KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Red Bull X-Fighters - Glen Helen

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Red Bull X-Fighters - Glen Helen

Messaggio » 11/05/2012, 20:50

Aspettando Glen Helen
Cosa succede quando la motobike si combina ai bikini sulla spiaggia di Venice Beach?


Immagine

Red Bull X-Fighters torna in America a Glen Helen. Ma cosa succede quando la motobike si combina ai bikini sulla spiaggia di Venice Beach?
Succede tutti si fermano da quello che stavano facendoper guardare Dany Torres e alcuni dei migliori piloti freestyle al mondo prendere il volo su Venice Beach per uno speciale dimostrazione Red Bull X-Fighters prima della manifestazione di Sabato a Glen Helen, California. Lo stupore si potrebbe essere sentito su e giù per la spiaggia, dove le moto sono volate fino a 15 metri e hanno attirato una folla spontanea di centinaia di curiosi.
Torres ha ammesso con un sorriso che era divertente vedere così tanti tifosi in bikini a mezzogiorno, su una pista temporanea tra la spiaggia conosciuta per il divertimento e il passeggio come Venice Beach, che è conosciuta anche col nome di " Muscle Beach " e set di molti film. "E 'incredibile", ha detto Torres. "Questa è la prima volta che io abbia mai saltato su una spiaggia come questa. E 'bello vedere così tante persone qui. E' diverso dal solito, soprattutto vedere tutte le ragazze che indossano bikini. E' un bene per gli occhi. Ma non non era una distrazione. Quando si sta salendo la rampa si sta solo pensando al trick. Ma dopo aver fatto il trick e si torna di nuovo al punto di partenza, che è quando si vedono tutte le ragazze in bikini. "
La rampa è stato costruita nei pressi di Ocean Front Walk, una spiaggia sul lato lungomare che dispone di interpreti, indovini, artisti e fornitori.
Ma sono stati tutti messi in ombra il Mercoledì dai temerari sulle loro motociclette. "Mi è piaciuto, era molto divertente", ha detto T'Lane Balue, di 26 anni, barista e aspirante attrice, che indossava solo una bicicletta blu e un sorriso amichevole mentre si guarda l'azione dei campioni. "Non l'ho mai visto di persona prima che così è stato davvero bello vederlo dal vivo. Sarebbe così bello farlo se solo ne avessi il coraggio".

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Red Bull X-Fighters - Glen Helen

Messaggio » 14/05/2012, 18:05

Todd Potter re in casa - VIDEO
L'americano vince la gara di Glen Helen davanti al francese Thomas Pagès


Immagine



Todd Potter ha domato la rampa che ha atterrito metà dei partecipanti, la più grande mai vista in un evento del Red Bull X-Fighters. Sotto il sole della California del Sud, l'americano ha ingaggiato con il francese Tomas Pagès un duello tra impavidi specialisti delle evoluzione aeree e ne è uscito vincitore. Inoltre Wes Agee, che giocava in casa alla sua prima partecipazione, ha avuto il suo momento di gloria su questo tracciato vincendo, oltre al terzo posto, anche il premio Swatch Best Move.
Potter, Pagès e Agee si sono esibiti avanti a 15000 spettatori con i loro flip e back flip mozzafiato su quella rampa che tutti i piloti hanno giudicato la più impressionante di sempre. Molti dei favoriti, incluso il campione uscente, lo spagnolo Dany Torres, e l'attuale leader della classifica, il neozelandese Levi Sherwood, hanno scelto di evitare il salto e perciò sono stati penalizzati nel voto dai giudici di gara, venendo dunque eliminati nei primi round. E sono stati surclassati dagli impavidi piloti che non hanno avuto timore di affrontarla: un salto veramente rischioso, 60 piedi in cima ad un dirupo con la concreta possibilità di cadere anche per un errore di pochi centimetri.
"E' un sogno divenuto realtà" ha dichiarato Potter, che aveva tutti gli spettatori dalla sua parte grazie a tre fantastici round, al suo appariscente stile di guida e al suo carisma. E sfida i rivali ad imparare a saltare su enormi rampe se vogliono vincere su tracciati simili a quello di Glen Helen: "Penso che debbano mettersi in testa di farlo e basta, queste sono le basi. Non puoi solo girare attorno, affrontare un rampa, tornare indietro e cambiare rampa. Questo enorme salto ti riporta nel vero mondo dell'FMX, alle sue radici."
Pagès ha elettrizzato la folla nei quarti di finale e nelle semifinali, ma ha commesso un errore in finale e ha dovuto rinunciare al salto. "Ero stanco e ho sbagliato" ha dichiarato.
Torres è finito ottavo e Sherwood settimo dopo che i due favoriti nel pre-gara sono stati eliminati nei primi round per non aver affrontato la rampa. Potter è il nuovo leader iridato con 135 punti, davanti a Sherwood (120), il vincitore della gara di apertura a Dubai (EAU). Il cileno Javier Villegas, con una spalla infortunata, ha sfiorato il podio arrivando quarto e si presenterà all'evento di Istanbul, Turchia (16 giugno) con 120 punti e la quarta posizione in classifica generale. Il tour continuerà a Madrid il 20 luglio, Monaco di Baviera l'11 agosto e Sydney il 6 ottobre.

Final Result - Red Bull X-Fighters World Tour 2012 - Glen Helen, USA
1. Todd Potter (USA)
2. Thomas Pagès (FRA)
3. Wes Agee (USA)
4. Javier Villegas (CHL)
5. Eigo Sato (JAP)
6. Rob Adelberg (AUS)
7. Levi Sherwood (NZL)
8. Dany Torres (ESP)
9. Maikel Melero (ESP)
10. Nick Dunne (USA)
11. Martin Koren (CZE)

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Red Bull X-Fighters - Glen Helen

Messaggio » 14/05/2012, 18:20

Red Bull X-Fighters 2012: Todd Potter conquista la tappa americana
A Glen Helen, USA, l'americano Todd Potter ha conquistato il pubblico, presente alla seconda tappa del tour da un milione di dollari, dominando la rampa costruita nel sud della California


Immagine

Todd Potter ha domato la rampa che ha atterrito metà dei partecipanti, la più grande mai vista in un evento del Red Bull X-Fighters. Sotto il sole della California del Sud, l'americano ha ingaggiato con il francese Tomas Pagès un duello tra impavidi specialisti delle evoluzione aeree e ne è uscito vincitore. Inoltre Wes Agee, che giocava in casa alla sua prima partecipazione, ha avuto il suo momento di gloria su questo tracciato vincendo, oltre al terzo posto, anche il premio Swatch Best Move.

Potter, Pagès e Agee si sono esibiti avanti a 15000 spettatori con i loro flip e back flip mozzafiato su quella rampa che tutti i piloti hanno giudicato la più impressionante di sempre. Molti dei favoriti, incluso il campione uscente, lo spagnolo Dany Torres, e l'attuale leader della classifica, il neozelandese Levi Sherwood, hanno scelto di evitare il salto e perciò sono stati penalizzati nel voto dai giudici di gara, venendo dunque eliminati nei primi round. E sono stati surclassati dagli impavidi piloti che non hanno avuto timore di affrontarla: un salto veramente rischioso, 60 piedi in cima ad un dirupo con la concreta possibilità di cadere anche per un errore di pochi centimetri.

Red Bull X-Fighters 2012 Glen Helen Highlights


«E' un sogno divenuto realtà” ha dichiarato Potter, che aveva tutti gli spettatori dalla sua parte grazie a tre fantastici round, al suo appariscente stile di guida e al suo carisma. E sfida i rivali ad imparare a saltare su enormi rampe se vogliono vincere su tracciati simili a quello di Glen Helen: “Penso che debbano mettersi in testa di farlo e basta, queste sono le basi. Non puoi solo girare attorno, affrontare un rampa, tornare indietro e cambiare rampa. Questo enorme salto ti riporta nel vero mondo dell'FMX, alle sue radici.»

Pagès ha elettrizzato la folla nei quarti di finale e nelle semifinali, ma ha commesso un errore in finale e ha dovuto rinunciare al salto. «Ero stanco e ho sbagliato» ha dichiarato.

Torres è finito ottavo e Sherwood settimo dopo che i due favoriti nel pre-gara sono stati eliminati nei primi round per non aver affrontato la rampa. Potter è il nuovo leader iridato con 135 punti, davanti a Sherwood (120), il vincitore della gara di apertura a Dubai (EAU). Il cileno Javier Villegas, con una spalla infortunata, ha sfiorato il podio arrivando quarto e si presenterà all'evento di Istanbul, Turchia (16 giugno) con 120 punti e la quarta posizione in classifica generale. Il tour continuerà a Madrid il 20 luglio, Monaco di Baviera l'11 agosto e Sydney il 6 ottobre.

Red Bull X-Fighters World Tour 2012 - Glen Helen, USA - Risultati
1. Todd Potter (USA)
2. Thomas Pagès (FRA)
3. Wes Agee (USA)
4. Javier Villegas (CHL)
5. Eigo Sato (JAP)
6. Rob Adelberg (AUS)
7. Levi Sherwood (NZL)
8. Dany Torres (ESP)
9. Maikel Melero (ESP)
10. Nick Dunne (USA)
11. Martin Koren (CZE)

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: andreac, Bing [Bot], Corbe155, ebano, Gerko, Google [Bot], ivanuccio, kikkaccio91, loloc30, Lordenzo1975, manu1, MSNbot Media, Ninjo, Rsonsini, testuya, tigrotto, Yahoo [Bot], zerbaijan

SEO Search Tags

dany torres glen helen spiaggia