KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Repubblica Ceca

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Repubblica Ceca

Messaggio » 06/08/2012, 20:18

Cairoli inarrivabile! - Video highlights
L'ennesima doppietta lancia l'italiano nell'olimpo dei più grandi con Everts, Smets e Robert. MX2 a Jeffrey Herlings


Immagine



E sono 50. 50 Gran Premi vinti, 101 manche conquistate. Numeri da record, aggiunti ai cinque titoli in bacheca, che permettono a Tony Cairoli di entrare nella top tre dei vincitori di gare mondiali insieme a Everts, Smets e Robert.
Semplicemente impeccabile nel Gp di Repubblica Ceca sul duro terreno di Loket, Tony, ha così conquistato la vittoria numero 50, una doppietta straordinaria e ora è di nuovo in fuga nel mondiale.
Un weekend perfetto dominato fin dal sabato nelle qualifiche, poi si è ripetuto nelle due manche della domenica. Non ha sbagliato nulla come sempre accade quando c'è un obiettivo prestigioso da raggiungere.
Nella prima manche non ha avuto rivali, in testa fin dalla prima curva, ha staccato il gruppo arrivando al traguardo in solitaria davanti a Christophe Pourcel e al rientrante Maximilian Nagl, che con una stupenda prestazione ha dimostrato a tutti di essere tornato in perfetta forma.
Più movimentata la seconda manche. Una partenza non perfetta ha costretto il pilota della KTM a recuperare dall'ottava piazza. Dopo un giro era già quinto, poi ha passato Pourcel, Nagl e infine è andato a riprendere Desalle, lo ha passato e si è involato verso il trionfo che gli permette di aumentare il vantaggio in classifica, proprio su Desalle, secondo al traguardo, a 30 punti. Terzo posto di manche per Christophe Pourcel. Due tredicesimi posti lo score di Davide Guarneri.

"Sono contento di avere vinto a Loket, pista sulla quale avevo vinto solo due volte e su di un terreno che non amo particolarmente. Sapevo che Pourcel sarebbe stato molto veloce e infatti in prima manche sono partito bene e l' ho controllato badando a non commettere errori su un terreno scivoloso. Nella seconda manche sono partito bene, ma alla prima curva Goncavels mi ha mandato largo. A quel punto ho iniziato a rimontare e studiare gli avversari e sono così riuscito a passarli e fare mia la manche.
Bello ottenere 50 vittorie in carriera, ma rimango concentrato sull'obiettivo mondiale che è il mio pensiero primario. Voglio vincere il sesto titolo e non penso alle vittorie ottenute, ma guardo avanti." Nella MX2 doppietta per Jeffrey Herlings (ancora incerottato per l'incidente automobilistico di 15 gg fa), nonostante un paio di scivolate in gara due, davanti Tommy Searle e a Zachary Osborne, che torna sul podio mondiale dopo il GP del Portogallo dello scorso anno. Bene a metà Alessandro Lupino, settimo in gara 1 ma poi naufragato al 17° posto in gara 2. A punti anche Samuel Zeni e Andrea Cervellin.

MX1 Race 1 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:21.567; 2. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:08.471; 3. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:10.299; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:18.171; 5. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:25.624; 6. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:34.700; 7. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:40.059; 8. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:41.563; 9. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:43.649; 10. Gregory Aranda (FRA, Yamaha), +0:45.759;

MX1 Race 2 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:46.055; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:04.170; 3. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:05.967; 4. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:07.078; 5. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:10.275; 6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:11.501; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:22.578; 8. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:27.650; 9. Gregory Aranda (FRA, Yamaha), +0:29.445; 10. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:38.935;

MX1 Overall top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 50 points; 2. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 42 p.; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 40 p.; 4. Maximilian Nagl (GER, KTM), 38 p.; 5. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 29 p.; 6. Ken de Dycker (BEL, KTM), 27 p.; 7. Rui Goncalves (POR, Honda), 26 p.; 8. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 26 p.; 9. Tanel Leok (EST, Suzuki), 24 p.; 10. Gregory Aranda (FRA, Yamaha), 23 p.;

MX1 Championship top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 492 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 462 p.; 3. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 435 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 402 p.; 5. Ken de Dycker (BEL, KTM), 368 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 319 p.; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 306 p.; 8. Tanel Leok (EST, Suzuki), 277 p.; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), 273 p.; 10. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), 223 p.;


MX2 Race 1 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:33.459; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:28.297; 3. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:31.149; 4. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:39.948; 5. Max Anstie (GBR, Honda), +0:42.330; 6. Jose Butron (ESP, KTM), +0:43.810; 7. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +0:44.440; 8. Romain Febvre (FRA, KTM), +0:45.999; 9. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), +0:46.572; 10. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:47.547;

MX2 Race 2 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:47.099; 2. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:01.994; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:18.482; 4. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:43.023; 5. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:47.109; 6. Romain Febvre (FRA, KTM), +0:53.373; 7. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), +0:56.091; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:02.366; 9. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +1:22.094; 10. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +1:23.211;

MX2 Overall top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 42 p.; 3. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 36 p.; 4. Jake Nicholls (GBR, KTM), 36 p.; 5. Romain Febvre (FRA, KTM), 28 p.; 6. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), 26 p.; 7. Max Anstie (GBR, Honda), 25 p.; 8. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 23 p.; 9. Jose Butron (ESP, KTM), 23 p.; 10. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 22 p.;

MX2 Championship top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 528 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 471 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 439 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 367 p.; 5. Jake Nicholls (GBR, KTM), 325 p.; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 319 p.; 7. Max Anstie (GBR, Honda), 263 p.; 8. Jose Butron (ESP, KTM), 241 p.; 9. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 233 p.; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 214 p.;

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Repubblica Ceca

Messaggio » 06/08/2012, 20:22

Cairoli: "I numeri non mi interessano più di tanto, l'importante è il titolo mondiale"
Tony Cairoli non si è smentito e nella 12ª tappa Mondiale ha centrato un’altra sonora doppietta che questa volta ha avuto valenza doppia in quanto gli ha permesso di raggiungere il record di 50 vittorie iridate


Immagine

Oggi doppia soddisfazione.
«Si la soddisfazione è tanta, visto che si tratta del cinquantesimo GP e che su questa pista ho vinto solo due volte, quindi sicuramente una doppia soddisfazione».

La prima manche è andata piuttosto liscia, sei partito subito in testa.
«Sono partito bene riuscendo a controllare Christophe, sapendo che lui su questa pista andava fortissimo, visto che è uno dei piloti più tecnici che ci siano. Quando la pista ha iniziato a diventare scivolosa sapevo che avrebbe trovato le linee giuste, avendo visto anche i suoi tempi di ieri. Dovevo stargli davanti all'inizio per poi cercare di controllarlo verso la fine, visto che la mia preparazione atletica è migliore della sua e riesco a spingere anche negli ultimi giri. Verso la fine sono riuscito a guadagnare anche sei, sette secondi su di lui. Nella seconda manche la partenza è stata così così, l'uscita dal cancello è andata bene, la prima curva l'ho impostata normalmente mentre Goncalves ha fatto una staccata un pò fuori dal normale e mi ha sorpreso all'interno. Per non toccarci mi sono allargato e a quel punto si sono infilati due o tre e sono uscito sesto o settimo. Piano piano ho cercato di recuperare, senza rischiare più di tanto, riuscendo ad arrivare fino al quinto posto. Da lì ho controllato un po' il gruppo davanti per vedere cosa facevano, poi appena possibile ho cercato di fare la mia mossa per superarli».

Hai superato Desalle, Christophe, hai superato Maximilian Nagl, tutti piloti che vanno fortissimo. Per ogni pilota qual è stata la tipologia di sorpasso che hai adottato?
«Quando ho avuto l'opportunità mi sono infilato, non c'è stata assolutamente nessuna premeditazione, ho soltanto sfruttato l'occasione giusta per infilarmi».

Qual è stato il più difficile da passare?
«Il più difficile è stato Maximilian, perchè sono dovuto entrare in modo abbastanza duro. Invece sugli altri ho trovato l'opportunità di passarli senza replica, mentre su Nagl ho dovuto forzare un po' la staccata».

Un'altra gara alla grande, come dice la tua maglia. Cinquanta gran premi, e... sei quasi a metà dell'opera di Stefan Everts.
«Per il momento non ci penso, i numeri non mi interessano più di tanto, ovviamente l'importante è il titolo mondiale. I GP sono importanti ma non più di tanto».

Un'altro piccolo passo per arrivare al sesto titolo insomma?
«Sicuramente!»

In bocca al lupo.
«Grazie».

Cairoli (AUDIO): "La soddisfazione è tanta, visto che si tratta del cinquantesimo GP"

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Repubblica Ceca

Messaggio » 06/08/2012, 20:29

Tony Cairoli: 50 vittorie di GP

Il siciliano raggiunge Joel Robert


E’ arrivata a Loket la cinquantesima vittoria di GP in carriera per Antonio Cairoli, portacolori del team Red Bull KTM Factory Racing MX1.
Con una giornata fantastica Antonio Cairoli è entrato nella storia del motocross alla sua maniera: vittorie e spettacolo. Dopo aver conquistato la pole al sabato e dopo aver dominato gara uno sin dal via, il cinque volte campione del mondo ha entusiasmato il pubblico di Loket (Repubblica Ceca) con una perentoria rimonta in gara due, su alcuni dei piloti più forti del mondiale MX1.
Con la settima vittoria stagionale di Gran Premio, Cairoli (in sella alla KTM SX 350 F) ha incrementato il suo vantaggio di leader della classifica a trenta punti, ed è entrato nella storia con il cinquantesimo GP vinto in carriera, un traguardo fantastico che lo vede in classifica di tutti i tempi terzo alle spalle di campioni come Stefan Everts (101), team manager KTM, e Joel Smets (57), al fianco di Joel Robert (50).

Cairoli: "Sono molto contento di questa vittoria perché è la mia cinquantesima quindi è speciale. Non dimenticherò mai quella mia prima vittoria iridata a Namur, nel 2004. Al mio fianco, come adesso, c’era Claudio De Carli e il mio team, e non posso far altro che ringraziarli. Però non voglio pensare ai numeri, voglio vincere questo mondiale come voglio vincere ogni manche, ogni gara".

Avversari avvisati…

Immagine

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Repubblica Ceca

Messaggio » 06/08/2012, 20:50

Tre le cose da rimarcare (per me) in questo GP.

Ovviamente il record di Tony, il ritorno di Nagl e la prestazione di Herlings .... tutti orange :D

Tony entra nella storia, ammesso che già non lo fosse.
Una, se non due spanne sopra tutti e sul terreno duro a lui non congegnale.
Unico appunto il sorpasso a Nagl, che non è de Dycker che lo fa passare "comodo" e mostra di non gradire (Nagl si stava giocando il GP al debutto stagionale).

Max un lieto ritorno e subito nella zona che conta, manca il podio solo nel finale di gara 2 per un "prevedibile" calo fisico.
Fossi Everts che l'ha "licenziato" per la prossima stagione, lo chiamerei da parte e gli direi "Volevo solo motivarti, resti con Noi la prossima stagione".
(invece a quanto pare KTM conferma de Dycker).

Jeffrey ha "annientato" il mastino che è Searle.
Bella gara 2 con un'inizio in cui Searle ci credeva e dava il meglio di se, fino al contatto in cui stende Herlings (sono sicuro che non era voluto).
L'olandesino lo riprende e nella sua testa gli sarà passato di rendere il "favore" ricevuto, invece sorprende con un block pass insistito senza "cadere" in scorrettezze e va a vincere su un terreno a lui non congeniale.
Searle da parte sua si "svuota" fino ad essere irriconoscibile, cede più di testa che di fisico.
Sicuro il Mastino proverà a vincere la prossima (in Inghilterra) ma il titolo da ieri è assegnato all'avversario (battuto sia in pista che di testa).
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: ang3lo, Bing [Bot], ebano, FedeR2R, francescohrc, Google [Bot], motardpiero, MSNbot Media, Paolo3010, Paso, pave, Teo_80, tigrotto, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

jeffrey herlings ktm 350      numero vittorie di t.cairoli nel mondiali motocross mx1 e mx2