KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Mondiale Motocross GP del Regno Unito [+ EMX 125]

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Mondiale Motocross GP del Regno Unito [+ EMX 125]

Messaggioda jenk » 20 ago 2011, 20:53

Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP del Regno Unito: gli orari TV
Gli orari in Tv della tredicesima tappa del Mondiale MX1 e MX2. Questo weekend si corre il GP del Regno Unito


Tutto su: Motocross | Tv


Domenica 21 agosto
13.00 | Campionato del Mondo MX2| Sportitalia 2
14.00 | Campionato del Mondo MX1 | Sportitalia 2

16.00 | Campionato del Mondo MX2| Sportitalia 2
17.00 | Campionato del Mondo MX1| Sportitalia 2

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda jenk » 20 ago 2011, 20:58

Gp of Great Britain risultati lap chart classiche



fonte mxforum.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda jenk » 20 ago 2011, 22:47

Risorge Pourcel, Cairoli 3°, Bobryshev out
A tre gare dalla fine il francese ritrova il passo e la fiducia, mentre Tony controlla alla perfezione. La MX2 è di Roczen


Immagine

Il 13° GP del stagione stupisce ancora prima di entrare nel vivo, con Evgeny Bobryshev incredibilmente costretto a gettare la spugna così come successo nel giro di poche settimane a David Philippaerts, Steve Ramon, Ken de Dycker e Clement Desalle. Il russo della Honda è arrivato in Inghilterra con un forte dolore alla schiena dovuto alla caduta con Desalle che ha procurato al belga la frattura di una spalla, e venerdì si è sottoposto ad un severo controllo da uno specialista il cui responso è stato scioccante: frattura della vertebra C7. Stagione finita quindi anche per lui, e delusione in casa Honda che avevano affiancato Bobby sino al quarto posto iridato.

La seconda sorpresa della trasferta britannica è stata la vittoria della manche di qualificazione MX1 di Christophe Pourcel, che piano piano sta ritrovando la sua dimensione di ex campione del mondo. Il francese della Kawasaki è partito dietro a Steven Frossard, ma lo ha poi scavalcato controllando senza errori gli attacchi dell'ufficiale Yamaha.

Tony Cairoli ha corso con un'occhio sugli avversari e l'altro puntato alla classifica iridata che vedendolo in vantaggio di 48 punti su Desalle e ben 81 su Frossard per puntare al suo quinto titolo iridato deve correre semplicemente senza fare errori. Come ha fatto benissimo sul tracciato che lo vide protagonista nel Motocross delle Nazioni di cinque anni fa (memorabile fu il sorpasso con cui sverniciò in una curva in discesa Ryan Villopoto), dove dopo una mediocre partenza ha rimontato egregiamente sino al terzo posto "perché i primi due avevano un bel passo e non volevo rischiare".
Apertura positiva anche per Davide Guarneri, che si è mantenuto nelle prime posizioni piazzandosi 6°; 20° Manuel Monni.

La MX2 non ha invece avuto storie, visto che Ken Roczen ha fatto gara a se tagliando il traguardo davanti a Gautier Paulin, Arnaud Tonus e Tommy Searle. Sfortunato invece Jeffrey Herlings, caduto alla partenza e 22° dopo essere ripartito notevolmente attardato.

GP di Gran Bretagna
Qualifiche MX1
1. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 25:02.317; ; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:01.995; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:16.088; 4. Tanel Leok (EST, TM), +0:16.910; 5. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:23.806; 6. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), +0:29.492; 7. Billy Mackenzie (GBR, Kawasaki), +0:30.642; 8. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:31.256; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:32.511; 10. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:34.977; 11. Shaun Simpson (GBR, Honda), +0:38.665; 12. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:41.496; 13. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), +1:02.900; 14. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +1:05.773; 15. Brad Anderson (GBR, Honda), +1:10.303; 16. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), +1:12.878; 17. Martin Barr (GBR, KTM), +1:21.719; 18. Herjan Brakke (NED, Yamaha), +1:27.661; 19. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), +1:28.006; 20. Manuel Monni (ITA, Honda), +1:33.878; 21. Günter Schmidinger (AUT, Honda), +1:35.301; 22. Alex Snow (GBR, Kawasaki), +1:41.659; 23. Alfie Smith (GBR, Aprilia), +1:43.387; 24. Gert Krestinov (EST, Kawasaki), +1:45.831; 25. Matthias Walkner (AUT, KTM), +1:46.374; 26. Nathan Parker (GBR, KTM), +1:55.097; 27. Ivo Steinbergs (LAT, Kawasaki), +2:00.103; 28. Tom Church (GBR, KTM), +2:12.803; 29. Toni Eriksson (FIN, Kawasaki), +2:18.780; 30. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 31. Loic Leonce (FRA, Aprilia), -6 lap(s).


Qualifiche MX2
1. Ken Roczen (GER, KTM), 25:10.677; ; 2. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:06.657; 3. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:09.836; 4. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:18.830; 5. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:24.377; 6. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), +0:24.892; 7. Joel Roelants (BEL, KTM), +0:32.977; 8. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:48.847; 9. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:55.841; 10. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), +0:57.603; 11. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:00.791; 12. Elliott Banks-Browne (GBR, Honda), +1:15.079; 13. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:18.883; 14. Nicolas Aubin (FRA, KTM), +1:24.741; 15. Nick Triest (BEL, KTM), +1:27.919; 16. Mike Kras (NED, Suzuki), +1:31.698; 17. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), +1:32.069; 18. David Adam (FRA, Yamaha), +1:36.981; 19. Even Heibye (NOR, KTM), +1:38.335; 20. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:39.517; 21. Filip Bengtsson (SWE, KTM), +1:51.697; 22. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +1:52.371; 23. Julien Lieber (BEL, KTM), +1:53.934; 24. James Cottrell (GBR, Honda), +1:55.024; 25. Lewis Tombs (GBR, Honda), +1:57.259; 26. Jordan Booker (GBR, KTM), +1:58.764; 27. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), +2:04.807; 28. Roberts Justs (LAT, Honda), +2:19.292; 29. Ivo Monticelli (ITA, Honda), +2:22.845; 30. Sean Mitchell (ZIM, KTM), -1 lap(s); 31. Giacomo Del Segato (ITA, KTM), -1 lap(s); 32. Stuart Edmonds (IRL, TM), -1 lap(s); 33. Mihail Cociu (MDA, Honda), -1 lap(s); 34. Viacheslav Golovkin (RUS, Kawasaki), -1 lap(s); 35. Max Anstie (GBR, Kawasaki), -2 lap(s); 36. Damon Strydom (GBR, KTM), -11 lap(s).

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda jenk » 21 ago 2011, 10:39

MXGP MATTERLEY BASIN QUALIFICHE - POURCEL E ROCZEN

Immagine

Ecco il primo segnale: sorprendente ed atteso almeno un paio di Gran Premi. Christophe Pourcel che torna a vincere fa notizia. Il francese che guida come non faceva da un po' è un piacere per gli amanti delle tecnica di guida. Partito terzo, il pilota della Kawasaki ha impiegato meno di un giro a liberarsi di Boog per portarsi nella scia di Frossard. I due si sono scambiati più volte la posizione di testa nella qualifica che apre il Gran Premio d'Inghilterra. A metà del tempo regolamentare Pourcel ha messo fra se ed il connazionale una manciata di metri che gli sono bastati per controllare il rivale fino al traguardo.

Complice una partenza mediocre, Cairoli non è andato oltre la terza posizione finale in una MX1 decimata. Cinque tra i top ten sono fuori per infortunio: Desalle, Philippaerts, Ramon, De Dycker ed anche Bobryshev a cui è stata riscontrata la frattura di una vertebra cervicale (C7) dopo la caduta con Desalle nel campionato belga.

Detto di Pourcel, Frossard e Cairoli, il quarto posto nella qualifica del Gran Premio d'Inghilterra è stato appannaggio di Leok che ha preceduto Boog ed un ottimo Guarneri.

Immagine

Monologo Roczen nella classe MX2. Il tedesco ha fatto quelle che più volte ci ha mostrato in questa stagione. Partenza al comando e fuga solitaria fino alla bandiera a scacchi in quella che ha definito essere la pista più bella della stagione. Dietro è stata lotta vera nelle battute iniziali tra Tonus e Paulin. Ad avere la meglio è stato il pilota di Rinaldi mentre lo svizzero di Dixon ha comunque concluso ottimo terzo davanti a Searle e a Van Horebeek. Assente Lupino, l'Italia della MX2 è stata quella del 29.o posto di Monticelli e del 31.o di Del Segato. Anstie ha concluso anzitempo la qualifica per noie meccaniche.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda superclod » 21 ago 2011, 19:28

Notizie di McKenzie?
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì
Avatar utente
superclod
 
Messaggi: 899
Iscritto il: 23 ott 2009, 21:46
Località: Bologna

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda jenk » 21 ago 2011, 20:22

Condizioni Tanel Leok e Billy Mackenzie
Prime notizie sui due piloti caduti


Impressionante l´incidente occorso a Matterley Basin tra Tanel Leok e Billy Mackenzie che è letteralmente atterrato sul pilota della TM.
Le prime notizie riferiscono che Tanel Leok sta bene: botte e graffi sono gli unici problemi per l´Estone della TM.
Riguardo a Billy Mackenzie, rimasto esanime a terra, ci assicurano che muove ogni arto del suo corpo ma che potrebbe aver riportato delle fratture. Sono in atto tutti gli accertamenti del caso.
Vi aggiorneremo non appena riceveremo ulteriori notizie.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda jenk » 21 ago 2011, 20:27

GP Inghilterra 2011 - Matterley Basin LIVE
Segui la gara in diretta


Il pistone più “americano” del Campionato del Mondo Motocross di Matterley Basin ha visto dominare in qualifica Ken Roczen che non a caso ha definito il tracciato il più bello della stagione, secondo Paulin che ha recuperato dopo una partenza non brillante. In MX1 Partenza al comando per Frossard superato da Pourcel che ha vinto la gara, al terzo posto Cairoli, poi Leok, Boog, Guarneri e Mackenzie.

Ultime notizie: Assente il Team Husqvarna data la botta presa da Leib in Rep. Ceka e la caviglia dolorante di Lupino,


Qualifiche
Classifica MX2: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 25:10.677; 2. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:06.657; 3. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:09.836; 4. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:18.830; 5. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +0:24.377; 6. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), +0:24.892; 7. Joel Roelants (BEL, KTM), +0:32.977; 8. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:48.847; 9. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:55.841; 10. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), +0:57.603;
Classifica MX1: 1. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 25:02.317; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:01.995; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:16.088; 4. Tanel Leok (EST, TM), +0:16.910; 5. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:23.806; 6. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), +0:29.492; 7. Billy Mackenzie (GBR, Kawasaki), +0:30.642; 8. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:31.256; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:32.511; 10. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:34.977;

Prima manche EMX125: Lo sloveno Tim Gajser porta a casa la vittoria della prima manche della EMX125, alle sue spalle un guardingo Simone Zecchina, poi Bogers, Van Doninck. Non ce la fa Samuele Bernardini che abbandona dopo le prove libere.

Prima manche MX2: Ken Roczen, non sbaglia la lartenza, alle sue spalle Teillet, Roelants, van Horebeek, Herlings, Paulin, Searle. Teillet commette una serie di piccoli errori e perde qualche posizione, Roczen scappa via. Paulin attacca Herlings che sembra in difficoltà e viene superato anche da Searle. Giornata storta per Tonus che commette una serie di errori, Searle attacca e supera Paulin, per gettarsi all’inseguimento di Roelants che si trova in seconda posizione, lo raggiunge quando mancano quattro giri e lo supera in volo. Roczen vince la manche, Searle è secondo, poi Roelants, Paulin, van Horebeek, Teillet, Herlings, Nicholls, Tonus, Charlier.

Prima manche MX1: Steven Frossard scatta al comando seguito da Pourcel, terzo è Mackenzie, poi Goncalves, Leok, Simpson, Boissiere e Cairoli che commette un piccolo errore nelle prime battute di gara. Scivola Leok e perde 4 posizioni, ma si rialza e torna ad attaccare. Frossard allunga leggermente, si compattano Mackenzie, Goncalves e Cairoli e dietro rinviene Leok. Mancano dieci minuti, Frossard è al comando, Pourcel lo segue a pochi metri, Cairoli riesce a portarsi al terzo posto tirandosi dietro Leok, poi Nagl, Mackenzie ma Goncalves passa l’inglese. Davide Guarneri rientra nei top 10. Pourcel si fa sotto a Frossard che fa spegnare la sua Yamaha e permette pilota Kawasaki di passare. Pourcel vince, Frossard è secondo Cairoli rischia di essere sorpreso all’ultimo giro da Leok, poi Nagl, Goncalves, Mackenzie, Guarneri, Anderson, Boissiere.

Seconda manche EMX125: Il Belga Damon Graulus, parte al comando davanti a Bogers, Zecchina e Sweewer sono i più veloci al via, Dunn recuepara ed a metà gara si porta secondo alle spalle di Graulus e predede Bogers e Zecchina che terminano nell’ordine.

Seconda manche MX2: Ancora Ken Roczen al comando, davanti a Herlings, van Horebeek, Searle, Roelants. Roczen va via di nuovo, Herlings nulla può, Searle si porta al terzo posto, alle sue spalle Teillet, Roelants, Tonus, Paulin in recupero dopo una brutta partenza. Paulin risale ancora e supera Tonus. Problema alla moto per Teillet che deve fermarsi, lo imita Roelants. Vince Roczen, Searle supera Herlings che rallenta all’ultimo giro, per un problema tecnico, quarto Paulin, poi Tonus, Nicholls, Charlier, Anstie, Tixier, Kullas.

Seconda manche MX1: Shaun Simpson scatta al comando davanti a Pourcel, Frossard, Campano. Pourcel cade e si ferma in mezzo all pista lasciando sfilare tutti gli avversari, quando decide di rialzare la moto non tira la frizione e la sua Kawasaki diventa una frusta e stende il francese che si ritira. Frossard attacca e passa Simpson nelle prime battute, alle loro spalle Davide Guarneri e Tony Cairoli che tocca il posteriore del brasciano e cade complice anche una buca. Frossard tenta di scappare, Simpson è secondo, Campano è terzo, Guarneri è quarto, Cairoli riparte dalla tredicesima posizione. Leok in baragge con Mackenzie, lo infila ma non ha lo slancio per chiudere il quadruplo che segue, Mackenzie gli plana addosso ed i due finiscono pesantemente a terra. Leok si rialza con le sue gambe, Mackenzie rimane a terra immobile (ha sbattuto violentemente in capo) ed è bandiera rossa. Il regolamento del Campionato del Mondo di Motocross, prevede che non essendo stato effettuato il 50% della gara si debba ripartire per una manche intera, quindi tutto annullato. Può ripartire anche Pourcel.
Secondo via: Pista veramente difficile, asciutta e molto bucata per il secondo via. Tony Cairoli scatta al comando, secondo è Pourcel, poi Goncalves, Barragan, Frossard che non perde tempo e si porta in terza posizione. Campano attacca e risale fino al sesto posto. Cairoli guida, Pourcel è secondo, Frossard arriva si porta alle sue spalle (Pourcel nella prima partenza si è fermato dopo poche curve quindi decisamente più fresco). Frossard porta un attacco magistrale a Pourcel, taglia una curva e fulmina in conterraneo che non può far altro che chiudere il gas. Guarneri riesce a superare Simpson e si porta al nono posto. Nagl risale, supera Campano e Goncalves e si porta in quinta posizione. Cairoli vince, secondo è Frossard, poi Pourcel, Barragan, Nagl che nel finale deve difendersi da Campano, Anderson, Strijbos, Goncalves, Boissiere. Termina undicesimo Guarneri, quindicesimo è Monni.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda jenk » 21 ago 2011, 20:33

GB MXGP. CAIROLI NONOSTANTE TUTTO. MX2 A ROCZEN

Immagine

GARE 2 MX1 MX2

Le gare vanno anche così. Quando il risultato sembra compromesso ecco che accade quel che non ti aspetti. Gara-2 MX1: sono passati sedici minuti dopo il via e Cairoli, partito male, caduto, e costretto ad inseguire, si vede regalare una nuova opportunità che può raddrizzare la sua domenica. Perché mentre Frossard è saldamente al comando, MacKenzie rovina addosso a Leok atterrando da un triplo salto in salita. Il pilota della Kawasaki resta esanime a terra, l'estone si risolleva. MacKenzie pare grave e la corsa viene interrotta per agevolare l'intervento degli uomini di soccorso.

Si ripartirà solo mezz'ora più tardi. E poiché il regolamento (per la verità atipico...) non considera la prima frazione corsa, tutto torna in gioco. Anche per Pourcel che era caduto e si era ritirato nel corso del primo giro.

La decisione non fa tutti felici (soprattutto chi come Frossard aveva la gara in mano) ma questo è quanto decide il direttore di gara.

Si riparte e questa volta Cairoli non sbaglia. Dalla prima curva esce al comando e da quella posizione non si schioderà. Dietro al siciliano ci sono Pourcel, Goncalves, Barragan e Frossard che impiega due tornate per portarsi in terza piazza. Dei tre davanti Cairoli è quello che sta meglio e un giro dopo l'altro guadagna metri. Frossard ne ha più di Pourcel e si prende la seconda piazza. Meglio non riesce a fare e la gara va in stallo. Le prime tre posizioni non cambieranno più e Cairoli vincerà manche e Gran Prmio. Un'ora prima in pochi ci avrebbero scommesso...

Barragan è quarto davanti a Nagl, Campano onora con la sesta piazza lo status di pilota ufficiale. Guarneri è undicesimo: peccato perché quando viene interrotta la prima frazione occupava la quarta posizione. Bene Monni giunto quindicesimo.

Nella generale Cairoli vola a quota 554 punti e precede Frossard con 472. L'assente Desalle resta fermo a 461. A Gaildorf la festa per l'iride numero cinque.

La MX2 i racconta l'ennesimo monologo di Roczen. Che ormai corre il suo campionato. Dietro i risultati sono decisamente meno prevedibili. Tant'è che Herlings perde la seconda piazza a vantaggio di Searle a mezzo giro dal traguardo; Paulin si rende protagonista di una grande rimonta che corona con la quarta piazza che vale il podio di giornata; Teillet è costretto al box per la rottura della catena quando stava correndo la miglior gara di stagione. Ecco allora che in gara-2 si definisce una classifica che vede Roczen, Searle, Herlings, Paulin, Tonus e Nichols chiudere in quest'ordine.

Monticelli (18.o) marca i suoi primi punti di giornata.

Nella generale Roczen (590) fa un deciso passo verso il titolo. Nella generale il tedesco precede Herlings (547) e Searle (479).

GARE 1 MX1-MX2

Allora non è stato un caso. Dopo il successo in qualifica, Pourcel concede il bis nella prima delle due manche della domenica. Gara-1 MX1 porta la firma del talento francese, imprevedibile ed indecifrabile anche sulla pista inglese di Matterley Basin dove ha scoperto le sue carte solo quando ve ne è stato bisogno.

Accodatosi a Frossard dopo il via, Christophe ha seguito il connazionale per una buona mezz'ora. I due hanno guidato in tandem con un distacco che tra loro non ha mai superato i due secondi. A poche tornate dalla conclusione Frossard ha commesso un errore. Il motore della sua Yamaha si è ammutolito per un attimo e Pourcel ha avuto buon giocato a soffiargli la prima piazza che ha poi tenuto fino al traguardo.

Dietro ai due, piuttosto staccato, ha chiuso Cairoli. Il siciliano è stato costretto al recupero dopo la partenza intorno alla decima piazza. Il cronometro dice che Tony ha nel polso il ritmo per stare con i due francesi, ma per farlo deve partire meglio. Quarto è terminato Leok, che ha preceduto Nagl, Goncalves ed il rientrante McKenzie. Bene anche Guarneri, ottavo sotto la bandiera a scacchi.

Nella MX2 che aveva aperto il pomeriggio inglese non c'è stata storia. Almeno per quel che riguarda il successo. Roczen è scattato in testa e vi è rimasto fino al termine di gara-1.

Dietro la manche si è fatta via via interessante. Con il pubblico che ha sottolineato con gli applausi i sorpassi di cui si è reso protagonista il beniamino di casa: Tommy Searle. Il pilota della Kawasaki è partito tra la quinta e la decima piazza. Sesto al secondo passaggio, ha cominciato la sua rincorsa verso il podio. Al dodicesimo giro si è impadronito della terza piazza superando Paulin, fino a quel momento molto veloce, poi ha messo nel mirino Roelants che ha passato a quattro giri dalla fine. Roczen, Searle e Roelants davanti a Paulin, Teillet, ed ai deludenti Van Horebeek e Herlings. Fuori dai punti i nostri Monticelli e Del Segato.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito

Messaggioda jenk » 21 ago 2011, 20:35

EUROPEO 125 GB: ZECCHINA TABELLA ROSSA

GARA 2 - L'Italia che gioisce in Inghilterra non è solo quella di Antonio Cairoli. Con una gara regolare Zecchina si è riappropriato della tabella rossa nell'Europeo 125. La seconda manche è andata a belga Graulus, primo anche nell'assoluta di giornata davanti a Bogers ed al nostro Simone (quarto in gara-2).

Frazione da dimenticare per il vincitore di gara-1: Gajser. Il pilota del Team Silver Action è stato costretto al box prima del limite nella heat conclusiva.

Aspettando la prova decisiva di Fermo, Zecchina guida la generale con 214 punti. Un margine di vantaggio rassicurante sullo sfortunato Bernardini (185).

GARA 1 - In una domenica che inizia con l'incertezza del meteo (piove e spiove...), Simone Zecchina qualche certezza ce l'ha. Sono i ragazzini dell'Europeo 125 ad aprire il Gran Premio di Matterley Basin. Venti minuti più due giri da corrersi su una pista che è uno spettacolo.

Al via come detto non c'è Samuele Bernardini (tabella rossa dopo Loket) e Zecchina è pronto ad approfittare. La partenza del pilota di Castellari non è però delle migliori. Esce dalla prima curva in decima posizione ma al termine del giro d'apertura è già quinto. Un giro più tardi è quarto. In testa Bogers sembra guidare sicuro nonostante le pressioni di Gajer che precede di pochi metri Zecchina. Per metà gara succede poco. Poi tra settimo ed ottavo giro la manche cambia volto: Gajer prende il comando mentre Zecchina si porta in seconda posizione. Bogers si ritrova al terzo posto e in quest'ordine i tre chiuderanno la manche.

I nostri: Bonini 15.o; Marchelli 17.o; Furlotti 21.o; D'Aniello 26.o.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP del Regno Unito [+ EMX 125]

Messaggioda jenk » 21 ago 2011, 21:53

A Cairoli la quinta vittoria: ora è ad un soffio dal titolo!
La splendida pista britannica registra un'altra vittoria MX1 del messinese e di Roczen nella MX2 ed entrambi sono ad un passo dalla tabella numero uno


Immagine

Tony Cairoli ha tirato fuori l'ennesimo coniglio dal suo magico cappello e, in barba a tutti quanti credevano che tirasse i remi in barca pensando solo al titolo, si è aggiudicato la sua quinta vittoria stagionale. Terzo nella prima manche con l'intermezzo di una uscita di pista dopo un contatto con Davide Guarneri che lo ha costretto a rimontare le posizioni perdute, nella seconda manche, ripetuta dopo lo scontro tra Billy MacKenzie e Tanel Leok che ha costretto gli organizzatori ad interrompere la corsa per poter soccorrere il pilota scozzese, il campione in carica ha portato la sua KTM SX-F 350 per prima al traguardo dopo una partenza al fulmicotone ed una condotta di gara irreprensibile con cui ha tenuto a bada sia Christophe Pourcel che Steven Frossard.

Il francese della Kawasaki in questa su terza gara stagionale ha rotto il ghiaccio calcando le posizioni che gli si addicono, favorito dall'assenza per infortunio di ben cinque dei primi dieci piloti della classifica iridata. Nonostante qualche errore (quello più grosso, quando è atterrato corto in un panettone al primo giro della seconda manche che lo ha fatto ripartire ultimo, se lo è visto abbonare in quanto la gara è stata sospesa) l'ex iridato MX2 ha vinto la prima manche ed è arrivato 3° in quella successiva chiudendo la giornata alle spalle di Cairoli.

La sua fortuna è stata quella del connazionale della Yamaha, che dopo in posto d'onore ottenuto in Gara 1 era in procinto di vincere la seconda prima che fosse stoppata, ed invece in quella ripetuta è partito non troppo bene ed ha accusato un calo alle braccia che però non fermato la sua corsa che la sua solita determinazione gli ha permesso di chiuderla al posto d'onore. Piazzamento che gli ha permesso i scavalcare Clement Desalle nella classifica iridata, che lo vede in seconda posizione staccato di 82 lunghezze da Cairoli con poche speranze di riuscire a fermare l'avanzata trionfale del messinese, al quale ora bastano due punti per conquistare il terzo titolo consecutivo della classe regina.

Nei top ten anche Davide Guarneri, che ha chiuso 8° la frazione iniziale ed era proiettato verso il 4° posto in quella successiva poi interrotta; nella seconda manche disputata è invece partito non troppo bene, e anche per via del dispendio di energie causato dalla pista notevolmente deteriorata ha tagliato il traguardo 11° chiudendo il GP 8° assoluto. 18° invece Manuel Monni, alla sua seconda gara dopo 45 giorni di convalescenza, con un 19° in Gara 1 per una scivolata ed un 15° in Gara 2 nonostante il comprensibile col fisico. Un passo in avanti rispetto a Loket, con l'obiettivo di essere pronto per il Motocross delle Nazioni europeo che si corre in Bulgaria ai primi di ottobre.

Ken Roczen ha centrato la sua settima doppietta stagionale con una superiorità disarmante. A nulla hanno potuto fare Tommy Searle e Gautier Paulin che lo hanno accompagnato sul podio. Solo 4° Jeffrey Herlings, meno incisivo del solito tanto da perdere all'ultimo giro della frazione conclusiva la seconda posizione.
La prova dell'europeo 125 si è corsa senza il leader Samuele Bernardini causa la frattura del radio della mano destra riportata sette giorni prima a Cingoli, e così la tabella rossa di capoclassifica è passata nelle mani di uno stoico Simone Zecchina terminato 3° nonostante la lussazione di un dito della mano al primo giro della seconda manche.

GP di Gran Bretagna
Assoluta MX1
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 45 p.; 2. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 45 p.; 3. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 44 p.; 4. Maximilian Nagl (GER, KTM), 32 p.; 5. Brad Anderson (GBR, Honda), 26 p.; 6. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 25 p.; 7. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), 23 p.; 8. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), 23 p.; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), 22 p.; 10. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), 21 p.; 11. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 21 p.; 12. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), 18 p.; 13. Tanel Leok (EST, TM), 18 p.; 14. Shaun Simpson (GBR, Honda), 16 p.; 15. Billy Mackenzie (GBR, Kawasaki), 14 p.; 16. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 10 p.; 17. Matthias Walkner (AUT, KTM), 8 p.; 18. Manuel Monni (ITA, Honda), 8 p.; 19. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), 5 p.; 20. Günter Schmidinger (AUT, Honda), 4 p.; 21. Gert Krestinov (EST, Kawasaki), 4 p.; 22. Tom Church (GBR, KTM), 4 p.; 23. Martin Barr (GBR, KTM), 3 p.; 24. Herjan Brakke (NED, Yamaha), 2 p.; 25. Alex Snow (GBR, Kawasaki), 1 p.

Campionato MX1 dopo la 12.a prova
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 554 p.; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 472 p.; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 461 p.; 4. Maximilian Nagl (GER, KTM), 410 p.; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 387 p.; 6. Rui Goncalves (POR, Honda), 371 p.; 7. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 308 p.; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 279 p.; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 272 p.; 10. Ken de Dycker (BEL, Honda), 268 p.; 11. Tanel Leok (EST, TM), 247 p.; 12. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 229 p.; 13. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 225 p.; 14. Shaun Simpson (GBR, Honda), 186 p.; 15. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), 177 p.; 16. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), 162 p.; 17. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), 84 p.; 18. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), 83 p.; 19. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), 69 p.; 20. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), 60 p.; 21. Marc de Reuver (NED, Yamaha), 55 p.; 22. Matthias Walkner (AUT, KTM), 48 p.; 23. Günter Schmidinger (AUT, Honda), 40 p.; 24. Brad Anderson (GBR, Honda), 38 p.; 25. Manuel Monni (ITA, Honda), 33 p.; 26. Jason Dougan (GBR, Yamaha), 26 p.; 27. Christian Craig (USA, Honda), 21 p.; 28. Herjan Brakke (NED, Yamaha), 18 p.; 29. Marvin Van Daele (BEL, Honda), 17 p.; 30. Benjamin Townley (NZL, Kawasaki), 15 p.; 31. Gert Krestinov (EST, Kawasaki), 15 p.; 32. Loic Leonce (FRA, Aprilia), 15 p.; 33. Billy Mackenzie (GBR, Kawasaki), 14 p.; 34. Martin Barr (GBR, KTM), 11 p.; 35. Tom Church (GBR, KTM), 11 p.; 36. Ivo Steinbergs (LAT, Kawasaki), 11 p.; 37. Kevin Wouts (BEL, Kawasaki), 8 p.; 38. Luis Correia (POR, Yamaha), 7 p.; 39. Antonio Jorge Balbi (BRA, Kawasaki), 6 p.; 40. Roberto Castro Miranda (CRC, Honda), 5 p.; 41. Remi Nyegaard (NOR, Yamaha), 3 p.; 42. Hugo Basaula (POR, Kawasaki), 3 p.; 43. Weston Peick (USA, Kawasaki), 3 p.; 44. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), 3 p.; 45. Jeremy Delince (BEL, KTM), 2 p.; 46. Yentel Martens (BEL, KTM), 2 p.; 47. Joao Paulino da Silva (BRA, Honda), 2 p.; 48. Milko Potisek (FRA, Honda), 2 p.; 49. Kim Lindström (SWE, Yamaha), 2 p.; 50. Stuwey Reijnders (NED, Suzuki), 1 p.; 51. Luis Correa (ARG, Kawasaki), 1 p.; 52. Alex Snow (GBR, Kawasaki), 1 p.; 53. Alvaro Lozano Rico (ESP, Yamaha), 1 p.; 54. Cedric Lieber (BEL, KTM), 1 p.; 55. Cedric Soubeyras (FRA, KTM), 1 p.

Assoluta MX2
1. Ken Roczen (GER, KTM), 50 p.; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 44 p.; 3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 36 p.; 4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34 p.; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 28 p.; 6. Jake Nicholls (GBR, KTM), 28 p.; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 24 p.; 8. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 24 p.; 9. Jordi Tixier (FRA, KTM), 21 p.; 10. Joel Roelants (BEL, KTM), 20 p.; 11. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 19 p.; 12. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), 16 p.; 13. Nicolas Aubin (FRA, KTM), 15 p.; 14. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 15 p.; 15. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 13 p.; 16. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), 10 p.; 17. Filip Bengtsson (SWE, KTM), 8 p.; 18. Petar Petrov (BUL, Yamaha), 8 p.; 19. Nick Triest (BEL, KTM), 7 p.; 20. Elliott Banks-Browne (GBR, Honda), 6 p.; 21. Even Heibye (NOR, KTM), 5 p.; 22. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), 4 p.; 23. Ivo Monticelli (ITA, Honda), 3 p.; 24. Mike Kras (NED, Suzuki), 3 p.; 25. Lewis Tombs (GBR, Honda), 1 p.

Campionato MX2 dopo la 13.a prova
1. Ken Roczen (GER, KTM), 590 p.; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 547 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 479 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 425 p.; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 353 p.; 6. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 342 p.; 7. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 295 p.; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 287 p.; 9. Nicolas Aubin (FRA, KTM), 242 p.; 10. Joel Roelants (BEL, KTM), 226 p.; 11. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 203 p.; 12. Jake Nicholls (GBR, KTM), 193 p.; 13. Jordi Tixier (FRA, KTM), 171 p.; 14. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 133 p.; 15. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), 128 p.; 16. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), 125 p.; 17. Petar Petrov (BUL, Yamaha), 124 p.; 18. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 124 p.; 19. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 95 p.; 20. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), 90 p.; 21. Nick Triest (BEL, KTM), 87 p.; 22. Matiss Karro (LAT, Honda), 71 p.; 23. Mike Kras (NED, Suzuki), 62 p.; 24. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), 35 p.; 25. Nikolaj Larsen (DEN, KTM), 34 p.; 26. Elliott Banks-Browne (GBR, Honda), 23 p.; 27. Michael Leib (USA, Husqvarna), 23 p.; 28. Filip Bengtsson (SWE, KTM), 20 p.; 29. Valentin Guillod (SUI, KTM), 20 p.; 30. Marvin Musquin (FRA, KTM), 17 p.; 31. Travis Baker (USA, Honda), 16 p.; 32. Steven Lenoir (FRA, Yamaha), 16 p.; 33. Loic Larrieu (FRA, KTM), 15 p.; 34. Hector Assuncao de Freitas (BRA, Honda), 14 p.; 35. Even Heibye (NOR, KTM), 14 p.; 36. Julien Lieber (BEL, KTM), 13 p.; 37. Lars Oldekamp (GER, KTM), 12 p.; 38. Scott Champion (USA, Honda), 9 p.; 39. David Adam (FRA, Yamaha), 9 p.; 40. Jean Ramos (BRA, Honda), 8 p.; 41. Priit Rätsep (EST, Honda), 7 p.; 42. Petr Smitka (CZE, TM), 7 p.; 43. Ivo Monticelli (ITA, Honda), 7 p.; 44. Roberts Justs (LAT, Honda), 6 p.; 45. Bence Svoboda (HUN, KTM), 5 p.; 46. Jordan Booker (GBR, KTM), 4 p.; 47. Simone Zecchina (ITA, Suzuki), 4 p.; 48. Thales Villardi (BRA, KTM), 3 p.; 49. Giacomo Del Segato (ITA, KTM), 3 p.; 50. Eduardo Ferreira de Lima (BRA, Kawasaki), 3 p.; 51. Andrea Cervellin (ITA, Husqvarna), 2 p.; 52. Davis Ivanovs (LAT, Kawasaki), 1 p.; 53. Dakota Tedder (USA, Kawasaki), 1 p.; 54. Tevin Tapia (USA, KTM), 1 p.; 55. Lewis Tombs (GBR, Honda), 1 p.; 56. Dennis Baudrexl (GER, KTM), 1 p.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Prossimo

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti