KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Presentata la Dakar sudamericana

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda jenk » 25 nov 2009, 23:11

Immagine

Sarà al via in Argentina e Cile con partenza 1 gennaio
È stata presentata da ASO la seconda edizione della Dakar sudamericana. Il rally più famoso del mondo sarà ospitato ancora da Argentina e Cile, con partenza il 1 gennaio e arrivo il 17 da Buenos Aires. I chilometri da percorrere saranno 9.000 suddivisi in 14 tappe. Il percorso sarà affrontato al contrario rispetto alla passata edizione, si punterà verso le Ande in direzione nord-ovest con i concorrenti che attraverseranno la Cordigliera il 5 gennaio con bivacco a Copiapò, punto di partenza per una serie di tappe nel temibile deserto dell’Atacama. Giornata di sosta il 9 gennaio ad Antofagasta. Gli iscritti sono 373 di cui 185 che gareggeranno con moto e quad.

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda alp650 » 26 nov 2009, 12:21

caspita credevo che c"erano meno iscritti :o
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650
Avatar utente
alp650
ZingaroTrans
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24 set 2009, 6:14
Località: cogliate

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda Vincenzo » 26 nov 2009, 13:29

Immagine

Per il secondo anno consecutivo, la Dakar sbarca in Sud America per una sfida lunga 9000 chilometri, che porta i piloti e gli equipaggi per le strade, le piste, le montagne e i deserti di Argentina e Cile.
Dal 1° al 17 gennaio, i concorrenti lotteranno duramente sulla distanza di 14 tappe: il giro comprenderà l'attraversamento del deserto di Atacama e le sue dune gigantesche. La finissima sabbia bianca di Fiambalá o quella grigia nella zona di Nihuil aggiungeranno difficoltà a difficoltà lungo un percorso assai impegnativo.


I concorrenti sono prionti ad affrontare la traversata dell'Oceano Atlantico in barca lasciando il porto di Le Havre.
L'elenco di iscritti conferma l'importanza della Dakar: con 184 moto e quad, 138 auto e 50 camion, la gara rimane un punto di riferimento nel panorama rallistico internazionale.
La copertura mediatica, con filmati in onda in 189 paesi, fornisce un'eco eccezionale per i costruttori, i partner e i paesi coinvolti.
La Dakar vivrà anche le celebrazioni del bicentenario delle sue due nazioni ospitanti, l'Argentina e il Cile, Paesi che saranno rappresentati tre volte di più rispetto allo scorso anno con concorrenti in grado di dire la loro in gara.

Nella classe Moto un pilota cileno punterà dritto alla vittoria. L'Aprilia crede tanto nel futuro della 450cc (la nuova classe "regina" introdotta dal Regolamento 2010) e affiderà la sua RXV 450 a Francisco "Chaleco" Lopez.
Per quanto riguarda i francesi, David Frétigné, 3° l'anno scorso su una Yamaha 450cc, e David Casteu, che porterà il marchio Sherco in questa avventura con la 450cc, lanceranno il guanto della sfida ai vincitori delle ultime quattro edizioni, Marc Coma e Cyril Despres, che saranno in gara con le loro potenti KTM Rally 690 (limitate nelle prestazioni per competere con le 450).
La 450cc ha richiamato l'interesse di Honda e BMW, che producono moto di questa cilindrata.


Nella classe Auto, ci si aspetta un confronto intenso. Stéphane Peterhansel e Nani Roma guideranno le BMW X-Raid verso la rivincita contro l'armata Volkswagen capitanata da Giniel De Villiers, Carlos Sainz e Nasser Al Attiyah.


Moto: una gara più aperta
Quest'anno gli organizzatori della Dakar hanno deciso modificare le norme tecniche delle moto. I bonus dati ai concorrenti che raggiungono il traguardo sono stati aumentati.
Per accrescere l'interesse sportivo da parte di nuovi marchi, gli organizzatori hanno modificato il regolamento limitando la cilindrata a 450 centimetri cubici.
Il provvedimento ha già introdotto 6 diverse Case che saranno in lizza per un posto nella Top 10: Aprilia e Sherco, ma anche Honda, Yamaha, BMW e KTM.


In questo anno di transizione, i monocilindrici di grandi dimensioni saranno ancora ammessi per i piloti non professionisti, mentre i top riders, elencati in base ai loro buoni risultati, avranno la potenza dei loro motori ridotta al livello della moto di 450cc .
Dal 2012 la gara sarà aperta solo alle 450 cc.

Fonte Moto.it




certe fregnacce potevano risparmiarsele...... :roll:
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda alp650 » 26 nov 2009, 19:26

ciao vincenzo che ne pensi della dakar con le 450 in generale?
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650
Avatar utente
alp650
ZingaroTrans
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24 set 2009, 6:14
Località: cogliate

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda jenk » 26 nov 2009, 23:13

Doveva essere annunciata per tempo ....
poi si poteva anche discutere se valida o meno come soluzione.

Hanno cambiato il regolamento tardi e messo una pezza dopo (air restrictors) per trovare partecipanti ....
ma di fatto dando il ben servito all'unica casa che li aveva supportati per anni .... KTM quando le altre avevano tutte lasciato.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda Vincenzo » 26 nov 2009, 23:48

Direi che viene un pò snaturata, ma non solo da ora, preferirei vedere piu restrizioni sulle modifiche da moto di serie ma cilindrate libere......ridurre le cilindrate per questioni di sicurezza e balle varie è una gran cavolata, lo dimostrano F1 e Moto GP.......
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda jenk » 27 nov 2009, 0:50

Dakar 2010
I mezzi in viaggio per il sudamerica
La gara prenderà il via il 1 gennaio da Buenos Aires


Immagine

E' già in moto la macchina organizzativa dell'edizione 2010 del rally Dakar, che si correrà per il secondo anno consecutivo in Sudamerica.
Il percorso di gara di 9.000 km si snoderà tra le piste, le montagne ed i deserti di Cile e Argentina. Quattordici tappe, dal 1 al 17 gennaio, che porteranno i piloti fra le dune del deserto dell'Atacama, la sabbia bianca diFiambala e quella grigia di Nihuil.
Completate le verifiche tecniche e amministrative, le 185 moto al via, hanno già lasciato il porto di Le Havre, destinazione Buenos Aires. Il nuovo regolamento che penalizza le prestazioni delle grosse 690, ha fatto si che siano arrivati nuovi marchi al via.
E' il caso dell' Aprilia, che attraverso il team Giofil, porterà quattro moto ufficiali, una delle quali sarà affidata al cileno Francisco "Chaleco" Lopez. Yamaha si affiderà ancora a David Frétigné, terzo l'anno scorso, mentre David Casteu farà debuttare la nuova Sherco.
Undici gli italiani al via, con Paolo Ceci e Alex Zanotti sulle Aprilia ufficiali, Luca Manca con la KTM 690, Silvia Giannetti al via a fianco di Fabrizio Mugnaioli e il gradito ritorno di Franco Picco, al via logicamente con una Yamaha.

I piloti italiani al via della Dakar 2010
31 MANCA LUCA KTM M&M RACING
35 CECI PAOLO APRILIA TEAM APRILIA RACING
43 ZANOTTI ALESSANDRO ITALIE APRILIA TEAM APRILIA RACING
47 BELTRAMI FRANCESCO APRILIA OUTLAW RACING TEAM
49 PICCO FRANCO YAMAHA
88 CUCURACHI ENNIO KTM EUROPEANISTEAM
93 GIANNETTI SILVIA KTM MAREMMA RIDERS
94 MUGNAIOLI FABRIZIO KTM MAREMMA RIDERS
114 PINI REMO APRILIA PICCO FRANCO ADVENTURES
119 MANA CLAUDIO APRILIA OUTLAW RACING TEAM
146 PEDERZOLI CLAUDIO APRILIA 'ON-OFF RACING TEAM

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda MEGO » 27 nov 2009, 9:29

Pare proprio che il nome faccia sognare più dei luoghi attraversati...
Non l'avrei mai detto, ma ormai, secondo me, è pacifico.
La riduzione di iscritti è, al 99%, colpa della recessione e non di altro.
Il marchio Dakar "tira" eccome.
Lavigne e C., purtroppo, staranno gongolando...
:?
Avatar utente
MEGO
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 20 mag 2009, 16:30
Località: Vigevano (PV)

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda DakFabri » 27 nov 2009, 11:24

Eh si, come ho gia' detto, se due pilotoni ufficiali vanno a fare i privati di lusso e' perche' il nome fa la sua parte.
Ma non solo, mi sa che molti privati che: uuuuuh che bello, c'e' l'Africa Race....non vedo l'ora....e poi tutti in sud america :)
Avatar utente
DakFabri
 
Messaggi: 1511
Iscritto il: 10 feb 2009, 10:40

Re: Presentata la Dakar sudamericana

Messaggioda Vincenzo » 27 nov 2009, 13:10

Come luoghi sono fantastici anche in sudamerica, e fanno sognare anche quelli, è il nome che non centra niente ed evoca tutt'altra cosa.
L'Incas Rally per dirne una mi ha affascinato ( vinto tra l'altro da Meoni nel '90) quasi come la Parigi Dakar.......
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Prossimo

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite