KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross MX1 e MX2 gp Lettonia

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross MX1 e MX2 gp Lettonia

Messaggio » 13/07/2012, 22:14

Gli orari per seguire in TV la decima tappa del Mondiale Motocross, questo fine settimana a Kegums, per il Gran Premio della Lettonia

Immagine

GP della Lettonia - Domenica 15 Luglio
11:00 MX2 RACE 1 Diretta Sportitalia2
11:45 MX1 RACE 1 Diretta Sportitalia2

13:45 MX2 RACE 2 Diretta Sportitalia2
14:45 MX1 RACE 2 Diretta Sportitalia2

21:00 MX1 RACE 1 & 2 Replica Sportitalia2

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 gp Lettonia

Messaggio » 13/07/2012, 22:14

Cairoli pronto al riscatto in Lettonia
Dopo la sfortuna di Uddevalla, sulla pista di Kegums Cairoli ripartirà la caccia alla tabella rossa


Immagine

Ritorna il mondiale Cross: dopo una settimana di stop, Tony Cairoli, si prepara a dare l'assalto alla Lettonia. Sarà sulla pista di Kegums che domenica ripartirà la caccia alla tabella rossa, quella del leader del mondiale, del cinque volte campione del mondo.
Dopo il doppio zero, mai accaduto in carriera, di Uddevalla, Cairoli è pronto a dare la zampata su di una pista che lo ha sempre visto protagonista. In Lettonia, infatti, Tony dal 2009 a oggi ha ottenuto due vittorie e un secondo posto vincendo quattro manche su sei disputate.
Le statistiche dunque sono dalla parte del pilota della KTM del team De Carli che nell'Est Europa darà il massimo per raddrizzare la classifica che ora lo vede a tre punti da Desalle.
"In questo periodo di stop mi sono rilassato, andando anche a pescare, e allenato. Sono pronto per la gara di domenica e darò il massimo per tornare in testa al mondiale. Uddevalla è ormai un ricordo lontano così come la rabbia che ho patito per il doppio ritiro. Sono cose che succedono nelle corse e ora penso al presente e a fare bene." Ha detto Cairoli che prima del Gp di Svezia aveva 47 punti di margine, ma complice la sfortuna ha visto azzerarsi il vantaggio su Desalle.
Il Gran Premio di Lettonia, come consueto, verrà trasmesso in diretta da Sport Italia alle 13 e alle 16 di domenica 15 luglio.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 gp Lettonia

Messaggio » 14/07/2012, 21:22

Motocross. Cairoli e Van Horebeek si aggiudicano le qualifiche in Lettonia
L’ufficiale KTM la spunta su Goncalves e punta a riprendersi la leadership MX1. Nella MX2 Van Horebeek approfitta di problemi al pneumatico di Herlings


Immagine

Tony Cairoli non ha perso tempo e tanto per ribadire quanto ci tiene a riprendersi il ruolo di leader perso in circostanze da girone dantesco nella trasferta svedese. Oggi si è aggiudicato la manche di qualificazione del GP della Lettonia. Partito in testa al gruppo, nella prima parte di gara ha lasciato sfogare Rui Goncalves per poi riprendersi definitivamente il comando al quarto giro tagliando il traguardo con otto secondi di vantaggio sul portoghese ed una ventina sul capoclassifica Clement Desalle che era spuntato in quarta posizione.

La quarta piazza è andata a Ken De Dycker che ha contenuto gli attacchi di Gautier Paulin; 6° Shaun Simpson davanti a Evgeny Bobryshev scivolato al quinto passaggio mentre era terzo. Una caduta alla partenza ha coinvolto Davide Guarneri, che ha poi recuperato sino a 14°, Xavier Boog e Christophe Pourcel che è dovuto rientrare ai box per sistemare la moto.

MX2
Colpo di scena invece nella MX2, che ha visto Jeffrey Herlings rimanere al comando sino a metà gara quando problemi al pneumatico posteriore lo hanno impedito di continuare la gara. Ne ha approfittato Jeremy Van Horebeek che si trovava in scia al compagno di scuderia e che ha mantenuto la prima posizione sino alla bandiera a scacchi dove ha preceduto i piloti del team Kawasaki Floride Joel Roelants e Tommy Searle rimasti incollati dopo aver superato nelle prime battute di gara lo spagnolo Butron.

Poca fortuna anche per Alex Lupino, rimasto invischiato in una caduta collettiva al via che non ha risparmiato neanche Zach Osborne; l’ufficiale Husqvarna è poi rimontato dalle ultime posizioni sino al 15° posto.

Mercato piloti
Intanto il mercato piloti è sempre più in fermento; KTM pare che confermi due piloti in ogni classe, Herlings e Tixier nella MX2 e Tony con Van Horebeek nella classe regina, mentre De Dycker potrebbe essere “appoggiato” nel team Silver Action. Max Nagl, che una settimana fa ha ripreso a correre vincendo una gara nazionale, non è invece stato confermato dalla Casa austriaca e potrebbe diventare la seconda guida Honda a fianco di Bobryshev oppure entrare a far parte del team che il padre gestisce con piloti giovani. Il team Kawasaki CLS visto che per la MX2 dovrà fare a meno di entrambi i suoi due attuali piloti costretti ad avanzare nella MX1 per raggiunti limiti di età (Searle forse rimane per la MX1) ha fatto una interessante offerta a Alex Lupino e a Charlier. Tonus ha invece firmato altri due anni con la Yamaha Monster Energy di Steve Dixon. Ancora incerta la destinazione di Christophe Pourcel, che eviterà di ritornare negli Usa (dove ha alcune buone proposte) se troverà il budget per mantenere il suo attuale team privato.

Classifiche
MX1 - Qualifying Race - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25:30.110; ;
2. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:08.466;
3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:19.093;
4. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:23.291;
5. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:23.488;
6. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:29.488;
7. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:39.385;
8. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:44.130;
9. Marc de Reuver (NED, Kawasaki), +0:47.789;
10. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:50.530;
11. Milko Potisek (FRA, Honda), +1:07.798;
12. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +1:11.042;
13. Augusts Justs (LAT, Honda), +1:11.248;
14. Davide Guarneri (ITA, KTM), +1:16.327;
15. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:18.535;

MX2 - Qualifying Race - Classification
1. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 25:28.669; ;
2. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:02.810;
3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:26.927;
4. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:28.644;
5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:36.511;
6. Jose Butron (ESP, KTM), +0:42.893;
7. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:45.136;
8. Max Anstie (GBR, Honda), +0:46.062;
9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:47.229;
10. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +0:51.852;
11. Romain Febvre (FRA, KTM), +0:56.860;
12. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), +0:57.289;
13. Jens Getteman (BEL, Suzuki), +1:06.460;
14. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:10.090;
15. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +1:13.077

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 gp Lettonia

Messaggio » 14/07/2012, 21:24

CAIROLI E VAN HOREBEEK POLE A KEGUMS

Immagine

Tony Cairoli sarà il primo a schierarsi a cancelletto domani nella decima prova del mondiale cross MX1 2012. Nella qualifica di oggi ha fatto la sua solita buona partenza senza però andare davanti, è passato dietro Goncalves nella tornata iniziale e dopo alcuni giri ha portato l’attacco che gli ha dato la testa dalla qualifica e da lì il primo posto sotto la bandiera a scacchi. Secondo Goncalves poi più staccato Desalle quindi de Dycker, Paulin, Simpson, Bobryshev, Strijbos, de Reuver e Leok. Quattordicesimo Guarneri, ventiseiesimo Bertuzzo. Miglior tempo sul giro per Goncalves in 1:49.156, velocità media oltre 50 chilometri orari, pista a fondo sabbia dura; sotto 1:50 anche Cairoli, gli altri tutti sopra.

Immagine

Nella MX2 qualifica a van Horebeek davanti a duo Kawasaki Roelants-Serle col primo vicinissimo al vincitore e l’altro staccato di 27 secondi; quarto Nicholls, poi Tixier, Butron, Tonus, Anstie, Coldenhoff e Tonkov. Quindicesimo Lupino. Molto veloci anche i piloti della MX2 senza però scendere sotto la barriera del minuto e 50 secondi.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 gp Lettonia

Messaggio » 15/07/2012, 15:27

GP Lettonia 2012 - Kegums LIVE

Segui in diretta la gara


SABATO
Anche per il GP di Lettonia 2012 “Giove Pluvio” ci mette lo zampino e lascia cadere la pioggia sul tracciato di Kegums che a fondo sabbioso assorbe e non crea grossi problemi. Pioggia al mattino e cielo nuvoloso per le qualifiche con piccola parentesi di pioggia nella seconda parte della qualifica della MX1. Al via della qualifiche mucchio alla prima curva sia per la MX2 che per la MX1.
In MX1 coinvolti Christophe Pourcel, Sebastian Pourcel, Xavier Boog e Davide Guarneri, in MX2 Dylan Ferrandis, Alessandro Lupino e Zach Osborne, tra i top riders rimasti a terra che sono stati costretti a recuperare.
Jeremy Van Horebeek ha vinto la MX2 complice anche un problema alla ruota posteriore della moto di Herlings, costretto al ritiro. Al secondo posto Joel Roelants, al terzo Tommy Searle.
Tony Cairoli ha vinto la MX1, al secondo Rui Gonçalves, Clement Desalle ha portato la sua Suzuki al terzo posto, al quarto Ken de Dycker in rimonta.

MX2 Qualifying Race top ten: 1. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 25:28.669; 2. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:02.810; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:26.927; 4. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:28.644; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:36.511; 6. Jose Butron (ESP, KTM), +0:42.893; 7. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:45.136; 8. Max Anstie (GBR, Honda), +0:46.062; 9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:47.229; 10. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +0:51.852;
MX1 Qualifying Race top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25:30.110; 2. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:08.466; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:19.093; 4. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:23.291; 5. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:23.488; 6. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:29.488; 7. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:39.385; 8. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:44.130; 9. Marc de Reuver (NED, Kawasaki), +0:47.789; 10. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:50.530;

DOMENICA
Occhio al fuso orario: tra Kegums e l´Italia c´è un´ora di differenza, per cui le gare scatteranno alle ore 11:00 (ora italiana). Diretta su Sportitalia e consentiteci una parentesi. a fare da spalla a Fabio Momina una vecchia conoscenza del web, un vero appassionato, una delle persone che sono state tra i fondatori dei siti web di Motocross in Italia, una delle pietre miliali di SpiedoMX, uno dei nostri più simpatici collaboratori.
Ma non vi anticipiamo nulla, gli facciamo solo un grosso in bocca al lupo e gli auguariamo di controllare l´emozione di essere in diretta su Sportitalia! Vai Siiiick!!!!
Da segnalare che per la MX1, Clement Desalle e Tony Cairoli, correranno con la telecamera sul casco per rendere ancora più avvincente la sfida a chi seguirà la gara in TV.

Prima manche MX2: Qualche raggio di sole fa capolino sul tracciato di Kegums al via dove Butron scatta al comando seguito da van Horebeek, Searle Nicholls, non parte bene Herlings da una posizione poco favorevole. Van Horebeek al primo giro attacca e passa ma Butron risponde subito, colpo di scena al secondo giro con la Kawasaki di Tommy Searle che fuma malamente e lascia a piedi il pilota. Al comando è battaglia, Butron e van Horebeek arrivano ad un altro contatto e l’olandese finisce a terra. Herlings risale in fretta e si porta al quinto posto. Lupino è decimo. Al comando Butron è seguito da Nicholls e Roelants, più staccato van Horebeek poi Herlings che mette nel mirino i fuggitivi. Helrings raggiunge e supera van Horebeek e punta i primi tre che sono a 5 secondi. Quando mancano 20 minuti Herlings è alle spalle dei primi tre in bagarre. Nicholls attacca, Butron lo porta fuori, Roelants ne approfitta e li infila entrambi all’interno. Ma Herlings è alle spalle del terzetto di testa e inizia a sferrare il suo attacco: il primo a farne le spese è Butron che viene raggiunto anche da van Horebeek. Herlings si attarda dietro a Nicholls, ne approfitta Roelants che allunga. Herlings ci prova in tutti i modi ma Nicholls non molla e guida senza dare modo al leader del Mondiale di passare. Quando mancano sei minuti la pressione di Herlings si fa devastante, il giovane Nicholls commette un piccolo errore e Herlings ringrazia. Quattro giri al termine, Roelants guida con 12 secondi su Herlings, poi Nicholls, van Horebeek, Tixier, Butron. Van Horebeek approfitta di un calo di Nicholls che ha speso tantissimo, per riprendersi la terza posizione. Roelants vince con tanto di nac-nac, poi lo squadrone KTM, Herlings è secondo, van Horebeek e Nicholls seguono, più staccati Tixier, Butron, Fabvre, Coldenoff, poi Tonus e Ferrandis che approfitta di una caduta di Tonkov a pochi metri dall’arrivo. Lupino termina 12° altri italiani fuori dai 20.

Prima manche MX1: A fuoco Tony Cairoli su Goncalves, Desalle nelle prime curve colpisce la ruota posteriore del portoghese e va in terra ripartendo decimo. Cairoli a gas spalancato se ne va via e semina Goncalves, seguito da Paulin che si difende da de Dycker, poi Strijbos, Leok, Bobryshev, Simpson, Boog, Guarneri. Troppa foga per Desalle che finisce ancora in terra e perde altre posizioni. De Dycker si infila senza complimenti e costringe Paulin ad allargare per lasciargli spazio. Bobryshev attacca, supera Leok e Strijbos che cede anche a Simpson. Cairoli arriva ad avere 20 secondi di vantaggio, Ken de Dycker scatenato agguanta Goncalves e lo fulmina. Desalle rientra nei top 10 recupera su Strijbos e Pourcel portandosi all’ottavo posto. A due giri dalla fine Desalle tenta di attaccare Simpson ma il pilota Yamaha resiste. Cairoli vince e riconquista virtualmente la tabella rossa, secondo è de Dycker terzo Goncalves poi Paulin, Bobryshev, Leok, Simpson, Desalle, Pourcel, Strijbos, 12° Davide Guarneri, 17° Matteo Bonini.

Seconda manche MX2: Si parte dopo un violento acquazzone, la pista è una pozzanghera di acqua e fango. Van Horebeek scatta al comando, seguono Searle, Tixier, Roelants, Anstie, Herlings subito a ridosso. Searle scivola e perde qualche posizione, ma subito dopo viene disarcionato dalla moto in pieno rettilineo, si rialza e la sua mousse è uscita dal cerchio. Tommy spinge stoicamente la moto fino ai box e si fa cambiare la ruota. Van Horebeek tenta di allungare, Tixier sale al secondo posto, Herlings è terzo, poi Anstie, Roelants, Tonkov, Coldenoff. Searle riparte dopo 8 minuti, mentre Herlings si porta al secondo posto. Brutte notizie per Tommy Searle che si vede costretto al ritiro, forse per aver danneggiato la moto nella brutta caduta, sfiata liquido refrigerante. Il tracciato mette alla frusta i motori delle 250, Cervellin rompe, la moto di Herlings fuma strano ed il pilota cala il ritmo tanto che Roelants lo raggiunge e lo supera, ma la KTM dell’olandese inizia a suonare strano e, colpo di scena si ferma. Ecatombe a fine manche, si ferma Tonkov, anche Ferrandis rompe la moto. Vince van Horebeek, Roelants è secondo, poi Tixier, Anstie, Coldenoff, Larsen, Butron, Getteman, Tonus che ha la meglio su Lupino nel finale.

Seconda manche MX1: Ritorna il sole a Kegums per l’ultima manche in programma. Cairoli non sbaglia la partenza e si porta al comando, seguono Strijbos, Paulin, Simpson, Desalle, a terra Bobryshev, a ridosso dei dieci Bonini. Simpson sale a terzo posto ma Paulin recupera la posizione. Danno spettacolo Goncalves e de Dycker ed il pilota della KTM passa. Colpo di scena con Cairoli fermo dietro ad un salto, viene sfiorato da Paulin che rischia di centrarlo. Che rischio!!! Al comando passa Strijbos, più staccati Paulin poi Simpson, Desalle, Cairoli de Dycker tutti in fila. Desalle vede Cairoli alle spalle ed infila Simpson, Cairoli lo imita dopo mezzo giro. Strijbos allunga e mette 10 secondi tra se e Paulin che viene attaccato da Desalle seguito a ruota da Cairoli. Desalle supera Paulin in debito d’ossigeno che cede anche a Cairoli e de Dycker. Desalle e Cairoli abbassano i tempi, Desalle cade e gli lascia via libera. Mancano due giri Cairoli è a 8 secondi da Strijbos, poi de Dycker e Desalle. Strijbos vince, Cairoli è secondo e termina dolorante ad un polso, terzo de Dycker, quarto Desalle, poi Goncalves, Paulin, Leok, Simpson, Boog, de Reuver.

Sul gradino più alto del podio MX2 Joel Roelants, secondo Jeremy van Horebeek, primo podio della carriera per Jordi Tixier. In classifica Jeffrey Herlings guadagna punti su Tommy Searle a causa del doppio zero, ne approfitta Jeremy van Horebeek che si avvicina. La situazione vede Herlings 428, Searle 387, van Horebeek 375.
Tony Cairoli fa quello che doveva fare: vince la MX1 e riprende la tabella rossa, sul podio tutto KTM de Dycker e Strijbos. Cairoli guida di nuovo la classifica con 392 punti su Desalle 380, Pourcel 357.

Prossimo GP in Russia tra sette giorni.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 gp Lettonia

Messaggio » 16/07/2012, 20:08

Cairoli: rivincita con infortunio - Video highlights
Cairoli vince a Kegums e ritorna in testa al mondiale, ma cade in gara 2 rimediando la rottura di un legamento del polso sinistro


Immagine



Di nuovo in testa al Mondiale. Era l'obiettivo e al termine di una bella domenica, Tony Cairoli, ha ottenuto quello che voleva. Il cinque volte campione del mondo dopo la Svezia voleva subito la rivincita e in Lettonia l'ha prontamente ottenuta anche se tutto non è filato liscio. Un primo e secondo posto di manche gli hanno permesso di confermarsi il più forte sul tracciato di Kegums e riportare a casa la tabella rossa del leader del mondiale, con un vantaggio di 12 punti su Desalle. Il campione del mondo della KTM De Carli ha reagito da fuoriclasse. Non ha concesso nulla fin dal sabato. Ha vinto la manche di qualifica e poi in gara 1 ha dominato, gestendo i 40 minuti di gara con facilità e vincendo davanti al compagno di squadra Ken de Dycker e a Rui Goncalves. Settimo Desalle. La seconda manche si è aperta con una pista più difficile a causa della pioggia caduta durante la pausa. Tony è scattato al comando e stava staccando gli avversari quando è caduto da un salto. Una botta tremenda che lo ha costretto a rimontare in moto con un forte dolore al polso. Ha stretto i denti recuperando fino al secondo posto finale dietro al vincitore Kevin Strijbos e vincendo così il quinto Gran Premio stagionale. Terzo posto per Ken de Dycker davanti a Clement Desalle. " Sono contento di avere vinto il Gp ed essere tornato in testa al mondiale, ma ho un male bestiale al polso. In prima manche tutto è andato alla perfezione. Non altrettanto è stato nella seconda. Sono partito bene, ma sono caduto e per fortuna Paulin non mi ha centrato. Ho picchiato forte il polso in terra e ho un gran male. Per fortuna è stata solo una botta: mi sono rotto un legamento del polso sinistro. In settimana farò un po' di fisioterapia per essere in piena forma già dalla prossima gara." Nomi nuovi in MX2 con la vittoria di Joel Roelants, davanti a Jeremy van Horebeek e Jordi Tixier. Quarto posto per l'olandese Glenn Coldenhoff davanti allo spagnolo Jose Butron. Solo settimo il leader della classifica Jeffrey Herlings e dodicesimo Alessandro Lupino. Domenica da dimenticare per Tommy Searle fermato in entrambe le manche da problemi meccanici.


MX1 Race 1 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 40:10.291; 2. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:14.660; 3. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:19.982; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:25.045; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:29.425; 6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:30.185; 7. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:48.051; 8. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:49.206; 9. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:50.222; 10. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:50.592;

MX1 Race 2 top ten: 1. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 40:41.137; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:09.646; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:14.187; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:21.801; 5. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:23.040; 6. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:34.385; 7. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:40.746; 8. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +0:51.920; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:54.297; 10. Marc de Reuver (NED, Kawasaki), +1:20.375;

MX1 Overall top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 47 points; 2. Ken de Dycker (BEL, KTM), 42 p.; 3. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 36 p.; 4. Rui Goncalves (POR, Honda), 36 p.; 5. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 33 p.; 6. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 32 p.; 7. Tanel Leok (EST, Suzuki), 29 p.; 8. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), 26 p.; 9. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 26 p.; 10. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 22 p.;

MX1 Championship top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 392 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 380 p.; 3. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 357 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 348 p.; 5. Ken de Dycker (BEL, KTM), 299 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 279 p.; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 258 p.; 8. Tanel Leok (EST, Suzuki), 230 p.; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), 219 p.; 10. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 212 p.;


MX2 Race 1 top ten: 1. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 39:26.119; ; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:11.964; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:15.035; 4. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:17.148; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:31.514; 6. Jose Butron (ESP, KTM), +0:38.080; 7. Romain Febvre (FRA, KTM), +0:43.017; 8. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:44.453; 9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:46.327; 10. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +1:03.649;

MX2 Race 2 top ten: 1. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 40:08.550; ; 2. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:05.653; 3. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:40.065; 4. Max Anstie (GBR, Honda), +0:45.920; 5. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:50.273; 6. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), +1:45.706; 7. Jose Butron (ESP, KTM), +1:49.834; 8. Jens Getteman (BEL, Suzuki), +1:53.832; 9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +2:01.686; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +2:05.292;

MX2 Overall top ten: 1. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 47 points; 2. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 45 p.; 3. Jordi Tixier (FRA, KTM), 36 p.; 4. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 29 p.; 5. Jose Butron (ESP, KTM), 29 p.; 6. Max Anstie (GBR, Honda), 25 p.; 7. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 25 p.; 8. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 24 p.; 9. Romain Febvre (FRA, KTM), 24 p.; 10. Jens Getteman (BEL, Suzuki), 21 p.;

MX2 Championship top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 428 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 387 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 375 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 310 p.; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), 279 p.; 6. Jake Nicholls (GBR, KTM), 255 p.; 7. Max Anstie (GBR, Honda), 224 p.; 8. Jose Butron (ESP, KTM), 197 p.; 9. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 190 p.; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 183 p.;

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bat21, Bing [Bot], elleR, Google [Bot], iRob, motorfish, Roberteam74, tommy64, Tose, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

      video searle ritiro x mousse      nel mondiale mx1 si usano le musse      mondiale mx1 lettonia diretta