KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 15/01/2012, 12:42

Il report della seconda prova del Supercross 2012

Un’altra bellissima giornata di sole ha fatto da cornice alla seconda prova del 2012 AMA Monster Energy Supercross Championship.
Durante le prove il miglior tempo è stato staccato da Ryan Villopoto con un 51.21, molto vicini gli avversari, Chad Reed 51.55, Ryan Dungey 51.72, Kevin Windham 51.74, Jake Weimer 51.79, Justin Brayton 52.35. Nella 250 West miglior tempo per Dean Wilson 51.63, poi Eli Tomac 51.99, Zach Osborne 52.06, Jason Anderson 52.19.
Al via della prima manche di qualifica Eli Tomac parte al comando seguito da Cole Seely e Jason Anderson. I primi tre terminano nell’ordine, al quarto Max Anstie poi Marvin Musquin. Nella seconda qualifica Martin Davalos prende la testa della corsa inseguito da Dean Wilson e Tyla Rattray. Al secondo giro Davalos cade e lascia via libera agli avversari. Dean Wilson vince la manche, Tyla Rattray è secondo, poi Zach Osborne third, Nico Izzi e Scott Champion.
Prima qualifica per la 450 ed Andrew Short parte al comando dietro ci sono Mike Alessi, Chad Reed, Josh Hansen e James Stewart. Reed attacca e si porta al comando, ma Stewart rinvine fortissimo e supera tutti. Reed cade, la situazione vede Stewart al comando, Short è secondo, Alessi terzo. James Stewart vince la qualifica, Andrew Short è secondo, seguono Mike Alessi, Josh Hansen, Ivan Tedesco, Kevin Windham e Chad Reed.
Nella seconda qualifica è Ryan Villopoto a scattare al comando ma all’ultima curva del primo giro, Villopoto scivola, lasciando il comando a Jake Weimer, alle sue palle Justin Brayton, Davi Millsaps, Brett Mecalfe e Ryan Dungey, Villopoto riparte al settimo posto. All’ultimo giro, Jake Weimer è al comando Justin Brayton è alle sue spalle, Davi Millsaps terzo, Ryan Dungey quarto. Jake Weimer vince, alle sue spalle Justin Brayton, Davi Millsaps, Ryan Dungey, Ryan Villopoto termina quinto poi Metcalfe e Canard.
250 West Main Event: Dean Wilson prende il comando, alle sue spalle Marvin Musquin e Tyla Rattray. Ad un terzo di gara Zach Osborne sale al quarto posto Cole Seely quinto poi Tomac, Anderson, Davalos, Laninovich, Izzi, Anstie, Swanepoel, Leib. Wilson allunga, Musquin ha un margine su Rattray, Osborne deve difendersi da Cole Seely ed Eli Tomac. A due terzi di gara Wilson ha sei secondi di vantaggio su Musquin, altrettanti ne ha il francese su Rattray, Cole Seely supera Tomac dietro ci sono Osborne, Anderson, Davalos, Izzi, Laninovich, Anstie, Lieb, Baker. Tomac attacca di nuovo e supera Seely. Dean Wilson vince, Musquin è secondo, Rattray è terzo per un podio della Lites, scozzese, francese e sudafricano, a seguire Tomac, Seely, Osborne, Anderson, Izzi, Anstie, Backer. Tyla Rattray è il nuovo leader del campionato.
Supercross Main Event: E’ Ryan Dungey a prendere il comando del Main Event, Jake Weimer è secondo, Kevin Windham, poi Metcalfe, Canard, Short, Blose, Reed, Chisholm, Stewart, Hahn, Davi Millsaps cade e Ryan Villopoto gli rovina addosso ripartendo ultimissimo. Al quinto passaggio Ryan Dungey al comando con un buon margine su Jake Weimer. Terzo è ancora Kevin Windham poi Brett Metcalfe, Trey Canard, Then Short, Reed, Stewart, Villopoto è 12°. Reed e Stewart sono in lotta ed il pilota Yamaha sbaglia ancora una volta finendo a terra nella sezione sabbiosa. A metà gara Dungey da solo al comando, poi Weimer, Windham, Canard, Short, poi Villoopoto che si è fatto un solo boccone tra Metcalfe e Reed, Stewart è 13°. Mancano 5 giri e Dungey sembra essere in grado di controllare la gara, Jake Weimer è secondo Kevin Windham è terzo, Ryan Villopoto fa paura e risale al quarto posto, Trey Canard è ottimo quinto, poi Andrew Short, Chad Reed, Metcalfe e Stewart. All’ultimo giro Ryan Villopoto è scatenato, agguanta Kevin Windham è compie un sorpasso che ha dell’incredibile.
Ryan Dungey vince e porta il primo storico successo nel Supercross la KTM. Jake Weimer è secondo, Ryan Villopoto agguanta la terza posizione, Kevin Windham è quarto, Chad Reed quinto.

Ryan Villopoto e Ryan Dungey, sono ora al comando appaiati in testa alla classifica.
Ryan Dungey: Grande soddisfazione, primo dalla partenza. Grazie a tutto il team che ha lavorato incredibilmente per me!
Jake Weimer: Grazie a tutti coloro che mi hanno supportato, è stato un lungo cammino per arrivare qui e questa notte è bellissima. Lo scorso anno è stato un disastro, ho lavorato duramente, le cose girano bene e sono contento.
Ryan Villopoto: Notte complicata. Millsaps è caduto davanti a me al primo giro, non ho potuto evitarlo ed ho avuto 20 giri per recuperare. Stanotte ho portato a casa molti punti.

Main Event Supercross
1. R. Dungey
2. J. Weimer
3. R. Villopoto
4. K. Windham
5. C. Reed
6. A. Short
7. T. Canard
8. J. Stewart
9. B. Metcalfe
10. J. Hansen
11. I. Tedesco
12. K. Chisholm
13. D. Millsaps
14. J. Brayton
15. C. Blose
16. M. Alessi
17. K. Partridge
18. T. Hahn
19. N. Wey
20. J. Albertson

Supercross Class Season Standings
1. Ryan Dungey, Belle Plaine, Minn., KTM – 45
2. Ryan Villopoto, Poulsbo, Wash., Kawasaki – 45
3. Chad Reed, Dade City, Fla., Honda – 38
4. Jake Weimer, Rupert, Idaho, Kawasaki – 38
5. Kevin Windham, Centreville, Miss., Honda – 31
6. Andrew Short, Smithville, Texas, Honda – 29
7. James Stewart, Haines City, Fla., Yamaha – 28
8. Justin Brayton, Murrieta, Calif., Honda – 25
9. Josh Hansen, Elbert, Colo., Kawasaki – 22
10. Brett Metcalfe, Lake Elsinore, Calif., Suzuki – 22

Main Event Lite West
1. D. Wilson
2. M. Musquin
3. T. Rattray
4. E. Tomac
5. C. Seely
6. Z. Osborne
7. J. Anderson
8. N. Izzi
9. M. Anstie
10. T. Baker
11. M. Leib
12. B. Laninovich
13. B. Rutherford
14. V. Friese
15. T. Maier
16. S. Champion
17. G. Swanepoel
18. J. Ramos
19. A. Chatfield
20. M. Davalos

Western Regional Supercross Lites Class Season Standings
1. Tyla Rattray, Wildomar, Calif., Kawasaki – 42
2. Cole Seely, Murrieta, Calif., Honda – 41
3. Dean Wilson, Menifee, Calif., Kawasaki – 40
4. Marvin Musquin, Murrieta, Calif., KTM – 40
5. Eli Tomac, Cortez, Colo., Honda – 38
6. Jason Anderson, Edgewood, N.M., Suzuki – 28
7. Zach Osborne, Chesterfield, S.C., Yamaha – 27
8. Travis Baker, Temecula, Calif., Honda – 22
9. Nico Izzi, Menifee, Calif., Yamaha – 22
10. Max Anstie, Hemet, Calif., Honda – 17

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix

Messaggio » 15/01/2012, 12:44

PHOENIX SX: DUNGEY-KTM E’ BINGO!

Immagine

Phoenix 2012, Chase Field, sabato 14 gennaio. Per il nuovo binomio Dungey-KTM (arc.Cusdby) è già bingo, alla seconda uscita c’è il successo in una prova del Supercross. Il percorso disegnato dalla casa austriaca per l’ingresso nel gotha del cross indoor statunitense dimostra un progetto perfetto, la scelta dal punto di vista sportiva non poteva essere migliore e c’è soprattutto validazione della scelta tecnica operate quest’anno a vantaggio del propulsore monoalbero 450 cc. per una moto per quanto possibile agile e leggera. Dietro Dungey staccato di 6 secondi Jake Weimer davanti a Rynan Villopoto; Windham ha poi guidato il pacchetto delle quattro Honda CRF anche di Reed, Short e Canard. Ottavo Stewart (Yamaha), poi Metcalfe (Suzuki) e Josh Hansen (Kawasaki).
Nella Lites finale con cinque piloti piloti a tagliare il traguardo compresi nello spazio di pochissimi secondi, Wilson (Kawasaki), Musquin (KTM), Rattray (Kawasaki), Tomac (Honda) e Seely (Honda).

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix

Messaggio » 15/01/2012, 13:51


A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix

Messaggio » 15/01/2012, 13:51


A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 15/01/2012, 14:21

:ktm: :ktm: :ktm: :giorno: :giorno:

F3D3
er cazzaro
Avatar utente
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 07/09/2009, 16:24
Località: Vallis..........!........

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 15/01/2012, 15:24

Monoalbero 450, sono pienamente d' accordo!!! ora mi guardo 4 zompi :penna: :penna: :penna:
MEGLIO 4 VITI NEL GINOCCHIO, CHE 3 DITA NEL C@@O

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 15/01/2012, 17:13

Ziopork jenk mi hai fregato il gran finale :shedevil:

Poi.... Se vince Reed non metti mica in evidenza il post, per Dungey invece :roll:
:s-puppo:



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 15/01/2012, 17:22

Se Reed era un pilota KTM (penso non lo sarà MAI) ed era il PRIMO a vincere una gara di Supercross AMA, avrebbe ricevuto lo stesso trattamento :wink:

Non sarà così per le eventuali prossime vittorie, magari per .... :shhh:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 15/01/2012, 22:12

AMA Supercross 2012 - Phoenix

Storico Ryan Dungey


Immagine

Prima storica vittoria KTM nell'AMA Supercross. Lites a Wilson, Musquin secondo
Una serata storica quella di Phoenix per Ryan Dungey che ha regalato alla KTM la prima vittoria della sua storia nell'AMA Supercross. Dungey è partito in testa alla finale e non ha più lasciato per i 20 giri in programma. Alla sue spalle è arrivato il sorprendente Jake Weimer, che ha saputo approfittare degli errori degli altri favoriti alla vittoria finale. Primo fra tutti Ryan Villopoto, caduto al primo giro e autore di una mega rimonta dall'ultimo al terzo posto, nel corso della quale ha superato Kevin Windham (all'ultimo giro), Chad Reed, Andrew Short, e Trey Canard che hanno chiuso nell'ordine. Anche Stewart non ha voluto far mancare ai tifosi uno dei suoi classici errori, motivo per il quale ha chiuso solo all'ottavo posto. Ora Dungey e Villopoto sono in testa alla classifica con 45 punti ciascuno.
Nella classe Lites dominio di Dean Wilson che ha guidato tutti i 15 giri della finale. Bella lotta dietro a lui tra il compagno di squadra Tyla Rattray e Marvin Musquin, con il francese che ha avuto la meglio per il secondo posto. Quarto posto per Eli Tomac davanti al vincitore di Anaheim 1, Cole Seely e al sempre più sorprendente Zach Osborne. Nono posto per Max Anstie. In classifica guida Rattray, ma ci sono ben quattro piloti racchiusi in due punti!

MONSTER ENERGY AMA SUPERCROSS, PHOENIX
AMA Supercross Lites
1 15 Dean Wilson Menifee, CA, USA Kawasaki KX250F 15 Laps
2 38 Marvin Musquin Murrieta, CA, USA KTM 250 SX-F +2.772
3 28 Tyla Rattray Wildomar, CA, USA Kawasaki KX250F +4.090
4 17 Eli Tomac Cortez, CO, USA Honda CRF250 +5.605
5 34 Cole Seely Murrieta, CA, USA Honda CRF250 +7.030
6 338 Zachary Osborne Chesterfield, SC, USA Yamaha YZ250F +13.643
7 44 Jason Anderson Edgewood, NM, USA Suzuki RM-Z250 +25.305
8 50 Nico Izzi Menifee, CA, USA Yamaha YZ250F +29.438
9 119 Max Anstie Hemet, CA, USA Honda CRF250 +30.319
10 51 Travis Baker Temecula, CA, USA Honda CRF250 +32.971

OFFICIAL POINT STANDINGS AMA Supercross Lites
1 28 Tyla Rattray Wildomar, CA, USA 42
2 34 Cole Seely Murrieta, CA, USA 41
3 15 Dean Wilson Menifee, CA, USA 40
4 38 Marvin Musquin Murrieta, CA, USA 40
5 17 Eli Tomac Cortez, CO, USA 38
6 44 Jason Anderson Edgewood, NM, USA 28
7 338 Zachary Osborne Chesterfield, SC, USA 27
8 50 Nico Izzi Menifee, CA, USA 22
9 51 Travis Baker Temecula, CA, USA 22
10 119 Max Anstie Hemet, CA, USA 17


AMA Supercross
1 5 Ryan Dungey Belle Plaine, MN, USA KTM 450 SX-F 20 Laps
2 21 Wildomar, ID, USA Kawasaki KX450F +6.117
3 1 Ryan Villopoto Seattle, WA, USA Kawasaki KX450F +8.908
4 14 Kevin Windham Centreville, MS, USA Honda CRF450 +14.338
5 22 Chad Reed Dade City, FL, USA Honda CRF450 +22.866
6 29 Andrew Short Smithville, TX, USA Honda CRF450 +24.012
7 41 Trey Canard Shawnee, OK, USA Honda CRF450 +25.521
8 7 James Stewart Haines City, FL, USA Yamaha YZ450F +31.053
9 24 Brett Metcalfe Lake Elsinore, CA, USA Suzuki RM-Z450 +34.879
10 100 Joshua Hansen Elbert, CO, USA Kawasaki KX450F +37.691

OFFICIAL POINT STANDINGS AMA Supercross
1 5 Ryan Dungey Belle Plaine, MN, USA 45
2 1 Ryan Villopoto Seattle, WA, USA 45
3 21 Jake Weimer Wildomar, ID, USA 38
4 22 Chad Reed Dade City, FL, USA 38
5 14 Kevin Windham Centreville, MS, USA 31
6 29 Andrew Short Smithville, TX, USA 29
7 7 James Stewart Haines City, FL, USA 28
8 10 Justin Brayton Murrieta, NC, USA 25
9 24 Brett Metcalfe Lake Elsinore, CA, USA 22
10 100 Joshua Hansen Elbert, CO, USA 22

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 15/01/2012, 23:35

Incredibile!! Stewart stampato di nuovo :shock: :shock: :shock:

E che volo ha fatto Villopoto :shock: con lui in forma così la vedo dura per gli altri :| povero Reed :lovepink:



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

enri
Avatar utente
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/11/2009, 18:45
Località: Bergamo

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 16/01/2012, 17:11

era ora caxxo!!! sarebbe stato il massimo se a guidarla fosse stato Tony!!!
Ktm Adv 990

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 16/01/2012, 19:53

KTM storica con Dungey: vince per la prima volta la 450 in Supercross
Dopo il terzo posto di Anaheim l’ex pilota Suzuki ha regalato alla Casa austriaca la pri-ma vittoria Supercross; Musquin secondo nella Lites dietro a Wilson


Immagine

All’interno dei mega stadi statunitensi non si erano mai visti musi così lunghi tra i rappresentanti dei team motorizzati Made in Japan e così radiosi in quelli dei personaggi vestiti in arancione. Dopo i successi riportati nel Mondiale motocross, e dopo aver lavorato a testa bassa per creare anche negli Stati Uniti una struttura in grado di puntare ai vertici delle gare americane, nel giro di una sola stagione la KTM ha infatti sbaragliato la fortissima concorrenza centrando la sua prima affermazione Supercross nella classe regina.

Una giornata memorabile quella di Phoenix, grazie all’impeccabile Dungey che in sella alla nuova SX-F 450 ha bissato la sua vittoria di due anni fa all’interno del Chase Field (la prima della sua carriera nella classe regina) dando così ragione alla Casa austriaca che ci aveva messo anima e corpo con enormi sforzi non solo economici per fare le scarpe all’agguerrita concorrenza del Sol Levante. C’era già riuscita nel 2011 diventando la Casa che ha venduto di più nel mercato d’oltreoceano per quanto riguarda le moto fuoristrada, ed è ora arrivata ai vertici delle competizioni con il trionfo di Dungey peraltro affiancata dal posto d’onore di Marvin Musquin nella 250.

La giornata del campione Supercross 2010 non si era aperta nei migliori dei modi, vista la scivolata e la quinta posizione spuntata in qualificazione, ma è bastato riordinare le idee e dare una sistematina alle sospensioni per ritrovare la fiducia e la determinazione che gli hanno permesso di mandare in porto una finale superlativa condotta al comando dall’inizio alla fine.

«Devo ammettere che la partenza al comando mi ha aiutato molto - ha commentato molto modestamente Ryan - anche perché i miei maggiori avversari sono rimasti attardati, ma io ci ho messo del mio, ho tirato subito nei primi giri e poi mi è bastato controllare la gara. E’ fantastico dedicare questa vittoria alla KTM, quando ho firmato per loro per me era un salto nel buio perché non avevo neppure provato la moto, ma ho creduto ciecamente in quello che mi avevano prospettato con così grande determinazione sostenuto dalla presenza di un manager come Roger De Coster, e i fatti mi hanno dato ragione. Certo oggi è solo una vittoria a sé e il campionato è molto lungo, ogni gara ha la sua storia, ma se non altro abbiamo visto che siamo sulla strada giusta ed è un risultato importante anche per il morale».

L’unico che poteva tenergli testa sarebbe stato Ryan Villopoto, il quale dopo la vittoria di Anaheim ha ribadito il suo ruolo di campione in carica firmando nel main event il tempo più veloce sul giro. Ma la corsa dell’ufficiale Kawasaki è stata decisa alla fine del primo giro dalla caduta nel tratto sabbioso di Davi Millsaps che pel di carota non è riuscito ad evitare finendo a terra a sua volta; nonostante il tempo perso ha recuperato alla grande dalle ultime posizioni vedendosi premiato col terzo gradino del podio alle spalle del sorprendente Jake Weimer che ha corso con precisione e tempi velocissimi per tutto l’evento. «Purtroppo non ho potuto evitare Millsaps perché è andato in terra in una frazione di secondo - ha spiegato Villopoto - un peccato in quanto io mi sentivo di poter vincere e la moto andava benissimo, almeno ho potuto fare un bel recupero anche se ero molto lontano di primi. Per vincere però devi stare coi piedi per terra e non fare errori, ma siamo solo alla seconda gara e guardo già con fiducia al prossimo evento».

Delusione invece per Chad Reed, che è partito male ma non è lo stesso riuscito a fare meglio di quinto, ma sopratutto per James Stewart che non ha mancato l’occasione per ribadire la sua predisposizione di bomba a orologeria. In qualifica ha staccato un tempo da urlo, ma poi oltre ad aver completamente sbagliato la partenza ed essere rimontato dal tredicesimo all’ottavo posto nel corso del sesto giro della finale è anche finito a terra transitando sotto la bandiera a scacchi ottavo dopo una gara altalenante, la stessa posizione che mantiene in campionato con 12 lunghezze di ritardo su Dungey e Villopoto.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Lites

Immagine

Tiratissima come al solito anche la Lites, che ha però avuto nello scozzese Dean Wilson il protagonista assoluto capace di replicare la gara fatta da Dungey, ovvero partenza al comando e via sicuro di sé verso la bandiera a scacchi. La seconda piazza è andata a Marvin Musquin, che praticamente al suo secondo appuntamento indoor (lo scorso anno perse l’intera stagione per un incidente prima dell’inizio del campionato) ha fatto vedere quale sia il suo potenziale anche sulle piste artificiali. «Sono stracontento, perché la mia KTM è davvero fantastica - ha detto il francese iridato MX2 2010 - io mi sento bene sulla moto e ho una buona condizione fisica. Sono stato aiutato dalla mia buona partenza, ma devo dire che sono anche stato capace di risvoltare una giornata che non si era aperta del tutto bene. In prova infatti sono caduto e nella qualifica sono finito quinto, ma poi ho ammorbidito la forcella e dopo un buono spunto ho saputo controllare i miei avversari che mi incalzavano da vicino, specie Rattray e Tomac, mantenendo un buon passo considerando che Dean andava fortissimo. E’ stato bello salire sul podio prima di Dungey, così abbiamo tutte e due ripagato la KTM di tutto l’impegno che ci mettono per permetterci di arrivare a questi risultati».

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Giornata in arancione
«E’ una giornata memorabile - è stato il commento del team manager KTM Roger De Coster che a stento è riuscito a trattenere le lacrime di gioia - per me, per i piloti, per la KTM e per i nostri sponsor ad iniziare dalla Red Bull che pur essendo abituata ai grandi risultati della Formula 1 oggi ha visto ripagata la fiducia che ha avuto anche per la nostra squadra. In solo una stagione siamo arrivati ai vertici del Supercross grazie ad un intenso e duro lavoro di squadra, tutti sia qui in America che in Austria ci siamo impegnati per far si che il risultato arrivasse e il sogno si è realizzato. Ora sia Ryan che Marvin non avranno più dubbi sulla moto e possono così schierarsi nelle prossime gare con la massima concentrazione e determinazione. Spesso al banco la moto può dare dei riscontri positivi, ma sono poi le vittorie che sanciscono la bontà del progetto e delle scelte e oggi è venuta la conferma positiva del nostro lavoro. Molti dei responsabili austriaci erano svegli nonostante la differenza di otto ore del fuso orario, e la prima telefonata mi è arrivata ancora prima di salire sul podio da Heinz Kinigadner. Per quanto riguarda gli altri, Villopoto ha fatto una finale fantastica e anche Weimer ha fatto una bella gara così come aveva già fatto la settimana scorsa ad Anaheim mettendo in luce una guida molto fluida e pulita. Reed invece è stato ok ma senza una buona partenza è stato incapace di recuperare come avrebbe dovuto, mentre per quanto riguarda Stewart è difficile da dire, ci prova duramente ed è molto veloce, ma da fuori sembra non si trovi completamente a suo agio sulla moto. Il fatto che dopo aver segnato il miglior tempo nel primo turno di prove libere non abbia disputato quello successivo per risparmiare energie o giocando di psicologia per far vedere agli altri di essere il più forte è stata una strategia che ritengo discutibile, e che avrebbe avuto un senso solo se poi avesse vinto la finale, ma così non è stato....».



Supercross 2.a prova (Phoenix, Arizona), Classifiche
Assoluta Supercross
1. Ryan Dungey, Belle Plaine, Minn., KTM
2. Jake Weimer, Rupert, Idaho, Kawasaki
3. Ryan Villopoto, Poulsbo, Wash., Kawasaki
4. Kevin Windham, Centreville, Miss., Honda
5. Chad Reed, Dade City, Fla., Honda
6. Andrew Short, Smithville, Texas, Honda
7. Trey Canard, Shawnee, Okla., Honda
8. James Stewart, Haines City, Fla., Yamaha
9. Brett Metcalfe, Lake Elsinore, Calif., Suzuki
10. Josh Hansen, Elbert, Colo., Kawasaki

Campionato dopo la prima prova
1. Ryan Dungey, Belle Plaine, Minn., KTM – 45
2. Ryan Villopoto, Poulsbo, Wash., Kawasaki – 45
3. Chad Reed, Dade City, Fla., Honda – 38
4. Jake Weimer, Rupert, Idaho, Kawasaki – 38
5. Kevin Windham, Centreville, Miss., Honda – 31
6. Andrew Short, Smithville, Texas, Honda – 29
7. James Stewart, Haines City, Fla., Yamaha – 28
8. Justin Brayton, Murrieta, Calif., Honda – 25
9. Josh Hansen, Elbert, Colo., Kawasaki – 22
10. Brett Metcalfe, Lake Elsinore, Calif., Suzuki – 22

Assoluta Lites
1. Dean Wilson, Menifee, Calif., Kawasaki
2. Marvin Musquin, Murrieta, Calif., KTM
3. Tyla Rattray, Wildomar, Calif., Kawasaki
4. Eli Tomac, Cortez, Colo., Honda
5. Cole Seely, Murrieta, Calif., Honda
6. Zach Osborne, Chesterfield, S.C., Yamaha
7. Jason Anderson, Edgewood, N.M., Suzuki
8. Nico Izzi, Menifee, Calif., Yamaha
9. Max Anstie, Hemet, Calif., Honda
10. Travis Baker, Temecula, Calif., Honda

Campionato dopo la prima prova
1. Tyla Rattray, Wildomar, Calif., Kawasaki – 42
2. Cole Seely, Murrieta, Calif., Honda – 41
3. Dean Wilson, Menifee, Calif., Kawasaki – 40
4. Marvin Musquin, Murrieta, Calif., KTM – 40
5. Eli Tomac, Cortez, Colo., Honda – 38
6. Jason Anderson, Edgewood, N.M., Suzuki – 28
7. Zach Osborne, Chesterfield, S.C., Yamaha – 27
8. Travis Baker, Temecula, Calif., Honda – 22
9. Nico Izzi, Menifee, Calif., Yamaha – 22
10. Max Anstie, Hemet, Calif., Honda – 17

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 17/01/2012, 20:21

GoPro VIDEO: LA FINALE DI PHOENIX IN SELLA CON STEWART

L'ennesimo eccezionale video in arrivo dai ragazzi della GoPro: la finale di Phoenix dal punto di vista di James Stewart.



fonte mxtribe.com
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Vincenzo
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21/01/2009, 18:31

Re: AMA Supercross 2012 - Phoenix [video gare]

Messaggio » 17/01/2012, 20:57

Che soddisfazione per KTM.......speriamo che possano ripetersi in altre gare, che se tavolta c'è stato anche un pizzico di fortuna.......quella non guasta mai..... :mrgreen:
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Cagny, DiBe89, Google [Bot], Levga, Masso75, motardpiero, sgari, Teo_80, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

      Honda crf supercross 2012      KXF 250 UFFICIALE VILLOPOTO      ama supercross 2012 phoenix finale      ama supercross 2012 stadio      classifiche seconda gara supercross lite class 2012      dean wilson 2012      forum ktm      kawasaki ama supercross 2012      kawasaki kx 450 f cross villopoto      kawasaki kx campionato francese 2010      kawasaki kxf 450 2012 villopoto ryan      piloti ama supercross 2012      powered by phpBB centerville motocross races      supercross usa 2012 risultati      sx usa ultima gara      video gare campionato ama 2010 James Stewart 450      video gare enduro deserto stati uniti sponsor red bull      video gare supercross lite 250 2010      villopoto anaheim 2012      campionato francese 450 kx 2010      ama supercross 2012      campionato francese 450 kx      supercross 2012