KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 27/04/2012, 22:08

Gli orari per seguire in TV la terza tappa del Mondiale Motocross, questo fine settimana a Fermo, per il Gran Premio d'Italia

Immagine

GP d'Italia
Domenica 29 aprile
12.00 | Prima manche MX2 | diretta Sportitalia2
13.00 | Prima manche MX1 | diretta Sportitalia2

15.00 | Seconda manche MX2 | diretta Sportitalia2
16.00 | Seconda manche MX1 | diretta Sportitalia2

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 28/04/2012, 20:40

Paulin Searle sono i più veloci nelle qualifiche a Fermo
Un paio di scivolate frenano Cairoli che si deve accontentare del 13° posto; qualifica MX1 a Paulin, MX2 a Searle


Immagine


Il Gran Premio d’Italia non è partito bene per Antonio Cairoli che dopo essere spuntato in quinta posizione è incappato in due cadute, al seconda mentre era in piena rimonta, ed ha così tagliato il traguardo 13°, un paio di posizioni dietro a Davide Guarneri; solo 8° Clement Desalle, anche lui caduto nel corso della manche. Così la lotta per la prima posizione si è risolta tra francesi con Gautier Paulin che dopo una serie di sorpassi l’ha spuntata sul connazionale Christophe Pourcel.
6° David Philippaerts che ha recuperato un paio di posizioni, mentre il compagno di squadra Steve Frossard, ritornato in sella dopo aver saltato il GP della Bulgaria per l’infortunio ai legamenti di un ginocchio, nel corso delle qualifiche è stato costretto a rientrare ai box al quinto giro per il dolore accusato a causa di un colpo all’articolazione riportata in un solco.

MX2
Nella MX2 Tommy Searle ha fermato al terzo giro il tentativo di fuga dell’altro inglese Jake Nicholls ed è poi rimasto al comando per tutta la gara tenendo a freno l’incalzare del compagno di squadra Joel Roelants; la terza piazza è andata a Jeffrey Herlings, rinvenuto dalla settima posizione, che si è lasciato alle spalle Jeremy Van Horebeek. Ottima la prova dell’ufficiale Yamaha Christophe Charlier che dopo essere stato fermo 25 giorni per l’infortunio ad una caviglia è riuscito a correre grazie anche ad uno stivale realizzato appositamente ed è addirittura finito 7° dopo aver condotto anche un paio di tornate 3°. Dopo essere stato prima 6° poi per buona parte della manche 7°, Alex Lupino ha condotto la sua Husqvarna ufficiale all’8° posto.


Classifiche
MX1 - Qualifying Race - Classification
Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 21 Paulin, Gautier FRA FFM Kawasaki 25:09.523 13 0:00.000 0:00.000 1:53.883 7 52.159
2 377 Pourcel, Christophe FRA FFM Kawasaki 25:11.082 13 0:01.559 0:01.559 1:52.748 3 52.684
3 9 de Dycker, Ken BEL FMB KTM 25:43.134 13 0:33.611 0:32.052 1:54.913 5 51.691
4 777 Bobryshev, Evgeny RUS MFR Honda 25:48.453 13 0:38.930 0:05.319 1:54.937 4 51.68
5 11 Pourcel, Sebastien FRA FFM Kawasaki 25:53.696 13 0:44.173 0:05.243 1:56.116 6 51.156
6 19 Philippaerts, David ITA FMI Yamaha 25:57.850 13 0:48.327 0:04.154 1:56.795 6 50.858
7 121 Boog, Xavier FRA FFM Kawasaki 26:02.234 13 0:52.711 0:04.384 1:56.419 5 51.023
8 25 Desalle, Clement BEL FMB Suzuki 26:07.379 13 0:57.856 0:05.145 1:55.545 1 51.409
9 120 Soubeyras, Cedric FRA FFM Honda 26:11.304 13 1:01.781 0:03.925 1:57.130 5 50.713
10 24 Simpson, Shaun GBR ACU Yamaha 26:12.435 13 1:02.912 0:01.131 1:57.202 6 50.682
11 39 Guarneri, Davide ITA FMI KTM 26:12.587 13 1:03.064 0:00.152 1:57.660 9 50.484
12 7 Barragan, Jonathan ESP RFME Honda 26:14.219 13 1:04.696 0:01.632 1:58.723 3 50.032
13 222 Cairoli, Antonio ITA FMI KTM 26:16.371 13 1:06.848 0:02.152 1:55.817 5 51.288
14 22 Strijbos, Kevin BEL FMB KTM 26:20.683 13 1:11.160 0:04.312 1:58.197 5 50.255
15 4 Leok, Tanel EST EMF Suzuki 26:21.464 13 1:11.941 0:00.781 1:57.583 13 50.518

MX2 - Qualifying Race - Classification
Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 100 Searle, Tommy GBR ACU Kawasaki 25:35.454 13 0:00.000 0:00.000 1:55.367 11 51.488
2 34 Roelants, Joel BEL FMB Kawasaki 25:37.530 13 0:02.076 0:02.076 1:55.740 10 51.322
3 84 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM 25:38.561 13 0:03.107 0:01.031 1:55.599 11 51.385
4 89 van Horebeek, Jeremy BEL FMB KTM 26:01.370 13 0:25.916 0:22.809 1:57.107 5 50.723
5 45 Nicholls, Jake GBR ACU KTM 26:04.331 13 0:28.877 0:02.961 1:57.343 1 50.621
6 23 Charlier, Christophe FRA FFM Yamaha 26:11.776 13 0:36.322 0:07.445 1:57.595 10 50.512
7 170 Leib, Michael USA AMA Yamaha 26:14.026 13 0:38.572 0:02.250 1:56.703 9 50.898
8 77 Lupino, Alessandro ITA FMI Husqvarna 26:18.509 13 0:43.055 0:04.483 1:58.760 5 50.017
9 22 Ferrandis, Dylan FRA FFM Kawasaki 26:20.157 13 0:44.703 0:01.648 1:58.050 7 50.318
10 66 Tonkov, Alexander RUS MFR Honda 26:24.635 13 0:49.181 0:04.478 1:59.012 7 49.911
11 33 Lieber, Julien BEL FMB KTM 26:26.440 13 0:50.986 0:01.805 1:58.780 8 50.008
12 119 Pocock, Mel GBR ACU Yamaha 26:33.821 13 0:58.367 0:07.381 1:59.489 5 49.712
13 911 Tixier, Jordi FRA FFM KTM 26:34.288 13 0:58.834 0:00.467 1:58.910 9 49.954
14 151 Kullas, Harri FIN SML Suzuki 26:37.107 13 1:01.653 0:02.819 1:58.764 7 50.015
15 249 Larsen, Nikolaj DEN DMU Suzuki 26:38.966 13 1:03.512 0:01.859 1:59.487 5 49.713

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 28/04/2012, 20:45

FERMO: QUALIFICHE A PAULIN E SEARLE

Immagine

MX1- Kawasaki in grande spolvero anche nelle qualifiche del GP d’Italia a Fermo. Arretrato Caironi protagonista di una scivolata. La manche per la pole MX1 è andata a Gautier Paulin davanti a Christophe Pourcel. Staccato de Dycker (KTM) davanti a Borbrishev (Honda) e a Seb Pourcel (Kawasaki), sesto Philippaerts (Yamaha) poi Boog (Kawasaki) Desalle (Suzuki) Soubeyras (Honda) Simpson (Yamaha) e undicesimo Davide Guarneri. Cairoli ha chiuso tredicesimo; 21° Bonini, 22° Bertuzzo, 28° Ciucci.

Immagine

MX2 - Due Kawasaki in testa anche in MX2, quella di Searle e l’altra di Roelants, con Herlings terzo vicinissimo; quarto van Horebeek su Nicholls (tutti e tre KTM), a seguire Charlier e Leib (Yamaha) quindi Lupino (Husqvarna), Ferrandis (Kawasaki) e Tonkov (Honda). Diciottesimo Monticelli, 20° Cervellin, 23° Zeni, 25° Bernardini, 34° Battig, 36° Mancuso (foto Gutierrez-Queralt).

125 EMX GARA 1: GAJSER - Ii giovanissimi, come sempre, sono stati i primi a entrre in pista. Nella prima uscita, come era facile prevedere si impone Tim Gajser in evidenza fin dalle libere. Disarmante la facilità con cui ha dominato sull’olandese Calvin Vlaanderen, sul lettone Pauls Jonass ed il nostro Riccardo Righi. A seguire il norvegese Magne Klingheshelm e Davide Bonini che quando viaggiava attorno la sesta piazza, attardato da un paio di scivolate, è dovuto risalire da metà gruppo. Dietro il tedesco Henry Jacobi e poi settimo Tommaso De Pietri, autore dell’holeshot. Decimo Alessio Della Mora, e quattordicesimo Gianluca Deghi partito ultimissimo. Sedicesimo Brian Toccaceli seguito da Mantovani penalizzato poi dalla fonometrica. 23 °Thomas Marini e out Emanuele Facchetti. Peccato per Beltran Zaragoza, uno dei probabili protagonisti di questo campionato non partito perché infortunatosi ad un braccio durante la qualifica. Sfortuna anche per Niccolò Tamagnini, prima riserva, vittima di una brutta caduta senza grosse conseguenze.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 29/04/2012, 19:39

GP Italia 2012 - Fermo LIVE

Tutti gli aggiornamenti


Una splendida giornata di sole ha accolto il GP d´Italia di Fermo. Temperatura quasi estiva al Monterosato, sia per quanto riguarda i gradi percepiti, sia per quanto riguarda la pista dove sono attesi accesissimi duelli per questo inizio di stagione 2012 all´insegna dell´equilibrio.

Immagine

Il programma di oggi prevede le prove in mattinata e le manche nel pomeriggio: EMX125 Free Practice Group 8:30; MX2 Free Practice 9:30; MX1 Free Practice 10:15; EMX125 Time Practice 11:15; MX2 Pre-Qualifying Practice 13:15; MX1-Pre Qualifying Practice 14:00; MX2 Qualifying Race 16:10; MX1 Qualifying Race 17:00; EMX125 Race 1 17:50.

Al contrario delle previsioni, che davano Steven Frossard assente, il pilota Francese è sotto alla tenda del Team Yamaha Rinaldi e sarà in gara.


Qualifiche: Nicholls scatta al comando al via della qualifica MX2, alle sue spalle van Horebeek, Searle, Charlier, Roelants, Lupino ed Herlings. Searle attacca e si porta al comando, Rorlants si insedia al secondo posto tentando l’attacco sul compagno di squadra, ma l’inglese amministra e vince. Al terzo posto termina Herlings. Lupino termina ottavo, tutto gli altri italiano fuori dai Top15.
Paulin parte al comando della MX2, seguito da Desalle e de Dycker. C.Pourcel si fa largo a si porta al comando della gara per alcuni giri prima di venire sorpassato definitivamente dal Paulin, Desalle cade malamente al terzo giro, Cairoli sbaglia e più volte finendo nelle retrovie. Paulin e C. Pourcel fanno il vuoto, e terminano ai primi due posti, de Dycker è terzo, poi Bobryshev, S.Pourcel, Philippaerts, Boog, Desalle, Guarneri termina 11°, Cairoli 13°, gli altri italiani fuori dai top 20.

MX2 Qualifying Race top ten: 1. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 25:35.454; 2. Joel Roelants (BEL, Kawasaki), +0:02.076; 3. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:03.107; 4. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:25.916; 5. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:28.877; 6. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:36.322; 7. Michael Leib (USA, Yamaha), +0:38.572; 8. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +0:43.055; 9. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:44.703; 10. Alexander Tonkov (RUS, Honda), +0:49.181;
MX1 Qualifying Race top ten: 1. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), 25:09.523; ; 2. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:01.559; 3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:33.611; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:38.930; 5. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:44.173; 6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:48.327; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:52.711; 8. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:57.856; 9. Cedric Soubeyras (FRA, Honda), +1:01.781; 10. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +1:02.912;

EMX125 Gara 1: Tim Gajser, domina la prima manche della EMX125, rifilando 30 secondi a Calvin Vlaanderen, Pauls Jonass, Riccardo Righi. Al sesto posto Davide Bonini, ottima prestazione da menzionare il 14° posto di Gianluca Deghi, partito ultimissimo dopo un problema in partenza.

Ancora sole per la seconda giornata di Fermo. Il tracciato è stato baganto abbondantemente in previsione di una calda giornata e scongiurare la polvere. Il programma si apre alle ore 10:00 con gara 2 della EMX125. Successivamente a partire dalle 12:00 il via alla MX2 per il consueto programma di gara. Diretta su Sportitalia a partire dalla ore 12:00

EMX125 Gara 2: Tim Gajser ipartisce ancora una volta lezioni di Motocross. Il pilota Sloveno non parte benissimo, ma nell'arco di qualche giro si porta alle spalle di Dunn e Klingshelm, attacca e passa semplicemente incrociando le traiettorie, ma commette un errore, scivola e riparte conn una decina di secondi di svantaggio. Poco meno di tre giri e lo Sloveno del Silver Action è alle spalle dei due fuggitivi, passa e saluta tutti. Ottimo recupero per Bonini che da metà gruppo risale fino al quarto posto. Nono termina Righi, 12° De Petri, 14° Mantovani, 17° Deghi, tutti gli altri italiani fuori dai top 20.

Prima manche MX2: E’ la Kawasaki Bud di Ferrandis a scattare al comando, subito aggredito dallo squadrone KTM capitanato da Herlings e van Horebeek, seguono Butron, Nicholls, Tixier. Brutta partenza per Roelants, disastrosa per Searle addirittura 25° al primo passaggio, parte malissimo anche Lupino. Le due KTM allungano, Butron sale al terzo posto. Risale velocissimo Leib che si porta dietro Roelants. A metà gara Herlings è al comando, van Horebeek è vicino ed a tratti sembra poter avvicinare il gompagno di squadra, terzo è Ferrandis, poi Roelants, Leib, Kullas. Searle entra nei top 10. A mettà gara Searle è ottavo ma deve arrendersi al 14° passaggio a causa di problemi alla sua Kawasaki. La brutta manche per la Kawa si completa al giro successivo quando Roelants si cappotta malamente, si ferma in pit lane per raddrizzare la moto ma è costretto al ritiro. Vince Herlings, van Horebeek molla nel finale e porta a casa la seconda posizione, terzo un sorprendente e velocissimo Leib, poi Nicholls, Ferrandis, Kullas, Tixier, Charlier, Butron, Larsen. Lupino termoina 14°, Monticelli 16° , Mancuso 19°, Cervellin, 20°.

Prima manche MX1: Paulin scatta al comando della prima manche, subito attaccato da C.Pourcel, poi Cairoli, che nel primo giro perde qualche posizione, poi Soubeyras, Goncalves, Desalle, Philippaerts. Frossard non ce la fa e si ferma. Pourcel tenta di allungare ma Paulin non molla, Cairoli recupera la terza posizione, Philippaerts, supera Goncalves, Bobryshev e Desalle portandosi al quarto posto. Cairoli tenta di farsi sotto al duo di testa. Paulin forza e tenta di agganciare Pourcel, spinto anche dall’arrivo di Cairoli. Philippaerts cala leggermente il ritmo tanto da farsi raggiungere da Desalle ed i due in un tratto che porta alla parte passa arrivano al contatto finendo a terra. Bobryshev approfitta, Desalle riparte subito, DP ci mette un po’ di più ed è costretto a togliersi gli occhiali. Al comando Pourcel commette un piccolo errore e Paulin passa, ma durante l’ultimo giro Paulin sbaglia una staccata e permette al connazionale di riagguantare la prima posizione. Pourcel vince, Paulin termina alle sue spalle, poi Cairoli, staccato segue Desalle, poi Boog, Bobryshev, de Dycker, Simpson, Philippaerts, Strijbos, 12° Guarneri, alle sue spalle Bonini.

Seconda manche MX2: A causa della caduta in gara 1 Roelants non prende il via. Mucchio al via innescato da Herlings che chiude senza troppi complimenti Searle che rovina a terra e coinvolge un bel po’ di piloti creando scompiglio. Il comando viene preso da van Horebeek seguito da Leib, Nicholls, Butron, Lupino, Bernardini. Nel corso del primo giro anche Charlier finisce a terra. Herlings transita fuori dai 10, Searle riparte molto attardato e transita al primo passaggio addirittura trentesimo, ma si getta in una furiosa rimonta. In testa Leib, non sembra il pilota Husqvarna nel 2011, attacca e nel corso del quarto passaggio si porta al comando ed allunga a vista su van Horebeek. Herlings risale e si porta in sei giri al terzo posto, Searle incredibilmente al 12° passaggio è quarto. Leib al comando sembra accusare un colpo e cala il ritmo, facendosi raggiungere da Herlings e nel finale anche da un indemoniato Searle. Searle sembra crederci e tenta di farsi sotto a Herlings che ha solo bisogno di controllare per vincere. Alle sue spalle Searle, un ottimo Leib, poi van Horebeek, Tixier, Lupino, Butron, Anstie, Charlier, Petrov. Bernardini termina 17° nessun altro italiano nei top 20.

Seconda manche MX1: Centra la partenza Tony Cairoli, C.Pourcel è alle sue costole, poi de Dycker, Desalle, Strijbos, S.Pourcel, Bobryshev, Philippaerts, resta coinvolto ed attardato nel mucchio alla prima curva anche Paulin che transita 14° al primo giro. Matteo Bonini viene steso al via. S.Pourcel si ritira dopo aver perso qualche posizione. Desalle supera de Dycker e sembra in grado di raggiungere Pourcel che a sua volta si fa sotto a Cairoli. I primi tre fanno l’elastico ma le posizioni non cambiano. Paulin recupera e si porta alle spalle di Philippaerts che corre con il volto tumefatto a causa di una sassata in gara 1, nel finale cede leggeremente tanto che il francese lo supera. Pourcel nel finale rinuncia a correre dei rischi, Cairoli vince, il francese è secondo e vince il GP, Desalle è terzo, poi de Dycker, Bobryshev, Paulin, Strijbos, Philippaerts, Goncalves, Ferris. Guarneri termina 16°.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 29/04/2012, 21:35

Mondiale MX1/MX2 - GP d'Italia

Pourcel e Herling vincono a Fermo
Secondo posto per Tony Cairoli. Lupino migliore italiano in MX2


Immagine

Giusto il tempo per tirare il fiato dopo le due intense prove di Olanda e Bulgaria e subito il Campionato Mondiale Motocross è arrivato in Italia, precisamente a Fermo, per offrire questo spettacolo straordinario con i più grandi specialisti delle ruote artigliate in campo per spartirsi i punti di questo Gran Premio d'Italia organizzato da Youthstream Events in sinergia con il Moto Club Monterosato, Youthstream, FIM e FMI. Una bella giornata di sole e vento, l`ideale per divertirsi, e tanto pubblico sugli spalti del sinuoso crossdromo Monterosato, dell'omonimo Motoclub, che ha offerto belle gare e tanto pubblico a sostenere i propri beniamini.
Il francese Christophe Pourcel (Kawasaki Monster Energy Pro Circuit) si aggiudica il Gran Premio d'Italia di Motocross della classe MX1, vincendo la manche di apertura e terminando secondo nella frazione conclusiva. Grande risultato anche per i colori azzurri con il siciliano Tony Cairoli che vince la seconda manche dopo un terzo posto in avvio.
Il pilota siciliano del Red Bull Ktm Factory Racing incrementa così la posizione di leader in graduatoria mondiale quando mancano ancora tredici prove alla conclusione del torneo iridato. Ottava piazza assoluta per il toscano David Philippaerts (Monster Energy Yamaha) e tredicesimo per il bresciano Davide Guarneri (Ktm Silver Action). In classe MX2 l'olandese Jeffrey Herlings (Red Bull Ktm Factory Racing) vince grazie a due belle vittorie di manche e rafforza la sua posizione di capoifila in classifica mondiale. Seconda posizione in gara per lo statunitense Michael Laib (Monster Energy Yamaha) e terzo il belga Jeremy Van Horebeek (Red Bull Ktm Factory Racing). Decima posizione per il pilota laziale dell'Husqvarna Ricci Racing, Alessandro Lupino, che si trova ora in undicesima posizione in classifica.
Lo sloveno Tim Gajser (Ktm) si aggiudica la proiva italiana dell'europeo EMX 125, seconda tappa stagionale di un torneo giovanile bello e appassionante. Quarta posizione per l'azzurro Davide Bonini (Ktm).
Prossima prova mondiale il 13 maggio a Guadalajara, in Messico.

LA CRONACA DELLE GARE
MX1 GARA-1: il transalpino Christophe Pourcel (Kawasaki) parte davanti al siciliano Tony Cairoli (Ktm), ai francesi Cedric Soubeyras (Honda), Gautier Paulin (Kawasaki), e al portoghese Ruy Goncalves (Honda). Appena più dietro transita David Philippaerts (Yamaha), Davide Guarneri (Ktm), Matteo Bonini (Ktm), Dawid Ciucci (Ktm), Pier Filippo Bertuzzo (Honda). Christophe Pourcel, rimasto quasi sempre in testa, dopo ventuno giri si aggiudica la manche anticipando Paulin e Cairoli, che durante la gara è caduto rimontando poi alcune posizioni prima di terminare sul terzo gradino del podio. Philippaerts dopo un andamento piuttosto stabile finisce al nono posto, Guarneri dodicesimo davanti a Bonini, e più giù Ciucci e Bertuzzo.
MX1 GARA-2: E' Cairoli questa volta a scattare davanti a tutti accompagnato da una lunga ovazione del pubblico che lo sosteneva mentre precedeva Christophe Pourcel (FRA-Kawasaki), Ken De Dycker (BEL-Ktm), Kevin Strijbos (BEL-Ktm), il toscano David Philippaerts (Yamaha), Sebastien Pourcel (Kawasaki), e più dietro Davide Guarneri (Ktm), Pierfilippo Bertuzzo (Honda), Dawid Ciucci (Ktm), Matteo Bonini (Ktm). Non c'è storia e stavolta il messinese non sbaglia, conducendo interamente la gara dal primo all'ultimo giro, terminando così la sua corsa vittoriosa davanti al vincitore del GP d'Italia Christophe Pourcel, terzo in campionato, Desalle e De Dycker. Philippaerts finisce questa manche conclusiva all'ottavo posto. In zona punti anche Guarneri e Bonini, mentre l'Italia ne esce a testa alta da questo GP con la tabella rossa di leader del campionato ancora in mano al festeggiatissimo Tony Cairoli che continua ad avanzare.

MX2 GARA-1: Holeshot per il francese Dylan Ferrandis (Kawasaki) davanti al belga Van Horebeek (Ktm). Al passaggio inaugurale era però l'olandese Jeffrey Herlings (Ktm) a comandare la corsa. Più dietro il britannico Jake Nicholls (Ktm) e lo statunitense Michael Leib (Yamaha). Il pilota toscano Samuele Bernardini (Ktm) passa dodicesimo e dietro, distanziati, Samuel Zeni (Yamaha), Ivo Monticelli (Suzuki), Andrea Cervellin (TM), Antonio Mancuso (Honda), Alessandro Battig (Yamaha), Leonardo Amadio (Honda), Alessandro Lupino (Husqvarna), Giacomo Del Segato (Ktm). Herling vince solitario dopo l'intera frazione al comando, seguito nell'ordine da Van Horebee e Leib sul podio. Migliore degli italiani il pilota del team Ricci Racing, Alessandro Lupino, che rimedia la brutta partenza chiudendo quattordicesimo, mentre dietro nell'ordine Monticelli, Mancuso, Cervellin, Zeni, Battig, Del Segato, Amadio, Bernardini.
MX2 GARA-2: E' il belga Jeremy Van Horebeek (Ktm) a prendere subito il comando della seconda e conclusiva corsa della classe mondiale MX2, seguito da Michael Leib (USA-Yamaha), Jake Nicholls (GBR-Ktm), dal viterbese Alex Lupino (Husqvarna), e più giù da Antonio Mancuso (Honda), Samuel Zeni (Yamaha), Giacomo Del Segato (Ktm), Ivo Monticelli (Suzuki), Alex Battig (Yamaha), Andrea Cervellin (TM), Leonardo Amadio (Honda). Dopo pochi giri passa in testa Leib ma a tre giri dal termine viene superato da Herlings che va a vincere gara e gran premio consolidando così anche la sua posizione di leader in campionato. Posizione d'onore in gara-2 per Searle che anticipa Leib, Van Horebeek, Tixier e un positivo Lupino che ripete il risultato ottenuto una settimana prima in Bulgaria. Diciassettesima posizione per Bernardini che precede Cervellin, Del Segato e tutti gli altri azzurri impegnati nel GP di casa.

EMX 125 GARA-2:Nella gara-1 dell`Europeo EMX 125, che consuma a Fermo la seconda prova stagionale, parte bene lo sloveno leader del campionato Tim Gajser (Ktm) e chiude vittorioso dopo quattordici giri al comando, davanti all`olandese Calvin Vlaanderen (Ktm) ed al lettone Pauls Jonass (Ktm). Quarta piazza per l`aretino Riccardo Righi (Ktm) partito settimo. Positivo sesto posto per Matteo Bonini (Ktm) che ha dovuto correre in rimonta per un contatto in partenza e una caduta. Ottava piazza per Tommaso De Pietri (Suzuki) e decimo Alessio Della Mora per citare i migliori degli italiani.

EMX 125 GARA-2: Scatta al comando il norvegese Magne Klingshelm (Ktm) davanti allo sloveno Tim Gajser (Ktm), all'olandese Jaap Corneth (Ktm), mentre il primo degli italiani, Alessio Della Mora (Ktm), transita undicesimo al primo giro, e più dietro sfilano Riccardo Righi (Ktm), Tommaso De Pietri (Suzuki), Davide Bonini (Ktm), Michael Mantovani (Ktm), Bryan Toccaceli (Suzuki), Gianluca Deghi (Ktm), Emanuele Facchetti (Ktm), Leonardo Frosali (Yamaha), Thomas Marini (Suzuki). Prova Dunn a guidare la corsa ma dopo un giro Gajser si porta in testa e va spedito verso la seconda vittoria di questo weekend, sufficiente per vincere la tappa italiana dopo l'affermazione del sabato, e consolidare la sua posizione di leader di campionato europeo. Completano il podio il britannico Dunn e il norvegese Klingshelm, mentre Bonini chiude la sua corsa con un positivo quarto posto in gara e assoluto dopo il sesto del sabato, che gli permettono di mantenere la seconda posizione in campionato. Nona posizione per Righi, dodicesimo De Pietri e dietro tutti gli altri.

ASSOLUTA MX1: 1. 377 Pourcel, Christophe FRA Kawasaki 25 22 47; 2. 222 Cairoli, Antonio ITA KTM 20 25 45; 3. 25 Desalle, Clement BEL Suzuki 18 20 38; 4. 21 Paulin, Gautier FRA Kawasaki 22 15 37; 5. 9 de Dycker, Ken BEL KTM 14 18 32; 6. 777 Bobryshev, Evgeny RUS Honda 15 16 31; 7. 22 Strijbos, Kevin BEL KTM 11 14 25; 8. 19 Philippaerts, David ITA Yamaha 12 13 25; 9. 121 Boog, Xavier FRA Kawasaki 16 7 23; 10. 4 Leok, Tanel EST Suzuki 10 10 20.

ASSOLUTA MX2: 1. 84 Herlings, Jeffrey NED KTM 25 25 50; 2. 170 Leib, Michael USA Yamaha 20 20 40; 3. 89 van Horebeek, Jeremy BEL KTM 22 18 40; 4. 911 Tixier, Jordi FRA KTM 14 16 30; 5. 17 Butron, Jose ESP KTM 12 14 26; 6. 23 Charlier, Christophe FRA Yamaha 13 12 25; 7. 22 Ferrandis, Dylan FRA Kawasaki 16 9 25; 8. 6 Anstie, Max GBR Honda 10 13 23; 9. 100 Searle, Tommy GBR Kawasaki 0 22 22; 10. 77 Lupino, Alessandro ITA Husqvarna 7 15 22.

ASSOLUTA EMX 125: 1. 243 Gajser, Tim SLO KTM 25 25 50; 2. 100 Klingshelm, Magne NOR KTM 16 20 36; 3. 112 Vlaanderen, Calvin NED KTM 22 13 35; 4. 999 Bonini, Davide ITA KTM 15 18 33; 5. 997 Righi, Riccardo ITA KTM 18 12 30; 6. 79 Corneth, Jaap NED KTM 10 16 26; 7. 200 Dunn, James GBR KTM 0 22 22; 8. 81 Larranaga, Iker ESP Suzuki 12 10 22; 9. 223 De Pietri, Tommaso ITA Suzuki 13 9 22; 10. 29 Jacobi, Henry GER KTM 14 8 22.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 12:38

Cairoli: "E' stata una bella gara"
Cairoli soddisfatto del risultato del GP d'Italia. Fermo non è ceratamente uno dei suoi circuiti favoriti e un secondo posto va benissimo in ottica campionato


Immagine

Tony Cairoli. Anche il GP d'Italia è passato.
«Sì, sono contento, c'erano delle belle buche, bei canali, era abbastanza tecnica, la pista mi piaceva quest'anno. Sono contento del risultato. La prima manche ho fatto un po' di errori e la seconda sono stato lì davanti».

Sabato è suonato un po' il campanello d'allarme.
«Finche non ti fai male va bene tutto. Sabato serve per il cancello, ma io so che parto sempre bene quindi anche la 13esima posizione non è stato un dramma».

Ti è servito per mettere a posto le sospensioni.
«Sì, da ieri a oggi (da sabato a domenica NDR) è cambiata la moto. Devo ringrazioare il team, la moto è migliorata tantissimo in questi due giorni».

La prima manche è stata piuttosto difficile.
«Ho fatto un po' di errori nei primi due giri e da secondo sono passato in quinta-sesta posizione. Ho cominciato a girare un po' male poi una volta che ho avuto via libera, in terza posizione, ho anche recuperato sui primi due, ma era difficile fare la differenza».

“Per me è un piacere correre con Pourcel, dai tempi della MX2. E' uno dei piloti più tecnici del Mondiale”

Anche stare davanti durante la seconda manche con gli inseguitori alle spalle non è stato facile.
«Per me è un piacere correre con Pourcel, dai tempi della MX2. E' uno dei piloti più tecnici del Mondiale».

Nel finale si è fatto sotto.
«Sì, io avevo pezzi in cui guadagnavo e altri nei quali guadagnava lui. E' stata una bella gara».

Cairoli (AUDIO): "Quest'anno la pista mi è piaciuta"

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 12:40

GP Italia 2012 - Fermo Highlights

Le immagini riassuntive del GP di Fermo


Disponibili gli Highlights del GP d´Italia di Fermo, corso ieri.
Buona visione.



fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 12:42

POURCEL E HERLINGS VINCONO A FERMO

Immagine

Giusto il tempo per tirare il fiato dopo le due intense prove di Olanda e Bulgaria e subito il Campionato Mondiale Motocross è arrivato in Italia, precisamente a Fermo, per offrire questo spettacolo straordinario con i più grandi specialisti delle ruote artigliate in campo per spartirsi i punti di questo Gran Premio d’Italia organizzato da Youthstream Events in sinergia con il Moto Club Monterosato, Youthstream, FIM e FMI.

Una bella giornata di sole e vento, l'ideale per divertirsi, e tanto pubblico, circa 17.000 nel weekend, sugli spalti del sinuoso crossdromo Monterosato, dell’omonimo Motoclub, che ha offerto belle gare e tanto pubblico a sostenere i propri beniamini.

Il francese Christophe Pourcel (Kawasaki Monster Energy Pro Circuit) si aggiudica il Gran Premio d’Italia di Motocross della classe MX1, vincendo la manche di apertura e terminando secondo nella frazione conclusiva. Grande risultato anche per i colori azzurri con il siciliano Tony Cairoli che vince la seconda manche dopo un terzo posto in avvio. Il pilota siciliano del Red Bull Ktm Factory Racing incrementa così la posizione di leader in graduatoria mondiale dopo tre delle sedici prove previste. Ottava piazza assoluta per il toscano David Philippaerts (Monster Energy Yamaha) e tredicesimo per il bresciano Davide Guarneri (Ktm Silver Action).

In classe MX2 l’olandese Jeffrey Herlings (Red Bull Ktm Factory Racing) vince grazie a due belle vittorie di manche e rafforza la sua posizione di capoifila in classifica mondiale. Seconda posizione in gara per lo statunitense Michael Leib (Monster Energy Yamaha) e terzo il belga Jeremy Van Horebeek (Red Bull Ktm Factory Racing). Decima posizione per il pilota laziale dell’Husqvarna Ricci Racing, Alessandro Lupino, che si trova ora in undicesima posizione in classifica.

Prossima prova mondiale il 13 maggio a Guadalajara, in Messico.

CRONACA DELLE GARE

MX1 GARA-1: Il transalpino Christophe Pourcel (Kawasaki) parte davanti al siciliano Tony Cairoli (Ktm), i francesi Cedric Soubeyras (Honda), Gautier Paulin (Kawasaki), il portoghese Ruy Goncalves (Honda). Appena più dietro transita David Philippaerts (Yamaha), Davide Guarneri (Ktm), Matteo Bonini (Ktm), Dawid Ciucci (Ktm), Pier Filippo Bertuzzo (Honda). Christophe Pourcel è stato quasi sempre in testa e dopo ventuno giri si aggiudica la manche anticipando Paulin e Cairoli che durante la gara è caduto e ha rimontato alcune posizioni prima di terminare sul terzo gradino del podio. Philippaerts dopo un andamento piuttosto stabile finisce al nono posto, Guarneri dodicesimo davanti a Bonini, e più giù Ciucci e Bertuzzo.

MX1 GARA-2: E’ Cairoli questa volta a scattare davanti a tutti accompagnato da una lunga ovazione del pubblico che lo sosteneva mentre precedeva Christophe Pourcel (FRA-Kawasaki), Ken De Dycker (BEL-Ktm), Kevin Strijbos (BEL-Ktm), il toscano David Philippaerts (Yamaha), Sebastien Pourcel (Kawasaki), e più dietro Davide Guarneri (Ktm), Pierfilippo Bertuzzo (Honda), Dawid Ciucci (Ktm), Matteo Bonini (Ktm).
Non c’è storia e stavolta il messinese non sbaglia, conducendo interamente la gara dal primo all’ultimo giro, terminando così la sua corsa vittoriosa davanti al vincitore del GP d’Italia Christophe Pourcel, terzo in campionato, Desalle e De Dycker. Philippaerts finisce questa manche conclusiva all’ottavo posto. In zona punti anche Guarneri e Bonini, mentre l’Italia ne esce a testa alta da questo GP con la tabella rossa di leader del campionato ancora in mano al festeggiatissimo Tony Cairoli.

MX2 GARA-1: Holeshot per il francese Dylan Ferrandis (Kawasaki) davanti al belga Van Horebeek (Ktm). Al passaggio inaugurale era però l’olandese Jeffrey Herlings (Ktm) a comandare la corsa. Più dietro il britannico Jake Nicholls (Ktm) e lo statunitense Michael Leib (Yamaha). Il pilota toscano Samuele Bernardini (Ktm) passa dodicesimo e dietro, distanziati, Samuel Zeni (Yamaha), Ivo Monticelli (Suzuki), Andrea Cervellin (TM), Antonio Mancuso (Honda), Alessandro Battig (Yamaha), Leonardo Amadio (Honda), Alessandro Lupino (Husqvarna), Giacomo Del Segato (Ktm). Herling vince solitario dopo l’intera frazione al comando, seguito nell’ordine da Van Horebee e Leib sul podio. Migliore degli italiani il pilota del team Ricci Racing, Alessandro Lupino, che rimedia la brutta partenza chiudendo quattordicesimo, mentre dietro nell’ordine Monticelli, Mancuso, Cervellin, Zeni, Battig, Del Segato, Amadio, Bernardini.

MX2 GARA-2: E’ il belga Jeremy Van Horebeek (Ktm) a prendere subito il comando della seconda e conclusiva corsa della classe mondiale MX2, seguito da Michael Leib (USA-Yamaha), Jake Nicholls (GBR-Ktm), dal viterbese Alex Lupino (Husqvarna), e più giù da Antonio Mancuso (Honda), Samuel Zeni (Yamaha), Giacomo Del Segato (Ktm), Ivo Monticelli (Suzuki), Alex Battig (Yamaha), Andrea Cervellin (TM), Leonardo Amadio (Honda). Dopo tre giri passa in testa Leib ma a tre giri dal termine viene superato da Herlings che va a vincere gara e gran premio consolidando così anche la sua posizione di leader in campionato. Posizione d’onore in gara-2 per Searle che anticipa Leib, Van Horebeek, Tixier e un positivo Lupino che ripete il risultato ottenuto una settimana fa in Bulgaria. Diciassettesima posizione per Bernardini che precede Cervellin, Del Segato e tutti gli altri azzurri impegnati nel GP di casa.

EMX 125 GARA-1: Nella gara-1 dell'Europeo EMX 125, che consuma a Fermo la seconda prova stagionale, parte bene lo sloveno leader del campionato Tim Gajser (Ktm) e chiude vittorioso dopo quattordici giri al comando, davanti all'olandese Calvin Vlaanderen (Ktm) ed al lettone Pauls Jonass (Ktm). Quarta piazza per l'aretino Riccardo Righi (Ktm) partito settimo. Positivo sesto posto per Matteo Bonini (Ktm) che ha dovuto correre in rimonta per un contatto in partenza e una caduta. Ottava piazza per Tommaso De Pietri (Suzuki) e decimo Alessio Della Mora per citare i migliori degli italiani.

EMX 125 GARA-2: Scatta al comando il norvegese Magne Klingshelm (Ktm) davanti allo sloveno Tim Gajser (Ktm), all’olandese Jaap Corneth (Ktm), mentre il primo degli italiani, Alessio Della Mora (Ktm), transita undicesimo al primo giro, e più dietro sfilano Riccardo Righi (Ktm), Tommaso De Pietri (Suzuki), Davide Bonini (Ktm), <Michael Mantovani (Ktm), Bryan Toccaceli (Suzuki), Gianluca Deghi (Ktm), Emanuele Facchetti (Ktm), Leonardo Frosali (Yamaha), Thomas Marini (Suzuki). Prova Dunn a guidare la corsa, ma dopo un giro Gajser si porta in testa e va spedito verso la seconda vittoria di questo weekend, sufficiente a vincere la tappa italiana e consolidare la sua posizione di leader di campionato europeo. Completano il podio il britannico Dunn e il norvegese Klingshelm, mentre Bonini chiude la sua corsa con un positivo quarto posto in gara e assoluto dopo il sesto del sabato, che gli permettono di mantenere la seconda posizione in campionato. Nona posizione per Righi, dodicesimo De Pietri e dietro tutti gli altri.

TOP TEN ASSOLUTA MX1: 1. 377 Pourcel, Christophe FRA Kawasaki 25 22 47; 2. 222 Cairoli, Antonio ITA KTM 20 25 45; 3. 25 Desalle, Clement BEL Suzuki 18 20 38; 4. 21 Paulin, Gautier FRA Kawasaki 22 15 37; 5. 9 de Dycker, Ken BEL KTM 14 18 32; 6. 777 Bobryshev, Evgeny RUS Honda 15 16 31; 7. 22 Strijbos, Kevin BEL KTM 11 14 25; 8. 19 Philippaerts, David ITA Yamaha 12 13 25; 9. 121 Boog, Xavier FRA Kawasaki 16 7 23; 10. 4 Leok, Tanel EST Suzuki 10 10 20.

TOP TEN ASSOLUTA MX2: 1. 84 Herlings, Jeffrey NED KTM 25 25 50; 2. 170 Leib, Michael USA Yamaha 20 20 40; 3. 89 van Horebeek, Jeremy BEL KTM 22 18 40; 4. 911 Tixier, Jordi FRA KTM 14 16 30; 5. 17 Butron, Jose ESP KTM 12 14 26; 6. 23 Charlier, Christophe FRA Yamaha 13 12 25; 7. 22 Ferrandis, Dylan FRA Kawasaki 16 9 25; 8. 6 Anstie, Max GBR Honda 10 13 23; 9. 100 Searle, Tommy GBR Kawasaki 0 22 22; 10. 77 Lupino, Alessandro ITA Husqvarna 7 15 22.

TOP TEN ASSOLUTA EMX 125: 1. 243 Gajser, Tim SLO KTM 25 25 50; 2. 100 Klingshelm, Magne NOR KTM 16 20 36; 3. 112 Vlaanderen, Calvin NED KTM 22 13 35; 4. 999 Bonini, Davide ITA KTM 15 18 33; 5. 997 Righi, Riccardo ITA KTM 18 12 30; 6. 79 Corneth, Jaap NED KTM 10 16 26; 7. 200 Dunn, James GBR KTM 0 22 22; 8. 81 Larranaga, Iker ESP Suzuki 12 10 22; 9. 223 De Pietri, Tommaso ITA Suzuki 13 9 22; 10. 29 Jacobi, Henry GER KTM 14 8 22.

fonte mxtribe.com
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 12:43

Mondiale MX1-MX2. A Pourcel e Herlings il GP Italia

Immagine

Cairoli, secondo, rafforza il primato in MX1
Nel GP Italia corso a Fermo si è riproposto nella MX1 il confronto tra il duo della Kawasaki Cris Pourcel e Gautier Paulin e il campione in carica Antonio Cairoli (KTM). Pourcel ha vinto la prima gara precedendo Paulin e Cairoli, l'italiano si è rifatto dominando la seconda. In gara 2 secondo posto per Pourcel che ha così vinto il Gran Premio, mentre in terza posizione si è classificato Clement Desalle (Suzuki). Con Paulin solo sesto, Cairoli (nella foto) ha rafforzato il primato nella classifica di campionato con 17 punti di vantaggio sul francese. David Philippaerts (Yamaha) ha concluso al nono e all'ottavo posto, con gara in parte condizionata da una caduta in gara 1 dopo un contatto con Desalle quando era in quarta posizione. Per quanto riguarda gli italiani a punti anche Davite Guarneri (KTM) e Matteo Bonini (KTM).

In MX2 è tornato al successo pieno Jeffrey Herlings (KTM), una doppietta che lo rilancia alla grande nella classifica di campionato con Tommy Searle (Kawasaki) il rivale più temuto che è stato costretto al ritiro in gara 1 a causa di una caduta poco dopo il via. Searle è caduto anche in gara 2 il che non gli ha impedito di concludere in seconda posizione alle spalle di Herlings. Per questa caduta Searle ha accusato apertamente Herlings reo di avergli tagliato la traiettoria al via. Sul podio del GP Italia in seconda posizione è salito Michael Leib (Yamaha), con due terzi posti, in terza Jeremy VanHorebeek (KTM), ora secondo in campionato staccato di 30 punti da Herlings.

Per quanto riguarda gli italiani il migliore è stato Alessandro Lupino (Husqvarna) quattordicesimo e sesto. A punti anche Ivo Monticelli, Antonio Mancuso, Andrea Cervellin e Samuele Bernardini.

fonte motosprint.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 13:40

Ma Herlings e Searle che sport fanno ?!?!? :shock: :shock: :shock: :shock: :penna: :idol: :idol:

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 13:55

Scusate ..... Ma la Red Bull non pubblica su Youtube gli highlights (come fa la Monster) ?

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 14:14

Highlights che si trovano (tranne quelli "caserecci" di appassionati) sono da MX-LIFE.TV
Non mi risulta ci siano quelli della RedBull che sponsorizza KTM e qualche pilota, ma l'evento è Monster :wink:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 30/04/2012, 14:18

Pennywise ha scritto:Ma Herlings e Searle che sport fanno ?!?!? :shock: :shock: :shock: :shock: :penna: :idol: :idol:

Sicuro un'altro rispetto a tutti i partenti.
Solo due o tre possono in qualche modo "sperare" di dargli un pò di fastidio .... qualche SALTUARIA volta.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 01/05/2012, 18:25


A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 01/05/2012, 22:41


A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 02/05/2012, 11:14

"Behind the scenes" del GP di Fermo 2012

Video by Monster Energy



Guardatevi il video del "dietro le quinte" di Fermo.
Buona visione.



fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 03/05/2012, 17:25

jenk ha scritto:Highlights che si trovano (tranne quelli "caserecci" di appassionati) sono da MX-LIFE.TV
Non mi risulta ci siano quelli della RedBull che sponsorizza KTM e qualche pilota, ma l'evento è Monster :wink:


hai ragione, non ho pensato al fatto che è evento Monster. :xx: :xx: :doh:

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2 a Fermo

Messaggio » 04/05/2012, 21:50

GP Italia 2012 - Fermo

La rubrica di Enzo Tempestini


Anche dopo il GP di Fermo, arriva puntuale il commento di Enzo Tempestini. Valutazioni espresse dal bordo pista e dal paddock.

Pubblico di Fermo:
Per due volte consecutive, gli appassionati italiani avevano dovuto assistere al GP d’Italia con i titoli già assegnati. Questa volta il “gioco” è stato valido, validissimo! Ottima l’affluenza di pubblico cha ha potuto vivere un week end prettamente estivo con vista sul mare Adriatico. Le strutture hanno subìto notevoli migliorie e i terrazzamenti realizzati dallo staff del Moto Club Monterosato, sono stati presi d’assalto e riempiti alla grande. I piloti in pista hanno fatto il resto.
Peccato per chi non c’era!

MX1
Christophe Pourcel
Il francese campione del mondo MX2 2006, ha vinto il suo primo GP nella classe maggiore con una guida che a volte tradiva la reale velocità espressa in pista da CP377. Una consistenza che, se sarà espressa anche nei prossimi GP potrebbe preoccupare molti piloti convinti di poterlo battere.
Mina vagante

Antonio Cairoli
Dopo Sevlievo ha affrontato il “pericolo” e le insidie del circuito di Fermo con la volontà di “digerire” il terreno duro marchigiano di certo a lui non congeniale. Digestione che è avvenuta appieno con la perentoria vittoria della seconda manche. Un’affermazione che dimostra il reale spessore del campione siciliano e soprattutto mette sulle avvisaglie tutti i suoi avversari convinti che Tony, sui terreni duri è facilmente battibile. Dopo Valkenswaard ha superato Sevlievo e Fermo guadagnando punti sugli avversari, forse non ci sperava nemmeno lui.
Un treno

Clement Desalle
Indispettito dalla caduta di Sevlievo si è presentato a Fermo con la volontà di fare bene e invece ha peggiorato la situazione perdendo punti sui tre che lo procedono in campionato. Nella prima manche ha “centrato” Philippaerts e ha rischiato di compromettere il suo GP e quello dell’incolpevole David. La calma è la virtù dei forti.
Nervoso

Gautier Paulin
Dopo la vittoria dello scorso anno, a Fermo voleva ripetersi ma non c’è riuscito. In gara 1 ha trovato sulla sua strada un Chris Pourcel d’altri tempi e non è riuscito ad approfittare del “regalo” che il connazionale gli aveva fatto nel corso del penultimo giro quando aveva lasciato spegnere la sua moto. Gautier ha reso il “favore” commettendo un errore a poche curve dalla fine e CP lo ha ringraziato soffiandogli il successo. Nella seconda prova è riuscito a recuperare al meglio una caduta alla prima curva e si è classificato al sesto posto ma ha perso punti sul capo classifica Cairoli.
Acerbo

David Philippaerts
Da un grande lottatore come lui ci si aspettava di più soprattutto nel GP di casa. Il contatto con Desalle in gara 1 lo ha costretto ad abbassare il suo ritmo e da quarto è “scivolato” fino al nono posto. In gara 2 non è riuscito ad agganciare il gruppo di testa chiudendo ottavo.
Deve dare di più

Davide Guarneri
Il “Pota” ha disputato il GP italiano a fasi alterne. Buono, il dodicesimo posto della prima manche conquistato in rimonta, meno buono, il risultato della seconda prova (sedicesimo) soprattutto, dopo essere partito a ridosso della top ten.
Ci vuole più grinta.

Matteo Bonini
Ottima la sua prima manche dove insidia la posizione finale a Guarneri ma grande sfortuna nella seconda, quando si trova la strada sbarrata dalla moto di Barragan che si è steso alla prima curva. Nel recupero è caduto con “botto” a una spalla che lo ha costretto a desistere. Spalla OK, morale un po’ meno.

Dawid Ciucci, Pierfilippo Bertuzzo
I ragazzi italiani si sono impegnati per cercare una specie di “quadra” in questa MX1 che sembra proibitiva. La seconda manche li ha visti chiudere a ridosso della zona punti. Un miraggio per molti, una possibilità per pochi. Ciucci era al debutto, Bertuzzo quasi.
Vogliamo di più.

MX2
Jeffrey Herlings
È gia veloce e forte di suo, se poi ci si mettono gli altri a rendergli la vita “facile” all’olandese non resta che vincere. Seconda doppietta su tre gare.
Il campionato è “roba” sua.

Michael Leib
Il “brutto anatroccolo” si è trasformato in cigno in solo due gare. Chiamato a riempire il buco lasciato da Tonus e Osborne nel team di Steve Dixon, lo statunitense ha ripagato al meglio la “chiamata” ma soprattutto si è tolto molti sassolini nelle scarpe dopo due stagioni avare di soddisfazioni. A fine gara, con le mani ferite e con un ginocchio malconcio (legamenti) si è stretto la coppa addosso ed è volato a Las Vegas per l’ultima del supercross. Lo rivedremo in Messico.
Impressionante

Jeremy Van Horebeek
Olandese, sabbiaiolo, si stropiccia gli occhi dopo il terzo posto conquistato a Fermo. Assente lo scorso anno, guardava i saliscendi del Monterosato come la via per “l’inferno” e invece si ritrova a festeggiare sul podio e sale al secondo posto nella classifica generale.
Sorprendente

Jordy Tixier
Pochi si stanno accorgendo di lui. L’ennesimo prodotto del vivaio francese conquista la maggiore somma di punti da quando è nella MX2 iridata e si porta a un soffio dal podio di giornata rimanendo agganciato al gruppo dei migliori in classifica generale.
Il futuro?

Tommy Searle
Sapeva di essere il favorito sul “durone” di Fermo e di certo torna a casa insoddisfatto del magro bottino di punti. Due cadute al via, la prima insieme a Lupino dopo poche centinaia di metri dal cancello, la seconda nel mucchio alla prima curva e la sua gara è stata tutta in salita. A dire il vero, la sua velocità in pista ha dimostrato che poteva stravincere il GP ma la defaillance tecnica della prima manche lo ha costretto ad uno “zero” pesantissimo. La rimonta dall’ultimo al secondo posto nel corso della seconda manche, ha infiammato il pubblico e ha dimostrato che da qui a fine campionato potrà infastidire e più volte il capo classifica Herlings.
Mostruoso

Alessandro Lupino
Qualifica OK (ottavo), prima manche in recupero e seconda manche ottima. Il “Lupo” sfrutta al meglio il fattore campo e sfiora la prestazione maiuscola rimanendo di poco fuori dalla top five del GP. Il potenziale della sua Husqvarna factory 250 è aumentato e di molto, dalla stagione scorsa ma Alessandro, che ha ripreso morale e velocità, aspetta con ansia il prossimo step del motore che i tecnici della factory varesina dovrebbero mettergli a disposizione a breve, e del quale si sente dire un gran bene.
Tiene alto il tricolore nella MX2.

Gli altri italiani
Ivo Monticelli il migliore della pattuglia dei giovani italiani, porta a casa 5 punti, Bernardini chiude con 4, Mancuso (al debutto iridato) con 2 e Cervellin a quota 1. Del Segato, Amadio, Zeni e Battig rimangono a bocca asciutta. Otto piloti 12 punti.
Rimandati a prossimi appelli.

Immagine

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Google [Bot]

SEO Search Tags

777 mx1      Foto di ruote per motocros      alexander tonkov 66      antonio cairoli occhiali      belle motocross      cairoli 222 ktm 2012      cairoli 222 ktm      cairoli campione del mondo mx1 2012      campionato motocross mx1 oggi 20 05 2012 0rari visione sport italia 1      fine corsa sospensioni motocross      foto ktm da cross mentre saltano      foto mondiale motocross fermo      immagini di cairoli ingrande      itmo mx2 google tv box on youtube      ktm 2006 mx2      leonardo amadio monterosato      mantovani michael motocross      mondiale motocross 2007      moto cross belle      moto tony cai      motocross duelli      motocross ktm 2012 250      motocross mx1 223      mx1oggi maggiora come e finita      pourcel christophe ktm      rici cai maicol in motp      team italiani mx2      tony cairoli chi è il re?      ktm motocross cairoli      motocross italiano 2012      sfilata fermo 2012