KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda jenk » 19 feb 2012, 11:42

Prima del report ci sono in video :D
Il primo purtroppo è l'incidente di Reed :roll:

A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda jenk » 19 feb 2012, 11:45



A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda jenk » 19 feb 2012, 14:23

SX DALLAS: VILLOPOTO; REED GINOCCHIO GIRATO

Immagine

Villopoto, Dungey e Weimer con Stewart sesto. Ma a fare notizia e a preoccupare è la caduta di Chad Reed che si è girato un ginocchio e potrebbe subire coseguenze importanti ai fini della corsa al titotolo. Tutto si è svolto in Texas, in una giornata piovosa ha caratterizzato la settima prova del Monster Energy Supercross Series. Fortunatamente il tracciato era ospitato all'interno dello splendido Cowboys Stadium di Dallas. Pista estremamente veloce e dal fondo molto compatto. Linee interne quasi impercorribili e appoggi esterni velocissimi. Due sezioni di whoops con altrettante sezioni ritmiche, completano il layout del circuito. Da evidenziare il nuovo record di presenze, 54000 spettatori paganti!

Supercross 450
Subito in evidenza nelle crono i protagonisti di questo inizio di campionato. Pole per Reed in 46,53 secondi seguito da Villopoto (46,89), James Stewart (47,7) e Ryan Dungey (47,23). Holeshot per Broc Tickle nella prima Heat. Villopoto impiega poco tempo per rilevare il comando. Il suo compagno di squadra Jake Weimer lo imita e si porta in seconda posizione dopo pochi giri. Ryan Dungey, caduto al via e ripartito in fondo al gruppo, si cimenta in una furiosa rimonta che lo porta alla ultima posizione utile per accedere direttamente al main event. La Heat si conclude con la vittoria di Villopoto seguito da Weimer, Tickle, Millsaps e Brayton.
Nella seconda Heat scatta davanti a tutti James Stewart seguito da Kevin Windham e Brett Metcalfe. Partenza problematica per Chad Reed che impiega qualche giro per riportarsi sui primi. Al quinto passaggio Skippy conclude la sua rimonta sorpassando K Dub al secondo posto. Primo al finish line Stewart seguito da Reed, Windham, Metcalfe e Partridge.
Main Event. Partenza in testa per Jeff Alessi. La sua leadership non dura un giro, sia Villopoto che Reed lo sorpassano agevolmente. E' subito palese la differenza di passo tra i primi due ed il resto del gruppo. In pochi minuti il divario dal resto del pack diventa imbarazzante! Intanto James Stewart partito a circa meta' del gruppo, ha un problema nella sezione delle whoops. La sua moto si ferma improvvisamente e proprio il compagno di squadra Millsaps lo investe! Ambedue i piloti a terra e tutto da rifare per entrambi. Intanto l'attenzione di tutti i presenti e' calamitata dalla battaglia che si sta consumando in testa alla gara. Reed prova ripetutamente il sorpasso su Villopoto ma i valori tra i due si equivalgono! Al settimo passaggio Reed sbaglia l'entrata sulla rampa di un piccolo triplo e cade rovinosamente. Forse tratto in inganno dalla presenza in traiettoria di un doppiato, cerca un cambio di direzione quasi disperato che ha come unica conseguenza una caduta dagli effetti devastanti. Rimane incastrato con lo stivale nella moto e il suo ginocchio subisce una torsione veramente notevole. Ritiro dalla gara inevitabile e strada spianata per Villopoto verso la vittoria. Nel contempo Ryan Dungey, partito in decima posizione, e' risalito verso le posizioni di vertice. Nella sua rimonta incontra un coriaceo Mike Alessi alla sua miglior prestazione stagionale, che lo impegna non poco prima di capitolare. La rincorsa di Dungey si conclude con lo spettacolare sorpasso ai danni di Weimer nell'ultima tornata. La bandiera a scacchi saluta primo al traguardo un strepitoso Villopoto (foto archivio Cudby) che con la terza vittoria consecutiva si candida come favorito alla conquista finale del titolo. Secondo, ma decisamente staccato (8 secondi ndr) Ryan Dungey. A seguire Weimer, Mike Alessi, e Josh Hansen.
Supercross 450 - 1.Villopoto 2. Dungey 3. Weimer 4. M.Alessi 5. Hansen 6. Stewart 7. Windham 8. Metcalfe 9. Brayton 10. Chisholm.

Supercross Lites 250
Nessuna sorpresa nelle crono. Justin Barcia realizza la pole con 48,73 seguito a breve distanza da Ken Roczen (48,91). Bene anche Malcom “Mookie” Stewart, sempre in sella alla KTM, terzo in 49,65. Holeshot nella prima Heat per Black Baggett seguito a brevissima distanza da Ken Roczen. Subito schermaglie tra i due. Percorrono praticamente appaiati un giro fino a quando Roczen, alla fine delle whoops “parcheggia” con un block pass Bagget, rilevando la testa della gara. La gara termina senza altri cambiamenti. Roczen primo al traguado seguito da Baggett, Cunningham, Bogle (ottimo debutto nelle Sx Series) e PJ Larsen. Heat 2 – Stacco perfetto per Blake Wharton seguito da Darryn Durham e Justin Barcia. Meno di un giro e Barcia e' gia' in seconda posizione. Inizia cosi un bel duello con Wharton. I due si scambiano piu' volte la prima posizione. Alla fine di uno spettacolare cambio di traiettorie Barcia ha la meglio e vince su Durham, Malcom Stewart e Wharton (caduto).
Scende il gate del Main event della Lites east e un Darryn Durham veramente “on fire” , scatta davanti a tutti seguito da Wharton che si autoelimina pochi secondi dopo. Alle spalle del battistrada si insedia l'accoppiata Geiko/Honda Justin Bogle e Justin Barcia. La tabella rossa Barcia spinge subito forte per tentare di ricucire lo strappo su Durham e sopravanza il compagno di squadra. Intanto Roczen partito in sesta posizione, inizia un deciso forcing per risalire verso il vertice. Al sesto passaggio Barcia tenta per la prima volta il sorpasso su Durham. I due si scambiano la prima posizione diverse volte nel corso della finale. A circa meta' gara Barcia prende ancora una volta il comando per non lasciarlo piu' fino alla bandiera a scacchi. Roczen continuando nella sua azione, effettua uno splendido passaggio su Bogle insediandosi così in terza posizione. Nelle concitate fasi finali Kenny tenta l'aggancio anche su Durham che pero' resiste e termina in seconda posizione. La gara si conclude con Barcia al comando seguito da Durham, Roczen, Wharton e Nicoletti.


Supercross Lits East 250
1 Barcia 
2. Durham
 3. Roczen
 4. Wharton 
5. Nicoletti
 6. Stewart 
7. Canada
 8. Larsen
 9. Thompson 10 Vincent.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda jenk » 19 feb 2012, 19:04

AMA Supercross - Arlington

Villopoto, terza vittoria consecutiva
Reed cade e si infortuna. Lites East a Barcia. Ottimo Pellegrini che centra la finale


Immagine

Sono successe davvero tante cose ad Arlington, nel Texas in occasione della settima prova stagionale dell'AMA Supercross 2012. La gara è vissuta sulla lotta in testa tra Villopoto e Reed, subito fuggiti dopo l'holeshot iniziale dei fratelli Alessi. I due piloti hanno viaggiato affiancati per alcuni giri, finchè Reed non ha sbagliato un salto triplo sulla zona sabbiosa, capottandosi in avanti e rimanendo bloccato con la gamba sinistra sulla moto. La caduta sembra aver lasciato strascichi sul ginocchio di Reed che, dopo il ritiro in gara, è tornato di corsa in California per valutare l'entità del danno. A quel punto per Villopoto non ci sono stati più problemi per vincere a mani basse la sua terza gara consecutiva, quarta stagionale. Alle sue spalle ha chiuso Ryan Dungey che a questo punto diventa il più serio antagonista in classifica per Villopoto. Dungey ha avuto ragione all'ultimo giro dell'altro pilota della Kawsaki, Jake Weimer dopo una buona rimonta dal quinto posto. Quarto un convincente Mike Alessi. Ancora sfortuna per James Stewart, che questa volta è stato rallentato da un contatto con il compagno di squadra Davi Millsaps, che era caduto e sul quale è piombato sfortunatamente Stewart, che poi ha chiuso la gara al sesto posto.
La prima prova della Lites costa Est è andata al campione in carica Justin Barcia, che ha preceduto Darryn Dunham, Ken Roczen e Blake Whartone, rallentato da una caduta. Caduto anche per Justin Bogle, mandato gambe all'aria nell'ulti giro da Malcolm Stewart. Buon sangue non mente... Grande serata invece per Angelo Pellegrini che alla sua prima esperienza oltreoceano ha centrato subito il main event in sella ad una privatissima Suzuki, assistito da Stefy Baù. Il pilota italiano qualificatosi in 12 posizione, ha poi chiuso al 17° posto la finale.

Supercross Class Results: Arlington
1. Ryan Villopoto, Kawasaki
2. Ryan Dungey, KTM
3. Jake Weimer, Kawasaki
4. Mike Alessi, Suzuki
5. Josh Hansen, Kawasaki
6. James Stewart, Yamaha
7. Kevin Windham, Honda
8. Brett Metcalfe, Suzuki
9. Justin Brayton, Honda
10. Kyle Chisholm, Kawasaki

Supercross Class Season Standings
1. Ryan Villopoto, Kawasaki – 158
2. Ryan Dungey, KTM – 145
3. Chad Reed, Honda – 128
4. James Stewart, Yamaha – 116
5. Jake Weimer, Kawasaki – 92
6. Kevin Windham, Honda – 92
7. Brett Metcalfe, Suzuki – 88
8. Mike Alessi, Suzuki – 81
9. Justin Brayton, Honda – 80
10. Josh Hansen, Kawasaki – 80


Eastern Regional Supercross Lites Class Results: Arlington
1. Justin Barcia, Honda
2. Darryn Dunham, Kawasaki
3. Ken Roczen, KTM
4. Blake Wharton, Suzuki
5. Phillip Nicoletti, Honda
6. Malcolm Stewart, KTM
7. Jake Canada, Suzuki
8. PJ Larsen, KTM
9. Cole Thompson, Honda 10. Lance Vincent, KTM

Eastern Regional Supercross Lites Class Season Standings
1. Justin Barcia, Honda – 25
2. Darryn Dunham, Kawasaki – 23
3. Ken Roczen, KTM – 20
4. Blake Wharton, Suzuki – 18
5. Phillip Nicoletti,Honda – 16
6. Malcolm Stewart, KTM – 15
7. Jake Canada, Suzuki – 14
8. PJ Larsen, KTM – 13
9. Cole Thompson, Honda – 12
10. Lance Vincent, KTM – 11

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda jenk » 19 feb 2012, 21:53

File torrent dell'evento qui
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda Pennywise » 21 feb 2012, 10:38

Ho letto stagione finita per Reed :( :(
Avatar utente
Pennywise
 
Messaggi: 786
Iscritto il: 26 ott 2009, 09:34
Località: Levante Ligure

Re: AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda jenk » 21 feb 2012, 19:24

n pista a Dallas con James Stewart

Vivi l´emozione di essere in pista al Main Event del Supercross USA


Dalla telecamerina posta sul casco di James Stewart le immagini del Main Event di Dallas.
Buona visione.



fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Dallas [video]

Messaggioda jenk » 22 feb 2012, 18:32

ANGELO IN VOLO A DALLAS

Immagine

Angelo Pellegrini, uno dei massimi esponenti della scuola italiana di supercross, è entrato nella finale Lites East a Dallas. Il pilota bresciano del Team Motoworld è passato al main event grazie ad una prima heat chiusa in ottava posizione nonostante una “musata” all’atterraggio da un triplo nelle prime fasi di gara mentre occupava il quarto posto. In finale Pellegrini ha poi mantenuto la dodicesima posizione presa al via per qualche giro, poi è calato di ritmo e pian piano è retrocesso in diciassettesima. Comunque, un eccellente risultato. Il programma americano prevede la partecipazione anche alle prossime due prove. In bocca al lupo Angelo!!

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite