KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 21/07/2012, 15:26

Gli orari per seguire in TV la undicesima tappa del Mondiale Motocross, questo fine settimana a Semigorje, per il Gran Premio di Russia

Immagine

GP di Russia - Domenica 22 Luglio
Mattina
10:00 MX2 RACE 1 Diretta Sportitalia 2
11:00 MX1 RACE 1 Diretta Sportitalia 2

Pomeriggio
13:00 MX2 RACE 2 Diretta Sportitalia 2
14:00 MX1 RACE 2 Diretta Sportitalia 2

Sera
21:00 MX1 RACE 1 e 2 Replica Sportitalia2

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 21/07/2012, 15:27

GP Russia 2012 - Round 11 Preview

Domenica si corre a Semigorje


L’undicesimo Grand Prix del FIM Motocross World Championship è pronto a prendere vita nel Technical Sports Centre di Semigorje, ovvero una pittoresca cittadina distante circa 400km da Mosca. L’ultima volta che il FIM Motocross World Championship ha toccata le piste russe, è stato nel 2002 a Sorochany.
Ad affiancare i piloti del Mondiale MX1 ed MX2, troviamo in terra russa i piloti impegnati nel terzo round dell’UEM EMX250, che ha in Mel Pocock l’assoluto dominatore.

MX1
Tabella rossa di nuovo sulla moto di Antonio Cairoli che, dopo il weekend di Kegums, è ritornato ad amministrare la classifica di Campionato con 12 punti di vantaggio su Clement Desalle. Il siciliano, ha dichiarato di esser felice di correre in Russia, in quanto quello corso nel ormai lontano 2002 è stato uno dei primi GP iridati a cui ha preso parte. Antonio, purtroppo non sarà al 100% a causa dei postumi dell’infortunio al polso causato della caduta avvenuta nella seconda manche dello scorso GP.
Costretto nuovamente al ruolo di inseguitore, Clement Desalle, arriva da un difficile GP lettone, nel quale diversi fattori, tra cui la pista non perfetta ed il freddo, lo hanno visto farsi strappare di mano la tabella di leader. Il pilota Suzuki, però non è uno che molla facilmente ed è pronto a dare il tutto per tutto sul sabbioso terreno di Semigorje per cercare di riagguantare e superare Cairoli.
Terzo in campionato staccato di 23 punti da Desalle e avanti di 9 su Paulin, Christophe Pourcel, ha corso a Kegums un GP davvero incolore, chiuso all’undicesimo posto. CP377 ha dimostrato di avere le potenzialità per puntare al titolo, e sicuramente sarà pronto a dare battaglia in questa sua prima avventura in Russia.
Gautier Paulin dopo le ottime prestazioni di inizio stagione, ha avuto weekend difficili in cui non è riuscito a stare tra i top 3, ed anche a Kegums, ha mancato il podio. La velocità ed Il feeling con le Kawasaki ufficiali c’è, vediamo se su questo terreno riesce a ritornare quello di Fermo.
Completa la top five di campionato il belga della KTM Ken De Dycker. Ken, fresco del secondo posto di Kegums, sembra esser ritornato il pilota visto qualche anno fa in sella alle Suzuki, ovvero capace di effettuare rimonte importanti e di affrontare con naturalezza e velocità ogni tipo di pista ed insidia. Per la serie lavorare duro alla lunga porta i suoi frutti, Keeno, è intenzionato a dare il meglio di se ad ogni GP e cercare di entrare a podio più volte possibile. Occhi puntati anche sul pilota di casa Evgeny Bobryshev che domenica affronterà il tracciato del Semigorje Technical Centre, incitato dal numerosissimo pubblico previsto. Per Bobby, è il primo GP di casa che corre in carriera. Schierati tra i favoriti, grazie alle ottime prestazioni ottenute della scorsa gara di anche Kevin Strijbos e Rui Goncalves.
MX2
Jeffrey Herlings guarda gli avversari dall’alto dei suoi 41 punti di vantaggio in classifica. Lo scorso weekend il giovane olandese, ha fatto registrare uno 0 a causa dello stop della sua KTM nella seconda manche, ma è riuscito comunque ad incrementare di diversi punti il suo vantaggio a causa delle sfortune di Tommy Searle. A Semigorje “The Bullet” vuole correre per portare a casa punteggio pieno. A Semigorje è il pilota destinato a giocarsi il tutto per tutto se vuole ancora credere nel titolo, Tommy Searle, dopo il doppio 0 di Kegums si sta già affilando le unghie per cercare di battere e rosicchiare punti preziosi al rivale della KTM, da qui inizia il suo campionato e non sono ammessi errori.
Seconda guida KTM, Jeremy Van Horebeek ha mancato la vittoria assoluta nello scorso GP, ma ha confermato, di essere un mastino, pronto ad approfittare degli errori/sfortune del duo di testa. I punti che lo sperano dall’inglese della Kawasaki sono 12 ed in Russia, troverà la sabbia amica.
Quarto in campionato, fresco vincitore a Kegums, Joel Roelants, ha dimostrato di aver ritrovato la lucidità e la velocità di inizio stagione. Nelle prove restanti, il belga, ha chiaramente espresso le ambizioni di restare costantemente a podio, a cominciare da Semegorje.
Jordi Tixier, dopo il podio del GP lettone, ha dato conferma della bella stagione che sta effettuando. Sempre nei primi di manche, il giovanissimo francese, si sta strameritando il quinto posto di campionato e la KTM ufficiale.
Altro pilota di casa “Sasha” Tonkov in sella alle Honda del team Gariboldi.

Ricordiamo che con Semigorje ci sono due ore di “fuso” per cui il via della prima manche della MX2 è previsto per le 10:00.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 21/07/2012, 20:37

Motocross. A Cairoli e Tixier l’apertura del GP di Russia
I due ufficiali KTM si impongono nelle rispettive qualificazioni dell’undicesima tappa iridata; in difficoltà Desalle, ritirato Searle


Immagine

Il fango russo creato dai continui rovesci d’acqua che stanno perseguitato la stagione di quest’anno non ha creato problemi ad Antonio Cairoli che nonostante i polsi doloranti dalla caduta lettone si è aggiudicato la giornata d’apertura della lunga trasferta di Semigorje. La sua è stata una corsa già vista in diverse occasioni: spunto nelle prime posizioni, affondo iniziale con tanto di sorpassi, passaggio al comando e poi pieno controllo della gara e taglio del traguardo solitario in prima posizione.

L’ufficiale KTM ha rifilato 15 secondi al neo acquisto Yamaha Monster Energy Shaun Simpson, seguito da un Ken De Dycker autore di una consistente rimonta e da Evgeny Bobryshev impegnato nel suo primo gran premio casalingo. Solo 7° Clement Desalle, che dopo essere spuntato in nona posizione è stato rallentato da problemi agli occhiali che a un certo punto è stato costretto a buttare. Buono il 10° posto di Davide Guarneri, che ha affrontato la tappa russa tutto da solo in quanto il team non ha affrontato la lunga trasferta verso il Paese più vasto del pianeta. Christophe Pourcel è invece caduto alla partenza, e dopo un’altra scivolata ha abbandonato la gara.

MX2
Ritiro eccellente anche nella MX2, che ha visto uscire di scena prima Arnaud Tonus, che dopo essere caduto non è stato più capace di riavviare la moto, e lo sfortunato Tommy Searle che non ha potuto evitare lo svizzero della Yamaha UK e nello scontro la sua Kawasaki ha rotto il radiatore costringendolo alla via dei box.

La gara è andata al giovane emergente Jordi Tixier, che ha prevalso sul compagno di scuderia Jeffrey Herlings col quale a metà gara ha avuto uno scambio di posizioni. Terza e quarta piazza rispettivamente per i sorprendenti Glenn Coldenhoff e Priit Ratsep, quest’ultimo estone del team KTM Diga Racing. Giornata d’apertura poco soddisfacente invece per Alex Lupino, ritiratosi a quattro giri dal termine mentre era 14° a causa di un problema al manubrio.

Le voci del paddock danno l’ufficiale Husqvarna per il 2013 in sella alla Kawasaki CLS con buona probabilità a fianco dello statunitense Mickael Leib col quale era in squadra l’anno scorso.

Classifica
MX1 - Qualifying Race - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 26:04.171;
2. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:15.039;
3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:22.217;
4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:30.593;
5. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:33.246;
6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:37.557;
7. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +1:01.569;
8. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +1:03.913;
9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:18.746;
10. Davide Guarneri (ITA, KTM), +1:24.887;
11. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +1:30.830;
12. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +1:35.820;
13. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +1:38.546;
14. Augusts Justs (LAT, Honda), -1 lap(s);
15. Alexander Ivanutin (RUS, Yamaha), -1 lap(s);

MX2 - Qualifying Race - Classification
1. Jordi Tixier (FRA, KTM), 24:45.870;
2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:19.519;
3. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:21.162;
4. Priit Rätsep (EST, KTM), +0:22.825;
5. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:25.219;
6. Valentin Guillod (SUI, KTM), +0:35.699;
7. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:36.793;
8. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +0:40.445;
9. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +1:12.199;
10. Simone Zecchina (ITA, Yamaha), +1:12.896;
11. Jens Getteman (BEL, Suzuki), +1:18.512;
12. Romain Febvre (FRA, KTM), +1:20.821;
13. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +1:38.732;
14. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), +1:40.502;
15. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:43.042;

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 22/07/2012, 17:02

Motocross. Giornata perfetta per Cairoli e Herlings al GP di Russia
Dopo essersi imposto nella qualifica il siciliano conferma la sua grandezza segnando la quarta doppietta stagionale uguagliato da Herlings nella MX2


Immagine

Il campionato continua all’insegna della KTM che nel Gran Premio di Russia ha letteralmente sbancato il podio delle due classi con Antonio Cairoli e Jeffrey Herlings che hanno confermato il loro ruolo di leader aggiudicandosi entrambi tutte e due le manche .

Cairoli ha portato a 20 i punti di vantaggio su Clement Desalle con una grintosa prima manche che lo ha portato al comando dopo aver scavalcato prima il belga e poi il compagno di squadra De Dycker, mentre nella seconda dopo essere partito al comando un errore al primo giro gli ha fatto perdere un paio di posizioni. Dopo aver atteso il momento giusto al sesto giro è riuscito a mettersi alle spalle Christophe Pourcel per poi mettersi alla caccia di Desalle che ha agganciato passato la metà gara iniziando a mettergli pressione. Tattica che ha funzionato, perché a quattro tornate dalla fine il vallone ha fatto un errore del quale ne ha approfittato Cairoli che si è poi involato verso la bandiera a scacchi.

Desalle si è quindi dovuto accontentare del secondo posto assoluto di giornata davanti a De Dycker che grazie al suo terzo podio consecutivo spera nella riconferma della KTM per il 2013 anche se la Casa austriaca che sembra voler tenere nella classe regina solo due piloti ha in ballo anche l’opzione Jeremy Van Horebeek.

Quarto Pourcel, che nella prima manche è stato fin troppo remissivo dietro al belga, e quinto il pilota di casa Evgeny Bobryshev applauditissimo dall’incredibile numero di spettatori presenti. 13° assoluto Davide Guarneri, messo fisicamente alla prova anche dalla trasferta fatta tutta in proprio, che in Gara 1 dopo essere stato 8° per quasi tutta la gara sul finale ha avuto un calo fisico ed è finito 12° per chiudere 13° la successiva.

MX2
La MX2 non ha invece avuto storie grazie all’incredibile velocità che Jeffrey Herlings è riuscito ad imprimere alla gara, rimanendo in testa per tutti i 42 giri disputati e chiudendo entrambe le frazioni con la bellezza di 36 secondi di vantaggio sul suo più prossimo inseguitore.

Velocissimo anche Tommy Searle, penalizzato dall’ultima posizione al cancello per il ritiro in qualifica, che nella frazione iniziale è rimontato dalla 17ª alla 3ª posizione, e nell’altra dall’ultima alla 2ª, risultato eccezionale che lo ha ripagato col posto d’onore assoluto davanti a Van Horebeek. Solo 14° Alex Lupino, costretto a rimonte nelle retrovie e a rimediare una scivolata nella seconda manche.

Classifiche
MX1 - GP Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 50 points;
2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 42 p.;
3. Ken de Dycker (BEL, KTM), 42 p.;
4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 36 p.;
5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 31 p.;
6. Rui Goncalves (POR, Honda), 28 p.;
7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 28 p.;
8. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 25 p.;
9. Jonathan Barragan (ESP, Honda), 24 p.;
10. Tanel Leok (EST, Suzuki), 23 p.;
11. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 19 p.;
12. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), 18 p.;
13. Davide Guarneri (ITA, KTM), 18 p.;
14. Augusts Justs (LAT, Honda), 13 p.;
15. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), 12 p.;

MX2 - GP Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points;
2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 42 p.;
3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 42 p.;
4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 34 p.;
5. Jake Nicholls (GBR, KTM), 34 p.;
6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 30 p.;
7. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 23 p.;
8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 23 p.;
9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 22 p.;
10. Jose Butron (ESP, KTM), 21 p.;
11. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), 19 p.;
12. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 16 p.;
13. Max Anstie (GBR, Honda), 14 p.;
14. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 13 p.;
15. Jens Getteman (BEL, Suzuki), 12 p.;

MX1 - Grand Prix Race 2 - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:21.770;
2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:07.892;
3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:25.744;
4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:33.416;
5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:36.099;
6. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:40.135;
7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:52.103;
8. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +1:03.761;
9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:15.308;
10. Tanel Leok (EST, Suzuki), +1:18.144;
11. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +1:18.807;
12. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +2:43.849;
13. Davide Guarneri (ITA, KTM), -1 lap(s);
14. Augusts Justs (LAT, Honda), -1 lap(s);
15. Dimitry Parshin (RUS, Honda), -2 lap(s);

MX2 - Grand Prix Race 2 - Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:17.233;
2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:36.562;
3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:40.536;
4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:45.992;
5. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:00.572;
6. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:07.705;
7. Max Anstie (GBR, Honda), +1:15.805;
8. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +1:35.061;
9. Jose Butron (ESP, KTM), +1:40.633;
10. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:44.341;
11. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:45.095;
12. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), -1 lap(s);
13. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), -1 lap(s);
14. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), -1 lap(s);
15. Alexander Tonkov (RUS, Honda), -1 lap(s);

MX1 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:45.999;
2. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:05.960;
3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:07.579;
4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:09.938;
5. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:30.092;
6. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:35.017;
7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:37.056;
8. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:48.946;
9. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:50.714;
10. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +0:52.555;
11. Davide Guarneri (ITA, KTM), +1:34.316;
12. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +1:38.291;
13. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +1:39.141;
14. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), -1 lap(s);
15. Augusts Justs (LAT, Honda), -1 lap(s);

MX2 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:53.338;
2. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:36.909;
3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:51.053;
4. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:53.904;
5. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:54.708;
6. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:06.916;
7. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +1:17.646;
8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:26.459;
9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:27.903;
10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +1:28.828;
11. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), +1:44.839;
12. Jose Butron (ESP, KTM), +1:46.503;
13. Romain Febvre (FRA, KTM), +1:46.942;
14. Jens Getteman (BEL, Suzuki), -1 lap(s);
15. Priit Rätsep (EST, KTM), -1 lap(s);

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 22/07/2012, 17:04

GP Russia 2012 - Semigorje LIVE

Il GP in diretta


SABATO
Ancora pioggia protagonista al Campionato del Mondo MX 2012, per il sabato del GP di Russia al Semigorje Technical Centre. I protagonosti della MX1 ed MX2 hanno dovuto prima di tutto lottare con il fango.

Jordi Tixier scatta al comando, Herlings lo supera ma commette un errore, cosicchè il francese torna al comando e guida il gruppo fino alla fine ottenendo la prima vittoria. Jeffrey Herlingscaduto diverse volte durante la manche, termina secondo. Partito ottavo, Glen Coldenhoff risale fino al terzo posto, al quarto l’estone Priit Rätsep, quinto Joel Roelants partito a metà del gruppo. Ancora sfortuna per Searle, mentre lottava per la prima posizione trovando sulla su strada la moto di Arnaud Tonus appena caduto. La sua Kawasaki ha danneggiato il radiatore costringendo Searle al ritiro.
Tony Cairoli prende la testa della gara e va a vincere davanti a Shaun Simpson. Terzo Ken De Dycker autore di una buona partenza, alle sue spalle Evgeny Bobryshev che ha preceduto il compagno di squadra Rui Gonçalves, a lungo terzo prima di essere superato da De Dycker e Bobryshev. Una caduta alla prima curva e una successiva caduta dopo la pitlane hanno costretto Christophe Pourcel al ritiro.

MX2 Qualifying Race top ten: 1. Jordi Tixier (FRA, KTM), 24:45.870; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:19.519; 3. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:21.162; 4. Priit Rätsep (EST, KTM), +0:22.825; 5. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:25.219; 6. Valentin Guillod (SUI, KTM), +0:35.699; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:36.793; 8. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +0:40.445; 9. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +1:12.199; 10. Simone Zecchina (ITA, Yamaha), +1:12.896;
MX1 Qualifying Race top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 26:04.171; 2. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:15.039; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:22.217; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:30.593; 5. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:33.246; 6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:37.557; 7. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +1:01.569; 8. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +1:03.913; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:18.746; 10. Davide Guarneri (ITA, KTM), +1:24.887;

DOMENICA
La giornata si presenta soleggiata, occhio al "fuso", la partenza della prima manche è prevista per le ore 10:00.

Prima manche MX2: Jeffrey Herlings scatta al comando, seguono Tixier van Horebeek, Roelants, parte male Searle. Van Horebeek sale al secondo posto, Roelants recupera su Tixier e si porta in terza posizione. Tonkov cade e la sua Honda non ne vuole sapere di ripartire. Bella rimonta di Searle che dopo sette giri si porta alle spalle di Tixier, lo attacca e guadagna la quarta posizione. Anche Anstie costretto al ritiro a completare la debacle Honda in MX2. Problemi per Roelants che deve passare ai box e riparte nono. A metà gara Herlings ha 16” di vantaggio su van Horebeek, terzo è Searle, poi Nicholls, Tixier, Coldenoff, Roelants, Osborne, Ferrandis, Tonus, Lupino è 12°. Risale Roelants che raggiunge e supera Coldenoff, mette Tixier nel mirino, lo supera e si riporta al quinto posto. Herlings vince, secondo è van Horebeek, poi Searle, Nicholls, Roelants, Tixier, Coldenoff, Ferrandis, Tonus, Lupino.

Prima manche MX1: Desalle è il più veloce al via, Cairoli lo segue, alle sue spalle de Dycker. De Dycker si porta al comando nelle prime battute, Desalle è secondo nel mirino di Cairoli, poi Pourcel e Strijbos.
Passano solo due giri e Cairoli passa al secondo posto, ma Tony è inarrestabile, avvicina il compagno di squadra che gli facilità il compito di portarsi in testa. Cairoli guida, de Dycker è secondo, Desalle è terzo, poi Pourcel, Strijbos, Bobryshev, Paulin, Guarneri. Cairoli vince, de Dycker completa il grande risultato del team de Carli, terzo Desalle, che nel finale tiene a bada Pourcel, poi Strijbos, Bobryshev, Paulin, Goncalves, Leok, Barragan, 11° Guarneri.

Seconda manche MX2: Schizza a fuoco dal cancello Herlings, secondo è Ferrandis poi Nicholls, van Horebeek, Tommy Searle transita ultimo con trenta secondi di distacco da Herlings. Herlings nel corso del primo giro scappa via, alle sue spalle le posizioni si assestano con van Horebeek che sale al secondo posto, poi Nicholls, Roelants, Tixier, Osborne, Ferrandis, Anstie, Butron. Ferrandis cade, Searle al 5° giro è decimo e recupera ancora su Coldenoff, Butron, Anstie, Tonus salendo al sesto posto. Al decimo giro Tommy supera Tixier. Searle è scatenato, agguanta anche Roelants e lo supera, punta Nicholls e se lo mette dietro. Il pilota Kawasaki è scatenato, raggiunge van Horebeek e lo svernicia al penultimo giro. Herlings vince, Searle è secondo, van Horebeek terzo, poi Roelants, Nicholls, Tixier, Anstie, Osborne, Butron, Tonus.

Seconda manche MX1: Cairoli sembra schizzare fuori dal cancello di partenza e curva al comando, dietro c’è Pourcel, poi Desalle. Cairoli cade sul tratto di Wave. Si rialza e riparte alla spalle di Pourcel. Tony ci mette qualche giro a risuperare il francese che chiude tutte le porte ma non può nulla contro il missile della KTM che lo fulmina lasciandolo al palo. Cairoli in due passaggi si porta alle spalle di Desalle, Pourcel perde terreno a vista e nel finale viene raggiunto da Ken de Dycker che lo supera. Cairoli al comando sembra calare il gas e Desalle prende un po’ di margine ma a quattro giri dalla fine il pilota KTM cambia ritmo, torna sotto, costringe Desalle al limite ed a giocarsi un jolly su un salto per convincerlo che Tony ne ha di più. Cairoli va a vincere, Desalle è secondo, poi De Dycker, Pourcel, Bobryshev, Goncalves, Paulin, Barragan, Strijbos, Boog.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 23/07/2012, 19:55

Cairoli non perdona - VIDEO
Doppietta nonostante il polso dolorante. Secondo Desalle davanti a De Dycker. MX2 dominata da Herlings


Immagine



Tony Cairoli firma, con una doppietta, il primo Gran Premio di Russia disputato sulla pista di Semigorje. Nella terra degli Zar, il cinque volte campione del mondo nonostante l'infortunio al polso rimediato in Lettonia, non ha avuto rivali vincendo a mani basse entrambe le manche e allungando in classifica.
Fin dal sabato, Tony, ha mostrato la sua superiorita' vincendo la manche di qualifica e domenica ha confermato la sua supremazia facendo suo il quarantanovesimo Gran Premio della carriera.
Prima manche perfetta per Tony. Scattato terzo alle spalle di De Dycker e Desalle ha atteso qualche minuto e poi è andato all'attaco portandosi in testa senza problemi. Una volta al comando ha allungato e mantenuto a distanza gli avversari fino alla bandiera a scacchi.
Nella seconda manche, Cairoli, ha preso il comando, ma una scivolata lo ha retrocesso in terza posizione. Rialzata la moto ha recuperato sui due fuggitivi e sul finire della gara, una volta riportatosi al comando, ha staccato Desalle andando cosi a conquistare la sua novantanovesima manche della carriera e portando il vantaggio in classifica a +20 su Desalle. Undicesimo e tredicesimo nelle due manche l'altro azzurro in gara, Davide Guarneri.
" Nella prima manche è andato tutto bene anche se mi aspettavo un terreno più fangoso. Invece il tracciato si è asciugato ed è diventato duro e scivoloso. Dopo avere studiato la pista e gli avversari ho attaccato e sono riuscito ad andare al comando. Nella seconda manche ho commesso un errore e sono scivolato. Ho recuperato e una volta in testa ho impostato il mio ritmo andando a vincere. Sono contento per come e' andato il weekend nonostante il dolore al polso. Ora avro' due settimane per recuperare pienamente la forma fisica."

Così come Cairoli, anche Jeffrey Herlings ha voluto ristabilire le giuste gerarchia nella classe MX2 dominando il week end russo. Il giovane olandese si è aggiudicato entrambe le manche davanti al rivale Tommy Searle e al compagno di squadra Jeremy van Horebeek. Solo quattordicesimo Alessandro Lupino, che dopo il promettente decimo posto di gara 1 ha chiuso solo 19° gara 2. MX1 Race 1 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:45.999; 2. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:05.960; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:07.579; 4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:09.938; 5. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:30.092; 6. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:35.017; 7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:37.056; 8. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:48.946; 9. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:50.714; 10. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +0:52.555;

MX1 Race 2 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:21.770; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:07.892; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:25.744; 4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:33.416; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:36.099; 6. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:40.135; 7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:52.103; 8. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +1:03.761; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:15.308; 10. Tanel Leok (EST, Suzuki), +1:18.144;

MX1 Overall top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 50 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 42 p.; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), 42 p.; 4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 36 p.; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 31 p.; 6. Rui Goncalves (POR, Honda), 28 p.; 7. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 28 p.; 8. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 25 p.; 9. Jonathan Barragan (ESP, Honda), 24 p.; 10. Tanel Leok (EST, Suzuki), 23 p.;

MX1 Championship top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 442 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 422 p.; 3. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 393 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 376 p.; 5. Ken de Dycker (BEL, KTM), 341 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 304 p.; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 277 p.; 8. Tanel Leok (EST, Suzuki), 253 p.; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), 247 p.; 10. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 212 p.;


MX2 Race 1 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:53.338; 2. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:36.909; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:51.053; 4. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:53.904; 5. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:54.708; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:06.916; 7. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +1:17.646; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:26.459; 9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:27.903; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +1:28.828;

MX2 Race 2 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:17.233; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:36.562; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:40.536; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:45.992; 5. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:00.572; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:07.705; 7. Max Anstie (GBR, Honda), +1:15.805; 8. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +1:35.061; 9. Jose Butron (ESP, KTM), +1:40.633; 10. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:44.341;

MX2 Overall top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 42 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 42 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 34 p.; 5. Jake Nicholls (GBR, KTM), 34 p.; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 30 p.; 7. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 23 p.; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 23 p.; 9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 22 p.; 10. Jose Butron (ESP, KTM), 21 p.;

MX2 Championship top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 478 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 429 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 417 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 344 p.; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), 309 p.; 6. Jake Nicholls (GBR, KTM), 289 p.; 7. Max Anstie (GBR, Honda), 238 p.; 8. Jose Butron (ESP, KTM), 218 p.; 9. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 213 p.; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 196 p.;

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 23/07/2012, 20:11

Cairoli: “Se non si cadeva era meglio”
Un Gran Premio perfetto quello in Russia, ma il campione siciliano non è lo stesso del tutto soddisfatto. Quell’errore nella seconda manche proprio non l’ha digerito


Immagine

Un altro gran premio alla grande, più di così non si poteva fare.
«Se non si cadeva era meglio. Purtroppo uno sbaglio in una manche lo facciamo sempre, speriamo di migliorare questa cosa. Sono contento di come è andata la gara in generale. Speriamo di continuare così e di finire sempre sul podio. Anche Ken ha fatto una bellissima gara e per il team è buono».

La prima manche niente storie: partito e andato via.
«Ken è partito davanti con un buon ritmo, poi io ho fatto un piccolo errore. C’era Desalle che spingeva da dietro per i primi due giri. Poi ho trovato il mio passo e ho passato Ken, sono arrivato verso la fine con un buon margine. Sono contento».

Dov’è che guadagnavi in questa pista?
«Non c’era un punto particolare, sulle wave guadagnavo, ho superato anche Desalle in quel punto».

Un bello smacco passarlo in un punto così tecnico.
«Sì, era uno dei punti che preferivo, uno dei più tecnici, e ho portato lì l’attacco».

La seconda manche è stata più difficile, cosa è successo?
«Sono partito davanti, ho fatto un paio di giri a un buon ritmo e stavo prendendo un po’ di vantaggio. Poi sulle wave ho fatto un errore, ho perso il controllo e la moto mi ha sbalzato in avanti. Sono ripartito terzo, ci ho messo un po’ a passare Pourcel. Poi ho fatto un po’ di bei giri e sono arrivato dietro a Desalle. Glio ho messo un po’ di pressione, sapevo che non mi voleva far passare, è uno tosto da sorpassare e allora ho aspettato il momento giusto, ha fatto l’errore e l’ho superato».

Adesso sembra che sia un po’ più mansueto quando si tratta di sorpassi.
«Una volta era più aggressivo, adesso ha capito che altri lo possono fare a lui e quindi si comporta in maniera più prevedibile. Ha fatto delle belle gare, sta facendo un bel campionato anche lui.
Io sono comunque contento, anche di come è migliorata la moto in queste gare, con la 350 stiamo lavorando sempre e si vede: due partenze in testa, stiamo andando proprio bene».

Cairoli (AUDIO): "Adesso Desalle è più mansueto nei sorpassi"

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 - GP Russia

Messaggio » 23/07/2012, 20:18

Ancora un weekend positivo per il De Carli Team

Entrambi i piloti a podio - Comunicato De Carli Press office


Ancora un Gran Premio esaltante, per il team Red Bull KTM Factory Racing MX1, con la sesta vittoria stagionale di Antonio Cairoli, e il podio di Ken DeDycker, terzo. Sette giorni dopo lo storico podio di Kegums, con Cairoli primo e DeDycker secondo, i due piloti di Claudio De Carli, ufficiali KTM MX1 sono risaliti entrambi sul podio del Gran Premio di Russia, disputato sulla pista di Semigorje.
La lunga trasferta dalla Lettonia verso Est, 400 KM oltre Mosca, ha portato il circus iridato nel piccolo centro di Semigorje, a circa sessanta chilometri dalla città di Ivanovo, per l’undicesima prova (su sedici) del Campionato Mondiale Motocross.
La pioggia caduta il Venerdì e anche durante le sessioni del Sabato ha reso il tracciato russo, dal fondo piuttosto sabbioso, fangoso e viscido, ma perfettamente praticabile.
Nella gara di qualifica MX1 Cairoli ha ottenuto una netta vittoria ed ha segnato la settima pole stagionale. Eccellente anche la gara del compagno di squadra DeDycker che, partito intorno all’ottava posizione, è riuscito a rimontare fino al terzo posto finale.
Proprio DeDycker con la KTM SX 450 F è stato bravissimo a scattare in testa al via di gara uno, la Domenica, e guidare il resto del gruppo per cinque giri. Nel frattempo Cairoli, partito terzo, dopo aver superato il belga Desalle (Suzuki) si è messo nella sua scia e nel sesto giro ha preso la testa della corsa. I due hanno continuato, primo e secondo, fino alla bandiera a scacchi, mantenendo sempre un buon margine di vantaggio sugli inseguitori.
In gara due è invece partito forte Cairoli, con la KTM SX 350 F, ed ha subito preso più di due secondi di vantaggio nel primo giro. Ma nel corso del secondo giro, nel tratto di gobbe in successione, sbagliando canale il cinque volte campione del mondo è incappato in una scivolata, retrocedendo in terza posizione alle spalle di Chris Pourcel (Kawasaki) e Desalle. Dopo cinque giri Cairoli ha superato Pourcel ed è passato secondo alle spalle di Desalle, cominciando a pressarlo da vicino. Il sorpasso è poi avvenuto a cinque giri dal termine della gara, e senza lasciare possibilità di risposta Cairoli si è involato verso la sesta vittoria di GP stagionale (la quarantanovesima in carriera).
Nella stessa gara DeDycker, partito quinto, ha impostato un gran ritmo ed è riuscito a concludere terzo superando a tre quarti di gara Chris Pourcel. Ken ha conquistato il secondo podio consecutivo: dopo il secondo posto di Kegums, stavolta il terzo gradino del podio, ma a pari punti con il secondo (Desalle). Per entrambi un secondo ed un terzo posto di gara, ma DeDycker ha dovuto cedere il secondo posto per la discriminante del miglior risultato in gara due, a favore di Desalle.
Cairoli, autore tra l’altro dei giri record in entrambe le gare, con la doppia vittoria rafforza la prima posizione in classifica provvisoria di campionato (ora ha venti punti di vantaggio sul secondo, Desalle), ed anche DeDycker, quinto, aumenta il suo vantaggio sul sesto (Strijbos) e si avvicina al quarto (Paulin).

Cairoli: ‘Questa trasferta è stata certamente positiva. Il viaggio è stato abbastanza lungo ma abbiamo trovato una bella pista e c’era un pubblico fantastico di quarantamila spettatori. Ho fatto una qualifica perfetta ed anche la prima manche è andata molto bene. Purtroppo in gara due mi sono complicato la vita con quell’errore, ma alla fine sono riuscito comunque a vincere e sono molto contento per il team perché sul podio ci siamo ritrovato come a Kegums sia io che Ken. Ottimo!’

DeDycker: ‘Anche qui in Russia ho dimostrato che partendo forte posso lottare per il podio e il risultato è stato molto buono. Abbiamo lavorato bene con la squadra, migliorando ancora qualcosa dopo la Svezia, e sono davvero soddisfatto. Spero di continuare con questi risultati anche perché vorrei guadagnarmi la conferma in questo team nella prossima stagione, e ce la metterò tutta’.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Albert71, AlessandroK500, Arvy77, barba990, Bat21, Bing [Bot], Corbe155, Dario-64, fabrigaru, gomac2000, Google [Bot], liam, Majestic-12 [Bot], misterkap, steppenwolf, swearbg, te5ta, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

mondiale motocross mx1 semigorie 2013 orari tv      mx1 in russia orario corse      mx1 russia orari tv      sport italia 1mondiale moto cross      sportitali video ultima gara motocross mx1      scontro cairoli desalle      sportitalia video gara 1 mondiale cross in russia 2012      mx1 gp russia antonio cairoli