KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 14:07

MX Messico 2012 - Guadalajara LIVE

Segui il GP in diretta


Sabato:
Niente GP del Messico per Evgeny Bobryshev, colpito da una forte bronchite che ha anche richiesto le cure mediche all’ospedale locale. La forte tosse secca impedisce al pilota di guidare e dopo pochi giri di prova si è rassegnato e non prenderà parte al GP.
Come già segnalato ci sono grossi problemi di visibilità: il terreno riportato, il caldo del Messico, la mancanza di acqua per bagnare la pista, creano problemi di visibilità quindi di sicurezza, per questo motivo la quasi totalità dei top rider (Leib e Anstie esclusi) non si è schierata al via della manche di qualifica.
Leib ha vinto la MX2, la MX1 sembra invece la classifica del campionato locale, con Rodolfo Fernandez che corre con licenza USA, che ha vinto la manche.

MX1 Qualifying Race top ten: 1. Rodolfo Fernandez (USA, Yamaha), 24:12.213; ; 2. Martin Garcia (MEX, KTM), +0:09.853; 3. Raynear Mejia (DOM, Kawasaki), +0:12.443; 4. Mario Farfan (MEX, Honda), +1:26.855; 5. Donovan Garcia (MEX, Honda), +1:39.405; 6. Giuzepe Vazquez (MEX, Yamaha), +1:51.534; 7. Samir Rodriguez (MEX, Yamaha), +1:51.827; 8. Diego Mendoza (MEX, Honda), +2:07.279; 9. Jesus Rosales (MEX, Yamaha), -1 lap(s); 10. Jose Luis Guzman (MEX, Kawasaki), -1 lap(s);
MX2 Qualifying Race top ten: 1. Michael Leib (USA, Yamaha), 25:29.932; ; 2. Max Anstie (GBR, Honda), +0:18.980; 3. Jetro Salazar (PER, KTM), +0:42.938; 4. Luis Ruelas (MEX, Kawasaki), -1 lap(s); 5. Carlos Oros (MEX, Kawasaki), -1 lap(s); 6. Brandon Vieyra (MEX, Suzuki), -1 lap(s); 7. Alvaro Aguilar (MEX, KTM), -1 lap(s); 8. Pablo Sanchez (MEX, Yamaha), -1 lap(s); 9. Erick Nungaray (MEX, Suzuki), -2 lap(s); 10. Javier Mejia (MEX, Yamaha), -2 lap(s); 11. Ruben Alanis (MEX, KTM), -12 lap(s);

I seguenti piloti non hanno preso il via alle manche di qualifica, riservandosi di verificare le condizioni della pista nella giornata di oggi, prima di prendere ulteriori decisioni.
MX1: Leok, Barragán, De Dycker, S. Pourcel, Philippaerts, Paulin, Strijbos, Simpson, Desalle, Guarneri, Parker, Tiainen, Karro, Ferris, Boog, Frossard, Cairoli, C. Pourcel, Bobryshev, Gonçalves.
MX2: Butrón, Ferrandis, Charlier, Coldenhoff, Lieber, Roelants, Teillet, Nicholls, Lupino, Herlings, Van Horebeek, Searle, Kullas, Petrov, Guillod, Larsen, Tixier.

Domenica:
Situazione difficile in Messico, dove nella notte è stato rubato di tutto, non ci sono le ambulanze, nella notte la pista non all'altezza di ospitare un GP, è stata inondata e presenta tratti bagnati e pozzanghere su terra riportata poco compatta. Organizzazione non degna del Mondiale. Ci arrivano info di poche telecamere in pista, speriamo sia un’informazione errata.
Per la programmazione della gara in TV, guardate qualche news più indietro, per quella su Mx-Life.tv cliccate sul banner in fondo a questa news.

MX2 Gara 1: Jeremy Van Horebeek scatta al comando, seguono Teillet, Herlings, Tixier, Searle. Herlings in pochi giri si porta al secondo posto, attacca e va al comando ed allunga. Searle supera Tixier e si fa sotto a Teillet che sbaglia e cade lasciando via libera al pilota Kawasaki. Helings allunga ma guida accorto su un tracciato pieno di insidie, van Horebeek segue, Searle si fa sotto, più indietro Tixier, Rolants, Ferrandis, Charlier, Anstie, Butron, Nicholls, Lupino. Nel finale Roelants supera Tixier, Searle si fa sotto a van Horebeek e lo supera nel corso dell’ultimo giro, Ferrandis si porta al quarto posto. Herlings vince, Searle è secondo, van Horebeek, poi Ferrandis , Tixier, Roelants, Charlier, Anstie, Butron, Nicholls, Lupino.


MX1 Gara 1: Parte al comando C.Pourcel segue Desalle poi Cairoli, brutta caduta nelle prime battute di gara che coinvolge Boog, Philippaerts, Simpson. Desalle passa al comando, Cairoli si accoda, poi de Dycker, Goncalves, S. Pourcel, Strijbos, Paulin, Ferris, Guarneri. Pourcel si riporta al comando superando Desalle, Cairoli segue a poca distanza. Philippaerts ripartito ultimissimo recupera, non riparte Simpson dolorante ad una mano. Desalle torna al comando Cairoli ancora a seguire, de Dycker quarto, poi Paulin, Goncalves. Bagarre al comando, Desalle va al comando, Cairoli è alle sue costole, Pourcel e terzo, de Dycker è attaccato a Pourcel, paga oltre 20 secondi Paulin poi Strijbos, il nostro Guarneri. DP recupera inanellando giri veloci. Forcing di Cairoli che fulmina Desalle e scappa via in poche curve staccando un giro più basso di 4 secondi rispetto al precedente. Davide Guarneri si ferma. Errore di Pourcel che avvolge la rete verde e si ritira praticamente al termine del tempo regolamentare. Cairoli prende vantaggio su Desalle, de Dycker é terzo in tranquillità. Cairoli vince, Desalle è secondo poi de Dycker, Paulin, Strijbos, Leok, Barragan, Boog, Goncalves, e David Philippaerts per diversi passaggi il più veloce in pista. Chiude 16° in classifica C.Pourcel


MX2 Gara 2: Jeffrey Herlings scatta al comando fin dal via, alle sue spalle van Horebeek e Tixier. Cade al primo giro Tommy Searle che riparte subito e si getta però in una bella rimonta. Herlings rifila 30 secondi a tutti, Searle agguanta van Horebeek nel finale e guardagna così la seconda posizione. Helings vince, secondo è Searle poi van Horebeek, Roelants, Charlier, Nicholls, Coldenhof, Tixier, Anstie, Kullas, Lupino.


MX1 Gara 2: Parte al comando C.Pourcel dietro ci sono Boog, Desalle, Philippaerts, de Dycker, Cairoli. Pourcel scappa, Boog viene riassorbito, de Dycker supera Philippaerts, Cairoli recupera ed arriva alle spalle di Desalle ma scivola e perde qualche posizione. Quando la situazione sembra stabilizzata, Pourcel cala il ritmo, Desalle si fa sotto e lo supera ma è Philippaerts a stupire infilando prima Pourcel e poi inanellando un bel duello con Desalle. DP passa al comando e va a vincere davanti a Desalle, Cairoli nel finale agguanta la terza piazza, quarto Pourcel quinto de Dycker.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 14:10

Motocross. GP del Messico. Pista non all'altezza, i piloti disertano le qualifiche
La pista giudicata non all'altezza delle aspettative ha spinto la maggior parte dei piloti a disertare le manche di qualificazione


Immagine

«Io il mio dovere di team manager l'ho fatto portando le moto al parco chiuso - ha commentato Eric Geboers, patron della squadra Suzuki ufficiale - i miei piloti non mi hanno interpellato e quindi mi sono sentito in obbligo di preparare le moto come abbiamo sempre fatto».
Le parole del cinque volte iridato suonano sibilline, e chiariscono una situazione che nata con buone ragioni ma proseguita male probabilmente per una mancanza di comunicazione tra organizzatori e piloti buona parte dei quali ha disertato la manche di qualificazione. Il motivo è dovuto alle discutibili condizioni del circuito messicano completamente rifatto per ospitare il quarto GP della stagione che in alcuni punti era effettivamente un po' polveroso e quindi ritenuto pericoloso dalla maggioranza.

Sarebbe bastato rimandare di una mezz'ora l'inizio delle manche per permettere di innaffiare più efficacemente l'impianto, come è poi stato fatto, per renderlo se non ideale almeno agibile per l'effettuazione
della manche selettiva, ma entrambe le parti si sono impuntate e le due batterie si sono svolte con una decina di piloti in ogni categoria. «Abbiamo corso in piste decisamente più pericolose - ha proseguito Geboers piuttosto sconcertato della scelta di non prendere il via da parte dei big - ma oggi le cose non sembrano più come una volta».

Tutto è rimandato quindi al giorno successivo, dove si presume che con la pista sistemata al meglio non dovrebbero insorgere altri problemi. La batteria MX1 ha visto al cancello di partenza solo piloti del continente sudamericano ed è andata in favore di Rodolfo Fernandez, mentre la MX2 è andata in favore di Mickael Leib che si è lasciato alle spalle Max Anstie.

Qualifica MX1
1. Rodolfo Fernandez (USA, Yamaha), 24:12.213; ; 2. Martin Garcia (MEX, KTM), +0:09.853; 3. Raynear Mejia (DOM, Kawasaki), +0:12.443; 4. Mario Farfan (MEX, Honda), +1:26.855; 5. Donovan Garcia (MEX, Honda), +1:39.405; 6. Giuzepe Vazquez (MEX, Yamaha), +1:51.534; 7. Samir Rodriguez (MEX, Yamaha), +1:51.827; 8. Diego Mendoza (MEX, Honda), +2:07.279; 9. Jesus Rosales (MEX, Yamaha), -1 lap(s); 10. Jose Luis Guzman (MEX, Kawasaki), -1 lap.

Qualifica MX2
1. Michael Leib (USA, Yamaha), 25:29.932; ; 2. Max Anstie (GBR, Honda), +0:18.980; 3. Jetro Salazar (PER, KTM), +0:42.938; 4. Luis Ruelas (MEX, Kawasaki), -1 lap(s); 5. Carlos Oros (MEX, Kawasaki), -1 lap(s); 6. Brandon Vieyra (MEX, Suzuki), -1 lap(s); 7. Alvaro Aguilar (MEX, KTM), -1 lap(s); 8. Pablo Sanchez (MEX, Yamaha), -1 lap(s); 9. Erick Nungaray (MEX, Suzuki), -2 lap(s); 10. Javier Mejia (MEX, Yamaha), -2 lap(s); 11. Ruben Alanis (MEX, KTM), -12 laps.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 14:13

MX MESSICO SABATO: POLVERE, EUROPEI FERMI

Immagine

Qualifiche con pochissimi piloti ieri Messico. Quasi tutto gli europei decidono di non scendere in pista a Guadalajara, tra in big entrano Leib e Anstie così il sabato del quarto GP mondiale 2012 diventa un sabato surreale. Le qualifiche MX1 vedono al traguardo 10 piloti di cui otto locali uno statunitense e un dominicano. Migliore di tutti Rodolfo Fernandez (Yamaha USA) davanti a Martin Garcia (KTM Messico). In MX2 Leib (Yamaha) largamente davanti ad Anstie (Honda), poi il peruviano Salazar (KTM) e otto messicani tutti doppiati.
Nell'attesa che la pista venga preparata per la gara.

Immagine

Immagine

Immagine

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 17:30

Si sa se corrono ??? Ho letto in rete (ergo da verificare) che mancavano anche le ambulanze .... :? :?

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 17:38

Lo scopriamo alle 19.00 :?

La pista ora è "allagata" .... il warm-up l'hanno fatto.

Mi chiedo .... a cosa pensa YS :roll:
Fanno mille problemi per i GP in Italia (in Europa in generale) e vanno a rendersi RIDICOLI in Messico.
A parte quello che Noi appassionati pensiamo, i furti che ci sono stati (tutori, caschi, soldi ecc.), mi immagino le risate che si fanno quelli dell'AMA per l'ennesimo flop del Mondiale nel continente Americano.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 17:57

Dalla polvere a :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll:

Immagine
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

R: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 18:06

jenk ha scritto:Lo scopriamo alle 19.00 :?

La pista ora è "allagata" .... il warm-up l'hanno fatto.

Mi chiedo .... a cosa pensa YS :roll:
Fanno mille problemi per i GP in Italia (in Europa in generale) e vanno a rendersi RIDICOLI in Messico.
A parte quello che Noi appassionati pensiamo, i furti che ci sono stati (tutori, caschi, soldi ecc.), mi immagino le risate che si fanno quelli dell'AMA per l'ennesimo flop del Mondiale nel continente Americano.


Ho letto anche del furto dei documenti personali di un pilota francese (con probabili problemi per andare in Brasile) :-?:-? ..... E guerra dei narcos nelle zone limitrofe .... :shock::shock::shock::shock::-?:-?:-? Senza parole veramente ...... Stiamo parlando di un mondiale .... In YS vedono la classica pagliuzza ma non la trave ..... :-( :-(

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

superclod
Avatar utente
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 23/10/2009, 21:46
Località: Bologna

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 18:20

Ma sono tutti ubriachi :?: :?: :?: :?:
La regia e le riprese tv sono a livello della gara della parrocchia... :shock: :shock: :shock:
Si sono persi anche la partenza :!: :!: :!:
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 18:25

Mi sta passando la voglia di guardarla .... che è tutto dire per un "malato" di motocross :evil:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

fedbernacca
Avatar utente
 
Messaggi: 319
Iscritto il: 13/07/2010, 8:19
Località: Gallarate

Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 18:28

Hanno preso un gruppetto di venditori di cocco dalla spiaggia. Non ci sono parole. Anzi. Cocco bello, cocco!
"Stay hungry, stay foolish."
“Chi lavora fa errori. Chi lavora molto, fa molti errori. Chi non fa errori è un fannullone”. (Elmar von Lukowitz)
"Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi" (Vincent Thomas Lombardi)

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 13/05/2012, 19:32

superclod ha scritto:Ma sono tutti ubriachi :?: :?: :?: :?:
La regia e le riprese tv sono a livello della gara della parrocchia... :shock: :shock: :shock:
Si sono persi anche la partenza :!: :!: :!:


Deprimente .... :cry: :cry: :cry: :crycry: :crycry:

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 7:15



trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 10:38

certo che la regia messicana ha fatto proprio pena si perdeva i piloti e vascava alla ricerca del santo gral :wink: :wink: :wink:

cmq grande cairoli ma ho visto un super DP19 in gara 2....favoloso come andava a schiacciasassi :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

zed-ktm
Avatar utente
 
Messaggi: 723
Iscritto il: 26/02/2009, 23:16
Località: Gorizia (Friuli Venezia Giulia)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 11:07

forse hanno fatto le riprese con i telefonini ?

corry
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 06/05/2009, 15:30
Località: Abruzzo

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 15:34

trivella ha scritto:certo che la regia messicana ha fatto proprio pena si perdeva i piloti e vascava alla ricerca del santo gral :wink: :wink: :wink: ...


... o del munifico sponsor ??? :? ... casualmente l'inquadratura indugiava sempre sulle " tre unghiate verdi " !!! :rotlf: :rotlf: :rotlf:

Ormai lo sport è solo uno spettacolo di contorno rispetto agli sponsor, solo " la scusa " per vendere pubblicità ! :?

Corrado ( Moto Club Sahara Project )

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 17:05

Trovare Gara 2 MX1 ? :roll: :roll: :( :oops:

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 17:32

Non sono contento, ma Di Più per la GRANDE prestazione di DP19 in gara 2.
Finalmente s'è rivisto il GUERRIERO :dance: :dance:

A parte questo, piloti e team manager hanno perso una ghiotta occasione per farsi rispettare, perchè di RISPETTO si parla.
Correre in quel posto, in quelle condizioni, autorizza YS (alias Luongo e company) a pensare SOLO al LORO PORTAFOGLIO.

Una pista che tutto sommato non era malaccio (certo siamo abituati ad altri standard), rovinata con la "bestialità" della fresatura ormai abituale su tutte le piste del Mondiale, questa poi sembrava di vedere l'inferno di Lommel (nota pista sabbiosa) complice l'eccessiva acqua per evitare la polvere (causa del rifiuto di molti per disputare le manche di qualifica del sabato).

Personale di servizio "inesistente" e i pochi con bandiere GIALLE sventolate a festa :evil: anche quando non serviva, ma nessuno che toglieva dalla pista i locali piantati (gente che prendeva da 30/40" al giro e che in Europa non farebbe la gara della Parrocchia).

Il culo di YS sono state le prestazioni dei piloti PROFESSIONISTI che si sono dati battaglia (per quel poco che s'è visto, salvo gara 2 MX1 la meno peggio trasmessa).

Sarà ma se questo è il Mondiale MX, aspetto solo che inizi il National AMA per GODERE nel vedere il MOTOCROSS .... non lo Zelig che ci hanno proposto (domenica prossima in Brasile ci sono buone probabilità di ripetersi).
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 18:07

Cairoli e Philippaerts!
Il pilota della KTM si aggiudica il GP su Desalle. Doppietta in MX2 per Jeffrey Herlings


Immagine

La prima volta del Messico nel calendario del mondiale cross fa rima con Tony Cairoli. Il campione della KTM ha vinto il Gran Premio, il secondo della stagione e 45° della carriera, al termine di due manche spettacolari. Dopo il netto successo nella prima gara, Tony, nella seconda, ha dato spettacolo con una furiosa rimonta che gli ha permesso di conquistare il Gran Premio corso a pochi chilometri da Guadalajara su di un tracciato difficile e insidioso dal fondo medio morbido.
Prima manche impeccabile per Tony. Scattato terzo è andato in crescendo con il passare dei giri. Prima ha passato Pourcel, poi a sette minuti dalla conclusione ha rotto gli indugi ed è passato al comando con un bel sorpasso su Desalle. Una volta davanti a tutti, Tony, ha preso il largo arrivando solitario sotto la bandiera a scacchi.
Anche nella seconda manche Tony è partito cauto: ha fatto sfogare gli avversari per poi rimontare fino al terzo posto e mettersi nella scia di Desalle. Una volta dietro al belga è scivolato perdendo posizioni e secondi preziosi. Il cinque volte campione del mondo non si è però perduto d'animo. Ripartito in quinta posizione, ha passato Boog e si è inserito nel quartetto di testa. Il finale da cardiopalma tra Philippaerts, Desalle, Pourcel e Cairoli, si è risolto con un gran finale di Tony che è riuscito nell'intento di chiudere terzo e vincere così il Gran Premio. Grande soddisfazione nel Team Yamaha Monster Energy per il ritorno alla vittoria di David Philippaerts. Il GP dell'italiano è iniziato in salita con una caduta in gara 1 che lo ha costretto ad un rapido passaggio ai box e a chiudere solo decimo. In gara 2 però Philippaerts si è scatenato con una rimonta dal sesto al primo posto che lo ha portato alla vittoria di manche al terzo posto di giornata. Ottima prova anche per Ken De Dycker, al quale il podio è sfuggito davvero per un soffio: il belga ha infatti conquistato gli stessi punti di Philippaerts e solo la discriminante del miglior risultato di Gara 2 ha impedito a Keeno di salire sul podio.

Tony Cairoli:"Una bella soddisfazione vincere il Gran Premio del Messico. Sono felice di quest'affermazione e ora guardo fiducioso al Brasile settimana prossima. Sono state due manche tirate. Nella prima, dopo essere passato al comando ho badato a non fare errori e mantenere un buon vantaggio su Desalle. Nella gara di chiusura non sono partito benissimo, ho recuperato poi ho fatto un errore e sono scivolato. Ho cercato di tenere la ruota di Philippaerts che spingeva tanto e sono ritornato sul gruppo. Poi ho commesso un errore e ho perduto un po' di tempo. Nel finale ero un po' stanco e mi sono accontentato della terza piazza che mi ha permesso di vincere il Gran Premio."
Nella MX2 due podi fotocopia con Jeffrey Herlings che in entrambe le manche ha preceduro Tommy Searle e il compagno di squadra Jeremy van Horebeek. Decimo posto assoluto per Alessandro Lupino con l'Husqvarna.

MX1 Race 1 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 40:53.481; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:07.664; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:30.519; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:43.925; 5. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:48.259; 6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:53.089; 7. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +1:07.005; 8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:14.736; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), +1:19.620; 10. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +1:34.840;

MX1 Race 2 top ten: 1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 40:15.650; ; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:01.323; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:05.451; 4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:11.445; 5. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:14.190; 6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:16.658; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:17.784; 8. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:18.654; 9. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +0:29.974; 10. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:45.232;

MX1 Overall top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 45 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 44 p.; 3. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 36 p.; 4. Ken de Dycker (BEL, KTM), 36 p.; 5. Tanel Leok (EST, Suzuki), 30 p.; 6. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 27 p.; 7. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 27 p.; 8. Jonathan Barragan (ESP, Honda), 26 p.; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), 25 p.; 10. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 23 p.;

MX1 Championship top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 178 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 149 p.; 3. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 134 p.; 4. Ken de Dycker (BEL, KTM), 131 p.; 5. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 129 p.; 6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 105 p.; 7. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 103 p.; 8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 99 p.; 9. Tanel Leok (EST, Suzuki), 92 p.; 10. Rui Goncalves (POR, Honda), 79 p.;


MX2 Race 1 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 40:55.196; ; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:05.894; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:09.001; 4. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:47.159; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:47.666; 6. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:48.714; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:00.731; 8. Max Anstie (GBR, Honda), +1:19.093; 9. Jose Butron (ESP, KTM), +1:24.396; 10. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:27.746;

MX2 Race 2 top ten: . Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:06.278; ; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:24.774; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:27.163; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:36.183; 5. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:51.182; 6. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:05.255; 7. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +1:13.023; 8. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:17.628; 9. Max Anstie (GBR, Honda), +1:25.586; 10. Harri Kullas (FIN, Suzuki), +1:30.408;

MX2 Overall top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 44 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 40 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 33 p.; 5. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 30 p.; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 29 p.; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), 26 p.; 8. Max Anstie (GBR, Honda), 25 p.; 9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 20 p.; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 20 p.;

MX2 Championship top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 194 points; 2. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 154 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 153 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 118 p.; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), 107 p.; 6. Max Anstie (GBR, Honda), 105 p.; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), 95 p.; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 91 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 80 p.; 10. Harri Kullas (FIN, Suzuki), 76 p.;

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 18:12

Problemi tecnici per Paulin Gautier

Paulin non è partito in Gara 2


Chi ha seguito il GP del Messico si sarà accorto dell´assenza di Paulin Gautier al via di gara 2 del GP del Messico, che non ha portato fortuna al pilota Kawasaki: dopo essersi piazzato al quarto posto in gara 1, durante il giro di preallineamento della seconda manche è stato appiedato dalla sua Kawasaki che ha accusato problemi tecnici.
Ecco spiegata l’assenza al cancello di partenza del forte pilota francese.
“Avevo trovato il giusto feeling con il tracciato: lo start in gara 1 non è stato molto buono ma ho recuperato ed ho conquistato un importante quarto posto che mi ha soddisfatto anche perché nella seconda manche avrei potuto fare meglio. Purtroppo è successo qualcosa nel giro di preallineamento e non ho potuto prendere in via. E’ frustrante ma nel nostro sport può capitare e questo ci da le motivazioni per concentrarci ancora di più per il prossimo GP in Brasile.” le parole del francese.
Paulin dopo il GP di Fermo occupava la seconda posizione alle spalle di Cairoli, ora è terzo, sorpassato da Clement Desalle.

Immagine

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 18:15

La bandiera dell´Italia sventola per Tony e DP19

A podio i nostri due alfieri


L’Italia del Motocross si consola ancora una volta con i “vecchi” Tony Cairoli e David Philippaerts, entrambi a podio in MX1, entrambi vincitori di una manche. Tony in gara 1 prima si è portato al comando di prepotenza poi ha saggiamente amministrato, in gara 2, dopo aver cercato la vittoria ed essere scivolato sull´insidioso terreno messicano, ha controllato la terza posizione che gli ha permesso di vincere il GP ed allungare in classifica, complici anche gli errori e la sfortuna che ha colpito gli avversari. Gara tutta all’attacco invece per David Philippaerts, caduto malamente in gara 1 insieme ad altri piloti: dopo essere transitato per la pit lane a sistemare qualcosa, David ha tenuto un ritmo di gara al pari dei primissimi ed ha recuperato l’enorme svantaggio terminando decimo. In gara 2 invece ha corso una manche all’attacco ed ha sempre spinto, tanto che nel finale, complice un calo di Pourcel ha agguantato prima il francese e poi Desalle per strappargli il comando ed andare a vincere.

Tony Cairoli: “Una bella soddisfazione vincere il Gran Premio del Messico. Sono felice di quest’affermazione e ora guardo fiducioso al Brasile settimana prossima. Sono state due manche tirate. Nella prima, dopo essere passato al comando ho badato a non fare errori e mantenere un buon vantaggio su Desalle. Nella gara di chiusura non sono partito benissimo, ho recuperato poi ho fatto un errore e sono scivolato. Ho cercato di tenere la ruota di Philippaerts che spingeva tanto e sono ritornato sul gruppo. Poi ho commesso un errore e ho perduto un po’ di tempo. Nel finale ero un po’ stanco e mi sono accontentato della terza piazza che mi ha permesso di vincere il Gran Premio”.

David Philippaerts: "Sono così felice per la vittoria in gara 2, sono tornato! E’ molto importante per me perché era tanto che non vincevo. Molte volte è difficile convivere con cadute e risultati non buoni quando sai che puoi fare molto meglio. Sono stato ancora sfortunato per essere stato coinvolto nella caduta di gara 1, Simpson mi è venuto addosso e siamo caduti insieme. Sono dovuto rientrare in pit lane, sono ripartito ultimissimo ed ho recuperato fino al decimo posto. Nella seconda ho spinto per tutta la durata della manche ed il risultato ottentuto mi ha portato a salire sul podio".

Tony allunga in classifica, ora al secondo posto sale Desalle con 29 punti di distacco dalla tabella oro di Cairoli, Philippaerts passa dal nono al sesto posto con 105 punti.

Immagine

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 20:18

Motocross. Cairoli e Herlings vincono il GP del Messico
Cairoli e Philippaerts si aggiudicano una manche MX1 a testa finendo rispettivamente 1° e 3°; seconda doppietta consecutiva per Herlings nella MX2


Immagine

Dopo le polemiche del sabato il Gran Premio del Messico si è disputato regolarmente grazie all'abbondante annaffiatura della pista che ha scongiurato la presenza di polvere mettendo ed ha calmato gli animi. E parlando di sport la pista di Guadalajara che ha avuto l'onere e l'onore di ospitare la prima prova iridata disputata in territorio messicano ha portato alla ribalta i colori italiani visto che le due manche MX1 sono state vinte dai Antonio Cairoli e David Philippaerts.

If fantino della KTM ha proseguito nel suo consistente debutto stagionale raggiungendo la sua seconda vittoria stagionale dopo quella del GP di Valkenswaard. Questa volta Tonino non è riuscito a fare il risultato pieno, ma dal Messico è andato ugualmente via sfregandosi le mani visto che la vittoria della prima manche, ottenuta dopo un lungo e calcolato testa a testa con il solito Clement Desalle, ed il terzo posto riportato in quella successiva, dove una caduta gli ha negato la possibilità di agganciare i piloti di testa, gli hanno permesso di consolidare il suo ruolo di leader del campionato.

Per quanto sia stato per lui un risultato importante, non è stato esaltante quanto il terzo posto di David Philippaerts che era da circa un anno a digiuno da podio. L'ufficiale Yamaha in tutti i GP corsi in precedenza non era mai riuscito a fare bene due manche di seguito, ed anche questa volta è andato vicino a fare un risultato a metà. Nelle prime battute della prima manche è infatti caduto dopo un contatto con l'inglese Simpson, ed ha ripreso attardato in ultima posizione da dove è rimontato sino al decimo posto. In quella successiva invece non ce n'è stata per nessuno: non è partito benissimo, attorno alla decima posizione, ed ha rimontato a spron battuto facendosi baffo di tutti i suoi avversari scavalcando prima Cairoli, poi De Dycker, Pourcel, e a cinque giri dalla fine anche Clement Desalle terminato ancora una volta secondo assoluto.

La somma dei due piazzamenti ha fatto chiudere all'italiano il GP in terza posizione, che gli ha dato quell'iniezione di fiducia che cercava e di cui aveva bisogno. Uscito di scena Steven Frossard già nella prima manche per aver battuto il ginocchio infortunato, anche agli altri francesi Gautier Paulin e Christophe Pourcel non è andata tanto bene. Il primo nella manche d'apertura è stato autore di una consistente rimonta dalle retrovie dove si è trovato dopo essere stato ostacolato da alcuni avversari terminata in quarta, ma nel giro di ricognizione della prova seguente il motore della sua Kawasaki lo ha appiedato impedendogli di prendere il via. Pourcel è andato fortissimo fino a quando la rete di separazione della pista gli si è attorcigliata alla ruota posteriore fino a fermarlo a pochi giri dalla fine mentre si trovava saldamente in terza posizione; in Gara 2 ha chiuso quarto dopo essere stato in testa per oltre metà gara. Applausi anche a de Dycker, che ha portato la sua KTM in quarta posizione.

MX2
La MX2 è stata una passeggiata di Jeffrey Herlings, che per la terza volta quest'anno ha monopolizzato il gradino più alto del podio visto che ha vinto entrambe le manche, tutte e due le volte davanti a Tommy Searle tanto veloce e scatenato quanto fallibile. Grazie alla terza posizione Jeremy Van Horebeek per un solo punto ha mantenuto il posto d'onore in campionato staccato di ben 40 ponti dal compagno di squadra olandese. Due undicesimi posti sono il bottino di Alex Lupino, mentre il protagonista di Fermo Michael Lieb è caduto infortunandosi alla mano destra.


Classifica del Gp del Messico
MX1 - GP Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 45 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 44 p.; 3. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 36 p.; 4. Ken de Dycker (BEL, KTM), 36 p.; 5. Tanel Leok (EST, Suzuki), 30 p.; 6. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 27 p.; 7. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 27 p.; 8. Jonathan Barragan (ESP, Honda), 26 p.; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), 25 p.; 10. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 23 p.; 11. Dean Ferris (AUS, Kawasaki), 18 p.; 12. Matiss Karro (LAT, KTM), 18 p.; 13. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 18 p.; 14. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), 15 p.; 15. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), 13 p.; 16. Davide Guarneri (ITA, KTM), 10 p.; 17. Rodolfo Fernandez (USA, Yamaha), 7 p.; 18. Raynear Mejia (DOM, Kawasaki), 6 p.; 19. Martin Garcia (MEX, KTM), 6 p.; 20. Samir Rodriguez (MEX, Yamaha), 4 p.; 21. Mario Farfan (MEX, Honda), 3 p.; 22. Donovan Garcia (MEX, Honda), 2 p.; 23. Giuzepe Vazquez (MEX, Yamaha), 2 p.; 24. Jose Luis Guzman (MEX, Kawasaki), 1 p.; 25. Diego Mendoza (MEX, Honda), 0 p.; 26. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 0 p.; 27. Jesus Rosales (MEX, Yamaha), 0 p.; 28. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), 0 p.;

MX2 - GP Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 44 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 40 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 33 p.; 5. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 30 p.; 6. Jordi Tixier (FRA, KTM), 29 p.; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), 26 p.; 8. Max Anstie (GBR, Honda), 25 p.; 9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 20 p.; 10. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 20 p.; 11. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 18 p.; 12. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), 17 p.; 13. Petar Petrov (BUL, Suzuki), 14 p.; 14. Valentin Guillod (SUI, KTM), 14 p.; 15. Jose Butron (ESP, KTM), 12 p.; 16. Harri Kullas (FIN, Suzuki), 11 p.; 17. Jetro Salazar (PER, KTM), 10 p.; 18. Luis Ruelas (MEX, Kawasaki), 8 p.; 19. Julien Lieber (BEL, KTM), 8 p.; 20. Alvaro Aguilar (MEX, KTM), 6 p.; 21. Javier Mejia (MEX, Yamaha), 3 p.; 22. Erick Nungaray (MEX, Suzuki), 3 p.; 23. Pablo Sanchez (MEX, Yamaha), 1 p.; 24. Brandon Vieyra (MEX, Suzuki), 0 p.; 25. Ruben Alanis (MEX, KTM), 0 p.; 26. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), 0 p.; 27. Michael Leib (USA, Yamaha), 0 p.; 28. Carlos Oros (MEX, Kawasaki), 0 p.;

Seconda manche
MX1 - Grand Prix Race 2 - Classification
1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 40:15.650; ; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:01.323; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:05.451; 4. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:11.445; 5. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:14.190; 6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:16.658; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:17.784; 8. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:18.654; 9. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +0:29.974; 10. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:45.232; 11. Davide Guarneri (ITA, KTM), +1:01.852; 12. Dean Ferris (AUS, Kawasaki), +1:05.116; 13. Matiss Karro (LAT, KTM), +1:40.218; 14. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), -1 lap(s); 15. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 16. Raynear Mejia (DOM, Kawasaki), -2 lap(s); 17. Samir Rodriguez (MEX, Yamaha), -2 lap(s); 18. Rodolfo Fernandez (USA, Yamaha), -3 lap(s); 19. Donovan Garcia (MEX, Honda), -3 lap(s); 20. Jose Luis Guzman (MEX, Kawasaki), -5 lap(s); 21. Mario Farfan (MEX, Honda), -8 lap(s); 22. Giuzepe Vazquez (MEX, Yamaha), -11 lap(s); 23. Martin Garcia (MEX, KTM), -19 lap(s);

MX2 - Grand Prix Race 2 - Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:06.278; ; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:24.774; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:27.163; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:36.183; 5. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:51.182; 6. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:05.255; 7. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +1:13.023; 8. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:17.628; 9. Max Anstie (GBR, Honda), +1:25.586; 10. Harri Kullas (FIN, Suzuki), +1:30.408; 11. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +2:03.155; 12. Petar Petrov (BUL, Suzuki), -1 lap(s); 13. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), -1 lap(s); 14. Valentin Guillod (SUI, KTM), -1 lap(s); 15. Jetro Salazar (PER, KTM), -1 lap(s); 16. Luis Ruelas (MEX, Kawasaki), -3 lap(s); 17. Alvaro Aguilar (MEX, KTM), -4 lap(s); 18. Javier Mejia (MEX, Yamaha), -5 lap(s); 19. Erick Nungaray (MEX, Suzuki), -5 lap(s); 20. Pablo Sanchez (MEX, Yamaha), -7 lap(s); 21. Brandon Vieyra (MEX, Suzuki), -8 lap(s); 22. Jose Butron (ESP, KTM), -11 lap(s); 23. Julien Lieber (BEL, KTM), -14 lap(s); 24. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), -18 lap(s); 25. Ruben Alanis (MEX, KTM), -19 lap(s);

Prima manche
MX1 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 40:53.481; ; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:07.664; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:30.519; 4. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:43.925; 5. Kevin Strijbos (BEL, KTM), +0:48.259; 6. Tanel Leok (EST, Suzuki), +0:53.089; 7. Jonathan Barragan (ESP, Honda), +1:07.005; 8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:14.736; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), +1:19.620; 10. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +1:34.840; 11. Matiss Karro (LAT, KTM), +1:36.467; 12. Dean Ferris (AUS, Kawasaki), +1:46.947; 13. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +2:05.926; 14. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 15. Martin Garcia (MEX, KTM), -2 lap(s); 16. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), -2 lap(s); 17. Rodolfo Fernandez (USA, Yamaha), -2 lap(s); 18. Mario Farfan (MEX, Honda), -4 lap(s); 19. Giuzepe Vazquez (MEX, Yamaha), -4 lap(s); 20. Raynear Mejia (DOM, Kawasaki), -4 lap(s); 21. Donovan Garcia (MEX, Honda), -5 lap(s); 22. Diego Mendoza (MEX, Honda), -5 lap(s); 23. Jose Luis Guzman (MEX, Kawasaki), -6 lap(s); 24. Davide Guarneri (ITA, KTM), -7 lap(s); 25. Samir Rodriguez (MEX, Yamaha), -12 lap(s); 26. Steven Frossard (FRA, Yamaha), -13 lap(s); 27. Jesus Rosales (MEX, Yamaha), -18 lap(s); 28. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), -20 lap(s);

MX2 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 40:55.196; ; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:05.894; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:09.001; 4. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:47.159; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:47.666; 6. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:48.714; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:00.731; 8. Max Anstie (GBR, Honda), +1:19.093; 9. Jose Butron (ESP, KTM), +1:24.396; 10. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:27.746; 11. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), -1 lap(s); 12. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), -1 lap(s); 13. Julien Lieber (BEL, KTM), -1 lap(s); 14. Valentin Guillod (SUI, KTM), -1 lap(s); 15. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), -1 lap(s); 16. Petar Petrov (BUL, Suzuki), -1 lap(s); 17. Jetro Salazar (PER, KTM), -2 lap(s); 18. Luis Ruelas (MEX, Kawasaki), -5 lap(s); 19. Alvaro Aguilar (MEX, KTM), -6 lap(s); 20. Erick Nungaray (MEX, Suzuki), -6 lap(s); 21. Harri Kullas (FIN, Suzuki), -7 lap(s); 22. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), -7 lap(s); 23. Pablo Sanchez (MEX, Yamaha), -7 lap(s); 24. Javier Mejia (MEX, Yamaha), -7 lap(s); 25. Brandon Vieyra (MEX, Suzuki), -13 lap(s); 26. Michael Leib (USA, Yamaha), -15 lap(s); 27. Carlos Oros (MEX, Kawasaki), -16 lap(s); 28. Ruben Alanis (MEX, KTM), -20 lap(s);

Classifica generale
MX1 - World Championship Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 178 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 149 p.; 3. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 134 p.; 4. Ken de Dycker (BEL, KTM), 131 p.; 5. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 129 p.; 6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 105 p.; 7. Kevin Strijbos (BEL, KTM), 103 p.; 8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 99 p.; 9. Tanel Leok (EST, Suzuki), 92 p.; 10. Rui Goncalves (POR, Honda), 79 p.; 11. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 69 p.; 12. Jonathan Barragan (ESP, Honda), 59 p.; 13. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), 58 p.; 14. Matiss Karro (LAT, KTM), 53 p.; 15. Davide Guarneri (ITA, KTM), 46 p.; 16. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 40 p.; 17. Dean Ferris (AUS, Kawasaki), 40 p.; 18. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), 39 p.; 19. Cedric Soubeyras (FRA, Honda), 27 p.; 20. Matteo Bonini (ITA, KTM), 21 p.; 21. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), 15 p.; 22. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), 14 p.; 23. Anthony Boissiere (FRA, TM), 12 p.; 24. Milko Potisek (FRA, Honda), 12 p.; 25. Gregory Aranda (FRA, Yamaha), 11 p.; 26. Herjan Brakke (NED, Yamaha), 10 p.; 27. Rodolfo Fernandez (USA, Yamaha), 7 p.; 28. Martin Garcia (MEX, KTM), 6 p.; 29. Raynear Mejia (DOM, Kawasaki), 6 p.; 30. Gert Krestinov (EST, Honda), 5 p.; 31. Samir Rodriguez (MEX, Yamaha), 4 p.; 32. Alfie Smith (GBR, Yamaha), 3 p.; 33. Mario Farfan (MEX, Honda), 3 p.; 34. Nathan Parker (GBR, KTM), 2 p.; 35. Donovan Garcia (MEX, Honda), 2 p.; 36. Giuzepe Vazquez (MEX, Yamaha), 2 p.; 37. Augusts Justs (LAT, Honda), 1 p.; 38. Martin Barr (IRL, Kawasaki), 1 p.; 39. Jose Luis Guzman (MEX, Kawasaki), 1 p.;

MX2 - World Championship Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 194 points; 2. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 154 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 153 p.; 4. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), 118 p.; 5. Jordi Tixier (FRA, KTM), 107 p.; 6. Max Anstie (GBR, Honda), 105 p.; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), 95 p.; 8. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 91 p.; 9. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 80 p.; 10. Harri Kullas (FIN, Suzuki), 76 p.; 11. Michael Leib (USA, Yamaha), 61 p.; 12. Jose Butron (ESP, KTM), 60 p.; 13. Petar Petrov (BUL, Suzuki), 57 p.; 14. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 55 p.; 15. Alexander Tonkov (RUS, Honda), 55 p.; 16. Nikolaj Larsen (DEN, Suzuki), 49 p.; 17. Mel Pocock (GBR, Yamaha), 42 p.; 18. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 41 p.; 19. Valentin Guillod (SUI, KTM), 31 p.; 20. Valentin Teillet (FRA, Kawasaki), 23 p.; 21. Julien Lieber (BEL, KTM), 13 p.; 22. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 12 p.; 23. Romain Febvre (FRA, KTM), 11 p.; 24. Jetro Salazar (PER, KTM), 10 p.; 25. Kevin Fors (BEL, Yamaha), 10 p.; 26. Roberts Justs (LAT, Honda), 9 p.; 27. Luis Ruelas (MEX, Kawasaki), 8 p.; 28. Ivo Monticelli (ITA, Suzuki), 7 p.; 29. Alvaro Aguilar (MEX, KTM), 6 p.; 30. Andrea Cervellin (ITA, TM), 5 p.; 31. Loic Larrieu (FRA, Husqvarna), 5 p.; 32. Samuele Bernardini (ITA, KTM), 4 p.; 33. Priit Rätsep (EST, KTM), 4 p.; 34. Javier Mejia (MEX, Yamaha), 3 p.; 35. Alessandro Battig (ITA, Yamaha), 3 p.; 36. Erick Nungaray (MEX, Suzuki), 3 p.; 37. Jens Getteman (BEL, Suzuki), 2 p.; 38. Micha - Boy De Waal (NED, Suzuki), 2 p.; 39. Antonio Mancuso (ITA, Honda), 2 p.; 40. Pablo Sanchez (MEX, Yamaha), 1 p.; 41. Davis Ivanovs (LAT, Kawasaki), 1 p.;

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 20:23

Motocross. Cairoli: "Un GP piuttosto movimentato"
Il campione della KTM è soddisfatto delle sue gare in Messico e sembra davvero essersi divertito parecchio. Il suo distacco in classifica aumenta, il campionato è iniziato nel modo giusto


Immagine

Un Gran Premio piuttosto movimentato...
«Sì, ma sono contento di com’è andato il fine settimana. Portare a casa la vittoria del Gp è l’obbiettivo che mi pongo ogni domenica. La prima manche sono stato veramente soddisfatto di come ho corso. Ho girato più veloce di due secondi dal terzo. Desalle era l’unico che si avvicinava. Nella seconda manche ho fatto una partenza così-così, terzo, e poi un piccolo errore che mi è costato la potenziale vittoria di manche. Per il prossimo Gran Premio guardiamo avanti e cerchiamo un altro risultato positivo».

Sei anche caduto. Com’è successo?
«Ho perso un po’ di confidenza, ero troppo poco concentrato ho perso il davanti su una curva difficile in contropendenza».

Hai aspettato, prima di superare Desalle nella prima manche.
«Sì, bisogna aspettare il momento giusto con lui, se no devi fare una gara tipo autoscontro. Nella seconda manche mi sono goduto un bello spettacolo tra lui e Philippaerts, si sono dati delle belle “zaccagnate” come si direbbe a Roma. Alla fine ho provato a superare Desalle ma era difficile entrare e allora ho preferito arrivare terzo e portare a casa il GP».

Nella prima come hai fatto a trovare la chiave per superarlo?
«Piano, piano. Ho fatto il mio ritmo e ho sfruttato il momento giusto per superarlo».

Cairoli (AUDIO): "Sono contento di com’è andato il fine settimana"

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 14/05/2012, 20:30

Motocross. Philippaerts: "Un podio che serviva a tutto il team"
Più che soddisfatto, pare essere sollevato di essersi preso una pausa dalla sfortuna che sembra accompagnarlo. Il pilota italiano è pronto a ripetersi in Brasile


Immagine

Dopo tanto tempo eccoci ancora sul podio.
«Sono contento, ho avuto una brutta giornata nella prima manche però il tempo e la velocità c’erano. La seconda manche sono partito carico, non pensavo di finire così, ma dopo 20 minuti avevo ancora forza. Ho fatto le mie traiettorie e ho vinto».

Cosa è successo nella prima manche?
«La prima manche ero terzo e nelle wave mi sono un po’ piantato. Mi son scontrato con Simpson. Ero ultimo poi ho recuperato e l’ultimo giro ho superato tre piloti».

Il ritmo c’è bisogna solo fare due manche buone.
«Dobbiamo avere più Fortuna. Tutto il team sta passando un periodo brutto, con tanti infortuni e cadute. Questa vittoria di manche e il podio hanno risollevato un po’ il morale a tutti».

Il Brasile ti piace, hai sempre ottenuto buoni risultati.
«Sì perché ci sono persone calde, come in Italia, noi piloti italiani siamo trattati come dei re e ci danno una bella carica».

Philippaerts (AUDIO): "Sono partito carico, ma non pensavo di finire così"

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 16/05/2012, 20:14

GP Messico 2012 - Up & Down

La rubrica di Enzo Tempestini

Guadalajara
Messico e …polvere. La rubrica di Enzo Tempestini.


Youth Stream, F.I.M., Espana-Tortelli (gli organizzatori del GP)
Di chi è stata la colpa del “fattaccio” non si sa. Fatto sta che il motocross moderno ha subìto una caduta d’immagine… inimmaginabile, tornando indietro di un ventennio in poche ore. La presa di posizione dei piloti (e relativi management) è stato un segnale forte e chiaro in un momento dove, anche lo scontento per certe trasferte (super costose per tutti) è palese. Non sta a noi scoprire il “colpevole” ma sta a chi spetta, accertare le responsabilità e prendere provvedimenti per far si che quanto accaduto in Messico, non si ripeta nella maniera più assoluta. Molti sono saliti sul podio a premiare i piloti ma un personaggio è venuto a mancare per il premio finale: Valerio Staffelli.
Attapirati.

Piloti locali (tutti i sudamericani & C.)
Riempire il cancello di partenza con gente che becca mezzo minuto al giro è una cosa che a volte sfiora il ridicolo. Doppiaggi iniziati dopo il terzo passaggio e gente che in pista andava a “zig zag” pericolosamente per loro e soprattutto per gli altri che a volte (vedi Guarneri) se li sono ritrovati sotto le ruote. Uno “spettacolo” deleterio per il motocross.
Indegni

MX1
Antonio Cairoli

Lo pressano, lo braccano, lo spingono ma lui continua a guadagnare punti e collezionare vittorie con la sua guida leggiadra. La sua quarantacinquesima volta sul gradino più alto del podio gli regala un altro piccolo punticino guadagnato su Desalle ma ben dodici sul più immediato inseguitore. Ora sono ventinove le lunghezze che separano Cairoli dal “secondo”. I “secondi” si alternano, lui è sempre li, in vetta.
Il grillo, vincente!

Clement Desalle
Prova e riprova a recuperare su Cairoli ma non riesce a battere il campione siciliano. La sua faccia “lunga” sul podio messicano ha chiaramente dimostrato il suo disappunto per la sconfitta. Perde solo un punto da Cairoli ma con il passare del tempo forse acquisisce convinzione sull’imbattibilità del campione in carica.
Demoralizzato

David Philippaerts
Il guerriero è tornato. Dopo nove mesi dal bruttissimo infortunio agli avambracci, il campione del mondo 2008 è tornato alla vittoria di manche e sul podio. L’inizio di campionato è stato avaro di soddisfazioni per lui e di certo molto ricco di pensieri. Questa vittoria arriva nel momento giusto per il veloce DP19 che riprende confidenza con certe velocità, certi duelli e certe soddisfazioni.
Felice

Ken de Dycker
Continua a sorprendere il gigante belga che anche in Messico ha messo in mostra una guida tutt’altro che propria. Salito sulla KTM Factory “Keeno” ha subito un processo di trasformazione che lo ha portato costantemente a ridosso dei primi. Da buon “secondo” non ostacola il suo capo squadra (Cairoli) ma ha volte è sembrato dover “frustrare” la sua grinta. Manca il podio per la discriminante della seconda manche, è quarto in campionato, ma sembra pronto per mordere forte.
Un doberman

Christophe Pourcel
Genio e sregolatezza: detto, ridetto e confermato. In Messico è veloce, parte forte e combatte fino a che: in gara 1 esce di pista e rimane impigliato come un tonno nella rete verde, in gara 2 finisce la “birra” e perde terreno. Non è così che può sperare di strappare la tabella oro a Tony Cairoli.
Imprevedibile

Davide Guarneri
Il “Pota” soffre oltremodo l’afa messicana e nel totale del GP rimedia una caduta per colpa di uno dei doppiati che gli taglia la strada sotto un salto, una decina di punti e poco altro. Sembra non entrare mai in “partita” fin dalle prove, e non raccoglie quanto di suo dovere.
Non pervenuto.

MX2
Jeffrey Herlings

Ancora un doppio successo per l’olandese volante. Dimostra quello che tutti sanno: è il più forte della MX2 e solo lui può complicarsi la vita durante la “camminata” verso il titolo iridato.
Maestoso

Tommy Searle
Non riesce ancora ad avere il “corpo a corpo” con Herlings. Il problema non è la sua velocità che a volte sembra uguale se non superiore a quella del rivale, ma sbaglia troppo e soprattutto nelle prima battute di gara. Le sue rimonte iniziano a essere proverbiali ma ai titoli si arriva con le vittorie e non con i recuperi.
Ingenuo

Jeremy Van Horebeek
Continua nel suo ruolo di “secondo” e lo fa nel migliore dei modi. Prova anche a “scappare” con due hole shot da paura ma il duo Herlings-Searle ha una mezza marcia in più e lo costringono al terzo posto.
Regolare

Alessandro Lupino
Unico pilota presente in Messico della pattuglia battente bandiera “tricolore MX2”, non raccoglie grandi risultati ma non delude nemmeno su un tracciato che non è sembrato piacergli al massimo. Una gara senza infamia e senza lode quella del “Lupo” che però deve dare di più. Entra nella top ten di campionato e quelli conquistati in Messico sembrano punti pesanti per l’economia del campionato.
Attendista

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Guadalajara

Messaggio » 19/05/2012, 13:28

GP MESSICO. LA VERSIONE DI TORTELLI

Immagine

E’ la lettera che l’ex Campione del Mondo 250 (image Gutierrez/Queralt), impegnato nella tracciatura della pista del GP del Messico, ha rilasciato in queste ore per dare la sua versione dei fatti successi a Guadalajara lo scorso weekend.
“Eccomi qui, tornato dal Messico, dopo un difficile e controverso GP. Dopo tutto quello che è stato detto e fatto, è importante per me darvi il mio punto di vista e chiarire alcuni aspetti. Come sapete, ci sono sempre due versioni di una storia, questa è la mia.
Torniamo indietro. Circa 3 anni fa ho incontrato Nico Espana, promotore di eventi SX, MX e freestyle in Messico. Da lì è nata l'idea di organizzare il "World MX Celebrity Race", un evento di motocross fra amici che avrebbe riunito i migliori piloti al mondo ritirati o ancora in attività.
Nell’ottobre 2010, quando è nata, a questa gara c’erano nomi come Stefan Everts, David Vuillemin, Damon Huffman, Doug Dubach, Jason Thomas, Sean Hamblin, Pedro Gonzales, Antonio Balbi... e il sottoscritto. La gara è stata un successo e tutti i piloti sono tornati a casa dopo il weekend messicano felici.
Da quel giorno è nata l'idea di un GP. Il Messico è una terra ancora “incontaminata” nel settore motocross e rappresenta quindi un mercato potenzialmente redditizio per lo sviluppo e la crescita di questo sport. Ovviamente la sfida era grande, data la situazione economica, sociale, culturale e geografica.
L'organizzazione del GP ha comportato un anno di lavoro, preparazione, pianificazione, budget... quindi ho fatto molti viaggi a Guadalajara. Per l’ultimazione dei lavori sono arrivato sul posto 10 giorni prima dell'evento. Lì ho scoperto una pista piuttosto buona, pur riconoscendo che sarebbe stata difficile, tecnica e fisica (5.500 metri di altezza e oltre 30 gardi di caldo). La data del GP non era ideale, ma per motivi logistici legati al GP del Brasile era la più adatta per i piloti e team. Vi ricordo che si tratta di un Campionato del Mondo e al fine di mantenere la sua autenticità, deve contemplare Gran Premi al di fuori dell’Europa!
Il problema più grande e più evidente che abbiamo incontrato è stata la gestione delle risorse di acqua in pista. Quando assumi gente locale per annaffiare la pista per una settimana, questi si fanno vedere i primi quattro giorni, il quinto se ne stanno a casa! E non è facile...
Ora parliamo dei fatti.

La pista
Sì, le condizioni non erano perfette e abbiamo avuto due tratti in curva molto polverosi (in pista girava un solo camion di acqua perché l’altro si era rotto!). La FIM, quindi, ci ha concesso mezz’ora extra per sistemare l'area in questione. Tutto lo staff ha lavorato sodo e abbiamo risolto il problema nel tempo consentito. Nel frattempo i piloti avevano già fatto le loro considerazioni, incrociando le braccia senza nemmeno prendersi la briga di fare un giro di ricognizione per verificare lo stato della pista, che era a quel punto idonea e sicura (personalmente nella mia carriera ho corso in condizioni peggiori). Se i piloti non vogliono polvere, fango o solchi dovrebbero considerare la MotoGP!
Sì, la pista era difficile (per i motivi già citati), ma è un Campionato del Mondo! Non tutte le piste possono essere di totale gradimento, ma il compito di un pilota del Mondiale è quello di correre su qualsiasi tipo di pista e condizione fino a quando la sicurezza non dovesse venir meno (che a mio parere non era questo il caso).
La sicurezza
Sì, c'erano 15 medici e sei ambulanze per tutto il fine settimana, la FIM non avrebbe mai convalidato un GP senza una struttura medica sul posto! Sarebbe un problema di responsabilità per YouthStream, FIM e l'organizzazione se non fosse così. La FIM non permette ad un pilota di entrare in pista fino a quando tutto il personale medico non è stato predisposto. Così, chi ha creduto a certe voci è ovviamente molto ingenuo...
Sì, il Messico non è il posto più sicuro sulla terra, quindi abbiamo reclutato 60 guardie di sicurezza armate e forze di polizia che hanno pattugliato la zona per tutto il weekend. Ma ancora una volta, quando sei in quei luoghi, non si fanno cose stupide come qualcuno ha fatto! Alcuni si sono lamentati perché sono stati derubati, per scoprire poi che avevano lasciato i loro zaini esposti con i loro passaporti sul retro della loro auto a noleggio!
Beh, cosa volete che dica: "siete stupidi!".

La copertura TV
Sì, era brutta e mal girata. Sono d'accordo sul fatto che è davvero un male perdere la partenza di qualsiasi gara, ma non era responsabilità dell'organizzazione, piuttosto della TV locale.
Ora i piloti
La deludente scoperta di un atteggiamento irresponsabile e non professionale della maggioranza dei piloti ha peggiorato la situazione. Nessun pilota è venuto da me per discutere personalmente la situazione o tentare di trovare una soluzione. La maggior parte di loro mi conosce, non ho mai avuto la fama di essere irrazionale o irresponsabile, così mi ha fatto molto male che nessuno sia venuto a parlarmi.
I tempi sul giro nelle sessioni MX2 erano soddisfacenti e il problema della polvere si è verificato solo per la MX1. La mezz'ora in più che la FIM ci ha concesso l’abbiamo sfruttata tutta per annaffiare le due curve incriminate e per essere pronti in tempo. E invece di correre, tutti sono scesi in sciopero...

In conclusione
Il GP più controverso dall'inizio di questo campionato, i titoli sui giornali nazionali e la TV nazionale che annunciava la cancellazione del GP hanno contribuito al poco afflusso di pubblico la domenica.
I piloti hanno dato una cattiva immagine del nostro sport in un Paese che aveva bisogno di aiuto per crescere, proprio come la squadra di calcio francese ha fatto quando è scesa in sciopero durante l'ultima Coppa del Mondo in Sud Africa!
Alla fine della giornata, i migliori piloti ha vinto come al solito, perché per diventare un campione, o per essere un campione, è necessario avere la capacità di superare certi ostacoli. Che ti piaccia o no.
Domenica sera alcuni piloti sono venuti da me dicendomi che, onestamente, la pista era buona - anche se non era la migliore - ma dovevano rimanere uniti!
Il nocciolo della questione è che questo GP è stata la scusa perfetta per fare il punto delle varie problematiche che si stanno vivendo in questo momento economicamente difficile...
Ma lo spettacolo deve andare avanti!".
Grazie
Sebastien Tortelli

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], fedesmr78, Google [Bot], MSNbot Media, Simpis, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

Nessun tag presente nel nostro indice.