra la sua prima vittoria e supera in classifica il compagno di squadra Crafar, meno lucido rispetto alla prima parte della stagione. L'Olanda rimette tutto in discussione e con una vittoria a testa i due leader si trovano ad affrontare Albacete separati da soli due punti. Slight (Honda) è al terzo posto staccato di sessanta punti, mentre un Russell sempre molto brillante è quarto davanti a Chili.

Immagine
Pierfrancesco Chili, 1997

La doppietta di Kocinski in Spagna assesta un duro colpo alle speranze di Fogarty e della Ducati che, con Chili, conquista il quarto posto, superando Russell. Crafar dal canto suo si riafferma come numero uno del team superando Yanagawa.

Nessuno dei due contendenti per la vittoria finale brilla a Sugo, ma Kocinski (Honda) riesce ad aggiudicarsi il titolo mondiale grazie ai risultati della gara giapponese. Fogarty non molla e riesce comunque a vincere l'ultima manche del mondiale 97 in Indonesia (l'altra va a Kocinski). Terzo finisce Slight, mentre con un'altra vittoria a Sugo, Yanagawa conquista la quarta posizione al suo primo anno di mondiale, precedendo Crafar e Russell. Chili è solo settimo. (6 – continua)

1996
1° T. CORSER (AUS - DUCATI) p. 369
2° A. SLIGHT (NZE - HONDA) p. 347
3° J. KOCINSKI (USA - DUCATI) p. 337
4° C. FOGARTY (GBR - HONDA) p. 331
5° C. EDWARDS (USA - YAMAHA) p. 248
6° P.F. CHILI (ITA - DUCATI) p. 223
7° S. CRAFAR (NZE - KAWASAKI) p. 180
8° A. GOBERT (AUS - KAWASAKI) p. 167
9° W. YOSHIKAWA (JPN - YAMAHA) p. 163
10° N. HODGSON (GBR - DUCATI) p. 122
Seguono altri.

1997
1° J. KOCINSKI (USA - HONDA) p. 416
2° C. FOGARTY (GBR - DUCATI) p. 358
3° A. SLIGHT (NZE - HONDA) p. 243
4° A. YANAGAWA (JPN - KAWASAKI) p. 247
5° S. CRAFAR (NZE - KAWASAKI) p. 234
6° S. RUSSELL (USA - YAMAHA) p. 226
7° P.F. CHILI (ITA - DUCATI) p. 209
8° J. WHITHAM (GBR - SUZUKI) p. 140
9° N. HODGSON (GBR - DUCATI) p. 137
10° P.L. BONTEMPI (ITA - KAWASAKI) p. 118
Seguono altri.


fonte gpone.com
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti