KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Piloti e paddock, chi arriva e chi lascia

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Piloti e paddock, chi arriva e chi lascia

Messaggioda alfus2verdi » 29 ott 2009, 11:37

Piloti e paddock, chi arriva e chi lascia



SBK: la stagione 2010 è già cominciata con i test di Portimao. Ecco tutte le novità. Nakano abbandona, Checa passa in Ducati. Il VIDEO del debutto di Neukirchner.



Test Superbike - Portimao
A far notizia sono le nuove formazioni che si sfideranno nel prossimo campionato piuttosto che i tempi fatti registrare in pista. Soprattutto perché molte moto non erano dotate transponder, anche se i tempi rispetto alla gara si sono ovviamente abbassati.

Il più veloce di tutti è stato Jonathan Rea, con il tempo di 1'42 "156, seguito da vicino da Michel Fabrizio con la Ducati che ha deciso di confermare tutto l'organico, tecnici e piloti, anche per la prossima stagione.

Carlos Checa esordisce in sella alla Ducati
Ha provato invece la Suzuki Leon Haslam, mentre Tom Sykes ha debuttato con la Kawasaki. Javier Fores e Regis Laconi sono scesi in pista con le Ducati del Team DFX, mentre un altro spagnolo, Carlos Checa è salito per la prima volta sulla Ducati del Team Althea.

Carlos si è detto subito soddisfatto della scelta: "è stata una giornata molto positiva. La moto è molto diversa dalla Honda ed era la prima volta che usavo una bicilindrica come la 1098. Sono contento di far parte di questa squadra e credo molto nel nostro potenziale".

Torna Max Neukirchner
Trovano invece un epilogo le controverse ultime settimane di Max Neukirchner: il tedesco si è infatti accasato in Honda con Ten Kate. Una buona opportunità, data un po' sulla fiducia vista la condizione fisica ancora precaria del pilota, che comunque ha già spiccato tempi interessanti. Neukirchner quindi ha iniziato posando per le foto di rito e scherzando col nuovo compagno di squadra Jonathan Rea. Max ha poi effettuato i suoi primi cinque giri in sella alla Honda CBR1000RR Fireblade. Tornato ai box, il tedesco ha sfoggiato un gran sorriso in segno di soddisfazione e si è messo subito a lavorare sulla posizione in sella, per cucirsi addosso la Honda.

Shinya Nakano abbandona
E per un giovane tedesco che inizia una nuova avventura, un grande giapponese è pronto al ritiro. Si tratta di Shinya Nakano, che non tornerà il sella all'Aprilia nel 2010. Dopo un trascorso non particolarmente brillante in MotoGP, l'arrivo in Superbike sulla RSV4, dove Shinya ha faticato molto ed è stato vittima di alcuni importanti infortuni alla spalla e alla schiena, che ne hanno definitivamente pregiudicato il rendimento. Per questo il trentaduenne giapponese ha decisio di tornare in patria.

Infine, non sono solo i piloti ad essere coinvolti nel mercato di fine stagione. Anche tra ingegneri e team manager, c'è chi ha pensato di trasferirsi. L'annuncio a sorpresa della partenza di Daniele Romagnoli, dato dalla Yamaha a Phillip Island, ha aperto ancora una volta un vaso comunicante tra la MotoGP e Superbike. Per questo Massimo Meregalli potrebbe lasciare la guida del team Yamah SBK per diventare il nuovo team manager di Jorge Lorenzo. Dall'R1 alla M1 insomma, seguendo l'esempio di Spies che approderà nel Tech3 di MotoGP. Viene però da chiedersi chi sarà l'incaricato ad accogliere James Toselad, al suo ritorno nel campionato delle derivate di serie. Per Romagnoli invece potrebbe esserci un posto nello staff che seguirà Andrea Dovizioso in una stagione assolutamente decisiva per il suo futuro.

I test del team Ducati Xerox. Dopo la batosta di Spies, si guarda avanti
Noriyuki ha testato in questi due giorni la nuova frizione riscontrando un buon comportamento e una buona base di partenza per il 2010. Ha girato anche con la nuova forcella anteriore ma dopo il test ha dichiarato di preferire quella solita che ha utilizzato finora.
La squadra di Michel ha continuato a provare la forcella, montando anche un nuovo ammortizzatore fornito da Öhlins, e con cui Michel ha trovato subito un buon feeling.
Il pilota romano è stato qualche decimo più veloce di ieri, con un "passo" molto veloce ed è stato costantemente tra i migliori in pista insieme a Noriyuki e ai britannici Jonathan Rea (Honda), Cal Crutchlow sulla Yamaha e nuovo pilota Suzuki Leon Haslam.
Il Ducati Xerox Team ha concluso i test all'ora di pranzo, dichiarando la sessione di prova proficua per la prossima stagione.

Noriyuki Haga: "Stamattina abbiamo montato la nuova forcella e, a dire la verità, sembrava simile a quella che uso di solito. Tutto sommato continuo a preferire quella "mia" - la nuova non mi dato niente di extra. Ho lavorato con la nuova frizione, che è un po' diversa come concetto ma mi ha dato un buon feeling e di sicuro ha un ottimo margine di miglioramento. E' stato un test utile ma devo dire che non vedo l'ora di andare a casa, è stata una settimana lunga."

Michel Fabrizio: "Ho continuato a girare con la forcella che abbiamo usato ieri e ho provato anche il nuovo ammortizzatore; ho trovato immediatamente un buon feeling e questo mi ha permesso di abbassare di qualche decimo, dunque direi che è un miglioramento. Sono contento con i tempi registrati e abbiamo terminato queste prove con dei risultati positivi."

fonte moto.it
Vespa nel cuore e forever work in progress
la mia supermoto è proprio una supermoto
Avatar utente
alfus2verdi
Moderatore
 
Messaggi: 6856
Iscritto il: 9 feb 2009, 22:23
Località: cardano al campo

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite