KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

International Series Supermoto 2012 - Castelletto di B.

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

International Series Supermoto - Castelletto di Branduzzo

Messaggioda jenk » 11 set 2012, 21:19

Gran finale a Castelletto di Branduzzo
Il 15 e 16 settembre la chiusura della stagione Supermoto 2012


Immagine

Sabato 15 e domenica 16 settembre a Castelletto di Branduzzo andrà in scena la 6.a e ultima prova degli International Series Supermoto che anno dopo anno cresce e diverte i bikers di mezza Europa con l'organizzazione di Youthstream Events in collaborazione con Federmoto e il Motodromo lombardo.
Il weekend inizia la mattina di sabato 15 settembre con l'ultimo round sul bel Motodromo di Castelletto, nel territorio pavese che da qualche anno chiude il prestigioso circuito dei campionati Internazionali della specialità. La manifestazione di chiusura, sarà caratterizzata da un grande parterre di atleti in rappresentanza dei migliori team del momento e da numerosi giovani provenienti da tutta Italia che disputeranno le gare di campionato italiano, Coppa Italia e trofei monomarca Honda e Ducati.
Nell'ultimo round stagionale S1 disputato, andato in scena sul circuito francese dell'Alpe d'Huez, uscendo per la prima volta dai confini italiani tenendo fede all'attitudine internazionale del migliore Campionato Nazionale di Supermoto, è stato assegnato a Ivan Lazzarini il nono titolo tricolore della specialità.
Molti sono i piloti che ambivano al titolo internazionale, due soli quelli che possono ancora conquistarlo: il finlandese Mauno Hermunen e il francese leader mondiale Thomas Chareyre, gli stessi fuoriclasse che stanno animando il mondiale 2012.
L'alfiere del team SHR, Hermunen (TM), è in testa alla graduatoria dopo aver messo nel carniere ben otto vittorie di manche e due secondi posti, mentre il forte avversario Chareyre, in sella alla TM Factory Racing, può contare otto secondi posti e due vittorie, con un distacco di 18 punti che non è poca cosa ma neppure insanabile.
Ma la lista dei top ten da tenere d'occhio è lunga, ad iniziare dal numero tre in graduatoria, l'altro fortissimo pilota francese, campione del mondo uscente, Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels) che pur non avendo mai vinto una manche ha terminato ben sette volte terzo, ma anche il nuovo campione italiano Ivan Lazzarini (HM Honda Racing) sarà sicuro protagonista a Castelletto, così come gli altri nella lista dei top ten internazionale: Petr Vorlicek (Honda SHR – RCE), Matthew Winstanley (Honda SHR – GBR), Christian Ravaglia (Ktm Miglio – ITA), Andrea Occhini (Honda Red Foxes – ITA), Massimo Beltrami (Honda TDS Faor – ITA), Teo Monticelli (Honda Freccia – ITA).
Rush finale al Motodromo pavese anche per il campionato italiano S1, con il titolo già assegnato al pesarese ma tutte le altre posizioni ancora da decidere in pista. Secondo in campionato in questo momento è il poliziotto bolognese del team Ktm Miglio, Christian Ravaglia, davanti al lombardo Andrea Occhini (Honda Red Foxes), quindi l'altro poliziotto felsineo Massimo Beltrami (Honda TDS Faor), e ancora il marchigiano Teo Monticelli (Honda Freccia), il vicentino Elia Sammartin (Suzuki Racing Team Pergetti), il piacentino Edgardo Borella (Yamaha Extreme Team), Massimiliano Verderosa (Honda Team HBV), Paolo Gaspardone (Honda TDS) e Fabrizio Bartolini (HM Honda Racing) per i migliori dieci in classifica.
Il Campionato S2 vede al comando in graduatoria il lombardo Luca D'Addato (Honda Valdemi) in testa con 157 punti davanti al pesarese vincitore dell'ultima prova di Pomposa, Marco Dondi (TM) e all'olandese Devon Vermeulen (Ktm Motoracing), tutti e tre racchiusi in 16 punti. Seppur con minori possibilità statistiche, sono matematicamente in corsa per il titolo anche Diego Monticelli e Yuri Guardalà, rispettivamente al quarto e quinto posto in classifica.
Capofila in classe S3 è il pontino Edoardo Gente (Yamaha Ufo Frascati) in cerca del secondo titolo della specialità dopo quello junior del 2011, grazie ai sette punti di vantaggio sul vincitore dell'ultima prova ferrarese Lorenzo Promutico (Honda Cianfrocca) e 44 sul terzo Jacopo Di Fuccia (Yamaha Ufo Frascati). Alle loro spalle nella top five anche Paolo Attardo (Husqvarna 747 Motorsport) e Riccardo Lodigiani (Honda Ottobiano).
In Coppa Italia è ancora il pilota grossetano Giulio Lorenzini (Honda PMT Racing) il leader in campionato ma anche il più costante pur avendo vinto due sole manche nel corso della stagione. Con 107 punti di distacco segue l'ordine il primo degli inseguitori, Alessandro Ghirelli (Suzuki Lux Performance), e nell'ordine Alessandro Catallo (Yamaha Libero Liberati) e il vincitore dell'ultima prova a Pomposa, Luca Brambilla (Yamaha Extreme Team).
Bryan Ciarlatini, con cinque vittorie di manche nelle dieci frazioni sinora disputate nel Trofeo HM Honda, è il capoclassifica davanti a Emanuele Maccariello e Jacopo Farneti. Nel monomarca Ducati Hypermotard 796 Cup, la classifica vede in testa Manuel Noto La Diega (Ducati Varese) con quattro vittorie parziali consecutive, che precede Giovanni Gabrielli (Ducati Carpi) vincitore delle prime due prove di stagione, e Alberto Moseriti (Ducati Osellini Moto Piacenza).

PROGRAMMA DEL WEEKEND
SABATO: Dalle ore 10,00 prove ufficiali e, a seguire, qualifiche internazionali e nazionali.
DOMENICA: Dalle ore 10,30 finali Trofeo Monomarca e Coppa Italia, e dalle ore 14,00 finali internazionali e Campionati Italiani.

BIGLIETTI:
Sabato biglietto unico € 10.
Domenica biglietto unico € 15.
Ingresso gratuito ragazzi fino a 14 anni.
Biglietti ridotti tesserati FMI.
Accesso gratuito al paddock.

CLASSIFICHE
GRADUATORIA CAMPIONATO ITALIANO S1: 1. Ivan Lazzarini (HM Honda Racing) punti 174; 2. Christian Ravaglia (Ktm Miglio) 120; 3. Andrea Occhini (Honda Red Foxes) 118; 4. Massimo Beltrami (Honda TDS Faor) 116; 5. Teo Monticelli (Honda Freccia) 94; 6. Elia Sammartin (Suzuki Racing Team Pergetti) 90; 7. Edgardo Borella (Yamaha Extreme Team) 83; 8. Massimiliano Verderosa (Honda Team HBV) 79; 9. Paolo Gaspardone (Honda TDS) 65; 10. Fabrizio Bartolini (HM Honda Racing) 59.
GRADUATORIA INTERNATIONAL SERIES S1: 1. Mauno Hermunen (TM SHR –FIN) punti 244; 2. Thomas Chareyre (TM Factory Racing-FRA) 226; 3. Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels – FRA) 174; 4. Ivan Lazzarini (HM Honda Racing – ITA) 174; 5. Petr Vorlicek (Honda SHR – RCE) 139; 6. Matthew Winstanley (Honda SHR – GBR) 130; 7. Christian Ravaglia (Ktm Miglio – ITA) 120; 8. Andrea Occhini (Honda Red Foxes – ITA) 118; 9. Massimo Beltrami (Honda TDS Faor – ITA) 116; 10. Teo Monticelli (Honda Freccia – ITA) 94.
GRADUATORIA COPPA ITALIA: 1. Giulio Lorenzini (Honda PMT Racing) punti 1.500; 2. Alessandro Ghirelli (Suzuki Lux Performance) 1.393; 3. Alessandro Catallo (Yamaha Libero Liberati) 1.110; 4. Luca Brambilla (Yamaha Extreme Team) 1.094; 5. Marco Furega (Kawasaki Val Luretta) 743.
GRADUATORIA S2: 1. Luca D'Addato (Honda Valdemi Racing) punti 157; 2. Marco Dondi (TM Factory Racing) 143; 3. Devon Vermeulen (Ktm Motoracing – NED) 141; 4. Diego Monticelli (Honda Freccia) 131; 5. Yuri Guardalà (Honda M.C. Galliate) 116.
GRADUATORIA S3: 1. Edoardo Gente (Yamaha Ufo Frascati) punti 177; 2. Lorenzo Promutico (Honda Cianfrocca) 170; 3. Jacopo Di Fuccia (Yamaha Ufo Frascati) 133; 4. Paolo Attardo (Husqvarna 747 Motorsport) 130; 5. Riccardo Lodigiani (Honda Ottobiano) 124.
GRADUATORIA TROFEO DUCATI HYPERMOTARD 796 CUP: 1. Manuel Noto La Diega (Ducati Varese) punti 734; 2. Giovanni Gabrielli (Ducati Carpi) 664; 3. Alberto Moseriti (Ducati Osellini Moto Piacenza) 566; 4. Diego Dell'Oro (Ducati Como) 550; 5. Denis Cagnin (Ducati Venezia) 504.
GRADUATORIA TROFEO HM HONDA: 1. Bryan Ciarlatini punti 834; 2. Emanuele Maccariello 778; 3. Jacopo Farneti 766; 4. Andrea Lupini 662; 5. Andrea Spadaro 522.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

International Series Supermoto 2012 - Castelletto di B.

Messaggioda jenk » 17 set 2012, 21:14

A Mauno Hermunen gare e titolo internazionale
Max Verderosa il migliore degli italiani


Immagine

Si è svolta oggi l'ultima decisiva prova degli International Series di Supermoto 2012 sul selettivo Motodromo pavese di Castelletto di Branduzzo. Pista come sempre popolata da molti piloti grazie alla presenza di tante guest-star che come sempre hanno voluto onorare con la loro presenza questo bel campionato internazionale. Un tracciato impegnativo dallo sviluppo di circa 2.200 metri che comprende anche una spettacolare sezione di sky section, il tutto organizzato dalla Youthstream Events in collaborazione con il Motodromo e la FMI. Sul sinuoso Motodromo è andato in scena uno show mozzafiato, con confronti di eccellenza che ben rappresentano l'elevato livello del motard nazionale e internazionale. La gara S1 è stata emozionante e dopo alcuni colpi di scena è andata al finlandese Mauno Hermunen che grazie alle due vittorie parziali ha conquistato anche il titolo Internazionale S1. Una stagione costellata di vittorie quella del pilota TM in forza al team SHR che però ha dovuto fare i conti con un avversario fortissimo come il francese Thomas Chareyre (TM Factory Racing), rimasto alle sue costole per tutto il campionato come in questa sesta e ultima prova della stagione dove ha finito le due manche al posto d'onore. Secondo posto di giornata, dunque, per il transalpino Thomas che anticipa sul podio il fratello Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels). Quarta posizione a Castelletto per un positivo Massimiliano Verderosa (Honda Team HBV), migliore degli italiani nel pavese, che precede il fresco campione italiano Ivan Lazzarini (HM Honda Racing). L'attenzione della Supermoto si sposta ora all'ultima prova del mondiale di Carole, in Francia, il prossimo weekend, dove si assegneranno i titoli iridati ed europei.

LA CRONACA DELLE GARE PAVESI
La classe S2 è stata appannaggio del pilota abruzzese Mattia Martella (Ktm Motoracing) in ragione di un secondo posto ottenuto nella frazione di avvio e una bella vittoria in chiusura che gli sono valsi l'affermazione in questa classe, che ha frequentato per la prima volta dopo aver corso l'intera stagione in S1. Posizione d'onore sul podio assoluto per il compagno di scuderia, l'olandese Devon Vermeulen (Ktm Motoracing) che ha centrato la vittoria in gara-1, e terza piazza per il fresco campione italiano Luca D'Addato (Honda Valdemi Racing). In classe S3 la situazione si risolve con la vittoria di giornata di Edoardo Gente (Yamaha Ufo Frascati), grazie a un secondo e un primo posto che hanno fatto la differenza nel conteggio totale, che vale per il pilota pontino anche la conquista del titolo italiano dopo il trionfo nel 2011 del Trofeo Nazionale Junior. Prova positiva anche per il vincitore della frazione inaugurale, Lorenzo Promutico (Honda Cianfrocca), che chiude secondo anche in campionato, davanti a Jacopo Di Fuccia (Yamaha Ufo Frascati) che finisce terzo anche il weekend di gare. Finale incerto fino in fondo nella Coppa Italia con gli inseguitori in campionato oggi scatenati a vivacizzare le due gare, mentre il leader Lorenzini ha badato piuttosto a preservare il vantaggio più che a cercare di vincere. Al computo finale il brianzolo Luca Brambilla (Yamaha Extreme Team) conquista il massimo del punteggio del weekend aggiudicandosi entrambe le manche, anticipando sul podio assoluto Marco Furega (Kawasaki Val Luretta) e il vincitore del titolo 2012, il grossetano Giulio Lorenzini (Honda Santa Rita), che va a sommarlo al trofeo nazionale Suzuki Supermoto vinto nel 2008. Per i top five della giornata da segnalare il quarto posto di Mauro Cucchietti (Honda Red Foxes) e Domenico Ricchiari (Yamaha Dream Team). Il lombardo Roberto Rozza (Ducati Monza) è stato l'abile vincitore dell'ultima prova di questa appassionante Trofeo Ducati Hypermotard 796 Cup, che già alla prima edizione ha trovato in Italia sufficienti consensi da parte di concessionari e piloti. Il vincitore Rozza è riuscito a centrare la manche inaugurale mentre nella ripresa non ha potuto niente contro la supremazia del leader Manuel Noto La Diega (Ducati Varese), secondo di giornata ma vincitore del Trofeo 2012. Terza posizione di giornata per Christian Brugnone. Finale di stagione anche per il Trofeo HM Honda, storico monomarca che accompagna da anni il campionato Supermoto della massima categoria. Domina entrambe le manche come accaduto anche alla terz'ultima prova di Ottobiano, il forte pilota marchigiano Bryan Ciarlatini che si aggiudica anche il trofeo nazionale, anticipando in gara a Castelletto Kevin Negri e Andrea Spadaro.

LA CRONACA DELLA GARE INTERNAZIONALI
Al via della prima manche della classe internazionale S1, è il finlandese Mauno Hermunen (TM SHR) a spuntare per primo dalla curva dopo la partenza, lasciandosi dietro il francese Thomas Chareyre (TM Factory Racing) e il pesarese del Team HM Honda Racing, Ivan Lazzarini. A seguire il trenino di testa è Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels), Massimiliano Verderosa (Honda HBV), Christian Ravaglia (Ktm Team Miglio), ma quest'ultimo è costretto subito al ritiro dopo un guasto alla moto. Cercano di farsi largo anche Fabrizio Bartolini (HM Honda Racing), il britannico Matthew Winstanley (TM SHR), Andrea Occhini (Honda Red Foxes), Elia Sammartin (Suzuki Racing Team Pergetti). Le due TM rimangono nell'ordine davanti a tutti con il battistrada Hermunen che a testa bassa ricurvo sulla moto è riuscito a rimanere sempre al comando e tagliare per primo il traguardo davanti all'ex iridato Thomas Chareyre. Terza posizione per il fratello Adrien Chareyre che finisce la gara davanti a Ivan Lazzarini e Massimiliano Verderosa, seguiti da Massimo Beltrami (Honda TDS), Matthew Winstanley, Elia Sammartin, Fabrizio Bartolini, Teo Monticelli (Honda Freccia) per i migliori dieci della prima frazione.
Semaforo verde anche per la seconda e decisiva manche dell'anno della classe S1 internazionale. E' il francese Thomas Chareyre (TM Factory Racing) stavolta a tentare la corsa al titolo nonostante lo svantaggio matematico. Dietro al transalpino leader mondiale c'è il capoclassifica di questi International Series, il finlandese Mauno Hermunen (TM SHR), quindi Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels), l'italiano Ivan Lazzarini (HM Honda Racing). Thomas regge poco al comando ed è superato dopo poco dal finlandese Hermunen il quale inizia una corsa incredibile verso la seconda vittoria di giornata, a suggello di una stagione al top che lo vede con queste due ultime affermazioni pavesi, aggiudicarsi meritatamente anche il titolo internazionale di categoria. Gradino intermedio del podio di giornata per Thomas Chareyre, quindi Adrien Chareyre, Max Verderosa (Honda HBV) e Ivan Lazzarini per i migliori cinque.

CLASSIFICHE
S1 GARA-1: 1. HERMUNEN Mauno (FIN TM SHR) 11 giri 01:40.471; 2. CHAREYRE Thomas (FRA TM Racing); 3. CHAREYRE Adrien (FRA Aprilia Fast Wheels); 4. LAZZARINI Ivan (HM Honda Racing); 5. VERDEROSA Massimiliano (Honda Team Hbv).
S1 GARA-2: 1. HERMUNEN Mauno (FIN Tm Shr) 11 giri in 01:40.748; 2. CHAREYRE Thomas (FRA TM Factory Racing); 3. CHAREYRE Adrien (FRA Aprilia Fast Wheels); 4. VERDEROSA Massimiliano (Honda Team Hbv); 5. LAZZARINI Ivan (Honda Only Motor).
S1 ASSOLUTA: 1. HERMUNEN Mauno (FIN TM Shr) punti 50 (25+25); 2. CHAREYRE Thomas (FRA TM Factory Racing) 44 (22+22); 3. CHAREYRE Adrien (FRA (Aprilia Fast Wheels) 40 (20+20); 4. VERDEROSA Massimiliano (Honda Team Hbv) 34 (16+18); 5. LAZZARINI Ivan (HM Honda Racing) 34 (18+16).
S1 CAMPIONATO ITALIANO: 1. LAZZARINI Ivan punti 208; 2. BELTRAMI Massimo 142; 3. RAVAGLIA Christian 135; 4. OCCHINI Andrea 133; 5. SAMMARTIN Elia 116.
S1 CAMPIONATO INTERNAZIONALE: 1. HERMUNEN Mauno punti 294; 2. CHAREYRE Thomas 270; 3. CHAREYRE Adrien 214; 4. LAZZARINI Ivan 208; 5. WINSTANLEY Matthew 158.

S2 ASSOLUTA: 1. MARTELLA Mattia Ktm Motoracing punti 47 (22+25); 2. VERMEULEN Devon Ktm Motoracing 47 (25+22); 3. D'ADDATO Luca Honda Valdemi Racing 40 (20+20); 4. LEONE Vladimiro Honda Transilvania 36 (18+18); 5. MONTICELLI Diego Honda Freccia 32 (16+16).
S2 GRADUATORIA FINALE DI CAMPIONATO: 1. D'ADDATO Luca punti 197; 2. VERMEULEN Devon 188; 3. DONDI Marco 163; 4. MONTICELLI Diego 163; 5. GUARDALA' Yuri 144.

S3 ASSOLUTA: 1. GENTE Edoardo - Ufo Frascati Yamaha - punti 47 (22+25); 2. PROMUTICO Lorenzo - Cianfrocca Honda 47 (25+22); 3. DI FUCCIA Jacopo - Ufo Frascati Yamaha 38 (18+20); 4. CHIARIOTTI Ivan - Fagioli Kawasaki 34 (16+18); 5. ATTARDO Paolo - 747 Motorsport Husqvarna 32 (20+12).
S3 GRADUATORIA FINALE DI CAMPIONATO: 1. GENTE Edoardo punti 224; 2. PROMUTICO Lorenzo 217; 3. DI FUCCIA Jacopo 171; 4. ATTARDO Paolo 162; 5. CHIARIOTTI Ivan 151.

COPPA ITALIA ASSOLUTA: 1. BRAMBILLA Luca Extreme Team Yamaha punti 500 (250+250); 2. FUREGA Marco Val Luretta Kawasaki 310 (210+100); 3. LORENZINI Giulio PMT Racing Honda 290 (120+170); 4. CUCCHIETTI Mauro Red Foxes Racing Honda 280 (170+110); 5. RICCHIARI Domenico Dream Team Yamaha 266 (56+210).
COPPA ITALIA GRADUATORIA FINALE DI CAMPIONATO: 1. LORENZINI Giulio punti 1790; 2. BRAMBILLA Luca 1594; 3. GHIRELLI Alessandro 1592; 4. CATALLO Alessandro 1110; 5. FUREGA Marco 1053.

TROFEO DUCATI HYPERMOTARD 796 CUP ASSOLUTA: 1. ROZZA Roberto Luigi - Ducati Monza punti 190 (100+90); 2. NOTO LA DIEGA Manuel – Ducati Varese 180 (80+100); 3. BRUGNONE Christian - Ducati Alessandria 154 (74+80); 4. MOSERITI Alberto - Ducati Osellini Moto Piacenza 152 (90+62); 5. NICASO Matteo - Ducati Verona 142 (68+74).
GRADUATORIA FINALE DUCATI HYPERMOTARD 796 CUP: 1. NOTO LA DIEGA Manuel punti 914; 2. MOSERITI Alberto 718; 3. DELL'ORO Diego 680; 4. GABRIELLI Giovanni 664; 5. NICASO Matteo 586.

TROFEO HM HONDA ASSOLUTA: 1. CIARLANTINI Bryan - Honda punti 200 (100+100); 2. NEGRI Kevin Honda 170 (90+80); 3. SPADARO Andrea Honda 158 (68+90); 4. FARNETI Jacopo Honda 148 (74+74); 5. MALATINO Julien Honda 112 (80+32).
TROFEO HM HONDA GRADUATORIA FINALE DI CAMPIONATO: 1. CIARLANTINI Bryan punti 1034; 2. FARNETI Jacopo 914; 3. MACCARIELLO Emanuele 898; 4. LUPINI Andrea 770; 5. SPADARO Andrea 680.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: International Series Supermoto 2012 - Castelletto di B.

Messaggioda jenk » 20 set 2012, 21:39

International Series Supermoto

Programmazione TV gara di Castelletto
Primo passaggio venerdì 21 settembre su Sportitalia 2 (FMI Magazine)


Immagine

Programmazione TV della sesta e ultima prova degli International Series che si è disputata domenica scorsa a Castelletto di Branduzzo, nel pavese, con 26 minuti di highlights così distribuiti: venerdì 21 settembre è prevista la messa in onda su Sportitalia 2 (FMI Magazine) alle ore 19,30 con replica sabato 22 settembre alle ore 13,00.
Su Telenova giovedì 20 settembre alle ore 23,30 su TN3 Sport Action e Sky 830, con repliche sabato 22 settembre alle ore 23,15 su TN3 Sport Action e Sky 830, e domenica 23 settembre ore 20,15 su Sky 830.
Altro canale online è YouTube, che comprende l'intera stagione degli International Series Supermoto 2012, basta cliccare il link diretto presente sul sito www.italianosupermoto.it Da settembre sarà irradiato anche dall'emittente Moto TV.
Inoltre, anche il sito www.federmoto.tv offre la possibilità di rivivere i momenti più interessanti degli International Series già dal martedì successivo ad ogni prova.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti