KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda Vincenzo » 18 ott 2009, 9:10

In Australia, vince il padrone di casa Casey Stoner davanti a Valentino Rossi e Pedrosa. Il Dottore, complice l'harakiri iniziale di Lorenzo, si porta a più 38 sul compagno di squadra con ancora due gare da disputare



.."Penso sia stato il secondo posto più divertente della mia carriera" - questo il commento a caldo di un Valentino Rossi che in Australia ipoteca il nono campionato del mondo grazie anche al regalo del compagno di squadra Jorge Lorenzo. Forse non sarà stato il più divertente, ma molto probabilmente il secondo posto di Phillip Island entra di diritto nella storia dei piazzamenti più importanti della storia del Dottore. Storia che, tra una settimana in Malesia, potrebbe regalare il nono Mondiale al fenomeno di Tavullia.

Sul tracciato australiano, però, è fondamentale l'harakiri di Lorenzo che si sdraia alla prima curva finendo contro Hayden e consegnando in pratica il Mondiale a Rossi. Il Dottore spinge comunque al massimo fino alla bandiera a scacchi insidiando un Casey Stoner ritrovato e vincente davanti ai propri tifosi. Dani Pedrosa completa il podio di Phillip Island davanti a un ottimo Alex de Angelis. Da sottolineare anche il sesto posto di Dovizioso davanti a un altro centauro italiano, Melandri.

Ancora due gare da disputare, ma a Rossi basterà un quarto posto a Sepang per laurearsi campione del mondo. Il Dottore, infatti, sale a quota 270 punti, ben 38 in più di Lorenzo: per il pilota di Tavullia dunque campionato in cassaforte, blindato a doppia mandata.
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda Vincenzo » 18 ott 2009, 9:14

Bravo Stoner.......
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda bradipo ita » 18 ott 2009, 10:39

e' tornato Stoner....ottimo,bravo.
mi e' mancato in queste ultime gare....quest'anno se era a palla
era l'unico in grado ci combattere con il 46 . :wink:
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 0:47
Località: Trieste

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda Vincenzo » 18 ott 2009, 11:25

Il pilota della Ducati torna a vincere. Bella la lotta con Rossi che nel Mondiale stacca di 38 punti Lorenzo, fuori alla prima curva.

Gran Premio di Australia - MotoGP

Immagine

E' tornato lo Stoner show
Casey Stoner fa una delle più belle gare di sempre e trionfa, Valentino Rossi guida benissimo e conquista 20 punti decisivi per il mondiale, Jorge Lorenzo sbaglia alla prima curva, finisce a terra e precipita a 38 lunghezze dal compagno di squadra. Il GP d'Australia, ricco di tensione sportiva dal primo all'ultimo giro, emette tre verdetti importanti: Stoner è tornato forte (se non di più...) come prima, Rossi è a un passo dal suo nono titolo iridato, Lorenzo è bravissimo, ma non ancora abbastanza per conquistare il mondiale.
Immagine

"Prima della partenza era nervosissimo, da tempo non lo vedevo così; poi, però, ha guidato come non aveva mai fatto prima" svela Bruno Leoni, capomeccanico di Casey. Una testimonianza importante, che conferma che Stoner ha guidato in maniera impeccabile. Superato Daniel Pedrosa, scattato come al solito al comando, al secondo giro, Stoner ha cominciato a imprimere alla corsa un ritmo impressionante, che solo Valentino è riuscito a sostenere. Insieme hanno davo vita a una sfida entusiasmante, pur senza sorpassi, sul filo del centesimo: in 28 giri, per ben 16 volte sono passati sul traguardo separati da meno di mezzo secondo, con Valentino che ha comunque provato a vincere, nonostante l'uscita di pista di Lorenzo gli permettesse di accontentarsi comodamente di un secondo posto. Ma Rossi, si sa, è uno che non si accontenta mai.

Rossi lavora di manetta e strategia
"Quando mi hanno segnalato che Jorge era fuori - spiega Vale - ho pensato bene a cosa fare: era chiaro che non potevo cadere, perché sarebbe stato troppo grave! Ho comunque guidato al massimo delle mie possibilità e per certi versi può essere considerato come il secondo posto più bello della mia carriera, perché con Casey abbiamo dato vita a una sfida di altissimo livello. Alla fine, provare a batterlo sarebbe stato troppo rischioso e questi 20 punti sono fondamentali per il campionato: averne 38 di vantaggio a due GP dalla fine è decisamente un bel passo in avanti".

La certezza di poter vincere
Uno Stoner così, obiettivamente, era difficile da battere. Motivato, concentrato, gasato dalla livrea speciale (bianca con i colori australiani) della sua moto e della sua tuta, Stoner ha guidato con la nota aggressività, accoppiata però a una condotta tattica vista poche volte in passato. Sicuro delle proprie possibilità, Casey non ha fatto la solita gara sempre con il "gas a martello", ma ha anche amministrato, tirato il fiato quando era necessario, spinto di più al momento giusto, non concedendo a Valentino nessuna possibilità di sorpasso.

"In effetti - conferma con una nuova luce negli occhi - ho guidato bene, è stata una delle mie vittorie più belle, anche se è impossibile dimenticare quella del 2007 su questa pista da campione del mondo. La moto andava bene, ma per tutto il fine settimana abbiamo avuto problemi di trazione e non è stato facile controllare la moto. Ma mi sentivo alla grande, come non mi capitava da un sacco di tempo. In gara ho avuto un paio di problemi con i gabbiani: uno mi ha sfiorato il casco, l'altro era sulla pista e ho addirittura dovuto togliere il gas. E' un successo fantastico, specie considerando tutto quello che ho passato".

Fuori i secondi
Il livello del campionato è così alto che, difficilmente, riesci a raddrizzare un fine settimana nato male. Lo ha capito Rossi in Portogallo, lo ha scoperto anche Lorenzo in Australia. In difficoltà fisica e tecnica fin da venerdì, Jorge non è mai riuscito a trovare la giusta messa a punto della M1 e al via è partito particolarmente nervoso. E alla prima curva ha commesso un errore grossolano, centrando a fortissima velocità l'incolpevole Hayden e finendo a terra a forte velocità: fortunatamente se l'è cavata con un'abrasione al mignolo destro e al naso.

"Ho fatto un errore da "junior" - ammette lo spagnolo - non mi aspettavo che Hayden frenasse così presto, ma è stato totalmente colpa mia! Sono deluso, devo riflettere su quanto è successo: evidentemente, non sono ancora pronto per conquistare il titolo".

Non lo è sicuramente nemmeno Pedrosa, un'altra volta terzo, ma ancora una volta staccatissimo (oltre 22 secondi) dalla vetta. Dani guida bene, ma è sempre troppo rinunciatario nel carena contro carena e, soprattutto, la sua Honda è nettamente inferiore a Ducati e Yamaha. Così, il quarto posto di Alex De Angelis con una RC212V "kit" è sicuramente un risultato eccellente, mentre sul sesto posto di Andrea Dovizioso pesa una condizione fisica disastrosa, con Andrea in grande difficoltà a causa di un virus fin da venerdì.

Assegnato il titolo piloti della 125. Riaperto il mondiale 250
Il GP d'Australia ha consegnato alla storia un nuovo campione del mondo, Julian Simon, nettamente il più veloce della 125 in questa stagione, e ha completamente riaperto il mondiale della 250, con Marco Simoncelli primo, Hiroshi Aoyama settimo e Alvaro Bautista decimo. Adesso il "Sic" è a soli dodici punti dal giapponese, afflitto da "braccino", la sindrome della vittoria: con 50 punti ancor in ballo, si può pensare a conquistare il titolo.

L'ordine di arrivo del GP di Australia a Phillip Island
1 C. STONER AUS Ducati Marlboro Team 40'56.651
2 V. ROSSI ITA Fiat Yamaha Team + 1.935
3 D. PEDROSA SPA Repsol Honda Team + 22.618
4 A. DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini + 32.702
5 C. EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 + 35.885
6 A. DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team + 38.482
7 M. MELANDRI ITA Hayate Racing Team + 44.461
8 R. DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP + 44.941
9 M. KALLIO FIN Pramac Racing + 54.345
10 T. ELIAS SPA San Carlo Honda Gresini + 1'01.205
11 C. VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP + 1'05.417
12 L. CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP + 1'05.950
13 G. TALMACSI HUN Scot Racing Team MotoGP + 1'17.951
14 J. TOSELAND GBR Monster Yamaha Tech 3 + 1'17.985
15 N. HAYDEN USA Ducati Marlboro Team 1 Lap

La classifica mondiale aggiornata
1 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team 270
2 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team 232
3 Casey STONER AUS Ducati Marlboro Team 195
4 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team 189
5 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team 152
6 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 145
7 Alex DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini 101
8 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP 101
9 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP 101
10 Marco MELANDRI ITA Hayate Racing Team 100
11 Toni ELIAS SPA San Carlo Honda Gresini 96
12 Chris VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP 95
13 James TOSELAND GBR Monster Yamaha Tech 3 87
14 Nicky HAYDEN USA Ducati Marlboro Team 82
15 Mika KALLIO FIN Pramac Racing 58
16 Niccolo CANEPA ITA Pramac Racing 38
17 Gabor TALMACSI HUN Scot Racing Team MotoGP 17
18 Sete GIBERNAU SPA Grupo Francisco Hernando 12
19 Yuki TAKAHASHI JPN Scot Racing Team MotoGP 9
20 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing 8


FONTE Moto.it
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda Patacca » 18 ott 2009, 11:35

se vi siete persi la diretta stamattina....guardatevela in differita alle 14 che merita.....

Stoner e Valentino, ma soprattutto Stoner, si sono sparati di quei traversoni a 220km/h da ammutolire chiunque...
ad un certo punto c'è una ripresa on board dalla moto di Valentino, davanti a 10 mt Stoner con la moto in pieno drifting (derapata) la gomma che fuma, le strisce nere sull'asfalto, gomito e ginocchio che lisciano l'asfalto.....come dire.....una libidine anche per chi , come me, ama il tassello.

Che gara, davvero bella....anche se Vale era sempre lì ma non è riuscito a passarlo....

BELLO BELLO BELLO....
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....
Avatar utente
Patacca
Moderatore
 
Messaggi: 6186
Iscritto il: 10 feb 2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda Vincenzo » 18 ott 2009, 19:51

Veramente spettacolare Stoner, una gara magnifica da vedere.......
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it
Avatar utente
Vincenzo
Fondatore
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21 gen 2009, 18:31

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda ktmax » 18 ott 2009, 20:04

........ma avete visto le derapatone dell'australiano?? fate attenzione all'ultimo giro....minuti 4:21 derapata a 220 km/h
Non è forte colui che non cade mai, ma chi cade ed ha la forza di rialzarsi e continuare
Avatar utente
ktmax
 
Messaggi: 1806
Iscritto il: 12 giu 2009, 7:59
Località: Catania

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda trivella » 18 ott 2009, 20:40

beh anche al minuto 3.41 derapata di stoner :mrgreen: :mrgreen:
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it
Avatar utente
trivella
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29 mar 2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda Salzig » 18 ott 2009, 21:41

Ma avete visto che barba al muretto ha fatto de Angelis ?
A momenti si spalma :shock:
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.
Avatar utente
Salzig
 
Messaggi: 7710
Iscritto il: 6 apr 2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: GP Australia - Jorge si stende; Rossi, titolo in tasca

Messaggioda Patacca » 18 ott 2009, 22:05

Salzig ha scritto:Ma avete visto che barba al muretto ha fatto de Angelis ?
A momenti si spalma :shock:

si non si è visto bene...solo un gran polverone.......da cui ho immaginato la barba hai muretti... :shock:
Se sei incerto.....TIENI APERTOOOOO La mia Super Enduro a carburatori spippolati offre polvere a volontà....
Avatar utente
Patacca
Moderatore
 
Messaggi: 6186
Iscritto il: 10 feb 2009, 1:37
Località: vicino a San Remo...dove finisce l'asfalto e inizia lo sterrato...

Prossimo

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite