KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Assoluti d'Italia Enduro - Fabriano

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Assoluti d'Italia Enduro - Fabriano

Messaggioda jenk » 08 set 2011, 22:54

A Fabriano va in scena il settimo round

Dopo la pausa estiva e la Six Days di Enduro, domenica 11 settembre si riparte con la settima prova degli Assoluti d'Italia 2011


Immagine

Si riaccendono i motori degli Assoluti d'Italia, affiancati dalla consueta Coppa Italia, a quasi due mesi dalla doppia trasferta bergamasca di Casazza che ha entusiasmato tutti gli appassionati accorsi in Val Cavallina per sostenere i proprio beniamini.
Emozioni che non mancheranno neanche a Fabriano (AN), dove domenica 11 settembre si svolgerà la settima prova del tricolore di massimo rilievo nel panorama italiano.
I campioni dell'Enduro daranno vita al penultimo atto della stagione grazie al Moto club Artiglio, protagonista di rilievo del fuoristrada nazionale con l'organizzazione di numerose prove titolate, come la prova finale del tricolore Under23/Senior lo scorso anno.
Ad attendere i 158 piloti iscritti saranno ben tre impegnative prove speciali. Scattate le ore 9.00 di domenica mattina, Alessandro Belometti e Alex Salvini daranno il via ufficiale alla manifestazione enduristica, con quattro giri previsti per un totale circa di 180 km.
Scesi dalla pedana di partenza, i piloti al via affronteranno, dopo un breve trasferimento, il Cross Test disposto su una zona collinare, ricca di sali e scendi.
Rifornimento come di consueto al C.O., situato in località Attiggio, e trasferimento verso la linea, disegnata sul letto di un fiume e nel sottobosco, prima di raggiungere la prova Estrema.
L'Extreme Test sarà situata a Fabriano e sarà caratterizzata da impegnativi passaggi su tronchi, gomme e pietraia.
Presentata ufficialmente lunedì 29 agosto davanti alle autorità locali, la manifestazione potrebbe vedere anche l'assegnazione dei titoli 2011 con ben due prove di anticipo.
Thomas Oldrati nella 250 4t e Simone Albergoni nella 450 4t, in caso di vittoria, potrebbero diventare i nuovi campioni italiani, mentre a Marco De Rocchi basterà un terzo posto per fare sua la Coppa Italia Major.

Dando un'occhiata alla classifica di campionato, la 125 2t è ormai sotto il segno del portacolori della KTM Farioli Jonathan Manzi, che guida la classe con 30 lunghezze su Giacomo Redondi (Husqvarna CH Racing), attualmente secondo davanti al neo tricolore Under23 Guido Conforti (Yamaha).
Nella 250 2t battaglia apertissima tra Alessandro Botturi e Maurizio Micheluz. I due alfieri di Gas Gas e Fantic Motor si sono alternati per tutta la stagione la vetta del podio, trovandosi ora con soli 4 punti di distacco a favore del bresciano Botturi. Terzo posto per l'ex crossista Rudy Moroni (KTM Farioli).
Come detto prima, Thomas Oldrati (KTM Farioli) potrebbe chiudere la faccenda 250 4t, conquistando il titolo domenica, con ben due prove di anticipo. In forse la partecipazione di Maurizio Gerini (Husqvarna RSMoto) dopo la brutta botta al ginocchio rimediata all'Under23/Senior di Cassano Magnago (VA) il quale occupa attualmente la seconda posizione a pari punti con Andrea Beconi (KL Kawasaki).
Possibile tricolore anche per Simone Albergoni che a Fabriano, grazie ad una vittoria, potrebbe far suo il titolo 2011 della 450 4t. Il pilota dell'Husqvarna CH Racing dovrà tenere però gli occhi ben aperti dagli attacchi dei suoi diretti avversari, come il giovane Edoardo D'Ambrosio (HM Honda Jolly Racing), secondo in campionato, e Fabrizio Dini (Beta Racing), attualmente terzo.
Sfida aperta nella 500 4t tra Alessandro Belometti ed Alex Salvini. I due piloti di KTM Farioli e Husqvarna CH Racing occupano rispettivamente il primo ed il secondo posto di classe, mentre sul terzo gradino del podio si trova al momento Fabio Mossini (Beta Racing).

Nella stranieri vetta del podio per Mika Ahola (HM Honda Jolly Racing), che precede il compagno di casacca Rodrig Thain e Jhonny Aubert (KTM Farioli), mentre nell'Assoluta SuperCampione ad occupare le prime due posizioni sono sempre Ahola e Thain, con il terzo posto di Thomas Oldrati (KTM Farioli).
Tra le squadre, prima posizione per il G.S. Fiamme Oro Milano, seguito dal Trial David Fornaroli e dal Motoclub Lumezzane.
Passando alla Coppa Italia, battaglia apertissima nella Cadetti dove ben quattro piloti sono racchiusi in soli sei punti: Alberto Rizzini (KTM), Riccardo Crippa (Yamaha), Pietro Pini (HM Honda) e Alessandro Martinelli (Gas Gas) si trovano rispettivamente a 87, 85. 83 e 81 punti nella classifica generale.
Distacco più notevole nella Junior dove al comando troviamo Andrea Bassi (HM Honda) con 135 punti, seguito da Nicolas Segnacasi (KTM) a 90 e Giovanni Gheza (KTM) a 71, mentre nella Senior la vittoria finale è già andata ad Alberto dall'Era (KTM) che a Casazza ha archiviato la stagione 2011 conquistando la classe. Battaglia aperta per la piazza d'onore tra Morris Ghidinelli (Gas Gas), Riccardo Peroni (Husqvarna) e Pierpaolo Morgani (Suzuki) che attualmente occupano la seconda, terza e quarta posizione nella generale.
Una terza posizione sarà sufficiente a Marco De Rocchi (Beta) per fare sua la classe Major dopo la splendida stagione che lo ha visto salire sulla vetta del podio in tutte le prove svolte. Simone Agazzi (Husqvarna RSMoto) e Stefano Ongaro (Gas Gas) si trovano ad occupare il secondo e terzo posto di campionato.



fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: Assoluti d'Italia Enduro - Fabriano

Messaggioda jenk » 12 set 2011, 20:59

Oldrati e Albergoni campioni in anticipo

Nella Coppa Italia Marco De Rocchi fa sua la classe Major


Immagine

Bagno di spumante e colpi di scena all'ultima speciale sono stati gli ingredienti di questa settima giornata degli Assoluti d'Italia, affiancati dalla Coppa Italia.
Il gran caldo ha accompagnato i 120 piloti al via che hanno dato vita ad una prova sviluppata su quattro giri, all'interno dei quali erano disposte tre impegnative prove speciali.
Scattate le ore 9.00 di ieri mattina i conduttori hanno affrontato un breve trasferimento prima di raggiungere il fettucciato, disposto su una collina ricca di sali e scendi. Dopo il consueto C.O., i piloti si sono diretti verso la prova in linea, tracciata sul greto di un fiume e all' interno di un bosco, mentre la prova estrema ha messo a dura prova le doti tecniche degli atleti con impegnative salite, passaggi su tronchi, gomme e pietraie, prima di raggiungere il paddock per la conclusione del giro. Ottima l'organizzazione del già collaudato moto club Artiglio, il quale ha messo in piedi una prova davvero bella per i nostri piloti in gara.
Vero protagonista della giornata è stato il tricolore, sventolato in cielo grazie a Thomas Oldrati e Simone Albergoni, i quali hanno potuto brindare al titolo con ben due prove di anticipo.
Per Oldrati, al quinto titolo italiano e settimo di carriera, la battaglia per la vittoria finale della 250 4t è stata davvero intensa fino all'ultimo giro. Ad ostacolare Oldrati ci ha pensato Andrea Beconi su KL Kawasaki, finito alle spalle del pilota bergamasco per 25 secondi.
Bella la battaglia proposta anche dall'altro tricolore Albergoni, il quale ha dovuto star ben attento al pilota dell'HM Honda Zanardo Edoardo D'Ambrosio, che conclude la sua gara in seconda posizione a poco più di trenta secondi dal vincitore.
Nella Coppa Italia, dopo la vittoria di Alberto Dall'Era (KTM) a Casazza, si chiude anche la questione "Major" con la conquista della classe per questa stagione da parte del pilota bellunese Marco De Rocchi (Beta).
Passando alle classifiche di giornata, l'iridato 2010 Mika Ahola (HM Honda Zanardo) sembra non conoscere rivali. Nell'Assoluta il pilota finlandese ha inflitto oltre un minuto al secondo classificato Rodrig Thain (HM Honda Zanardo), mentre la terza posizione è andata al nostro Simone Albergoni (Husqvarna CH Racing). Nella stranieri prima e seconda posizione per i due portacolori dell'HM Honda Zanardo Ahola e Thain con il terzo posto andato a Matti Seistola su Husqvarna.
Nella 125 2t Jonathan Manzi (KTM Farioli) allunga il suo vantaggio in campionato conquistando la classe davanti al solito Giacomo Redondi (Husqvarna CH Racing). Ad occupare il terzo gradino del podio troviamo il neo tricolore Under23 Guido Conforti.
La più bella battaglia vissuta ieri è stata quella che ci hanno regalato Alessandro Botturi (Gas Gas) e Rudy Moroni (KTM Farioli) nella 250 2t: i due piloti hanno dato vita ad una sfida davvero appassionante, alternandosi la vetta del podio per tutta la gara. All'entrata dell'ultima speciale il portacolori di KTM Farioli aveva un vantaggio sul "Bottu" di 6 secondi, ma proprio all'Extreme Test Moroni si è incastrato sui tronchi perdendo secondi preziosi a favore del portabandiera della Gas Gas. Quattro alla fine i secondi di distacco tra i due piloti, con Maurizio Micheluz (Fantic Motor) che fa suo il terzo posto di classe.
Nella 250 4t, come detto prima, vittoria di Thomas Oldrati (KTM Farioli), davanti ad Andrea Beconi (KL Kawasaki) e Alessio Paoli (HM Honda Zanardo), mentre nella 450 4t con l'ottavo titolo ipotecato da Simone Albergoni, il secondo e terzo posto di giornata vengono occupati da Edoardo D'Ambrosio (HM Honda Zanardo) e Fabrizio Dini (Beta Racing). Da registrare in questa classe l'assenza di Oscar Balletti, non presente alla manifestazione a causa dell'infortunio al polso rimediato la scorsa settimana al mondiale ad Andorra.
Il portacolori dell'Husqvarna CH Racing Alex Salvini fa sua, per la seconda volta in questa stagione, la classe 500 4t, mettendo alle spalle Alessandro Belometti (KTM Farioli) e Mattia Traversi (HM Honda TRS). Ritiro per il portacolori della Beta Fabio Mossini, a causa di alcuni problemi tecnici alla sua moto.
Tra i club parità di punteggio tra il G.S. Fiamme Oro Milano, che fa sua la giornata, e il Motoclub Lumezzane, che si aggiudica la seconda posizione, con il Trial David Fornaroli terzo.
Nella Coppa Italia vittoria di giornata, conquistando anche il Trofeo Major, per Marco De Rocchi (Beta), il quale mette dietro di sé Simone Agazzi (Husqvarna RSMoto) e Luca Pavoni (KTM).
Tra i Senior Marco Antonella (KL Kawasaki) si aggiudica la giornata, con Alessandro Eustacchi (KTM) e Riccardo Peroni (Husqvarna) ad occupare rispettivamente la seconda e terza posizione della classifica finale, mentre tra gli Junior a fare sua la vetta del podio è stato Mattia Giulietti (KTM), che mette alle sue spalle Nicolas Segnacasi (KTM) e Andrea Bassi (HM Honda).
Apertissima la battaglia tra i Cadetti per la vittoria finale: la giornata di ieri è andata a Riccardo Crippa (Yamaha MTG), che relega in seconda posizione Pietro Pini (HM Honda TRS) ed in terza Alberto Rizzini (KTM).
Da segnalare infine la partecipazione a questa settima tappa degli Assoluti d'Italia di tre piloti in sella a una 50 codice: Corrado Romaniello, Luca Castellana e Filippo Maria Bernardi.
L'ultimo appuntamento stagionale con i campioni dell'Enduro nazionale è fissato per il 15 e 16 ottobre a Borno (BS) dove, grazie al Moto club Sebino, andrà in scena l'ottava e nona prova stagionale che decreterà i nuovi campioni 2011.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite