KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross MX1/MX2 - GP Thailandia

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross MX1/MX2 - GP Thailandia

Messaggio » 10/03/2013, 20:58

Il tifone Cairoli spazza via tutti - VIDEO
Il pilota italiano vince la manche MX1 e la Superfinale conquistando la tabella rossa. In MX2 nuovo monologo di Herlings


Immagine

Irresistibile Cairoli nel Gran Premio di Thailandia, seconda fatica mondiale dopo l'apertura avvenuta in Qatar lo scorso weekend. Il sei volte campione del mondo, come successo nella notte di Doha, è stato il padrone assoluto della Superfinale, MX1 e MX2 al via, e per la prima volta nel 2013 ha vinto il Gran Premio.
Tony fin dal sabato, nelle qualifiche, è stato irraggiungibile sulla insidiosa pista alle porte di Bangkok e il suo dominio è proseguito nella caldissima e umida giornata di domenica, al termine di due gare che hanno messo a dura prova i piloti.
Nella prima manche, Tony, nonostante l'holeshot è stato protagonista di un avvio accorto. Non ha opposto resistenza al sorpasso di Bobryshev, prima, e De Dycker poi. Ha lasciato sfilare gli avversari e con il passare dei giri ha aumentato il ritmo ed è andato a recuperare il gap, mentre Bobryshev scivolava e perdeva la prima piazza. A tredici minuti dalla fine, Tony, ha rotto gli indugi prendendo la testa della gara ai danni di De Dycker. Una volta al comando, la Ktm 222 si è allontanata agli occhi degli avversari, andando così a cogliere la vittoria della prima manche.
Al via della Superfinale, Tony, è schizzato al comando fin dai primi metri di gara, così come era successo in Qatar, mostrando il cambio di ritmo da una manche all'altra del campione che quando si ritrova al cancello con tutti i migliori di MX1 e MX2 conferma il suo strapotere.
Lo stacco imperioso e la determinazione a non concedere nulla agli avversari lo hanno reso protagonista di una manche tutta al comando, mentre gli altri alle sue spalle lottavano per le restanti posizioni.
Con la vittoria odierna Cairoli conquista la tabella rossa che sfoggerà al ritorno in Europa in programma in Olanda, a Valkenswaard, il 1 aprile E per le statistiche, la vittoria nel primo Gp di Thailandia della storia, significa anche il sigillo numero 55 in carriera. Buona prestazione di David Philippaerts nella prima manche con il sesto posto finale, mentre Guarneri ha chiuso all'undicesimo posto, debilitato da una intossicazione alimentare. Nella Superfinale Guarneri ha chiuso al 16° posto, mentre Philippaerts non è andato oltre il 20° posto.

Tony Cairoli:" è stato un buon weekend. Tutto è andato bene e sono riuscito a vincere il Gran Premio. Sono contento di questa vittoria e di tornare in Europa con la tabella rossa. Nella prima manche sono partito bene, davanti a tutti, ma mi si sono indurite le braccia subito dopo. Poi con il passare dei giri la situazione è migliorata, ma è stata una bella fatica. Ho passato dE Dycker e sono poi riuscito ad allungare e vincere la manche. In Superfinale tutto è andato bene e sono riuscito a impostare il mio ritmo fin dall'inizio."
Nella MX2 nuovo monologo di Jeffrey Herlings che ha preceduto il francese Romain Febvre, vera sorpresa di questo inizio stagione e Max Anstie. Ottavo posto per Alessandro Lupino, che nella Superfinale ha chiuso 17° assoluto.

MX2 Race 1 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 38:59.025; 2. Romain Febvre (FRA, KTM), +0:40.448; 3. Max Anstie (GBR, Suzuki), +0:46.613; 4. Jose Butron (ESP, KTM), +0:52.882; 5. Dean Ferris (AUS, Yamaha), +0:56.827; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:01.620; 7. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +1:08.162; 8. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), +1:13.475; 9. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:26.379; 10. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:29.833.

MX1 Race 1 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:04.412; 2. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:10.685; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:17.533; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:25.044; 5. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:31.640; 6. David Philippaerts (ITA, Honda), +0:34.070; 7. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:36.997; 8. Rui Goncalves (POR, KTM), +0:55.535; 9. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:58.921; 10. Joel Roelants (BEL, Yamaha), +1:01.405.

Super Final top 10: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 40:29.807; 2. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:17.338; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:19.927; 4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:32.228; 5. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:39.004; 6. Rui Goncalves (POR, KTM), +0:48.891; 7. Xavier Boog (FRA, KTM), +0:51.171; 8. Joel Roelants (BEL, Yamaha), +0:59.330; 9. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +1:05.281; 10. Ken de Dycker (BEL, KTM), +1:12.554.

MX2 Championship top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 100 points; 2. Romain Febvre (FRA, KTM), 82 p.; 3. Dean Ferris (AUS, Yamaha), 69 p.; 4. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 65 p.; 5. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 63 p.; 6. Jose Butron (ESP, KTM), 60 p.; 7. Jordi Tixier (FRA, KTM), 57 p.; 8. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), 56 p.; 9. Julien Lieber (BEL, Suzuki), 47 p.; 10. Max Anstie (GBR, Suzuki), 37 p.

MX1 Championship top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 95 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 87 p.; 3. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 78 p.; 4. Ken de Dycker (BEL, KTM), 70 p.; 5. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 64 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 55 p.; 7. Rui Goncalves (POR, KTM), 52 p.; 8. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 47 p.; 9. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 47 p.; 10. Xavier Boog (FRA, KTM), 41 p.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], cioz05, Google [Bot], pdcarlo, Roberteam74, tommy64, ubirra

SEO Search Tags

Nessun tag presente nel nostro indice.