KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Campionato Italiano Motocross MX1/MX2/Femminile - Mantova

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Campionato Italiano Motocross MX1/MX2/Femminile - Mantova

Messaggio » 27/03/2012, 20:27

Round 1 – Mantova, 31 marzo/1 aprile 2012
Purtroppo mancheranno al via i due Campioni Elite del 2011, Aperio e Beggi, entrambi infortunati


Immagine

Siamo pronti al via, ancora una volta, con la nuova stagione del Campionato Italiano Motocross, quest'anno non povero di novità. L'edizione "ventidodici" del tricolore cambia ancora aspetto con il ritorno della categoria Femminile assieme a MX1 e MX2. Tanti cambi di casacca per i piloti e come spesso è accaduto si parte dal Circuito Internazionale di Mantova. Mancheranno i due Campioni Elite del 2011 entrambi infortunati.
Il Campionato Italiano Motocross è alle porte con l'ennesima edizione che vede il reintegro del tricolore riservato al gentil sesso, ovvero la categoria Femminile e l'uscita di scena della classe 125 che viene estrapolata e approda in un calendario che riserva altre date, non in contemporanea con questo tricolore. FX Action è ancora chiamato alla super visione del torneo nazionale in funzione di promoter, un quinto anno consecutivo che, con l'arrivo di nuove aziende partner, consolida l'operato dell'azienda toscana confermando la sua professionalità in materia.
Come spesso è accaduto nelle ultime edizioni il Campionato Italiano Motocross, anche per il 2012 avrà il suo start dal Circuito Internazionale di Mantova, ritenuto uno dei migliori tracciati europei, sede più volte di eventi internazionali. Dunque vi sono tutte le premesse affinché si dia il via con ancora un successo di partecipazione.
Le maggiori novità, quindi, sono da imputare ai cambi di casacca da parte dei piloti di questa edizione. Partiamo dai campioni in carica della Elite con un cambio clamoroso: il team Motobase Racing rimasto orfano di Matteo Aperio (Campione 2011 della MX2) che ha cambiato struttura, si è accaparrato Cristian Beggi (Campione 2011 della MX1), il reggiano ritorna sulla moto dal marchio alato che gli ha dato molte soddisfazioni nel corso della sua carriera; la compagine lombarda così facendo non perde il "numero uno" simbolico sulla propria moto schierata. Per Matteo Aperio, come accennato, c'è una nuova sfida in MX2 con una nuova moto europea, la KTM, e con un nuovo team, il WinMix che in pratica è stato creato dallo stesso Aperio con il sostegno dei propri sponsor unito agli sforzi del MC Le Valli di Serle. Per lui la stagione è iniziata con un infortunio che l'ha fermato per due mesi, si è ripreso ma proprio la scorsa domenica ancora un incidente con la frattura di una scapola, quindi non sarà al via a Mantova. Purtroppo c'è da segnalare anche la defezione di Cristian Beggi che sempre domenica scorsa si è gravemente infortunato durante l'ultima prova degli Internazionali d'Italia. Una brutta caduta che lo terrà lontano dalle piste per diverso tempo. Ovviamente ci uniamo tutti insieme per fare a Cristian e a Matteo gli auguri di pronta guarigione.
Tra le novità in MX1 c'è anche quello di Alessandro Valente che ha disputato positivamente e con maggiori soddisfazioni l'ultimo scampolo di stagione nella cilindrata maggiore. Valente ritorna sotto la guida di una vecchia volpe, Giuliano Pardi, ma parte anch'egli in salita per via di un brutto infortunio invernale che lo ha fatto risalire in sella soltanto un paio di settimane fa. Un altro rientro che farà parlare è quello di Mauro Fiorgentili, ex bambino prodigio del motocross nostrano. Fiorgentili aveva smesso con il motocross e solo grazie all'intervento di alcuni amici il giovane marchigiano rientra nelle competizioni importanti proprio dalla MX1. Cambio di team e moto per Alessandro D'Angelo, l'ex-campione 2009 nella MX2 Under 21 sale sulla Kawasaki 450 del team SDM Racing-Motolana, compagine che tra l'altro porterà in gara una rivoluzione tecnica realizzata dalla Nuova Faor: il doppio disco freno anteriore. Altro cambio, dalla MX2 alla MX1, per Pierfilippo Bertuzzo che si presenta tra le fila del team Honda Massignani Racing, una struttura non nuova nel Motocross ma che quest'anno ritorna a disputare tutta la stagione tricolore con ben 4 piloti. Un breve cenno per il Campione Italiano 2011 della MX1 Under 21, Danilo Amodeo, che ovviamente approda tra gli Elite e dopo la parentesi iniziale nel Supermarecross sempre con il Pardi Racing, per l'Italiano cambia moto, team e anche cilindrata salendo sulla Suzuki 250 4T del Team Pelusi, una vera novità per la MX2 che si arricchisce probabilmente di un altro protagonista, ma anche per Amodeo che da oltre 2 anni non sale su di una quarto di litro. Comunque a rendere sempre più interessante la MX1, assieme a quelli appena nominati, ci saranno ancora Felice Compagnone (Honda-Pardi Racing) e Federico Bracesco (Suzuki-HobbyMotor) con gli stessi colori dell'anno passato.
La MX2 vede anch'essa molte novità in materia di cambio moto da parte dei piloti. Oltre a Aperio, un altro importante cambiamento è da imputare a Roberto Lombrici, terzo posto tra gli Elite nel 2011, che per la prima volta nella sua carriera di pilota sale su di una moto italiana, la TM, ed il team è quello di Renzo Sandroni (Team RSR). Sempre con la moto pesarese si presenterà in pista anche Andrea Cervellin. Luca Moroni sarà al via con il Team Suzuki Valenti. Spostandoci al quarto posto del campionato scorso troviamo Stefano Pezzuto, per lui cambio di colori: dall'arancione al giallo Suzuki del team Rossi Racing guidato dall'eclettico Franco Rossi. Nuovo team e nuova moto, la Kawasaki, per Stefano Terraneo che correrà per i colori del team M.R.T. In questa cilindrata non mancherà di osservare i due protagonisti del Supermarecross, i siciliani Antonio Mancuso e Giovanni Bertuccelli. I due specialisti della sabbia non salteranno l'appuntamento di Mantova.
Infine uno sguardo alla Femminile. Qui si pronosticano una quindicina di concorrenti tra cui alcune al loro esordio in questo tricolore. Come sempre a difendere il proprio scettro ci sarà la veterana della disciplina e baluardo italiano della categoria anche nel Mondiale Motocross, l'emiliana Chiara Fontanesi, già Campionessa d'Italia nelle ultime due edizioni. Tra le "ladyes", come solito, vi sarà Floriana Parrini che riporterà nelle competizioni di motocross un marchio davvero importante: la Fantic. Nota importante di questo campionato è che per la prima volta vi sarà un montepremi in denaro alla fine della stagione.
Per quanto riguarda altre novità da segnalare vi è un cambio di ruoli per quanto riguarda la figura del Race Director. Dopo l'operato di Paolo Burini nelle ultime stagioni, l'incarico passa ora nelle mani di Giandomenico Baldi. Novità anche tra lo staff FX Action nella funzione di speakeraggio. Arrivano due voci nuove che si alterneranno nelle tappe in programma: Alessandro Mugnaini e Giancarlo Ricciotti.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Campionato Italiano Motocross MX1/MX2/Femminile - Mantov

Messaggio » 02/04/2012, 20:49

La prima a Battig, Bracesco e Fontanesi
Un week end di grande sport sul Circuito Internazionale di Mantova con oltre 200 partenti


Immagine

Il Campionato Italiano Motocross è partito nel migliore dei modi, come sempre, confermando l'importanza di questo tricolore. Il Circuito Internazionale di Mantova tirato a lucido e FX Action hanno così, ipoteticamente, tagliato il nastro che inaugura la stagione 2012. Nell'edizione di quest'anno ritorna la categoria Femminile mentre si perde la classe 125 la cui mancanza, ovviamente, ha segnato un leggero calo generale tra i partenti.
Le gare sono state davvero belle anche se con qualche colpo di scena a "motori spenti". La prova fonometrica, infatti, ha minato qualche risultato avvenuto in maniera netta "sul campo". Nella MX1 ha vinto Federico Bracesco (Suzuki-HobbyMotor), il veneto pur non essendo al 100% per via di un forte dolore alla schiena che l'ha costretto a diverse iniezioni di antidolorifico, ha stretto i denti e dopo il primo posto ricevuto in "omaggio" in gara 1, nella seconda è partito benissimo ma ha dovuto tirare un po' i remi in barca per il dolore. Chi ha vinto moralmente e con i risultati veri è stato Pierfilippo Bertuzzo (Honda-Team Massignali) autore di due manche condotte con evidente supremazia. Il pilota di Eraclea ha vinto entrambe le frazioni ma alla fine della prima è stato penalizzato di cinque posizioni per non essere in regola alla fonometrica, regalando così la vittoria a Bracesco. Stessa sorte è toccata anche a Felice Compagnone (Honda-Pardi Racing) penalizzato in gara 1 dopo aver concluso alle spalle di Bertuzzo, poi è giunto ancora secondo in gara 2.
La MX2 è stata a senso unico per la netta, doppia, vittoria di Alessandro Battig (Yamaha-J-Tech). Nessuno è mai riuscito ad impensierire il friulano che ha avuto vita facile. A chi invece proprio non è toccata la stessa sorte è Stefano Pezzuto (Suzuki-Rossi Racing) entrambe secondo nelle manche, ma mentre nella prima è stato penalizzato a fine gara sempre per problemi alla prova fonometrica, nella seconda stava mettendosi nei guai per una caduta ma ha subito rimediato con una furibonda rimonta. Altro protagonista sempre in negativo, prima, ma poi in positivo in merito al risultato finale, è stato Davide De Bortoli (Honda-Team Massignani) che con un'uscita di pista in gara 1 ed una pessima partenza in gara 2, è stato costretto sempre ad inseguire. Il suo ritmo di gara è stato alto tanto da farlo chiudere al secondo e terzo posto.
Femminile ancora a senso unico per la campionessa in carica Chiara Fontanesi (Yamaha-Fonta Racing) che non ha avuto rivali. Un ottimo secondo posto a testa per Floriana Parrini (Fantic-Scuderia Fantic) e Alice Magnoli (Husqvarna).

CRONACA DELLE GARE
MX1
Gara 1: Compagnone arriva davanti a tutti dopo l'abbassarsi del cancello, affiancato da Bertuzzo. Il pilota veneto rompe subito gli indugi e nel corso del secondo giro passa Compagnone per involarsi indisturbato verso la vittoria. Dopo Compagnone, secondo, arriva Bracesco che è stato terzo dal primo all'ultimo giro. Peccato però per i primi due che al rilievo fonometrico risultano irregolari, passando così la vittoria della prima gara al pilota Suzuki.
Gara 2: hole shot di Bracesco seguito da vicino da Dami e Bertuzzo. Dopo poche curve Bertuzzo si scatena, sorpassa Dami e poi va all'attacco di Bracesco che viene scalzato al giro numero tre, Bertuzzo si invola così verso la sua seconda vittoria. Intanto Compagnone rinviene dalla quarta posizione, passa Dami e giunge alle spalle di Bracesco che viene beffato dal laziale proprio nel corso dell'ultimo giro.

MX2
Gara 1: hole shot di Ciola ma sul primo salto viene superato da Battig che prende le redini della corsa. Per il pilota friulano si è trattata di una manche condotta in solitario, davanti a tutti, senza mai venire disturbato. La sua vittoria e netta e con margine su di un Pezzuto, alla fine secondo, che però si è toccato con un avversario, cadendo, subito in avvio di gara. Per il piemontese si è trattata di una bella rimonta conclusasi con la seconda piazza, peccato che la fonometrica l'abbia retrocesso di cinque posizioni. Terzo posto sul campo, poi il secondo "a tavolino" conquistato con i denti da De Bortoli che a causa di un contatto in partenza era rimasto vistosamente attardato, per lui una gran rimonta. Una banale caduta per Ciola gli fa perdere la possibilità di ben figurare.
Gara 2: è Battig a spuntare davanti a tutti seguito da Bertuccelli e Pezzuto. Il friulano mette spazio tra se e i due avversari che si mettono entrambi nei guai con una caduta a testa. Il più proficuo è Pezzuto che riprende subito il via ma attorno alla decima piazza e comincia una rimonta che lo porterà, alla fine, al secondo posto. Ma chi ha davvero raggiunto un risultato eclatante è ancora De Bortoli che partito attardato è riuscito ad agguantare la terza piazza finale.

Femminile
Gara 1: è un assolo della Fontanesi al comando sin dalla prima curva e per tutto il tempo a sua disposizione. Ottimo il secondo posto conquistato nei primi giri di gara dalla Parrini dopo una partenza non brillante.
Gara 2: domina ancora la Fontanesi che decide di partire dalla parte più esterna del cancelletto ma alla prima curva è ancora davanti a tutte le sue avversarie. Ancora una cavalcata solitaria per l'emiliana che non ha rivali, dietro di lei si aggiudica la seconda piazza……

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: andrea cominetti, andrea110574, Arvy77, Bing [Bot], Corbe155, enrico, Farkas, Gerko, Google [Bot], Luketriple70, magicpappa, misterkap, motokermit59, MSNbot Media, Sandion 66, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

      brutta caduta motocross renzo de bortoli