KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale MX1/MX2 - GP Germania

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale MX1/MX2 - GP Germania

Messaggio » 22/09/2012, 19:55

Orari TV Motocross GP di Germania
Gli orari per seguire in TV la sedicesima tappa del Mondiale Motocross, questo fine settimana a Teutschenthal, per il Gran Premio di Germania


Immagine

Gran Premio di Germania
Domenica 23 settembre
Pomeriggio
12:00 MX2 | RACE 1 | Diretta Sportitalia2
13:00 MX1 | RACE 1 | Diretta Sportitalia2
15:00 MX2 | RACE 2 | Diretta Sportitalia2
16:00 MX1 | RACE 2 | Diretta Sportitalia2

Sera
23:00 MX1 | RACE 1 & 2 | Replica Sportitalia2

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP Germania

Messaggio » 22/09/2012, 19:59

In Germania Cairoli infortunato ad una mano
Il neo campione del mondo MX1 vince la qualifica ma si procura un taglio al mignolo destro; Searle mattatore della MX2


Immagine

Campanello d’allarme per Antonio Cairoli che mentre era saldamente al comando della qualifica MX1 al quarto giro ha battuto violentemente la mano destra contro un rivale di roccia procurandosi un profondo taglio al mignolo che gli è stato medicato a fine gara applicando dei cerotti di contenimento della ferita prima di sottoporsi ad un esame più approfondito. La sua forte tempra gli ha però permesso di terminare la gara senza perdere una sola posizione, così da tagliare il traguardo vincitore davanti a Max Nagl il quale a fine gara ha annunciato il suo passaggio per il 2013 al team ufficiale Honda World Motocross a fianco di Evgeny Bobryshev.

Domani il messinese della KTM vedrà come sono le condizione dell’articolazione, per poi decidere se correre o se è il caso di saltare l’appuntamento per salvaguardare la sua presenza al Motocross delle Nazioni di Lommel. Solo terzo Ken Roczen, che dopo essere transitato al primo giro in sesta posizione nella quarta tornata ha agganciato il connazionale senza tuttavia riuscirlo a scavalcare; 22° Pier Filippo Bertuzzo, mentre Davide Guarneri si è ritirato a due giri dalla fine.

Nella MX2 passeggiata solitaria di Tommy Searle che dopo aver scavalcato Elliott Banks-Browne si è involato verso la bandiera a scacchi precedendo Zac Osborne, Jordi Tixier e Jeffrey Herlings rinvenuto dalla ottava piazza; 11° Alex Lupino e 18° Ivo Monticelli che si è lasciato alle spalle Andrea Cervellin.

Classifica
MX1 - Qualifying Race - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 26:00.844;
2. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:05.430;
3. Ken Roczen (GER, KTM), +0:10.201;
4. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:35.498;
5. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:38.507;
6. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:43.184;
7. Joshua Coppins (NZL, Yamaha), +0:44.606;
8. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:44.919;
9. Gregory Aranda (FRA, Yamaha), +0:48.378;
10. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +0:50.010;
11. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:51.736;
12. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:52.074;
13. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:52.393;
14. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:54.165;
15. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +1:04.419;
16. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +1:23.703;
17. Milko Potisek (FRA, Honda), +1:26.300;
18. Bryan Mackenzie (GBR, KTM), +1:27.873;
19. Austin Howell (USA, Kawasaki), +1:37.822;
20. Jeremy Delince (BEL, Yamaha), +1:40.804;
21. Jamie Law (GBR, KTM), +1:50.266;
22. Pier Filippo Bertuzzo (ITA, Honda), +1:51.376;
23. Augusts Justs (LAT, Honda), +2:20.355;
24. Davide Guarneri (ITA, KTM), -7 lap(s);

MX2 - Qualifying Race - Classification
1. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 24:38.133;
2. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:07.421;
3. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:14.286;
4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:16.475;
5. Elliott Banks-Browne (GBR, KTM), +0:17.576;
6. Jose Butron (ESP, KTM), +0:23.353;
7. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:26.251;
8. Tim Gajser (SLO, KTM), +0:29.272;
9. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +0:31.108;
10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +0:32.942;
11. Romain Febvre (FRA, KTM), +0:34.705;
12. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), +0:37.603;
13. Jordan Lacan (FRA, Kawasaki), +0:39.046;
14. Julien Lieber (BEL, Suzuki), +0:39.317;
15. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:43.640;
16. Loic Larrieu (FRA, Kawasaki), +0:46.647;
17. Ivo Monticelli (ITA, Husqvarna), +0:49.671;
18. Andrea Cervellin (ITA, TM), +0:50.636;
19. Even Heibye (NOR, KTM), +1:03.993;
20. Damon Graulus (BEL, Suzuki), +1:10.767;
21. Roberts Justs (LAT, Honda), +1:11.361;
22. Davis Ivanovs (LAT, Kawasaki), +1:18.079;
23. Max Anstie (GBR, Honda), +1:25.279;
24. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:29.521;
25. Nick Kouwenberg (NED, TM), +1:33.797;
26. Andre Park (EST, Yamaha), +1:37.681;
27. Peter Irt (SLO, Yamaha), +1:40.674;
28. Lukas Neurauter (AUT, KTM), +1:43.313;
29. Hamish Harwood (GBR, Honda), +1:44.308;
30. Viacheslav Golovkin (RUS, Kawasaki), +3:02.790;
31. Benoit Paturel (FRA, Kawasaki), -1 lap(s);
32. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), -2 lap(s);
33. Kieran Scheele (NZL, Honda), -5 lap(s);
34. Jeffrey Dewulf (BEL, Yamaha), -8 lap(s);
35. Alessandro Battig (ITA, Yamaha), -9 lap(s);
36. Brent Van Doninck (BEL, KTM), -12 lap(s);

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP Germania

Messaggio » 24/09/2012, 7:56

jenk ha scritto:
Immagine



:lovepink: :lovepink: :lovepink: :lovepink:


+++++++++++++++++++++++++++++++++




superclod
Avatar utente
 
Messaggi: 896
Iscritto il: 23/10/2009, 21:46
Località: Bologna

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP Germania

Messaggio » 24/09/2012, 19:00

Cairoli: “Roczen è forte, ma non abbastanza…”

Cairoli ha dominato anche l’ultima gara di campionato e nemmeno Roczen è riuscito nell’impresa di contendergli la vittoria. "Gli manca ancora un po’ di esperienza ma ha fatto una bellissima gara" | M. Zanzani, Teutschenthal



Chiuso il campionato. Ti sei fatto un bel regalo.
«Sette vittorie consecutive per chiudere il campionato… Non potevamo fare meglio! Vincere anche l’ultima gara dopo aver conquistato il Mondiale non è semplice perché la concentrazione inevitabilmente cala. Però sono rimasto concentrato e poi avevo fatto degli ottimi allentamenti prima di questo appuntamento e quindi tutto è andato bene.
Adesso manca una gara (il Motocross delle Nazioni, ndr), una delle più importanti della stagione. Puntiamo al podio e credo non sia un obbiettivo troppo sfacciato perché Lommel è una pista che conosco benissimo e sappiamo tutti quello che ci si può aspettare da quel tracciato».


Hai rimediato anche un infortunio al dito.
«Sì, purtroppo una piccola botta al dito. Non mi dava problemi però un po’ di fastidio sì, specialmente nei primi giri. Però in tutte due le manche sono riuscito ad imporre il mio ritmo, è andata bene».

“In tutte due le manche sono riuscito a imporre il mio ritmo: è andata bene”


Si diceva: “Arriva Roczen, arriva Roczen, si fa dura…”. Ma invece anche per lui non c’è stata storia.
«Su questi tipi di terreno secondo me è uno dei piloti più forti del mondo, quindi sapevo che sarebbe stato supercompetitivo e lo ha dimostrato. Gli manca ancora un po’ di esperienza e ha fatto qualche errorino però sicuramente ha fatto una bellissima gara».


Massimo Zanzani

da "moto.it"
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP Germania

Messaggio » 24/09/2012, 20:32

A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP Germania

Messaggio » 26/09/2012, 21:29

GP Germania 2012 - Teutschenthal Up & Down

I giudizi dell´ultimo GP della stagione


Ultimo GP della stagione quello di Teutschenthal che ha messo in evidenza ancora una volta, la grande classe di antonio Cairoli: "E’ una grande soddisfazione vincere anche l’ultimo Gran Premio stagionale. Dopo la vittoria del titolo a Faenza siamo riusciti a tenere alta la concentrazione, a continuare negli allenamenti, anche in vista del Mondiale per Nazioni a Lommel ed oggi nonostante il problema alla mano destra ho fatto due ottime gare e mi sono divertito in pista con l’amico Roczen. Ora prima di una meritata vacanza c’è l’ultimo appuntamento del Nazioni dove spero di far bene individualmente e come risultato di squadra: cercheremo di portare l’Italia sul podio!”.

Questi i commenti di Enzo Tempestini, iniziando proprio da Tony Cairoli.

Antonio Cairoli
La stagione dei record. È riuscito a battere se stesso in tutto e per tutto. All’inizio si pensava che avrebbe avuto vita difficile in questo campionato 2012, ma il campionissimo siciliano ha sbaragliato di nuovo tutta la concorrenza inanellando una serie di successi impressionanti che lo hanno portato al sesto titolo iridato. Un rullo compressore che ha schiacciato tutto quello che ha trovato sulla sua strada.
Signori: giù il cappello!

Ken Roczen
È ritornato in gara in Europa dopo la stagione agonistica “yankee” e di certo ci si aspettava di più, da uno come lui. Il campione del mondo MX2-2011 forse pensava di avere vita facile nella MX1, dopo il “tirocinio” americano, ma cosi non è stato. Contro Tony Cairoli in queste condizioni, diventa difficile per chiunque poter aspirare alla vittoria. Il suo secondo posto, al debutto in MX1, la dice comunque lunga sulle sue qualità.
Sbarazzino

Clement Desalle
Terzo alle spalle di Roczen, è salito sul podio con un muso “lungo cosi” che la diceva tutta sul suo umore dopo l’ennesima “batosta” rimediata da Cairoli & C. Il belga era partito per vincere il mondiale ma contro sua “maestà” Cairoli non ha avuto possibilità. Una sola apparizione con la tabella rossa più per “grazie rivcevuta” (leggi doppio zero ci Cairoli in Svezia” che per propri meriti).
Attapiratissimo

Maximilian Nagl
Ultima gara di mondiale con la KTM e nel giorno del comunicato ufficiale del suo passaggio a Honda, voleva fare “lo sgarro” vincendo sul terreno amico di Teutschenthal. Anche per lui vale lo stesso discorso degli altri: Cairoli non perdona e lo costringe anche all’errore che gli è costato il podio di fronte a molti suoi sostenitori.
Burlato

Gautier Paulin
Doveva rintuzzare gli attacchi di Chris Pourcel che poteva strappargli la medaglia di bronzo a fine campionato e ci è riuscito anche se a fatica. Sul tracciato teutonico poteva e doveva fare molto di più anche se a fine campionato il suo bilancio da “debuttante” è di certo positivo. Ha accumulato una grande esperienza e con la sua guida “stilosa” per il prossimo anno si presenterà con la volontà di migliorare il suo terzo posto assoluto.
Moscio

Evgeny Bobryshev
Stoico, come sempre, il russo ha corso le due manche con il legamento del pollice della mano destra rotto durante le pre qualifiche del sabato. Una stagione costellata di troppi piccoli-grandi infortuni che deve far riflettere l’impassibile pilota dell’est. La nona posizione in campionato non rende merito al suo reale potenziale, ma resta il fatto che è stato lui stesso a non essere in grado di usarlo al meglio.
Falloso

Christophe Pourcel
Nono nella classifica assoluta del GP di Germania, il francese dimostra ancora una volta di andare a “corrente alternata” e non riesce minimamente a insidiare Paulin nel tentativo di strappargli il terzo posto in campionato. Quarto al termine della stagione, è ancora in dubbio se rimanere in Europa o tornare in America. Un talento sempre più difficile da comprendere.
L´indeciso

Davide Guarneri
Deve ritirarsi in qualifica a causa di un cuscinetto della ruota anteriore che lo “abbandona” ma la scusante del cancello di partenza che lo ha penalizzato, non basta a giustificare una prestazione mediocre su un terreno dove Davide ha raggiunto anche ottimi risultati negli anni passati. In “odore” di 450, con la quale parteciperà al prossimo campionato, Davide poteva e doveva tirare fuori una bella “zampata” sul Talkessel. Non è stato cosi.
Scarico

Tommy Searle
Prova di forza quella del britannico sul tracciato di Teutschenthal. Searle ha voluto dimostrare che il suo potenziale è elevatissimo e la sua seconda doppietta stagionale ne è la prova. Lascia il mondiale MX2 con il rammarico di non aver conquistato il titolo. Forse gli “anni buoni” li ha spesi in America e il tempo perso non perdona.
Vendicativo

Zachary Osborne
Anche lui abbandona il mondiale MX2 per fare ritorno nell’amata patria americana. Si congeda in maniera ottimale regalandosi un ulteriore podio in questa stagione confermando che il suo potenziale poteva portarlo a lottare per i piani alti della classifica finale. L’infortunio che lo ha estromesso fino al GP di Svezia lo ha privato di grandi soddisfazioni.
Convincente

Arnaud Tonus
Lo svizzero sale sul podio della MX2 per la prima volta e lo fa conquistando il terzo posto nella seconda manche, suo migliore risultato in carriera. A Teutschenthal ha dimostrato quella consistenza che lo aveva caratterizzato nella stagione 2011. Dopo aver stentato a prendere il ritmo, negli ultimi GP ha ripreso a guidare aggressivo e veloce allo stesso tempo. Per la prossima stagione potrebbe essere l’outsider di lusso.
Risvegliato

Jake Nicholls
Sfiora il podio che gli sfugge soltanto per un punto ma riesce a contenere bene gli attacchi di Tixier che lo insidiava per il quarto posto assoluto in campionato. L’inglese ha chiuso al meglio la sua stagione che di certo rimane al di sopra delle migliori aspettative.
Costante

Jordi Tixier
Non gli riesce lo “sgambetto” a Nicholls e comunque porta a termine un GP all’attacco, costellato da qualche errore dovuto anche all’inesperienza. Chiude il suo primo anno da “ufficiale” al quinto posto in campionato e di certo non delude chi gli ha dato fiducia portandolo in seno allo squadrone KTM.
Buona la prima

Valentin Teillet
Conquista il migliore bottino di punti di tutta la stagione proprio all’ultimo GP e si propone di nuovo come uno di quelli “buoni” per la MX2 del prossimo anno. Un peccato le sue “giornate no” quando si eleva a protagonista e autore, di cadute che gli potrebbero costare anche care.
Altalenante

Alessandro Lupino
Perde la “top ten” per una manciata di punti, dopo un finale di stagione altalenante. Probabilmente la testa è gia nel casco “Kawasaki Pro Circuit” del prossimo anno. Tutto sommato una stagione positiva per il “Lupo” che a volte ha dimostrato di essere uno “tosto” e ha contribuito notevolmente alla crescita della Husqvarna factory del Team Ricci.
Deconcentrato

Max Anstie
Dopo Lierop, dove ha conquistato un terzo posto con la grinta e la determinazione, della sua indole, il “rosso” si è perso tra Faenza e Teutschenthal. Anche per lui probabilmente, vale il discorso di avere la testa gia proiettata al prossimo anno in sella alla Suzuki ma di certo, nel contesto del campionato, ha deluso non riuscendo ad andare oltre il settimo posto in classifica generale.
Deludente.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: 4porri, andreac, billy61, Bing [Bot], Carota, Eagle2, folgorefg, gingroni, Google [Bot], K-04, motorrad600, Rsonsini, THE ONE, wakko

SEO Search Tags

capellino suzuki ken roczen      cappellino cairoli      cappello tony cairoli      forum husqvarna mx2 2013      lampada irt      primi piani sebastian pourcel      tim gajser      seno ktm 6 9 0      tabelle portanumero ktm tony cairoli      portanumero moto cancelletto