KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross MX1/MX2 - GP Portogallo

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross MX1/MX2 - GP Portogallo

Messaggio » 05/05/2013, 12:18

MXGP Portogallo 2013
Tutte le news in diretta da Agueda


Sotto il sole splendente del Portogallo, si sono svolte le manche di qualifica per il GP.

MX2
Jeffrey Herlings prende il comando al via e non lo lascia fino alla fine, staccando di 40” Jordi Tixier, risalito al secondo posto dopo una brutta partenza. Al terzo posto Christophe Charlier sopravanzato da Tixier in recupero.

MX2 Qualifying Race top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 25:01.739; 2. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:38.458; 3. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:43.762; 4. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:48.039; 5. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:51.505; 6. Max Anstie (GBR, Suzuki), +0:52.491; 7. Jose Butron (ESP, KTM), +1:05.059; 8. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +1:15.161; 9. Dean Ferris (AUS, Yamaha), +1:20.473; 10. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), +1:21.021;

MX1
Il più veloce al via Gautier Paulin subito attaccato da Clement Desalle che ha vinto la manche, precedendo Paulin e Ken de Dycker. Caduta di Tony Cairoli nel corso del primo giro che recupera fino al 4° posto. In pista anche Bobryshev che, dolorante, dopo una brutta partenza è caduto su un salto fortunatamente senza conseguenze. Il russo non ha ancora deciso se prendere il via alla gara.

MX1 Qualifying Race top ten: 1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 25:33.356; 2. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:06.200; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:11.812; 4. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:14.846; 5. Tanel Leok (EST, Honda), +0:18.185; 6. Maximilian Nagl (GER, Honda), +0:21.329; 7. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:35.546; 8. Jeremy van Horebeek (BEL, Kawasaki), +0:42.963; 9. Joel Roelants (BEL, Yamaha), +0:48.670; 10. David Philippaerts (ITA, Honda), +0:51.683;





Prima Manche MX2: Non sbaglia la partenza Jeffrey Herlings che prende il comando, percorrendo il rettilineo del via in monoruota guardando la posizione degli avversari, alle sue spalle Ferris, Butron, Tixier, Nicholls, Ferrandis, Lupino che purtroppo nei primi giri si cappotta malamente. Herlings scappa via, alle sue spalle, Ferris, Butron, Nicholls si fa sotto a Tixier e passa di forza. Segue Ferrandis, Charlier, Pocock, Petrov, Coldenhoff. Nicholls supera anche Butron, che cede anche a Tixier. Nicholls raggiunge anche Ferris che tenta di attaccare e portarsi al secondo posto ma è Tixier a superare Nicholls che risponde prontamente, forse i due arrivano al contatto tanto che Tixier finisce a terra. Quasi in contemporanea errore per Ferris che scivola. A 8 minuti dal termine la situazione cambia: Herlings conduce su Nicholls, Butron, Charlier in rimonta, Ferrandis, Tixier che cade nuovamente, Ferris. Herlings vince agevolmente e doppia fino all’ottavo, Nicholls è secondo ad oltre 1’20” di distacco, poi Butron, Charlier, Ferrandis, Ferris, Pocock, Tixier, Anstrie, Petrov. Rientra in pista e termina 21° Lupino, davanti a Monticelli.

Prima manche MX1: Evgeny Bobryshev decide di non prendere il via. Partenza al comando per Cairoli, resta a terra alla seconda curva de Dycker. Alle spalle di Cairoli Paulin, Desalle, van Horebeek, Nagl, Goncalves, Searle, Simpson, Leok, Philippaerts. Cairoli tenta di allungare e prende qualche metro su Paulin, che precede Desalle. Probabilmente un piccolo errore di Cairoli, riporta Paulin alle sue spalle. Desalle spinge e va sotto a Paulin. Le posizioni si stabilizzano, Philippaerts spinge e si fa sotto a Leok che a sua volta arriva alle spalle di Goncalves. Dopo 10’ Cairoli cala un po’ il ritmo e Paulin attacca portandosi al comando. Philippaerts supera Leok e Goncalves. Paulin, Cairoli e Desalle fanno l’elastico, de Dycker recupera ed entra nei top 10. Nagl aumenta il ritmo, agguanta van Horebeek e si porta al quarto posto. Mancano 10” e Cairoli si scrolla di dosso Desalle e si fa sotto a Paulin. De Dycker supera Leok, Goncalves e Philippaerts che si accoda e insieme al belga supera Simpson. Cairoli cerca di farsi sotto a Paulin che ha un ottimo ritmo e guida senza commettere alcuna sbavatura, Desalle perde terreno, Nagl è piuttosto staccato, poi van Horebeek, attaccato da Searle. Molto più staccati de Dycker e Philippaerts. Tony va sotto a Paulin, poi piccole sbavature fanno perdere metri dal francese. Due giri e Cairoli è li a provare tutte le traiettorie per avvicinare Paulin. Ultimo giro, Cairoli attacca cambia traiettorie, probabilmente uno scalino sulla rampa di un salto, fa scalciare la moto e solo una reazione felina del pilota che la lascia andare non ha conseguenze, se non un cappottane spettacolare. Cairoli riprende la moto con il comando della frizione a penzoloni e riesce a ripartire. Paulin vince, Desalle termina secondo, poi Cairoli a seguire Nagl, van Horebeek, Searle, de Dycker, Philippaerts, Goncalves, Simpson, 14° Guarneri.

Seconda manche MX2: Herlings si infila all’interno e guadagna la testa, alle sue spalle Ferris che ha la meglio su Tixier, poi Coldenoff, Nicholls, Charlier, non partono bene Lupino, Anstie. Nelle prime battute di gara rompe Ferrandis e si ferma. Herlings va a gambe all’aria, ma il vantaggio è talmente grande che fa in tempo a rialzarsi e ripartire. Lupino guadagna posizioni e si porta all’ottavo posto. Herlings guida, Ferris è secondo a controllare Tixier, poi Coldenoff, Charlier, Butron, Lupino che ha ragione di Tonkov. Ancora sbavature per Herlings che perde palesemente la concentrazione. Tixier e Coldenoff nel finale mettono nel mirino Ferris, Lupino si avvicina a Butron. Herlings vince con un minuto di vantaggio su Ferris, che precede Tixier, Condenoff, Charlier, Butron, Lupino, Tonkov, Pocock, Banks-Brown.

Seconda manche MX1: Cairoli curva per primo dietro ci sono Philippaerts, Paulin, van Horebeek, Desalle, che hanno la meglio sull’italiano. Cairoli sembra poter allungare su Paulin che viene attaccato da Desalle, alle loro spalle van Horebeek, poi de Dycker e Philippaerts seguito da Searle e Nagl. I primi tre fanno ancora l’elastico, alle loro spalle van Horebeek è attaccato da de Dycker, Searle supera Philippaerts. Cairoli riesce a prendere dei metri importanti e lasciare Paulin a difendersi dagli attacchi di Desalle, de Dycker passa van Horebeek, Nagl ha la meglio su Philippaerts. Searle avvicina van Horebeek, e lo infila guadagnando la quinta posizione. Mancano tre giri, Cairoli allunga su Paulin che a sua volta prende metri a Desalle che però sorprende tutti portandosi sotto ed attaccando Paulin a fondo. Desalle affianca il francese, ma all’atterraggio di un salto impatta con una buca e si cappotta malamente in avanti. La botta è forte, la caduta impressionante ma Clement si rialza e riparte. Cairoli vince la manche, secondo è Paulin, terzo termina de Dycker, Searle è quarto, Desalle quinto, poi van Horebeek, Nagl, Philippaerts, Strijbos, Simpson.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1/MX2 - GP Portogallo

Messaggio » 06/05/2013, 18:20


A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], caribu, Eve6, Google [Bot], ingvannu, k2t, MSNbot Media, Virgole78, Yahoo [Bot], ziofede

SEO Search Tags

Nessun tag presente nel nostro indice.