KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

International Series e Campionati Italiani Supermoto- Latina

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

International Series e Campionati Italiani Supermoto- Latina

Messaggio » 28/03/2012, 12:50

Domenica l'esordio a Latina
Centocinquanta i piloti al via, in rappresentanza di ben otto nazioni


Immagine

Saranno centocinquanta i piloti che daranno vita all`esordio della stagione nazionale sabato 31 marzo e domenica 1 aprile al Circuito Internazionale il Sagittario di Latina.
Per la prima volta schierati in griglia gli International Series con i piloti in rappresentanza di ben otto nazioni, i Campionati Italiani S2 e S3, la Coppa Italia, il Trofeo monomarca HM Honda e la novità di quest`anno il Trofeo Ducati Hypermotard 796.
Per l`occasione la pista del Sagittario durante questa settimana sarà aperta per le prove libere tutti i giorni, mercoledì e venerdì anche con il tratto sterrato.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: International Series e Campionati Italiani Supermoto- La

Messaggio » 02/04/2012, 20:50

Hermunen domina a Latina
Lazzarini vince tra gli italiani. Le altre categorie a Girolami (S2), Salmaso (Coppa Italia), Gente (S3), Gabrielli (Ducati Hypermotard) e Farneti (Trofeo Honda)


Immagine

Si è disputata sul circuito Il Sagittario di Latina, la prima prova stagionale degli International Series e Campionati Italiani Supermoto organizzata da Youthstream Events. Sei classi spettacolari che hanno dato il via all'edizione 2012, con oltre 140 piloti iscritti e l'esordio assoluto del Trofeo Hypermotard 796 Cup, che va ad affiancarsi ufficialmente alla categoria internazionale S1, e ai tricolori Coppa Italia, S3, S2 e Trofeo monomarca HM Honda.
Un cast di protagonisti di autentico valore mondiale ha garantito lo spettacolo in ogni frazione di gara nazionale e internazionale e, sebbene la competizione abbia sorriso ai piloti stranieri, che con il vincitore delle due manche Mauno Hermunen (Honda SHR) e Thomas Chareyre (TM Racing) hanno conquistato primi e secondi posti a disposizione, gli spettatori hanno potuto manifestare tutta la propria partecipazione tifando per gli italiani e infiammandosi fino agli ultimi metri di ogni manche.
Aveva già dimostrato nei warm up e prim'ancora nelle qualifiche, di avere una marcia in più rispetto agli avversari e oggi il finnico Mauno Hermunen, in sella alla sua Honda del team SHR, è riuscito a chiudere uno splendido week-end con la vittoria assoluta e la leadership in campionato internazionale. Migliore degli italiani e già primo in classifica tricolore il pesarese campione in carica Ivan Lazzarini (HM Honda Racing).

LA CRONACA DELLE GARE
S1 GARA-1: Si è capito subito che aveva una marcia in più e al semaforo verde è stato lui, il finlandese Mauno Hermunen (Honda SHR) a sbucare dalla prima curva di questo primo via internazionale della stagione. Subito a ruota il francese campione del mondo Adrien Chareyre con l'Aprilia del team Fast Wheels e dietro il fratello Thomas (TM Racing) che anticipa il campione italiano in carica Ivan Lazzarini (HM Honda Racing). Al terzo giro Thomas si porta in seconda posizione superando Adrien, ma al decimo passaggio quest'ultimo deve cedere anche la terza posizione a causa dello spegnimento della moto che lo costringe a ripartire ultimo.
Vince la gara dopo essere stato sempre al comando il finlandese Hermunen, davanti a Thomas Chareyre, Lazzarini, il progressivo poliziotto bolognese Christian Ravaglia (Ktm Miglio), il ceco Petr Vorlicek (Honda SHR), Teo Monticelli (Honda Freccia Team), Edgardo Borella (Yamaha V2 Icomoto), Mattew Winstanley (Honda SHR-GB), Uros Nastran (Suzuki Lux Performance-SLO), Massimo Beltrami (Honda TDS).

S1 GARA-2: Scatta Thomas Chareyre davanti a tutti alla prima curva, affiancato da Mauno Hermunen, Adrien Chareyre e Ivan Lazzarini. Dopo un giro Hermunen (Honda SHR) prende il comando della corsa e si invola verso la seconda vittoria che gli garantisce la vittoria assoluta di giornata ma anche la leadership in campionato internazionale. Posizione d'onore per il francese Thomas Chareyre (TM Racing) e terzo il fratello Adrien (Aprilia Fast Wheels), che è stato poi retrocesso ottavo per irregolarità nella prova fonometrica. Seguono la classifica della seconda manche il migliore degli italiani Ivan Lazzarini (HM Honda Racing) che in virtù di questo terzo posto si porta in testa al campionato italiano e terzo nell'internazionale, quindi Christian Ravaglia (Ktm Miglio), Petr Vorlicek (Honda SHR), Teo Monticelli (Honda Freccia Team), Uros Nastran (Suzuki Lux Performance-SLO).

ASSOLUTA S1: 1 131 HERMUNEN Mauno Finl S1 Shr Honda 50 (25+25); 2 4 CHAREYRE Thomas Fran S1 Tm Racing Tm 44 (22+22); 3 30 LAZZARINI Ivan S1 Only Motor Honda 40 (20+20); 4 8 RAVAGLIA Christian S1 Miglio Ktm 36 (18+18); 5 202 VORLICEK Petr Croa S1 Shr Honda 32 (16+16).

GRADUATORIA INTERNATIONAL SERIES S1: 1 131 HERMUNEN Mauno 25 25 50 0 0; 2 4 CHAREYRE Thomas 22 22 44 6 6; 3 30 LAZZARINI Ivan 20 20 40 10 4; 4 8 RAVAGLIA Christian 18 18 36 14 4; 5 202 VORLICEK Petr 16 16 32 18 4.

GRADUATORIA CAMPIONATO ITALIANO S1: 30 LAZZARINI Ivan 20 20 40 0 0; 2 8 RAVAGLIA Christian 18 18 36 4 4; 3 21 MONTICELLI Teo 15 15 30 10 6; 4 121 BELTRAMI Massimo 11 12 23 17 7; 5 20 BORELLA Edgardo 14 8 22 18 1.

COPPA ITALIA: E' stato il Team Lazio Racing a festeggiare in Coppa Italia grazie al pilota locale Paolo Salmaso (Ktm). Un primo e un secondo posto sono stati sufficienti al pontino per aggiudicarsi questa prima prova stagionale e portarsi al comando della classifica provvisoria di campionato. Sul secondo gradino del podio assoluto ha finito il ternano Alessandro Catallo (Honda) e terzo il grossetano Giulio Lorenzini, vincitore delle due manche all'atto pratico ma a causa di una penalizzazione in gara-1 ha perso cinque posizioni.

ASSOLUTA E CAMPIONATO COPPA ITALIA: 1 230 SALMASO Paolo CI Lazio Racing Ktm 460 (250+210); 2 4 CATALLO Alessandro CI Libero Liberati Honda 380 (210+170); 3 90 LORENZINI Giulio CI Santa Rita Honda 360 (110+250).

S2: E' stata l'assoluta supremazia di Simone Girolami (Husqvarna Motorsport) a spettacolarizzare la classe S2. Il pilota di Ardea non ha regalato niente a nessuno, passando al comando al sesto giro della bella corsa di gara-1 che lo ha portato verso la vittoria, che ha poi replicato in gara-2 conducendo interamente la gara fino alla bandiera a scacchi decretandone la vittoria assoluta e la leadership in campionato. Posizione d'onore per Luca D'Addato (Honda Valdemi) partito in testa in avvio prima di attestarsi in seconda posizione. Terzo sul podio Diego Monticelli (Honda Freccia Team) con due terze piazze.
ASSOLUTA E CAMPIONATO S2: 1 747 GIROLAMI Simone S2 747 Motorsport Husqvarna 50 (25+25); 2 99 D'ADDATO Luca S2 Valdemi Racing Honda 44 (22+22); 3 68 MONTICELLI Diego S2 Freccia Honda 40 (20+20).

S3: Protagonista assoluto della prima gara dell'anno in classe S3, è stato il campione della classe Junior 250 del 2011, Edoardo Gente (Yamaha) pilota locale del Motoclub Ufo Frascati che ha condotto interamente la manche-1 e passato in testa al quarto giro nella seconda dopo aver superato Riccardo Lodigiani. Due manche vinte e leadership in campionato davanti a Cristiano Girardi (Suzuki Pergetti) e Lorenzo Promutico (Honda Cianfrocca).
ASSOLUTA E CAMPIONATO S3: 1 74 GENTE Edoardo S3 Ufo Frascati Yamaha 50 (25+25); 2 30 GIRARDI Cristiano Leo S3 Team Pergetti Suzuki 44 (22+22); 3 256 PROMUTICO Lorenzo S3 Cianfrocca Honda 36 (16+20).

TROFEO DUCATI HYPERMOTARD 796 CUP: La prima storica sfida del neonato Trofeo Hypermotard 796 Cup se l'è aggiudicata Giovanni Gabrielli ottenendo la vittoria in entrambe le frazioni. Il pilota romano è stato abile a sfruttare al meglio la resa della sua bicilindrica sin dalle qualifiche e soprattutto a fare la differenza nelle due manche decisive. Secondo gradino del podio di giornata per Manuel Noto La Diega e terzo Denis Cagnin.
ASSOLUTA E CAMPIONATO DUCATI HYPERMOTARD 796 CUP: 1 64 GABRIELLI Giovanni Ducati Ducati 200 (100+100); 2 42 NOTO LA DIEGA Manuel Ducati Ducati 164 (90+74); 3 101 CAGNIN Denis Ducati Ducati Venezia Ducati 160 (80+80).

TROFEO HM HONDA: Vince per regolarità di piazzamenti nelle due frazioni finali del Trofeo monomarca HM Honda, con un secondo e un terzo posto, il forlivese Jacopo Farneti, che sale così in vetta alla classifica provvisoria del campionato, anticipando Kevin Negri e Emanuele Maccariello, nell'ordine. Le due vittorie di manche hanno arriso, invece, a Giuseppe Fantini in avvio e Bryan Ciarlatini nella ripresa.
TROFEO HM HONDA:1 31 FARNETI Jacopo Honda Honda 170 (90+80); 2 101 NEGRI Kevin Honda Honda 154 (80+74); 3 93 MACCARIELLO Emanuele Honda Honda 152 (62+90).

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: andreac, Antoni_1, billy61, Bing [Bot], Carota, Eagle2, folgorefg, Google [Bot], K-04, motorrad600, Rsonsini, starless, THE ONE

SEO Search Tags

Nessun tag presente nel nostro indice.