KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Sei Giorni Enduro

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Sei Giorni Enduro

Messaggio » 13/10/2009, 21:44

Italia terza nella prima giornata
In testa la Francia seguita dalla Finlandia


Immagine

Sapevamo che il terreno dei primi due giorni non ci sarebbe stato favorevole ma i nostri avevano tutte le carte in regola per contenere lo svantaggio. Ci riescono solo al primo giro (+35"), mentre al secondo, complice qualche caduta di troppo, il passivo sale a 1'44". Ottimo Balletti, deludono Salvini e Mossini. Bene tutti gli altri.
Storicamente l'Italia soffre ogni volta il primo approccio alla sabbia, è successo anche due anni fa in Cile quando la partenza della Maglia Azzurra di Enduro fu ancora più sofferta di quella odierna. Nulla è, ad ogni modo compremesso, diversi sono i segnali incoraggianti. Come Franco Gualdi ci tiene a sottolineare: "Le Sei Giorni si vincono alla fine, bisogna arrivare in fondo. Alcuni nostri avversari hanno già perso pedine importanti, altri hanno un punto debole in squadra che per ora utilizzano come "scarto". Noi, invece, siamo al completo e abbiamo sei nel trofeo e quattro nel vaso allo stesso livello. Per cui se qualcuno dovesse incappare in una giornata difficile potremmo soffrirne meno di loro". USA (Dietrich out nel Trofeo), Spagna (problemi per Mena nel vaso, inaspettatamente peggiore dei suoi) e Finlandia (Nikander out nel Vaso) hanno in parte o quasi del tutto compromesso la loro gara. Dei nostri appaiono in ottima forma Balletti (HM-Honda CRE F450R – HM HONDA Jolly Racing) e Albergoni (KTM 250 EXC-F Factory – KTM Enduro Factory Racing), mentre Belometti (KTM 250 EXC – KTM Farioli) e Botturi (KTM 500 4T – KTM Iron Racing Team) stanno facendo il loro molto bene. Salvini (Husqvarna – Team Husqvarna MX3) paga l'approccio con la disciplina, mentre Mossini (HM – Honda CRE F500X – HM HONDA Jolly Racing) quello con la moto di cilindrata inferiore rispetto a quella con cui ha corso tutto il mondiale e gli assoluti.

Cronaca
Il primo enduro test non riserva sorprese. Era la prova più difficile della giornata, tutta a vantaggio dei Finlandesi che non si lasciano sfuggire l'occasione. Ma la Francia tiene bene, terzi i nostri. Tutto da copione anche nel Vaso: la Spagna, che nello Junior schiera un quartetto da Trofeo Mondiale, balza al comando, seguita da Finlandia e USA. Quinti gli Azzurri a 48" che pagano cara l'emozione dell'inizio.
Nella seconda prova, anche questa di Enduro ma su un terreno piu' duro del precedente, i francesi vanno fortissimo. Gauthier strappa un tempone, seguito da Thain e Germain a pochi decimi. Ma Balletti riesce a fare meglio di tutti! Perdono terreno i finlandesi. Il secondo posto provvisiorio dell'Italia dura solo pochi minuti. Nella speciale successiva, questa volta di cross, retrocede al terzo posto, complice una caduta di Salvini nel tentativo di attaccare. E non sarà la sola della giornata per lo sfortunato pilota emiliano. Il primo giro, ad ogni modo, vede in testa la Francia con la Finalndia a 30" e l'Italia a 35". Nello Junior sembra tutto già scritto con la Spagna a farla da padrone e i nostri sempre al quinto posto.
Si ritorna sulla sabbia e la classifica viene nuovamente rivoluzionata. Nel trofeo la Finlandia sorpassa di 5" la Francia, l'Italia tiene il terzo posto a 30". Ma la vera sorpresa è nel Vaso: Mena cade e si fa male a una spalla (ci mette 19 minuti a uscire dalla speciale, un'eternità, alla quale seguirà una penalizzazione di quattro minuti). Gli USA balzano al primo posto, seguiti dalla Francia e dalla Spagna.
Il peggio sembra passato per gli azzurri, dovevano difendersi e lo hanno fatto bene. Si pensa sia l'ora di attaccare sul terreno più duro. Invece accade quello che non doveva accadere: tantissime cadute, soprattutto di Salvini (che stava girando su tempi da record). La Francia, invece, è perfetta. La Finlandia no. Transalpini primi, gli azzurri cedono oltre un minuto. C'è solo la nota positiva del Vaso con l'Italia adesso quarta. Il trend negativo prosegue nella sesta prova, ma è l'ultima a far suonare un brutto campanello di allarme. Distacchi pesanti su una prova molto breve, fatta più per il pubblico che per i piloti, visto che è sul mare a due passi dal paddock, sono difficili da digerire.

La giornata, alla fine, si chiude con questa situazione nel Trofeo Mondiale:
1° Francia - 2° Finlandia a 29" – 3° Italia a 1'24"

Nello Junior la Maglia Azzurra accusa il colpo ma è ai piedi dal podio, come da previsioni della vigilia:
1° Francia – 2° USA a 1' – 3° Spagna a 22" – 4° Italia a 1'35' – 5° Finlandia a 1'39"

Commenti dei protagonisti
Gionni Fossati, Direttore Tecnico Enduro, non cerca alibi e suona la carica: "Sapevamo che sarebbe stata una giornata favorevole per Francesi e Finlandesi, ma non va bene perdere quasi un minuto e mezzo al pronti via di una Sei Giorni. Domani dovremmo attaccare".

Soddisfatto Oscar Balletti (HM-Honda CRE F450R - HM HONDA Jolly Racing), migliore degli azzurri e autore del miglior tempo assoluto nell'Et2: "Sono contento per il mio risultato individuale, sentivo che potevo far bene. Sono sicuro che domani i miei compagni sapranno riscattarsi".

Alex Salvini (Husqvarna - Team Husqvarna MX3) è deluso ma con tanta voglia di riscatto: "Ero un pò teso e ho pagato quest'emozione all'inizio. Non sono un endurista, devo trovare il feeling giusto. Ho commesso errori evitabili, troppe cadute quando stavo andando forte alla ricerca del crono giusto. Domani sono sicuro saprò far meglio".

Tullio Pellegrinelli è soddisfatto, soprattutto di come i suoi hanno gestito le difficoltà: "L'obiettivo di centrare il podio resta in piedi. Conosciamo la bravura dei nostri avversari e sono contento di come i ragazzi si sono comportati in una giornata difficile. Manzi e Mangini hanno avuto tante cadute e noie meccaniche. Ma non si sono demoralizzati ma hanno gestito il momento, senza forzare con il rischio di fare danni maggiori".

Una giornata storta nella quale, però, si colgono segnali positivi. Le Sei Giorni sono gare di regolarità che si vincono, innanzitutto, con la testa. Ciò non vuol dire che bisogna rimanere a guardare. Domani, infatti, i nostri proveranno ad attaccare. Si preannuncia una bella battaglia che potrete seguire commentata live su www.magliazzurra.it, unico sito al mondo a pubblicare prova dopo prova i risultati aggregati per Nazione.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 13/10/2009, 21:57

Italia terza alla Sei Giorni Enduro in Portogallo Figueira da Foz

Immagine

E' cominciata bene l'avventura degli Azzurri
E' iniziata nel migliore dei modi l'84° Sei Giorni Enduro per la formazione italiana in Maglia Azzurra oggi in Portogallo. Nella classifica del Trofeo Mondiale l'Italia ha infatti chiuso la prima giornata con un più che positivo terzo posto alle spalle della Francia e della Finlandia. Quarta posizione invece per il quartetto degli azzurrini del Trofeo Junior dietro la Francia, gli USA e la Spagna. Migliori degli azzurri nella giornata di Lunedì 12 ottobre: Simone Albergoni (KTM) secondo nella E1 e Oscar Balletti (Honda), quarto nella E2. Alessandro Botturi (KTM) è terminato quinto nella E3, Alessandro Belometti (KTM) sesto nella E2 e Fabio Mossini (Honda) sesto nella E1 Sfortunato invece il crossista Alex Salvini (Husqvarna), sesto nella E3 rallentato purtroppo da tre cadute durante il secondo giro.

Trofeo Mondiale:
1. Francia
2. Finlandia 29"
3. Italia 1'24"

Trofeo Junior:
1. Francia
2. USA 1"
3. Spagna 22"
4. Italia 1'35"
5. Finlandia 1'39''

E1:
1. Remes (Fin-KTM)
2. Albergoni (Ita-KTM)
3. Gauthier (Fra-Honda)

E2:
1. Knight (GB-Kawasaki)
2. Thain (Fra-TM)
3. Salminen (Fin-BMW).

E3:
1. Nambotin (Fra-Gas Gas)
2. Aro (Fin-KTM)
3. Meo (Fra-Husqvarna)

Immagine

Immagine

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 13/10/2009, 22:01

Italia sempre terza alla Sei Giorni Enduro in Portogallo

Immagine

Al comando resta sempre la Francia
Anche oggi martedì, seconda tappa dell'84° Sei Giorni Enduro in svolgimento a Figueira da Foz in Portogallo, ha visto la squadra italiana in Maglia Azzurra chiudere in terza posizione nella classifica generale del Trofeo Mondiale. Al comando resta sempre la Francia con 44"55 sulla Finlandia e 2'52"63 sugli azzurri. Nella classifica generale dopo due giornate nella E1 è al comando il finlandese Remes (KTM) seguito dal nostro Albergoni (KTM) e Mossini (Honda) quarto. Seconda posizione nella E2 anche per Belometti (KTM) e quinta per Balletti (Honda) in una classe che oggi ha visto il ritiro di David Knight (Kawasaki) primo al termine della frazione di lunedì. Altro colpo di scena in questa classe oggi è stata la penalizzazione di cinque minuti presi da Salminen (BMW) per problemi tecnici in una speciale che ha spalancato la porta alla prima posizione di Thain con l'italiana TM. Lotta serrata nella E3 dove è al comando Aro (KTM) davanti a Nambotin (gas Gas), Meo (Husqvarna) ed ai nostri Salvini (Husqvarna) e Botturi (KTM). Nel Trofeo Junior guida la classifica generale la Francia davanti agli Usa, Spagna e Italia quarta.

Immagine

Immagine

Immagine

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 14/10/2009, 20:41

L'Italia è seconda nel trofeo mondiale

Immagine

Il sestetto in Maglia Azzurra ha superato la FinlandiaGrande impresa oggi a Figueira da Foz in Portogallo del'Italia al termine della terza tappa della Sei Giorni Enduro. Il sestetto in Maglia Azzurra è infatti passato dalla terza alla seconda posizione nella classifica generale del Trofeo Mondiale superando la Finlandia. Al comando resta sempre la Francia ma gli azzurri hanno dimostrato tutto il loro valore terminando tutti nelle primissime posizioni alle spalle degli scatenati francesi dove continuano a brillare Nambotin (Gas Gas-E3), Meo (Husqvarna-E3), Thain (TM-E2), Gauthier (Honda-E1), Germain (Yamaha-E1). Da segnalare oggi il ritiro del finlandese Salminen (BMW) che non è riuscito a prendere il via per problemi elettrici. Il migliore degli azzurri oggi è stato Alex Salvini(Husqvarna) quarto assoluto e sempre quarto nella classifica generale.Questi gli altri italiani del Trofeo Mondiale nella classifica dopo tre giorni di gara: Albergoni (KTM) e Belometti (KTM) secondi nella E1 e E2, Balletti (Honda) terzo nella E2, Mossini (Honda) quarto nella E1, Botturi(KTM) quinto nella E3. Nella classifica generale del Trofeo junior il quartetto in Maglia Azzurra resta invece sempre quarto dietro Spagna, Francia, Stati Uniti.

Immagine

Immagine

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 15/10/2009, 17:57

Italia alla riscossa alla Sei Giorni in Portogallo

Immagine

Azzurri vincenti nella quarta tappa.
Recupero sulla FranciaGran'Italia oggi al termine della quarta tappa dell'84° Sei Giorni Enduro a Figueira da Foz in Portogallo. I nostri sei piloti in Maglia Azzurra hanno infatti vinto la giornata riuscendo anche a recuperare una decina di secondi sulla Francia nella classifica generale che però continua a restare al comando. Migliore degli azzurri oggi è stato ancora una volta Simone Albergoni (KTM) sesto assoluto e sempre più saldamente in seconda posizione nella classifica generale della E1 dopo quattro giornate. Albergoni è preceduto solo dallo scatenato finlandese Eero Remes (KTM) decisamente a proprio agio sulle speciali sabbiose in riva all'Atltantico. Più che ottima la settima posizione assoluta di Alessandro Belometti (KTM) che continua ad essere anch'esso secondo nella generale della classe E2 alle spalle del francese della pesarese TM Rodrig Thain. In grande evidenza anche Oscar Balletti (Honda). Il pilota piacentino ha chiuso ottavo assoluto e terzo nella classifica di giornata. Sfortunato invece Alex Salvini (Husqvarna). Il "Salvo" è purtroppo incappato in tre cadute in speciale rimendiando anche una contusione ad un piede che lo hanno visto terminare quarto nella classe E3 davanti a Alessandro Botturi (KTM). Quarta posizione nella E1, infine per Fabio Mossini (Honda). Domani penultima tappa con sette speciali da disputare e 212 chilometri do percorso prima della prova finale di cross di sabato sulla pista di Agueda dove verrà proclamato il vincitore del titolo iridato a squadre di questa Sei Giorni 2009. Nel Trofeo Junior l'Italia è passata in quarta posizione preceduta dalla Spagna, Francia e Stati Uniti.

Immagine

Immagine

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Vincenzo
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21/01/2009, 18:31

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 15/10/2009, 18:37

Bravi ragazzi.....un po' sottotono la Junior....peccato........
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 15/10/2009, 20:43

Siamo troppo forti! Sui sassi la sappiamo lunga...



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 16/10/2009, 8:08

Dai cavolo riscattiamoci dalle sfortune del cross delle nazioni e le cattive scelte della supermoto

SEMPRE FORZA ITALIA

Immagine

KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 16/10/2009, 17:21

Italia: ultimo attacco al trofeo mondiale

Immagine

Quinta giornata Enduro ricca di colpi di scena
Si saprà solo domani al termine della prova finale di cross sulla pista di Agueda il vincitore di questa 84° Sei Giorni Enduro in Portogallo. Oggi è stata una giornata ricca di colpi di scena nella quale va segnalato il ritiro del francese della squadra del Trofeo Mondiale della Francia, Julien Gauthier (Honda-E1) fermato da problemi al motore. L'Italia si è così scatenata; Albegoni (KTM-E1), Mossini (Honda-E1), Belometti (KTM-E2), Balletti (Honda-E2), Salvini (Husqvarna-E3) e Botturi (KTM-E3) ce l'hanno messa tutta ma la Francia pur con cinque piloti è però riuscita a respingere ogni attacco del sestetto in Maglia Azzurra. Alla fine il distacco tra la Francia e l'Italia è risultato di poco più di soli 5 secondi. Grande merito dell'exploit della Francia va all'incredibile prova di Nambotin (Gas Gas) e Meo (Husqvarna) nella E3 e di Thain (TM) nella E2. Nella classifica generale la Francia resta sempre al comando con 4'.26"14 sull'Italia che domani tenterà un ultimo disperato attacco nella prova di cross. Il pronostico è aperto a ogni possibile risultato anche perché Marc Germain sembra abbia accusato un problema tecnico prima di portare la sua Yamaha 250 4T in parco chiuso. Nella classifica del Trofeo Junior resta sempre al comando la Spagna seguita da Francia, Stati Uniti e Italia. Vincitore assoluto oggi è risultato il finlandese Eero Remes (KTM) seguito dal connazionale Samuli Aro (KTM) e dai tre francesi Nambotin, Meo e Thain. Sesto assoluto il nostro Alex Salvini davanti a Belometti e Balletti. Undicesimo assoluto Simone Albergoni, tredicesimo Fabio Mossini, quindicesimo Alessandro Botturi. Albergoni e Belometti restano sempre secondi nella classifica generale della E1 e E2.

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 16/10/2009, 23:10

Sei Giorni Enduro - Day 5
Azzurri secondi di giornata. Domani la prova decisiva di cross
Nel Vaso crollano gli azzurrini: podio sempre più lontano


Immagine

Quinta giornata emozionate alla Six Days in Portogallo. Quando tutto sembrava perso, si sono riaccese le speranze per l'Italia: la Francia si gioca il jolly ed ora non può più sbagliare. Purtroppo sfugge la vittoria di giornata proprio sul finale. L'Australia chiude terza ma, ritornati sui terreni sabbiosi, la Finlandia recupera nella generale e spera, domani, di agguantare il podio.
Al via è la Francia a scattare in testa accumulando subito 12" di vantaggio sull'Italia. Nonostante un Salvini in grande spolvero anche oggi (migliore di giornata), gli azzurri non brillano: in particolare Fabio Mossini che non prende mai il ritmo.
Alla fine del primo giro l'Italia attacca con Alex Salvini, che si mette alle spalle Nambotin e Thain, ed il terzetto Albergoni, Alessandro Belometti, Oscar Balletti, che fà valere l'ottimo stato di forma fisica.
La sabbia di oggi toglie completamente le forze ai piloti ed anche la lucidità comincia a venir meno, tanto che si vedo molte cadute.
La Francia non molla nonostante il vantaggio nella generale ma, nel corso della quarta speciale, arriva il colpo di scena. La moto tradisce Julien Gauthier costretto così ad abbandonare la gara: i transalpini non ha più lo scarto e si riaccendono le speranze di vittoria del Trofeo per la Maglia Azzurra.
Proprio nel corso della quarta speciale di giornata l'Italia va in testa di 4" con Salvini e Albergoni a giocasi il titolo di miglior azzurro del "Day 5".
Alla fine della quinta prova il vantaggio sale a 13" secondi ma, purtroppo, svanisce presto il sogno di bissare il successo di ieri: Simone Albergoni, nella penultima speciale (la sesta) cade e gli azzurri perdono tutto il vantaggio accumulato. La Francia ritorna in testa e vince la giornata con 5 secondi sull'Italia.

Classifica Giornata Trofeo Day 5
1) Francia 3H23'17", 2) Italia +5", 3) Finlandia +47", 4) Australia +4'5", 5) Portogallo +5'08"

Classifica Generale Trofeo dopo Day 5
1) Francia 14H35'52", 2) Italia +4'19", 3) Australia +21'36", 4) Finlandia +23'07", 5) Portogallo +29'4"

Ancora in difficoltà la squadra di Tullio Pellegrinelli nel Vaso. Anche oggi, infatti, gli azzurrini sono partiti bene ma, nel secondo giro, hanno subito un vero e proprio crollo.
I brutti colpi subiti ieri si sono fatti sentire alla distanza e, con le forze ormai agli sgoccioli, la squadra del Vaso ha perso altri 2 minuti, chiudendo quarta di giornata.
Le troppe cadute, anche oggi, e la poca esperienza hanno fatto scivolare i giovani azzurri, nella generale, ad oltre nove minuti dalla Spagna (vincitrice anche oggi della giornata davanti a Francia e USA)
Bene Mangini nella prima parte, così come Pogna. Manzi è stato condizionato da un colpo al piede. Stoico Edoardo D'Ambrosio che, nonostante i problemi alla spalla avuti ieri, è il migliore della squadra.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 17/10/2009, 0:20

Forza Azzurri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 17/10/2009, 20:30

Grand'Italia: splendida seconda posizione nel trofeo mondiale alla Sei Giorni

Immagine

La sesta ed ultima tappa incorona il team francese
Le hanno tentate tutte oggi i sei italiani in Maglia Azzurra nella provafinale di cross dell'84° Sei Giorni Enduro di Figueira da Foz in Portogallo.Alla fine i nostri hanno però dovuto accontentarsi di una più che onorevoleseconda posizione nella classifica finale del Trofeo Mondiale alle spalledella Francia che riuscita ancora una volta a respingere ogni attacco degliazzurri. Malgrado la vittoria di manche di Alex Salvini (Husqvarna-E3), idue terzi posti di Alessandro Belometti (KTM-E2) e Fabio Mossini (Honda-E1)ed i piazzamenti nelle prime dieci posizioni di Oscar Balletti (Honda-E2),Simone Albergoni (KTM-E1) e Alessandro Botturi (KTM-E3), i nostri non sonopurtroppo riusciti nel miracolo di battere i francesi che hanno conquistatoper la quarta volta nella storia della Sei Giorni il Trofeo Mondiale dopoaverlo vinto lo scorso anno in Grecia con l'Italia ancora seconda. NelTrofeo Junior si è imposta la Spagna, mentre l'Italia ha chiuso in quartaposizione con i giovani "Under 23", Massimo Mangini (Husqvarna-E1), EdoardoD'Ambrosio (KTM-E2), Jonathan Manzi (Husqvarna-E2), Michael Pogna (KTM-E2).

Immagine

Immagine

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 17/10/2009, 21:07













fonte magliazzurra.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Salzig
Avatar utente
 
Messaggi: 7694
Iscritto il: 06/04/2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 17/10/2009, 21:54

Ormai è matematico: la maglia verde porta sfiga!!! :lol:

p.s.
Sono proprio fatti bene questi mini-report di FIM tv.
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 18/10/2009, 12:29

Sono pienamente d'accordo sulla rogna che porta la maglia verde-lega ma forse nn è la maglia e Il capo della regione che porta iella

comunque grande italia e ......il prossimo anno niente maglie verdi/sfiga

:mrgreen: :mrgreen:
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 19/10/2009, 22:45

Sei Giorni di Enduro
La Six Days alla Francia. Italia seconda
La squadra del Vaso ha perso ulteriori minuti, ma ha mantenuto il quarto posto


Immagine

Non è bastato un sesto giorno all'attacco, sul crossodromo di Agueda, per ribaltare il risultato. Il colpo di fortuna in cui si sperava non è arrivato e la Sei Giorni si chiude con la Fracina che bissa il titolo dl 2008. L'Italia, come a Serres, chiude seconda.
Con un trasferimento di 80 chilometri la carovana della Sei Giorni di Enduro questa mattina ha lasciato Figuerira da Foz per Agueda dove si è svolta l'ultima prova. Una manche di cross, divisa per classi, disputata sul tracciato rosso dove fa capolino il Mondiale MX (lo stesso dove ha giugno Cairoli ha fatto doppietta: quello incriminato per lo scontro tra il pilota siciliano e Philippaerts).
La squadra italiana è patita con poche speranze di recuperare il ritardo in classifica (oltre 4 min.), ma con la Francia, prima, senza più lo scarto dato il ritiro al quinto giorno di Julien Gauthier.
Per vincere bisognava che accadesse un altro colpo di scena come ieri nella quarta speciale. Non è arrivato e non è bastata l'ottima prova di tutta la squadra azzurra. I francesi hanno controllato e, senza rischiare, si sono portati a casa la vittoria.
Nella E1 la vittoria è andata a Remes (FIN), con Fabio Mossini, terzo, e Simone Albergoni, tredicesimo, davanti all'ottimo Massimo Mangini (Vaso). Germain, unico transalpino in gara, non è entrato mai in bagarre ed ha chiuso undicesimo.
Nella E2, con Belometti e Balletti in pista con la maglia verde che ha esordito a Franciacorta, si è scelta la strategia di tenere staccati i ragazzi del Vaso (ormai lontani dal podio nella Generale).
In caso di qualche problema da parte di un pilota francese, infatti, il regolamento prevedeva comunque che venisse classificato ma con il tempo dell'ultimo di classe aumentato del 5%. Purtroppo non è bastato: anche in questo caso i transalpini si sono tenuti ben lontani dal rischiare e stressare ulteriormente le moto, già provate da cinque durissimi giorni.
La manche è stata vinta dal pilota di casa Correia, davanti ad un velocissimo Thain. Alessandro Belometti, da grande capitano, è stato autore di una bella rimonta ed ha chiuso terzo. Oscar Balletti ha terminato al dodicesimo posto.
Gli azzurrini si sono così classificati: Edoardo D'Ambrosio 31esimo, Jonathan Manzi 36esimo, Michael Pogna 41esimo.
Nella E3, con i migliori francesi al cancelletto, le speranze si sono ridotte al lumicino. L'unico risultato di prestigio era centrare la vittoria nella manche e così è stato. "All shot" di Alex Salvini al via e gara condotta splendidamente dall'azzurro fin sotto la bandiera a scacchi. Alessandro Botturi, ha chiuso 12esimo con una prova molto positiva. Meo, secondo, e Nambotin, terzo, hanno dato il via alla meritata festa francese.
"La Francia ha meritato e noi più di questo non potevamo fare – ha commentato il CT Gionni Fossati – Abbiamo corso bene ma solo la fortuna poteva aiutarci: abbiamo accumulato troppo svantaggio all'inizio ed oggi era impensabile poterlo recuperare. Molto bene Salvini che ha vinto la sua manche di cross come in Cile due anni fa. Lo stesso Botturi, chiamato all'ultimo minuto, ha dato un ottimo contributo. Tutti, comunque, hanno dato il massimo, come ogni volta che indossano la maglia della Nazionale. Complimenti alla Francia: io, già da adesso, sto pensano al riscatto in Messico il prossimo anno".
Il miglior azzurro di questa Six Days è stato Alex Salvini, davanti a Belometti e Albergoni.
Nel corso della giornata la Finlandia ha completato la rincorsa al podio riappropriandosi del terzo posto finale, dopo che nel quarto e quinto giorno l'Australia l'aveva scavalcata.
La squadra del Vaso, dopo il "sacrificio" di oggi, ha perso ulteriori minuti ma ha mantenuto il quarto posto.
La vittoria nella Junior Trophy va alla Spagna. Francia seconda e USA terzi davanti ai coraggiosi azzurrini di Tullio Pellegrinelli
Da segnalare la splendida vittoria di classe di Luca Cherubini per il Motoclub Italia. Purtroppo ieri la squadra ha abbandonato le speranze di podio (secondi nella generale) dopo un problema alla moto di Nicolò Mori oggi comunque in pista. Buona prova anche di Maurizio Gerini, secondo sul tracciato di Agueda.
Tra le donne la vittoria è andata alla Francia, davanti a Svezia e Australia.

Classifica Finale Trofeo ISDE 2009
1) Francia, 2) Italia a 4'22", 3) Finlandia a 23'35", 4) Australia a 23'48", 5) USA a 30'36".

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 19/10/2009, 22:59

ottima prestazione per Antoine Meo, bene anche Il Team Italia

Immagine

Vince il Team Francia. Italia subito dietro
Si è conclusa sabato scorso la 84ma edizione della Sei Giorni Internazionale di Enduro a cui hanno partecipato molti piloti ufficiali Husqvarna. Decisamente uno dei piloti protagonisti della settimana è stato Antoine Meo che ha combattuto nella classe E3 sulla WR 300 per la Francia. Gli sforzi fatti giorno dopo giorno sul sabbioso terreno di Figueira Da Foz, in Portogallo, hanno portato buoni frutti e sabato la Francia è stata proclamata vincitrice per il secondo anno della ISDE. A seguire la Francia sul secondo gradino del podio è stato il Team Italia in cui figuravano il giovane Jonathan Manzi e il crossista Alex Salvini che per l'occasione ha corso sulla TE 510. Alex, che ha trovato difficoltoso abituarsi sia alla gara che al terreno portoghese nei primi giorni, ha comunque dato il meglio di se per tutta la settimana, facendo si che non solo l'Italia fosse seconda,ma che Husqvarna si piazzasse al terzo posto nella classifica costruttori grazie anche ai risultati di Antoine. Ottimi risultati anche per Chris Hollis, pilota australiano su TE 250 che ha combattuto per tutta la settimana per portare la sua nazione al terzo posto, per poi retrocedere proprio in ultima battuta alle spalle della Finlandia. Ora i piloti Husqvarna rientreranno a casa per potersi concentrare sugli impegni sportivi che li impegneranno fine anno.

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Sei Giorni Enduro

Messaggio » 19/10/2009, 23:23

ISDE - REMES CONQUISTA UNA VITTORIA STREPITOSA IN PORTOGALLO
Il pilota finlandese del KTM Enduro Factory Team Eero Remes ha conquistato il premio finora più importante nella sua carriera enduristica, assicurandosi la vittoria della Classe E1 all'interno dell'84° SIX Days che si è disputata a Figuera da Foz, in Portogallo.

Il pilota finlandese, che ha dominato la classifica della classe E1 fin dai primi giorni di gara, ha completato l'opera aggiudicandosi anche la vittoria nell'evento di chiusura della Six Days, la gara di motocross davanti al pilota USA Jamie Lanza.
In testa fin dalla partenza, Eero non ha mai dovuto lottare durante i sei giri previsti per ogni categoria, riuscendo a chiudere la propria stagione da pilota ufficiale KTM in modo vincente.

"Sono partito puntando a chiudere nei primi 10 dell'Assoluta" ci ha confessato Eero "Terminare al secondo posto assoluto, vincere la classe E1 ed aver contribuito a portate la mia squadra, la Finlandia, sul terzo gradino del podio riservato ai Trofei è addirittura incredibile ed emozionante. Ho commesso qualche errore ma la mia moto è stata perfetta tutta la settimana. Sono davvero felice".

Simone Albergoni, pilota della squadra italiana categoria Trofeo, ha dato a KTM anche il secondo gradino del podio nella classe E1, chiudendo alle spalle del finlandese. Simone ha concluso la manche di motocross in 13° posizione, contribuendo così a portare l'Italia alla medaglia d'argento finale.
"Eero è stato davvero velocissimo tutta la settimana, quindi sono molto soddisfato della mia seconda posizione, considerando anche che tutta la gara si è corsa sulla sabbia, che non è certamente uno dei terreni a me più congeniali. Ci aspettavamo una Finlandia agguerrita qui, e così è stato. Credo di aver corso una buona Sei Giorni terminando secondo sia nella classe individuale che con la mia Squadra, sono contento".

L'altro pilota italiano KTM Alessandro Belometti ha egregiamente conquistato la terza posizione nella gara di motocross classe E2, grazie al suo passato crossistico, risultato che lo ha portato a chiudere l'evento in quarta posizione nella generale. Belometti, miglior pilota su una due tempi nella classifica finale E2, è stato un prezioso elemento per l'ottimo piazzamento della squadra. "E' stata una settimana molto impegnativa, ma sono felice del mio risultato. La Francia era davvero forte quindi terminare al secondo posto credo sia ottimo per noi".

Nella classe E3 KTM ha ben due motivi per festeggiare: innanzitutto Samuli Aro ha portato in alto l'arancio della sua KTM 300 EXC. Inoltre, con ben 5 piloti nei primi dieci assoluti, KTM è la casa che può vantare il maggior numero di piloti nella top ten.
Aro, che ha già annunciato il proprio ritiro dal Mondiale dal prossimo anno, ha dimostrato ancora una volta di essere tra i più veloci piloti della E3 "La Six Days è una gara dura dove può accadere di tutto, ma per me è andata davvero benissimo. Ho lottato duramente per conquistare la classe, però Nambotin è stato incredibile, quindi sono davvero soddisfatto di ciò che ho fatto".

Alle spalle di Aro, quarto assoluto, il pilota del team USA Trophy Kurt Caselli ha chiuso al quarto posto nella E3. Con Caselli ed Aro sulle 300 due tempi, Alessandro Botturi si è rivelato il miglior pilota E3 su una KTM 4 tempi, concludendo davanti al tedesco Marcus Kehr, settimo nella stessa categoria. L'altro pilota USA Nate Kanney, si è piazzato invece al di fuori dei primi dieci piloti KTM.


Classifica Trofei
1. France – 15.44:24.56 Julien Gauthier (Honda) E1; Rodrig Thain (TM) E2; Antoine Meo (Husqvarna) E3; Mark Bourgeois (Husqvarna) E3, Christophe Nambotin (Gas Gas) E3; Mark Germain (Yamaha) E1

2. Italy – 15.48:47.25 Simone Albergoni (KTM) E1; Alessandro Botturi (KTM) E3; Oscar Baletti (Honda) E2; Alessandro Belometti (KTM) E2; Fabio Mossini (Honda) E3; Alex Salvini (Husqvarna) E3

3. Finland – 16.08:00.18 Eero Remes (KTM) E1; Juha Salminen (BMW) E2; Valtteri Salonen (Husaberg) E2; Marko Tarkkala (BMW) E3; Samuli Aro (KTM) E3; Simo Kirssi (BMW) E2

4. Australia – 16.08:12.78 Chris Hollis (Husqvarna) E1; Kirk Hutton (Yamaha) E1; Glenn Kearey (Husqvarna) E3; Stefan Merriman (Yamaha) E1; Toby price (Kawasaki) E2; Jarrod Bewley (Yamaha) E2

5. USA – 16.15:00.62 Destry Abbott (Kawasaki) E2; Kurt Caselli (KTM) E3; Ricky Dietrich (Kawasaki) E2; Nathan Kanney (KTM) E3; Timmy Weigand (Honda) E1; Damon Huffman (Kawasaki) E2

Classifica Vaso
1. Spain – 9.48:13.77 Victor Guerrero (Yamaha) E1; Oriol Mena (Husaberg) E3; Lorenzo Santolino (KTM) E2; Mario Ramon (KTM) E1

2. France – 9.49:00.18 Sebastien Bozzo (Husqvarna) E2; Benoit Fortunato (Yamaha) E2; Yannick Bossi (TM) E3; Adrien Metge (Husqvarna) E2

3. USA – 9.52:58.64 Russell Bobbitt (KTM) E2; David Kamo (KTM) E3; Jamie Lanza (Kawasaki) E1; Cory Buttrick (KTM) E1

4. Italy – 9.56:44.59 Jonathan Manzi (Husqvarna) E2; Michael Pogna (KTM) E2; Edoardo d’Amabrosio (KTM) E2; Massimo Mangini (Husqvarna) E1

5. Sweden – 10.09:53.34 Fredrik Berg (KTM) E1; Jonas Karlsson (KTM) E3; Martin Sundin (Husaberg) E2; Anton Nordh (KTM) E1

Classe Enduro 1
1. Eero Remes (KTM) 3.05:51.59;
2. Simone Albergoni (KTM) 3.09:50.85;
3. Michal Szuster (Yamaha) 3.11:27.41;
4. Fabio Mossini (Honda) 3.11:46.64;
5. Chris Hollis (Husqvarna) 3.13:35.84;


Classe Enduro 2
1. Rodrig Thain (TM) 3.06:48.33;
2. Luis Correia (Yamaha) 3.06:58.64;
3. Cristobal Guerrero (Yamaha) 3.08:41.29;
4. Alessandro Belometti (KTM) 3.09:17.95;
5. Toby Price (Kawasaki) 3.10:31.39;

Classe Enduro 3
1. Christophe Nambotin (Gas Gas) 3.05:29.17;
2. Samuli Aro (KTM) 3.06:06.77;
3. Antoine Meo (Husqvarna) 3.06:33.77
4. Kurt Caselli (KTM) 3.07:32.10;
5. Alex Salvini (Husqvarna) 3.08:48.34;

KTM toughest Club Rider
1. CADEK David CZE 3:18:25.66
2. ZAREMBA Jan CZE 3:19:34.04
3. GERINI Maurizio ITA 3:22:26.55
4. MORHED Jacob SWE 3:22:46.35
5. SALONEN Lauri FIN 3:22:51.86
6. LINOHOLM Henrik SWE 3:24:09.15

Immagine
Eero Remes

Immagine
Samuli Aro

Immagine
Alessandro Belometti

Immagine
Simone Albergoni

Immagine
Kurt Caselli

fonte ktm.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], lvl990duke, Masoko, napolibit, ziofede

SEO Search Tags

HUSQVARNA WR 300 USA      albergoni enduro delle nazioni      campo da cross belometti      chris nambotin ktm      forum ktm      internazionale sei giorni enduro      ktm azzurra      ktm exc isde belometti      maglia belometti      tappe sei giornate enduro      sei giorni enduro      michael pogna      cre 250 balletti