KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

4 SETTEMBRE DOMENICA IRIDATA

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

4 SETTEMBRE DOMENICA IRIDATA

Messaggio » 01/09/2011, 20:28

Immagine

In arrivo una domenica che può assegnare vari titoli iridati.

Obbligatoria tanto per iniziare quella del mondiale trial visto che il doppio appuntamento di Isola 2000 costituisce l’epilogo del campionato. Facile pronosticare Bou che ha di fronte la possibilità del titolo outdoor numero cinque, già chiusa la questione Youth 125 con Sheppard che se l’è preso a Motegi praticamente senza avversari; rimane aperta la Junior dove Alfredo Gomez ha un vantaggio molto ampio su Moret de attribuirgli senza ombra di dubbio il favore del pronostico.

Dove invece regna totale incertezza è nel motocross AMA Pro. Ovviamente siamo d’accordo con nostro corrispondente Steve Matthes che da tempo e con ragione fino a ora ha pronosticato Ryan Villopoto e Dean Wilson, quella di sabato a Delmont peraltro non è l’ultima gara, il Motocross USA chiuderà il 10 a San Diego alla vigilia della trasferta europea per il Nazioni. Il titolo 450 è questione a due tra il campione Supercross 2011, Villopoto, e l’ex numero 1 Supercross/Motocross Ryan Dungey: la distanza tra i due è di 8 punti con 100 ancora in palio. Ogni soluzione è possibile, anche quelle incredibili visto cosa è successo a Southwick a Dungey quando in seconda manche è partito dai box con oltre mezzo minuto di ritardo perché il motore della sua Suzuki non ne voleva sapere di mettersi in moto. Alla RMZ di Dungey è stato cambiato tutto l’impianto elettrico in pochissimo tempo ma Ryan intanto aveva visto partire i suoi avversari: ci ha messo una pezza come può mettere un campione, settimo posto, che con la vittoria nella prima manche e la gara attenta di Villopoto (c’era fango pesante) ha limitato il danno a un solo punto; ora bisogna vedere se ha esaurito l’adrenalina di cui può disporre un pilota nell’arco di un mese o se la tensione accumulata accanto al cancelletto e nei minuti precedenti lo start mancato ha alzato la sua soglia collocandolo a livelli inarrivabili per altri.

Nel Lucas Oil Ama Pro Motocross Championship sta molto bene invece il leader MX2 Dean Wilson che con una sola gara vinta quest’anno a Unadilla (ma 7 manche su 20 disputate, più 6 secondi e 4 terzi) guida la classifica con 38 punti su Rattray e 40 sull’altro collega Bagget: difficile magari immaginare una vittoria anticipata ma l’evoluzione del campionato non dovrebbe riservare sorprese.

Il motocross AMA è anche femminile. Davanti a tutte c’è Ashley Fiolek la quale ha visto crescere il margine sabato scorso su Jessica Patterson causa lo zero di quest’ultima in gara 1; Tarah Gieger, terza in classifica, non sembra in condizione di puntare al titolo.

Domenica si corre il mondiale e nella MX1 da Cairoli ci aspettiamo qualcosa che evitiamo di scrivere per pura scaramanzia. Tony, per stare ai fatti, guida con 554 punti contro i 472 di Frossard, un margine decisamente cospicuo. Analoga situazione in MX2 per Roczen a quota 590 contro i 547 di Herlings, la pista a Gaildorf è quella di casa per Ken, un pistone da manetta piena nelle marce lunghe, niente sabbia quindi nessun vantaggio “esterno”.

Niente 125 a Gaildorf (chiuderà a Fermo la domenica l’altra) ma in scena i piloti EMX2 per una vicenda che in gran parte francese, il leader Febvre ha 176 punti, gli inseguitori Lefrancois e Ferrandis e il danese Olsen sono rispettivamente a 154, 153 e 152; da segnalare per Olsen il notevole stato di forma, poi nella corsa alla seconda piazza, da considerare anche l’attuale quinto classificato Bastemeijer (NL) ora quinto ma reduce dalla vittoria in Belgio.

Impegno europeo anche in Bulgaria per le piccole cilindrate dove abbiamo Riccardo Lauretti secondo nella 65 dietro lo spagnolo Prado.

Enduro. Smaltita l’ubriacatura seigiornistica - per chi ci è andato e ha avuto qualcosa di festeggiare – ad Andorra vedremo in gara tutti i big per una due giorni che è la penultima del campionato 2011, a 100 punti mondiali dell’epilogo. La classe E1 ha in testa Salminen con 46 punti su Remes e 51 sul compagno di colori Seistola. In E2 altra Husqvarna al comando, la 310 di Meo, che ha 49 punti su Guerrero e 60 su Cervantes. E3 nuovamente a vantaggio delle moto e dei team italiani con Mika Ahola a quota 274 davanti a Nambotin a 251, quindi il secondo in classifica più vicino al proprio leader.

Anche nell’enduro quindi una domenica che può assegnare dei titoli iridati.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: 8nuvola6, Bat21, Bing [Bot], elleR, Google [Bot], igor1978, Matteo_Harlock, MSNbot Media, Patacca, Rainbow78, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm