KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Internazionali d'Italia Supercross 2012 - Piano di Coreglia

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Internazionali d'Italia Supercross 2012 - Piano di Coreglia

Messaggio » 12/07/2012, 20:26

Piano di Coreglia (LU) il terzo round
Sabato 14 luglio, alle ore 21,30 appuntamento sul circuito toscano, ridisegnato completamente per l'occasione, per consentire agli spettatori una visuale perfetta in ogni punto del percorso


Immagine

Dopo il fragore suscitato per il grande successo di Round #2 disputatosi ad Abano Terme (PD), il Campionato fa tappa in Toscana, dove anche in questo caso è attesa una grande partecipazione di pubblico.
L'organizzazione, curata dal giovane Moto Club 360 Freestyle, ha predisposto tribune naturali tutte intorno al circuito, ridisegnato completamente per l'occasione, per consentire agli spettatori di avere una visuale perfetta in ogni punto del percorso.
Entrando nel merito Sportivo, nei due Round fin ora disputati il livello tecnico e lo spettacolo sono stati altissimi in ogni categoria, dove sorpassi e gare adrenaliniche hanno infiammato l'attenzione dei numerosi presenti, per cui è lecito aspettarsi un grande evento anche questo sabato a Piano di Coreglia.

SX1 – Nella classe maggiore è ancora la "Marsigliese" a suonare le note più acute con i suoi tenori Alexander Rouis (Honda MB Team, 69pt) e Christophe Martin (Honda A-Team Fogliaro Racing, 67pt) citati rigidamente in ordine di classifica, divisi da appena 2 punti. I due francesi si sono sempre imposti nelle vittorie, anche parziali, salvo in gara #2 ad Abano T., dove Davide Degli Esposti (Suzuki MD Racing, 47pt) ha interrotto la serie tagliando meritatamente per primo il traguardo. Ma a parte questa vittoria, crediamo che Davide sia ancora in grado di inserirsi nella lotta per la conquista della targa Champion, e da parte sua ha fatto capire che ha la forza per provarci. Chi non è ancora riuscito a vincere è Angelo Pellegrini (Honda Martin Racing, 62pt), nonostante un ottimo stile non è mai riuscito a sferrare la stoccata vincente pur avendone avuto l'occasione, e ha dovuto subire gli avversari, vedremo se in seguito saprà imporsi.
In ascesa le performance di Michael Mercandino (Honda Italian Factory, 44pt), che deve sicurante fare una cura a base di Woops, tante Woops, ma il ragazzo c'è. Mentre Stefano Dami (Honda MB Team, 48), che ha subito una forte botta ad Abano Terme, è sempre tra i primi e sempre pronto a cogliere l'eventuale buona occasione di Vittoria.

SX2 – nella classe Light abbiamo intonato l'inno di Mameli grazie al giovane Dario Marrazzo (Honda Mc Fossano, 37pt) che si è aggiudicato Round #2 su Mike Valade (Honda A-Team Fogliaro Racing, 37pt). La disputa per la tabella Champion è sempre più avvincente, ma per l'epilogo finale si dovrà attendere EICMA MotoLive il 16 novembre, dove di fronte a centomila persone ci sarà l'assegnazione del titolo. Matematicamente sono in lizza ancora almeno altri tre piloti, tra cui Maxance Mora (Honda MB Team, 30pt), Andrea Winkler (Honda Nikon, 22pt), Tommaso Vendramini (Suzuki ItalParts, 22pt): sono giovani e relativamente poco esperti ma particolarmente predisposti, per cui è lecito attendersi grandi miglioramenti.

SX125 – Si entra nella classe giovani dove il rammarico di registrare paradossali assenze, a cui sicuramente verrà presentato il conto tecnico a tempo debito, svanisce nel momento in cui i presenti iniziano a "danzare" in pista: la loro velocità, sicurezza e bellezza visiva trasforma la delusione in soddisfazione. E il risultato è stato fantastico, offrendoci gare bellissime e piene di spunti tecnici.
Davide Bonini (KTM Ufo Corse Maglia Azzurra, 20pt ) è il leader di una situazione assolutamente imprevedibile, dove può accadere tutto e il contrario di tutto. A Piano di Coreglia i primi cinque sono tutti in grado di migliorare le loro prestazione e capovolgere la classifica di Abano, e proprio per questo Tommaso De Pietri (Suzuki Castellari, 17pt) e Simone Furlotti (Suzuki Castellari, 15pt) saranno già al lavoro sotto l'occhio esperto di Bertino Castellari, che di sicuro li preparerà al meglio. Edoardo "Bob Hannah" Bersanelli (Yamaha BigJump) è capace di prestazioni incredibili ma deve arrivare preparato, allenato e senza voler strafare, per lui l'avversario più temibile è proprio se stesso. Federico Mantero (Suzuki ManTeam) deve e può ancora crescere, ma per lui le difficoltà sono altre, le dovrà superare con molta, molta intelligenza tattica.

SuperMini – anche in questo caso il rammarico per le assenze è alto, ma i presenti valgono per tutti gli assenti e, agli assenti, purtroppo, arriverà puntuale il conto tecnico da pagare.
Dopo Round #1, quello di Recetto, il Campionato riparte da Piano di Coreglia; la classifica generale vede Nicola Soave (KTM Bisso Galeto, 20pt) in testa: Nicola esprime grande preferenza per il Supercross, specialità in cui riesce a sfruttare al meglio le sue caratteristiche tecniche. In seconda posizione si trova Filippo "il Puma" Zonta (KTM Ufo Corse Maglia Azzurra, 17pt): Filippo a Recetto è andato fortissimo, ha condotto bene buona parte del Main Event fino a quando un errore lo ha penalizzato. Terzo Brian Hsu (Suzuki Rockstar Energy Europe, 15pt) da cui tutti si devono guardare visto la grande rimonta effettuata a seguito della caduta in partenza. Quarto Nicholas Lapucci (KTM – Cevolani Racing, 13pt) "The Pole Position Man", sempre veloce in qualifica, in gara pregiudica banalmente un possibile risultato migliore, sicuramente alla sua portata. Ottimo quinto è Andrea La Scala (KTM MC Gentlemen, 11pt).

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Internazionali d'Italia Supercross 2012 - Piano di Coreg

Messaggio » 16/07/2012, 20:10

Vola Angelo Pellegrini a Piano di Coreglia - Video highlights
Il pilota della Honda Martin Racing vince la classifica di giornata e conquista la Tabella Rossa di leader della classifica


Immagine



Gli Internazionali di Supercross hanno riempito le tribune del Moto Club 360° FreeStyle. Anche stavolta i piloti hanno messo a "fuoco e fiamme" la pista regalando gare imperdibili per gli appassionati del Supercross. Tutto è stato organizzato e preparato ineccepibilmente dallo staff del 360°, ma quello che non poteva essere "preparato" e che come sempre c'è stato, è lo spettacolo.

SX1 – Quale auspicio migliore per un Campionato se non quello di vedere tanti piloti in lotta per il titolo e una classifica nella quale nessuno riesce a svettare in assoluto su tutti. E così, dopo la leadership di Christophe Martin (Honda A-Team Fogliaro Racing – 99pt.), poi di Alexander Rouis (Honda MB Team – 86pt.), le incursioni di Davide Degli Esposti (Suzuki MD Racing – 75pt.), nello squadrone d'attacco della SX1 il volo verso la vittoria è quello di Angelo Pellegrini (Honda Martin Racing – 102pt.) che vince Qualifica, Gara #1 e Gara #2. Lo spettacolo non è stato solo quello delle sue pennellate in velocità sulla pista, ma sicuramente la lotta che si è scatenata per il dominio delle manche. L'Italiano è il più veloce di tutti in gara e nonostante una partenza compromettente in Gara #1 tira fuori grinta e gas e prende la testa della corsa. In Gara #2 passa la prima curva subito tra i primi e una volta davanti punta con determinazione alla bandiera a scacchi. Vince la classifica di giornata e conquista la Tabella Rossa. Rouis lo insegue in Gara #1 con tutta la potenza della sua stazza fisica e del motore della sua Honda, la sua corsa sembra inarrestabile anche in Gara #2, durante la quale partendo dalle retrovie è costretto a spingere in rimonta fino a che una caduta lo obbliga allo stop escludendolo dalla lotta. Martin nella prima manche sembra non avere un eccellente feeling con la pista: siamo abituati a vederlo "smanettare" e saltare con maggiore convinzione rispetto a quella che mette in campo in Gara #1, dove conclude dietro al connazionale Rouis. In Gara #2 si lancia in un confronto di velocità e whips con Pellegrini ma non riesce a domare la furia scatenata dell'Italiano. Bella anche la prova di Degli Esposti che conferma il suo essere lì, pronto a dare la sgassata per il sorpasso decisivo. Stefano Dami (Honda MB Team – 72pt.) "fa scuola di Supercross" dando dimostrazione di sicurezza e tecnica e rimanendo tra i possibili canditati al podio finale. Michael Mercandino (Honda Italian Factory – 64pt.) ha gas, stile e determinazione ma deve ancora trovare l'alchimia giusta per concretizzare tutto l'impegno che sta mettendo in sella alla sua Honda. Sicuramente la strada da percorrere è quella giusta.

SX2 – Il Round di Piano di Coreglia non è valido ai fini del Campionato ma sicuramente lo è stato per la sfida personale di Tommaso Vendramini (Suzuki Italparts) nel riacquisire concretezza e dimestichezza: vince davanti ad un veloce Andrea Winkler (Honda Nikon) e un ottimo Andrea Grammatico (Honda MB Team). La palestra della SX2 si sta allenando per il Round decisivo a Eicma MotoLive.

SX125 – Se dovessimo dare un giudizio complessivo sulla categoria la nostra sarebbe una standing ovation: tanti i giovani bravi e motivati che si schierano alla griglia di partenza e che accendono lo spettacolo di questo Round ufficiale. La Finale è a tutto gas e Davide Bonini (KTM Ufo Corse Maglia Azzurra – 40pt.) intasca meritatamente anche questa vittoria di giornata, sorpassando negli ultimi giri Simone Furlotti (Suzuki Castellari – 32pt.) che esprime il suo grande potenziale sia in gara, dominando quasi tutta la manche, che vincendo nella qualifica. Tommaso De Pietri (Suzuki Castellari – 32pt.) completa il tridente a podio, siglando il suo terzo posto nella generale a pari punti con il compagno di squadra e, nonostante uno scivolone, conferma le sue potenzialità di vittoria. Edoardo Bersanelli (Yamaha BigJump – 26pt.) ha gas e voglia di concretizzare il risultato ma "inciampa" troppo spesso e compromette la gara. E che dire di Alain Sbrocca (KTM Dengio Racing – 20pt.) che appare d'improvviso in questo Campionato e subito si inserisce tra i protagonisti, confermandosi in questa prova? Ottimo.

SuperMini – Filippo "Il Puma" Zonta (KTM Ufo Corse Maglia Azzurra – 37pt.) rientra in questo Round nuovamente valido per la classifica di Campionato e da la sua zampata artigliata vincendo la classifica di giornata e conquistando la leadership a pari punti con Nicola Soave (KTM Bisso Galeto – 37pt.), che non si fa intimorire e corre per vincere fino all'ultimo. Nicholas Lapucci (KTM Cevolani Racing – 28pt.) conquista meritatamente la terza piazza. Gabriele Oteri (KTM Ufo Corse Maglia Azzurra – 13pt.) conclude quarto e Andrea La Scala (KTM Mc Gentelmen – 22pt.) completa il podio in quinta posizione. Da sottolineare la defezione di Brian Hsu (Rockstar Energy Suzuki Europe – 15pt.): il giovane pilota gira fortissimo durante le prove ma la sua prestazione è compromessa da una bronchite che gli impedisce di schierarsi al cancello di partenza. Un augurio a Filippo Grigoletto (Suzuki DJ Racing – 10pt.) incorso in una spettacolare caduta che sembra non aver compromesso la sua possibile partecipazione al prossimo Round.

Sabato 21 Luglio a Gonars (UD) appuntamento conclusivo della classe SX1, dove si assegnerà il titolo di Campione Internazionale di Supercross 2012.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Dende, evolutio, gabrymoto, Google [Bot], Lordenzo1975, Majestic-12 [Bot], porrolo, SamAdv, Tbot, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

ktm piano di coreglia

cron